Tenia nana - modi di infezione, sintomi e trattamento della malattia

L'imenolepidosi è una malattia degli umani e dei piccoli roditori che causa l'attività parassitaria della catena nana (Hymenolepis). Quest'ultimo appartiene al genere di tenie (la sua forma simile a un nastro è visibile nella foto). Altri elminti, ad esempio, tenie bovine e suine, che portano alla distruzione degli organi digestivi, appartengono allo stesso genere.

Nella foto potete vedere che la catena nana consiste in una testa con 4 ventose e un fascio di ganci necessari per fissare il verme sulla parete intestinale. Nella sua struttura, c'è anche un collo e un corpo composto da molti segmenti. Questi ultimi, i terminali, i segmenti sono più grandi (ci sono differenze chiaramente visibili nella foto e nel video), contengono uova di parassita. Periodicamente, questi segmenti vengono staccati e sotto l'azione degli enzimi intestinali vengono distrutti. In questo momento, viene rilasciato un gran numero di uova tenie nane (un processo simile avviene in un bovino), fino a 200 pezzi in ciascun frammento. Loro (vedi foto) sono arrotondati biancastri, trasparenti, sensibili all'umidità, al riscaldamento e al raffreddamento. La tenia nana è asessuata, vale a dire non ha bisogno di un individuo dell'altro sesso per la fecondazione, come per le ascaridi, la tenia bovina. Le uova subito dopo essere entrate nell'ambiente sono contagiose. Sono escreti dall'ospite della catena nana insieme alle feci.

Modi per infettare la catena dei nani

Le uova di catena nana possono penetrare nel corpo delle persone al momento dell'ingestione, trasmesse attraverso una stretta di mano, oggetti per la casa, giocattoli, piatti. I portatori della malattia possono essere insetti a contatto con il cibo, in rari casi, topi e ratti.

Gli agenti patogeni entrano nell'intestino, dove le loro membrane vengono distrutte e le larve compaiono da esse. Segue lo stadio invasivo della tenia nana, durante la quale le larve invadono i villi dell'intestino. E dopo 5 giorni, distruggendoli, penetra nel lume intestinale e fissalo al muro. Qui, durante la settimana, si verifica la metamorfosi della larva in una catena nana adulta. Durante questo periodo, il paziente diventa l'ospite definitivo per il flatworm. Pertanto, alla domanda: "Dove vive questo parassita in una persona?" Si può sicuramente rispondere: "Nell'intestino".

Forse ripetuta autoinfezione da vermi che uscivano direttamente dai segmenti distaccati e trincerati nell'intestino dell'ospite finale. Quindi, la tenia nana può entrare nel corpo umano in due modi: nel primo caso da fecale-orale, nel secondo da autoinvasione.

Sintomi catena nana

In molti casi, una malattia parassitaria viene rilevata in ritardo a causa della mancanza di segni evidenti. Spesso l'imenolepiasi ha sintomi comuni a tutte le elmintiasi:

  • dolore addominale, feci alterate, flatulenza (manifestazioni intestinali);
  • debolezza, perdita di appetito, irritabilità, alto affaticamento (manifestazioni astenopregetative).

A seconda della gravità della malattia, i sintomi possono manifestarsi in violazione del tratto gastrointestinale e del sistema nervoso. Le persone con una catena di nani hanno i seguenti reclami:

  • aumento della temperatura fino a 38 ° С;
  • salivazione eccessiva, nausea e talvolta vomito;
  • prurito cutaneo e altre reazioni allergiche;
  • mucose secche, pallore, perdita di peso;
  • convulsioni, perdita di coscienza.

Un altro segno che il paziente è infetto da una catena di nani è la presenza di un gran numero di papillomi sul suo corpo (vedi foto). Indicano una diminuzione cronica dell'immunità.

Per tutti questi sintomi, è impossibile determinare esattamente se questa malattia causa la catena nana o se è associata ad altre cause (ad esempio, con una catena bovina). Prima di cercare un modo per sbarazzarsi dei vermi, è necessario un test di laboratorio per una diagnosi accurata.

Diagnosi della catena nana

Per confermare la diagnosi di imenolepiasi, vengono eseguite analisi. I metodi principali sono:

  • Coprooscopia: esame microscopico delle feci per identificare le uova;
  • Il metodo di arricchimento (in questo caso i preparati sono macchiati con vari metodi - secondo Fulleborn, Kalantaryan, Kato).

Il metodo di coproovoscopia consiste in un triplice studio di uno striscio di feci fresche (non più tardi di alcune ore) con un intervallo di 2-3 settimane, tenendo conto della frequenza del rilascio dell'uovo. Cadono nell'ambiente esterno a seconda della fase del ciclo di vita.

Per il metodo di studio dell'arricchimento usando solo le feci mattutine. A volte, per aumentare la rilevabilità delle uova di elminto, il medico prescrive una dose ridotta di Fenasal in combinazione con un lassativo. Questo medicinale distrugge il corpo della catena nana e un gran numero di uova dai segmenti distaccati penetra nell'intestino e viene escreto con le feci.

Catena nana trattamento

Il trattamento con farmaci viene effettuato ciclicamente, in due approcci con un intervallo di 5-7 giorni. Ciò è dovuto al fatto che le sostanze medicinali colpiscono solo individui maturi della tenia nana e sono innocui per le uova e le larve. Per un'efficace espulsione dei platelminti dal corpo, si raccomanda una terapia complessa.

Prima dell'uso di medicinali prescritti da un medico, è necessario preparare tutti i sistemi del corpo al fine di ridurre il livello di intossicazione dei parassiti e prevenire effetti negativi avversi dei farmaci antiparassitari ed evitare la reinfezione con la catena nana. Durante questo periodo, viene prescritta una dieta speciale (tabella n. 13), gli assorbenti intestinali e gli epatoprotettori sono prescritti per migliorare la funzionalità epatica.

Sulla base dei risultati degli esami e delle analisi, il medico curante sceglie il farmaco. Oggi, i farmaci più popolari per il trattamento della catena dei nani sono Fenasal o Biltricid (aka Cesol, Azinox, Praziquantel).

Fenasal agisce direttamente sulla catena nana, distruggendola interrompendo i processi metabolici di questo elminto.

La terapia di Fenasalom può essere effettuata secondo diversi schemi:

  • due corsi per 4 giorni con una pausa di 4-7. Il medicinale viene assunto 4 volte al giorno ogni 2 ore o 1 volta al giorno 2 ore prima dei pasti per 2 giorni.
  • sei corsi per 2 giorni con un intervallo di 4-5 giorni.

Fenasal non ha limiti di età nell'applicazione. Pertanto, è possibile che il suo appuntamento per i bambini piccoli, ma lo specialista calcola il dosaggio tenendo conto dell'età e del peso del bambino.

Il trattamento con Praziquantel differisce dal fatto che i principi attivi, agendo sulla catena nana, lo indeboliscono, costringendolo a staccarsi dal muro e ad allontanarsi con le feci dall'intestino dell'ospite finale. L'uso di compresse è prescritto dopo un pasto una volta (prima di coricarsi) o in più dosi con una pausa di 5 ore. Il regime di trattamento della catena nana con Praziquantel è prescritto dal medico curante, tenendo conto del peso e dell'età del paziente.

È necessario prendere in considerazione le controindicazioni all'uso di Biltricid. Questi includono:

  • bambini sotto i 4 anni;
  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento.

In alcuni casi questo medicinale causa effetti collaterali quali diarrea, vomito, mal di testa.

Lo scopo del periodo di recupero è prevenire la re-infezione e ridurre gli effetti dannosi dei farmaci sul corpo. In questa fase vengono prescritti farmaci per normalizzare le feci, ripristinare la mucosa intestinale, il verme piatto danneggiato e gli antistaminici. Dopo il trattamento e la scomparsa dei sintomi, vengono ripetute ripetute (4-6 volte entro 6 mesi) test delle feci per la presenza di elminti. Nei casi gravi di osservazione del dispensario di imenolepiasi può essere assegnato fino a 1 anno.

Trattamento della catena nana con rimedi popolari

Gli specialisti in medicina tradizionale sono preoccupati per l'uso delle piante nella lotta contro i parassiti. Ma la ricerca moderna e molti anni di esperienza di erboristi e fitoterapeuti dimostrano che una pianta opportunamente selezionata con il dosaggio corretto può essere utilizzata come componente aggiuntivo nella terapia complessa. Questo approccio aiuta a portare la tenia nana molto più velocemente:

  • avvolgente (muschio islandese, lino, acqua di mare, pisolino bianco, ziziphus);
  • antielmintico (mucche caramellate, vermi cep, calendule, europeo euonymus, ombrello centaury, eliotropio) - per rimuovere la tenia nana;
  • aumentare l'appetito (dymyanka, veronika, maggiorana, orologio, fieno greco, assenzio, origano, consolida, zubrovka, zenzero,
  • rigenerazione tissutale (olivello spinoso, uva ursina, orzo, elecampane, radice nera, physalis);
  • eliminazione delle tossine (erba antihelminica, kozel tozzo, oliva, kozel tozzo, bergenia, belladonna, lino, ikotnik grigio-verde);
  • tonico e tonico (pastinaca, salvia, achillea, vischio, biancospino, liquirizia, levistico, ecc.);
  • da dolori addominali (issopo, rizophagus, lnyanka, volodushka, campo larkspur, marsh belozor);
  • restauro e protezione del fegato (camomilla, violacciocca, bacino, centauro, luppolo, falco, verbena, anice, ginestra).

Alla domanda su come espellere la catena nana dall'intestino, gli erboristi possono consigliarvi di usare la polvere di tre piante altamente efficaci: erbe di assenzio, fiori di garofano e tanaceto. Nella foto puoi esplorare l'aspetto di queste piante. Eppure, è meglio prevenire l'elmintiasi con l'aiuto della profilassi piuttosto che trattarlo con metodi tradizionali o tradizionali.

Prevenzione della catena nana

Per evitare la contaminazione della catena dei nani, sono necessarie un'igiene rigorosa e un'accurata pulizia. Il principale gruppo di rischio sono i bambini. Pertanto, durante l'infanzia è necessario passare l'analisi per i vermi. La frequenza raccomandata è una volta all'anno se il bambino frequenta un asilo o una scuola elementare. Le analisi sono raccomandate anche per il personale a contatto con i bambini. Pazienti con imenolepiasi, è importante identificare e applicare misure tempestive, per esaminare i familiari e le persone in contatto.

La distruzione delle uova della catena nana avviene solo sotto l'influenza di alte temperature. Per il trattamento di piatti in istituzioni per bambini usare acqua bollente (risciacquata con esso) o vapore secco (lavabile in lavastoviglie). Le stoviglie pulite devono essere conservate in armadietti asciutti e chiusi per evitare il contatto con le mosche. La lotta a questi insetti è raccomandata regolarmente.

La lavorazione di frutta e verdura può essere fatta con acqua calda, lasciando cadere del cibo per 15 minuti. Anche le basse temperature del frigorifero (-3-4 ° С) sono efficaci. Pertanto, i prodotti alimentari vengono posti per 45 minuti in frigorifero dopo un accurato lavaggio in acqua corrente.

Il riposo è particolarmente pericoloso nei paesi con un clima caldo. Viaggiando su di loro, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla prevenzione delle malattie parassitarie e seguire le regole di igiene personale.

Tenia nana: morfologia dei parassiti, segni e trattamento

La tenia nana è un parassita appartenente alla categoria dei cestodi e causa lo sviluppo di imenolepiasi.

L'habitat del parassita è l'intestino tenue, nel quale, con il lungo sviluppo della tenia nana, si verificano molti disturbi digestivi. Un tale parassita rispetto ad altri vermi ha una vitalità e una infettività speciali.

Distribuzione e localizzazione

Questo parassita è più comune nei climi temperati rispetto ai tropici, anche se si trova in tutto il mondo. I bambini sono più inclini all'infezione rispetto ai pazienti adulti.

Il parassita preferisce stabilirsi nell'intestino tenue, interrompendo i processi digestivi dei pazienti e distruggendo le pareti intestinali.

Tenia nana foto

I vermi adulti possono causare la perforazione della mucosa intestinale, portando alla morte dei villi e allo sviluppo di un'anemia grave.

La struttura del parassita

La catena delle specie nane è praticamente la stessa struttura dalla struttura di altri nastri.

  • L'adulto raggiunge una lunghezza di 4-5 cm e la sua larghezza è di 0,1 cm.
  • Il corpo del verme consiste in una serie di proglottidi che, quando maturano, vengono strappati e rilasciati insieme alle feci.
  • Sulla testa del parassita ci sono 4 ventose e una proboscide retrattile con una moltitudine di ganci, con i quali si impegna con le mucose dell'intestino.
  • La testa ospita anche il principale centro nervoso del parassita, da cui le corde nervose divergono lungo il corpo.
  • La testa è attaccata al corpo attraverso il collo, che in realtà è un punto di crescita.
  • Nel processo di maturazione, i segmenti si allontanano dalla cervice, e al loro posto si sviluppano i proglottidi più giovani.
  • Ogni segmento si alimenta da solo, e ha anche un sistema riproduttivo individuale, che funziona intensamente, quindi quando il proglottide raggiunge la fine della coda si trasforma in una borsa strettamente imbottita di uova. Quando la maturazione è completata, il segmento è disconnesso.

Il ciclo di vita della catena dei nani

In genere, il ciclo di vita di un worm richiede circa 30-45 giorni, e per tutto questo tempo il parassita risiede nel corpo umano. Le uova entrano nel corpo con mani sporche, prodotti non lavati e le mosche possono facilmente trasportarle sulle zampe.

Fuori dal corpo umano, le uova non vivono a lungo, non più di 10 giorni, ma nel tempo assegnato riescono a penetrare il corpo umano e iniziare lo sviluppo.

Quando una persona è infetta, le uova inghiottite del parassita entrano nelle strutture intestinali, dove si liberano del guscio e rimangono impigliati sui muri. Il verme cresce rapidamente e diventa presto un adulto, che è parassita nelle sezioni inferiori dell'intestino tenue.

Le larve non hanno paura della temperatura del corpo umano, anche se il paziente ha la febbre, continuano a parassitizzare in modo sicuro. In media, il verme si parassita nell'intestino umano per 1-1,5 mesi, ma a causa della sua capacità di autofecondarsi e autoinflettersi, le catene nane possono vivere nell'ospite per molti anni.

Modi di infezione

Infetto da imenolepatia può essere fatto in due modi: fecale-orale o autoinvasiva.

Nel primo caso, le uova del parassita penetrano nel corpo con verdure o frutti non lavati, quando bevono acqua cruda, con le mani sporche, così come in caso di ingestione accidentale di insetti infetti, ad esempio verme della farina.

Questo è un piccolo scarafaggio che inizia dove viene immagazzinata la granella. Può portare con la farina in prodotti da forno, che, se mangiati, causano infezioni umane, poiché anche le alte temperature di cottura del pane non possono uccidere la larva che parassita all'interno dello scarabeo. Tali casi di infezione sono estremamente rari, più spesso l'infezione si verifica quando le uova vengono ingerite.

Se l'individuo adulto del parassita si è insediato nei reparti dell'intestino tenue superiore, allora in questa situazione le uova della catena nana potrebbero non venire fuori con le feci, quindi il paziente ha un'infinita autoinfezione. Questo percorso di infezione è autoinvasivo.

La suscettibilità al parassita è piuttosto alta, sebbene la maggior parte dei bambini sia malata di 4-14 anni.

I focolai di infezione sono spesso registrati negli istituti scolastici o prescolastici, negli orfanotrofi o nei convitti, nelle singole famiglie. Più spesso i cittadini sono ammalati, che gli abitanti di una campagna. L'immunità dopo l'infezione non è, quindi, la re-infezione è probabile.

Effetto patogeno

La tenia nana ha un effetto molto negativo sull'host:

  1. Sensibilizzazione, in cui il corpo acquisisce un umore allergico e sviluppa reazioni allergiche e tossiche causate dall'esposizione a sostanze rilasciate durante la vita del verme;
  2. Lesioni meccaniche delle pareti intestinali, morte dei villi sulla mucosa intestinale sotto l'influenza del parassitismo e contatto con i ganci situati sulla testa;
  3. Avitaminosi con deficit acuto di acido ascorbico, vitamine PP e B2;
  4. Dysbacteriosis intestinale;
  5. Perdita di sangue sullo sfondo del trauma intestinale, che porta a grave anemia da carenza di ferro.

Segni e sintomi della malattia

Nel processo di parassitizzazione, la catena nana provoca la perforazione delle pareti intestinali e i prodotti della sua attività parassitaria provocano reazioni allergiche-tossiche. Spesso, i pazienti con dysbacteriosis e avitaminosis, anemie anemiche, ecc., Sono osservati sullo sfondo di imenolepiasi.

Inoltre, tenia nana manifestata da tali sintomi:

Segni di infezione della catena nana umana

Il parassita Hymenolepis nana o la tenia nana causa una malattia nota come imenolepiasi. Questo è un parassita delle dimensioni di soli 7-40 mm. L'incidenza è tipica principalmente per i gruppi di bambini. Nel primo anno di infezione, la malattia sia nel bambino che nell'adulto è solitamente asintomatica. La diagnosi può essere facilmente determinata dalla presenza di uova di parassita nelle feci. Entrambe le fasi dello sviluppo della catena nana si verificano nell'intestino di un individuo affetto (umano o animale).

Il ciclo vitale del parassita

Il ciclo vitale della catena nana - il ciclo diretto dello sviluppo - inizia con l'ingestione delle uova del parassita da parte del proprietario finale, l'umano. Le uova della catena nana attraverso il tratto gastrointestinale entrano nel duodeno, dove rilasciano la oncosfera e poi penetrano nella mucosa intestinale.

Nelle zone linfatiche, i finlandesi si trasformano in uno stadio (in questo parassita, il finlandese è chiamato cisticercoide) e, dopo 6-12 giorni, ritornano al lume intestinale. Sono attaccati alla mucosa intestinale con l'aiuto di organi di fissaggio situati sulla skolex e si sviluppano in parassiti adulti nei prossimi 10-12 giorni. Dopo 2 settimane, le uova mature iniziano a essere rilasciate dalle cellule digerite del corpo e lasciano l'ospite attraverso il retto.

Il ciclo di sviluppo indiretto del parassita si verifica nel corpo di artropodi (ad esempio, pulci o scarafaggi), in cui l'uovo si trasforma in un cisticercoide. Il proprietario finale, in questo caso, è rappresentato, di regola, da cani o roditori.

Catena nana di processo di infezione

L'intero processo può essere descritto come segue: una persona assorbe le uova della tenia nana, i cui sintomi nel periodo immediatamente successivo all'infezione, di regola, non si manifestano, vivono nell'intestino e rilasciano un gran numero di uova. Successivamente vanno insieme agli escrementi dell'organismo ospite.

La prima larva del parassita penetra nel corpo del suo ospite intermedio, nel quale si forma nel 2 ° o 3 ° stadio larvale. Quindi infetta i suoi ospiti finali in vari modi. Quindi il cerchio completo si chiude, mentre i vermi all'interno dell'host finale maturano e iniziano a produrre uova.

In connessione con lo sviluppo del parassita nell'intestino umano (in un bambino o un adulto), di norma, nel corso della ricerca c'è un maggior numero di parassiti adulti.

Periodo di incubazione

Il periodo di incubazione del parassita è di 3-4 mesi.

Il quadro clinico dell'enenolepiasi

Le infezioni lievi con catene nei bambini e negli adulti sono asintomatiche. Nelle infezioni gravi, i parassiti influenzano significativamente la mucosa intestinale, in conseguenza della quale una persona descrive un dolore sordo nell'addome, indipendentemente dal pasto.

La tenia nana viola i villi intestinali e la membrana mucosa, che può portare a necrosi estesa.

I parassiti rilasciano metaboliti dal loro corpo che possono essere tossici per l'ospite.

Il risultato è a volte reazioni allergiche e digestione alterata delle proteine. I sintomi principali sono pallore, stanchezza e irritabilità. In caso di esaurimento e in persone con un'immunità indebolita, i sintomi sono più pronunciati.

Altri sintomi causati dal parassita includono i seguenti segni:

  • dolore addominale;
  • mal di testa;
  • respiro pesante;
  • alitosi;
  • prurito;
  • perdita di appetito;
  • vertigini;
  • diarrea;
  • nausea;
  • vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • anemia.

Fattori di rischio di infezione

Il rischio massimo di infezione da un parassita è esposto a persone che consumano carne poco cotta (soprattutto crudo), che non osservano le regole igieniche, soprattutto prima di mangiare, dopo aver usato il bagno, ecc.

Prevenzione dell'infezione da parte del parassita

Trasmissione - infezione umana - si verifica principalmente attraverso la via orale, in particolare attraverso l'uso di ospiti intermedi la cui carne non è adeguatamente cotta; Pertanto, le principali misure preventive sono per cucinare correttamente la carne di maiali, mucche, pesci e granchi.

La seguente misura preventiva si basa sull'igiene.

Diagnosi di Imenolepiasi

Nella maggior parte dei casi, la presenza della tenia nana può essere vista ad occhio nudo. Sotto il microscopio, è possibile determinare il numero di rami sul parassita primario. La diagnostica include i seguenti metodi:

  • esame microscopico delle feci - è determinato dalla presenza di uova di parassita o particelle di catena nana;
  • Raggi X;
  • ultrasuoni;
  • Scansione TC;
  • esame del sangue.

Trattamento di imenolepiasi

I sintomi e il trattamento dell'infezione da parte della catena nana hanno una certa relazione tra loro. La scelta del farmaco, il suo dosaggio e la durata del trattamento dipendono dalla gravità della malattia, rispettivamente, dall'espressività dei sintomi.

Cosa succede se hai una tenia nana?

Autore: wordik Articolo: 03 gen. 2016

La tenia nana è un altro parassita che può attaccare il corpo umano e danneggiarlo. Questo parassita dannoso e pericoloso causa una malattia nell'uomo - l'imenolepiasi. Per la prima volta su questo parassita è diventato noto in Egitto, nel 1890 ha già raggiunto San Pietroburgo. Questo piccolo cestodo, che appartiene alla catena di Cyclophyllidea, è in grado di fornire un sacco di problemi a una persona. Il trattamento di questo parassita è lungo e richiede l'attenzione dei medici. Cosa devi sapere su questo parassita pericoloso, come riconoscere i sintomi e come trattare correttamente?

Come riconoscere la tenia nana

Nella foto si può vedere che la catena nana ha un colore bianco, la lunghezza di questo parassita può variare da uno e mezzo a tre centimetri, è molto raro trovare individui che raggiungono quasi i cinque centimetri. La larghezza di questo parassita non supera il millimetro.

Il parassita ha la seguente struttura: testa e 200 segmenti. La testa del parassita ha quattro ventose e una proboscide con una corolla, in cui ci sono circa 30 ganci. Il capo della catena può anche essere chiamato uno skolex. I segmenti possono anche essere conosciuti sotto il nome di proglottidi.

Gli scienziati hanno scoperto che più il parassita ha un segmento, più è vecchio. Alla fine, di solito, ci sono segmenti maturi che contengono l'utero. Le uova di catena nana hanno una forma arrotondata e nella dimensione raggiungono i 40 micron.

Questo parassita è completamente privo del sistema digestivo, poiché sono sopravvissuti a un lungo sistema di evoluzione. La catena si nutre del processo "Pinocitosi" (derivato dalla "bevanda" greca) - catturando e assorbendo una goccia di liquido, che contiene varie sostanze necessarie per la vita dei parassiti.

La tenia nana ha un sistema nervoso costituito da diversi nodi nervosi nella parte anteriore della sua parte anteriore. Da questi nodi alla parte posteriore del corpo ci sono molte corde nervose. I segmenti che sono separati dal corpo del verme - hanno la capacità di muoversi da soli. La tenia si muove piuttosto lentamente.

Il suo sistema riproduttivo è molto sviluppato, circa 175-180 uova possono vivere in un grembo di un organismo parassita.

Il ciclo di vita di una tenia prende una relazione e termina nel corpo di una persona infetta. Gli esperti non escludono che lo sviluppo di un organismo parassita possa essere nell'organismo di un ospite intermedio, ad esempio una pulce. Ma, di solito, questo parassita vive solo negli umani.

L'infezione umana avviene attraverso l'ingestione di uova di vermi, che si depositano nell'intestino tenue. Dopo che la oncosfera (dentro l'uovo) lascia le uova, si verifica un'infezione. Dopo una settimana, la oncosfera si trasforma in un certo embrione e un po 'più tardi - l'organismo parassitario entra direttamente nell'intestino.

Questo è quando inizia l'intero ciclo di vita di questo parassita. Di solito non occorrono più di tre settimane per infettare le persone a trasformare una catena in parassiti adulti.

Sintomi e catena nana diagnosi

I segni della presenza nel corpo umano della catena di medici comprendono:

  • dolore nell'addome;
  • nausea;
  • perdita di appetito;
  • debolezza generale;
  • irritazione;
  • convulsioni;
  • svenimento e svenimento;
  • forte mal di testa;
  • perdita di sonno.

Tutti i sintomi non possono essere ignorati, poiché la tenia nana può causare danni irreparabili alla salute umana. Il pericolo per una catena di nane umane è che non influisce negativamente sui singoli organi, ma sull'intero corpo umano.

I sintomi della presenza di una catena nel corpo sono legati al fatto che gli adulti con i loro ganci e ventose, con cui vengono forniti, danneggiano gravemente la membrana delle pareti dell'intestino tenue. Questo porta a necrosi e danni a tutti gli strati dell'intestino. I sintomi come il dolore addominale sono per lo più intensi. Si notano anche sintomi come muco e sangue nelle feci e si può osservare stitichezza o diarrea.

"A causa del fatto che la microflora intestinale è violata - fallisce e la digestione."

A questo proposito, compaiono anche sintomi come vomito, eruttazione e bruciore di stomaco.

Poiché questo parassita può danneggiare il sangue o i vasi capillari linfatici, possono essere aggiunti sintomi come vertigini, svenimenti, perdita di peso, anemia. Ciò è particolarmente evidente se il bambino è infetto.

Nel corso della sua attività vitale, questo parassita è in grado di rilasciare molte tossine che sono avvelenate dal corpo umano, pertanto possono associarsi sintomi come convulsioni, irritabilità, disturbi della memoria.

Inoltre, la tenia nana può causare sintomi sotto forma di reazioni allergiche, compresa la rinite allergica.

I sintomi della presenza della catena nana possono variare in gravità e prevalere uno sull'altro. Ma una cosa è chiara che la catena nana ha un impatto negativo principalmente sul sistema digestivo e nervoso.

Per diagnosticare la presenza nel corpo di una catena non è questo semplicemente a causa dei suoi sintomi non specifici, e in un terzo dei casi, i segni di invasione elmintica possono essere assenti.

Di norma, se si sospetta un'infezione con questa specie helminthic, il medico prescrive al paziente un'analisi di laboratorio delle feci, dove possono rilevare le catene.

Tuttavia, questa analisi deve essere superata tre volte con una pausa di due settimane tra tutte le analisi. Ciò è necessario in modo che il ciclo vitale del parassita sia organizzato in modo tale che sia quasi impossibile determinare la sua popolazione nel corpo umano al primo tentativo.

In alcuni casi, richiede un esame del sangue per la presenza di anticorpi - saggio immunologico. In caso di gravi invasioni, la diagnostica viene eseguita mediante ultrasuoni o CT, dove determinano le condizioni degli organi dell'infezione, vale a dire l'intestino e altri organi della cavità addominale.

Quali farmaci per trattare la catena nana

Il trattamento di un tale organismo parassitario dovrebbe essere effettuato solo secondo le indicazioni e sotto la supervisione di un medico. Non è sempre possibile espellere i vermi dal primo tentativo e sottoporsi a più di un ciclo di trattamento. Inoltre, dopo ogni corso, devi superare i test di controllo.

Il trattamento della catena nana può essere effettuato con tali farmaci:

"Phenasal" può essere conosciuto con altri nomi commerciali: "Cestocide", "Niklosamide", "Yomezan", "Linteks". "Biltricid" può essere trovato sotto i nomi "Azinoks", "Tsesol", "Azinoks".

L'azione del farmaco "Fenasal" si basa su una violazione del metabolismo intracellulare dei parassiti, che porta alla distruzione dei vermi. Il farmaco non entra nel flusso sanguigno e infetta i parassiti direttamente nel tratto digestivo.

Le compresse "Phenasal" sono disponibili in un dosaggio di 0,25 grammi. Nel pacchetto sono 30 e 60 compresse. Il farmaco è controindicato per il trattamento di gravidanza e allattamento. Per i bambini, il trattamento viene effettuato a un dosaggio inferiore rispetto agli adulti. Il trattamento di bambini da 12 anni e adulti è effettuato in una dose giornaliera di 2-3 grammi, che è 8-12 compresse al giorno. I bambini dai cinque ai dodici anni hanno bisogno di un dosaggio di 1,5 grammi di compresse - 6 compresse al giorno. Per il trattamento di bambini dai 2 ai 5 anni, è necessario un dosaggio di un grammo - 4 compresse al giorno. Il farmaco è consentito nel trattamento di bambini sotto i due anni prescritti da un medico. A questa età, il medico prescrive di solito un dosaggio di 0,5 grammi, 2 compresse al giorno.

Si raccomanda che adulti e bambini assumano questo farmaco un'ora prima dei pasti. Gli adulti possono razhevyvat esso e i bambini possono essere schiacciati e mescolati con una piccola quantità di acqua. Quindi il farmaco deve essere assunto ogni 2 ore. Di norma, il trattamento viene effettuato in due corsi con una pausa tra loro per quattro giorni. Dopo la fine dell'ultimo corso, è necessario ripetere i test in esattamente quattordici giorni.

"Biltricid" è vietato ai bambini sotto i quattro anni, alle donne incinte o che allattano. L'azione di questo farmaco si basa sulla paralisi degli organismi parassiti, con la conseguenza che perdono la capacità di rimanere sulla mucosa intestinale e semplicemente spariscono da lì.

Il farmaco è disponibile in compresse alla dose di 0,6 grammi. Sono anche presi prima dei pasti, ma non devono essere masticati, basta bere con acqua bollita. Il dosaggio del farmaco prescritto dal medico, a seconda del peso corporeo del paziente. Questo farmaco è prescritto una o più volte.

Espulsione della catena pigmea con metodi popolari

Molti esperti trattano con cautela il trattamento delle invasioni elmintiche, in particolare della catena dei nani, e non raccomandano ai pazienti di usarli in alcuni casi. I rimedi popolari sono più adatti a scopi profilattici o come trattamento ausiliario quando si assumono medicinali. Inoltre, non raccomandano di trattare i bambini con rimedi popolari.

Con la catena nana, la medicina tradizionale offre le seguenti opzioni di trattamento:

Dall'amaro assenzio, puoi fare un decotto. Per farcela, devi prendere un cucchiaio da dessert di una pianta secca e versarci sopra un bicchiere di acqua bollente. Insistere e assumere 60 ml tre volte al giorno. Molti erboristi consigliano di assumere questa pianta medicinale semplicemente sotto forma di polvere, che è l'effetto massimo. Questa polvere di assenzio deve essere presa un cucchiaino almeno cinque volte al giorno. Può essere miscelato con miele o acqua.

Tanaceto può essere preparato nel modo seguente: versare un cucchiaino di tanaceto con un bicchiere di acqua bollente e prendere un sorso prima dei pasti 3 volte al giorno. Tanaceto è molto velenoso, il dosaggio non può essere aumentato.

Gli erboristi possono raccomandare l'assunzione di polvere di tutti questi tre componenti: assenzio, tanaceto e chiodi di garofano, presi in pari quantità. Tuttavia, le ricette ancora popolari possono essere utili: con ossiuri o ascarini che con una catena di nani.

"Siate in buona salute e ricordate, per non incontrare naso a naso con i vermi: devono essere osservate misure profilattiche, poiché a volte il trattamento può essere controindicato!"

Tenia nana: sintomi e trattamento dell'enenolepiasi

Tenia nana. Riferimento rapido

La patologia, che ha il nome di imenolepiasi o tenia nana, è una malattia elmintica di natura contagiosa (infettiva quando il patogeno viene trasmesso per contatto), che è causata da uno dei tipi di cestodi (nastro vermi piatti - tenia) che occupa il tratto intestinale umano.

La malattia si verifica in tutte le regioni del mondo, perché la suscettibilità del corpo umano alla catena è elevata. L'infezione più comune si verifica in gruppi stretti, famiglie, tra i bambini da 4 a 12 anni.

Il ciclo di vita della catena dei nani

I testodi che eccitano l'imenolepiasi umana nell'ambiente dei parassitologi hanno il nome latino Hymenolepis nana (tenia nana). Questo è un worm germofrodit con quattro ventose e un tronco mobile con una coppia di una dozzina di ganci. La lunghezza di un individuo adulto raggiunge i 4-5 centimetri.

Il ciclo di sviluppo dei parassiti, che richiede 4-6 settimane, si svolge completamente nell'intestino tenue di una persona: topi e ratti possono essere portatori intermedi. Il tronco del verme è costituito da molti segmenti segmenti (da 200 a 1000), mentre i segmenti posteriori portano l'utero con le uova in cui le larve a sei uncini, le oncosfere, maturano.

Dalle uova che cadono in bocca, e poi nell'intestino, insieme a cibo e acqua contaminati, le larve emergono nello stadio dei finlandesi, che si aggrappano ai villi della mucosa e raggiungono il cistercoid - embrione (ciclo tissutale) in 5-7 giorni.

I Cistercoids vengono nuovamente fissati con ganci sulla parete intestinale, sviluppandosi per un individuo adulto (stadio intestinale). Alla fine della seconda settimana nei segmenti (maturi) finali del cestode, dove si trova l'utero, le uova maturano.

Vivono Hymenolepis nana nell'intestino tenue fino a 1 anno.

Modi di infezione umana

L'ospite principale e la fonte della diffusione dell'infezione da elminti è una persona malata.

Oltre a lui, ratti e topi (di qualsiasi specie) diventano portatori di uova di elminti, compresi i casi in cui sono tenuti in casa come animali domestici. Nei loro intestini, il parassita Hymenolepis diminuta (catena del ratto), simile al ceppo nano, è quindi altamente probabile per l'infezione incrociata tra uomo e roditore.

Le uova di cestodi entrano nello stomaco e nell'intestino tenue in modo alimentare (alimentare) o di contatto.

Questo succede:

  1. Quando le uova vengono inghiottite con il cibo, ingerite nella bocca da frutti scarsamente lavati, verdure, verdure, bacche e acqua potabile.
  2. Quando alla deriva dalle mani contaminate da particelle di feci di persone infette (più spesso nei bambini che non sono abituati a lavarsi le mani).
  3. Quando tocchi pentole, sedie da toilette, maniglie delle porte, biancheria, articoli da toeletta, piatti, giocattoli per bambini.
  4. Quando si diffonde l'infezione da mosche, dalle zampe di cui le uova del verme cadono su prodotti e oggetti.

Sintomi della catena nana dell'infezione

Il grado di attività del processo patologico e l'effetto degli elminti sul corpo determinano i sintomi dell'infezione con la catena nana e la loro gravità.

Va ricordato che un terzo dei pazienti infetti vede un decorso della patologia senza segni evidenti.

Causa Cestodes:

  • danno alla parete intestinale con ganci, morte dei villi intestinali, formazione di ulcere nei punti in cui sono attaccati, e la profondità dell'ulcera raggiunge spesso il tessuto muscolare;
  • degenerazione delle cellule nervose del plesso dell'intestino tenue;
  • effetti tossici (tossici) e sensibilizzanti con lo sviluppo di reazioni allergiche alle secrezioni e ai prodotti metabolici dei parassiti;
  • emorragie nell'intestino, che porta all'anemia;
  • lo sviluppo di dysbacteriosis a causa di una violazione dello stato della microflora nell'intestino;
  • mancanza acuta di vitamine C, B2, PP, che causano sintomi di beriberi (desquamazione e infiammazione della pelle, gengive sanguinanti, problemi digestivi, debolezza muscolare, depressione).

Con un lungo corso di elmintiasi, i sintomi di cui il paziente ignora, i processi distruttivi si verificano in altri organi:

  • cambiamenti distrofici nel fegato, nel muscolo cardiaco;
  • sviluppo anormale del tessuto connettivo nei polmoni, fegato, pancreas, sostituzione del tessuto sano funzionante, e nei casi avanzati di elmintiasi, tali processi si verificano nel cervello;
  • sviluppo di ulcere gastriche e duodenali.

Sintomi di base

I pazienti identificano segni di invasione elmintica in vari gradi di gravità:

  • aumento della temperatura nell'intervallo 37,5 - 38 ° C;
  • segni di avvelenamento generale e dispepsia con feci instabili e sciolte, nausea, dolori addominali crampi, aumento della salivazione, eruttazione, flatulenza, soffocamento;
  • disturbi nevrotici, che si manifestano in una maggiore stanchezza, irritabilità, i bambini diventano passivi, capricciosi, iniziano a perdere peso e sono in ritardo nello sviluppo, che è particolarmente evidente nei bambini sotto i 2 anni;
  • reazioni allergiche: prurito, eritema sul tipo di orticaria, congestione nasale e abbondante secrezione nasale delle mucose, irritazione e prurito agli occhi, sviluppo di bronchite asmatica, negli asmatici - aumento delle convulsioni;
  • pallore evidente, secchezza delle mucose e della pelle;
  • in casi cronici - memoria alterata, attenzione, spasmi muscolari sotto forma di convulsioni, in bambini - sequestri epilettici;
  • abbassando l'acidità del succo gastrico, provocando processi stagnanti, fermentativi e putrefattivi;
  • diminuzione della pressione sanguigna, ingrossamento del fegato;
  • emocromo completo mostra una diminuzione del numero di leucociti, un leggero aumento degli eosinofili (stato allergico), una diminuzione dell'emoglobina inferiore a 100 g / litro, un aumento dell'indicatore ESR.

La diagnosi viene stabilita in base ai risultati:

  • un esame triplo (con un intervallo di 14-20 giorni) delle feci del paziente, condotto entro 2 ore dalla defecazione (coprooscopia);
  • Fulleborn, Shcherbovich, Kalantaryan, Kato, che viene utilizzato quando è difficile individuare le uova nelle feci (con una debole "invasione" di parassiti).
  • se viene rilasciato un numero enorme di uova, è sufficiente eseguire la tecnica del "colpo nativo (naturale)".

Trattamento medico dell'imenolepiasi

Il trattamento e la prevenzione dell'enenolepiasi richiedono un'attenzione speciale, perché a differenza della maggior parte dei vermi che parassitano una persona, la tenia nana è in grado di moltiplicarsi senza lasciare l'intestino ospite ed è facile provocare una seconda autoinfezione. Pertanto, la terapia può essere lunga.

Le regole di base della terapia per l'invasione della catena nana includono:

  • Condurre cicli di trattamento, poiché i farmaci antielmintici agiscono sui vermi adulti, ma non distruggono le larve e le uova dei cestodi. Pertanto, è necessario un secondo ciclo di terapia nella fase in cui i cistercoidi diventano individui maturi.
  • L'implementazione di misure preparatorie prima del trattamento principale per ridurre gli effetti collaterali di specifici farmaci antiparassitari, riducendo la probabilità di re-infezione. Per fare questo, prescrivi una dieta No13 di Pevzner, farmaci Laktofiltrum, Enterosgel, farmaci per proteggere il fegato - Carsil, Ovesol, Gepabene (con contabilità obbligatoria per malattie del fegato e della cistifellea).
  • L'uso di antistaminici (Erius, Claritin, Zodak, Zyrtec) per ridurre la tossicità e manifestazioni allergiche dagli effetti dei parassiti, e allo stesso tempo impedire il loro sviluppo sui farmaci antielmintici.
  • Il periodo di recupero, quando vengono prescritti farmaci che riducono lo sviluppo di effetti collaterali, significa normalizzare la microflora intestinale benefica (Linnex, Bifiform, Baktistatin, Maksilak), il lavoro del fegato, prevenendo lo sviluppo di stitichezza (Dufalac, Normase, Frutolaks).

Farmaci antiparassitari specifici

Il fenasal (niclosamide) in compresse da 250 mg ciascuno è uno dei farmaci più efficaci per la cestodosi.

Il regime di trattamento ottimale, che aiuta a sbarazzarsi della tenia nana, prevede un trattamento di 4 giorni con due cicli con un intervallo di 5-7 giorni.

La compressa viene schiacciata in 50 ml di acqua calda o masticata, lavandola con un piccolo volume di liquido. La dose giornaliera è divisa in 4 dosi a intervalli di 2 ore.

Mangiano 1 o 2 ore prima del primo prelievo del medicinale e tra i pasti. Modalità normalmente assegnata: 10, 12, 14, 16 ore.

Il dosaggio di Fenasal dipende dall'età del paziente.

Controindicazioni: allattamento al seno (deve essere interrotto per l'intero periodo di trattamento), gravidanza, particolare sensibilità alla niclosamide.

Prima di prendere Fenasal, si consiglia di bere bicarbonato di sodio (in acqua) nella quantità di 2 grammi (un quarto di un cucchiaino).

Con la ricomparsa di segni di invasione elmintica, il trattamento viene ripetuto secondo lo stesso schema.

Praziquantel (Biltricid, Tsesol, Azinoks)

Nel trattamento di questo particolare, l'imenolepatia viene assunta una volta alla dose di 10-25 mg per 1 kg di peso del paziente. L'efficacia del farmaco è del 96%. Accettato solo dopo un pasto, bevendo molta acqua.

Controindicazioni: bambini sotto i 4 anni di età, gravidanza, speciale sensibilità ai componenti del farmaco, allattamento (interrotto per una settimana), patologia epatica, cisticercosi oculare (danno alla vista da parte delle larve del nastro di maiale).

Albendazole

Il farmaco è attivo contro la catena dei nani. Ai pazienti di età superiore a 2 anni vengono prescritti 400 mg al giorno (bevono una volta), il trattamento dura tre giorni. Quando si conferma la diagnosi di imenolepiasi, i parassitologi raccomandano un secondo ciclo dopo 10-20 giorni.

Controindicazioni: gravidanza (compresi 30 giorni prima del concepimento previsto), bambini fino a 2 anni, allattamento, intolleranza all'albendazolo.

Caratteristiche importanti del trattamento

  1. Le difficoltà nel trattamento di Hymenolepis nana sono associate a una certa probabilità (15%) di autoinvasione (ripetuta autoinfezione). Un singolo ciclo di terapia può essere inefficace, perché dopo un certo tempo, le giovani oncosfere rilasciate dalle uova si aggrappano ai villi intestinali e il ciclo di vita del verme continua.
  2. L'immunità alla catena dei nani nelle persone è instabile, quindi una persona che è sopravvissuta alla malattia può facilmente "raccogliere" nuovamente gli elminti.
  3. L'osservazione clinica del paziente viene eseguita per 6 mesi (a volte fino a un anno), durante i quali ogni mese effettuano controlli di controllo per rilevare una catena nana nelle feci. Dal conto del paziente viene rimosso solo in caso di ricezione di 6 risultati negativi di coproovoscopia.

Trattamento di rimedi popolari di imenolepiasi

Poiché il trattamento del trattamento farmacologico ha spesso effetti collaterali negativi, sorge la domanda, come rimuovere la catena nana, usando la medicina tradizionale.

Ci sono molti preparati a base di erbe che aiutano la distruzione dei parassiti. Ma va tenuto presente che le sostanze medicinali, i cibi, le erbe e le medicine possono essere assolutamente controindicati per i bambini, le allergie e gli asmatici, le donne portatrici di feto, madri che allattano, pazienti ipertesi, persone con malattie del fegato o malattie delle vie biliari.

Pertanto, tutte le ricette fatte in casa devono essere coordinate non solo con un parassitologo, ma anche con un pediatra e con altri specialisti specializzati.

Alcune opzioni di trattamento popolari sono:

Chiodi di garofano di lino

Elimina non solo dalla tenia, ma anche da molti altri tipi di vermi parassiti. Prendono semi di lino e chiodi di garofano schiacciati nel rapporto di 10 a 1. Schiacciati in polvere e prendono mezz'ora prima dei pasti, 25 grammi (rigorosamente) al giorno, che è diviso in tre dosi. Il corso del trattamento è di 30 giorni in cicli di 3 giorni con una pausa di 3 giorni.

Decotto di melograno

Per un brodo di guarigione, per prima cosa occorrono 50 g di corteccia frantumata di giovani rami di melograno per insistere per 6 ore in 500 ml di acqua. Quindi fate bollire a fuoco basso fino a metà dell'evaporazione del liquido. Bevi un bicchiere di brodo a piccoli sorsi per un'ora. Quindi prendi un lassativo.

Semi di zucca

Questo è un vecchio rimedio che funziona molto bene sui parassiti. Macinare 300 grammi di semi crudi e pelati senza rimuovere un film sottile da essi. Aggiungi 50 - 60 ml di acqua, puoi aggiungere il miele. L'intera porzione (adulti) mangiata a stomaco vuoto entro un'ora. Dopo 3 ore, mettere un clistere con bicarbonato di sodio (2 cucchiaini da tè per mezzo litro di acqua). Ripeti il ​​trattamento 3 - 4 volte, facendo una pausa di una settimana. Abbastanza spesso (quasi il 70% dei pazienti), questo metodo può causare nausea (prima del vomito), quindi il dosaggio deve essere rigorosamente seguito. I bambini dai 3 anni non possono dare più di 75 grammi di semi, in 5 - 6 anni la dose viene aumentata a 100 grammi di semi, gli adolescenti sopra i 10 anni possono mangiare fino a 200 grammi di denaro.

Tenia nana

La tenia nana (lat Hymenolepis nana) è una delle persone più colpite della tenia, un rappresentante dell'ordine Cyclophillide (Cyclophyllidea). Il pericolo principale è la possibilità di attraversare l'intero ciclo di vita all'interno di una persona, che provoca un aumento del carico infettivo anche senza reinfezione dall'esterno.

Questo elminto è il più piccolo di tutte le catene (gli individui maturi hanno una lunghezza di soli 15 - 40 mm e una larghezza di 1 mm). Infetta una vasta gamma di animali domestici e selvatici, così come gli umani. Quando è infetto da questo parassita, così come una catena di topo (un parente stretto), la malattia si sviluppa - imenolepiasi.

Un tempo era conosciuto con altri nomi latini: Vampirolepis nana, Hymenolepis fraterna e Taenia nana.

diffusione

È una specie cosmopolita (vale a dire è diffusa in tutto il mondo), ma si trova più spesso nelle zone temperate rispetto a quelle tropicali.

La tenia nana è più comune nelle zone calde di tutto il mondo (Egitto, Sudan, Portogallo, Spagna, Sicilia, India, Giappone, Sud America, Cuba e parti dell'Europa orientale). L'imenolepiasi è più spesso diagnosticata nei bambini che negli adulti.

struttura

L'adulto H. Nana ha una dimensione variabile da 15 a 40 mm di lunghezza e consiste in circa 200 proglottidi che raramente si trovano negli esemplari fecali. I proglottidi sono quasi 4 volte più larghi che lunghi. Lo skoleks ha la forma di una maniglia con ganci e 4 ventose.

Le uova sono spesso sferiche o ovoidali, con gusci ialini sottili, di diametro da 30 a 47 mm. Una oncosfera con 3 paia di ganci si trova nel centro dell'uovo ed è separata dal guscio esterno per mezzo di uno spazio tangibile. La oncosfera ha una membrana interna con ispessimenti polari, da cui derivano da 4 a 8 filamenti che emanano nello spazio tra esso e il guscio ialino incolore.

Ciclo di vita

Hymenolepis nana è l'unico rappresentante di tenie, che può essere trasmesso direttamente da persona a persona e si differenzia da quasi tutti gli altri vermi dalla capacità di completare l'intero ciclo di vita in un singolo ospite.

Le uova di catena nana sono invasive immediatamente dopo l'escrezione con le feci e non possono vivere per più di 10 giorni nell'ambiente. Vengono poi ingeriti da roditori o umani (il proprietario finale) o insetti (ospiti intermedi).

Se una persona ingoia uova (da mani contaminate, acqua, cibo o suolo), le oncosfere (larve) sono localizzate nell'intestino tenue. La larva penetra nei villi dell'intestino e si trasforma in cisticercoide. Dopo la rottura, i villi del cistercoid ritornano al lume intestinale, sporgono lo scolex ("testa"), si attaccano alla mucosa intestinale e si sviluppano in individui adulti che si trovano nell'ileo (l'ultima parte dell'intestino tenue). Il loro lungo collo inizia a produrre i proglottidi che costituiscono il corpo. Queste parti del corpo assorbono i nutrienti dall'ambiente. Ogni proglottide ha genitali maschili e femminili. Copula con se stesso o con altri proglottidi dello stesso o del soliter vicino. I proglottidi in gravidanza rilasciano migliaia di uova attraverso l'atrio genitale quando la sua membrana collassa.

Se le uova vengono assorbite dagli insetti (insetti o pulci), le larve si sviluppano al loro interno. Quando un insetto entra nel corpo di un roditore o viene accidentalmente ingerito dall'uomo, le larve (cisticercoidi) entrano nell'intestino e si trasformano in adulti. I roditori infetti possono contaminare l'acqua e il cibo con le feci.

Alcuni proglottidi rilasciano uova o si disgregano già nell'intestino tenue dell'ospite finale. Le oncosfere larvali possono schiudersi prematuramente e penetrare nei villi senza lasciare il corpo, il che porta ad autoinfezione (autoinfezione). La tenia nana non richiede la presenza di un ospite intermedio per completare il suo ciclo di vita. Le larve possono svilupparsi, nonostante l'alta temperatura del corpo umano. Gli adulti vivono fino a 4-6 settimane, ma l'autoinfezione interna consente l'imenolepiasi persistere per molti anni.

infezione

L'infezione da catena nana può verificarsi attraverso mani sporche, verdure e frutta non lavate, acqua non depurata e in caso di ingestione accidentale di insetti infetti. A volte anche le pulci sono portatrici, ma più spesso altri artropodi più grandi.

Uno dei più comuni ospiti intermedi è un piccolo scarafaggio farina, che è molto comune in Russia, Ucraina e altri paesi. È una infestazione di farina che vive in farina e grano in molti magazzini, elevatori di grano e altri luoghi in cui viene immagazzinato il grano. L'insetto a volte entra nei prodotti della farina e la temperatura di lavorazione durante la cottura di solito non uccide le larve dei parassiti all'interno dello scarabeo. Di conseguenza, una persona si infetta quando mangia questi prodotti. Ma questa modalità di infezione è molto meno comune rispetto all'ingestione immediata di uova.

Sintomi e trattamento

L'imenolepidosi nella maggior parte dei casi è asintomatica, tuttavia, con un gran numero di parassiti nel corpo o un lungo decorso della malattia (nel caso di autoinfezione), si possono osservare debolezza, cefalea, anoressia, irritabilità, dolore addominale, prurito intorno all'ano e diarrea.

Il trattamento è solitamente semplice e molto efficace, specialmente con praziquantel. Nella maggior parte dei casi, i parassiti muoiono dopo una singola dose, ma questo rimedio non è raccomandato per i bambini sotto i 4 anni. L'alternativa è albendazolo e niclosamide.

Per prevenire l'infezione, è necessario seguire le regole igienico-sanitarie di base:

  • lavarsi le mani con acqua e sapone dopo aver usato il bagno e prima di preparare il cibo;
  • sbarazzarsi dell'abitudine di mettere le dita nel naso e nella bocca;
  • lavare e sbucciare accuratamente frutta e verdura prima del consumo
  • combattere i parassiti della farina e altri insetti che possono essere ospiti intermedi;
  • osservando un'attenzione particolare nei luoghi in cui si possono trovare escrementi di ratto.