Conseguenze delle iniezioni: come evitare complicazioni dopo le iniezioni

L'iniezione è una procedura invasiva. E, naturalmente, come con qualsiasi intervento nel corpo, un'iniezione può provocare conseguenze indesiderabili - complicazioni.

Anche 20 anni fa, l'iniezione di una siringa riutilizzabile in vetro in quasi il 100% dei casi significava dolore durante l'iniezione, e molti giorni di lotta con complicazioni dopo di essa.
Ciò era dovuto agli aghi spessi e smussati da ripetute sterilizzazioni e siringhe pesanti e ingombranti.

Quali sono le complicazioni dopo l'iniezione?

Di regola, gli effetti negativi più comuni di una puntura sono un livido e una protuberanza. Sono ematoma e infiltrazione, rispettivamente, se si usano termini medici.

Infiltrazione post-iniezione (sigillo, "urto") - è un sigillo sotto la pelle; l'area del tessuto vivente, caratterizzata da un aumento del volume e una maggiore densità - a causa della sostanza iniettata, ma non assorbita.

Un ascesso (punto di ebollizione) si sviluppa quando i germi piogeni vengono iniettati nel corpo attraverso la pelle danneggiata dall'iniezione; è un'infiammazione dei tessuti, in cui si sciolgono e si forma una cavità purulenta. Il corpo incapsula questa infiammazione, proteggendo il tessuto sano da esso.
Segni che l'asbestosi inizia nel sito di iniezione - gonfiore doloroso nel sito di una recente iniezione, arrossamento della pelle, palpitazione o dolore persistente.
Ai primi segni di un ascesso, è necessario vedere un dottore, senza usare procedimenti termici o freddi, non sfregare o massaggiare il gonfiore doloroso.

Il danno alle terminazioni nervose è anche una possibile complicazione di un'iniezione intramuscolare (non si verifica con un'iniezione sottocutanea). È possibile danneggiare il nervo sia meccanicamente (con un ago) o chimicamente (blocco del vaso che fornisce il nervo con una sostanza medicinale o pressione sul nervo del deposito della droga creato dall'iniezione).
Questa complicazione si verifica, fortunatamente, non troppo spesso. Può essere avvisato scegliendo il sito di iniezione.
Il trattamento è prescritto da un medico, di solito le vitamine del gruppo B sono prescritte al paziente per ripristinare le terminazioni nervose.

Una reazione allergica al farmaco somministrato di solito si sviluppa quasi immediatamente. Manifestazioni locali: arrossamento del sito di iniezione, prurito, gonfiore. Le reazioni generali possono anche manifestarsi - naso che cola acuto, congiuntivite acuta, ecc.
Se sospetti una reazione allergica, contatta immediatamente il medico che ha prescritto il farmaco.

Le principali cause di complicanze dopo iniezioni

Come evitare complicazioni dopo le iniezioni?

Pertanto, se si prende una buona siringa a tre componenti moderna, con un ago sottile e appuntito della lunghezza corretta, seguire tutte le regole di preparazione per l'iniezione, quindi la probabilità di complicanze sarà vicina allo zero.
Secondo le recensioni di persone che, per motivi di salute, hanno dovuto fare iniezioni, e hanno scelto le siringhe BogMark per se stesse - le conseguenze indesiderate si verificano molto raramente.

Glutei di ascesso dopo l'iniezione: trattamento, foto, sintomi

L'ascesso post-iniezione è una delle complicanze comuni dell'iniezione endovenosa o intramuscolare di farmaci. Occupa un gruppo separato nella classificazione degli ascessi, ha le caratteristiche del corso, la prevenzione e il trattamento. In caso di ascesso post-iniezione, la formazione di un fuoco infiammatorio suppurativo si verifica nel sito di iniezione con danno tissutale. Spesso le persone confondono il concetto di ascesso e flemmone. In caso di flemmone, un processo infiammatorio è esteso, mentre in ascesso è localizzato e limitato dai tessuti circostanti che non sono infetti.

Ascesso dopo foto di iniezione

Cause dell'ascesso postiniezione

La ragione principale per un ascesso nel sito di iniezione è la non conformità con le regole antisepsi e asepsi. Esistono tre modi in cui un agente infettivo penetra nel tessuto umano:

Attraverso le mani non trattate dei professionisti medici.

Attraverso materiali medici consumabili (medicina, siringa, cotone).

Dalla pelle del paziente, che non è stata trattata adeguatamente prima o dopo l'iniezione.

A seguito di una violazione delle norme di sicurezza in qualsiasi fase dell'iniezione di un farmaco, possono verificarsi gravi conseguenze, tra cui ascessi e infiltrazioni sono tutt'altro che gravi.

Altri fattori eziologici:

  • Errori nell'introduzione di droghe.

L'introduzione di un farmaco destinato all'uso sottocutaneo o endovenoso nel muscolo gluteo (cloruro di calcio, riboxina, ecc.). Con un'introduzione erronea di farmaci semplicemente non si ha il tempo di dissolversi completamente o di non dissolversi. Quindi, prima formano un infiltrato asettico e, a causa del ristagno nei tessuti del fluido, un infiltrato infetto.

  • Violazione della tecnica di iniezione.

Questi includono l'uso di un ago corto (ad esempio, quando si usano siringhe per insulina per la somministrazione intramuscolare), insufficiente penetrazione dell'ago durante l'iniezione (della metà o di un terzo), quando l'ago semplicemente non raggiunge il tessuto muscolare.

L'introduzione di un gran numero di iniezioni in una zona è spesso osservata con il trattamento a lungo termine del paziente.

Somministrazione prolungata di farmaci che irritano i tessuti (solfato di magnesio, antibiotici, ecc.).

Con un grande strato di cellule adipose sottocutanee in soggetti predisposti all'obesità.

Un ago entra nel vaso sanguigno, provocando un ampio ematoma.

Infezioni cutanee purulente.

Iniezione di infezione attraverso le mani del paziente, pettinando il sito di iniezione.

Immunità ridotta nei pazienti anziani e in quelli con immunodeficienza.

Come viene eseguito il trattamento generale

In generale, il trattamento tiene conto della gravità dell'ascesso e del patogeno eziologico inoculato dalla ferita di scarico. Vari farmaci antibatterici con anestesia parallela e terapia antibatterica sono usati per la guarigione. Tuttavia, l'uso del trattamento generale non garantisce sempre un risultato positivo e può portare alla formazione di ampie aree di danno ai tessuti necrotici, che a loro volta minacciano la sepsi. Sin dai tempi antichi, hanno detto che il pus deve essere rilasciato all'esterno. Questa regola vale anche per il presente e contribuisce al trattamento efficace dell'ascesso post-iniezione.

Trattamento nella fase di formazione di infiltrazione

Quando si forma un infiltrato, è necessario interrompere l'introduzione di farmaci per iniezione in quest'area e iniziare il trattamento dell'infiammazione risultante.

Si raccomanda l'uso di un trattamento fisioterapico con correnti dinamiche, elettroforesi della gamma globulina e l'introduzione di enzimi proteolitici nell'area dell'infiammazione.

È necessario osservare la dinamica dello sviluppo dell'infiltrazione: se dopo 3-4 sessioni non si nota una diminuzione del gonfiore, rimangono sensazioni dolorose e gli ultrasuoni rivelano una formazione di fluido, il paziente viene trasferito al trattamento chirurgico, le cui caratteristiche sono descritte sopra.

Dove si verificano spesso ascessi di post-iniezione?

Un ascesso post-iniezione nell'area dei glutei è la complicazione più comune dopo le iniezioni, poiché è in questo luogo che vengono somministrate le iniezioni più intramuscolari. Questa zona è speciale in quanto è un tessuto adiposo ben sviluppato, che è un mezzo ideale per la riproduzione di microrganismi che vi cadono dentro.

Il secondo luogo in cui gli ascessi di post-iniezione sono comuni è l'area dell'anca. Spesso, i pazienti che preferiscono iniettarsi una medicina scelgono il lato o la superficie anteriore della coscia come sede di iniezione.

Manifestazione esterna di ascesso, sintomi di infiammazione

Nell'ascesso postiniezione, la gravità dei sintomi dipende dalla profondità del processo infiammatorio: più è grande, meno i sintomi sono visibili dall'esterno, ma quando viene premuto, il paziente avverte molto dolore. Pertanto, non è sempre possibile determinare visivamente il processo infiammatorio nel tessuto muscolare.

Nel decorso classico, l'ascesso post-iniezione ha tutti i sintomi caratteristici di un processo infiammatorio purulento che avviene all'interno del corpo.

Segni locali di ascesso

Sintomi comuni

Rossore della pelle nel sito di iniezione.

Dolore alla pressione e persino al gonfiore. In futuro, il dolore si sviluppa indipendentemente dal contatto con la pelle.

Aumento della temperatura della pelle colpita dall'infezione (la pelle diventa calda al tatto).

Si osserva un sintomo di fluttuazione: quando le dita vengono posizionate sulla zona interessata della pelle e le dita vengono premute da una mano a causa dell'accumulo di liquido nei tessuti, le dita dell'altra mano vengono sollevate.

Quando si eseguono complicazioni infiammatorie purulente del processo si verificano con la formazione di fistole esterne e interne che diffondono l'infezione.

Aumento della temperatura corporea (fino a 40 ° C).

Anche quando viene introdotta un'infezione, non si forma immediatamente un ascesso dopo un'iniezione - prima della fusione purulenta, si verifica una fase infiltrativa. Se ti impegni in una cura tempestiva dell'infiltrazione, puoi prevenire la formazione di un focus suppurativo.

La gravità dei sintomi dipende dalla prevalenza e dalla gravità del processo purulento: più forti sono le manifestazioni somatiche generali, maggiore è il numero di componenti tossici nel sistema circolatorio.

Complicazioni e caratteristiche degli ascessi post-iniezione

Un ascesso dopo un'iniezione, per analogia con altri tipi di ascessi, si differenzia da altre malattie purulente-infiammatorie per la presenza di una capsula infiltrativa o di una membrana piogenica. Dal nome diventa chiaro che il processo infiammatorio è localizzato in questa capsula e limitato dai tessuti circostanti, in modo che l'infezione non si diffonda ulteriormente. Ma quando viene avviato il processo infiammatorio purulento, si accumula una grande quantità di pus, che porta alla scoperta della capsula. Allo stesso tempo, vi è la penetrazione del pus negli spazi intermuscolari e nel tessuto muscolare con la formazione di ampi catarro e passaggi fistolosi.

La forma più comune di complicanze è la formazione di un flemmone esteso. Nei casi più gravi possono verificarsi sepsi e osteomielite.

diagnostica

Di solito, il medico fa una diagnosi basata sui reclami del paziente alla prima visita medica. Per determinare la gravità dell'ascesso, vengono effettuati numerosi studi: esami generali del sangue e delle urine, semina sulla microflora infiltrata, esame biochimico delle urine.

Nel corso cronico della patologia, al paziente viene prescritta un'ecografia, con l'aiuto di cui si può facilmente determinare l'estensione e la localizzazione del processo infiammatorio. Nei casi gravi con lesioni del processo purulento degli organi interni, viene eseguita la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica dei tessuti.

Com'è un ascesso dopo un'iniezione?

Cosa devo fare per curare un ascesso dopo un'iniezione? Va notato che l'automedicazione non è un'opzione, è necessario consultare immediatamente un medico. I tessuti molli sotto l'influenza delle masse necrotiche si sciolgono rapidamente, aumentando l'area dell'infezione purulenta.

Trattamento locale e chirurgico

Il metodo più efficace per il trattamento degli ascessi post-iniezione è la necrotomia chirurgica con la formazione di una sutura primaria, la necrolisi enzimatica, l'aspirazione del pus attraverso il drenaggio con successivo utilizzo del drenaggio a flusso lisciante. La guarigione delle ferite procederà 3 volte più velocemente rispetto alla gestione del trattamento aperto.

Quando il drenaggio del flusso-lisciviazione utilizza enzimi proteolitici e ipoclorito di sodio. Oltre al drenaggio diretto delle masse purulente dalla ferita, questo metodo è profilattico e previene l'adesione di un'infezione secondaria.

La tecnica di trattamento delle ferite aperte precedentemente utilizzata senza la formazione di una sutura primaria ha portato alla re-infezione di ogni terzo paziente. Nello strato di ferita staccabile prevalevano i bacilli di pus blu.

Il trattamento di un ascesso dopo un'iniezione sui glutei può essere eseguito mediante puntura della lesione, ma questo metodo sta perdendo la sua rilevanza oggi a causa dell'attrazione di complicazioni frequenti nella forma di sanguinamento purulento e flemmone, così come il passaggio allo stadio cronico.

Ascesso dopo foto di iniezione

prevenzione

Nel caso di un trattamento rapido e di successo di un ascesso dopo un'iniezione, rimane una brutta cicatrice sulla pelle umana, sotto la quale lo strato di grasso sottocutaneo si deforma e si forma una fossa. Pertanto, la prevenzione delle complicanze post-iniezione svolge il ruolo più importante:

Rispetto delle regole severe per l'introduzione di farmaci. Ciò riguarda la velocità di somministrazione, la dose, la compatibilità dei farmaci e la loro molteplicità in una siringa.

Conformità con la tecnica dell'iniezione: l'ago deve penetrare completamente nei tessuti molli e raggiungere i muscoli.

Dopo l'iniezione è necessario fare un leggero massaggio rilassante per un migliore riassorbimento del medicinale.

Non puoi inserire droghe nello stesso punto.

È necessario seguire le regole antisettiche e asepsi: il personale medico deve elaborare le mani con composti disinfettanti, inoltre la pelle deve essere trattata con un antisettico prima e dopo l'iniezione, utilizzare materiali di consumo monouso e sterili.

La corretta definizione dei punti topografici per l'iniezione. Questo è difficile da fare quando si lavora con pazienti che sono inclini all'obesità, che hanno un grande strato di grasso sottocutaneo nel quadrante superiore esterno. In questo caso, è necessario cercare un altro posto per l'iniezione.

Con il trattamento chirurgico, il paziente necessita di supervisione medica per due settimane. In molti modi, la prognosi per il recupero dipende dall'insorgenza di malattie associate.

Le attività di riabilitazione sono mirate al ripristino dell'attività muscolare, della pelle e delle prestazioni generali.

Complicazioni dopo iniezioni

complicazioni

descrizione

ragione

manipolazione

infiltrazione

Compattazione riflessa del tessuto attorno all'iniezione

Esecuzione di una iniezione con ago smussato;

Fallimento dell'asepsi;

Eseguire l'iniezione i / m con aghi corti (quando iniettati nel tessuto adiposo);

Scelta sbagliata del sito di iniezione;

Iniezioni frequenti in un'unica e stessa area;

Somministrazione rapida di farmaci altamente irritanti

Metti un impacco caldo, l'uso di una piastra elettrica

flemmone

Infiammazione purulenta acuta del grasso sottocutaneo

N conformità con le regole di asepsi

1. Infiltrazione dello stage:

impacco caldo

2. Fase di infiammazione purulenta:

Intervento chirurgico, deflusso di pus

ascesso

Processo infiammatorio purulento dei tessuti molli con la formazione di una cavità piena di pus e una membrana piogenica delimitata dai tessuti circostanti. Accompagnato da un aumento della temperatura, locale e generale.

N conformità con le regole di asepsi

Intervento chirurgico, deflusso di pus

ROTTURA AGO

(v / m, in / in p., in / in cap., s / c, prelievo di sangue)

L'ago, di regola, si rompe all'accoppiamento dell'ago, quindi, quando si esegue un'iniezione, l'ago viene inserito non fino alla cannula stessa, è necessario lasciare 0,7 - 0,5 mm sopra la superficie della pelle.

Vecchi aghi logori;

Contrazione forte dei muscoli dei glutei durante l'esecuzione di iniezione intramuscolare (iniezione in piedi)

Rimuovere immediatamente l'ago con una pinza sterile. Se l'ago è andato completamente nel tessuto, allora è necessario spremere il gluteo fortemente e operativamente rimuovere questi detriti (chiamare il chirurgo)

EMBOLISMO MEDICO

Blocco di un vaso sanguigno con olio o una sospensione, con conseguente necrosi dei tessuti attorno al vaso occluso

Formato a causa dell'ingresso di un olio p-ra o sospensione di farmaco nel lume di un vaso sanguigno

Prima dell'introduzione del medicinale p-ra in / m o s / k è necessario dopo l'introduzione dell'ago nel tessuto per scollegare la siringa dall'ago e verificarne la posizione. Il farmaco può essere iniettato se l'ago non si trova nel lume di un vaso sanguigno (vedere "l'introduzione della soluzione di olio")

EMBOLISMO ARIA

Blocco del lume di un vaso sanguigno con l'aria.

Conseguenza: possono esserci necrosi tessutale ed embolia polmonare

L'introduzione di aria nel vaso sanguigno

L'aria deve essere espulsa prima di eseguire qualsiasi iniezione

Danni ai tronchi nervosi

(in / in p., prelievo di sangue, in / m)

Può verificarsi con / m e / nell'iniezione. La gravità delle complicanze può variare da neurite (infiammazione nervosa) a paralisi (perdita della funzione nervosa)

Scelta errata del sito di iniezione (danno meccanico).

Quando il lek "depot". mezzi formati vicino al nervo (irritazione chimica)

Chiusura della nave che alimenta il nervo

La scelta corretta del sito di iniezione

Amministrazione lenta di farmaci

flebite

tromboflebite

(in / in pagina, in / in cap., prelievo di sangue)

Infiammazione della vena con formazione di un coagulo di sangue in essa.

Segni: dolore, arrossamento della pelle, infiltrazione lungo la vena.

Venipunzioni frequenti nella stessa vena.

Utilizzare aghi smussati.

Inosservanza delle regole di asepsi.

Impacco caldo, pomata migliore (pomata Vishnevsky, eparina)

Vene alternate per iniezione.

L'uso di aghi affilati.

Necrosi (necrosi tessutale)

Può svilupparsi con venopuntura senza successo o in seguito all'introduzione errata di una quantità significativa di una sostanza altamente irritante sotto la pelle.

Colpendo s / r p-ra 10% l (cloruro di calcio), vinkrustin inteso per on / nell'introduzione.

Inserire iniettabile iniettabile con novocaina o 0,9% p-rum di cloruro di sodio.

Applicare un impacco riscaldante.

livido

(prelievo di sangue, in / in p., in / in cap., in / m)

Emorragia sotto la pelle

Puntura della parete venosa su entrambi i lati.

Scelta sbagliata del sito di iniezione.

Quando l'iniezione venosa è fatta in un'altra vena.

Con v / m - la scelta corretta del sito di iniezione.

Un impacco caldo al posto di un ematoma (preferibilmente un semi-alcolico)

lipodistrofia

Atrofia del tessuto adiposo.

Esecuzione di s / c iniezioni in una sola e stessa area.

È osservato più spesso in pazienti con diabete.

Cambia frequentemente i siti di iniezione

DANNI periostio

Quando si esegue un'iniezione di / m

Eseguire un'iniezione di / m nella coscia e nella spalla con un angolo di 90 °.

Eseguire un'iniezione di / m sulla spalla e sulla coscia con un angolo non superiore a 60 ° C.

sepsi

Malattia infettiva comune

Grave violazione delle regole di asepsi con iniezione o infusione endovenosa.

Utilizzare soluzioni non sterili.

Osservanza rigorosa delle regole di asepsi.

Tieni traccia della data di produzione delle soluzioni sterili.

REAZIONI ALLERGICHE

(in / m, in / in p., in / in cap., s / c,)

Può verificarsi sotto forma di congiuntivite acuta, raffreddore acuto, angioedema, orticaria,

La forma più grave di una reazione allergica è - Shock anafilattico.

Sintomi tipici: arrossamento generale della pelle, episodi di tosse, ritmo anormale della respirazione, vomito, diminuzione della pressione sanguigna, battito del cuore, aritmia.

I sintomi possono manifestarsi in varie combinazioni.

L'anafilac più veloce si sviluppa. shock, peggio la prognosi.

Introduzione al corpo di una sostanza che il corpo non percepisce.

Molto spesso, l'allergia può essere causata dall'introduzione di penicillina, novocaina, analgin e altri farmaci.

Interrompe la somministrazione del farmaco.

Prendere le misure in base alle condizioni del paziente come prescritto dal medico.

LUNGA COMPLICA

Epatite virale (periodo di incubazione 2 - 6 mesi)

AIDS (il periodo di incubazione è molto lungo, fino a 2 anni)

(п / к, в / м, в / вp., / cap., prelievo di sangue)

Si verifica in 2-4 mesi dopo l'iniezione.

Iniezione con una singola siringa, ago, cappuccio. sistema, diversi pazienti.

Eseguire l'iniezione con uno strumento non trasformato.

Siringhe, aghi, sistemi e altri strumenti per elaborare e sterilizzare per ordine di 408.

Tabella: complicanze dopo iniezioni.

Disinfezione (des-prefisso latino che significa distruzione e infectio latino è un'infezione). La distruzione nell'ambiente umano; agenti causali di malattie infettive: batteri, virus e loro vettori. Tipi di disinfezione: preventiva (clorurazione dell'acqua di idrogeno, pastorizzazione del latte, pulizia dei locali con disinfettanti). Focale (effettuata nello scoppio della malattia - appartamento, ospedale). Disinfezione focale →

L'inalazione è un metodo di iniezione di un farmaco nel tratto respiratorio per inalazione. È possibile inalare: gas (ossigeno, anidride carbonica) sostanze volatili (etere, cloroformio) vapore acqueo, aromatici aerosol (sostanze finemente disperse), le particelle più piccole di aerosol, più a fondo penetrano nel tratto respiratorio. TIPI DI INALAZIONE: vapore. →

I prodotti chimici usati per la disinfezione, il trattamento di pre-sterilizzazione, la sterilizzazione e la disinfezione hanno un effetto tossico locale e generale a vari livelli. Persone di età non inferiore a 18 anni che hanno ricevuto istruzioni adeguate in materia di sicurezza, precauzioni di sicurezza e prevenzione di avvelenamento accidentale, contenute nelle "Regole per la protezione del lavoro dei lavoratori". →

Dopo le iniezioni, il gluteo fa male: cosa fare

Un'iniezione nel gluteo è una procedura medica abbastanza comune, attraverso la quale di volta in volta ognuno di noi deve passare. È meglio, ovviamente, eseguire la procedura in un istituto medico speciale, dove ci sono personale qualificato in grado di effettuare le iniezioni più dolorose in modo quasi impercettibile.

Tuttavia, i pazienti spesso preferiscono risparmiare il proprio tempo ed eseguire le iniezioni da soli. Prima di iniziare l'autotrattamento, ti consigliamo di chiarire che cosa accadrà se applichi l'iniezione nel modo sbagliato.

Per la maggior parte dei pazienti, tale trattamento passa senza conseguenze, tuttavia, se l'iniezione viene effettuata con violazioni, viene prescritto un numero elevato di procedure o a causa delle caratteristiche individuali, il nervo si trova vicino alla pelle. In questo caso, la procedura può causare sensazioni molto dolorose: diventa difficile sedersi, la gamba diventa insensibile, il disagio è dato nella parte bassa della schiena, compaiono altre complicazioni. Offriamo di capire perché questo sta accadendo, cosa fare in una situazione simile e come rimuovere il dolore.

Alleviare la tua condizione, ridurre il disagio, se il sito di iniezione è molto doloroso, puoi, se capisci la ragione per la comparsa di queste sensazioni. Molto spesso sono due:

  • scarsa igiene;
  • l'aspetto dei coni. Sono un tipo di sigilli estremamente spiacevoli e dolorosi, che appaiono a causa del lento assorbimento della medicina. Si verifica principalmente quando vengono prese molte iniezioni. Quanto dura il lump dipende dalle misure che hai preso.

Importante sapere! Se entrambi i glutei sono solleticati, è meglio mettere iniezioni intramuscolari nella coscia o sulla spalla, piuttosto che continuare a ferire il culo.

Si raccomanda di pulire quotidianamente i siti di iniezione con un batuffolo di cotone inumidito con alcool medico e di usare un unguento riassorbente ai primi segni di sigillo. Che a striscio, è meglio imparare dal medico curante, molto spesso in questi casi è prescritto da "Alorom", "Delobene", ecc.

Nella formazione di coni per sbarazzarsi di massaggio e griglia di iodio. E di notte si consiglia di mettere tutti i tipi di compresse. Ad esempio, magnesia, un impacco di alcol o applicare un foglio di cavolo fresco (non tagliato). Per prevenire la formazione di ascessi viene utilizzata la crema "Solcoseryl".

Se il muscolo gluteo si è arrossato nel sito di iniezione, la temperatura del paziente è aumentata, ma non vi era alcun nodulo, molto probabilmente un processo purulento ha avuto inizio nel corpo. Il fenomeno simile parla di colpo nel posto danneggiato di un'infezione. Evkabol (un agente antibatterico) e la già citata gelatina "Solcoseryl" aiutano a ridurre l'infiammazione.

Importante sapere! Tutti i sintomi sopra menzionati, oltre a forti dolori, la sensazione che qualcuno ti stia tagliando, possono indicare l'inizio di un ascesso.

È possibile nuotare dopo l'iniezione nel gluteo

La domanda se lavare dopo l'iniezione, in modo da non aumentare la probabilità di infezione, preoccupa molti pazienti. Tutto dipende dal tipo di farmaco per via iniettiva intramuscolare. Tali restrizioni dovrebbero essere chiarite con il medico curante, lui ti dirà se vale la pena fare il bagno dopo questo farmaco, limitarti a fare la doccia o astenervi dal processo di importazione.

Le conseguenze dell'auto-iniezione nel gluteo

Se superi la barriera psicologica, non è difficile fare un'iniezione tu stesso. È solo necessario pulire il sito di iniezione con alcool o perossido medico, attaccare con sicurezza l'ago ad un angolo di 45⁰, iniettare lentamente il farmaco. Tuttavia, se è sbagliato fare almeno una di queste azioni, le complicazioni possono essere molto pericolose.

Gli effetti negativi che si verificano se un'iniezione intramuscolare nel gluteo è entrato nel nervo:

  • indolenzito, tira la gamba;
  • formicolio, intorpidimento;
  • febbre alta;
  • gonfiore;
  • guarnizioni;
  • lividi e altri segni;
  • ascesso.

Se l'iniezione viene inserita correttamente, gli effetti negativi dell'iniezione nel gluteo all'interno sono estremamente rari, anche se non dovrebbero essere completamente esclusi. Se sospetti di aver fatto una manipolazione sbagliata, assicurati di contattare il tuo medico in modo che un'iniezione non riuscita non influenzi la tua salute.

Scopriamo le conseguenze delle iniezioni.

coni

Il sigillo o la protuberanza sul sito di iniezione è un gonfiore stretto e doloroso. Di solito si verifica dopo l'esecuzione di iniezioni intramuscolari, se il farmaco iniettato non viene assorbito. Probabilmente ti sei chiesto cosa sia pericoloso in questi fenomeni? Se non vengono prese le misure appropriate e il nodulo rimane 1-2 mesi dopo la fine del ciclo di trattamento, si può sviluppare un ascesso, una lesione del nervo sciatico.

Motivi per cui appaiono le guarnizioni:

  • somministrazione di farmaci ad alta velocità;
  • ago corto o di scarsa qualità;
  • tensione muscolare eccessiva da parte del paziente;
  • puntura nel mezzo dei glutei;
  • introdotto una quantità eccessiva di farmaci;
  • uno sparo con aria nel gluteo;
  • infezione;
  • allergia.

Il fatto che l'urto è apparso, imparerai dalle seguenti caratteristiche:

  • a infezione: edema, temperatura, arrossamento, mal di schiena, natica, pus viene rilasciato;
  • con trauma al nervo: intorpidimento, il sito di iniezione perde sensibilità, il dolore "spara" negli arti inferiori;
  • se l'aria entra nei glutei del gluteo (infiltrazione d'aria): la formazione di una guarnizione o di protuberanze.

Importante sapere! Immediatamente dopo l'iniezione, assicurati di pulire l'area lesa con un batuffolo di cotone con alcool, in modo da ridurre il rischio di infezione.

Rimedi popolari che ti dicono cosa fare se si forma un nodulo e come rimuovere i suoi effetti:

  • la rete di iodio applicata per 3 giorni aiuterà a dissolvere il sigillo;
  • mettere mezzo patate fresche su una palla di compattazione;
  • pane gommoso di segale con zucchero;
  • Applicare una garza di alcool o magnesia aiuterà ad ammorbidire e rimuovere le formazioni di vecchia data;
  • le foglie di cavolo fresche ordinarie aiutano a rimuovere anche i dossi vecchi, se lo incollano con del nastro adesivo per la notte;
  • Si consiglia di spalmare il succo di aloe, se un grumo grosso ha imbratto;
  • kefir compress

Che per il trattamento di educazioni simili, il medico qualificato richiederà. Di solito nominato:

  • L'unguento di Vishnevsky - un agente antisettico e antinfiammatorio efficace, è applicato durante 3-4 ore. Non usato quando appare;
  • eparina pomata. Ha effetto antinfiammatorio e analgesico;
  • Troxevasin - allevia gonfiore e infiammazione;
  • soluzione demexide - aiuta a sciogliere e rimuovere i coaguli di sangue, ridurre l'infiammazione.

livido

Se l'ago entra nel vaso quando l'ago viene iniettato nel gluteo, viene ferito e si forma un livido.
Perché, dopo il trattamento, il sangue si accumula nel sito del sito di iniezione e rimangono ferite dolorose (cause di questo fenomeno):

  • inserimento errato dell'ago, a seguito del quale vengono perforate le pareti dei vasi sanguigni;
  • siringa di scarsa qualità;
  • scarsa coagulazione del sangue in un paziente;
  • caratteristiche individuali (vicinanza delle navi alla superficie);
  • input di superficie;
  • uso di una siringa da insulina.

Meglio di tutti, cosa fare e come trattare un livido dirà al medico. Le droghe speciali (troksevazinovaya, eparin unguento, traumel e altri) aiutano a liberarsi da questo fenomeno. Ci sono anche ricette popolari che raccontano come rimuovere formazioni dolorose (la stessa foglia di cavolo, miele o impacco di segale). Tuttavia, possono essere utilizzati solo se è apparso un livido, ma i seguenti sintomi non sono stati osservati:

  • dolore pulsante;
  • grande colpo;
  • febbre alta;
  • gonfiore.

ascesso

Questo fenomeno è una delle complicanze post-infettive più pericolose. Come appare un ascesso nella foto qui sotto. È una formazione infiammatoria e purulenta, il cui trattamento è un passo estremamente importante e importante.

Come determinare che si ha un ascesso (sintomi di complicanze):

  • sudorazione eccessiva;
  • la debolezza;
  • temperatura corporea fino a 40⁰ С;
  • perdita di appetito;
  • arrossamento doloroso e gonfiore nel sito di iniezione.

A causa del pericolo di questo fenomeno, rispetto al trattamento di un ascesso dopo un'iniezione ¬- è meglio chiarire con un medico qualificato che deve essere consultato dopo che i sintomi sono stati rilevati. L'autotrattamento in questo caso non è consentito.

sigillatura

Un leggero indurimento formatosi nel sito di iniezione è un fenomeno abbastanza frequente. Di norma, non è richiesto alcun trattamento speciale se è apparso. Si consiglia di iniettare semplicemente nell'altra natica fino a quando il sigillo non passa.

I seguenti suggerimenti ti diranno come rimuovere l'indurimento dopo le iniezioni:

  • La rete di iodio è il metodo più popolare per curare la compattazione;
  • impacco di vodka su pelle pre-lubrificata;
  • foglia di cavolo e altro

Oltre ai rimedi popolari, la medicina tradizionale ti dirà come trattare tali problemi. Cosa fare e cosa risolve la compattazione, dice il dottore, solitamente in questo caso, vengono prescritti pomate per le infiammazioni, edemi con antisettico, proprietà analgesiche.

Intorpidimento dei glutei

Quando il gluteo e la coscia diventano insensibili dopo l'iniezione, molte persone non prendono sul serio questo fenomeno. Tuttavia, se la sensazione è apparsa e non scompare per un lungo periodo, deve essere emesso un allarme, specificando al medico cosa fare e come trattare questo fenomeno. Dopo tutto, una gamba intorpidita o intorpidita può indicare un ascesso o una lesione al nervo.

infiammazione

Il sintomo più pericoloso, che indica l'inizio della suppurazione, quando appare, è richiesto un trattamento obbligatorio. Cosa fare in questo caso - solo il medico può dire, dopo aver effettuato l'esame appropriato, facendo i test necessari. Sulla base, il medico determina come trattare il paziente.

Sintomi di infiammazione purulenta:

  • macchia rossa sulla pelle;
  • il sito di iniezione diventa caldo, la temperatura corporea aumenta in modo significativo;
  • sensazione di malessere quando viene premuto;
  • si formano fistole esterne e interne (in casi avanzati).
  • Come rimuovere l'infiammazione:
  • interrompere l'iniezione di farmaci iniettabili fino alla fine delle complicanze del trattamento;
  • fisioterapia;
  • controllo della dinamica;
  • uso di farmaci specializzati

infiltrazione

Infiltrazione - indurimento, formato nel sito di iniezione dal suo input errato, violazione delle norme igieniche o per altri motivi. Il trattamento in questo caso si verifica come con l'aspetto dei coni (sigilli).

Perché il sangue dopo l'iniezione nel gluteo

Se dopo aver completato l'iniezione, il sangue è andato (a volte scorre abbastanza forte, direttamente nel flusso). Perché sta succedendo questo? Molto probabilmente l'ago inserito sotto la pelle, ha fatto un buco nel vaso.

Questo fenomeno può essere un incidente o dovuto alle caratteristiche individuali del corpo (vicinanza dei vasi sanguigni alla pelle). Quando si entra negli angoli, si consiglia di tirare un po 'il cavatappi della siringa verso di sé, se il sangue viene aspirato all'interno, non si deve continuare l'iniezione.

Reazione allergica a un colpo nel gluteo

Se il paziente è allergico, l'introduzione di un farmaco allergenico può avere le conseguenze più gravi, anche lo shock anafilattico.

Cerca immediatamente un aiuto qualificato se:

  • c'era una sensazione di bruciore dopo l'iniezione nel gluteo;
  • il sito di iniezione nel gluteo è prurito;
  • un prurito dopo iniezioni sui glutei.

Thrombophlebitis dopo l'iniezione

Complicanze postiniezione

Tecnica di iniezione errata

rottura dell'ago, embolia da aria o da droghe, reazioni allergiche, necrosi tessutale, ematoma

L'infiltrazione è la complicazione più comune dopo iniezioni sottocutanee e intramuscolari. Il più delle volte, l'infiltrazione si verifica se: a) l'iniezione viene eseguita con un ago smussato; b) per iniezione intramuscolare, un ago corto viene utilizzato per iniezioni intradermiche o sottocutanee. Scelta imprecisa del sito di iniezione, frequenti iniezioni nello stesso luogo, violazione delle regole di asepsi causano anche la comparsa di infiltrati.

Ascesso - infiammazione purulenta dei tessuti molli con la formazione di una cavità piena di pus. Le ragioni per la formazione di ascessi sono le stesse degli infiltrati. Quando questo si verifica, l'infezione dei tessuti molli a seguito della violazione delle regole di asepsi.

Una rottura dell'ago durante l'iniezione è possibile con gli aghi vecchi e usurati, nonché con una contrazione acuta dei muscoli dei glutei durante l'iniezione intramuscolare, se il paziente non viene tenuto prima dell'iniezione con il paziente prima di una conversazione o di un'iniezione al paziente in posizione eretta.

Embolia di farmaci può verificarsi con l'iniezione di soluzioni oleose per via sottocutanea o intramuscolare (non iniettare soluzioni di olio per via endovenosa!) E se un ago entra nella nave. L'olio, una volta nell'arteria, lo acuporiza e questo porterà alla malnutrizione dei tessuti circostanti, alla loro necrosi. Sintomi di necrosi: aumento del dolore nella zona di iniezione, gonfiore, arrossamento o colorazione rosso-bluastra della pelle, aumento della temperatura locale e generale. Se l'olio è in una vena, allora con il flusso del sangue cadrà nei vasi polmonari. Sintomi di embolia polmonare: soffocamento improvviso, tosse, blu del braccio (cianosi), oppressione toracica.

Embolia aerea con iniezione endovenosa è la stessa terribile complicazione di quella a olio. I segni di embolia sono uguali, ma appaiono molto rapidamente, entro un minuto.

Danni ai tronchi nervosi possono verificarsi con iniezioni intramuscolari e endovenose, sia meccanicamente (con la scelta sbagliata del sito di iniezione), sia chimicamente, quando il deposito di droga si trova vicino al nervo, così come quando la nave che alimenta il nervo viene bloccata. La gravità delle complicanze può variare da neurite a paralisi degli arti.

Thrombophlebitis - l'infiammazione della vena con la formazione di un trombo in esso - è osservata con venipunzioni frequenti della stessa vena, o usando aghi smussati. I segni di tromboflebite sono dolore, arrossamento della pelle e formazione di infiltrazioni lungo la vena. La temperatura può essere subfebrile.

La necrosi dei tessuti può svilupparsi con una puntura venosa non riuscita e l'errata introduzione di una quantità significativa di irritante sotto la pelle. L'ingestione di droghe lungo la strada durante la venipuntura è possibile a causa di: piercing alla vene 'attraverso'; inizialmente non cadere in una vena. Molto spesso questo accade quando la somministrazione endovenosa inetto di soluzione di cloruro di calcio al 10%. Se la soluzione viene ancora sotto la pelle, applicare immediatamente un laccio emostatico sopra il sito di iniezione, quindi iniettare e intorno alla soluzione di cloruro di sodio al sito di iniezione allo 0,9%, solo 50-80 ml (ridurrà la concentrazione del farmaco).

Un ematoma può anche verificarsi durante una venipuntura incompetente: sotto la pelle appare una macchia scarlatta l'ago trafisse entrambe le pareti della vena e il sangue penetrò nei tessuti. In questo caso, la puntura della vena deve essere interrotta e premuta per alcuni minuti con cotone idrofilo con alcool. In questo caso, l'iniezione endovenosa necessaria viene effettuata in un'altra vena e un impacco di riscaldamento locale viene posizionato nell'area dell'ematoma.

Le reazioni allergiche all'introduzione di un farmaco per iniezione possono verificarsi sotto forma di orticaria, raffreddore acuto, congiuntivite acuta, angioedema, che si verificano spesso entro 20-30 minuti. dopo l'introduzione del farmaco. La forma più formidabile di una reazione allergica è lo shock anafilattico.

Lo shock anafilattico si sviluppa in pochi secondi o minuti dopo la somministrazione del farmaco. Più velocemente si sviluppa lo shock, peggiore è la prognosi.

I principali sintomi dello shock anafilattico sono: sensazione di calore nel corpo, oppressione toracica, soffocamento, vertigini, mal di testa, ansia, grave debolezza, bassa pressione sanguigna, disturbi del ritmo cardiaco. Nei casi più gravi, i sintomi del collasso si uniscono a questi sintomi e la morte può verificarsi entro pochi minuti dopo la comparsa dei primi sintomi di shock anafilattico. Le misure terapeutiche per lo shock anafilattico devono essere eseguite immediatamente per identificare la sensazione di calore nel corpo.

Le complicanze lontane che si verificano due o quattro mesi dopo l'iniezione sono epatite virale B, D, C, così come l'infezione da HIV.

I virus dell'epatite parenterale si trovano in concentrazioni significative nel sangue e nello sperma; in concentrazioni più basse si trovano in saliva, urina, bile e altri segreti, sia in pazienti con epatite che in portatori sani di virus. Il metodo di trasmissione del virus può essere trasfusioni di sangue e sostituti del sangue, manipolazioni terapeutiche e diagnostiche, in cui vi è una violazione della pelle e delle mucose.

Il gruppo più a rischio di infezione da virus dell'epatite B è costituito da individui che si iniettano.

Secondo V.P. Wenzel (1990), in primo luogo tra i metodi di trasmissione dell'epatite B virale, si notano punture d'ago o danni con strumenti appuntiti (88%). Inoltre, questi casi sono solitamente dovuti ad un'attitudine incurante agli aghi usati e al loro riutilizzo. La trasmissione dell'agente patogeno può avvenire anche attraverso le mani di una persona che compie manipolazioni e ha verruche sanguinanti e altre malattie delle mani, accompagnate da manifestazioni essudative.

Alta probabilità di infezione a causa di:

    virus altamente resistente nell'ambiente; la durata del periodo di incubazione (sei mesi o più);

un gran numero di portatori asintomatici.

Attualmente esiste una prevenzione specifica dell'epatite virale B, che viene effettuata mediante vaccinazione.

Per proteggersi dall'infezione da HIV, ogni paziente deve essere considerato come una potenziale persona con infezione da HIV, poiché anche un risultato negativo del siero del sangue di un paziente per la presenza di anticorpi contro l'HIV può essere falso-negativo. Ciò è dovuto al fatto che esiste un periodo asintomatico da 3 settimane a 6 mesi, durante il quale non vengono rilevati anticorpi nel siero di una persona con infezione da HIV.

Tromboflebiti sul braccio dopo l'iniezione

Ciao, caro dottore. Dopo l'anestesia, ho avuto un coagulo di sangue sul braccio. C'era un dottore, dissero che il pericolo era sparito, tutto andava bene. Dimmi, per favore, c'è un modo per trattarli? E se no, posso allenarmi in palestra e caricare pesantemente il mio braccio. Grazie in anticipo

Lusine, Mosca, Russia, 33 anni

sorella

Complicazioni dopo iniezioni intramuscolari

29/05/2012 | Postato da: Sestra

Un'infermiera dovrebbe capire chiaramente quali complicazioni possono essere le iniezioni intramuscolari e come evitarle. Se insorgono complicazioni, l'infermiere deve conoscere l'algoritmo delle cure mediche per il paziente.

Quindi, le complicanze dopo iniezioni intramuscolari possono essere le seguenti.

Rottura dell'ago

Raramente, ma si verifica. Il motivo è una forte contrazione dei muscoli in caso di fobia della procedura, un inaspettato avvio dell'iniezione o una preparazione psicologica errata del paziente.

Aiuto: mantenere la calma, calmare il paziente, assicurargli che tutto andrà bene. me due dita della mano sinistra per bloccare il tessuto su entrambi i lati dell'ago rotto, spremendolo in questo modo. Con la mano destra, prendi le pinzette, afferra delicatamente la punta dei detriti e rimuovila. L'azione viene ripetuta più volte. In caso di tentativi infruttuosi di chiamare immediatamente un medico tramite un intermediario, stare con il paziente e rassicurarlo. In futuro, segui tutte le istruzioni del medico.

Danni al periostio

Può verificarsi quando un'iniezione intramuscolare viene impostata con un ago lungo a un paziente magro. Aiuto: riferimento a un chirurgo e adempimento dei suoi appuntamenti. Prevenzione: correlare la lunghezza dell'ago con la dimensione dello strato sottocutaneo del paziente nel sito dell'iniezione desiderata.

Trauma ai tronchi nervosi

Tali complicazioni dopo iniezioni intramuscolari possono verificarsi quando l'ago viene inserito non nel quadrante esterno superiore del gluteo, ma, per esempio, in quello esterno inferiore. I tronchi nervosi possono anche essere danneggiati quando il farmaco viene applicato direttamente sul tessuto nervoso. Questo accade se il farmaco viene iniettato vicino al luogo in cui si trova il nervo.

Aiuto: riferimento a un medico e spiegazione al medico di tutte le circostanze dell'iniezione.

infiltrati

Cause: rapida somministrazione del farmaco, bassa temperatura della sostanza iniettata, lunghezza dell'ago insufficiente, iniezioni ai siti vicino all'iniezione recentemente prodotta o con il vecchio infiltrato.

Aiuto. applicare una compressa a mezzo alcool o lo stesso con l'aggiunta di una soluzione di solfato di magnesio al 25%, informando il medico curante.

ascessi

Cause: mancato rispetto delle regole di asepsi e antisettici, iniezioni in infiltrati, iniezioni intramuscolari con l'aiuto di un ago corto.

Aiuto: riferimento urgente a un chirurgo.

ematoma

Cause: danno ai vasi sanguigni con un ago.

Aiuto: riferimento a un medico e adempimento dei suoi appuntamenti.

embolia

Gli emboli di olio e sospensione si verificano quando un ago penetra nel lume di un vaso sanguigno, seguito dalla somministrazione di un farmaco. In caso di insufficiente spostamento d'aria dalla siringa, vi è il rischio di embolia gassosa se l'intero contenuto della siringa viene iniettato in un vaso sanguigno in cui l'ago è caduto.

Aiuto: dare al paziente una posizione prona con un capo sollevato, chiamare immediatamente il medico tramite un intermediario.

Prevenzione: spostamento completo dell'aria dal lume della siringa, "estrazione" del pistone quando viene inserito l'ago, con l'intenzione di introdurre soluzioni di olio o di sospensione.

Tromboflebiti e necrosi

Tali complicazioni dopo iniezioni intramuscolari sono rare, ma ci sono posti in cui essere. Ci sono tromboflebiti con danni ai vasi sanguigni, spesso multipli, seguiti da necrotizzazione dei tessuti molli.

Aiuto: se il paziente si lamenta di forti dolori ed ematomi, consultare immediatamente un chirurgo.

Infezione da HIV per epatite parenterale

Cause: violazione grossolana delle regole di asepsi e antisepsi durante la formulazione di iniezioni intramuscolari, tra cui l'elaborazione delle mani, la pulizia di presterizzazione e la sterilizzazione degli strumenti.

Prevenzione: stretta osservanza di tutte le normative e gli standard sanitari esistenti durante le procedure invasive.

Reazioni allergiche

Con l'introduzione di qualsiasi farmaco, il paziente può manifestare una reazione allergica da orticaria a shock anafilattico. La stanza di trattamento dovrebbe essere equipaggiata con un kit di pronto soccorso anti-shock e strumenti per aiutare nell'arresto respiratorio.

Conoscendo le possibili complicazioni dopo le iniezioni intramuscolari, l'infermiera dovrebbe fare tutti gli sforzi possibili per prevenirle. E in caso di complicazioni, sii pronto a compiere le azioni necessarie da parte loro.

Complicazioni dopo iniezioni

I sigilli risultanti e l'aumento della temperatura - così gli organismi ti segnalano che hai fatto qualcosa di sbagliato, che qualcosa di completamente inutile e persino dannoso è entrato in esso e sta cercando di combattere questa cosa dannosa. Onestamente, quasi non ho incontrato i sostenitori del "supporto farmaceutico", che sono riusciti a fare a meno di sigilli, infiammazioni o ematomi. Molti hanno anche avuto ascessi, alcuni li hanno eliminati con l'aiuto di operazioni e nemmeno una volta. Ma la chirurgia è un'opzione estrema. Cercherò di dare consigli che, molto probabilmente, aiuteranno ad evitarlo, e per questo risponderò alle tre domande più comuni.

Guarnizioni dopo l'iniezione [modifica]

La compattazione dopo l'iniezione è, di regola, un accumulo del farmaco a base di olio, che non ha avuto il tempo di sciogliersi. Il processo infiammatorio è una patologia che si verifica in risposta al danno alle strutture cellulari del corpo o all'azione di uno stimolo patogeno. Questa patologia si manifesta in reazioni volte all'eliminazione di prodotti dannosi e, se possibile, di agenti (sostanze irritanti). È difficile? Bene, nient'altro sarà più chiaro. Un ascesso è un'infiammazione purulenta dei tessuti con il loro scioglimento e la formazione di una cavità purulenta. Un ascesso può svilupparsi nel tessuto sottocutaneo, nei muscoli, nelle ossa, così come negli o tra gli organi. Nel nostro caso, parleremo di tessuto sottocutaneo o di muscoli. Un ascesso può avvenire sia indipendentemente che come complicazione di un'altra malattia (polmonite, trauma, angina).

Infine, ematoma. L'ematoma è solitamente chiamato il limitato accumulo di sangue con lesioni chiuse e aperte di organi e tessuti con rottura (lesioni) dei vasi sanguigni; questo crea una cavità contenente sangue liquido o coagulato. Meno spaventoso, ma anche sgradevole.

Perché i sigilli si formano?

La compattazione dopo l'iniezione può svilupparsi se il farmaco viene iniettato troppo velocemente, troppo o troppo spesso. In questi casi, il farmaco semplicemente non ha il tempo di dissolversi. Ma con un tale aumento della temperatura di solito non accade; l'aumento della temperatura è una reazione all'infiammazione. L'infiammazione e la sua estrema espressione -ascissa è la risposta del corpo all'ingestione di sostanze indesiderate. Può trattarsi di sporcizia ordinaria (che, a proposito, potrebbe benissimo essere contenuta nei preparati fatti "sulle ginocchia" - sono la stragrande maggioranza), alcuni reagenti chimici che il corpo rifiuta di accettare o percepire come allergeni. Quindi, dalla mia esperienza personale so che alcuni atleti tollerano un tale farmaco come il testosterone fenilpropionato, alcune persone reagiscono molto male al trenbolone. Spesso il punto non è nemmeno nei preparativi stessi, ma in quali reagenti vengono utilizzati per preparare la soluzione oleosa. A volte i reagenti completamente innocui possono dare una reazione nettamente negativa. Un altro motivo per la formazione del processo infiammatorio (e successivamente un ascesso) è l'introduzione del farmaco (specialmente per le sospensioni acquose) nello strato sottocutaneo e non nel muscolo. Il motivo è l'ago della siringa troppo corto. Per quanto riguarda gli ematomi, possono essere causati da iniezioni in un vaso sanguigno che è abbastanza grande da formare un significativo deflusso di sangue.

Trattamento e prevenzione

La prima regola delle iniezioni sistemiche: l'ago della siringa dovrebbe essere abbastanza lungo. Utilizzare aghi per siringa (o siringhe interamente), il cui volume è di 5 ml: la lunghezza di tale ago è sufficiente. Se fai delle iniezioni nel muscolo deltoide o nel bordo esterno del quadricipite, allora l'ago di una siringa da due millilitri sarà sufficiente.

La seconda regola: tieni la preparazione dell'olio, che entrerai nel corpo, per circa cinque minuti sotto l'ascella, così la sua temperatura sarà quasi uguale alla temperatura del corpo, e sarà assorbita meglio. Inserisci il farmaco abbastanza lentamente, non cercare di usare la forza.

Regola tre: utilizzare solo farmaci comprovati, il migliore è un produttore registrato. I sigilli vengono rimossi usando una rete di iodio o un impacco con una foglia di cavolo o una pagnotta di pane e miele. Se questo non aiuta, o hai già molti sigilli, vai nella sala di fisioterapia (è in qualsiasi clinica), e ti verranno prescritte procedure UHF o ultrasuoni.Vi è anche un altro metodo 1-n - acquistiamo in farmacia SOLFATO DI MAGNESIO PER INTRODUZIONE INTERNA 250MG / ML. Questi sono, di regola, grandi bottiglie di 10 millilitri, in una scatola di 10 pezzi. Prendiamo una fiala, la apriamo, prendiamo una benda, facciamo un tampone con dimensioni leggermente superiori alle dimensioni delle protuberanze, bagniamo abbondantemente questo tampone di SOLFATO DI MAGNESIO dall'ampolla, lo applichiamo all'infiammazione, lo fissiamo in modo affidabile con un cerotto sul corpo e andiamo a letto.

Il miglior rimedio per alleviare l'infiammazione (specialmente per combattere l'ascesso) è un antibiotico. Non ritardare con il suo uso. Nello specifico, a mio avviso, la ciprofloxacina può essere considerata il miglior antibiotico in questo caso; infatti, è progettato per combattere i tumori dei tessuti molli. È necessario accettarlo su 500 mg due volte al giorno - di mattina e di sera. Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione (e anche l'ascesso) può essere rimossa in 2-4 giorni. Un altro ottimo antibiotico è stato riassunto. Le compresse con dimexide possono essere utilizzate localmente.

Se, secondo il medico curante, non puoi fare a meno di un'operazione, quindi fallo il più rapidamente possibile, non stringere troppo. Ricorda: un ascesso può essere pericoloso per la tua vita. Qualche parola sugli ematomi. Con il loro trattamento, non vale nemmeno la pena di ritardare, perché l'ematoma può ben marcire. Bene, allora lo sai. Il trattamento dei piccoli ematomi è conservativo: dopo averlo trovato, applicare un raffreddore, applicare una benda di pressione per prevenirne lo sviluppo. Dopo alcuni giorni, inizia a fare fisioterapia; Per accelerare il riassorbimento, puoi applicare il gel "Actovegin".