Demenza - fasi di sviluppo, prognosi, aspettativa di vita

La prognosi dell'aspettativa di vita dei pazienti dipende da numerosi fattori: esterni, cause della malattia, gravità, condizioni generali.

La demenza è considerata una delle malattie più comuni associate alla memoria compromessa.

Fasi di sviluppo

Una malattia come la demenza può essere facilmente riconosciuta.

Ha tre fasi principali di sviluppo:

  1. Lo stadio lieve della malattia è caratterizzato da una significativa diminuzione dell'attività intellettuale, ma allo stesso tempo le abilità pratiche del paziente non vengono perse. Tale persona è in grado di vivere in modo completamente indipendente.
  2. Lo stadio moderato di demenza è accompagnato da una perdita di attività mentale e molte abilità di vita. Una persona può dimenticare come gestire gli elettrodomestici, il telefono o le serrature delle porte. In presenza di questo stadio, il paziente richiede la presenza costante di qualcuno vicino a lui.
  3. La grave demenza è caratterizzata da una completa disintegrazione della personalità e una persona non può nemmeno eseguire le procedure igieniche di base.

Tutte e tre le fasi sono molto facili da rilevare, ma sfortunatamente tali manifestazioni della malattia non possono essere superate in alcun modo.

La demenza è un problema che non può essere risolto con farmaci o interventi medici.

Guarda i video su questo argomento.

La prognosi per questa malattia

In presenza di una tale malattia come la demenza, i medici non possono parlare di prognosi positiva. Il processo di degradazione mentale progredirà costantemente, ma per alcuni è molto veloce, e per qualcuno tutto è molto più lento.

In primo luogo, la malattia farà smettere di pensare una persona, poi gradualmente comincerà a dimenticare tutte le abilità che è riuscito ad acquisire per tutta la vita. Questo processo può durare un paio di decenni o portare alla completa estinzione di una persona in pochi anni.

Di solito, la demenza stessa è qualcosa di molto spiacevole e doloroso sia per la persona sia per le persone vicine. È particolarmente difficile prendersi cura di un paziente quando si trova in uno stato vegetale e può rimanere invariato per anni.

Durata della vita umana

In presenza di una malattia come la demenza, la durata della vita è completamente diversa.

Prevedi il periodo durante il quale una persona manterrà i segni delle attività della vita possibili, ma non saranno accurate.

Se la malattia si sviluppa molto lentamente, la persona non ha perso le capacità di una vita pratica, può vivere per 15-20 anni. Con gli stessi sintomi, le persone con più di 70 anni vivranno da 8 a 14 anni.

Se la demenza è più grave e una persona ha già bisogno di cure, può vivere 6-10 anni. Con la qualità e la cura completa, il paziente può vivere 15 anni. Molto qui dipenderà dalla situazione e dalla qualità della vita di una determinata persona.

Se la malattia progredisce molto rapidamente e rapidamente, dopo 1-2 anni muore una persona. Con la demenza vascolare, l'aspettativa di vita di una persona non supera i 2-3 anni.

Pertanto, si può notare che la durata della vita con demenza dipende da:

  • tassi di progressione della malattia;
  • la condizione fisica del paziente;
  • stadio della malattia;
  • condizioni della vita umana.

Ma in ogni caso, più di 20 anni le persone che hanno vissuto la demenza, non hanno vissuto.

Demenza - la natura e le caratteristiche

Con il termine demenza, i professionisti medici si riferiscono alla demenza acquisita in seguito in alcune lesioni. A diversi stadi, si manifesta in diversi modi: una persona può perdere memoria o addirittura disimparare come fare le cose di base.

Il paziente può osservare un netto declino dell'attività cognitiva e nel tempo un completo degrado dell'individuo. Come conseguenza dei processi distruttivi nel cervello, si verifica una completa distruzione delle funzioni mentali, e quindi la condizione fisica del corpo umano si deteriora.

Quindi, possiamo concludere che sotto la malattia si trova la demenza:

  • deterioramento dell'attività mentale;
  • perdita di conoscenza acquisita;
  • perdita di abilità pratiche e abitudini;
  • danno alle cellule del cervello umano.

Cause e fattori

Alcune persone credono che la demenza sia un problema di età, non una condizione di salute fisica. Ma per la manifestazione di questa malattia occorrono cause reali.

Tra questi fattori dannosi possono essere identificati:

  • una serie di malattie neurologiche;
  • malattia vascolare;
  • Morbo di Alzheimer;
  • aterosclerosi dei vasi cerebrali;
  • malattie di molti sistemi di organi interni;
  • rene e insufficienza epatica;
  • abuso di alcol;
  • avvelenamento con sostanze tossiche sul posto di lavoro.

La demenza può verificarsi successivamente assumendo continuamente farmaci in quantità molto elevate.

Video su questo argomento

Cosa leggere

  • ➤ Qual è la particolarità del legamento crociato dell'articolazione del ginocchio?
  • ➤ Qual è il menu di dieta per malattie renali?
  • ➤ Quali sono alcuni metodi per trattare l'incontinenza urinaria nelle donne!
  • ➤ Come levigare la pelle del viso a casa?
  • ➤ Che cos'è una crisi di vaginosi?
  • ➤ Quale trattamento è efficace per il tremore delle mani!

Demenza con il Toro di Levi

La demenza di vitello di Levi è un tipo speciale di malattia. Un gran numero di questi corpi compaiono nel sangue del paziente e aggiungono alla persona ancora più problemi.

Con questo tipo di demenza, una persona può soffrire di allucinazioni visive e uditive, la sua coordinazione dei movimenti è disturbata. Inoltre, sono possibili gravi disturbi del sonno, che riducono molto rapidamente fisicamente una persona.

L'aspettativa di vita per la demenza con i vitelli di Levi, se queste manifestazioni si fanno sentire non troppo attive, è 7-10, ma più spesso 4-6 anni. Se la malattia progredisce molto attivamente - più di 1-2 anni le persone non possono vivere.

In tutte le sue manifestazioni, la demenza è un problema molto serio la cui soluzione per il meglio è quasi impossibile.

È possibile prevenire la malattia, ma solo proteggendosi in giovane età ed evitando ogni tipo di infortunio. Se la demenza si è già manifestata, è impossibile vincere, resta solo da sperare che una persona sia tra coloro che hanno vissuto un problema di questa natura da circa 20 anni.

In generale, l'aspettativa di vita per la demenza non supera i 10 anni, ma ci sono casi che prolungano o accorciano significativamente questo periodo. La demenza può essere considerata una frase, ma non sempre è necessario lo stesso periodo di tempo per la sua attuazione.

Organizzazione di una corretta alimentazione per la demenza

Durante l'invecchiamento umano, processi irreversibili avvengono in organi vitali, muscoli, vasi sanguigni. La demenza acuta, o demenza, è particolarmente spaventosa.

Si verifica a causa di aterosclerosi dei vasi cerebrali, malattie infettive, lesioni. Interruzione dell'attività cerebrale si verifica in pazienti con malattie cardiache, malattia coronarica e ictus.

Un trattamento adeguatamente organizzato nella prima fase della malattia aiuterà a fermare la sua progressione, che dura dai tre ai cinque anni.

Gli esperti hanno da tempo notato che l'uso di una dieta speciale aiuterà a fermare la demenza. Nei pazienti con demenza, il livello di vitamine C, D, E, beta-carotene è abbassato.

È necessario scegliere tali alimenti che contribuiranno a ridurre il colesterolo nel sangue, rallentando i processi neurodegenerativi nel cervello:

  1. Ogni giorno sul tavolo dovrebbero essere verdure, erbe, legumi, cereali da cereali integrali. Per condire insalate è necessario utilizzare oli vegetali, di cui è particolarmente utile, spremuti da semi di girasole, mais, lino.
  2. Molti preferiscono la dieta mediterranea, che comprende piatti a base di pesce di mare, frutti di mare, carne magra. A cena, si consiglia di saltare un bicchiere di vino rosso secco, che contiene polifenoli che aiutano ad abbattere composti proteici dannosi.
  3. In inverno, al fine di ricostituire il corpo con la vitamina D solare, è necessario includere nella dieta di uova, aringhe, fegato, in piccole quantità, burro naturale.
  4. Prodotti a base di latte fermentato, crauti, spezie varie - curcuma, cannella, melissa hanno un effetto benefico sul corpo.
  5. Recentemente, gli scienziati hanno notato che una tazza di caffè al mattino aiuterà nella distruzione delle placche di colesterolo nei vasi sanguigni.
  6. Anche i prodotti da cucina hanno assegnato un ruolo speciale. È utile cuocere, spezzettare, bollire, aggiungendo un minimo di sale. È meglio mangiare il paziente in piccole porzioni più volte al giorno.

Le persone anziane non hanno bisogno di concentrarsi sul mangiare focacce, cibi dolci e grassi. Sono troppo ricchi di calorie e una persona in età avanzata spende energia non così attivamente. E tutto si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni, si deposita nelle pieghe grasse. Da qui e problemi con salute di un cervello.

Medicina tradizionale nel trattamento della demenza

I preparati fatti dalle piante aiuteranno nella fase iniziale della demenza:

  1. È utile prendere un bicchiere di succo di mirtillo ogni giorno o mangiare una manciata di bacche fresche. Aiuteranno a migliorare la memoria.
  2. L'aumentata eccitabilità del paziente può essere rimossa con un decotto preparato da due cucchiai dei frutti di finocchio insieme a una radice di valeriana tritata. Una miscela di erbe viene versata con due tazze di acqua calda, bollita per dieci minuti. Dopo un'ora di infusione, la bevanda viene filtrata, consumata in un bicchiere al mattino e alla sera.
  3. Cinquanta grammi di corteccia di cenere di montagna tagliata vengono versati con un bicchiere d'acqua, dato alle fiamme. Portare a ebollizione, far bollire per cinque minuti, quindi insistere per cinque ore. Decotto teso sulla quarta parte del bicchiere cinque volte al giorno.
  4. Lenire i bagni curativi del paziente, in cui è necessario aggiungere un infuso di una miscela di fianchi e rami di ginepro o preso nella stessa quantità di radici di calamo, foglie di melissa, achillea, menta piperita, assenzio, boccioli di pino. Le procedure idriche sono fatte meglio la sera per venti minuti. La durata del trattamento è di dieci sessioni. Quindi fanno una pausa di due settimane.
  5. Lenisce l'olio del sistema nervoso del paziente di melissa, lavanda. Alcune gocce di essi possono essere applicate sulla pelle del paziente durante il massaggio.

L'uso di rimedi popolari ha un effetto benefico sullo stato di una persona che soffre di demenza.

Strutture per pazienti con demenza

Se nella fase iniziale dello sviluppo di Marasmus una persona non causa grossi problemi ai suoi parenti, allora nel tempo, quando la sindrome va in misura moderata e grave, dovrà pensare attraverso l'organizzazione di cure e cure specializzate.

Per questo ci sono case speciali per persone malate, istituzioni psico-neurologiche. Il paziente dovrebbe essere inviato lì dalle autorità di assistenza sociale sulla base di un estratto dall'istituzione medica in cui il paziente è stato dato misure terapeutiche. In istituzioni specializzate, tutte le condizioni sono state create per gli anziani affetti da demenza con cibo, alloggio e assistenza.

Questi pazienti ricevono anche pensioni pagate. Aiutano, si prendono cura di persone malate di alto livello.

Organizzare autonomamente l'assistenza a un parente gradualmente degradante o collocarlo in un orfanotrofio speciale: questa è la scelta di ogni persona che ha un familiare che ha avuto un ictus o un infarto.

Misure di prevenzione della patologia mentale

È possibile evitare problemi di salute a qualsiasi età. La demenza si può trovare non solo negli anziani, ma anche in quelli che sono ancora pieni di vita, dopo cinquanta anni. Bisogna fare attenzione per garantire che la malattia non ti colga di sorpresa.

Costantemente necessario per monitorare lo stato dei vasi sanguigni, la pressione del sangue. È un aumento di questi indicatori che porta a interruzioni nel lavoro dell'organo principale, il cervello.

Cattive abitudini a quarant'anni, è tempo di dire di no. La sigaretta e l'alcol non daranno più piacere, ma gradualmente ti renderanno un peso per i parenti.

I benefici della circolazione sanguigna porteranno a camminare, semplice esercizio. E l'umore da loro migliorerà, il sistema nervoso sarà forte, duraturo.

L'allenamento del cervello dovrebbe essere costante. Non aver paura delle nuove tecnologie. Puoi iniziare a imparare a programmare, fare ricerca. Il cervello funzionerà meglio per coloro che sono appassionati di qualcosa: leggere, scrivere memorie, ascoltare musica classica, assistere a concerti, spettacoli. Se una persona è interessata a tutto ciò che è nuovo nel mondo, nel suo cortile, allora la demenza non si svilupperà mai.

Mangiare in età avanzata è meglio con competenza. Dal cibo è necessario beneficiare, ma non calorie. L'obesità porterà a mancanza di respiro, diabete mellito e demenza.

È brutto quando le persone iniziano a comprare borse per tutte le malattie. Le compresse non hanno sempre un effetto positivo sul corpo. È necessario temperare la loro accoglienza, prepararsi per il positivo, il bene - e poi le malattie si ritireranno.

Le persone che vivono da sole sono più disposte alla demenza. Se il paziente è circondato da persone gentili e premurose, sentirà la sua rilevanza, le emozioni positive. Con l'amore per l'uomo, la senilità può essere prevenuta.

Quanti vivono con la demenza? Previsione della vita con demenza

Forse, ogni persona si presenta almeno occasionalmente nella vecchiaia, circondato dai suoi nipoti figli. Ma gli eventi non sempre si sviluppano come pianifichiamo. A volte i piani distruggono la malattia. Nel caso della demenza, sorge una domanda naturale: per quanto tempo vivono le persone con demenza? Tuttavia, nessuno può dare una risposta esatta oggi.

Oggi, le cause della malattia, i metodi di trattamento e di prevenzione non sono completamente compresi. Non molto tempo fa si è ipotizzato che la malattia colpisse solo gli anziani, tuttavia, oggi ci sono già casi registrati quando la malattia ha sviluppato una persona di 50 anni, piena di forza e di energia. Inoltre, è noto il caso di un'incidenza di 27 anni. Ma il più delle volte la malattia colpisce ancora le persone nell'età. Ricercatori tedeschi hanno scoperto che una persona che ha vissuto fino a 80 anni, il rischio di sviluppare la malattia è del 25%, dopo il 90 ° anniversario - 50%. La probabilità di malattia aumenta se:

  • un parente è stato diagnosticato con demenza;
  • con obesità, ipertensione, diabete, infarto, infezioni, ecc.
  • dopo lesione cerebrale traumatica, ecc.

La malattia progredisce lentamente, dal momento in cui compaiono i primi sintomi, a cui una persona di solito non attribuisce importanza, potrebbero volerci anni. Gradualmente, su una base crescente, tutte le conoscenze e le abilità acquisite nel processo della vita cominciano a perdersi. Indubbiamente, l'aspettativa di vita dei pazienti con demenza dipende dalle caratteristiche individuali di una persona: idoneità fisica, livello di intelligenza, presenza di malattie concomitanti, ecc. Ma, di norma, la morte nella demenza si verifica spesso a causa dell'infezione. Inoltre, va notato che uno dei sintomi della malattia è la perdita di memoria. Una persona che soffre di demenza può dimenticare la strada di casa, non spegnere il gas, vestirsi non per il clima in inverno, in una fase avanzata - dimentica di mangiare. Tutti questi momenti aumentano il rischio di una situazione tragica. Pertanto, per quanto tempo una persona che soffre di demenza senile dipenderà spesso dalle persone intorno a lui per garantire la sua sicurezza.

Quante persone vivono con la demenza?

Certo, ci sono indicatori statistici generali. Dopo la diagnosi, l'aspettativa di vita per la demenza è in media 7-10 anni, anche se i casi sono stati registrati nella storia della medicina quando il paziente ha vissuto 25 anni. Ma va notato che ci sono diverse forme di malattia. La malattia può essere causata da una condizione di mancanza, i cui sintomi con trattamento tempestivo sono completamente reversibili. Questi includono una mancanza di vitamina B12, acido folico; nel compensare la mancanza di queste sostanze, è possibile migliorare le condizioni del paziente. La causa della demenza può essere un'infezione, un tumore, liberarsi di questi fattori può aumentare significativamente l'aspettativa di vita. Le forme reversibili della malattia costituiscono circa il 5% di tutti i casi di malattia. La restante parte dei pazienti con demenza ha una prognosi sfavorevole. La progressione costante della malattia porta alla disintegrazione dell'attività mentale e alla completa dipendenza del paziente dall'aiuto delle persone che lo circondano.

Esistono metodi di rilevamento precoce?

È noto che i primi segni della malattia compaiono quando la malattia ha già lasciato il segno sul corpo. L'uomo non è ancora vecchio e i cambiamenti irreversibili sono già iniziati nel cervello. Oggi, ci sono vari test in grado di rilevare i sintomi della malattia, che, di regola, le persone non sempre prestano attenzione. I questionari sono progettati sia per la persona stessa, che ha preoccupazioni per l'oblio, sia per i parenti del paziente, che rifiuta o non può essere esaminato. Se necessario, è possibile sottoporsi a un esame neuropsicologico da uno specialista.

È possibile aumentare l'aspettativa di vita durante il senile marasma?

Il numero di pazienti è in costante aumento, oggi circa 24 milioni di persone soffrono di demenza. Secondo la previsione, i pazienti con demenza senile in 15-20 anni saranno il secondo più. Per non entrare in queste statistiche, oggi puoi fare alcuni passi. Attività fisica, attività intellettuali, alimentazione razionale - si ritiene che questi metodi contribuiranno a preservare la salute mentale per molti anni. Tra l'altro, tra gli abitanti del Mediterraneo, secondo le statistiche, i pazienti con demenza, così come quelli che hanno subito un ictus, ci sono molte volte di meno. Forse la ragione è una dieta che include alimenti arricchiti con antiossidanti naturali.

Demenza: fasi di sviluppo, aspettativa di vita, sintomi e segni

Cos'è questa malattia?

La demenza è una patologia caratterizzata da cambiamenti nella sfera cognitiva. La malattia procede con un deterioramento della percezione, della memoria e del pensiero, oltre a disturbi comportamentali (perdita della capacità di prendersi cura di se stessi, prendersi cura della propria vita e salute, ecc.).
La demenza è una malattia progressiva che spesso porta alla disabilità.

Scegliendo una pensione per anziani con demenza, i parenti gli forniranno cure qualificate e cure adeguate. È possibile prendersi cura di tali pazienti a casa, visitando periodicamente i medici e sottoposti a esame.

Codice ICD-10

La scienza medica classifica la malattia come una disfunzione organica che si verifica con disturbi psicologici del pensiero, della memoria, del comportamento, gli dà un altro nome: la demenza.


Questa violazione ha una sua tipologia e codici (F00-F09).
1. La demenza senile causata dal morbo di Alzheimer (F00) è considerata poco studiata, le sue cause sono praticamente sconosciute. Questo tipo di demenza ha un andamento lento, ma progressivamente progressivo.
2. La demenza vascolare, i cui sintomi e trattamento dipendono dalla malattia di fondo, ha il codice - F01. Questa è una patologia secondaria, è il risultato di un danno cerebrale a causa di ictus, aterosclerosi o ferite (contusioni, ferite, contusioni). Con la terapia iniziata tempestivamente in questa forma di demenza, la sfera cognitiva è parzialmente ripristinata. E sebbene i pazienti non possano eseguire complesse operazioni mentali (contando soldi, leggere analisi, ecc.), Si prendono cura di sé (andare in bagno, fare la doccia e mangiare cibo, ecc.).
3. La demenza causata da altre malattie (F02) è associata a processi tumorali, lesioni dei neuroni nelle infezioni, malattie infiammatorie e degenerative.
4. Casi di demenza di genesi (origine) non specificata codice F03, si verificano sullo sfondo di psicosi, depressione.

ICD-10 fornisce una trascrizione per ogni scienza nota di demenza e una breve trascrizione. Forme alcoliche, idiopatiche o inorganiche di demenza hanno ricevuto in esso il loro codice e descrizione individuale.

cause di

1. La malattia di Alzheimer, rappresenta oltre il 60% dei casi di demenza in età avanzata.
La malattia di 2 Pick o la demenza fronto-temporale colpisce persone mature di età compresa tra 40 e 45 anni.
3. Patologie vascolari progressive (arterite, aterosclerosi) o disordini metabolici (diabete, obesità).
4. Intossicazione, sullo sfondo del quale si sviluppa la deficienza mentale, causata dalla morte di massa di cellule neurali sotto l'influenza di tossine biologiche (con infezioni) o reagenti chimici (con avvelenamento, alcolismo, tossicodipendenza).
5. Neoplasie e lesioni. In questi casi, la degenerazione del tessuto normale causa una marcata compromissione delle funzioni cognitive e del comportamento del paziente.
6. Epilessia. In alcune forme di questa malattia, può iniziare la progressiva demenza.
7. Le psicosi, spesso con esacerbazione della malattia mentale, la demenza schizofrenica si manifestano.
8. Cronica mancanza di ossigeno nelle malattie di polmoni, cuore, reni e sangue.
9. La demenza con corpi di Levi (frazioni proteiche rinate) colpisce persone di qualsiasi età, contribuendo alla degenerazione del tessuto cerebrale sano.

Sintomi e segni

Demenza nelle persone anziane, i cui sintomi possono manifestarsi gradualmente o bruscamente, nella maggior parte dei casi caratterizzati da:

  • la memoria decade;
  • ridotta capacità di percepire e analizzare nuove informazioni, sviluppare nuove capacità motorie e quotidiane;
  • perdita di orientamento spaziale;
  • cambiamenti nel carattere, umore emotivo, modi di interagire con gli altri;
    - restringere la cerchia di contatti e interessi;
  • la comparsa di confusione, allucinazioni, delusioni;
  • gravi violazioni del sonno e della veglia.

La gravità dei segni clinici della demenza dipende dalla forma e dalla gravità della malattia.

Fasi di sviluppo e aspettativa di vita

La malattia, di regola, ha diverse fasi di sviluppo:

1. Iniziale. I segni di demenza sono appena palpabili, questi sono:
- dimenticanza istantanea (il mancato rispetto si verifica immediatamente al ricevimento di nuove informazioni);
- deterioramento dell'orientamento temporale e spaziale;
- insonnia, declino emotivo (le manifestazioni di gioia e tristezza sono ridotte, una persona ha un aspetto apatico).
2. Presto. Procede con difficoltà nella selezione delle parole quando parla e scrive, dimenticando i nomi e la posizione delle cose. Comprensione errata dei pensieri altrui nella comunicazione (richieste, ragionamento), stato emotivo dell'interlocutore. Capacità parzialmente ridotta al self-catering (non è possibile lavare, cucinare, pulire la camera, ecc.). Ci sono cambiamenti atipici nel personaggio, lamenti, aggressività, ritirarsi in se stessi o, al contrario, crisi isteriche, il desiderio di riunirsi attorno a più "spettatori" può apparire.
2. Intermedio. Durante questo periodo, i malati perdono i loro punti di riferimento spaziali, a volte non rispondono agli appelli a loro, perdono la loro capacità di fornire servizi, spesso dimenticano i nomi dei propri cari e non riescono a ricordare eventi del passato.
È possibile che un tale decorso della malattia richieda un monitoraggio costante della vita dei pazienti, poiché inconsapevolmente possono danneggiare se stessi e gli altri (lasciare l'acqua nel rubinetto, gas, uscire e perdersi, ecc.).
3. tardi. L'ultimo stadio di demenza prima della morte si verifica con l'immobilizzazione dei pazienti, l'incontinenza di urina e feci, la perdita di memoria e la capacità di percepire adeguatamente la realtà.
In alcune forme di demenza (tipo di Alzheimer, alcolizzato o schizofrenico), così come nel suo corso misto, si osservano delusioni di persecuzioni, allucinazioni, fobie e mania.

trattamento

La terapia della malattia comprende farmaci e tecniche psicoterapeutiche.
Gli agenti farmacologici sono usati per migliorare la nutrizione del tessuto cerebrale e arricchirli con l'ossigeno. Psicoterapia per una migliore socializzazione dei pazienti nella società.
Poiché la causa della demenza sono determinate malattie o condizioni, la base del trattamento è precisamente la loro correzione.

La terapia della demenza nei bambini (con oligofrenia, psicosi, dtsp, tumori e altre malattie) è stata effettuata per molti anni. Con patologie vascolari e lesioni traumatiche, è possibile il progresso e il miglioramento delle funzioni cognitive e della memoria del bambino. Con un corso complicato dei processi di degenerazione, è possibile "rallentare" per un po 'e migliorare la qualità della vita dei pazienti giovani.

Senza metodi di medicazione, gli specialisti cercano di correggere la sfera emotiva dei pazienti e le loro reazioni comportamentali. Per fare ciò, applicare:

  • psicoterapia (solidale, con la tecnica di invocare ricordi piacevoli del passato, sensoriale, musicale, arte terapia, animazione, ecc.);
  • psicocreazione (esercizi sulla formazione di stereotipi stabili di comportamento nella vita quotidiana e nella società, orientamento nello spazio e nel tempo, formazione delle capacità di self-service).

preparativi

Dopo aver effettuato un esame completo in ospedale, è possibile un ulteriore trattamento a casa. Ai pazienti vengono prescritti farmaci per il trattamento della malattia di base.
I rimedi di base per il trattamento della maggior parte delle forme di demenza sono:

  • inibitori delle colinesterasi: (Galantamina, Donepizil), la loro azione si basa sull'accumulo nei neuroni del cervello acetilcolina, una sostanza che rallenta i processi degenerativi;
  • modulatori del recettore NMDA: (Akatinol, Memantina), questi agenti riducono efficacemente la produzione di glutammato, una sostanza che influisce negativamente sulle cellule cerebrali e le distrugge;
  • antipsicotici, sedativi e antidepressivi, il loro uso è giustificato quando si manifestano cambiamenti nel background emotivo, la comparsa di aggressività, ansia, paure, delusioni.
  • i neuroprotettori (somazina, cerebrolizina, cortisonina), che migliorano il trofismo dei tessuti cerebrali, la loro nutrizione e la fornitura di ossigeno, sono efficaci nelle patologie vascolari.

Con la demenza, è importante iniziare una terapia adeguata in modo tempestivo, questo permetterà al paziente di mantenere abilità indipendenti nella vita quotidiana e nelle funzioni mentali, e in alcune forme, e di ripristinare molte capacità perse.

Quanti anni i pazienti con diagnosi vivono con tale diagnosi dipendono dalla forma e dalla gravità della malattia. Nelle forme più lievi, con il normale funzionamento del sistema cardiovascolare, molti anni. Nei casi gravi, con perdita di attività motoria, i pazienti muoiono per complicazioni correlate (sepsi, insufficienza cardiaca, polmonare o insufficienza renale).

Quanti anni vivono i pazienti con demenza?

Molti sognano di incontrare la vecchiaia con la mente giusta e la memoria chiara, ma le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sono deludenti.

Ogni anno aumenta il numero di casi di demenza. Secondo l'OMS, oltre 20 milioni di persone soffrono di questa malattia.

La demenza è un disturbo del sistema nervoso che è accompagnato da manifestazioni di demenza. Molto spesso si manifestano nel deterioramento della memoria, ridotta attenzione e capacità di apprendimento. Circa quanti anni vivono con demenza, parliamo ulteriormente.

Previsione di aspettativa di vita

La cosiddetta "follia senile" si sviluppa nella maggior parte dei casi negli anziani sullo sfondo del danno cerebrale.

Secondo i ricercatori tedeschi, il rischio di sviluppare la malattia negli 80 anni è del 25% e nei 90 anni del 50%.

La progressione attiva della demenza porta alla disintegrazione della psiche. Il paziente cessa di essere un membro a tutti gli effetti della società, cade in completa dipendenza dall'aiuto di altre persone, quindi i suoi parenti sono spesso interessati a quanti anni vive la persona con questa diagnosi.

Quanti vivono con la demenza? In media, le persone con demenza possono vivere 5-10 anni, a volte più a lungo.

Tuttavia, i medici moderni non danno una risposta definitiva, poiché tutto è individualmente ed è influenzato da molti fattori.

L'aspettativa di vita di una persona anziana dipenderà dal momento in cui sono stati rilevati i sintomi della malattia.

Inoltre, è necessario tenere conto della salute generale del paziente che è stato diagnosticato. Sullo sfondo di varie malattie, la demenza può manifestarsi in modi assolutamente diversi.

Influenza di malattie associate

Per quanto tempo vivono con la demenza? Prevedere quanto rimane da vivere per una persona con un disturbo simile del sistema nervoso, dovresti prestare attenzione all'origine della diagnosi. Quindi, circa il 5% di tutti i casi di malattia sono reversibili.

Quando un tumore o un'infezione diventa la causa della demenza, la durata della vita può essere significativamente aumentata dopo essersi liberati di loro.

Inoltre, i disturbi mentali sono a volte causati da una mancanza di acido folico o vitamina D. Assumendo queste sostanze, il paziente può liberarsi dei sintomi di una malattia spaventosa.

Dopo un ictus

Dopo un ictus, il 10-30% dei pazienti inizia a sviluppare segni di demenza:

  • problemi con la memoria, la parola, la lettura e il conteggio,
  • movimento lento, improvviso cambio di direzione mentre si cammina,
  • instabilità emotiva, depressione.

La mortalità dopo l'ictus nei pazienti con demenza è tre volte superiore rispetto ai pazienti che hanno semplicemente subito un ictus.

Tuttavia, i farmaci tempestivi e la prevenzione di ictus ricorrenti possono prolungare la vita di una persona anziana con sintomi di questo disturbo fino a 5-10 anni e oltre.

Mentire malato

Mentre camminare pazienti con "senile marasma" può nuocere a se stessi, dimenticando di spegnere il gas o di perdersi per la strada, i pazienti costretti a letto sono meno a rischio e possono vivere per 10 e talvolta 15 anni.

L'assistenza competente e la prontezza a venire rapidamente in aiuto a un vecchio miglioreranno significativamente la qualità e la durata della sua esistenza.

Per prolungare la vita di un paziente costretto a letto con demenza, è molto importante mantenere un'igiene personale: lavarsi le mani, il corpo, lavarsi i denti, i genitali dopo essere andati in bagno, ecc.

Per dare sufficiente attenzione a una persona anziana, i suoi parenti usano spesso i servizi di un'infermiera con un'educazione speciale. Inoltre, ci sono dei convitti, pronti ad accogliere le persone con la diagnosi specificata.

  • le sue varietà congenite e acquisite;
  • sintomi negli anziani, manifestazioni negli uomini e nelle donne, cause di sviluppo nei bambini e negli adolescenti;
  • test speciali per l'individuazione della demenza, metodi di trattamento in età avanzata;
  • se la disabilità è data in demenza e come ottenerla;
  • come trattare le persone malate con la sua famiglia e i suoi amici.

Morbo di Alzheimer

Nel 70% dei casi riportati, il morbo di Alzheimer porta allo sviluppo della demenza senile. Con il progredire della malattia, si manifesta in una diminuzione del numero di interessi, un rallentamento del pensiero e delle reazioni motorie, un aumento dell'irritabilità e della passività.

Nel tempo si aggiungono allucinazioni e idee paranoiche. In alcuni casi, si verificano attacchi epilettici.

Sfortunatamente, i cambiamenti irreversibili nel cervello sono accompagnati da una persistente diminuzione delle abilità acquisite in precedenza di esistenza indipendente.

La prognosi della vita nella malattia di Alzheimer complicata dalla demenza è di 5-7 anni. Nelle forme gravi (apatia pronunciata, perdita della capacità di parlare, difficoltà nel movimento), i pazienti possono vivere per 1-3 anni.

Quanti vivono con l'Alzheimer? Scopri dal video:

Demenza vascolare

L'insorgenza di demenza vascolare in età avanzata può verificarsi sullo sfondo di disturbi circolatori (aterosclerosi, aritmie, patologia delle valvole cardiache, ipertensione, ecc.).

C'è una morte di cellule cerebrali prive di sostanze nutritive e ossigeno. I pazienti sono soggetti a sentimenti depressivi costanti e distrazione, aumento della fatica, irritabilità, disturbi del sonno.

La prognosi dell'aspettativa di vita con demenza vascolare pronunciata è in media 4-5 anni, con uno stadio facile e uno sviluppo lento - da 10 a 15 anni.

In circa il 15% dei casi è possibile il recupero completo.

L'esito fatale è più spesso causato da un infarto o ictus, quindi per prolungare la vita è meglio prestare maggiore attenzione alla prevenzione di questi disturbi.

Nelle persone in giovane età

Purtroppo, una malattia come la demenza non è affrontata solo dagli anziani, ma anche dai giovani in tenera età - 28-40 anni. Il disturbo mentale può svilupparsi a causa di uno stile di vita non sano.

I giovani moderni sono spesso soggetti a comportamenti distruttivi, che includono varie abitudini e dipendenze malsane. Come risultato del fumo, del gioco d'azzardo, del consumo di alcolici o di droghe, l'attività cerebrale rallenta.

Quando vengono rilevati i primi sintomi della malattia, ci sono possibilità di prevenire la progressione della demenza e curare completamente il paziente. Tuttavia, il più delle volte si scopre solo per rallentare i gravi cambiamenti mentali e prolungare gli anni passati, assumendo costantemente farmaci.

La durata media della vita con uno sviluppo moderato della disintegrazione della psiche e l'uso della terapia sintomatica saranno 10-20, in alcuni casi 25 anni.

Nei casi gravi, oltre alla predisposizione genetica, la malattia si sviluppa più rapidamente e può essere fatale in soli 5-8 anni.

Come aumentare il termine

Al fine di preservare la salute mentale e aumentare la durata della vita della demenza, è necessario camminare e fare molti sport e allenare regolarmente il cervello con esercizi intellettuali.

Inoltre, una dieta equilibrata può aiutare a combattere la demenza.

I pazienti sono invitati a seguire una corretta alimentazione, compresi alimenti ricchi di vitamine e antiossidanti naturali.

Se la comparsa della demenza viene diagnosticata in giovane età e in una fase iniziale, i medici hanno la possibilità di curare il paziente, mentre in età avanzata il processo è irreversibile.

Purtroppo, mentre non esiste un modo efficace per sbarazzarsi della demenza, che si verificano sullo sfondo di varie malattie.

Tuttavia, con l'aiuto di una reazione tempestiva ai sintomi manifestanti della malattia e una terapia farmacologica ben scelta, puoi rallentare il rapido sviluppo del disturbo mentale, estendendo la vita di una persona a 10 ea volte a 20 anni.

Le fasi di sviluppo della demenza e qual è la prognosi

La demenza è una malattia pericolosa e abbastanza comune tra gli anziani, è quasi impossibile da curare e riduce significativamente la durata della vita. Quando ci si confronta con la patologia, si dovrebbe tenere presente che, sotto l'influenza di vari fattori, le previsioni sulla durata della vita di una persona variano notevolmente.

L'essenza della malattia

La demenza è caratterizzata da disturbi della salute mentale in costante aumento che portano alla demenza. La patologia si verifica quando una parte del cervello è colpita, e quindi varie lesioni alla testa spesso portano alla sua formazione.

È inerente alle persone di vecchiaia - in questi casi è chiamato senile. Il pericolo della demenza senile è che è molto più difficile correggere le anormalità nel cervello di una persona anziana che non per i giovani.

Il grado di sintomi dipende da quale fase è il processo. I cambiamenti avvengono nelle condizioni del paziente: da una semplice diminuzione della concentrazione e dall'attenuarsi dell'attività mentale fino alla completa disintegrazione della personalità e all'impossibilità di un'esistenza indipendente.

I sintomi della demenza includono tali fenomeni:

  • in diverse misure le capacità mentali si deteriorano;
  • una persona perde conoscenza acquisita in precedenza;
  • le abilità e le abilità sono dimenticate, le difficoltà insorgono con azioni consolidate da tempo;
  • le cellule cerebrali sono irreversibilmente colpite.

Qualunque sia lo stadio dello sviluppo della malattia, non può essere completamente reversibile. È importante fornire al paziente le cure e le condizioni più confortevoli - questo ridurrà la quantità di stress e ridurrà l'intensità della demenza.

Fasi dello sviluppo della malattia

L'indicatore della speranza di vita per la demenza dipende direttamente dallo stadio e dalle condizioni in cui la persona vive.

Ci sono tre fasi di demenza: lieve, moderata e grave.

I primi segni di demenza sono espressi abbastanza chiaramente, quindi, è facile riconoscere la patologia. Questo è un bene, perché la terapia tempestiva nelle prime fasi della nascita della malattia è in grado di fermare la velocità del suo sviluppo.

È impossibile eliminare completamente i segni della demenza.

La malattia non è curabile, la terapia può solo alleviare i sintomi e alleviare le condizioni del paziente.

Aspettativa di vita per la demenza

Uno dei fattori determinanti di quanti pazienti convivono con lo sviluppo della patologia è il tipo di demenza.

I tipi di patologia differiscono nelle caratteristiche locali e sono determinati da quale delle aree cerebrali interessate. I principali sono:

  • demenza associata alla malattia di Alzheimer;
  • Morbo di Parkinson;
  • sullo sfondo della malattia di Huntington;
  • la demenza con i vitelli di Levi;
  • vascolare;
  • demenza frontale.

Ogni specie ha i suoi sintomi, un certo corso di terapia. Anche l'aspettativa di vita è diversa.

Spesso la demenza è una malattia senile o senile, ma a volte la rottura delle funzioni mentali avviene anche in giovane età.

Diverse persone hanno una malattia con intensità diversa, che è spiegata dall'influenza dei singoli indicatori:

  • livello iniziale di capacità intellettive del paziente;
  • lo stato di salute fisica e morale (la presenza di malattie somatiche è particolarmente importante);
  • il livello di attività sociale, condizioni di vita (convivenza con parenti stretti o da soli), presenza o assenza di rapporti di fiducia con i parenti;
  • qualità del cibo, stile di vita;
  • eredità genetica.

Quanti anni puoi vivere con la demenza nella malattia di Alzheimer?

Questo tipo di malattia è principalmente correlato agli anziani, le persone con età compresa tra 65 e 85 anni sono le più colpite.

La peculiarità della patologia è la seguente: prima appaiono i sintomi, più intensi si svilupperanno.

Di solito, le forme a insorgenza tardiva sono più facili da trasportare e progrediscono male.

Se la demenza si è manifestata in una persona sotto i 65 anni in buone condizioni fisiche, è difficile correggere la condizione e interrompere la malattia. L'aspettativa di vita è in media da 5 a 7 anni. In presenza di problemi di salute cronici, una persona può morire in meno di 1 anno. Con lo sviluppo tardivo, i sintomi sono meno pronunciati, meno intensi. Il paziente è in grado di vivere da 5 a 15 anni.

Nella fase da moderata a grave dello sviluppo della demenza, la prognosi dell'aspettativa di vita è significativamente ridotta. In questi casi, la probabilità di perdita di equilibrio e di caduta è elevata, e per le persone anziane sono piene di fratture dell'anca. La capacità di operare su un paziente è lontana dall'essere sempre, spesso una persona rimane incatenata a un letto per un lungo periodo di tempo. Sullo sfondo di questa condizione, si formano piaghe da decubito, trombosi, il sangue viene infettato da infezioni. Con complicazioni così gravi, la morte può verificarsi in poche settimane.

L'aspettativa di vita media per la malattia di Alzheimer è da 2 a 9 anni.

Prognosi per la malattia di Parkinson

Spesso, la demenza si verifica sullo sfondo di questa malattia. Procede non così intensamente e aggressivamente come con il morbo di Alzheimer, ma le conseguenze non sono meno gravi. Nelle fasi successive, il paziente perde le sue capacità, la capacità di pensare, non è più in grado di fare a meno di un aiuto esterno anche con le più piccole difficoltà.

Una persona con una tale diagnosi vive da 1 a 4 anni.

Con la combinazione di questi sintomi, la persona è costantemente in uno stato di depressione, che porta alla depressione cronica, alla mancanza di desiderio di vivere. La previsione più ottimistica in questo caso è di 5 anni, con un trattamento adeguato, il paziente rimane in un ambiente confortevole, nelle mani premurose e senza stress.

Aspettativa di vita per la demenza nel contesto della malattia di Huntington

La malattia è genetica, caratterizzata da disturbi mentali ricorrenti e dalla mancanza di autocontrollo del paziente.

Quando la demenza si unisce a questi sintomi, le esacerbazioni della patologia stanno diventando più frequenti. La malattia appare moderatamente e non così rapidamente, ma riduce invariabilmente la durata della vita.

La prognosi per le persone con questa diagnosi è tra 4-5 e un massimo di 15 anni, a condizione che non vi siano disturbi mentali acuti e un trattamento adeguato.

In tali casi, una terapia farmacologica adatta può sopprimere i segni della demenza e mettere a disposizione del paziente per circa 3 anni di vita quasi piena.

Per quanto tempo puoi vivere con Devy con i vitelli Levi

Questo è un tipo speciale di patologia, che è caratterizzato da un costante aumento nel sangue dei corpi menzionati. Le persone di età compresa tra 50 e 65 anni sono le più colpite. Nella fase iniziale della demenza nelle persone anziane, i sintomi compaiono solo sotto forma di disturbi mentali rari.

Fino a 70 anni, la malattia si sviluppa moderatamente, ma con l'inizio di questa età, la situazione è aggravata. I disturbi mentali acquisiscono una dimensione globale, una persona perde memoria e attenzione. Questa condizione persiste per 2-3 anni, dopo di che si ripete il deterioramento. Dall'età di 75-76 anni, la patologia si sviluppa in modo grave e termina rapidamente nella morte.

La prognosi dell'aspettativa di vita dal momento del rilevamento della malattia è 4-15 anni.

Prognosi per demenza vascolare

Le persone over 65 sono più sensibili allo sviluppo della patologia. Spesso, la demenza si sviluppa sullo sfondo di un ictus e altri problemi con i vasi del cervello.

Quanto dura una persona dipende dal tipo di ictus sofferto. Con la demenza dopo l'ictus ischemico, la vita dura da 5 a 7 anni, sullo sfondo della demenza emorragica può progredire in una fase grave in appena 1 anno. La prognosi dipende dal grado di usura vascolare, dalla qualità della nutrizione e dalla salute fisica del paziente.

Aspettativa di vita per la demenza frontale

La malattia si verifica nelle persone più giovani - in età da 40 a 50 anni. Ciò è dovuto a significativi cambiamenti ormonali nel corpo durante questo periodo.

Nei primi stadi, la malattia si manifesta in un comportamento insolitamente aggressivo di una persona, in seguito viene sopraffatto dall'insoddisfazione di se stesso, dalle conclusioni assurde e illogiche. Durante lo sviluppo della demenza frontale (o malattia di Pick), il paziente incontra difficoltà nella comunicazione, nella parola e nell'espressione delle emozioni.

A seconda di ciò che ha portato alla formazione della patologia ea quale età compaiono i primi sintomi, l'aspettativa di vita varia da 3 a 15 anni.

Se la malattia si sviluppa rapidamente, l'impossibilità di autocontrollo viene aggiunta ai sintomi elencati, la memoria viene ridotta, il comportamento va oltre i limiti di adeguatezza.

Demenza vascolare: per quanto tempo vivono con una diagnosi del genere?

È difficile dire qualcosa di preciso sull'aspettativa di vita media in Russia. Diverse fonti danno informazioni diverse, ma certamente non dovresti avere fretta di credere a numeri troppo grandi. I seguenti dati sembrano essere i più affidabili: circa 59 per gli uomini e 73 per le donne. Questo è positivo per il bilancio dello Stato, poiché l'età pensionabile per gli uomini di 60 anni e i russi maschi per un anno non avranno il tempo di distruggere il tesoro. Questo suggerisce anche che ponendo la domanda nello stile di "demenza vascolare quanti vivono con una tale diagnosi?" È completamente scorretto per diversi motivi. Di solito, la diagnosi viene fatta all'età di 60 anni, cioè dopo aver superato il limite dell'aspettativa di vita media. Quante persone vivono dopo questo periodo? Sono sani? Domande statistiche molto generali.

Demenza: caratteristiche

Di per sé, la demenza non è associata alla longevità. Questa demenza, nella stragrande maggioranza dei casi, è associata a qualche malattia di base. Lascia che sia una disfunzione vascolare. Ma per il fatto stesso non si possono escludere malattie associate a certi cambiamenti patologici nei tessuti cerebrali. Ad esempio, nel 20% dei casi, la demenza vascolare è simile alla malattia di Alzheimer e nel 10% è associata ad essa.

La stessa demenza può verificarsi per una serie di motivi. Ma in questo caso, è una conseguenza dei disturbi circolatori. Molto spesso questo è dovuto a:

  • ictus ischemico;
  • ictus emorragico;
  • insufficienza cardiaca acuta;
  • ischemia cerebrale cronica;
  • vasculite.

Nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, la demenza vascolare è divisa in diverse sottospecie:

  • con esordio acuto;
  • multiinfarct;
  • sottocorticale;
  • misto corticale e subcorticale;
  • un'altra;
  • non aggiustata.

Date le numerose cause possibili e la loro combinazione, la localizzazione delle aree colpite e altri fattori, compresa l'età del paziente, non è possibile dire qualcosa di definito sull'aspettativa di vita dei pazienti.

Demenza vascolare negli anziani: sintomi per tipo

  • La demenza vascolare ad esordio acuto inizia dopo una serie di ictus o come conseguenza dell'occlusione vascolare con formazione di placche e accumulo di coaguli di sangue. Emboli o emorragie possono anche essere una causa. L'espressione dipende dalla messa a fuoco. Può trattarsi di una sorta di apraxia da afasia, acalculia e disturbi affettivi.
  • La demenza multi-infartuale tende ad aumentare gradualmente, e questo accade dopo una serie di episodi ischemici. Il quadro clinico può essere diverso. I pazienti hanno vertigini, svenimento, mal di testa e nausea. Forse intorpidimento degli arti. Hanno un declino generale delle capacità cognitive, labilità emotiva, memoria alterata e sintomi simili.
  • La demenza vascolare subcorticale è causata dalla disfunzione ischemica nelle strutture profonde della sostanza bianca, mentre il nucleo è preservato. Si ritiene che la durata della malattia possa durare fino a 20 anni e possa iniziare nel periodo da 45 a 70 anni. Ha segni esterni che assomigliano in qualche modo ai segni del morbo di Parkinson: la stessa andatura, tremori, bradicinesia. I pazienti invecchiano molto più velocemente. Un'altra caratteristica di questo tipo di demenza sono i disturbi intellettuali-mentali inferiori. Quindi, di solito ci sono difficoltà con la RAM, ma la memoria del passato remoto è preservata, e in questo caso, ciò che è stato precedentemente dimenticato viene dimenticato in primo luogo.
  • La demenza vascolare corticale e sottocorticale mista fornisce un simtomocomplex complesso e complesso. È determinato sulla base di un ampio complesso di esami, inclusa l'autopsia.

La demenza vascolare può essere combinata con altre malattie. Quando dicono che è necessario differenziarlo dalla malattia di Alzheimer, non escludono che possano essere entrambi e richiedono solo metodi diversi di terapia. In genere, una combinazione di morbo di Alzheimer e demenza multi-infarto o di altri è rilevata principalmente dalla presenza nella storia dei record di malattia di disturbi circolatori transitori precedentemente rilevati, disturbi neurologici. La natura del flusso cambia, ad esempio, un inizio improvviso e uno sviluppo ulteriore graduale con un cambiamento di stato in un breve periodo.

terapia

Il trattamento della demenza vascolare negli anziani e in altri pazienti deve essere basato su determinati principi.

  1. L'uso di farmaci che impediscono l'adesione delle piastrine. Migliorano la circolazione sanguigna, che migliora la funzione cognitiva.
  2. L'uso di strumenti che possono migliorare il metabolismo cellulare.
  3. La nomina di farmaci neuroprotettivi.

Molti esperti concordano sul fatto che i farmaci di prima scelta dovrebbero essere considerati:

  • Cerebrolysin: una droga di cervello di maiale che appartiene a farmaci nootropici;
  • Memantina Akatinol - un farmaco terapeutico, antagonista non competitivo di NMDA (N-metil-D-aspartato);
  • Cavinton è un farmaco che aiuta a migliorare la circolazione cerebrale e il metabolismo nel cervello.

Altri gruppi che hanno subito studi clinici e si sono dimostrati efficaci, ad esempio preparazioni a base di erbe, gingko biloba e alcaloidi della segale cornuta, possono anche essere prescritti.

È necessario capire che le caratteristiche dei processi patologici sono diverse, perché sono causate da cause diverse, che sono chiamate la malattia principale. Non dovremmo dimenticare la necessità di livellare gli effetti dei disturbi concomitanti, come l'ipertensione e il diabete. Questo crea un altro problema. Il paziente può essere trattato da molti specialisti. Ognuno di loro cerca di prescrivere 3-5 farmaci. Pertanto, quando si sviluppa il proprio schema, è necessario stabilire le caratteristiche dell'intera terapia, che viene eseguita al momento, e, se necessario, annullare la ricezione di alcuni farmaci, poiché i pazienti sono sempre nell'area di rischio di intossicazione da farmaci o alcuni di essi non si adattano bene.

Il trattamento della demenza vascolare nei farmaci anziani dovrebbe non solo includere ma anche escludere. Soprattutto se ci sono sospetti di problemi con il sistema urinario. È necessario rispettare la regola di non assumere più di 4 tipi di farmaci contemporaneamente e, idealmente, fare un po 'di 2. Dovresti anche "diluire" il tempo di ammissione in modo che i farmaci non entrino in conflitto tra loro. Inoltre, va tenuto presente che le istruzioni per l'uso dei fondi indicano il dosaggio e la frequenza di ammissione per la mezza età. Il dosaggio più vecchio è meglio ridurre.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al gruppo di farmaci FANS. In particolare, la combinazione di indometacina e diclofenac è ​​indesiderabile, poiché può dare non solo effetti collaterali fisici indesiderati, ma anche causare disturbi del sonno, confusione o vertigini.

Molta attenzione deve essere prestata a ciò che può sembrare una sciocchezza. In particolare, quali pazienti si lavano con i farmaci. A volte è un succo e agrumi e pompelmi si mescolano male con farmaci che riducono il colesterolo, immunosoppressori, è completamente incompatibile con l'aspirina. L'alcol non può essere miscelato con sedativi e sedativi e agenti anti-ipertensivi. È necessario convincere i pazienti a bere pillole solo con acqua.

Un processo di cura adeguatamente organizzato ridurrà in modo significativo i fattori negativi della malattia. In generale, questo è un termine generale che include tutto, anche in una certa misura, la psicoterapia. Tutto ciò che non è direttamente correlato alla terapia. Le persone anziane hanno bisogno di creare tutte le condizioni affinché possano impegnarsi nella creatività, nella misura della loro forza per mantenere l'attività sociale. Questo può essere l'educazione dei nipoti, il trasferimento delle loro capacità e l'esperienza dei giovani. Non importa quanto questi termini possano sembrare divertenti, anche la cateterapia gioca un ruolo importante. Gli animali domestici in questo momento sono particolarmente necessari e utili.

È anche necessario assicurarsi che i pazienti non si blocchino nelle quattro pareti, aiutino a fare passeggiate e ad eseguire alcune azioni all'esterno dell'appartamento, anche se completamente insignificanti.