Pronto soccorso per l'avvelenamento

L'avvelenamento è chiamato danno sistemico al corpo a causa dell'ingestione di sostanze tossiche. Il veleno può entrare nel corpo attraverso la bocca, il sistema respiratorio o la pelle. Esistono i seguenti tipi di avvelenamento:

  • Intossicazione alimentare;
  • Funghi (isolati in un gruppo separato, poiché differiscono dall'intossicazione alimentare convenzionale);
  • Droghe avvelenanti;
  • Avvelenamento con sostanze chimiche tossiche (acidi, alcali, prodotti chimici domestici, prodotti raffinati);
  • Intossicazione da alcol;
  • Avvelenamento da monossido di carbonio, fumo, fumi di ammoniaca, ecc.

In caso di avvelenamento, tutte le funzioni del corpo ne soffrono, ma l'attività dei sistemi nervoso, digestivo e respiratorio soffre di più. Le conseguenze dell'avvelenamento possono essere molto gravi, nei casi gravi, la distruzione delle funzioni degli organi vitali può essere fatale, e quindi il primo soccorso nell'avvelenamento è estremamente importante, e talvolta la vita di una persona dipende da quanto sia tempestiva e corretta.

Regole generali per il primo soccorso in caso di avvelenamento

I principi dell'assistenza di emergenza sono i seguenti:

  1. Stop al contatto con sostanze tossiche;
  2. Appena possibile rimuovere il veleno dal corpo;
  3. Mantenere le funzioni vitali del corpo, principalmente l'attività respiratoria e cardiaca. Se necessario, condurre la rianimazione (massaggio cardiaco chiuso, respirazione bocca a bocca o bocca-naso);
  4. Chiamare il medico colpito, in casi di emergenza - un'ambulanza.

È importante stabilire esattamente cosa ha causato l'avvelenamento, aiuterà a navigare rapidamente nella situazione e ad assistere efficacemente.

Intossicazione alimentare

L'intossicazione alimentare è qualcosa che si incontra più spesso nella vita di tutti i giorni, forse non c'è un solo adulto che non avrebbe mai sperimentato questa condizione su se stesso. La causa dell'avvelenamento da cibo è l'ingestione di cibo scadente, di norma, stiamo parlando della loro infezione batterica.

I sintomi di intossicazione alimentare di solito si sviluppano in un'ora o due dopo aver mangiato. Questi sono nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, mal di testa. Nei casi gravi, il vomito e la diarrea diventano intensi e multipli, c'è una debolezza generale.

Il primo soccorso per l'intossicazione alimentare è il seguente:

  1. Fai il lavaggio gastrico. Per fare questo, dare alla vittima di bere almeno un litro di acqua o una soluzione rosa pallido di acido di manganese e potassio, quindi indurre il vomito premendo due dita sulla radice della lingua. Questo deve essere fatto più volte, fino a quando la massa vomita è costituita da un liquido, senza impurità;
  2. Dare un assorbente ferito. Il più comune e poco costoso è il carbone attivo. Deve essere assunto al ritmo di 1 compressa per ogni 10 kg di peso, quindi una persona che pesa 60 kg deve assumere 6 compresse contemporaneamente. In aggiunta al carbone attivo idoneo: Polyphepan, Lignin, Diosmektit, Sorbeks, Enterosgel, Smekta, ecc.;
  3. Se la diarrea è assente, il che è raro, si dovrebbe provocare artificialmente uno svuotamento dell'intestino, questo può essere fatto con un clistere o prendendo un lassativo salino (magnesia, sale di Karlovy Vary, ecc.);
  4. Per riscaldare la vittima - adagiare, avvolgere una coperta, dare un tè caldo, è possibile applicare un cuscinetto di riscaldamento alle gambe;
  5. Per compensare la perdita di liquido, dando al paziente molta bibita - acqua leggermente salata, tè non zuccherato.

Avvelenamento da funghi

Il primo soccorso in caso di avvelenamento con funghi differisce dall'assistenza in caso di intossicazione alimentare ordinaria in quanto la vittima deve essere esaminata da un medico, anche se i sintomi di avvelenamento sembrano insignificanti a prima vista. Il motivo è che il veleno per funghi può causare gravi danni al sistema nervoso, che non appare immediatamente. Tuttavia, se aspetti che i sintomi aumentino, l'aiuto potrebbe non essere in tempo per arrivare in tempo.

Intossicazione da farmaci

Se c'è un avvelenamento con farmaci, dovresti chiamare immediatamente un medico e prima del suo arrivo è consigliabile scoprire che cosa ha ricevuto la vittima e in che quantità. I segni di avvelenamento da droghe appaiono in modo diverso a seconda dell'effetto del farmaco che ha causato l'avvelenamento. Il più delle volte è inibito o incosciente, vomito, letargia, sbavando, brividi, pallore della pelle, convulsioni e strani comportamenti.

Se la vittima è cosciente, è necessario attendere l'arrivo di un medico per eseguire le stesse misure di emergenza dell'avvelenamento da cibo. Il paziente in stato di incoscienza deve essere disteso su un fianco in modo che, quando il vomito si apre, non soffochi il vomito, mantieni il polso e la respirazione sotto controllo e, in caso di indebolimento, inizi le misure di rianimazione.

Intossicazione acida e alcalina

Gli acidi e gli alcoli concentrati sono forti veleni che, oltre agli effetti tossici, provocano anche ustioni nel punto di impatto. Poiché l'avvelenamento si verifica quando l'acido o gli alcali entrano nel corpo attraverso la bocca, le bruciature della cavità orale e della faringe, e talvolta delle labbra, sono uno dei suoi segni. Il primo soccorso in caso di avvelenamento con tali sostanze include il lavaggio dello stomaco con acqua pulita, contrariamente all'opinione prevalente, non è necessario cercare di inattivare l'acido con alcali e il vomito non dovrebbe essere causato senza risciacquo. Dopo aver lavato lo stomaco in caso di avvelenamento da acidi, è possibile somministrare il latte materno o dell'olio vegetale.

Avvelenamento con sostanze volatili

L'avvelenamento dovuto all'inalazione di sostanze tossiche è considerato uno dei più gravi tipi di intossicazione, poiché l'apparato respiratorio è direttamente coinvolto nel processo, quindi non solo la respirazione soffre, ma le sostanze tossiche entrano rapidamente nel sangue, causando danni a tutto il corpo. Quindi, la minaccia in questo caso è doppia - intossicazione più violazione del processo respiratorio. Pertanto, la più importante misura di primo soccorso in caso di avvelenamento con sostanze volatili è di fornire alla vittima aria pulita.

La persona cosciente deve essere portata all'aria pulita, allentare gli indumenti stretti. Se possibile, sciacquare la bocca e la gola con una soluzione di soda (1 cucchiaio per bicchiere d'acqua). Nel caso in cui la coscienza sia assente, la vittima dovrebbe essere posta con la testa sollevata e l'afflusso d'aria assicurato. È necessario controllare il polso e la respirazione e, in caso di violazione, eseguire la rianimazione fino a stabilizzare l'attività cardiaca e respiratoria o prima che arrivi l'ambulanza.

Errori nella fornitura di pronto soccorso per avvelenamento

Alcune misure adottate come aiuto d'emergenza in caso di avvelenamento, invece di alleviare la condizione della vittima, possono causargli ulteriori danni. Pertanto, dovresti conoscere gli errori comuni e non commetterli.

Quindi, quando si fornisce un aiuto di emergenza per l'avvelenamento non dovrebbe:

  1. Somministrare acqua gassata;
  2. Vomito nelle donne incinte, vittime inconsce, in presenza di convulsioni;
  3. Prova a dare un antidoto te stesso (ad esempio, neutralizzare l'acido con alcali);
  4. Dare lassativi in ​​caso di avvelenamento con acidi, alcali, prodotti chimici domestici e prodotti petroliferi.

Per tutti i tipi di avvelenamento, è necessario chiamare un'ambulanza, da allora quasi sempre in caso di avvelenamento richiede l'ospedalizzazione. Le uniche eccezioni sono i casi lievi di intossicazione alimentare che possono essere curati a casa.

Cosa fare in caso di avvelenamento? I modi più efficaci e il primo soccorso

L'intossicazione alimentare è una delle condizioni più spiacevoli. Tutto fa male: lo stomaco, l'intestino, la febbre, le ossa doloranti, ecc. Il grado di somministrazione può essere così forte che è impossibile fare a meno dell'intervento medico.

Quali sfumature devi sapere sull'intossicazione alimentare, cosa fare quando l'intossicazione alimentare e come aiutare te stesso o la persona amata prima dell'arrivo del medico? Scopriamolo.

L'essenza del fenomeno

In generale, l'intossicazione alimentare è una violazione del normale funzionamento degli organi umani a causa dell'ingestione di sostanze tossiche o tossiche.

Secondo la gravità, l'intossicazione alimentare può essere suddivisa in più fasi.

  • Fase moderata Si verifica quando una piccola quantità di una sostanza velenosa entra nel corpo. Manifestato sotto forma di nausea, vomito o diarrea, a volte è possibile un leggero aumento della temperatura.
  • Fase acuta. È caratterizzato da un improvviso e grave danno al corpo e dalla rapida insorgenza dei sintomi. Temperatura, brividi, nausea, vomito, diarrea - tutti questi effetti si manifestano rapidamente e abbondantemente in un breve periodo di tempo.
  • Avvelenamento iperdemizzato. Il caso più grave di contatto con un gran numero di veleni nel corpo. Le conseguenze sono estremamente gravi: la coscienza depressa o la sua completa perdita, convulsioni, convulsioni, arresto respiratorio.
  • Avvelenamento cronico. Con un'esposizione prolungata a una piccola quantità di sostanze tossiche, ad esempio, con l'uso costante di prodotti non idonei negli alimenti, questo tipo di malattia è anche possibile. Passività generale, sonnolenza, malessere nel tratto gastrointestinale, carnagione malsana, nausea indicano avvelenamento cronico. E col tempo, il benessere di una persona peggiora solo fino a quando la malattia diventa una forma acuta.

In primo luogo, i sintomi dell'avvelenamento sono molto estesi e caratteristici di molte altre malattie e, pertanto, la diagnosi diventa difficile.

In secondo luogo, e questo è completamente sulla coscienza dei pazienti stessi, spesso trascuriamo ciò che mangiamo. Spuntini sulla strada, caffè incomprensibili, cibo di dubbia qualità, scarsa igiene - niente ci impedisce di fare spuntini.

Come riconoscere?

I segni generali di avvelenamento sono noti a molti, ma non tutti sanno quali sono i sintomi caratteristici di un particolare tipo di fenomeno.

Per fornire un'assistenza mirata efficace, è necessario considerare la seguente classificazione di avvelenamento.

  • Sconfitta di batteri. Si verifica quando si mangiano cibi infetti da E. coli, Staphylococcus aureus, ecc. Per questo avvelenamento, i seguenti sintomi sono caratteristici - vomito, grave colica intestinale, diarrea. Inoltre, va notato che le conseguenze elencate si verificano abbastanza rapidamente dopo l'ingestione di cibo di bassa qualità - in media, in 1-2 ore.
  • Intossicazione chimica Per rendere appetitoso il tipo "fresco", molte verdure e frutta vengono trattate con speciali composti chimici. O sostanze chimiche simili sono già presenti all'interno del frutto, poiché nella loro coltivazione i fertilizzanti sintetici sono stati utilizzati in grandi quantità. Tale avvelenamento si manifesta come segue: vertigini, vomito, diarrea, eccessiva saliva e sudorazione, dolore allo stomaco, visione offuscata. I sintomi di avvelenamento chimico si manifestano molto rapidamente, entro un'ora.
  • Botulismo. I fan dei cibi in scatola e in salamoia dovrebbero essere estremamente attenti. I microrganismi che compaiono in lattine sigillate possono causare la morte. Il botulismo si verifica 10-15 ore dopo aver mangiato i prodotti. Il sistema nervoso centrale subisce il peso del botulismo. Negli esseri umani, le funzioni visive e del linguaggio si deteriorano, appare la secchezza della bocca e diventano difficili i riflessi della deglutizione, seguiti da nausea e vomito.

Qualsiasi avvelenamento elencato può passare facilmente e può costare la salute e persino la vita. Non perdere tempo prezioso, quando ci sono diversi segni di avvelenamento, chiama un'ambulanza.

Trattamento intossicazione alimentare

Il trattamento della malattia viene effettuato in più fasi.

  • Prima di tutto, è un lavaggio gastrico. Assicurati di rimuovere l'elemento avvelenato dal corpo.
  • In secondo luogo, l'assunzione di sostanze assorbenti è obbligatoria.
  • In terzo luogo, è necessario ripristinare l'equilibrio sale-acqua. Quando si lava lo stomaco e a causa di diarrea e vomito, una persona perde una grande quantità di liquido che deve essere ripristinato.
  • La fase finale: ripristinare le procedure preventive.

Aiuto domestico

La domanda sorge spontanea - hanno chiamato un'ambulanza, ma cosa dovremmo fare: sedetevi e aspettate? Certo che no. È necessario fornire le condizioni più confortevoli per il paziente e aiutarlo in tutti i modi possibili. Cosa fare in caso di avvelenamento a casa?

Come nel caso del trattamento ospedaliero, a casa il primo soccorso sarà la lavanda gastrica. Ma se le condizioni dell'istituzione medica consentono l'uso di dispositivi speciali per questa procedura, allora la casa dovrà far fronte a mezzi improvvisati.

Se avvelenato a casa, è necessario indurre il vomito artificialmente. Per fare questo, lascia che il paziente beva una soluzione debole di permanganato di potassio o di soda (15 g per litro) e premi la radice della lingua con due dita. Ripeti la procedura due o tre volte.

Dopo la pulizia iniziale è necessario liberarsi delle tossine rimanenti il ​​più rapidamente possibile. Il carbone attivo è adatto per questo. Deve essere assunto al ritmo di 1 compressa per 10 kg di peso del paziente.

Successivamente, è necessario fornire al paziente un consumo abbondante. Bere dovrebbe essere acqua salata, tè debole, composte, bevande alla frutta. Tuttavia, è meglio rifiutare l'assunzione di cibo il primo giorno. E dopo il recupero, inizia la tua dieta con prodotti dietetici e delicati a basso contenuto di grassi - purè di patate, cereali senza latte, gelatina, cracker.

prevenzione

La frase è già stata menzionata e familiare a tutti più di una volta: è meglio prevenire che curare. Certo, è più saggio non portare la situazione a un punto critico. Per prevenire l'intossicazione alimentare, seguire alcune semplici regole.

  • Segui la dieta. Consumando cibo in un tempo strettamente definito, ti salva da periodi di fame selvaggia, durante i quali una persona è in grado di mangiare qualsiasi cosa e in grandi quantità.
  • Mangia a casa. Cibo fatto in casa - il più sicuro e più utile. Ma se non c'è la possibilità di mangiare cibo fatto in casa, quindi visitare solo i luoghi di ristorazione pubblica provati.
  • Bevi molta acqua. L'acqua aiuta a liberarsi delle tossine e dei veleni, quindi il suo consumo sarà utile non solo già avvelenato, ma anche come misura preventiva.
  • Acquista prodotti in outlet di provata efficacia: ipermercati, mercati, fiere. Le tende con frutta e verdura da solo sulla strada non sono il fornitore più affidabile di prodotti sani.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

Se alcune ore dopo aver mangiato, nausea, vomito, diarrea improvvisamente ha iniziato, la temperatura è aumentata e la debolezza si è verificata, quindi è probabile che si verifichi un'intossicazione alimentare. È necessario non solo essere in grado di riconoscere i sintomi della cattiva salute, ma anche dare il primo soccorso al fine di ridurre al minimo le conseguenze dell'uso di alimenti di bassa qualità.

Cause di intossicazione alimentare

In caso di inosservanza del regime di temperatura, la durata di conservazione dei prodotti alimentari in essi, si crea un ambiente favorevole allo sviluppo della microflora patogena. I batteri, tra questi - Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Salmonella e altri, non solo si moltiplicano attivamente, ma rilasciano anche tossine come prodotti di scarto.

Quando viene ingerito nel tratto digestivo umano, tale cibo porta a un malfunzionamento del tratto gastrointestinale con associati segni di cattiva salute.

L'avvelenamento più comune è un latticino di scarsa qualità, carne, prodotti ittici, pasticcini con creme, insalate con salsa alla maionese, cibo in scatola fatto in casa, oltre a funghi e bacche velenosi.

Tipi di intossicazione alimentare

La classificazione dell'intossicazione alimentare comprende tre gruppi:

Infezione microbica

  • toxicoinfections (E. coli, Klebsiella, Proteus, Enterococci, Vibrio paraemolitico, ecc.)
  • batteriotossicosi (stafilococco, bacillo botulinico)
  • micotossicosi (funghi microscopici)

Infezione non infettiva

  • avvelenamento a priori da piante e animali velenosi;
  • avvelenamento da prodotti tossici formati negli alimenti a seguito di esposizione a determinate condizioni (solanina nei tuberi di patata sotto l'influenza della luce solare)
  • sostanze chimiche negli alimenti (pesticidi, nitrati, additivi alimentari)

L'avvelenamento batterico non viene trasmesso da una persona malata a una persona sana, la via dell'infezione è attraverso il cibo.

Segni di intossicazione alimentare

La gravità dell'avvelenamento dipende da diversi fattori:

  • età
  • massa corporea
  • la salute del tratto digestivo e il sistema immunitario;
  • il tipo di agente patogeno;
  • la quantità di cibo avariato che è entrato nel corpo

Di norma, i primi segni di intossicazione alimentare compaiono dopo 4-5 ore, ma in alcuni casi i sintomi possono manifestarsi entro un'ora o, al contrario, un giorno e più tardi.

Sospetto intossicazione alimentare può essere per i seguenti motivi:

  1. Disagio, dolore, crampi allo stomaco, intestino;
  2. Nausea, vomito;
  3. Gonfiore, flatulenza;
  4. Diarrea (le feci hanno un odore sgradevole, pungente, nelle feci - non gli alimenti troppo cotti);
  5. Debolezza, vertigini;
  6. Oscuramento della coscienza;
  7. sbavando;
  8. Tachicardia, mancanza di respiro

La temperatura corporea potrebbe aumentare.

Cosa fare con l'intossicazione alimentare

Il pronto soccorso per sospetto intossicazione alimentare deve essere fornito immediatamente, a casa. Include le seguenti azioni, indipendentemente dal fatto che i sintomi siano stati osservati in un adulto o in un bambino:

  • lavanda gastrica è necessario per rimuovere dal corpo di cibo scadente e, se possibile, le tossine. A questo scopo, viene utilizzata una soluzione di bicarbonato di sodio o una soluzione leggermente colorata di permanganato di potassio. La vittima beve un liquido e quindi stimola il vomito ripetuto, finché il contenuto non diventa trasparente, senza impurità alimentari;
  • Le restanti tossine dal corpo derivano da enterosorbenti - sostanze con enorme capacità di assorbimento. Questi includono compresse di carbone attivo, polifepia, enterosgel;
  • a causa di vomito e diarrea, il corpo perde liquidi, quindi è importante ripristinare l'equilibrio idrico con bere abbondantemente. Insieme all'acqua calda bollita, possono essere usati rehydron e altri medicinali, la cui composizione è vicina a quella dei fluidi corporei fisiologici. È importante nutrire il paziente in piccole porzioni per non provocare vomito ripetuto;
  • con intossicazione alimentare mostra riposo e riposo a letto.

Sintomaticamente, puoi usare antipiretici, farmaci antispastici.

Ai primi segni di intossicazione alimentare in un bambino, dovresti chiamare un'ambulanza. Non è consentito l'uso indipendente di antibiotici: cosa prendere e in quale dosaggio il medico dovrebbe dire.

In questo video, Dr. Komarovsky sottolinea il pericolo di intossicazione alimentare per il corpo di un bambino, soprattutto all'età di tre anni. Con grave intossicazione, perdita di coscienza, allucinazioni, visione offuscata, può verificarsi l'orientamento. I bambini devono chiamare immediatamente un'ambulanza, il rischio di morte è alto!

Cibo con intossicazione alimentare

Una dieta moderata è importante per il paziente, aiutando a ripristinare l'equilibrio salino-acqua del corpo, non irritando le mucose infiammate dello stomaco e dell'intestino, facilmente assorbibili e nutrienti.

Cosa puoi mangiare

  • il secondo giorno, oltre a una bevanda abbondante, viene aggiunto il brodo (senza carne), purea di verdure (100 g)
  • La seguente mostra porridge di riso, bollito in acqua, senza aggiungere sale, condimento, olio (200 g), acqua di riso, zuppa di verdure senza carne, alcuni cracker
  • casseruola di verdure (senza aggiungere uova), brodi, pesce bollito

Consigliato per la ricostituzione:

  • porridge in acqua (riso, grano saraceno)
  • brodi (carne, verdura)
  • carne e pesce sotto forma di cotolette di vapore
  • verdure bollite o al forno
  • cracker, biscotti freschi
  • acqua minerale
  • tè alle erbe

L'elenco dei prodotti vietati incluso:

  • latticini senza eccezioni
  • brodi grassi
  • verdure crude
  • il frutto
  • carne fritta, pesce
  • biscotti, pasticcini, torte, pasticcini
  • farina d'avena, miglio, porridge d'orzo
  • salsicce
  • le uova
  • bevande dolci, soda, succhi di frutta

Prevenzione dell'avvelenamento intestinale

Per evitare malattie e ridurre la probabilità di avvelenamento, dovresti:

  • prestare attenzione alla durata di conservazione, in particolare per i prodotti deperibili;
  • Non assumere prodotti con condizioni di conservazione inadeguate;
  • i prodotti alimentari in cui l'integrità del pacchetto è stata compromessa (ammaccata, strappata) non vale la pena acquistarla;
  • rifiutare di mangiare cibi che hanno un odore sgradevole o non caratteristico, colore, consistenza;
  • sedimento in prodotti liquidi e puri, bolle di gas, delaminazione indicano reazioni chimiche, cambiamenti nella composizione e proprietà;
  • in vacanza, le escursioni dovrebbero fare attenzione a provare cibo non familiare, se possibile, ad abbandonarlo, se non c'è fiducia nella qualità;
  • osservare l'igiene personale, lavarsi le mani dopo aver visitato il bagno, la strada, prima di mangiare;
  • lavare accuratamente frutta e verdura;
  • utilizzare taglieri separati per carne cruda, pesce, verdure, pane;
  • condurre un controllo in frigo e distruggere spietatamente cibi che non possono essere mangiati

Ora sapete, a causa di quali intossicazioni alimentari possono verificarsi, quali misure dovrebbero essere prese in primo luogo, cosa mangiano per recuperare. Il trattamento è prescritto dal medico, se necessario, il paziente viene lasciato in ospedale.

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

Quando si mangia cibo di scarsa qualità, la loro preparazione e conservazione inadeguati, si può avere avvelenamento da cibo - toxicoinfection alimentare. Bassa qualità significa prodotti infetti da vari microrganismi e le loro tossine. In un gruppo separato si possono distinguere funghi avvelenati.

I più pericolosi sono i prodotti di origine animale (carne, pesce, salsicce, cibo in scatola, latte e prodotti da esso - pasticcini con panna, gelato). Carne tritata particolarmente facile da infettare - torte, carne macinata, carne in gelatina.

I primi sintomi di intossicazione alimentare possono comparire 2-4 ore dopo un pasto (in alcuni casi e 30 minuti) e possono essere tra 20 e 26 ore. Dipende in gran parte dal tipo e dalla dose della tossina e dallo stato del sistema immunitario umano.

I segni caratteristici dell'avvelenamento da cibo sono:

  • malessere generale,
  • nausea,
  • vomito ripetuto,
  • dolore addominale crampi,
  • frequenti sgabelli sciolti,
  • pallore della pelle,
  • sete
  • abbassando la pressione sanguigna
  • impulso più veloce e più debole
  • pallore della pelle,
  • febbre (possono apparire brividi),
  • convulsioni e svenimenti sono talvolta possibili.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

Le misure prese ai primi segni di avvelenamento mirano a massimizzare le tossine dal corpo e prevenire la disidratazione.

  1. È necessario lavare lo stomaco. Per fare questo, bere circa due bicchieri di acqua calda a temperatura ambiente e indurre il vomito. La procedura viene eseguita preferibilmente prima di lasciare lo stomaco di acqua pura.

Queste misure sono in genere sufficienti per far fronte alle manifestazioni di intossicazione alimentare. Ma non sai cosa abbia causato esattamente l'attacco, ed è impossibile far fronte a molte tossine da solo a casa.

Assicurati di chiamare un'ambulanza se:

  • Avvelenato un bambino sotto i 3 anni, una donna incinta o una persona anziana.
  • L'avvelenamento è accompagnato da diarrea più di 10 volte al giorno, vomito indomabile o debolezza crescente.
  • L'avvelenamento è accompagnato da sintomi non caratteristici.

In caso di avvelenamento grave causato da patogeni come la salmonella, la shigella, il bacillo botulico, ecc., I sintomi caratteristici dell'avvelenamento convenzionale possono essere assenti.

Ad esempio, dopo l'ingestione di alimenti contaminati dal botulismo del bacillo, possono manifestarsi malessere generale, mal di testa e vertigini. Allo stesso tempo, la temperatura corporea è normale, lo stomaco è gonfio, ma non ci sono feci. Un giorno dopo, ci sono segni di una grave lesione al SNC: visione doppia, abbassamento della palpebra superiore, paralisi del palato molle. Aumenta la distensione addominale, si osserva una ritenzione di urina.

Il primo soccorso per il botulismo con avvelenamento da bacillo si riduce anche alla lavanda gastrica, assumendo farmaci leganti le tossine e lassativi. Ma il più importante è l'introduzione del siero antibotulinico, che è possibile solo in condizioni stazionarie. E, quindi, la cosa più importante in caso di tali avvelenamenti è consegnare il paziente a un'istituzione medica in tempo.

Uno stile di vita sano per te è, prima di tutto,...

Intossicazione alimentare Pronto soccorso e trattamento

L'intossicazione alimentare è un'indigestione acuta causata dall'ingestione di agenti patogeni (batteri, parassiti, ecc.) Con cibi o bevande.

La reazione dell'organismo a questi microrganismi è diversa per tutte le persone - alcuni in realtà vengono avvelenati, altri no.

Il più grande pericolo di intossicazione alimentare è la morte, che si verifica più spesso dopo avvelenamento da funghi o pesce mancante.

I microrganismi che causano intossicazione alimentare sono: batteri, virus, funghi, parassiti e tossine.

Tipi di intossicazione alimentare

Esistono diversi tipi di intossicazione alimentare:

- tossinfezioni alimentari - provocare la scomparsa dei prodotti (scaduti), nonché i prodotti che sono stati conservati o preparati impropriamente in violazione delle norme igieniche;

- avvelenamento tossico (non infettivo) - causato dall'ingestione con il cibo di tossine naturali o chimiche (veleno di funghi e piante non commestibili, nonché sostanze chimiche).

Sintomi di intossicazione alimentare

I primi segni di intossicazione alimentare compaiono entro 2-6 ore dopo un pasto.

Tra i sintomi di avvelenamento da cibo sono:

Se prendi le giuste misure di pronto soccorso, la tua salute dovrebbe migliorare in poche ore. Sebbene alcuni sintomi, come dolore addominale, flatulenza e debolezza generale, possano accompagnare il paziente per diversi giorni.

Il recupero finale del corpo avviene entro 1-3 giorni.

Complicazioni di intossicazione alimentare

Non puoi lasciare che l'avvelenamento faccia il suo corso, perché Questo è un grave disturbo del corpo che può portare a:

- disidratazione;
- cambiamenti nel livello di elettroliti nel sangue;
- letale.

Cause di intossicazione alimentare

La causa dell'avvelenamento da cibo può essere costituita da cibi e bevande contenenti microrganismi dannosi. Possono essere trovati sia nel cibo e su di esso, per esempio, se il cibo è preso con le mani non lavate, dopo di che viene consumato.

Come mostrano le statistiche, l'avvelenamento è spesso causato da:

- verdure non lavate, erbe, frutta e bacche;
- acqua grezza;
- latte, prodotti lattiero-caseari viziati;
- carne viziata, uova, pesce;
- prodotti che non sono stati sottoposti a trattamento termico;
- prodotti che sono stati conservati in frigorifero per un lungo periodo oa temperatura ambiente.
- funghi velenosi, bacche e altre piante;
- prodotti chimici sui prodotti con cui sono trattati per una migliore conservazione o per una presentazione.

Inoltre, la causa dell'avvelenamento da cibo potrebbe essere l'inosservanza delle regole di igiene personale.

Diagnosi di intossicazione alimentare

Per la diagnosi, il medico raccoglie una storia dettagliata:

- sondaggi il paziente;
- misura la temperatura corporea, la pressione sanguigna e il polso;
- effettua un esame generale per la presenza di una reazione allergica e palpazione nell'addome.

Anche i test assegnati:

- esame di laboratorio delle feci;
- Completare il conteggio del sangue.

In rari casi, tali procedure diagnostiche possono essere prescritte:

- fibroesofagogastroduodenoscopia;
- colonscopia;
- sigmoidoscopy;
- roentgenoscopy.

In caso di intossicazione alimentare di massa, il Servizio sanitario-epidemiologico (SES) conduce uno studio sui prodotti che potrebbero causare avvelenamento.

Trattamento intossicazione alimentare

Il trattamento di avvelenamento da cibo comprende l'assunzione di pronto soccorso per intossicazione alimentare, il ripristino del corpo, nonché il rispetto di alcune regole nutrizionali (dieta) dopo tutte le misure adottate.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

1. Lavaggio gastrico

Quando compaiono i primi sintomi di avvelenamento da cibo, un urgente bisogno di lavare lo stomaco. Questo è fatto per rimuovere residui di cibo spazzatura.

Per lavare una soluzione fine di permanganato di potassio o soda è grande. Per preparare il prodotto: cospargere letteralmente alcuni grani di permanganato di potassio (ad un colore rosa chiaro) o 1 cucchiaio di 2 litri di acqua a temperatura ambiente. cucchiaio di soda.

Bevi questa soluzione e induca il vomito premendo 2 dita sulla radice della lingua. Ripetere la procedura fino a quando l'acqua pulita inizia a fluire.

È importante! Se un bambino sotto i 2 anni è vittima di avvelenamento, una persona dopo un ictus o un infarto, in uno stato molto indebolito o delirante, una persona incosciente, allora è severamente vietato indurre il vomito a casa! Tali pazienti possono soffocare il vomito. Il vomito in questo caso può essere causato solo da operatori sanitari sotto la loro supervisione.

2. Escrezione di tossine dal corpo

Dopo aver lavato lo stomaco, gli assorbenti sono usati per rimuovere le tossine dal corpo.

Il sorbente più popolare è il carbone, che più spesso riconosciamo sotto i nomi: "carbone attivo" o "carbone bianco".

Questi farmaci riducono l'assorbimento di sostanze nocive nel tratto gastrointestinale e contribuiscono alla rimozione da esso non solo tossine, ma anche sali di metalli pesanti, alcaloidi e altre sostanze nocive.

Quando si prende carbone attivo, procedere dal calcolo: 1 compressa per 10 kg di peso corporeo. Il "carbone bianco" viene preso in 2-4 compresse, a seconda della gravità dell'avvelenamento.

3. Rifornimento di liquido perso dal corpo

Dopo aver lavato lo stomaco e preso l'assorbente, per compensare la perdita di liquido nel corpo (dopo vomito e diarrea), è necessario bere molta acqua.

Bere 2-3 litri di liquido bollito al giorno. Alternare la soluzione salina (per 1 litro di acqua bollita, aggiungere 1 cucchiaino di sale da cucina), un tè debole e debole e un decotto di camomilla.

Bere molta acqua non solo ripristina l'equilibrio idrico, ma aiuta anche la persona a riscaldarsi e riduce anche il dolore.

4. Altri eventi

riscaldamento

Spesso, quando l'intossicazione alimentare, una persona sviluppa brividi. In questo caso, è necessario riscaldarlo. Coprire il paziente con una coperta per riscaldarli e attaccare una piastra riscaldante ai piedi.

dieta

Dopo aver fornito il primo soccorso e il trattamento dell'avvelenamento, viene prescritta una dieta delicata, che contribuisce alla rapida ripresa della funzionalità degli organi digestivi. Considereremo una dieta in questo articolo un po 'più tardi.

5. Farmaci per intossicazione alimentare

Per ripristinare l'equilibrio idrico. Sono applicati dopo il lavaggio gastrico per prevenire la disidratazione del corpo: "Regidron", "Oralit", "Chlorazol", "Litrozol" e altri.

Per ripristinare la microflora intestinale. Sono applicati dopo lavanda gastrica: "Hilak forte", "Linex", "Mezim" e altri;

Farmaci antipiretici Vengono utilizzati se la temperatura corporea è superiore a 37,5 gradi: "Paracetamolo", "Ibuprofen", ecc.

Gli antibiotici sono usati solo in casi gravi di avvelenamento e sono prescritti solo dal medico curante.

Assumere antidolorifici senza la raccomandazione di un medico non è raccomandato. Questi farmaci possono complicare la diagnosi del corpo in caso di complicanze.

Consultare urgentemente un medico se:

- i sintomi di avvelenamento persistono per 3 o più giorni;
- il corso di avvelenamento diventa più difficile;
- ci sono mal di testa, dolore ai reni, fegato o altri organi interni, nonché crampi addominali prolungati;
- mantiene alta temperatura;
- c'è una maggiore sudorazione e una sensazione di soffocamento;
- avvelenato un bambino o una persona anziana;
- vi è il sospetto di avvelenamento da funghi velenosi, bacche o pesce.

Dopo avvelenamento da cibo (dieta per intossicazione alimentare)

Una parte integrante del trattamento di intossicazione alimentare è la dieta.

Nei primi giorni, dopo avvelenamento, è necessario rinunciare a cibi grassi, piccanti e pesanti, latte e latticini, alcol e altre cattive abitudini.

Mangi i piccoli pasti. Cuocere a vapore o bollire i piatti. Bevi molto e gradualmente ritorna alla tua dieta.

Per un completo recupero del corpo, dopo avvelenamento da cibo, seguire alcune regole nutrizionali:

- il primo giorno, quando i sintomi dell'avvelenamento sono scomparsi, restare a letto e bere solo - acqua bollita, tè verde debole, brodo di rosa canina, tè di camomilla (sotto forma di calore, puoi addolcire un po ');

- il secondo giorno, il cibo dovrebbe essere leggero, bollito e frantumato il più possibile. Inizia a mangiare con cereali e brodi - farina d'avena, porridge di riso (sull'acqua). I brodi cucinano verdura o pollo. Non dimenticare di bere molto;

- il terzo e il quarto giorno puoi mangiare puré di patate, riso, filetto di pesce magro (cotto a vapore).

Rimedi popolari per l'intossicazione alimentare

Dill. Versare 1 cucchiaino di semi di aneto con 1,5 tazze di acqua bollente e lasciarli riposare per circa 5 minuti. Ora fai bollire l'infuso per un paio di minuti, scolati, lascia raffreddare un po 'e quando il prodotto è caldo aggiungi 1 cucchiaino di miele. Invece del tè, prendi il rimedio ottenuto durante il giorno. Tariffa giornaliera - 1 litro.

Cannella. ½ cucchiaino di cannella, versare 1 tazza di acqua bollente e mescolare accuratamente. Lasciare l'agente in infusione per 15-20 minuti, quindi filtrare. Bevi questo brodo a piccoli sorsi durante il giorno. Tariffa giornaliera - 1,5 litri.

Assenzio e achillea. Versare 500 ml di acqua bollente con 1 cucchiaino di assenzio essiccato e 1 cucchiaino di achillea. Lasciali riposare per circa 20 minuti, quindi filtrare. Lo strumento risultante è diviso in 5 porzioni che è necessario bere durante il giorno.

Radice di Althea. Versare 1 cucchiaino di radici di Althea schiacciate ½ tazza di acqua bollente. Lasciare riposare per circa 30 minuti, filtrare e aggiungere il miele (a piacere) ad esso. L'infusione risultante bere 4 volte al giorno, 1 cucchiaio. un cucchiaio

Fiori e foglie di Althea. 2 cucchiai. cucchiai di fiori e foglie di Althea versare 2 tazze di acqua bollente. Lasciare in infusione per 3-4 ore, quindi bere al posto del tè 3 volte al giorno.

Prevenzione dell'avvelenamento da cibo

Per prevenire o almeno minimizzare il rischio di intossicazione alimentare, seguire le seguenti regole profilattiche:

Seguire le regole dell'igiene personale: assicurarsi di lavarsi le mani e il cibo prima di mangiare e prima di cucinare. Lavalo con acqua e sapone prima di rompere l'uovo.

Lavare accuratamente i coltelli e i taglieri dopo averli toccati con carne cruda. Acquista dei taglieri in cucina. Verdure, verdure, frutta, pane, formaggi e salsicce tagliati in una sola tavola, carne cruda e pesce - dall'altra.

Scongelare la carne appena prima della cottura.

Arrosto di pesce e carne fino alla cottura. Non mangiare carne cruda o semicotta, pesce e uova.

Nascondi cibo da mosche e altri insetti.

Non mangiare cibi che ti fanno dubitare (cattivo odore, aspetto stantio, sapore strano). Assicurati che non ci siano cibi avariati nel frigorifero.

Non cucinare molto cibo. Piatti cucinati nel frigorifero, conservare non più di 3 giorni.

Osservare nel quartiere dei prodotti frigoriferi. Non conservare carne e pesce crudi nello stesso comparto con i prodotti finiti.

Non mangiare cibi da lattine incrinate o gonfie. E anche buttare via la conservazione, se quando si apre il coperchio, la banca non ha rilasciato l'aria.

Mangia funghi solo se sei sicuro al 100% di loro.

Non puoi mangiare patate verdi. Le patate germogliate devono essere accuratamente pulite.

Non mangiare caviale e milt luccio, pesce persico, bottatrice e sgombro, se vengono catturati durante il periodo di deposizione delle uova, perché durante questo periodo rilasciano veleno.

Non conservare alimenti in articoli smaltati galvanizzati, in rame o graffiati.

Non comprare cibo in scatola se sono in contenitori di zecca, senza etichetta. Quando hai aperto il cibo in scatola, quindi conservalo in un piatto o un barattolo per conservarlo. Non lasciare la banca, è ossidato.

Al momento dell'acquisto di cibo, prestare attenzione all'integrità dell'imballaggio, alla data di produzione e alla durata di conservazione. Conservare i prodotti come raccomandato dal produttore.

Anche prestare attenzione alla pulizia della struttura di ristorazione in cui si sta pensando a uno spuntino. Non comprare insalate pronte condite con maionese, specialmente nelle aree del commercio elementare.

Cerca di astenersi dal mangiare cibo acquistato nelle stazioni ferroviarie, specialmente per quanto riguarda torte, pasticci, cerbiatti, ecc.

È utile conoscere la composizione dei prodotti acquistati. Gli affari moderni non stanno fermi. Di anno in anno, i prodotti alimentari sono sempre più utilizzati come sostituti dei prodotti naturali, così come altre invenzioni dell'industria chimica, che sono indicate su confezioni sotto forma di "E ***" (ad esempio, E452, E965, ecc.). Maggiori informazioni sul cosiddetto. Sì, puoi leggere in questo articolo.

Prova a comprare e consumare meno semilavorati surgelati - pizza, cotolette, bastoncini di pesce, ecc.

Non acquistare o mangiare pesce che è rugoso in apparenza, o pesce con branchie bianche.

Se sei allergico a certi cibi, ricordati di loro.

In estate, quando fa caldo in strada, non comprare e non mangiare dolci con crema, ripieno di latte - torte, tubuli, bignè, ecc.

Non bere alcolici "da banco", oltre a vini economici, bevande a basso contenuto di alcol, energia, ecc. E ancora meglio, non bere bevande alcoliche in nessuna forma. questa bevanda non è di beneficio alla persona, tranne che per scopi terapeutici, ad esempio, vino rosso per aumentare i livelli di emoglobina, ecc.

Sostituisci più spesso il panno e il canovaccio, mantieni la cucina pulita.

Intossicazione alimentare - cosa fare a casa?

Ogni persona, almeno una volta nella sua vita, si trova di fronte all'avvelenamento da cibo. I medici distinguono tra due tipi di avvelenamento. Il primo tipo è l'uso di funghi velenosi, piante, bacche, che non sono adatti per la somministrazione orale. Il secondo gruppo è l'ingestione di cibi avariati, contaminati o sporchi che portano all'intossicazione del corpo. È con tale avvelenamento che ci imbattiamo più spesso. L'avvelenamento da cibo spesso ci si nasconde se pranziamo in stabilimenti di ristorazione discutibili. Avvelenamento si verifica spesso quando l'igiene non viene seguita - frutta e verdura non lavate possono essere pericolosi. Il rischio di sviluppare intossicazioni alimentari dipende anche dalle condizioni dell'apparato digerente. Se l'intestino è debole, reagisce ai minimi cambiamenti nella dieta. Inoltre, distinguono il tipo di infezione: l'avvelenamento con batteri semplici richiede alcuni giorni e, ad esempio, la salmonellosi è molto più difficile da trattare. In questo articolo cercheremo di capire l'intossicazione alimentare - ne terremo conto i sintomi, impareremo come agire in caso di avvelenamento e come essere trattati a casa.

Sintomi di intossicazione alimentare

Non sempre i sintomi di intossicazione alimentare possono essere caratteristici, a volte l'assenza di vomito e diarrea porta la persona ad altre diagnosi, il paziente può associare debolezza e cattiva salute a raffreddori e altre patologie. Come può essere mostrato l'avvelenamento, cercheremo di capire.

Il più delle volte, l'avvelenamento è accompagnato da dolore nel tratto digestivo di diversa localizzazione - nello stomaco o nell'intestino, può anche pugnalare la tua parte.

C'è una sensazione di nausea, in alcuni casi, si verifica il vomito.

Nella maggior parte dei casi, una persona sviluppa diarrea, ma non sempre accade. A proposito, l'assenza di vomito e diarrea è molto più pericolosa, perché le tossine non lasciano il corpo, la loro concentrazione è in aumento.

Spesso, il paziente ha un gonfiore addominale, sviluppa un gas forte, flatulenza.

L'intossicazione si fa sentire - c'è debolezza, sensazione di malessere, vertigini. Nei bambini, questo si manifesta in modo particolarmente brillante - il bambino mente costantemente, anche se per sua natura è molto attivo e mobile.

In caso di avvelenamento grave, la temperatura può aumentare, possono comparire febbre, brividi, articolazioni doloranti, la nebbia può comparire davanti agli occhi.

Con una chiara disidratazione, quando una persona soffre di diarrea e vomito, l'odore di acetone appare dalla bocca. In una situazione del genere, un'urgente necessità di consultare un medico.

Avvelenamento può verificarsi entro un'ora dopo aver consumato il prodotto avariato. Il tempo massimo dopo il quale appaiono i segni di intossicazione alimentare è un giorno.

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

Se sei avvelenato da prodotti di scarsa qualità, sporchi o viziati, è molto importante agire con competenza nelle prime ore. Non appena sospetti di essere stato avvelenato, analizza quello che hai mangiato ultimamente. Se non sei sicuro della freschezza o della sterilità dei piatti cucinati, è meglio fare da solo un lavaggio gastrico. Ciò contribuirà a ripulire il corpo dai residui di cibo avariato che non è stato ancora assorbito dalle pareti. Ricorda, meno tossine nel corpo - più velocemente recupererai. Rimuovere i resti di queste tossine utilizzando una soluzione debole di permanganato di potassio. Fai un acqua rosa pallido, bevi almeno due bicchieri della soluzione, dopo di che il corpo stesso sperimenterà la voglia di vomitare. Non appena hai svuotato lo stomaco, hai bisogno di bere e vomitare di nuovo. Questo dovrebbe essere fatto fino a quando il cibo non lascia lo stomaco e l'acqua rimane pulita. Se non c'è voglia di vomitare, bere più acqua e premere la radice della lingua con le dita - il contenuto dello stomaco uscirà molto rapidamente.

Nei casi complessi in ospedale, non solo viene lavato lo stomaco, ma anche l'intestino. Per fare questo, fai un clistere purificante per liberare le pareti intestinali dalle tossine che sono penetrate oltre lo stomaco. Dopo aver lavato il tratto gastrointestinale è necessario prendere gli assorbenti. L'opzione più semplice è carbone attivo, che dovrebbe essere assunto a un dosaggio di una compressa per 10 kg di peso. Cioè, se il tuo peso è di 60 kg, è necessario bere almeno 6 compresse di carbone alla volta. Invece di questo assorbente, puoi bere quello che hai a portata di mano: Filtrum, Polysorb, Enterosgel, Smekta, ecc. Se dopo l'assunzione del vomito si verifica, ripetere la procedura dopo mezz'ora, non aver paura del sovradosaggio. Cerca di contenere un po 'di vomito, dopo pochi minuti il ​​sorbente inizierà ad agire e la nausea passerà.

La migliore medicina per l'intossicazione alimentare è il digiuno. In nessun caso non puoi mangiare nelle prime ore dopo l'intossicazione, anche se vuoi. I medici dicono che il digiuno è molto più utile della dieta, anche se non tutti possono sopportarlo. Se durante il giorno non si mangia nulla, il corpo sarà in grado di far fronte all'avvelenamento più velocemente, non ci sarà traccia della malattia. Ma il pasto - un onere aggiuntivo. Questo dovrebbe essere noto alle madri compassionevoli che stanno cercando di nutrire le loro briciole nel periodo dell'avvelenamento, con le parole "Non avrà la forza di combattere la malattia".

Non puoi mangiare, ma puoi e anche bisogno di bere. Eccessivo vomito e diarrea portano alla disidratazione, è molto pericoloso, soprattutto per i bambini piccoli. Il fatto è che un bambino può avere feci fisiologiche nella quantità di 10-12 volte al giorno, questo è normale. In questa situazione, la madre non nota immediatamente che il bambino ha la diarrea. Muco o sangue nelle feci, un insolito colore di svuotamento dovrebbe allertare la madre. La disidratazione è una condizione molto pericolosa, in un bambino può verificarsi in un tempo irrealisticamente breve. Pertanto, è necessario dissaldare il bambino. Per non provocare il vomito, è necessario somministrare all'acqua del bambino un cucchiaino ogni 5 minuti, da grandi quantità di liquido in un bambino ci sarà il desiderio di vomitare. L'allattamento al seno aiuta molto durante il periodo di avvelenamento - è una difesa naturale contro la disidratazione. Tuttavia, non consentire l'applicazione prolungata - una grande quantità di latte può portare al fatto che il bambino vomiterà di nuovo. È meglio mettere il bambino al petto più spesso, ma non per molto tempo.

Per ripristinare l'equilibrio del sale marino negli adulti e nei bambini, è possibile utilizzare una soluzione speciale Regidron. Se non è a portata di mano, puoi preparare tu stesso la composizione - aggiungi un litro d'acqua mezzo cucchiaino di sale e la stessa quantità di bicarbonato di sodio. Bevi il più spesso possibile - il liquido espelle le tossine dal corpo. Dopo tutte queste misure, puoi andare a riposare, perché il paziente si sente indebolito.

Dieta con intossicazione alimentare

Come notato, la dieta migliore è il digiuno. Tuttavia, non molte persone possono sopportare il digiuno quotidiano, soprattutto se lo stato di salute è già tornato alla normalità. Ma questo non significa che devi ancora mangiare cibi discutibili, cibi grassi e frutta raffermo. Nei primi giorni dopo l'avvelenamento, sono ammessi solo pasti magri e leggeri. Si tratta di carne di pollo e coniglio, al vapore, cereali semplici, cracker, essiccazione, banane, mele cotte, biscotti galetny. Il riso ha un ottimo effetto - si risolve bene e allevia la diarrea. La farina d'avena è consigliata per il dolore allo stomaco - avvolge delicatamente le sue pareti, allevia lo spasmo, è un alimento facile che non porta disagio. Molto buono da bere kissel, tè, decotti alle erbe. Piatti vegetariani leggeri sono accettabili, senza un sacco di sale e spezie. Dovresti escludere dalla cottura dietetica, dalla carne pesante, dagli alimenti grassi, affumicati, piccanti e fritti.

Dopo che è trascorso il periodo acuto della malattia, alcuni pazienti osservano che le loro feci non sono ancora guarite. Questo accade sullo sfondo di un disturbo della microflora intestinale. Per correggere la situazione, dovresti bere il corso di probiotici - Linex, Hilak Forte, Acipol, ecc. Puoi migliorare le condizioni dell'intestino se bevi latticini con batteri vivi.

Rimedi popolari nella lotta contro l'avvelenamento

Ci sono molte raccomandazioni nel porcellino salvadanaio della medicina di casa che aiuteranno a liberarsi dalla nausea, dal vomito e dalla diarrea.
Cannella. La polvere di cannella assorbe perfettamente tutto il necessario, è un ottimo assorbente naturale. Un cucchiaino di spezie dovrebbe essere versato acqua bollente, lasciare fermentare e raffreddare, bere sorsi durante il giorno.

  1. Ginger. Questo è uno strumento eccellente nella lotta contro la nausea. Grattugiare la radice e aggiungerla con la birra al bollitore. Ma ricorda, la nausea può essere soppressa solo se lo stomaco è completamente chiaro.
  2. Marshmallow. La radice di questa pianta rimuove perfettamente le tossine e blocca la diarrea. Un cucchiaio di radice tritata deve essere versato con un bicchiere di acqua bollente, lasciato riposare e bere 50 ml tre volte al giorno.
  3. Dill. Dai semi di aneto è necessario preparare un decotto - questo è uno strumento eccellente nella lotta contro flatulenza, gonfiore e aumento della formazione di gas.
  4. Rosa canina. Nel brodo anche molti acidi e vitamina C, che è così necessaria per l'avvelenamento e la disidratazione. Bere il brodo in piccole porzioni mezz'ora prima dei pasti.

Le ricette per il trattamento domiciliare ripristinano perfettamente il corpo dopo l'avvelenamento, ma non si dovrebbe sempre fare affidamento solo su se stessi. In nessun caso, alcune categorie di pazienti rimangono a casa se sono avvelenate, ma si trovano in un ospedale sotto la supervisione di medici. Questi pazienti comprendono bambini fino a tre anni, donne incinte, anziani. Se l'avvelenamento non scompare e i sintomi peggiorano, devi assolutamente consultare un medico a qualsiasi età. Inoltre, dovresti consultare un medico o uno specialista in malattie infettive, se viene mantenuta un'alta temperatura durante l'avvelenamento, se compare un'eruzione sulla pelle, se c'è sangue nelle feci, il vomito non si ferma o il paziente perde conoscenza. Se vengono ingeriti funghi velenosi o piante, è necessario chiamare immediatamente una squadra di ambulanze.

Come proteggersi dall'avvelenamento

Sappiamo tutti che dobbiamo lavarci le mani dopo aver usato il bagno e prima di ogni pasto. Ma, sfortunatamente, questa regola non è sempre soddisfatta, specialmente se parliamo di bambini. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a proteggerti dall'avvelenamento.

È necessario mangiare solo nei posti controllati. Il catering incerto, in cui il venditore prende i soldi con una mano, e il secondo tiene in mano un hamburger, può essere pericoloso.

Lavarsi le mani prima e dopo la cottura, soprattutto se hanno conservato carne cruda o pollame.

Ogni 2-3 giorni fare un controllo in frigorifero, non lasciare che i prodotti stantio. Non consumare cibi scaduti. Se noti che la durata di conservazione del prodotto finirà presto, cucinane qualcosa per cena. Ad esempio, la salsiccia può essere aggiunta alla pizza, dal kefir aspro è possibile cuocere un cupcake, ecc.

Non lasciare il cibo aperto sul tavolo - scarafaggi e mosche possono strisciare su di loro, dopo di che si mangia cibo contaminato.

Tenere un tagliere separato per carne cruda, pesce e pollame in azienda.

Friggere a fondo carne, pesce e uova.

Dopo l'apertura di latte condensato o altri alimenti in scatola, è necessario spostare il contenuto in piatti di vetro o porcellana, il cibo viene ossidato in un contenitore di metallo sotto l'influenza dell'aria.

Non lasciare le zuppe cotte sul fornello per la notte, a tutti i costi ripulire tutto il cibo preparato nel frigorifero. Se non hai mangiato la zuppa subito, ma l'hai lasciata per domani, prova a scaldarla a fondo quando si ri-mangia, ad es. bollire

E, naturalmente, compra solo prodotti freschi e di alta qualità, usa acqua filtrata o bollita per bere e cucinare.

Si può dire che l'intossicazione alimentare è un disturbo minore che passa rapidamente, il corpo recupera in pochi giorni. Ma a volte qualcosa di più serio può nascondersi dietro l'intossicazione alimentare, per esempio la salmonellosi o il botulismo. Pertanto, se non riesci a far fronte all'avvelenamento, non sperimentare, il prima possibile andare in ospedale. Dopo tutto, qualsiasi malattia viene trattata con maggiore successo, se in tempo per chiedere aiuto!