Ghiandole sudoripare

Le ghiandole sudoripare sono piccole strutture tubolari non ramificate, il cui compito nel corpo degli umani e di altri mammiferi è quello di sviluppare e rilasciare il sudore sulla superficie della pelle.

Il corpo umano ha circa 2-2,5 milioni di ghiandole sudoripare, dislocate in tutto il corpo in modo non uniforme: la loro densità per centimetro quadrato di pelle può variare da 45-400 elementi. La più alta densità di ghiandole sudoripare si osserva sulla pianta dei piedi, sulle superfici posteriori delle mani e dei piedi e sulla pelle dei palmi. In particolare, le strutture del sudore non si trovano sulla testa del pene e del prepuzio negli uomini, così come all'interno delle labbra grandi e piccole delle labbra genitali, il clitoride nelle donne.

La struttura delle ghiandole sudoripare è piuttosto semplice: sono costituite da glomeruli secretori, situati a diverse profondità nel tessuto adiposo sottocutaneo e negli strati più profondi del derma e dei dotti escretori.

Funzioni delle ghiandole sudoripare

Ci sono due tipi fondamentalmente diversi di ghiandole sudoripare:

  • Ghiandole sudoripare (esocrine);
  • Ghiandole sudoripare apocrine.

Le ghiandole sudoripare o eccentriche sono il 99% di acqua, l'1% delle strutture contiene sostanze organiche e inorganiche che danno alla pelle una reazione acida. La quantità totale di sudore prodotto dalle ghiandole eccrine è regolata dal sistema ormonale e nervoso e dipende dalla densità delle ghiandole sudoripare e dall'intensità del loro lavoro. In media, le ghiandole sudoripare umane esocrine secernono circa 250-800 ml di sudore al giorno.

Le ghiandole sudoripare eccentriche aiutano a mantenere una temperatura corporea stabile, oltre a rimuovere tossine e sostanze nocive dal corpo. Sono responsabili della creazione di un film idro-acido-lipidico sulla superficie della pelle, un fattore idratante naturale che impedisce alla pelle di asciugarsi.

Ghiandole sudoripare apocrine si trovano principalmente sotto le ascelle, sulle ali del naso, le palpebre, nella zona genitale. Non sono coinvolti nei processi di termoregolazione, tuttavia, sono in grado di rispondere allo stress con l'aiuto di una secrezione viscosa che ha un odore specifico, che si forma a causa della fusione di grasso e colesterolo. La funzione delle ghiandole sudoripare di questo tipo è quella di regolare la microflora saprofitica dell'epidermide, prevenendo il verificarsi di infiammazioni cutanee.

Si ritiene che sia il segreto delle ghiandole sudoripare apocrine che stimola il sesso opposto - quindi sono anche chiamate ghiandole dell'odore sessuale.

Il picco dell'attività delle ghiandole sudoripare apocrine è osservato nell'adolescenza e si indebolisce man mano che la persona invecchia.

Ci sono diverse funzioni delle ghiandole sudoripare umane. Questi includono:

  • Sudorazione o attuazione della funzione protettiva della ghiandola sudoripare;
  • Sudorazione termoregolatoria Ottenuto per evaporazione del sudore dalla pelle;
  • Sudorazione psicogena. Ha differenze fondamentali rispetto alla termoregolazione, poiché si verifica solo nel caso di stress mentale e cessa immediatamente dopo l'eliminazione dello stimolo. Di regola, ha un carattere locale, che si forma sui palmi delle mani, suole delle gambe, ascelle, alcune parti del viso;
  • Inoltre, le ghiandole sudoripare supportano la funzione escretoria del corpo, liberandolo da una serie di prodotti metabolici tossici.

Malattie della ghiandola sudoripare

La maggior parte delle patologie associate al lavoro delle ghiandole sudoripare sono dovute alla presenza di malattie concomitanti nel corpo umano. Ci sono tali violazioni di questo corpo come:

Anidrosi: niente sudorazione. Questa malattia è causata dall'insufficiente attività delle ghiandole sudoripare o dallo sviluppo incompleto degli elementi nervosi. L'anidrosi è una delle sindromi del cancro polmonare acuto.

L'oligodidrosi è una malattia che ha radici comuni con anidrosi: è caratterizzata da sudorazione insufficiente e si manifesta più spesso in età avanzata a causa dell'invecchiamento della pelle.

L'iperidrosi è una malattia caratterizzata da un aumento della sudorazione. Ha una specie comune e localizzata. L'iperidrosi generale si manifesta con la secrezione incontrollata di sudore su tutta la superficie del corpo, localizzata è caratterizzata da una maggiore sudorazione delle singole parti del corpo - le ascelle, i palmi delle mani, le piante dei piedi. L'iperidrosi si osserva in persone affette da malattia geriatrica, tubercolosi, nevrastenia, psoriasi e neurodermite.

L'osmidrosi è una malattia caratterizzata da un odore sgradevole causato dalla decomposizione del sudore sotto l'influenza di alcuni batteri. L'osmidosi può essere causata da disturbi endocrini, sudorazione eccessiva, dermatite da pannolino e igiene personale.

L'idradenite (infiammazione delle ghiandole sudoripare) è una malattia che viene comunemente chiamata "mammella delle cagne". È caratterizzato da infiammazione purulenta delle ghiandole sudoripare sotto le ascelle, la regione delle labbra e l'ano. I sintomi di idradenite sono i seguenti: nello strato di grasso sottocutaneo c'è un piccolo indurimento doloroso, che aumenta ulteriormente. La pelle nella zona interessata si arrossa, si gonfia, compare un tumore che, all'apertura, rilascia una quantità significativa di pus.

Le cause dell'idradenite possono essere i disturbi ormonali del corpo (specialmente durante la menopausa), così come il blocco della ghiandola sudoripare a causa di dermatite da pannolino, abrasioni, infezioni batteriche (streptococchi, stafilococchi), uso frequente di antitraspiranti e scarsa igiene della pelle.

Un blocco indesiderato della ghiandola sudoripare per il corpo può essere prevenuto rafforzando l'immunità, un normale regime di assunzione di bevande, l'igiene personale, il rifiuto di antitraspiranti contenenti alluminio e zinco a favore dei deodoranti convenzionali.

Rimozione delle ghiandole sudoripare

Sotto la rimozione delle ghiandole sudoripare si intende un'operazione chirurgica progettata per stabilizzare il processo di sudorazione nelle persone che soffrono di iperidrosi.

Esistono diversi modi per trattare chirurgicamente l'iperidrosi:

  • Simpaticectomia endoscopica. Questa procedura consiste nell'inserire un tubo con una videocamera attraverso una piccola puntura sul retro o sul torace di una persona, con la quale il chirurgo determina l'area "colpevole" di eccessiva sudorazione e taglia il corrispondente tronco simpatico;
  • Liposuzione delle ghiandole sudoripare La rimozione delle ghiandole sudoripare viene effettuata introducendo nella cannula adiposa sottocutanea - un ago cavo, che succhia le ghiandole sudoripare;
  • Raschiamento. Nel sito di maggiore sudorazione, viene praticata una piccola incisione, dopo di che, sotto l'influenza dell'anestesia locale, le ghiandole sudorifere vengono raschiate con strumenti speciali.

La rimozione delle ghiandole sudoripare è un metodo radicale per risolvere il problema della sudorazione eccessiva, il cui risultato viene mantenuto per tutta la vita.

Malattie della ghiandola sudoripare

Le ghiandole sudoripare sul corpo umano sono distribuite in modo non uniforme. Sotto l'ascella, nell'inguine, sul palmo delle mani e la pianta dei piedi. La funzione delle ghiandole sudoripare è di raffreddare la superficie della pelle con acqua e rimuovere i prodotti metabolici dal corpo. Il sudore umano è sterile, ma viene rapidamente diffuso dai microrganismi, a seguito del quale l'odore appare. Poiché oltre 250 tipi di sostanze chimiche vengono rilasciate insieme al sudore, l'odore del sudore è diverso per ogni persona.

Malattie della ghiandola sudoripare

Le ghiandole sudoripare sul corpo umano sono distribuite in modo non uniforme. Sotto l'ascella, nell'inguine, sul palmo delle mani e la pianta dei piedi. La funzione delle ghiandole sudoripare è di raffreddare la superficie della pelle con acqua e rimuovere i prodotti metabolici dal corpo. Il sudore umano è sterile, ma viene rapidamente diffuso dai microrganismi, a seguito del quale l'odore appare. Poiché oltre 250 tipi di sostanze chimiche vengono rilasciate insieme al sudore, l'odore del sudore è diverso per ogni persona.

Le ghiandole sudoripare di diverse parti del corpo sono regolate da diversi centri, quindi le ghiandole sudoripare dei palmi e delle suole secernono un segreto in risposta a fattori mentali e non reagiscono affatto a un aumento di temperatura. Normalmente, vengono rilasciati da 500 a 800 ml di sudore al giorno, fino a 8 litri di sudore possono essere emessi al giorno in caso di malattie della ghiandola sudorifera o in condizioni di caldo. Le malattie delle ghiandole sudoripare causano principalmente disagio e disagio ai pazienti, oltre a contribuire allo sviluppo di altre malattie della pelle.

anhidrosis

L'anidrosi è una malattia della ghiandola sudoripare in cui non c'è sudorazione. L'anidrosi acuta si verifica a causa della disidratazione del corpo, in caso di avvelenamento con alcuni farmaci, come i farmaci, che contengono l'erba. L'anidrosi, come una malattia acuta delle ghiandole sudoripare, può verificarsi in gravi malattie infettive come il colera. L'anidrosi e altre malattie delle ghiandole sudoripare sono talvolta osservate in caso di tossicosi nelle donne in gravidanza e come conseguenza dopo la malattia da radiazioni. Malattie croniche delle ghiandole sudoripare come la loro ipoplasia e aplasia portano a forme croniche di anidrosi. Nei paesi con climi tropicali caldi, l'anidrosi è una malattia comune della ghiandola sudoripare.

Le principali cause delle malattie della ghiandola sudoripare per le quali non c'è sudorazione sono l'invecchiamento e il danno da radiazioni cutanee (dermatite da radiazioni). Lesioni del midollo spinale e disturbi nel sistema neuroendocrino portano anche a displasie e malattie della ghiandola sudoripare. Quando si assumono ganglioblocker e cholinoblocchi, l'anidrosi e altre malattie delle ghiandole sudoripare appaiono come un effetto collaterale temporaneo dei farmaci. Le condizioni isteriche, in particolare quelle causate da tumori del tronco cerebrale, possono anche causare malattie della ghiandola sudoripare, compresa l'anidrosi.

Clinicamente, una malattia delle ghiandole sudoripare, come l'anidrosi, si manifesta come una mancanza di sudore e pelle secca. Gli organi rimanenti ridistribuiscono la funzione della rimozione di sostanze tossiche dal corpo, e quindi vi è un aumento della quantità di urina, si possono osservare disturbi del tratto gastrointestinale. A causa di autointossicazione, stati febbrili di genesi poco chiara con vomito e varie reazioni vasomotorie sono abbastanza frequenti. Per confermare la diagnosi, vengono fatte iniezioni intradermiche di istamina e, se si verificano malattie anidrotiche delle ghiandole sudoripare, la pelle nel sito di iniezione è distorta ei dotti delle ghiandole sudoripare sono quasi invisibili.

Oligoidosi - sudorazione insufficiente. Si verifica principalmente nei pazienti anziani e di ittiosi. A seconda delle cause, l'oligoidosi e l'anidrosi possono essere focali e generalizzate.

Il trattamento delle malattie delle ghiandole sudoripare del tipo anidrotico richiede, prima di tutto, l'eliminazione o la correzione della causa. Se l'anidrosi è una malattia congenita delle ghiandole sudoripare, viene prescritta solo la terapia sintomatica. I complessi multivitaminici con un alto contenuto di retinolo e iniezioni di vitamina B12 migliorano le condizioni della pelle. Idratanti ed emollienti applicati localmente. I pazienti con anidrosi sono controindicati per lo sforzo fisico pesante e rimangono nelle stanze calde.

hydradenitis

Hydradenitis - una malattia di ghiandole di sudore, natura purulenta, che è più comune in donne di mezza età. Le principali cause di idradenite sono il blocco della ghiandola o del follicolo, i cambiamenti ormonali del corpo (gravidanza, menopausa). Eruzione di pannolino, trauma e infezione batterica sono fattori predisponenti per la comparsa di malattie purulente delle ghiandole sudoripare.

L'idradenite è localizzata più spesso sotto le ascelle, nelle zone perianale e inguinale. Questa malattia delle ghiandole sudoripare si manifesta clinicamente sotto forma di un nodulo denso con un diametro da 0,5 a 3 cm di una sfumatura viola-bluastra. I noduli possono essere multipli, nel tempo iniziano a sporgere sopra la superficie della pelle. Poiché questa malattia delle ghiandole sudoripare è di natura infettiva, potrebbe esserci un aumento della temperatura, debolezza. L'area interessata è acutamente dolorosa, gonfia e iperemica. Allo stesso tempo, l'edema è diffuso, a causa del quale è apparso il secondo nome dell'idradenite - la mammella della cagna.

La diagnostica dell'idradenite e di altre malattie delle ghiandole sudoripare si basa su un attento esame del paziente e sulla base delle sue lamentele. Se l'idrodenite si presenta in modo acuto, ad esempio, quando si rimane per lungo tempo in una stanza calda e inquinata, di solito non si ripresenta e, passando alla temperatura normale e alle condizioni igieniche, si verifica l'auto-guarigione.

Per il trattamento delle malattie infiammatorie delle ghiandole sudoripare, del sapone battericida, del trattamento con antisettici (soluzioni di iodio, acido borico e salicilico), si utilizzano procedure igieniche regolari (eccetto saune e bagni), pomate antimicrobiche come neomicina e tetraciclina.

Se il trattamento locale non è sufficiente, ricorrere al trattamento chirurgico e al ricevimento di farmaci antibatterici all'interno. Gli antibiotici vengono generalmente prescritti dopo un esame colturale e la determinazione della sensibilità dell'agente causale ai farmaci. Per prevenire la candidosi durante e dopo il trattamento, è indicato il fluconazolo. L'immunoterapia specifica per le malattie infiammatorie a lungo termine delle ghiandole sudoripare consiste nell'assunzione di gammaglobuline.

iperidrosi

L'iperidrosi è una malattia della ghiandola sudoripare che causa un'eccessiva sudorazione. L'iperidrosi si verifica più spesso con tubercolosi, reumatismi e altri processi infettivi pigri, che sono caratterizzati dall'esaurimento. Nei pazienti con eczema o psoriasi, la malattia della ghiandola sudoripare è più comune rispetto a quelli che non hanno patologie cutanee. Allo stesso tempo, l'iperidrosi è osservata sia nelle aree colpite che nella pelle clinicamente sana.

Iperidrosi parziale può verificarsi in modo riflessivo a causa di irritazione dei nervi olfattivo e gustativo quando si mangia cibi piccanti, a volte a causa di malattie infiammatorie della ghiandola parotide. L'iperidrosi nuda è considerata una caratteristica psicologica, non una malattia delle ghiandole sudoripare, poiché la sudorazione sotto le ascelle, quando il sudore scorre nei flussi, si osserva solo quando è completamente esposta in una situazione psicologicamente scomoda.

Le malattie delle ghiandole sudoripare nella pelle dei piedi con aumento della sudorazione si osservano nei pazienti con piede piatto. Fattori ereditari, trascuratezza dell'igiene personale, scarpe scomode e scomode, calzini e calze sintetiche, scarpe di gomma e finta pelle, predispongono anche a questo. A seguito di una prolungata esposizione a fattori avversi sulla pelle, il suo indice di acidità cambia, contribuendo all'emergere di malattie della ghiandola sudoripare, malattie fungine e varie infezioni. Di solito il sudore è abbondante, ha una consistenza appiccicosa e un odore sgradevole, che impedisce alle persone di condurre uno stile di vita attivo. Diagnosticare l'iperidrosi in base all'esame del paziente e alla presenza di disturbi.

Questa malattia delle ghiandole sudoripare richiede un trattamento complesso ea lungo termine. Il primo passo è limitare la quantità di liquido consumato e iniziare a prendere multivitaminici. Anche prescritto farmaci contenenti ferro, fosforo e calcio, sedativi dal gruppo di tranquillanti. In alcuni casi, l'atropina viene mostrata in forma di polvere. I frequenti rubdown caldi e i caldi bagni di phyto non caldi con estratto di salvia hanno un buon effetto. Preparazioni utilizzate localmente contenenti alluminio, acido borico, talco e zinco.

Per l'iperidrosi vengono raccomandati bagni a piedi con camomilla e corteccia di quercia, dopo di che la pelle viene pulita con una soluzione di permanganato di potassio e asciugata accuratamente con un asciugamano. Le procedure devono essere eseguite regolarmente, ma senza seccare la pelle. Polvere con talco, zinco e calzini di cotone con garza di posa tra le dita aiutano a eliminare l'odore sgradevole e normalizzano il lavoro delle ghiandole sudoripare. L'igiene personale, il lavaggio e l'asciugatura delle scarpe aiutano i pazienti con malattie delle ghiandole sudoripare a sentirsi a proprio agio e socializzare. Se le malattie delle ghiandole sudoripare, che sono accompagnate da una maggiore sudorazione, compaiono solo sotto le ascelle, l'elettrolisi dei capelli in questa zona come effetto positivo laterale riduce la sudorazione aumentata. Inoltre, si consiglia di pulire le erbe con il decotto - corteccia di quercia, camomilla, polvere con talco e zinco.

Osmidroz

L'osmidrosi è una malattia della ghiandola sudoripare in cui il sudore ha un odore fetido. L'osmidrosi è strettamente associata a problemi di igiene personale, disturbi mestruali e disturbi nel sistema endocrino. Nelle malattie degli organi interni, quando le ghiandole sudoripare assumono la funzione di rimuovere le tossine, il sudore può ottenere l'odore di urina e i cristalli di urea rimangono sul corpo. È necessario effettuare il trattamento e la correzione della malattia sottostante e osservare l'igiene personale.

Calore pungente

È una malattia delle ghiandole sudoripare, accompagnata da eruzioni cutanee di piccole vescicole piene di contenuti chiari o leggermente torbidi. Le aree colpite sono molto pruriginose e quindi facili da macerare. Calore e alta umidità contribuiscono alla diffusione del cece. In alcuni paesi, assume la forma di un'epidemia in determinati periodi dell'anno. L'obesità, la diatesi essudativa sono fattori predisponenti a questa e ad altre malattie delle ghiandole sudoripare. I bambini, specialmente quelli che sono eccessivamente avvolti e raramente bagnati, spesso soffrono di emorragia. La diagnosi viene effettuata sulla base dell'ispezione visiva, poiché gli elementi dell'eruzione si trovano in aree dove c'è il maggior accumulo di ghiandole sudoripare. Inoltre, ci sono macchie di sudore sui vestiti e umidità costante della pelle a causa del sudore.

Durante il trattamento, è necessario prima di tutto regolare le modalità di lavoro e di vita, per escludere il soggiorno in stanze calde e soffocanti, per scegliere vestiti dai tessuti naturali, per abbandonare l'uso eccessivo di sapone. Invece, fai regolarmente una bella doccia e fai il bagno con le infusioni di camomilla e la corteccia di quercia. Ad accessione di un'infezione secondaria è mostrata una terapia antibatterica adeguata.

chromhidrosis

La cromidrosi è una malattia rara della ghiandola sudorifera professionale. È osservato nei lavoratori che sono in contatto con rame, cobalto e altri metalli. Clinicamente si manifesta sotto forma di sudore colorato, il più delle volte il sudore è una tinta rossa. Tipicamente, la cromomosi è locale, poiché la colorazione del sudore è associata all'ossidazione delle sostanze del sudore a contatto con l'aria. Il trattamento consiste nell'eliminazione di fattori nocivi, nel mantenimento dell'igiene personale e nel consumo di grandi quantità di liquidi. Se necessario, prescrivi diuretici.

Malattie della ghiandola sudoripare

Le ghiandole sudoripare possono essere paragonate a minuscoli condizionatori progettati per adattare il corpo umano alle condizioni esterne. Il meccanismo è semplice: il sudore escreto si deposita sulla superficie della pelle ed evapora, assorbendo energia e riducendo così la temperatura corporea. Ciò avviene idealmente, ma nella vita reale, il processo di termoregolazione viene spesso violato dalle malattie delle ghiandole sudoripare, che portano al surriscaldamento e all'intossicazione del corpo. Il sudore è acqua in cui si sciolgono scorie e tossine (più di 250 sostanze chimiche e composti in totale), quindi i problemi di sudorazione dovuti a malattie della ghiandola sudoripare influiscono sulla salute - una persona ha mal di testa e debolezza.

Aiuto. La ghiandola sudoripare è un lungo condotto escretore (tubo) che inizia nel derma e si apre sulla superficie della pelle. In totale, ci sono circa 3,5 milioni di ghiandole sudoripare sul corpo umano. Il sudore è il segreto delle ghiandole sudoripare, costituito dal 98% di acqua con l'aggiunta del 2% di sostanze organiche e inorganiche.

Sul corpo non ci sono zone prive di ghiandole sudoripare, ma sono distribuite in modo non uniforme - il maggior numero si trova sotto le ascelle, sui palmi delle mani e la pianta dei piedi. Molto spesso, il sudore è menzionato in relazione al suo odore, piuttosto acuto e piuttosto sgradevole, ma risulta che il sudore stesso non ha odore, è dotato di microrganismi che vivono sulla superficie della pelle. Solitamente vengono rilasciati fino a 800 millilitri di sudore al giorno, ma nella stagione calda, la sua quantità aumenta molte volte, se, senza una ragione apparente, il sudore inizia a risaltare significativamente più o meno della norma, cioè c'è motivo di sospettare una delle malattie delle ghiandole sudoripare.

I sintomi delle malattie della ghiandola sudoripare:

  • mancanza di sudorazione con un aumento della quantità di urina escreta;
  • scarse ghiandole sudoripare che non aumentano con l'aumento della temperatura ambiente;
  • cambiamento della viscosità del sudore;
  • aumento dell'odore di sudore;
  • eruzione cutanea - bolle piene di liquido, e in casi avanzati - pus.

Cause delle malattie delle ghiandole sudoripare:

  • fattore ereditario;
  • blocco delle bocche delle ghiandole sudoripare;
  • insufficienza ormonale nel corpo (gravidanza, menopausa);
  • inosservanza delle norme igieniche, con conseguente dermatite da pannolino e infezione tissutale;
  • lesioni della pelle;
  • l'obesità;
  • malattie della pelle come eczema o dermatite;
  • vestiti e scarpe fatti di materiali artificiali;
  • lunga permanenza nell'ambiente caldo e inquinato.

Video: come prendersi cura della pelle per evitare le malattie delle ghiandole sudoripare

Malattie della ghiandola sudoripare

L'anidrosi è una malattia in cui il sudore non viene più rilasciato. Spesso l'anidrosi si sviluppa sullo sfondo della disidratazione o dell'intossicazione da droghe. Inoltre, le donne incinte e le persone che soffrono di malattie da radiazioni o malattie infettive gravi sono suscettibili di anidrosi. Se i prodotti di scarto non vengono rimossi da allora, il carico sui reni e sul tratto gastrointestinale, che spesso non riescono a far fronte e le tossine non sono completamente eliminate, aumenta, il che porta a stati febbrili accompagnati da vomito.

L'oligobidosi è una malattia delle ghiandole sudoripare quando c'è sudorazione, ma chiaramente non è sufficiente per il normale funzionamento del corpo. Questa malattia della ghiandola sudoripare è comune nelle persone anziane.

Hydradenitis - una malattia di ghiandole di sudore, caratteristica di donne «l'età di balzakovskogo». Con l'hydradenitis, la produzione di sudore può essere normale, l'essenza della malattia è nell'infiammazione della ghiandola sudoripare, provocata dall'ostruzione della sua bocca con sporcizia, grasso, cosmetici e anche con particelle cheratinizzate dell'epidermide. L'idradenite è purulenta e più spesso colpisce le ghiandole sudoripare situate nelle aree dell'ascella e dell'inguine. Esternamente, la malattia si manifesta sotto forma di noduli viola-bluastri fino a tre centimetri di diametro, dolenti al tatto e che si innalzano sopra la superficie della pelle. L'edema "versato" è osservato intorno a queste formazioni, a causa delle quali la malattia della ghiandola sudoripare ha un nome popolare - "mammella di cagna". L'idradenite è una malattia infettiva che colpisce l'intero corpo, a causa della quale la temperatura corporea del paziente aumenta e si sente debolezza. Talvolta l'idradenite si verifica come reazione al calore in condizioni in cui non è possibile fare la doccia. In tali situazioni, non è richiesto un trattamento speciale, la malattia delle ghiandole sudoripare passerà, con migliori condizioni di permanenza.

L'iperidrosi è una malattia delle ghiandole sudoripare, accompagnata da un'eccessiva sudorazione. A volte l'iperidrosi è un segno di malattie più gravi, come la tubercolosi, i reumatismi o i processi infettivi pigri. L'iperidrosi è una malattia piuttosto specifica che, a prima vista, può essere causata da strani motivi:

  • irritazione del gusto e recettori olfattivi con cibi piccanti;
  • infiammazione della ghiandola parotide;
  • esposizione del corpo in condizioni disagevoli;
  • piedi piatti (con iperidrosi delle piante dei piedi);
  • la paura;
  • indossare vestiti e scarpe fatti di materiali artificiali.

Con l'iperidrosi, il sudore diventa più vischioso (appiccicoso) e freddo e, inoltre, i pazienti notano quasi sempre un aumento di odore sgradevole. Il trattamento di questa malattia delle ghiandole sudoripare richiede molto tempo e viene effettuato in un complesso, perché a volte occorrono sedativi e tranquillanti per ridurre la sudorazione. Qualunque siano le cause dell'iperidrosi, tutti i pazienti beneficeranno di bagni caldi con infusioni di salvia o corteccia di quercia e frequenti strofinate calde. Bene ridurre i farmaci di sudorazione contenenti acido borico, talco, zinco e alluminio (esternamente).

L'osmidrosi è una malattia della ghiandola sudoripare estremamente sgradevole, accompagnata da un odore fetido. Le cause dell'osmidrosi si trovano nei disturbi del sistema endocrino e nelle malattie dei reni e dell'intestino. In tali situazioni, troppe tossine e scorie vengono espulse attraverso le ghiandole sudoripare, come si può giudicare dai cristalli di urea rimasti sulla pelle e dall'odore di urina che il sudore riceve. Con l'osmidrosi, il trattamento della malattia sottostante diventa decisivo.

Calore pungente - questa malattia delle ghiandole sudoripare è caratterizzata da eruzioni cutanee, che sono pruriginose piccole bolle piene di liquido. Il prurito è più comune nei bambini e negli adulti obesi. Per il calore pungente, è molto importante scegliere i vestiti giusti, preferibilmente con tessuti naturali che assorbono bene l'umidità e non interferiscono con la respirazione cutanea.

La cromidrosi è una malattia della ghiandola sudorientale che si manifesta nelle persone che sono in contatto con cobalto, rame e altri metalli con la loro occupazione. La cromomosi è caratterizzata dall'aspetto del sudore colorato, molto spesso rosso.

Trattamento delle malattie della ghiandola sudoripare

In caso di gravità lieve e moderata della malattia, la cosa più importante è l'osservanza degli standard sanitari e il trattamento della pelle con farmaci antibatterici. Per la disinfezione della pelle, viene utilizzato sapone con proprietà antibatteriche, ad esempio il catrame; soluzioni di iodio, acido salicilico e acido borico; unguenti antimicrobici, inclusi antibiotici.

Se le malattie delle ghiandole sudoripare vengono trascurate e si osservano grandi ulcere sulla pelle, allora solo i mezzi esterni per la cura della pelle dovrebbero essere integrati con l'uso di preparati contenenti antibiotici. Nei casi più gravi è necessario un intervento chirurgico.

Con la tendenza a sudare le malattie delle ghiandole, in particolare l'iperidrosi, le iniezioni di Botox vengono praticate sotto le ascelle. Tuttavia, questa procedura ha controindicazioni e può essere eseguita solo nel periodo di remissione. Molti pazienti vedono una soluzione al problema della rimozione dei peli sotto le ascelle. C'è una ragione per questa manipolazione, ma le creme depilatorie e depilatorie irritano la pelle, a volte provocando un'esacerbazione delle malattie delle ghiandole sudoripare, quindi è meglio usare tecniche hardware come l'elettroepilazione, l'epilazione laser o l'epilazione. I modi più radicali per sbarazzarsi della sudorazione sono chirurgici, come l'asportazione della zona ascellare e la rottura delle terminazioni nervose che controllano il lavoro delle ghiandole sudoripare. C'è un metodo più gentile di distruzione delle ghiandole sudoripare usando l'irradiazione laser.

Attenzione! In caso di malattie della ghiandola sudoripare, è necessario escludere la visita al bagno, alla sauna e alla piscina. Non è consigliabile fare il bagno, è meglio limitarsi a fare una doccia.

Cause e trattamento dell'idradenite da artrite

Hydradenitis sotto il braccio (codice L73.2) - infiammazione nei canali dei centri sudoripari apocrini, che assomiglia ad un ascesso. I sintomi principali sono l'infiammazione acuta e le crescite con pus sotto l'ascella. La malattia può diffondersi in una delle zone - nell'inguine, le pieghe del torace. La malattia colpisce spesso le donne di età compresa tra 15 e 60 anni. I bambini e gli anziani non si ammalano a causa dell'inerzia dei centri apocrine.

Quadro clinico

L'idrodenite sotto il braccio (codice L73.2 secondo la classificazione internazionale delle malattie) è sintomatica e la natura del decorso è simile alla foruncolosi (quando la ghiandola sebacea è bloccata). L'infiammazione provocatoria è un'infezione. Nell'area del suo ingresso nel centro apocrino, si formano uno o più infiltrati dolorosi bloccati. La principale differenza tra hydradenitis e foruncolosi è l'assenza di verghe necrotiche.

Lo sviluppo dell'infiammazione purulenta si verifica quando i canali del sudore nel tessuto sottocutaneo grasso vengono bloccati. Questo può essere causato da esacerbazioni della malattia di fondo. Una ghiandola sudoripare bloccata può anche formarsi senza l'influenza di patologie interne.

Esistono diversi gradi di gravità dell'idradenite, che si verificano con diversi sintomi di intensità. Le forme superficiali sono caratterizzate da iperemia e gonfiore della pelle, un netto deterioramento delle condizioni del paziente con un salto di temperatura fino a 40 ° C. Pericolosi sono la natura odontogena del flemmone, che si forma sul collo e i fuochi causati dallo smalto della carie dentaria.

La localizzazione di hydradenitis sotto le braccia è unilaterale, ma un ascesso può apparire su entrambi i lati. Spesso la malattia è localizzata all'inguine, sul collo o sotto il seno. La durata media della malattia con trattamento adeguato è di 14 giorni. Ma con una debole immunità, è possibile una ricaduta.

motivi

Hydradenitis sotto l'ascella (codice ICD L73.2) è un sottotipo di piodermite, una malattia della pelle con marcata infiammazione suppurativa causata da infezione dell'epitelio con cocchi piogeni. Questa categoria comprende l'inguinale, podgrudny, hydradenitis cervicale.

Le ghiandole apocrine soffrono a causa dell'infezione da batteri stafilococchi. I microbi possono ostruire tutti i centri del sudore nell'area del problema e penetrare negli strati più profondi della pelle attraverso microfratture, follicoli piliferi o attraverso il sistema linfatico da altri organi interni.

Il motivo principale per cui si verifica l'idrolisi è un ambiente costantemente umido causato da un'eccessiva sudorazione. I fluidi biologici sono un terreno fertile ideale per qualsiasi infezione virale, fungina o batterica. Mentre si sviluppa, i centri di sudore sono ostruiti. Questo porta al fatto che la ghiandola ostruita non è in grado di rilasciare completamente il liquido, quindi c'è un'infiammazione.

I principali fattori di rischio sono:

  • indebolimento del sistema immunitario;
  • alterazione ormonale o insufficienza nel corpo;
  • malattie del sistema endocrino;
  • dermatosi pruriginosa sulla pelle;
  • disturbi distrofici nelle ghiandole sudoripare;
  • l'obesità:
  • pelle di streptoderma;
  • malattie che provocano un malfunzionamento della NA centrale e vegetativa;
  • dieta malsana o diete analfabete per la perdita di peso;
  • digiuno regolare;
  • esposizione;
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali e immunosoppressori.

Il quadro clinico è aggravato dalle patologie gastrointestinali associate alla disfunzione digestiva e all'interruzione dei nutrienti. Inoltre, le cause di idradenite si trovano nella rimozione incurante dei capelli, a causa della quale ci sono microcracks e lesioni sulla pelle. Polvere, batteri penetrano nei centri apocrini, li sigillano. Di conseguenza, i centri intasati sono irritati, il che porta all'infiammazione. Non l'ultimo ruolo nella provocazione di infiammazione purulenta gioca un fallimento nel seguire le regole di base dell'igiene personale.

sintomi

L'infiammazione delle ghiandole sudoripare è caratterizzata dallo sviluppo graduale dei sintomi:

  • Al primo stadio si forma un piccolo nodulo doloroso, simile a un pisello: questo è il segno principale dell'inizio dell'infiammazione.
  • Il secondo giorno, la formazione aumenta fino a 20 mm di diametro, acquisendo una tonalità rosso porpora.
  • A poco a poco, nuovi noduli si formano attorno al fuoco principale dell'infiammazione. Si fondono rapidamente per formare un conglomerato.
  • Con un aumento dell'infiltrazione, il gonfiore nella zona ascellare cresce con la trasformazione del nodulo in una grande crescita di colore blu-viola, pieno di pus. Nelle vicinanze crescono i tubercoli con l'obiettivo principale. Tuttavia, anche un piccolo gesto della mano causa forti dolori.

I sintomi principali di hydradenitis:

  • una protuberanza crescente sotto l'ascella, che gradualmente si riempie di pus e inizia a fare male male;
  • gonfiore, gonfiore e arrossamento della pelle attorno al fuoco dell'infiammazione;
  • un salto di temperatura, raggiungendo 38-40 ° C, quando i nodi sono fortemente infiammati;
  • prurito intorno all'area problematica;
  • disagio frequente e dolore costante nella zona interessata.

complicazioni

La conseguenza è la diffusione dell'infezione nel sangue quando il follicolo pilifero o il canale del sudore è bloccato, in assenza di un trattamento adeguato a causa della vicinanza all'infiammazione sotto le ascelle dei grandi vasi sanguigni. Può svilupparsi un'idradenite purulenta (codice L73.2) di una forma recidivante, che richiede un trattamento a lungo termine e può spostarsi verso i tessuti e i centri sudici circostanti.

I principali fattori avversi che aumentano il rischio di conseguenze:

  • terapia inadeguata;
  • trattamento ritardato;
  • trascuratezza dell'igiene personale, specialmente nell'area delle ascelle;
  • la presenza di malattie di fondo che colpiscono l'immunità.

Se non si cura e si esegue una malattia infiammatoria ascellare, si verificano tali complicazioni:

  1. L'infiammazione è localizzata gradualmente in altre parti del corpo, diffondendosi all'inguine, sotto il torace, si verifica sulle labbra e in altre parti del corpo.
  2. Ascessi estesi dei tessuti molli.
  3. La formazione di phlegmon putrido.
  4. Lo sviluppo della linfoadenite nella forma cronica.
  5. Sepsi nel provocare processi patologici nel letto vascolare principale e nella diffusione dell'infezione nel sangue.
Torna al sommario

gravidanza

Il motivo principale per la comparsa della malattia durante la gravidanza sono i cambiamenti ormonali nel corpo femminile. Allo stesso tempo, il sistema endocrino viene ricostruito. Tali cambiamenti sono pieni di sviluppo della disbiosi cutanea, che provoca la progressione dell'idradenite. Il corpo della madre diventa suscettibile a tutti i tipi di infezioni. Di conseguenza, il processo cronico esistente è esacerbato o l'emergere di nuove patologie è provocata. Questo stato di immunità non contribuisce ad una protezione adeguata contro l'esposizione agli agenti patogeni.

Se la donna incinta notasse che l'ascella era infiammata, apparivano piccoli noduli patologici (anche non dolorosi), dovresti consultare immediatamente un medico. È impossibile ritardare, poiché man mano che la patologia si sviluppa, il rischio di danneggiare il bambino aumenterà.

diagnostica

Quale medico diagnostica la patologia dei centri di sudorazione? La diagnostica dell'idradenite viene effettuata mediante esame visivo da un dermatologo sulla base della specificità dell'apparenza della patologia. Per confermare la diagnosi utilizzando metodi di laboratorio. Inoltre nominato:

  • esami del sangue generali, i cui risultati indicano un'infiammazione purulenta da un aumento del livello dei globuli bianchi e una diminuzione dei globuli rossi;
  • test specifici con la raccolta di pus dal centro dell'infiammazione per determinare l'agente patogeno e la sua resistenza agli antibiotici, che è particolarmente necessario per il trattamento delle ricorrenti idroliti;
  • diagnostica per escludere patologie quali linfoadenite, linfoma, linfogranulomatosi, foruncolosi, tubercolosi.
Torna al sommario

trattamento

Quale medico devo contattare per curare l'idrolenite? Un dermatologo e un chirurgo si occupano dei problemi con i centri della pelle e del sudore. È possibile curare la patologia con l'aiuto di tali metodi:

  • un approccio conservativo basato su farmaci, trattamento con rimedi popolari, fisioterapia;
  • approccio radicale nell'eliminazione di forme gravi o complicate di patologia.

L'idradenite non è in grado di passare da sola, pertanto è necessario un intervento medico. È vietato spremere il pus dai noduli. Ciò consentirà la diffusione dell'infezione e causerà gravi complicazioni. Primo soccorso per la rilevazione dell'infiammazione delle ascelle, che si verifica a casa:

  1. È necessario rimuovere con attenzione i capelli dai luoghi vicini.
  2. Evitare l'ingresso di umidità, quindi la balneazione è esclusa. È meglio fare la doccia, avendo precedentemente sigillato l'area problematica con un cerotto adesivo.
  3. Riscalda i nodi con un asciugamano caldo ogni ora.
  4. Per riscaldare i fuochi dell'infiammazione con una lampada blu per 5 minuti. 3 p. / Giorno.
  5. L'estate è permesso riscaldarsi dal calore del sole per 30 minuti. 2 p. / Giorno.
  6. Pulire i noduli e la pelle con alcool di canfora più volte al giorno.

Queste misure e il trattamento corretto della cavità dolorosa accelerano la guarigione e non consentono alle infezioni da pus di penetrare in profondità nel corpo. L'idradenite non è contagiosa, ma una infezione che può andare incontro a contenuti purulenti può essere trasmessa quando un nodulo si rompe. Cioè, i vestiti del paziente e gli articoli per l'igiene personale (asciugamani, tovaglioli) saranno contagiosi.

farmaci

Trattamento di farmaci di hydradenitis basati sulla ricezione:

  1. antibiotici:
    1. "Eritromicina";
    2. macrolidi - per bloccare la sintesi della proteina patogena e l'inibizione dei microbi;
    3. "Tetracycline".
  2. Glucocorticosteroidi, come il "Triamcinolone" - per combattere l'infiammazione e le possibili allergie.
  3. Farmaci antipiretici - Paracetamolo.
    Il processo infiammatorio acuto è trattato dai seguenti schemi:

    1. l'iniezione di Triamcinolone miscelato con Lidocaina nel sito doloroso;
    2. l'introduzione del triamcinolone nell'ascesso, seguita dall'apertura dell'idradenite e del drenaggio per prevenire le recidive.

Il trattamento di hydradenitis in una forma protratta è fatto:

  • "Eritromicina", "Tetraciclina", "Minociclina";
  • "Prednisone" in casi gravi.
    La crema di Ichthyol e la lubrificazione "Levomekol" sono ampiamente utilizzati per alleviare i sintomi locali.
    Il trattamento dell'idradenite nelle prime fasi viene effettuato con Isotretinoina.
Torna al sommario

Elaborazione locale

Quando l'idrodenite è un trattamento locale particolarmente efficace basato sul trattamento del luogo colpito a casa con tali composti:

  • antisettici: sapone battericida, tintura al 5% di iodio, alcool borico al 2% o soluzione di acido salicilico;
  • unguenti anti-infiammatori che permettono al cono di dissolversi: ittiolo, Clindamicina, Neomicina, Levomekol, Levosina, Eritromicina.

Il trattamento dell'idradenite con grandi nodi e l'infiammazione su larga scala viene eseguito con iniezioni aggiuntive di una soluzione Novocaina all'1%, che aiuta in combinazione con un antibiotico (compresse e unguento).

È vietato fare da soli impacchi umidi, poiché contribuiscono all'accumulo di umidità e allo sviluppo dell'infezione dopo l'apertura di un ascesso. È meglio fare medicazioni con miscele curative.

operazione

Come trattare l'idrodenite con secrezioni purulente persistenti? In questo caso, la chirurgia è indicata. Se l'ascesso viene aperto e l'installazione del drenaggio non produce risultati a causa della formazione di molti piccoli ascessi nel sito di infiltrazione, il chirurgo esegue invece un'incisione profonda verso i tessuti sani.

L'intero substrato purulento e il tessuto adiposo infetto vengono rimossi. Dopo aver cicatrizzato la ferita, vengono eseguiti antibiotici e fisioterapia per escludere le ricadute.

Spesso, la forma più affilata dell'idradenite comporta l'asportazione completa di tessuti sensibili all'infiammazione e al tessuto sottocutaneo. Quindi il chirurgo esegue un intervento di chirurgia plastica con trapianto di un lembo di pelle da un'altra parte del corpo del paziente che viene applicato all'area esposta.

fisioterapia

Il corso di fisioterapia viene eseguito dopo l'intervento chirurgico e include i seguenti metodi:

  • fotochemioterapia, che ha lo scopo di aumentare la resistenza del corpo ai patogeni;
  • IF-terapia usata per alleviare il dolore sotto l'ascella;
  • quarzo;
  • terapia laser magnetica che ha un effetto analgesico e anti-infiammatorio.

Per il trattamento dell'idradenite ricorrente, l'ecografia, il quarzo, l'elettroforesi vengono utilizzati insieme all'assunzione di farmaci appropriati che aiutano i noduli a dissolversi.

Modi popolari

Ricette popolari per il trattamento di rimedi popolari, spesso usati per eliminare l'idrolenite:

  1. Condimento con una miscela di panna acida e farina di frumento. Sovrapposto su una garza, fissato alla zona problematica sotto le ascelle durante la notte. La medicina popolare eliminerà il blocco del centro del sudore.
  2. Fresco, foglie intere di lillà, piantaggine o cavolo come una medicazione applicata al nodo doloroso per 10 ore. L'applicazione frequente favorisce la guarigione.
  3. Unguento curativo da una miscela di tuorli d'uovo, farina di frumento, miele. Viene applicato sulla garza in uno strato denso quando si fasciano i coni infiammati a casa, durante la notte.
  4. Mezzi con cipolla bollita, tritata o decotto di assenzio, applicato all'ascella problema.
Torna al sommario

prevenzione

L'elenco delle misure preventive necessarie per la prevenzione dell'idradenite, che possono essere prese a casa:

  1. Regolare aderenza all'igiene personale, in particolare sotto l'ascella e l'inguine.
  2. La corretta dieta o nutrizione.
  3. Indossare abiti larghi realizzati con tessuti naturali.
  4. Sbarazzarsi del peso in eccesso.
  5. Depilazione e depilazione attente in ogni cavità dell'ascella e dell'inguine.
  6. Riduzione al minimo della quantità di deodorante utilizzato. L'eccessiva lubrificazione delle ascelle provoca il blocco dei centri del sudore, che crea le condizioni per lo sviluppo dell'infiammazione.
  7. Corsi regolari di terapia vitaminica per mantenere l'immunità e proteggere il corpo da influenze esterne negative.

La regolare e corretta prevenzione dell'idradenite contribuisce al miglioramento dell'attività dei centri di sudorazione e delle condizioni generali della persona.

Malattie delle ghiandole sudoripare: sintomi, trattamento, foto

Iperidrosi generale (iperidrosi totale)

Sotto questo nome, intendiamo sudorazione eccessiva, in primo luogo, sotto l'influenza di agenti che causano solo normale sudorazione fisiologica in una persona normale, e, in secondo luogo, in condizioni patologiche generali del corpo, ad esempio, malattie febbrili, nonché dopo irritazioni neuropsichiatriche. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'iperidrosi generale è simmetrica e universale, ma a volte vi è un aumento della sudorazione su una metà del corpo - iper drossun laterali.

Iperidrosi locale (iperidrosi parziale)

L'iperidrosi parziale è spesso limitata all'area dei palmi, alle suole delle ascelle, ai genitali e alla piega anale. Abbastanza spesso si osserva sul viso, sul cuoio capelluto, soprattutto nella peluria, con la seborrea. Spesso nel sudore abbondantemente separante c'è una significativa mescolanza di grasso, anche in aree della pelle prive di ghiandole sebacee, per esempio, sul palmo delle mani, in questi casi si parla di iperidrosi oleosa.

Quando l'iperidrosi palmarum spazzola più spesso freddo, sempre umido dal sudore appiccicoso, spesso untuoso, alla minima agitazione, tensione, aumenta la sudorazione. La macerazione permanente dell'epidermide può essere accompagnata dal distacco di essa. La pelle è molto sensibile, il che influenza seriamente la capacità di lavorare in alcune professioni, a volte le mani sudate rendono persino la professione un cambiamento. In caso di iperidrosi, allo stesso modo l'epidermide macerata si stacca a strati, le suole diventano molto sensibili e camminare diventa difficile. Le pieghe interdigitali formano spesso dermatite da pannolino con crepe profonde dolorose, queste ultime possono fungere da porte per l'infezione piogenica. Soprattutto per il paziente e spiacevole per gli altri è l'iperidrosi delle gambe. L'iperidrosi delle pieghe della pelle - ascellare, anale e degli organi genitali - in soggetti insufficientemente puliti provoca irritazione cutanea, favorisce l'introduzione di funghi (epidermofitonov, ecc.) Nella pelle e l'introduzione di infezioni piogeniche (idrodeniti).

Trattamento dell'iperidrosi locale.

È necessario mantenere la purezza della pelle ogni giorno con una singola o doppia asciugatura giornaliera con acqua di colonia o alcool (70 °). Si consiglia una varietà di rimedi per ridurre la sudorazione. Particolarmente comune è spolverare con tannoform, inizialmente miscelato con talco in un rapporto di 1:10 - 1: 5, quindi pulito. Molte persone usano acido salicilico con talco. Nei casi più gravi, si dovrebbe provare il metodo Gebra: quotidianamente, su una benda di lino, viene applicato uno spesso strato di unguento a diachilico per 1-2 settimane, il paziente rimane a letto; poi, quando l'esfoliazione abbondante avviene con cerotti, lavare i piedi con acqua tiepida e polvere con polveri essiccanti. Non si ottengono risultati cattivi (soprattutto con le estremità fredde e la sudorazione fetida), di notte, bagni locali caldi con una soluzione di permanganato di potassio per 10-15 minuti, seguiti dallo sfregamento di polvere di acido borico in polvere fine dopo l'essiccazione. Per il sudore delle ascelle, ogni giorno, al mattino e alla sera, eliminare le depressioni con alcol a 70 ° e cospargere con tannoformio, acido borico in polvere.

La radioterapia dell'iperidrosi non presenta particolari vantaggi rispetto al trattamento medico. Oltre al trattamento, sono necessarie misure igieniche: spesso cambiano gli abiti, soprattutto le calze, non indossare guanti e scarpe aderenti. Nelle calze è utile versare le suddette polveri, per evitare il verificarsi di cricche tra le dita inserendo strisce di garza. Infine, non bisogna dimenticare, nei casi appropriati, il trattamento generale.

Calore pungente (sudamina)

A seguito della sudorazione profusa, appare spesso un'eruzione comune di piccole vescicole, riempita in alcuni casi con un liquido completamente trasparente, in altri - un opalescente, torbido. Queste bolle sono circondate da uno stretto alone rosso brillante. Nel primo caso parlano di miliaria rubra, nella seconda -miliaria alba. Se, a causa del persistente sudore nei dotti escretori delle ghiandole gonfiore (che a volte accade dopo un attacco di sudore durante le malattie generali), c'è una massa di bolle sparpagliate, piene di chiare bolle liquide sulla pelle, che rimane invariata nel colore, quindi si parla di miliaria cristallina. Tutte queste varianti di calore pungente non causano affatto sensazioni soggettive o sono accompagnate da prurito, a volte intenso. Sono risolti molto rapidamente sotto l'influenza di contenuto igienico e spolverare con polveri di essiccazione indifferenti. Nelle pieghe della pelle, a contatto con le superfici, specialmente nei pazienti disordinati, l'edematizzazione cutanea, il dermatite da pannolino, che richiede un trattamento con unguenti indifferenti, paste astringenti, può svilupparsi a causa del calore pungente.

Malattie dei capelli

Pelosità (ipertricosi)

La pelosità è chiamata crescita dei capelli insolitamente abbondante, specialmente nei luoghi in cui la maggior parte delle persone rimane glabra. Esistono ipertricosi congenite e acquisite, localizzate e universali.

La pelosità congenita è molto rara. "Le persone pelose", "le persone della foresta", "i cani della gente" sono già nati con i capelli che coprono quasi tutta la pelle, incluso il viso, o nei primi 3-5 anni sono caratterizzati da un'abbondanza di peli morbidi, e solo gradualmente questi ultimi si colorano a lungo, capelli sottili e ispidi o corti.

La pelosità congenita limitata è ancora più rara, di solito si tratta di voglie, dove l'ipertricosi è solo uno dei dettagli della voglia.

Più spesso si tratta dello sviluppo di baffi e donne. Di solito, questa straordinaria crescita di capelli inizia alla pubertà o, al contrario, con l'inizio della menopausa. Talvolta l'ipertricosi eterogenea locale si sviluppa come conseguenza di una malattia degli organi genitali femminili, e la sua comparsa dopo la castrazione è stata osservata. Negli uomini, la pelosità eccessiva si trova spesso con un'abbondante crescita simmetrica dei capelli, oltre ai soliti posti sul petto, sulla schiena e sugli arti.

In molti casi di ipertricosi, vi è una chiara connessione con la malattia delle ghiandole endocrine, specialmente con iperfunzione o tumori della corteccia surrenale. È possibile che in alcuni casi l'ipertricosi locale sia causata da irritazioni locali a lungo termine di qualsiasi tipo: peluria posteriore nei movimenti, ipertricosi limitata dopo l'estensione delle mosche, uso di sfregamento con mercurio sul posto dell'ex flemmone, lacrimazione dei capelli di vellus, ecc.

Non ci sono trattamenti soddisfacenti per l'ipertricosi locale. La diatermocoagulazione funziona meglio. L'ago viene iniettato in ciascun follicolo pilifero e in 2-3 secondi viene superata una corrente di 1-1,5 A. Non si raccomanda l'epilazione meccanica e soprattutto radiografica, dopo che i primi, particolarmente ripetuti, spesso più spessi e più evidenti si sviluppano, il secondo dà solo l'epilazione temporanea, con l'uso ripetuto è sempre associata al rischio di una grave dermatite a raggi X. È possibile consigliare l'uso di unguenti decoloranti, come il peridolo.

Come appare l'ateroma sotto il braccio?

L'ateroma nell'ascella si presenta abbastanza spesso. Questa è una neoplasia benigna formata quando il dotto della ghiandola sebacea viene bloccato. Trovato prevalentemente nei giovani. Il principale pericolo di questo tumore è l'infiammazione, in cui vi è suppurazione, gonfiore e arrossamento del tessuto ascellare che circonda l'ateroma. Il contenuto di cisti infiammata può causare un ascesso. A volte un liquido viscoso dissolve la capsula e ne esce. Quando i contenuti penetrano nei tessuti molli, la prognosi diventa sfavorevole: i batteri e le tossine possono provocare lo sviluppo di cellulite o sepsi. Questa complicanza è estremamente rara, quindi l'ateroma è considerato un tumore sicuro.

L'ateroma è una cavità epidermica cistica formata dalla ghiandola sebacea quando il suo dotto viene bloccato. Viene spesso confuso con la wen. Una cisti è una formazione tumorale arrotondata piena di contenuti spessi. Consiste di cellule della pelle cheratinizzate e sebo. Nonostante il fatto che l'ateroma abbia un guscio ed è capace di aumentare di dimensioni, non può essere classificato come un tumore tipico. È incapace di degenerazione maligna, anche dopo aver raggiunto una grande dimensione. L'ateroma è una cavità che viene separata dai tessuti circostanti da una membrana che produce sostanze che fanno parte del suo contenuto.

La secrezione prodotta si accumula nella cavità, causando uno stiramento e un aumento delle dimensioni del suo guscio. Di solito, un tumore si forma a causa della sovrapposizione del dotto della ghiandola sebacea, tuttavia è possibile un altro meccanismo di formazione. Gli elementi degli strati superficiali della pelle possono penetrare attraverso il piccolo danno alla ghiandola, insieme al grasso, formano una massa viscosa caratteristica. Questa miscela forma una spina che ostruisce il lume del dotto escretore. Poiché la produzione di grasso e cheratina all'interno della cisti non si ferma, aumenta gradualmente di dimensioni. In questo caso, l'ateroma della mano può contenere i seguenti componenti: grasso, cheratina, cellule morte, colesterolo, capelli, batteri.

Indipendentemente dal meccanismo di formazione, tali formazioni hanno un aspetto e un carattere simile di sviluppo. Non sono pericolosi per la vita umana, anche se sono abbastanza grandi. Non germinano nel tessuto circostante e non li schiacciano. Esistono diversi tipi di tali neoplasie: oleaginose o dermoidi, cisti, steatocistomi, ateromatosi. Tutti questi tumori hanno gli stessi segni, quindi quando si effettua la diagnosi finale, questa classificazione non viene utilizzata. I dermatologi secernono ateromi congeniti e acquisiti.

Cosa rende gli ateromi?

Come sapete, i lipomi, che possono anche essere attribuiti all'ateroma, si formano quando i dotti sebacei si sovrappongono a secrezioni viscose o cellule della pelle cheratinizzate. I seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo del processo patologico:

  • malattie genetiche;
  • rash cutaneo;
  • l'acne;
  • infiammazione dell'epidermide;
  • disturbi metabolici che portano a cambiamenti nella consistenza del sebo;
  • inosservanza delle norme igieniche;
  • spremere l'acne;
  • uso a lungo termine di cosmetici;
  • danno alle ghiandole sebacee;
  • interruzioni ormonali;
  • infiammazione dei follicoli piliferi.

Come si manifesta una neoplasia?

La crescita di questi tumori non porta alla comparsa di segni caratteristici. Non causano dolore, non possono alterare e influenzare le terminazioni nervose. L'ateroma della spalla sinistra può essere considerato solo un difetto estetico. All'esame del paziente, un dermatologo trova un sigillo con confini chiari, situato sotto la pelle. Alla palpazione è determinata dalla consistenza densa ed elastica del contenuto della cisti. Gli ateromi sulle spalle hanno un'elevata mobilità, non si saldano con la pelle e non si trasformano in tessuti molli. La pelle sopra di loro rimane come prima. La cisti ha confini chiari, un punto scuro è visto nel centro del tumore. L'ateroma può infiammarsi, facendo gonfiare l'ascella, dolore alla palpazione e arrossamento della pelle. L'exudato infiammatorio a volte viene fuori.

Le principali complicanze dell'ateroma sono: infiammazione, suppurazione, blocco delle ghiandole sudoripare sotto il braccio. Una cisti fibrillante può degenerare in un ascesso del tessuto sottocutaneo. Questo processo è accompagnato da un aumento della temperatura, dal rilascio di contenuti purulenti con un forte odore sgradevole. Con lo sviluppo di tali complicazioni, il paziente dovrebbe consultare immediatamente un medico, altrimenti la dissoluzione della membrana cistica può portare alla penetrazione del contenuto nei tessuti molli.

L'ateroma è simile nell'aspetto al lipoma, ma questi sono diversi tumori. Quando si preme sulla zona interessata con movimenti drammatici, l'ateroma rimane al suo posto. Alla palpazione, i lipomi cambiano le loro forme, l'ateroma, questa qualità non è peculiare. Il metodo diagnostico principale è un esame da un dermatologo. Dopo l'intervento chirurgico, i tessuti possono essere inviati per l'analisi istologica, per eliminare la presenza di cellule tumorali. Il chirurgo si occuperà del trattamento dell'istruzione dell'area ascellare. Se l'infiammazione si sviluppa nella zona interessata, può essere eseguita una terapia conservativa prima dell'operazione, finalizzata a prevenire la diffusione di batteri nel corpo e ad alleviare sintomi spiacevoli.

Modi per rimuovere l'ateroma

Tali neoplasie vengono trattate con l'aiuto di operazioni quali l'esposizione al laser e alle onde radio e il classico intervento chirurgico. La più efficace e sicura è la distruzione delle onde radio, che non richiede una successiva sutura. L'operazione ha un breve periodo di recupero e un buon effetto cosmetico. È possibile sbarazzarsi di ateroma senza chirurgia?

Nessun unguento, lozione e compresse non sono in grado di eliminare la cisti sebacea. Anche i tentativi di spremere il suo contenuto non portano a risultati positivi. Il guscio dell'ateroma rimane sul posto e continua a produrre contenuti. Inoltre, l'apertura dell'ateroma con strumenti non sterili può provocare infiammazione, che richiederà un intervento chirurgico urgente. Non esistono misure preventive specifiche. Si ritiene che l'ateroma si verifichi il più delle volte nelle persone che soffrono di iperidrosi o che hanno la pelle grassa. Prevenire lo sviluppo di tumori benigni favorisce procedure igieniche regolari con l'uso di mezzi che riducono la secrezione di sebo. Altrettanto importante è la corretta alimentazione, è necessario abbandonare l'uso di cibi grassi e fritti, caffè, alcool.