Massaggiare con radicolite

Il massaggio con radicolite può alleviare le condizioni generali del paziente e ridurre significativamente la manifestazione di sintomi dolorosi. In combinazione con la terapia principale, il recupero avviene molto più velocemente.

I benefici del massaggio per la radicolite

La radicolite è una malattia comune caratterizzata da infiammazione dei plessi nervosi che si dipartono dal midollo spinale. Il massaggio è uno strumento terapeutico meraviglioso che influisce positivamente sulla condizione dei muscoli spinali. Con una forma ben scelta di massaggio e tecnica di esposizione, i benefici della procedura saranno evidenti dopo la prima applicazione. Nel corpo del paziente sarà osservato:

  • normalizzazione del tono muscolare;
  • alleviare la tensione e il dolore;
  • miglioramento della circolazione sanguigna;
  • linfodrenaggio;
  • ripristino della sensibilità dell'area interessata;
  • rafforzamento generale dei muscoli spinali.

Massaggio: radicolite - tipi e opzioni

Esistono molti tipi di massaggio, ma con radicolite più appropriata terapeutica, che avviene:

  • locale (o locale), rivolto esclusivamente all'area interessata;
  • impatto generale, che implica lo studio di tutte le parti del corpo (eseguite solo in presenza di malattie adiacenti alla radiculite).

La durata delle procedure dipende dagli indicatori di salute del paziente, dalla localizzazione della sciatica e dal grado di danno. Il massaggiatore può influenzare il corpo del paziente per 10 minuti e 40. Ogni sessione successiva dovrebbe durare più a lungo della precedente.

Per l'effetto del massaggio terapeutico è stato il più evidente, è necessario passare almeno 10 sessioni. Possono essere alternati a giorni di riposo. In totale, 1 corso di massaggio non dovrebbe andare oltre i confini di 20 giorni.

agopressione

Quando la digitopressione con radicolite viene utilizzata nella fase iniziale della malattia, quando sono visibili solo i segni primari della malattia. Agendo su punti lungo la colonna vertebrale, il dolore e lo spasmo muscolare possono essere ridotti. Di solito le aree stimolate nei luoghi di rilascio del plesso nervoso spinale, dove è localizzata l'infiammazione o ipertonico muscolare.

Il massaggiatore trova un punto doloroso, lo preme leggermente, quindi scorre ("avvita") il dito, lo trattiene per alcuni secondi (da 2 a 4), quindi diminuisce gradualmente la pressione. La procedura deve essere ripetuta almeno tre volte.

Massaggio classico

Il massaggio classico è più comune della digitopressione. Questa tecnica è utilizzata per il trattamento e per il recupero e la prevenzione. Lo scopo del massaggio è il rilassamento dei muscoli spinali, un effetto calmante sul sistema nervoso, un recupero fisiologico generale.

La tecnica di massaggio consiste di quattro fasi:

  • preparatorio (ictus, che porta al riscaldamento dei muscoli);
  • a metà profondità (impastando movimenti più intensi del massaggiatore);
  • profondo (sfregamento e massaggio dello strato inferiore del tessuto muscolare);
  • finale (uso di tecniche toniche).

Dopo la prima sessione, il paziente si sentirà sollevato nella schiena e migliorerà la mobilità del sistema muscolo-scheletrico.

Di seguito la tecnica del massaggio classico con video di radicolite.

Massaggio tailandese

Per il massaggio thailandese è caratterizzato da una grande profondità di esposizione, quindi la procedura deve essere eseguita solo dopo un massaggio classico. Lo specialista agisce sulla pelle della schiena con le sue mani, mettendo il suo peso su di loro. Pertanto, gli strati profondi della pelle si scaldano bene e il paziente si sente rilassato dopo la sessione, aumenta la flessibilità del sistema muscolo-scheletrico e la parziale o completa scomparsa della gravità della sindrome del dolore.

Il massaggio tailandese equivale a una visita al centro fitness ed è perfetto per coloro che non riescono, per qualche motivo, a condurre uno stile di vita mobile. Tuttavia, dovresti sapere che l'uso di questa tecnica ha molte controindicazioni, quindi, in presenza di sciatica prima di una sessione, dovresti consultare il medico.

Puoi scoprire tutte le possibili cause del mal di schiena qui. Leggi qui i sintomi e il trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale lombosacrale.

Principi di massaggio

La tecnica di eseguire tipi comuni di massaggio si basa sull'uso di quattro tecniche di diversa intensità, combinazione, durata.

  1. Accarezzare. Il massaggio inizia e termina con l'accarezzamento, ma l'intensità alla fine della procedura dovrebbe essere più alta che all'inizio. La ricezione è necessaria per rilassare i muscoli e il flusso sanguigno verso i vasi della schiena. Lo sforzo e la pressione dovrebbero essere leggeri;
  2. Impastare. Questa tecnica aiuta a ridurre gli spasmi e il dolore nei muscoli spinali, oltre a allungare le fibre. L'impastamento può essere fatto in diversi modi, ma la tecnica si basa sulla circonferenza del muscolo attraverso il palmo della mano (non dovrebbe esserci nessun lume tra l'area massaggiata e il palmo), sollevando senza i polpastrelli, girando e tornando alla posizione di partenza;
  3. Sfregamento. Le dita / bordo del palmo / parte di supporto del pennello del massaggiatore dovrebbero muoversi lungo le fibre dei muscoli lunghi della schiena, in un cerchio o zigzag, più intensamente di quando si impasta. Lo spostamento della pelle dovrebbe formare una piega cutanea. L'accelerazione accelera il flusso sanguigno, riduce il gonfiore dei plessi nervosi infiammati, aumenta l'elasticità muscolare e la mobilità;
  4. Vibrazioni. Succede intermittente e continuo. Il pennello del massaggiatore dovrebbe interessare l'area massaggiata, trasportando ritmicamente movimenti oscillatori. Durante l'esecuzione, la velocità e la pressione dovrebbero essere prese in considerazione: per la metà di una sessione di carattere, vibrazione intensa rispetto all'inizio o alla fine. La ricezione aiuta a rafforzare il flusso linfatico, ridurre il dolore, migliorare il metabolismo.

Il massaggio può essere doloroso, poiché la tecnica scelta richiede determinati sforzi ed effetti sul corpo del paziente (questo è particolarmente evidente in caso di scarsa circolazione e compattazione del tessuto muscolare). La quantità di carico ammissibile per ciascun paziente è individuale, perché per alcuni pazienti la procedura può causare un aumento della pressione sanguigna o addirittura una crisi ipertensiva. Ecco perché è molto importante assumere un atteggiamento responsabile nei confronti della scelta di uno specialista, la cui qualità del lavoro determina in larga misura il risultato finale del massaggio.

Controindicazioni

Il massaggio è controindicato in presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  • malattie della pelle;
  • oncologia;
  • la gravidanza;
  • l'osteoporosi;
  • malattie degli organi interni;
  • alta temperatura;
  • malattie virali, infiammatorie, infettive.

Il massaggio è uno strumento eccellente non solo per il trattamento della radicolite, ma anche per la sua prevenzione. Quando si eseguono procedure regolari da un paziente specialista competente, le complicanze e le recidive della malattia non sono terribili.

Libro: colonna vertebrale e articolazioni. Trattamento e prevenzione

Navigazione: Home Indice Ricerca libro Altri libri - 0

Capitolo 7. Digitopressione

La digitopressione - un massaggio con la parte piatta dell'unghia o la punta di un dito - non solo si è dimostrata negli ultimi 5.000 anni in Cina, ma si è sviluppata anche ai giorni nostri, diventando un metodo estremamente preciso ed efficace.

Per trattare una malattia usando solo un dito è conveniente ed efficace. La digitopressione può essere utilizzata da chiunque lo abbia padroneggiato. L'uso di questo metodo di trattamento dà risultati relativamente buoni nelle malattie associate a disturbi della colonna vertebrale e delle articolazioni. Le aree punteggiate della superficie della pelle del corpo, degli arti e della testa, che erano state agite con un dito, erano chiamate "kung-syue" nella medicina cinese, che significa "buco" o "buco", in seguito ricevuto il nome europeo - "punti biologicamente attivi".

La digitopressione viene eseguita:

1) dito medio

2) dito indice

3) pollice (estremità del dito o pressione del chiodo).

Sono utilizzate le seguenti tecniche:

Imbastitura delle dita, pressione delle dita, impastamento delle dita, puntura delle unghie.

Fig. 110. La posizione delle dita nella digitopressione: I - inserimento delle dita; II - pressione delle dita; III: a - finger impastare; b - unghia.

L'impatto sul punto può essere diverso nel tempo di esposizione e forza: forte, medio e debole.

Forte effetto - inibitorio (sedativo) ha un effetto analgesico. Il tempo di esposizione è di 3-5 minuti.

L'impatto medio è anche inibitorio (calmante). Ma è più debole e il tempo di esposizione è più breve (2-3 minuti).

Basso impatto - eccitante. L'irritazione viene eseguita con un dito forte e veloce. Tempo di esposizione 30 sec. Questo metodo di effetto stimolante non sarà preso in considerazione in questo capitolo, poiché solo l'effetto doloroso (lenitivo) viene applicato per il dolore associato alla colonna vertebrale.

Digitopressione per l'osteocondrosi cervicale

L'osteocondrosi cervicale nel periodo di esacerbazione è caratterizzata da dolori acuti al collo, che sono aggravati dal movimento della testa. Il dolore può essere dato al collo e al braccio (sindrome radicolare), aggravato da movimenti improvvisi, con il rapimento del braccio e sollevandolo. I movimenti delle articolazioni malate sono limitati, lungo i tronchi dei nervi si trovano punti di dolore. Con osteocondrosi cervicale, di regola, ci sono forti mal di testa.

In caso di osteocondrosi cervicale, dolore alla spalla e agli arti superiori, agiamo sui punti:

HE-GU (1), SHOW-SAN-LI (2), BIO-NAO (3), JU-GU (4).

Fig. 111. Digitopressione per osteocondrosi cervicale su mani, spalle e schiena

2. Sulle spalle e sul retro:

YES-ZHU (5), JIAN-CHUN-SHU (6), QUY-YUAN (7), JIAN-JING (8), JIAN-YU (9), NAO-SHU (10), JIAN-ZHEN (11) YES-CHUY (12). (figura 111.)

3. Sul collo e sulla testa:

NAO-HU (13), FEN-FU (14), TYAN-YU (15), TYAN-ZHU (16), SIN-SHE (17), TYAN-CHUAN (18). (figura 112.)

Con dolore severo c'è un forte effetto inibitorio per 3-5 minuti. Con l'indebolimento del dolore è l'impatto medio per 2-3 minuti.

Fig. 112. Digitopressione per osteocondrosi cervicale sul collo e sulla testa

Digitopressione per mal di testa

Il mal di testa è più spesso causato da spasmi delle arterie ed è causato da osteocondrosi cervicale. Per alleviare il mal di testa influenzare alcuni punti a seconda della posizione del dolore.

Punti di impatto sulla testa:

FAN-CHI (1), NAO-HU (2), QIAN-JIAN (3), HOU-DIN (4), BAI-HUI (5), JIAN-DIN (6), SHAN-SI (7). SHENG-TIN (8), TOU-WEI (9), YIN-TANG (10), TAI-YANG (11), SY-BAI (12), HE-GU (13), SHOW-SAN-LI (14), QUY-CHI (15), KUN-LUN (16), SAN-YIN-JIAO (17), JU-SAN-LI (18). (figura 113.)

Al punto è l'effetto inibitorio, se il mal di testa è associato con l'ipertensione; con ipotensione, un effetto stimolante per 30 secondi.

Digitopressione per radiculite toracica e nevralgia intercostale

Dolore al petto, dolore intercostale, dolore toracico, dolore nell'area del cuore sono i sintomi dell'osteocondrosi toracica. Quando i dolori al petto sono effetti molto efficaci sui punti:

XIN-JIAN (1), Jiu-San-Li (2), He-Gu (3), Wai-Guan (4), Qui-Chi (5), Da-Chu (6), Fei-Shu (7), XIN-SHU (8), DU-SHU (9), GE-SHU (10), GAN-SHU (11), DAN-SHU

(12), PI-SHU (13), YUN-MAN (14), YU-CHUN (15), LIN-XU (16), TAN-CHUN (17), BU-LAN (18). (figura 114.)

Fig. 114. Digitopressione per radicolite toracica e nevralgia intercostale

Al punto è l'effetto frenante.

Digitopressione per sciatica

La radicolite lombosacrale è caratterizzata da dolori acuti nella regione lombare, sacro e dolori alle gambe - lungo i nervi sciatico, femorale o altri. Questi dolori appaiono a causa della sconfitta delle radici spinali. Il dolore è solitamente causato da sollevamento pesi, movimenti bruschi e goffi, lunga guida durante il trasporto (a seguito di scosse), lunga permanenza sulle gambe, ecc.

In caso di malattia osteocondrotica lombo-sacrale, compaiono e si sviluppano malattie delle articolazioni: anca, ginocchio e caviglia. Uno dei tipi di auto-aiuto con la radicolite è il massaggio del punto personale ai seguenti punti:

KUN-LUN (1), SHU-GU (2), JIE-SI (3), ZHAN-GU (4), SAN-YIN-JIAO (5), CHEN-SHAN (6), WAY-JUN (7), WAY-YANG (8), YIN-MAN (9), CHEN-FU (10), HUAN-JUNG (11), XA-LIAO (12), JI-BIAN (13), CHUNG-LIAO (14), CHI-LIAO (15), SHAN-LIAO (16), DA-CHANG-SHU (17), MIN-MAN (18). (figura 115.)

L'impatto sul punto di frenata.

Fig. 115. Digitopressione per sciatica e nevralgia intercostale

I principali punti di trattamento della digitopressione

Le prestazioni del massaggio dovrebbero essere coerenti. Il grado e la durata dell'esposizione dovrebbero essere determinati dalla capacità della persona di tollerare il trattamento.

La durata della digitopressione è determinata dalla natura e dal decorso della malattia.

Prima di iniziare è necessario rilassarsi, non parlare, non pensare al possibile disagio che si verifica durante la digitopressione. I punti biologicamente attivi sono, di norma, molto dolorosi. Se il dolore che si alza nel punto è eccessivamente forte, questo indica il sito della lesione (punto o meridiano).

Se, dopo una sessione di trattamento, si presenta una sensazione di stanchezza, la dose di esposizione nelle sessioni successive deve essere ridotta.

Se dopo la procedura lo stato di salute è soddisfacente, la digitopressione continua a essere eseguita nella stessa modalità. Se la condizione migliora dopo la procedura, e il giorno successivo peggiora di nuovo, il trattamento deve essere eseguito ogni giorno, e dopo un po ', ripetere 2-3 sedute a settimana.

Il corso del trattamento non dovrebbe superare le 12 sessioni, quindi dovresti fare una breve pausa, dopo di che puoi iniziare il secondo corso.

Se dopo tre cicli di agopressione non si ottiene l'effetto terapeutico, il metodo di trattamento deve essere modificato.

La digitopressione può essere utilizzata per prevenire l'osteocondrosi. Nell'antico trattato medico "Huandinei-jing" si legge: "Dobbiamo trattare la malattia prima che appaia".

La digitopressione praticamente non causa quasi alcun effetto collaterale. Quando applicato, dà un buon effetto terapeutico. Le indicazioni per la digitopressione sono molto estese. Risultati positivi derivano dal trattamento della digitopressione per le malattie della colonna vertebrale, dalle conseguenze di lesioni a livello della colonna vertebrale e delle articolazioni, contratture articolari, paresi e atrofia muscolare, nonché da molte altre patologie associate all'osteocondrosi.

Controindicazioni comuni che escludono l'uso di qualsiasi massaggio includono: malattie del sangue, malattie della pelle, processi purulenti, trombosi vascolare, insufficienza cardiovascolare acuta e forme gravi di malattia mentale. Qualsiasi massaggio è particolarmente controindicato per i processi infiammatori acuti e tumori.

La digitopressione dà risultati relativamente buoni nel trattamento di alcune malattie acute, malattie croniche o dei loro sintomi, sebbene i limiti del suo uso non siano ancora del tutto chiari.

Va notato che la digitopressione è la più efficace, date alcune fasi della luna. È noto che la luna colpisce gli oceani, formando flussi e riflussi, fa salire la crosta terrestre. La luna influisce sia sulla massa plasmatica sia sul sistema nervoso del nostro corpo. Ha un'influenza ancora più importante sulle possibilità di energia umana.

Fig. 116. Schema delle fasi di rotazione della luna attorno al sole

Quindi, durante la luna piena, l'impatto sui punti biologicamente attivi, il massaggio terapeutico, gli esercizi dovrebbero essere calmanti. E durante la luna nuova richiede un massaggio tonificante e un esercizio attivo. Negli antichi libri cinesi si nota che con la Luna emergente, un punto viene preso il primo giorno, due punti nel secondo, e così via fino a quattordici punti fino alla metà del mese lunare. Quindi il numero di punti diminuisce, raggiungendo un punto, fino al confine della prossima luna nuova. È tutt'altro che semplice presentare l'intera immagine dell'influenza della luna sulla terra. I bioritmi lunari mensili riflettono solo una parte dei fenomeni naturali cosmici che colpiscono il corpo.

Le fasi lunari sono schematicamente mostrate in Fig. 116. La Luna è rappresentata in orbita (metà illuminata dal Sole) in varie posizioni relative alla Terra. All'interno sono mostrate diverse fasi della luna, in quanto sono visibili dalla terra.

Quando la Luna, quando si muove in orbita, è tra la Terra e il Sole, allora la sua parte non illuminata sarà rivolta verso la Terra, e in questo caso non è visibile dalla Terra - questa è la fase della nuova luna (1). Se la Luna si trova in una posizione direttamente opposta al Sole (5), una parte di essa rivolta verso la Terra sarà completamente illuminata dal Sole e la Luna sarà visibile dalla Terra come un disco completo - questa è la fase della luna piena. Quando le direzioni verso la luna e il sole formano un angolo di 90 °, allora metà della luna illuminata sarà visibile dalla terra. Queste fasi sono denominate il primo trimestre (3) e l'ultimo trimestre (7).

In 2-3 giorni dopo la luna nuova, un'ultima fase della luna sarà visibile sotto forma di una stretta falce (2).

Il periodo che va dalla luna nuova alla luna nuova è di circa 29,5 giorni solari medi ed è chiamato il "mese sinodico".

Il massaggio aiuta dalla radicolite?

La radicolite è un processo patologico che, nella maggior parte dei casi, viene trattato in regime ambulatoriale.

Il trattamento deve essere complesso e la percentuale di metodi non farmacologici rappresenta una parte importante del trattamento della sindrome radicolare.

Nelle condizioni di trattamento ambulatoriale, il paziente può organizzare per sé un massaggio in qualsiasi momento conveniente per lui.

contenuto

Quali tipi di massaggi possono essere utilizzati? ↑

Il massaggio ha un gran numero di proprietà che aiutano il paziente a far fronte alla sindrome del dolore e contribuiscono al primo risultato di un effetto positivo dalla terapia farmacologica.

Quando si eseguono varie tecniche di massaggio nel corpo, si verificano i seguenti fenomeni:

  • attivazione dei recettori del segmento del midollo spinale, che agisce indirettamente sulla radice danneggiata, avendo un effetto riflesso;
  • aumento del flusso di sangue al cuore;
  • nel tessuto sottocutaneo contiene un gran numero di mastociti, che hanno le proprietà delle ghiandole endocrine, perché la loro stimolazione porta al rilascio di sostanze biologicamente attive. A loro volta influenzano l'attivazione dei processi neuroumorali;
  • le contrazioni muscolari singole sono ridotte;
  • migliora la forza complessiva e il tempo di contrazione del gruppo muscolare. Di conseguenza, una struttura forte per la colonna vertebrale è formata dai suoi muscoli, che consente di ridurre il dolore e rendere la colonna vertebrale più mobile.

È necessario combinare il massaggio con esercizi.

agopressione

La digitopressione è progettata per avere un certo impatto sui singoli punti del corpo, responsabili di determinate funzioni.

I punti sul corpo si trovano dove i nervi sono il più vicino possibile alla superficie.

L'esposizione a queste aree consente di trasmettere segnali a organi e tessuti premendo, in modo riflessivo, attraverso il midollo spinale alla colonna vertebrale.

Questo massaggio è applicabile per radicolite quando:

  • c'è uno stadio acuto di sciatica;
  • punti di impatto esattamente definiti, che sono disposti secondo uno schema specifico.

L'impatto sul punto non dovrebbe durare più di 4 minuti.

L'obiettivo principale della digitopressione è il rilassamento muscolare, che è in ipertonia.

I punti principali di impatto sul retro sono i punti situati lungo la colonna vertebrale, in luoghi in cui i nervi spinali escono.

In primo luogo, il massaggiatore trova il punto necessario, quindi produce un "avvitamento" in un dito in senso orario fino al punto di impatto. Indugiando per 1-3 secondi nelle profondità del punto, il massaggiatore inizia a "svitare" un dito.

Questa azione viene ripetuta più volte. Una tale ricezione dura circa 15 secondi.

Per stimolare i muscoli atrofizzati, è necessario eseguire la stessa tecnica, ma solo più velocemente, con più pressione e una netta separazione del dito.

Massaggio classico

Il massaggio terapeutico (classico) è il tipo più popolare di massaggio ed è applicabile a molti processi patologici nella zona posteriore.

Quando si eseguono tecniche classiche per il trattamento della sciatica, devono essere considerati i seguenti punti:

  • immediatamente dopo il sollievo dal dolore, è impossibile applicare metodi grossolani come tagliare, spremere;
  • in presenza di impulsi del dolore che prevalgono negli arti superiori o inferiori, il massaggio può essere eseguito, ma solo sul dorso;
  • il metodo predominante dovrebbe essere impastare, che rappresenta circa il 40% dell'intera sessione;
  • se c'è una distrofia muscolare, allora è necessario aumentare la durata della macinatura al 50%;
  • se c'è un ipertonio locale, allora la vibrazione dovrebbe essere applicata più (nella solita procedura, i conti di vibrazione per il 5%);
  • l'effetto sui noduli muscolari di produrre, partendo dalla periferia, accarezzando i movimenti, spostandosi gradualmente verso il centro del nodulo. Dopo alcuni minuti, il dolore diventa opaco e dopo 4-5 sedute scompare del tutto;
  • la ricezione della sega e l'effetto sulla zona interbigtica sono eseguiti allo scopo di influenzare il tessuto connettivo;
  • il metodo del quadrante di influenzare i muscoli è ridotto al fatto che le parti periferiche del muscolo vengono utilizzate per la prima volta, quindi il massaggiatore si sposta gradualmente verso il centro e vengono rivelati punti dolorosi ai quali viene prestata maggiore attenzione;
  • usa una combinazione con un effetto punto;
  • i muscoli coinvolti nell'estensione della colonna vertebrale hanno bisogno della tecnologia dei tessuti molli, che viene ridotta a uno spostamento strato-a-strato del tessuto muscolare dai processi spinosi nella direzione laterale;
  • man mano che le condizioni del paziente migliorano, il massaggio deve essere eseguito con maggiore intensità e sforzo, ma non dovrebbero esserci sensazioni di dolore;
  • La facilità di esecuzione è indicata dalla facilità e riduzione del dolore nel paziente dopo la procedura di massaggio.

Dopo alcune procedure, può verificarsi un effetto collaterale, che si manifesta come inclusione di tessuti precedentemente inutilizzati nelle zone di impulso del dolore.

Per prevenire tali conseguenze indesiderate, è necessario massaggiare i gruppi muscolari che potrebbero essere responsabili della compressione dei nervi.

Massaggio al miele

Il massaggio al miele è anche notato dai medici come efficace. La sua tecnica si riferisce a rimedi popolari.

Prima di procedere direttamente alla procedura con l'aiuto del miele, è necessario eseguire le tecniche del massaggio classico per riscaldare la schiena.

Tecnica di eseguire massaggi con miele:

  • assicurarsi che il paziente non sia allergico al miele;
  • eseguendo un riscaldamento preliminare della schiena, in conseguenza del quale c'è un afflusso di sangue verso il luogo massaggiato. Un buon apporto di sangue aiuterà a raggiungere l'effetto desiderato;
  • mettendo la massa del miele. Il miele ha bisogno di prendere un po '. Sul retro servono circa 3-4 cucchiaini;
  • distribuire il miele sul dorso, mentre le mani non strappano la superficie della schiena;
  • la macinatura dovrebbe essere fino a quando il miele inizia a rimanere attaccato alle mani;
  • ora si infila i cretini con le mani.

La procedura continua fino a quando la massa del miele diventa grigia. Quindi copri la schiena con un asciugamano e una coperta.

Il principio base di un tale massaggio è che quando il miele è ispessito, il terapeuta deve eseguire i movimenti di presa, esercitando così un profondo effetto sui muscoli della schiena, riducendo la loro contrattura.

Dopo 15-20 minuti puoi lavare via il miele.

Può massaggiare

La base del massaggio in scatola è il meccanismo d'azione del vuoto.

Sotto la lattina, l'aria viene scaricata, il che contribuisce allo sviluppo di un effetto di aspirazione, in cui sangue e linfa si riversano nel luogo di applicazione, attivando così i processi trofici.

Quando radicolite tale massaggio è applicabile anche.

Principi del massaggio in scatola:

  • le tecniche di riscaldamento vengono eseguite prima della procedura, poiché i muscoli "freddi" non sono così sensibili alle tecniche di massaggio in scatola. Senza un precedente riscaldamento, possono verificarsi disagio e dolore;
  • Il massaggio in scatola viene eseguito sulle aree paravertebrali su entrambi i lati della colonna vertebrale, poiché ciò contribuisce al rafforzamento simmetrico dei muscoli;
  • i movimenti di massaggio dovrebbero essere eseguiti, come nel caso di un massaggio classico, lungo la corrente della linfa;
  • è possibile spostare il barattolo continuamente per 4-5 cm e ritorno;
  • È possibile influenzare non solo i muscoli della schiena, ma anche i punti, come con un massaggio puntuale, ottenendo un effetto riflesso da esso;
  • Dopo il massaggio, il paziente deve rimanere in posizione orizzontale sotto la coperta per un po 'di tempo per mantenere l'effetto di riscaldamento.

L'effetto di tale massaggio sarà evidente dopo 5-6 procedure per 10 minuti.

Nel collo il massaggio in scatola deve essere effettuato con cautela, un tempo limitato.

Terapia manuale - che cos'è? La risposta è qui

Massaggio tailandese

Quando si esegue un massaggio thailandese, il maestro ricorre a tecniche in cui il centro di gravità del massaggiatore si sposta e una parte significativa del suo corpo viene trasferita al punto di applicazione della forza.

Quindi, c'è un profondo impatto su muscoli, legamenti, tendini.

Quando la radicolite tale massaggio può avvenire solo senza esacerbazioni.

Principi del massaggio thailandese:

  • il paziente dovrebbe rilassarsi completamente, poiché i muscoli tesi possono essere feriti con una forte esposizione. Per il relax, è possibile utilizzare le tecniche del massaggio classico;
  • il massaggio viene eseguito premendo su vari punti biologicamente attivi, stimolando un effetto riflesso su un'area patologicamente alterata del corpo;
  • il massaggiatore usa dita, mani, avambracci, gomiti, piedi;
  • Un prerequisito per l'esecuzione del massaggio è un'elevata qualificazione del massaggiatore, poiché con la radicolite possono esserci complicazioni dalla procedura eseguita.

Il massaggio thailandese non può sostituire il classico, quindi si consiglia di usarlo solo nel caso dell'influenza positiva delle tecniche classiche.

Caratteristiche della procedura per il trattamento di diverse parti della colonna vertebrale ↑

Il massaggio del rachide cervicale è associato alle seguenti sfumature:

  • L'impatto su questa zona dovrebbe essere il più delicato possibile, dal momento che è impossibile esercitare una pressione sui vasi del collo. Sulla superficie laterale del collo, direttamente sotto la pelle, c'è la biforcazione dell'arteria carotidea, dove si trova il seno corto. La sua stimolazione può portare a un cambiamento di pressione, alla comparsa di sensazioni spiacevoli nella regione del cuore;
  • Il massaggio di aspirazione alla testa è un metodo efficace per combattere il deflusso venoso alterato dalla testa. Inizia ad esibirsi dalla "cima" alla periferia;
  • accarezzare, sfregare, impastare le tecniche dovrebbero prevalere e toccare e vibrare dovrebbe essere evitato.

Video: massaggio della zona collo e collo

Nella colonna vertebrale toracica, la radicolite è meno comune rispetto alla colonna lombare.

Nell'effettuare il massaggio, è necessario ricorrere agli stessi metodi della radicolite lombare.

Tuttavia, ci sono alcune peculiarità:

  • la presenza di ipertonia richiede un massaggio sui muscoli pettorali, sopraspastici;
  • il corso non deve essere inferiore a 10 sessioni;
  • per rilassare la cintura della spalla più massaggio vibratorio applicabile;
  • non applicare vibrazioni e picchiettando nell'area della proiezione del cuore;
  • impastare dovrebbe avvenire a strati, senza alcuno sforzo aggiuntivo, con un'immersione graduale man mano che i muscoli si ammorbidiscono.

La colonna lombare spesso soffre di sciatica - questo si manifesta con lombalgia, lomboscia, sciatica.

Il dolore al momento del massaggio deve essere interrotto.

Segui le regole:

  • dovrebbero prevalere le tecniche di accarezzamento e spinta;
  • nella seconda settimana del massaggio, iniziare a massaggiare la zona pelvica e il piede;
  • il massaggio segmentale della regione lombare con dolore intenso si riduce a un massaggio del sacro, dopo di che la regione del sacro-iliaco viene massaggiata in posizione seduta, quindi gli arti vengono massaggiati con movimenti di massaggio diretti dalla periferia al centro;
  • per massaggio segmentale, accarezzare, impastare, infeltrire, utilizzare vibrazioni leggere;
  • Puoi usare una tale tecnica come scuotere il bacino. Viene eseguito in posizione seduta, il massaggiatore posiziona il palmo con un bordo tra le costole e l'ala dell'Ilio, penetrando in profondità di alcuni centimetri. Quindi la vibrazione viene effettuata con il movimento graduale del palmo verso la colonna vertebrale. Se si verifica dolore, interrompere immediatamente la procedura.

Video: massaggio lombare

Come fare un massaggio? Suggerimenti per esperti ↑

Per ottenere un risultato corretto, specialmente per i pazienti con radicolite, è necessario chiedere aiuto agli specialisti, poiché le tecniche selezionate in modo improprio possono solo danneggiare il paziente.

Gli esperti raccomandano di seguire alcune regole:

  • il massaggiatore deve conoscere e comprendere chiaramente la posizione delle strutture anatomiche della persona e la causa della malattia;
  • essere pulito e in ordine;
  • essere in grado di eseguire tutte le tecniche di massaggio classico e altri tipi popolari;
  • deve sapere a cosa serve questa tecnica di massaggio per promuovere la guarigione e non provocare esacerbazioni;
  • le mani del massaggiatore devono essere ben curate: le unghie non devono sporgere dagli elettrodi, non dovrebbero esserci lesioni pustolose della pelle, calli, squame grossolane;
  • in misura diversa, le tecniche di base del massaggio classico dovrebbero essere eseguite: carezze, sfregamento, impastamento, vibrazione. Tutti gli altri sono applicabili secondo necessità o come raccomandato da un medico.

Quali sono i sintomi dell'osteocondrosi lombo-sacrale? La risposta è qui

Perché ci sono mal di testa per l'osteocondrosi cervicale? Leggi questo materiale.

Domande frequenti ↑

Posso fare un massaggio per la radicolite acuta?

Il massaggio classico può essere eseguito solo in assenza di dolore.

Quando la spina dorsale viene schiacciata dall'osso o da altre formazioni, attorno ad essa si forma un'area di infiammazione ed edema. Il massaggio favorisce il flusso del fluido verso il sito del processo patologico, migliorando così il gonfiore e la compressione della colonna vertebrale.

Poiché la procedura non deve essere accompagnata da un aumento del dolore, il massaggio deve essere eseguito solo dopo l'eliminazione del dolore acuto.

Durante questo periodo, è possibile applicare il massaggio a punti.

Sono consentite procedure esacerbate?

Durante l'esacerbazione di un processo cronico, si verificano gli stessi fenomeni di radiculite acuta: gonfiore, congestione e dolore si sviluppano nel sito di compressione.

Pertanto, è necessario ottenere un blocco permanente dell'impulso del dolore, dopo il quale viene applicato un massaggio classico.

Ma nella fase acuta, è possibile utilizzare la digitopressione, che agisce di riflesso.

Video: massaggio alla schiena

Ti piace questo articolo? Iscriviti agli aggiornamenti del sito tramite RSS o rimani sintonizzato su VKontakte, Odnoklassniki, Facebook, Google Plus, My World o Twitter.

Dillo ai tuoi amici! Racconta questo articolo ai tuoi amici nel tuo social network preferito usando i pulsanti nel pannello a sinistra. Grazie!

Massaggiare con radicolite: procedure di base

Nell'approccio moderno al trattamento della radicolopatia, la terapia conservativa è una priorità, che consente di influenzare efficacemente i meccanismi patofisiologici del dolore nei primi stadi della malattia, riducendo il rischio della sua cronicità.

Una parte integrante della gestione conservativa di un paziente affetto da radicolite è la fisioterapia.

Il suo indubbio vantaggio rispetto ad altri metodi di trattamento è l'alta efficienza, unita alla sicurezza.

Il massaggio terapeutico, come metodo fisioterapico utilizzato per il trattamento della radicolite, è stato ampiamente utilizzato non solo per il suo effetto curativo attivo.

L'uso del massaggio può ridurre l'uso di farmaci e minimizzare i loro effetti collaterali indesiderati, spesso compromettendo le proprietà immunitarie del corpo.

Qual è la sciatica

L'attuale opinione che la sciatica sia una malattia separata non è completamente vera. Con la radiculopatia, la medicina ufficiale si riferisce a una combinazione di sintomi derivanti da processi infiammatori o deformanti delle fibre nervose che escono dal midollo spinale attraverso il forame intervertebrale.

Quando si verificano infiammazioni e deformità nelle fibre nervose della colonna vertebrale, si verifica dolore caratteristico, noto come sciatica.

Il quadro clinico più frequentemente osservato con radicolite: dolore acuto intenso, che può manifestarsi all'improvviso quando si eseguono attività e movimenti fisici abituali o in un periodo di riposo dopo un po '.

La sindrome del dolore può manifestarsi sia direttamente nel centro della lesione e diffondersi alle zone innervate dalla radice spinale colpita.

Qui, spesso insieme al dolore, si manifestano sintomi quali:

  • disturbi della sensibilità (intorpidimento, parestesia);
  • diminuzione dei riflessi motori;
  • deterioramento del tono muscolare.

Molto spesso, il paziente è costretto a prendere una posizione che allevia leggermente la sofferenza fisica: per esempio, seduto con una gamba piegata o chinando la testa come un torcicollo acuto.

Oltre ai cambiamenti distrofici nella colonna vertebrale, i fattori eziologici della radiculite possono includere:

  • malattie infettive acute;
  • traumi;
  • esercizio eccessivo;
  • manifestazioni radicolari di malattie da neurovirus;
  • ipotermia.

In assenza di terapia, il declino della qualità della vita e la perdita di efficienza non sono le conseguenze più gravi della radicolopatia. Il principale pericolo è che le malattie che hanno causato lo sviluppo di radicolite, stenosi spinale, ernia intervertebrale, osteocondrosi, non sono trattate neanche. La previsione a distanza del risultato di tale situazione è la disfunzione degli organi pelvici, l'infarto del midollo spinale, la paralisi degli arti, la disabilità.

Quali sono i principali metodi di trattamento della radicolite?

La scelta della tattica del trattamento dipende dalla gravità del dolore, dalla sua durata, dalla natura dei cambiamenti nelle capacità motorie.

L'intervento chirurgico è consigliabile solo se:

  • il paziente avverte un intenso dolore per 8 o più settimane;
  • ci sono sintomi che indicano la concomitante compressione del midollo spinale;
  • la terapia conservativa non ha avuto successo.

Pertanto, prima di tutto, parlano della necessità di un trattamento conservativo completo della radicolite, che include i seguenti metodi.

L'uso di farmaci consente di arrestare rapidamente il dolore dovuto all'infiammazione delle radici della colonna vertebrale.

  • il sollievo più veloce possibile del dolore;
  • riduzione dell'infiammazione;
  • ripristino dei disturbi circolatori;
  • rilassamento muscolare nella patologia;
  • eliminazione della compressione della radice nervosa.

A tale scopo, nei seguenti gruppi vengono prescritti farmaci analgesici e antinfiammatori: FANS; agenti antipiastrinici; agenti antibatterici con una vasta gamma di azione; agenti neuroprotettivi; farmaci antispastici

L'obiettivo delle procedure fisioterapeutiche che costituiscono la base del trattamento conservativo è quello di eliminare l'edema tissutale, stimolare la circolazione sanguigna, migliorare l'innervazione dei canali del midollo spinale e dei processi metabolici che si verificano in esso, e migliorare i processi rigenerativi.

Queste attività includono:

  • massaggio;
  • Terapia fisica;
  • procedure balneologiche (applicazioni di fango, bagni di radon);
  • galvanoterapia;
  • terapia laser;
  • riflessologia;
  • fonoforesi.

Nella stragrande maggioranza dei casi, il trattamento conservativo della radicolopatia fornisce risultati efficaci, permettendo di alleviare la sindrome del dolore e stabilizzare le condizioni del paziente.

Massaggiare con radicolite

Per il trattamento e la prevenzione della radicolite diffusa nella composizione della terapia conservativa ricevuto massaggio terapeutico.

Come il massaggio può aiutare con la radicolite

L'effetto benefico del massaggio sul corpo durante le manifestazioni di radicolopatia è dovuto alle proprietà energetiche ed energetiche della procedura, principalmente finalizzate all'ottimizzazione delle funzioni dell'apparato neuromuscolare. Di conseguenza:

  • migliora il metabolismo nel tessuto muscolare;
  • aumenta la formazione di acetilcolina - una sostanza chimica biologicamente attiva che esegue la trasmissione neuromuscolare;
  • il trasferimento dell'eccitazione nervosa alle fibre muscolari viene accelerato;
  • stimola la sintesi dell'istamina - un composto organico che dilata i vasi muscolari;
  • a causa dell'aumento della temperatura dei tessuti della zona massaggiata, i processi enzimatici nei tessuti muscolari vengono accelerati.

Quando si esegue il massaggio nel corpo, si verificano i seguenti fenomeni:

  • i recettori sono attivati ​​nei segmenti del midollo spinale, che influisce in modo riflessivo sulla radice interessata;
  • aumento del flusso di sangue al cuore;
  • vengono rilasciate sostanze biologicamente attive e attivati ​​processi neuroumorali a causa della stimolazione delle cellule adipose del tessuto sottocutaneo;
  • le contrazioni muscolari singole sono ridotte;
  • aumenta la forza complessiva del gruppo muscolare.

Questi processi insieme contribuiscono alla formazione di uno scheletro forte per la colonna vertebrale dai propri muscoli, che consente di ridurre il dolore e garantire la mobilità della colonna vertebrale.

Video: "Terapia manuale per radicolite"

Quali sono le fasi del massaggio?

Nel decorso acuto della radicolite, i principali sintomi della compressione radicolare sono l'edema e l'infiammazione, una sindrome del dolore pronunciata. I movimenti di massaggio che stimolano il flusso del fluido al nido della patologia aggravano il quadro clinico.

Pertanto, la procedura non viene eseguita nella fase acuta della radicolopatia. Per il massaggio terapeutico, i periodi più ottimali durante il decorso della malattia sono le fasi subacute e croniche, nonché lo stadio di remissione.

Controindicazioni all'uso del massaggio per radicolite

Come ogni misura terapeutica, il massaggio ha controindicazioni e restrizioni per il mantenimento.

Lo stadio acuto della radicolite è una controindicazione per qualsiasi tipo di massaggio: è vietato eseguire la procedura se il paziente ha:

  • stadio acuto di radicolite;
  • intossicazione alcolica o narcotica;
  • tubercolosi aperta;
  • malattie fungine della pelle e delle unghie;
  • disfunzioni del fegato e dei reni;
  • eziologia virale infettiva;
  • disturbi nervosi e mentali;
  • neoplasie, sia benigne che maligne.

Con cautela, le procedure di massaggio sono prescritte per le donne in gravidanza, così come per le persone che soffrono di malattie cardiovascolari, iper- e ipotensione, ipocoagulante (bassa coagulazione del sangue). Per i pazienti di questi gruppi, le tecniche di massaggio speciali o delicate sono scelte in base agli indicatori individuali del loro benessere al momento del corso.

Video: "Ricevimento nel massaggio per il mal di schiena con radicolite"

Tipi di massaggi e tecniche per l'esecuzione di radicolite

Ci sono diversi metodi di massaggio utilizzati nel trattamento della radicolite.

Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi con radicolopatia, il massaggio classico è usato come la procedura più efficace, quasi universale, con un numero limitato di controindicazioni e limitazioni.

Il più delle volte con radiculopatia viene usato il massaggio classico, il più delle volte viene applicata la tecnica locale, nella quale viene lavorata solo la parte posteriore. Il massaggiatore sceglie di solito lo schema di trattamento che garantisce il raggiungimento del massimo risultato.

Durante la procedura, vengono utilizzate le seguenti tecniche:

  • accarezzando direzioni e gradi di intensità diversi;
  • sfregamento del palmo, delle falangi e dei polpastrelli;
  • vibrazioni;
  • impastare.

Questi metodi di influenza di base, sulla base dell'opportunità, possono essere integrati dallo sfregamento in una traiettoria lineare, a spirale o ad anello, movimenti che imitano il taglio.

  1. Nella fase preliminare, applicando i tratti, rilassa i muscoli della schiena. Dopodiché, questa zona viene elaborata 8-10 volte, alternando movimenti rettilinei a quelli trasversali, usando la spremitura con l'esterno del palmo (3-4 volte), la doppia spremitura circolare.
  2. Quindi, massaggiare i muscoli glutei. Inizia lo studio dell'area con tratti diretti, dopo di che 4-6 volte esegui i doppi movimenti circolari, alternandoli con le vibrazioni. Poi, 6-7 volte esegui colpi combinati e 4 volte - impastando i muscoli femorali. In conclusione, i movimenti di corsa combinati vengono eseguiti 5-6 volte.
  3. Tornando ai muscoli spinali, vengono massaggiati 3-4 volte schiacciandoli con la base del palmo e impastando con le dita. I muscoli corti risolvono l'anello impastando, combinandoli con vibrazione e carezze.
  4. Nella fase finale, gli stessi colpi combinati vengono utilizzati come nella fase preliminare.

Una sessione di massaggio inizia a 10 minuti (la prima, la procedura più breve del corso), aumentando gradualmente la durata a 40 minuti. La durata del corso è compresa tra 10 e 14 sessioni, che sono condotte sulla base delle raccomandazioni del medico curante ogni giorno o ogni altro giorno.

conclusione

I pazienti affetti da radicolite e sottoposti a un corso di massaggio terapeutico, è necessario prestare attenzione ai seguenti punti:

  • Prescrivere il massaggio terapeutico può essere solo un medico che ha diagnosticato la radiculopatia: egli, tenendo conto dello stadio di sviluppo della patologia, delle condizioni e delle caratteristiche individuali del paziente, decide se il corso delle procedure è appropriato.
  • Il massaggio esercitato direttamente deve essere effettuato da un professionista esperto e addestrato. La procedura eseguita da una persona che non ha una conoscenza adeguata dell'anatomia e della fisiologia, non comprende le cause e la natura dei processi patologici nella radicolite (i cosiddetti guaritori, guaritori popolari, "terapisti manuali") può causare danni irreparabili.
  • L'effetto massimo della procedura si ottiene se viene effettuato nella prima metà della giornata - fino a 12 ore, nel secondo - dopo 16 ore. Un'ora prima della sessione non è consigliabile mangiare e bere grandi quantità di liquidi.
  • Il paziente deve attenersi rigorosamente alla modalità prescritta e alla durata del corso del massaggio: lunghe pause tra una sessione e l'altra interrompono tutte le procedure precedenti o riducono significativamente la loro efficacia.
  • Durante il corso, è escluso qualsiasi esercizio eccessivo sulla colonna vertebrale.

Se queste condizioni sono soddisfatte, il massaggio terapeutico dimostra pienamente le sue proprietà curative nel trattamento della radicolite.

L'efficacia del massaggio per la radicolite lombare

La radicolite lombosacrale è una malattia che colpisce il sistema nervoso periferico. Il massaggio per la radicolite della colonna lombare è di grande importanza nel trattamento della malattia. Quali tipi di massaggi sono consentiti in questa situazione e come tenerli correttamente?

Massaggi proprietà curative

Il massaggio è una procedura unica che viene utilizzata per varie malattie. È noto da tempo che i suoi benefici sono inestimabili.

Il massaggio per la sciatica è uno dei mezzi più indispensabili e più efficaci per il trattamento di questa malattia. Di norma, è lui che aiuta la maggior parte dei pazienti a rialzarsi più velocemente. Perché il massaggio è una procedura così efficace per la radicolite?

Ha le seguenti proprietà curative:

  • migliora il sangue e il sistema linfatico;
  • riduce il dolore;
  • normalizza i processi metabolici;
  • porta al tono muscolare nella norma;
  • ha un effetto anti-stress;
  • migliora le condizioni generali del paziente.

La sua efficacia dipende da quanto bene viene eseguita la procedura. Di solito, dopo la prima sessione, il paziente si sente sollevato.

Se la procedura viene eseguita in modo errato, possono verificarsi complicazioni e le conseguenze saranno pericolose. Di conseguenza, uno specialista altamente qualificato dovrebbe eseguire il massaggio.

Varietà di procedura

Ci sono diversi tipi di massaggi che possono essere prescritti da uno specialista in sciatica, vale a dire:

  1. Point. La funzione principale di questo tipo di procedura è la stimolazione di alcune aree nei punti infiammati lungo la colonna vertebrale. Questo metodo di trattamento viene effettuato nel periodo di radicolite acuta, in quanto riduce il dolore e allevia lo spasmo muscolare. Il processo di realizzazione semplice, il massaggiatore trova un punto dolente, preme leggermente su di esso. Quindi preme un dito in quest'area e lo trattiene per 15 secondi. Quindi, lascia andare il dito. Questa procedura dovrebbe essere eseguita con diverse ripetizioni sul punto di dolore.
  2. Classic. La funzione principale di un tale massaggio per la radicolite è la riduzione graduale del dolore e il miglioramento del benessere del paziente. È effettuato nel periodo di ricupero dopo malattia e per scopi profilattici. Ma ci sono fattori in cui il massaggio classico dovrebbe essere abbandonato. Controindicazioni: gravidanza, malattie della pelle, malattie cardiovascolari, presenza di tumori, malattie di eziologia infettiva o virale.
  3. Miele. Questo massaggio riempie il corpo di energia, poiché influisce sui meccanismi più profondi. Inizialmente, la pelle viene preparata con il metodo di riscaldamento. Quindi viene applicato del miele, che viene delicatamente strofinato. Quando il miele è grigio, i movimenti del massaggio si fermano e il dorso è coperto da un asciugamano. Dopo 30 minuti, il miele viene lavato via.
  4. Coppettazione. Un tipo controverso di massaggio: alcuni esperti sostengono che è utile, altri sostengono l'opinione opposta. Le banche moderne sono fatte in modo che non ci siano lesioni cutanee traumatiche. Di conseguenza, possono essere utilizzati per la radicolite. Si muovono nella giusta direzione, mentre riscaldano i muscoli e stimolano i punti biologici.
  5. Thai. Differisce dal classico in quanto agisce sulla schiena con maggiore forza, poiché il massaggiatore trasferisce tutto il suo peso sulle mani. A causa di ciò, c'è un effetto sugli strati più profondi della pelle.

tecnica di prestazioni

Il trattamento del massaggio con radicolite viene effettuato nella sua forma cronica, che è in remissione. È fatto con movimenti regolari, di regola, senza brusche transizioni e vibrazioni.

Esistono 4 principali tecniche di massaggio:

  • accarezzando con l'uso di forze diverse;
  • macinazione;
  • impastare;
  • movimenti di vibrazione.

Qualsiasi contatto deve essere effettuato dal movimento della linfa, quindi solo uno specialista può gestirlo.

I colpi leggeri nella parte bassa della schiena e lungo il sacro sono fatti all'inizio e alla fine per rilassare i muscoli. Dopo il movimento si alternano. Poi viene la spremitura di un tipo diverso.

Il massaggio per la radicolite della colonna lombare comprende non solo le tecniche principali, ma anche il segare, sfregare e accarezzare in diverse direzioni.

Il massaggiatore sceglie in modo indipendente lo schema di esposizione, con il quale è possibile ottenere il massimo risultato. Soprattutto, il paziente non dovrebbe essere ferito durante il massaggio, solo un leggero disagio è possibile.

Auto-massaggio

La procedura di massaggio può essere eseguita sdraiati, seduti o in piedi. Quando la radicolite della regione lombare della schiena viene massaggiata, la regione glutea, l'osso sacro e il centro della schiena.

L'algoritmo per eseguire il massaggio della regione lombosacrale in modo indipendente è il seguente:

  1. Ritornare con forza leggera - 5-8 volte.
  2. Spremere usando il bordo del palmo dall'alto verso il basso dall'osso sacro alle scapole - 4 volte.
  3. Ancora colpi - 5-6 volte.
  4. Massaggiare i muscoli glutei.
  5. Ritorna alla parte bassa della schiena.

Puoi anche usare l'olio da massaggio per ammorbidire la superficie della pelle.

Se durante la procedura hai dolore, allora dovrebbe essere fermato e contattare il medico per un aiuto. Di norma, non è consigliabile fare da soli il massaggio, è meglio fidarsi degli specialisti.

Caratteristiche del trattamento del massaggio radicolite

I problemi con la colonna vertebrale e la schiena si verificano molto spesso, il più comune in questa lista è la sciatica. La malattia è caratterizzata da un'infiammazione nella zona delle terminazioni nervose periferiche. Lo spettro del trattamento della sciatica è semplicemente enorme, ma il metodo più comune ed efficace è il massaggio.

L'uso del massaggio a scopi terapeutici

Il massaggio viene mostrato durante il periodo di remissione della malattia o come prevenzione delle esacerbazioni. Con esso, ridurre il consumo di droghe e accelerare l'inizio di un effetto positivo dalla loro ammissione. È più efficace per produrre massaggi prima delle 12 e dopo 16 ore.

La procedura di massaggio non può essere eseguita nel periodo acuto della sciatica. La linea di fondo è che la radice spremuta reagisce all'irritazione con dolore e gonfiore, segni di infiammazione. Il massaggio favorisce il flusso di liquidi nell'area dell'infiammazione e ciò può aggravare notevolmente la situazione.

L'uso di tecniche di massaggio è indicato solo in assenza di un processo infiammatorio acuto. Il massaggio più favorevole per la radicolite sarà nella forma cronica della malattia, nel periodo acuto porterà effetti indesiderati e dolore.

La durata della procedura di massaggio durante le prime sedute è di massimo 25 minuti, dopo di che è possibile aumentare gradualmente e portare la procedura fino ad un'ora.

Le scansioni locali sono più comunemente utilizzate per la radicolite quando è interessata solo la parte posteriore. Lo scopo principale dell'impatto è di migliorare il flusso sanguigno nelle radici spinali, aumentare il tono muscolare, correggere la postura, tutto questo distribuirà uniformemente il carico sulla schiena.

Ogni successiva procedura deve essere eseguita con maggiore intensità e un aumento della forza di pressione.

Tipi di massaggio

Ci sono molte tecniche per influenzare i muscoli della schiena con radicolite, che hanno un effetto positivo.

L'opzione più popolare è un massaggio classico. La sua particolarità sta nel fatto che l'impatto lordo è completamente escluso. L'intensità dell'impatto sta gradualmente aumentando e le tecniche principali sono lo sfregamento e l'impastamento. Più in dettaglio, la sua tecnica sarà discussa di seguito.

L'essenza della digitopressione è che è necessario agire su punti sensibili situati il ​​più vicino possibile ai nervi. A causa di questo effetto, è possibile trasmettere tutti i segnali necessari a organi e tessuti. Un aspetto positivo di questo massaggio è ridurre il tono muscolare e ridurre il dolore.

Un massaggio può essere considerato specifico per la radicolite e prima del suo utilizzo è necessario preriscaldare la pelle e i muscoli. La procedura si basa sull'uso di un vuoto creato da una lattina. A causa di esso stimola il flusso di sangue, linfa alla superficie della pelle, attivazione dei processi metabolici. Un risultato positivo è atteso dopo l'applicazione di 6 o 8 sessioni.

Grazie al massaggio thailandese fornisce un profondo impatto sul sistema muscolare, sugli apparati dei legamenti e sui tendini. L'effetto è raggiunto grazie al fatto che la maggior parte del peso corporeo del massaggiatore si sposta sul punto di azione.

Il massaggio tailandese può essere utilizzato solo dopo un corso di massaggio classico. Ciò è dovuto alla maggiore profondità di esposizione durante il massaggio thailandese.

Il massaggio al miele è più utilizzato dalla medicina tradizionale, ma il tradizionale ha dimostrato la sua utilità ed efficacia nella lotta contro la radicolite, l'essenza consiste nell'applicare il miele sulla schiena e massaggiare l'intera superficie del palmo.

tecnica di prestazioni

Per la durata del massaggio può essere da 10 a 40 minuti, tutto dipende dall'area e dal grado di violazione, le caratteristiche individuali di ogni persona. La durata della prima sessione è la più breve nel tempo e varia da 10 a 15 minuti. In futuro, il tempo di massaggio può essere aumentato. Il corso ha una media di 10-14 sessioni, che si svolgono ogni giorno o ogni altro giorno.

Prima di tenere un massaggio per un'ora non è consigliabile bere liquidi in grandi quantità e mangiare. La posizione di partenza deve essere presa a pancia in giù e le braccia devono essere posizionate parallelamente al corpo. Per ottenere il massimo effetto, vengono seguite tutte le regole, che consistono nell'alternanza di alcune tecniche e tecniche.

È necessario iniziare accarezzando, questo metodo prepara la pelle e i tessuti per un effetto più profondo. Dovrebbe essere fatto con l'aiuto dell'intera superficie del pennello e senza pressione. La ricezione contribuisce ad aumentare il flusso sanguigno, il metabolismo, l'anestesia e prepara la schiena con radicolite. La durata delle medie dei colpi da 3 a 5 minuti.

Massaggio complesso per diversi gruppi muscolari

Inoltre per la stessa quantità di tempo, la pelle viene sfregata. È fatto, come accarezzare, solo con maggiore intensità. La stagnazione nei vasi viene eliminata, la conduzione degli impulsi nervosi viene migliorata, i muscoli diventano più elastici e acquisiscono un tono normale. La macinatura è necessaria con l'aiuto delle punte delle dita più intense, ma meno dello sfregamento. È meglio eseguire movimenti circolari in senso orario. Una sorta di sfregamento è segatura, che viene effettuata dal bordo del palmo. È facile eseguire la ricezione, i palmi delle mani sono premuti l'uno contro l'altro e in tale posizione i movimenti del carattere di sfregamento vengono eseguiti uniformemente e intensamente su tutta la superficie della schiena.

Quindi procedere all'impasto, che è il metodo principale per la radicolite. Per la durata della macinazione più lunga e varia da 15 a 20 minuti. Il metabolismo viene accelerato e il flusso sanguigno viene significativamente migliorato, lo spasmo viene eliminato, il gonfiore delle radici e il dolore si riducono. Puoi impastare in modi diversi, le opzioni per l'esecuzione di questa tecnica sono di massa, ma c'è un principio principale. La sua essenza sta nel fatto che le grandi e le altre quattro dita catturano la piega della pelle con il muscolo, si alza e scorre leggermente. Con questo movimento, il pennello si sposta gradualmente sul retro. Il movimento si distingue per dinamismo e intensità, ma non dovrebbe esserci alcun dolore.

C'è una regola importante quando si esegue un massaggio, che è strettamente la pena di aderire. La sua essenza sta nel fatto che tutti i movimenti sono eseguiti lungo la corrente della linfa ai linfonodi, che si trovano nelle fosse naturali (ascelle e inguine). Inoltre, uno specialista può eseguire il massaggio solo con la massima efficienza.

All'inizio si usa l'accarezzamento, lo scopo di questa tecnica è di rilassare i muscoli lunghi e corti della schiena. Dopo un buon rilassamento, ricorrono a una combinazione di tecniche, alternativamente è possibile applicare i movimenti nelle direzioni longitudinale e trasversale. La molteplicità di esecuzione è da 9 a 10 volte. I tessuti possono essere spremuti e fatti con l'interno del palmo, 3 o 4 volte. Dopodiché viene applicata una doppia spremitura circolare nella quantità da 4 a 5. Il palco termina con movimenti di carezza, dai quali tutto inizia effettivamente.

Dopo che è necessario procedere ai muscoli dei glutei, che sono circa 8 volte accarezzati, e quindi procedere a doppio giro circolare nella quantità di 4 o 6 volte, mentre contemporaneamente si usa la tecnica di scuotimento.

Quando questo è fatto, utilizzare l'accorciamento combinato dei muscoli femorali nella quantità di 7 o 8 volte. Dopo aver utilizzato la tecnica della lunga impastatura, che viene eseguita circa 4 volte. Infine, i movimenti di movimento combinati vengono eseguiti in una quantità di circa 5 volte.

Ancora una volta torniamo ai muscoli della schiena, i lunghi sono schiacciati dalla base del palmo circa 4 volte, e dopo di che vanno allo stesso numero di impasti circolari con le dita. I muscoli corti vengono massaggiati con l'impasto a doppio anello, che viene combinato con agitazione e carezza.

I tratti combinati vengono utilizzati quando si lavora nella regione lombare a una distanza dai glutei al centro della schiena. C'è un algoritmo di azione specifico:

  • Esegui da 5 a 8 tratti.
  • Fino a 4 volte il tessuto viene premuto dal bordo del palmo.
  • Dopo l'uso da 5 a 6 tratti.
  • Massaggi i glutei.
  • L'attenzione è rivolta alla regione lombare.

Durante il massaggio terapeutico con radicolite, lo specialista può applicare altre tecniche, ad esempio segatura, che viene eseguita all'esterno del palmo. Lo sfregamento diretto viene eseguito con i pollici paralleli alla colonna vertebrale. Lo sfregamento a spirale viene eseguito con i polpastrelli a spirale, è possibile eseguire lo sfregamento e la spremitura, lo scuotimento e ogni tipo di carezza.

Durante il massaggio una persona non dovrebbe provare alcun disagio e dolore. Se ciò accade, è meglio cancellare del tutto il massaggio.

Auto-massaggio

Per alleviare la sua condizione, una persona può eseguire un automassaggio. Per praticità della sua implementazione, ci sono due semplici tecniche che possono essere utilizzate in posizione prona, seduti o in piedi, come preferisci.

Iniziano accarezzando la colonna vertebrale da entrambi i lati. L'inizio della ricezione prende dall'area dei glutei, spostandosi gradualmente verso l'area delle scapole. Ci sono alcune regole di esecuzione, mentre si accarezza, uno dei palmi si trova nella regione del sacro, e il secondo è più alto e in questa posizione entrambi si spostano nella regione delle scapole.

Massaggia la schiena con l'aiuto del dorso della mano con la punta delle dita. In questo caso, le mani si trovano su entrambi i lati del sacro, a una distanza di 5-6 cm. È necessario premere delicatamente sulla pelle, muovendosi con attenzione lungo la parte bassa della schiena. Una combinazione di questa procedura con lo sfregamento del bordo del palmo dalle scapole alla parte bassa della schiena sarà utile.

Controindicazioni per l'esecuzione

Come con qualsiasi procedura medica, il massaggio ha le sue controindicazioni. L'elenco può essere lo stesso per qualsiasi malattia e non solo per la radicolite. Può elencare:

  • disturbi mentali in qualsiasi forma;
  • oncologia;
  • HIV;
  • uso di alcool o droghe;
  • insufficienza epatica o renale;
  • malattia del sangue o aneurisma vascolare;
  • trombosi vascolare;
  • insufficienza cardiaca nel periodo di scompenso;
  • forme aperte e attive del processo tubercolare;
  • osteomielite;
  • infezione e infiammazione;
  • alta temperatura;
  • la gravidanza.

Dopo che il massaggio è finito, è meglio sdraiarsi per 30 minuti, mentre è meglio coprirsi con una coperta calda. Dopo che la lesione è stata avvolta con una sciarpa o una sciarpa calda e in questa posizione rimanere per 2 ore.

È importante ricordare che prima di eseguire qualsiasi procedura, è necessario consultare il proprio medico, poiché vi è un minore rischio di danni alla salute.