Gozzo diffuso non tossico

Gozzo diffuso non tossico (o gozzo eutiroideo diffuso) è una iperplasia compensatoria e ipertrofia (ingrossamento) della ghiandola tiroidea, che non è accompagnata da una violazione della sua attività funzionale. Molto spesso, questa patologia si osserva nelle persone di età inferiore a 30 anni (giovane età), nelle donne più volte più spesso che negli uomini. Statisticamente, la prevalenza di gozzo diffuso non tossico è di circa il 4-5% nella popolazione.

Nella stragrande maggioranza dei casi (90-95%), lo sviluppo di questa malattia è associato a stati di carenza di iodio. L'ingrossamento della ghiandola tiroide e la crescita del suo tessuto sono di natura compensatoria ed è associato ad un aumento attivo dell'assorbimento di iodio da parte dei tireociti (cellule tiroidee). Un ruolo importante in questo meccanismo di adattamento è giocato da fattori di crescita autocrini (fattore di crescita dei fibroblasti, fattore di crescita epidermico e fattore di crescita simile all'insulina 1), che stimolano le cellule tiroidee.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo di gozzo diffuso non tossico sono lo stress psico-emotivo, il fumo, la deficienza di oligoelementi (molibdeno, zinco, rame, cobalto, manganese, selenio, ecc.), Infezioni croniche, eccesso di calcio e assunzione di determinati farmaci. Inoltre, la predisposizione ereditaria (difetti congeniti dei sistemi enzimatici coinvolti nella produzione di ormoni tiroidei), il sesso e l'età sono di una certa importanza.

Sintomi di gozzo diffuso non tossico

Le manifestazioni cliniche di questa patologia dipendono dal grado di ingrossamento della ghiandola tiroidea. Poiché la funzione della ghiandola tiroidea non soffre, spesso i sintomi sono completamente assenti. A volte si possono notare cefalea e debolezza generale. Con una dimensione significativa del gozzo, i pazienti possono notare la presenza di un difetto estetico visivamente determinato, una sensazione di compressione del collo, un coma alla gola. Con un gozzo molto grande, la compressione (compressione) dei vasi adiacenti e dei tronchi nervosi, l'esofago, la trachea può verificarsi, che porta a difficoltà nella deglutizione, problemi respiratori (soprattutto sdraiati sulla schiena) e la sindrome della vena cava superiore può anche svilupparsi.

Sospettare la presenza di gozzo diffuso non tossico consente l'esame palpatorio della tiroide, in cui viene rilevato il suo aumento. Confermare la diagnosi conducendo i seguenti studi di laboratorio e strumentali:

· Esame ecografico della ghiandola tiroide (consente di determinare la forma e le dimensioni della tiroide, la sua struttura e la presenza di crescita diffusa del tessuto) - un aumento del volume della ghiandola fino a 25 ml o più negli uomini, 18 ml o più nelle donne;

· Esame del sangue per gli ormoni tiroidei, la tireoglobulina e l'ormone stimolante la tiroide (T3 e t4 - entro i limiti normali o livello T3 leggermente aumentato con una leggera diminuzione del livello di T4, TSH è normale e il livello di tireoglobulina è elevato);

· Esame a raggi X con contrasto dell'esofago;

· Scintigrafia della tiroide (con gozzo retrosternale);

· Biopsia fine dell'ago (per escludere tumori maligni).

A seconda del grado di ingrossamento della tiroide, ci sono 2 gradi di gozzo:

· 0 gradi - il gozzo non è determinato (la dimensione di un lobo della ghiandola tiroidea corrisponde alla dimensione della falange distale del pollice del test);

· 1 grado - visivamente il gozzo non viene rilevato, tuttavia, è determinato dalla palpazione;

· 2 gradi - il gozzo è determinato visivamente.

Se sospetti una ghiandola tiroidea ingrossata, dovresti consultare uno specialista (endocrinologo).

Trattamento di gozzo diffuso non tossico

La terapia conservativa (farmaco) consiste nell'uso di preparazioni di iodio, sia in monoterapia che in combinazione con terapia soppressiva con levotiroxina. Il corso del trattamento di solito dura 6 mesi, ma può essere esteso in assenza dell'effetto atteso.

Il trattamento chirurgico e il trattamento con un isotopo radioattivo di gozzo eutiroideo diffuso allo iodio sono mostrati con dimensioni gigantesche di gozzo e lo sviluppo di complicanze (compressione degli organi adiacenti).

Un gozzo diffuso e non tossico può essere complicato dall'aggiunta di un processo infiammatorio (strumite, tiroidite), emorragie nel tessuto tiroideo, compressione degli organi adiacenti con difficoltà di deglutizione e respirazione e dallo sviluppo di un gozzo nodulare e / o tossico con funzionalità tiroidea alterata.

Prevenzione del gozzo diffuso non tossico

La prevenzione di questa malattia consiste nel consumo sufficiente di alimenti contenenti iodio (frutti di mare, alghe, sale iodato). Quando si vive in zone endemiche per carenza di iodio, si raccomanda di fare un ciclo di preparazioni di iodio diverse volte all'anno.

Chi può sviluppare gozzo non tossico diffuso?

Sintomi, diagnosi, tipi e trattamento di una delle più comuni malattie della ghiandola tiroidea - gozzo diffuso non tossico

Il gozzo diffuso non tossico (eutiroideo) della ghiandola tiroidea è caratterizzato dal suo sintomo principale - un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea, non accompagnato dalla sua infiammazione o dalla formazione di tumori maligni. Nei giovani, i sintomi di questa malattia sono più comuni che nelle persone mature e negli anziani, e nelle donne più spesso che negli uomini, specialmente nell'adolescenza, durante la gravidanza, l'allattamento al seno e dopo la menopausa. Nelle donne e negli uomini, le dimensioni differenti della ghiandola tiroidea sono normali: 18 nel sesso giusto e 25 nel forte.

Altri possibili sintomi sono cattivo umore, aumento di peso o una brusca diminuzione di esso, malattie cardiovascolari, irritabilità o lentezza.

motivi

La carenza di iodio è una delle cause più comuni di gozzo non tossico. La carenza di iodio si trova in tutte le regioni del nostro paese. Può essere aggravato da una carenza di vitamina A e di minerali. Un altro fattore che contribuisce a una riduzione del contenuto di iodio nel corpo è strumogeni o gozzogeni che impediscono l'assorbimento di iodio e il metabolismo. Questi sono derivati ​​di alcoli aromatici e ammine, tiourea. La goitrina, che è formata dalla progotrina prodotta, inibisce l'incorporazione di iodio nella proteina tireoglobulina, il precursore degli ormoni tiroidei.

Altre cause di malattia eutiroidea sono patologia autoimmune della ghiandola o un difetto nei sistemi enzimatici coinvolti nella sintesi di triiodotironina e tiroxina. Promuove la formazione del gozzo e lavora con sostanze tossiche - mercurio, benzene, tiocianati e nitrati, ossido di azoto, idrogeno solforato. Lo stress e le malattie croniche possono esacerbare la situazione.

Corso della malattia

Il pericolo di questa malattia è che la ghiandola tiroidea può iniziare a produrre ormoni indipendentemente dall'ipofisi e dal TSH. Il suo lavoro ha migliorato l'effetto dannoso su tutti i sistemi di organi umani, specialmente quelli cardiovascolari.

La ghiandola tiroidea sta cercando di adattarsi alla carenza di iodio, assorbendo molto iodio e allo stesso tempo aumentando di dimensioni. Inizia a produrre triiodotironina, che è più attiva della tetraiodotironina.

Tipi di malattia

Con gozzo endemico diffuso, la ghiandola tiroidea aumenta in modo uniforme. Se ci sono aree sporgenti sul collo, il medico diagnostica gozzo non tossico a nodo singolo o multi-nodo. Il gozzo multinodulare potrebbe non manifestarsi da molto tempo. Il gozzo multinodulare eutiroideo è più comune - in 9 casi su 10 della forma nodulare della malattia.

È inoltre possibile selezionare diverse fasi della malattia. In assenza di un aumento della ghiandola, viene diagnosticato il grado 0 della malattia. Se non c'è gonfiore, ma il gozzo è palpato, allora questo è il primo grado della malattia, e se può essere visto, allora il secondo.

Un'altra classificazione (secondo Nikolaev) comprende 6 gradi: zero se non c'è il gozzo, il primo con un aumento che può essere rilevato solo dal tocco, il secondo quando è visibile durante l'atto di deglutizione, il terzo e il quarto quando l'aumento distorce leggermente o piuttosto fortemente il contorno collo. Il quinto - il più difficile - quando viene compresso adiacente agli organi del tumore (trachea ed esofago). Particolarmente spesso ciò si verifica quando il gozzo multinodulare o single-node retrosternale, quando la ghiandola tiroidea si trova anormalmente bassa.

La determinazione dei sintomi della malattia viene effettuata con l'aiuto della palpazione e degli ultrasuoni. Può essere necessaria una biopsia: l'assunzione di cellule tumorali e il loro ulteriore studio, nonché un'analisi degli ormoni, il cui alto contenuto è un sintomo pericoloso che richiede un trattamento immediato sotto la supervisione di un endocrinologo.

trattamento

Il gozzo piccolo viene solitamente trattato in modo conservativo per sei mesi o un anno, utilizzando preparazioni di iodio (più spesso ioduro di potassio), levotiroxina. con ipotiroidismo - farmaci ormonali. Le dosi più alte di farmaci sono prescritte a donne in gravidanza e in allattamento - fino a 290 mcg di sale contenente iodio. Se la dimensione del nodo è superiore a 1-3 centimetri, è necessaria una diagnosi aggiuntiva della condizione della ghiandola ogni 2-4 mesi.

Con l'inefficacia del trattamento conservativo richiede un intervento chirurgico. A seconda della gravità della malattia, il sito della ghiandola può essere rimosso. Nel caso di un gozzo multinodulare, è spesso necessaria una resezione completa della tiroide.

Che cosa è gozzo non tossico diffuso

Solo pochi sono consapevoli di quale gozzo non tossico diffuso sia, quindi i pazienti che ascoltano questa diagnosi si trovano spesso in una situazione difficile. Il medico non è sempre in grado di spiegare al paziente le caratteristiche della malattia, ma la comprensione della sua diagnosi facilita il processo di trattamento.

Gozzo non tossico diffuso è caratterizzato da gonfiore della ghiandola tiroidea con conservazione della sua capacità di produrre ormoni.

Che cosa è un gozzo diffuso non tossico

Gozzo non tossico diffuso è caratterizzato da gonfiore della ghiandola tiroidea con conservazione della sua capacità di produrre ormoni. La patologia che si verifica nei luoghi di carenza di iodio è chiamata gozzo endemico, in aree con un contenuto sufficiente - sporadica. Più comunemente, il gozzo non tossico diffuso viene diagnosticato nelle donne in età fertile, durante la gestazione e l'allattamento, durante la menopausa. Nelle pubblicazioni mediche, il gozzo non tossico è anche chiamato eutiroide diffusa.

Nella fase iniziale dello sviluppo della patologia, si verificano iperplasia e ipertrofia delle cellule epiteliali dell'organo. Nelle fasi successive del danno non tossico, con trattamento inopportuno e insufficiente, iniziano i cambiamenti strutturali - le pareti dell'organo diventano più dense, i follicoli sono pieni di tessuti colloidali.

Il gozzo diffuso non tossico viene spesso diagnosticato nelle donne durante la gestazione e l'allattamento.

Cause del gozzo diffuso non tossico:

  • la carenza di iodio porta ad un aumento della produzione di ormoni da parte della ghiandola tiroidea e della sua espansione;
  • interruzioni dell'attività del sistema enzimatico responsabile della produzione di ormoni tiroidei;
  • lesioni della ghiandola pituitaria, dove viene sintetizzato l'ormone tireotropico (TSH), che regola l'attività della ghiandola tiroidea;
  • malattie infettive;
  • mancanza di alcune vitamine e microelementi (retinolo, cobalto, rame, zinco, molibdeno);
  • cattive abitudini e sovraccarico psico-emotivo;
  • assunzione di droga;
  • ereditarietà;
  • carenza di proteine;
  • mangiare verdure con tiocianati che impediscono il normale sviluppo della ghiandola tiroidea;
  • avvelenamento chimico con pesticidi, cianuri, ossidi di azoto.

La diagnosi di gozzo diffuso non tossico

Gozzo non tossico diffuso (DND) è una patologia della ghiandola tiroidea, caratteristica delle persone sotto i 30 anni, perché più del 70% dei pazienti è più giovane di questa età. Il disturbo si sviluppa più spesso a causa di carenza cronica di iodio, che porta al fatto che la ghiandola tiroidea non può produrre abbastanza ormoni. Aumenta uniformemente il volume per compensare questa carenza aumentando il numero di cellule specializzate.

La forma diffusa non tossica del gozzo può manifestarsi sullo sfondo di una predisposizione ereditaria, indipendentemente dalla quantità di iodio che entra nel corpo. La manifestazione della malattia richiede l'azione di fattori stimolanti. Alcuni farmaci, fumo, stress prolungato, malattie infettive, malnutrizione, difetti congeniti del sistema enzimatico del corpo, cambiamenti legati all'età possono provocare la crescita della ghiandola. Un ruolo significativo è svolto dall'ereditarietà.

Le donne soffrono 3 volte più spesso degli uomini. La patologia inizia spesso a svilupparsi durante i periodi in cui una donna ha più bisogno di iodio - durante l'infanzia, durante la pubertà, durante la gravidanza e l'allattamento.

Che cosa è un gozzo diffuso non tossico

Gozzo non tossico diffuso è anche chiamato "eutiroide" ed è un aumento simmetrico del volume della tiroide, che non influisce sulla sua funzione.

Gli ormoni tiroidei sono formati dalla iodizzazione dell'aminoacido tirosina nella ghiandola tiroidea. Con la mancanza di questo elemento traccia nell'insorgenza della malattia nella ghiandola, aumenta il numero di cellule in grado di catturare e convertire l'amminoacido nell'ormone triiodotironina (T3), per il quale sono necessari 3 atomi di iodio. Questo stadio della malattia è chiamato gozzo parenchimale.

Il parenchima dell'organo in questo caso è un gran numero di tireociti praticamente senza contenuto. In futuro, i follicoli crescono, si riempiono di una sostanza gelatinosa - un colloide, e il gozzo non tossico diffuso viene convertito in un colloide.

Gozzo diffuso non tossico può svilupparsi come risultato di processi autoimmuni, come evidenziato dall'identificazione di anticorpi appropriati in alcuni pazienti e dal riempimento dello spazio intercellulare dell'organo con i leucociti.

La violazione del processo di assorbimento dello iodio può essere causata da carenza di proteine, oligoelementi (ad es. Selenio) nella dieta e uso eccessivo di determinati alimenti - legumi, rape, carote, cavolfiori.

sintomi

Nel 50% dei casi, la malattia è registrata nei bambini e negli adolescenti. Poiché la funzione dell'organo in questa patologia non è disturbata, la sua caratteristica principale è un aumento del volume della ghiandola. Per i pazienti di questa età, la forma parenchimatica di un gozzo di grado zero o di primo grado è la più caratteristica, che viene rilevata per caso o durante una visita medica di routine.

Se i bambini e gli adolescenti non presentano più sintomi, le persone di età superiore ai 20 anni possono manifestare i seguenti segni della malattia:

  • disturbi del sistema nervoso: debolezza, sindrome da stanchezza cronica, sonnolenza, scarso rendimento, mal di testa;
  • cambiamenti nei contorni del collo dovuti alla proliferazione della ghiandola;
  • compressione dell'esofago da parte di un organo ingrossato. Di conseguenza, la deglutizione è difficile, c'è un nodo alla gola;
  • difficoltà di respirazione a causa della compressione della trachea si manifesta sotto forma di mancanza di respiro, che inizialmente è presente solo durante l'attività fisica, e quindi a riposo. Se non trattata, si può verificare asfissia, disturbi del linguaggio;
  • la spremitura dei vasi sanguigni porta allo sviluppo della sindrome della vena cava superiore, che è accompagnata da un aumento della pressione venosa nei singoli vasi, cianosi, edema, espansione delle vene superficiali sul viso, collo, braccia, petto, soffocamento, tosse, edema laringeo, ecc.

Il gozzo eutiroideo diffuso può essere complicato da tiroidite - infiammazione della tiroide, emorragie nella sua superficie, formazione di nodi, trasformazione in forma colloidale e tossica della malattia.

diagnostica

La diagnosi inizia con un'indagine sul luogo di residenza, lo stile di vita, la presenza di malattie tiroidee nei parenti. Quindi è necessario determinare il grado di iperplasia della ghiandola mediante il metodo della palpazione.

Per confermare la diagnosi, il sangue viene testato per gli ormoni tiroidei T3 (triiodotironina), tiroxina libera (T4 è una forma attiva di T3) e tireoglobulina. Questi studi sono usati per differenziare il gozzo non tossico da tossici, colloidi e tiroiditi. Con lo stesso scopo, viene esaminato il livello di ormone stimolante la tiroide nel sangue. Nonostante il fatto che la sintesi di T3 e T4 sia normalmente controllata dall'ormone TSH, con un gozzo eutiroideo diffuso, la sua quantità non aumenta.

Usando gli ultrasuoni, è possibile determinare il volume esatto e la struttura dell'organo, la composizione cellulare del suo parenchima e confermare la presenza di nodi.

Il volume normale del corpo è di 18 ml nelle donne e 25 ml negli uomini. L'eccesso di questi indicatori indica lo sviluppo del gozzo. Il Doppler può determinare l'intensità della circolazione sanguigna e stabilire il fatto di compressione dei vasi sanguigni nella ghiandola tiroidea.

La biopsia viene utilizzata in casi eccezionali: se vi è il sospetto di tiroidite, la presenza di nodi interni o una degenerazione maligna delle cellule di un organo.

La diffusione della malattia consente di determinare la scintigrafia - uno studio che utilizza isotopi radioattivi. Con gozzo diffuso non tossico nella gamma camera, è possibile osservare un bagliore uniforme.

Per confermare la compressione dell'esofago utilizzato metodo di radiografia a contrasto.

Un test delle urine per lo iodio può stabilire il fatto di una carenza di questo elemento traccia nel corpo del paziente.

classificazione

Per valutare la gravità della malattia, è consuetudine determinare il grado di ingrandimento dell'organo con il metodo della palpazione. L'OMS ha approvato la seguente classificazione delle fasi di sviluppo dell'iperplasia tiroidea:

  1. 0 gradi. In questa fase, un aumento della ghiandola non può essere determinato visivamente e dalla palpazione. La dimensione dell'organo non è altro che la falange distale del pollice del paziente.
  2. Goiter 1 grado. È impossibile visualizzare un aumento dell'organo nella normale posizione del collo, ma questo può già essere fatto con la palpazione.
  3. Goiter 2 gradi. Il fatto che la ghiandola sia ingrandita può essere determinato durante la palpazione e visivamente nella posizione normale del collo. Goiter 2 gradi è chiamato diffuso non tossico o eutiroideo.

Questo metodo di classificazione è soggettivo. Stabilire in modo più accurato il grado di sviluppo del processo patologico è permesso usando gli ultrasuoni.

Trattamento di gozzo diffuso non tossico

La scelta del trattamento dipende dal grado di sviluppo della malattia e dalla sua relazione con il deficit di iodio. L'obiettivo della terapia è riportare la ghiandola alle sue dimensioni normali o interrompere la crescita in uno stadio successivo della malattia.

Il gozzo di grado 0 non richiede trattamento. Il paziente è monitorato nel tempo. In questa fase, è importante eliminare il fattore endemico di carenza di iodio.

La forma non tossica del gozzo iodio-carente natura del primo grado è trattata con preparazioni di iodio. A tale scopo vengono utilizzati farmaci come ioduro di potassio, iodomarina, jodbalani, ecc.

I farmaci di terapia ormonale sostitutiva contenenti ormoni tiroidei (Eutirox, Yodocomb, Iodothyrox, Levotiroxina sodica) sono prescritti per mantenere l'eutiroidismo a 2 stadi dello sviluppo della malattia in caso di diminuzione del livello degli ormoni T3 e T4 nel sangue.

Nel caso di compressione di organi e tessuti causati dall'ingrossamento della ghiandola tiroidea, viene prescritta una parziale resezione dell'organo.

Trattamento non farmacologico

Il trattamento non farmacologico è consentito solo se il gozzo diffuso non tossico confermato citologicamente non è superiore al primo grado.

A questo scopo è ammesso l'uso di complessi di oligoelementi, vitamine e diete arricchite con prodotti ricchi di iodio.

Si consiglia di utilizzare kale di mare, frutti di mare, nonché frutta, cereali e verdure coltivate sul terreno con un contenuto di elementi in tracce sufficiente. È importante mangiare sale iodato.

prospettiva

Nel caso di interventi medici tempestivi, la prognosi per la vita è favorevole. Il processo di aumentare le dimensioni della ghiandola è lento e può durare per anni.

Col tempo, il gozzo cresce, è possibile la formazione di un'autonomia funzionale dell'organo, che richiede un intervento chirurgico o un trattamento con isotopi radioattivi di iodio.

prevenzione

Per il normale funzionamento della ghiandola, le persone adolescenti devono consumare 100-150 mcg di iodio al giorno. Per la prevenzione del gozzo non tossico diffuso, lo iodio deve essere assunto in combinazione con selenio, calcio, vitamine dei gruppi E, B, C, D.

Nelle regioni con carenza di iodio nell'ambiente, per la prevenzione, è necessario assumere sempre preparazioni di microelementi, indipendentemente dalle dimensioni dell'organo.

Le persone che hanno una predisposizione ereditaria alla malattia dovrebbero condurre uno stile di vita sano, mangiare pienamente, abbandonare cattive abitudini, includere cibi ricchi di iodio nella dieta.

Al fine di prevenire i DND, è importante limitare l'influenza di strumogenico, cioè contribuire all'aumento della ghiandola tiroidea in volume, fattori: è necessario escludere l'effetto di nitrati, benzene, pesticidi, diossina, allergeni, alcuni farmaci, fluoro.

Lo iodio viene impedito di essere assorbito e quindi provocare lo sviluppo di arachidi gozzo eutiroidee, patate dolci, mais, soia, rafano, rafano. Per prevenire la malattia, l'uso di questi prodotti dovrebbe essere limitato.

Gozzo non tossico diffuso di 1 grado: eziologia, trattamento

Un gozzo diffuso non tossico è una malattia associata ad una ghiandola tiroidea ingrossata, mentre la sua funzione secretoria è entro limiti accettabili. La malattia di questo tipo è abbastanza comune. Il più spesso le donne di età media e prima sono ammalate. La manifestazione più pronunciata della malattia al momento della pubertà, l'allattamento al seno, la gravidanza e la menopausa. Con un trattamento tempestivo, la malattia non presenta particolari complicazioni, ma quando si trascura si possono avere conseguenze gravi.

Eziologia della malattia

Il gozzo è un fenomeno o condizione in cui si verifica una violazione del volume della tiroide. A un tasso per gli uomini, il volume non deve superare i venticinque millimetri e le donne non devono superare i diciotto millimetri. Gli indicatori dei bambini non sono stabiliti con precisione, in quanto possono variare in base alla fascia di età e al sesso del bambino.

Se visto dal lato ormonale, il gozzo può essere suddiviso in diversi tipi:

  • tipo eutiroideo o non tossico - il funzionamento della ghiandola tiroide passa senza anomalie visibili
  • tipo tossico - c'è un effetto negativo diretto sul sistema endocrino

Che aspetto ha Goiter?

Questa patologia non causa tali complicazioni visibili come l'obesità, la rottura del cuore o dei vasi sanguigni e il metabolismo, a differenza di altre malattie ormonali. I medici dicono che non esiste una minaccia diretta per il paziente.

Tuttavia, questo non indica che la malattia procede senza conseguenze. Ad esempio, il ferro si trova vicino alla trachea e all'esofago, con il suo aumento può verificarsi sovrapposizione, a causa di ciò che una persona diventa difficile da respirare e mangiare. Per evitare questo, è importante visitare un medico in modo tempestivo.

Se anomalie patologiche sono state trovate in ogni parte della ghiandola, questo segnala lo sviluppo del gozzo diffuso. Se le lesioni compaiono solo in certe aree, questo è un gozzo nodulare.

La ghiandola tiroidea è un organo piuttosto importante che influenza lo stato di quasi tutto il corpo. Piccole deviazioni dalla norma possono innescare un processo anormale che porta a varie malattie.

Classificazione della malattia

Questa malattia è divisa in stadi o fasi di sviluppo, che indicano il problema principale della patologia e delle sue condizioni.

I seguenti gradi sono stati stabiliti dagli specialisti:

  1. Grado zero: è difficile da determinare con un esame normale, l'aumento non può essere calcolato con la palpazione.

Il primo stadio di sviluppo più comune, che è facilmente curabile e non causa molto disagio nel paziente.

Cause di diffusione del gozzo non tossico

Il gozzo endemico o non tossico si presenta più spesso sullo sfondo di una mancanza di iodio nel corpo umano. Questo oligoelemento è la funzione principale della tiroide, quando la sua carenza di ormoni tiroidei inizia a funzionare attivamente. Questi ormoni provocano la produzione di iodio, aumentandolo alla velocità richiesta, aumentando così la ghiandola stessa.

Un altro motivo sono i fattori autocrini che sono direttamente responsabili della crescita e della stimolazione dei tireociti. Questo fattore include:

  • epidermica
  • fibroblasti
  • transormiruyuschy

La seguente causa altrettanto importante di patologia è il fumo o l'assunzione di determinati farmaci. Una dieta inadeguata porta alla mancanza di minerali e microrganismi necessari. La predisposizione, il sesso e l'età del paziente hanno una grande influenza.

Sintomi e manifestazioni di patologia

La malattia può manifestarsi in modi diversi a seconda del grado di sviluppo. I sintomi del 1o grado possono essere i seguenti:

  1. Sindrome asteno-nevrotica. Ciò include: stanchezza, sonnolenza, debolezza del corpo, basse prestazioni.
  2. Mal di testa di natura periodica.

Con aumenti più gravi nel gozzo, tali manifestazioni sono possibili:

  • problemi con il riflesso della deglutizione dovuto alla compressione del canale esofageo
  • costante sensazione di corpo estraneo nella laringe dovuta alla compressione tracheale
  • mancanza di respiro e insufficienza respiratoria (la mancanza di respiro aumenta con la crescita della ghiandola, con grandi volumi, la difficoltà di respirazione si verifica anche durante il sonno)
  • asma
  • sindrome della vena cava
  • cambiamenti significativi nella forma del rachide cervicale
  • tiroidite
  • strumitom
  • emorragia

L'emorragia non è solo un sintomo, ma un tipo di complicazione.

Misure diagnostiche

Rileva il gozzo diffuso a volte ottenuto durante le regolari ispezioni di routine. Un endocrinologo con palpazione ordinaria può rilevare eventuali anomalie, ad esempio una deviazione significativa dell'istmo. In questo caso, il medico dovrebbe prestare la dovuta attenzione a questo fattore e inviare il paziente a sottoporsi ad un ulteriore esame: un'ecografia o una biopsia. Puoi vedere l'aumento e indipendentemente, con cambiamenti esterni del collo.

  1. Esame ecografico L'ecografia aiuta a vedere chiaramente le dimensioni della ghiandola tiroidea, a rilevare la presenza di neoplasie, nodi e anomalie cistiche nella struttura del sistema endocrino.

Diagnosi tempestiva e corretta: la chiave per una ripresa rapida.

Trattamenti efficaci

Esistono diversi modi per trattare un gozzo diffuso di tipo non tossico: farmaci e chirurgia. Che tipo di tecnica verrà applicata in un caso particolare, deciderà il medico. La scelta è influenzata da diversi fattori: l'attività ormonale della ghiandola, la sua forma, dimensione e interruzione del lavoro degli organi vicini.

La terapia conservativa o farmacologica è utilizzata per gozzo non tossico da 1 a 3 gradi di sviluppo. Il primo endocrinologo ha prescritto farmaci che contengono una grande quantità di iodio. Uno di questi farmaci è lo iodio di potassio.

Se il problema è sorto a causa dell'ipotiroidismo, allora è efficace usare farmaci ormonali per il trattamento. Oltre ai preparati farmaceutici, è necessario includere l'assunzione di frutti di mare nella dieta e aggiungere al cibo solo sale iodato.

Ogni tre mesi, il paziente deve venire in ospedale per l'esame della ghiandola tiroidea, viene fatto un ecografia per scoprire il livello di ormoni. Se tutto è in ordine, il trattamento è terminato.

Se il metodo della droga non ha aiutato, quindi procedere alla fase successiva - trattamento chirurgico. Prima dell'operazione, dovrai nuovamente superare tutti i test necessari ed essere esaminato. Quindi il medico è determinato con il volume dell'operazione. Nel periodo postoperatorio, gli ormoni sono prescritti per il recupero rapido e il ripristino del corpo.

I sintomi scompaiono immediatamente, tutto dipende dal grado della malattia, dall'età del paziente e dalla sua personalità. I bambini si stanno riprendendo molto più velocemente degli adulti, gli anziani si riprendono lentamente.

Vitamine e dieta

Anche nella forma di terapia medica usano un ricevimento complesso di cibo necessario e vitamine. Per ripristinare la tiroide, applicare le seguenti vitamine:

  • vitamina B12
  • vitamina E
  • vitamina d
  • vitamina A
  • iodio

Gli alimenti includono:

  • olio di pesce
  • burro
  • fegato di maiale o di manzo
  • carota

Il pesce è ricco di iodio, quindi mangiare pesce, cozze, gamberetti e caviale sarà estremamente utile. Tuttavia, ci sono prodotti che possono solo aggravare la situazione. Completa completamente dal menu i seguenti prodotti:

  • colore, cavoletti di Bruxelles e cavolo bianco
  • rape
  • broccoli
  • ravanello
  • rafano e rapa

Questi prodotti interferiscono con l'assorbimento di iodio nel corpo adulto e nei bambini, al contrario, rimuovono il calcio di questo oligoelemento.

Azione preventiva

Per prevenire lo sviluppo della patologia del gozzo, è necessario applicare precauzioni preventive. Questi includono le seguenti azioni:

  • buona nutrizione
  • profilassi di iodio
  • riposa sul mare più spesso
  • osservare i bambini, portarli periodicamente alla consultazione per l'endocrinologo
  • rispondere prontamente ai sintomi primari

Quindi, il gozzo non tossico diffuso di 1 grado è una patologia che richiede un trattamento medico immediato. Il recupero si verifica subito dopo aver assunto le medicine, le vitamine e la dieta necessarie. A volte usano un metodo chirurgico di trattamento. Le complicanze si verificano solo se il grado di sviluppo della malattia è critico.

Gozzo diffuso non tossico: ormoni in ordine

Gozzo diffuso non tossico di 1 grado e altri gradi implica una condizione in cui aumenta la dimensione della ghiandola tiroidea e la sua funzione non cambia. Molto spesso, questo tipo di violazione si riscontra nei giovani, così come nelle donne durante la pubertà, durante la gravidanza e l'allattamento, durante la menopausa. Aumentando le dimensioni della ghiandola può verificarsi in modo uniforme o con la formazione di nodi, ma il livello di ormoni rimane sempre normale.

In questo articolo parleremo delle cause del gozzo non tossico, oltre a considerare i suoi tipi e sintomi che li accompagnano.

Forme di gozzo non tossico e le sue cause

Il gozzo non tossico è accompagnato da un aumento delle dimensioni della ghiandola, pur mantenendo la sua funzione.

Il gozzo non tossico può essere:

La ragione più frequente è una quantità insufficiente di iodio nel corpo (vedi Perché la carenza di iodio è pericolosa?). C'è carenza di iodio a causa della piccola quantità di iodio nel cibo consumato e acqua, così come il suo basso contenuto nell'ambiente. L'irradiazione trasferita della testa e del collo, l'esposizione a una quantità eccessiva di sostanze strumogene sono anche attribuiti ai fattori che influenzano lo sviluppo della malattia.

Vari processi infiammatori, infettivi e neoplastici non sono la causa principale dello sviluppo di gozzo non tossico, ma possono essere fattori predisponenti, così come situazioni stressanti frequenti, ereditarietà gravata e ipotermia regolare.

Manifestazioni cliniche di varie forme di gozzo non tossico

A causa della carenza di iodio nei tessuti della tiroide, si verifica una diminuzione della concentrazione di lipidi iodurati, il cui contenuto normale inibisce l'attività dei fattori di crescita localmente localizzati. Con insufficiente contenuto di lipidi iodati, si verifica la divisione dei tireociti e aumenta il numero di cellule tiroidee, che provoca iperplasia.

Varie forme di gozzo non tossico hanno caratteristiche e sintomi che considereremo:

  1. Gozzo diffuso non tossico - la malattia si manifesta gradualmente, con una sensazione di disagio alla gola, più tardi si verifica il solletico, si può verificare dolore, con la crescita della ghiandola tiroidea, sorgono problemi quando si ingoiano cibo e acqua. A causa della pressione esercitata sui vasi sanguigni e sulle corde vocali, si ha una sensazione di pulsazione nel collo, la voce cambia tono e diventa più rauca. Se le dimensioni del gozzo raggiungono dimensioni impressionanti, possono verificarsi attacchi di asma (vedi Perché la ghiandola tiroidea sta soffocando), appare mancanza di respiro, la mobilità della lingua è disturbata.
  2. Gozzo colloidico non tossico - si verifica quando un colloide si accumula nei follicoli. Il follicolo è un'unità funzionale della tiroide, in forma simile a un sacchetto di dimensioni non superiori a 1 mm. Al suo interno è costituito da cellule - tireociti e all'esterno - da vasi sanguigni e terminazioni nervose. Un colloide è una sostanza che ha una consistenza gelatinosa e contiene iodio e amminoacidi. Il gozzo si verifica se il processo di deflusso colloidale dai follicoli è disturbato.

Un gozzo di cellule non tossico o un gozzo colloide viene rilevato quando una tiroide ingrossata provoca disagio. C'è una sensazione di spremere il collo, ci sono difficoltà durante la deglutizione, nella gola c'è il solletico o un nodulo. Spesso la malattia è accompagnata da mal di testa e vertigini, poiché una ghiandola allargata comprime i nervi e i vasi sanguigni.

È importante! Se c'è dolore, parla di processi infiammatori o emorragie.

  1. Gozzo mononodose non tossico (single-node) o gozzo multi-nodo non tossico. Accompagnato dall'apparizione nei tessuti ghiandolari di una formazione densa (nodo) il cui numero può essere qualsiasi. Con un gozzo a nodo singolo, nella ghiandola tiroidea viene visualizzato un solo nodo, con una ghiandola multinodulare - due o più (vedere Nella ghiandola tiroide i nodi: metodi diagnostici, trattamento e prognosi della malattia).

I pazienti hanno una compromissione della funzione respiratoria e della deglutizione dovuta alla spremitura di esofago e trachea, dolore alla testa e vertigini, brividi, tosse, sensazione di nodulo e mal di gola. Inoltre, la voce è rauca, e il suo timbro cambia, spesso si verifica la paralisi delle corde vocali. È possibile osservare la deformazione dei contorni del collo, sia su uno che su entrambi i lati.

Metodi di diagnosi del gozzo con eutiroidismo

Tipicamente, i pazienti con gozzo non tossico arrivano all'endocrinologo quando una ghiandola tiroidea ingrossata può già essere sentita a mano. Al fine di identificare il grado di allargamento della ghiandola, c'è un'istruzione adottata dall'OMS e migliorata nel 2001.

Secondo lei, il gozzo è classificato secondo le seguenti fasi:

  • Stadio 0 - nessun gozzo, la dimensione della ghiandola è normale;
  • Fase 1: il gozzo può essere palpato, ma esteriormente non è evidente;
  • Fase 2 - gozzo chiaramente visualizzato, possibile deformazione del collo.

Per confermare la diagnosi, un ultrasuono della ghiandola tiroidea viene utilizzato per stabilire la dimensione della ghiandola, l'ingrandimento e la presenza di nodi. Inoltre, vengono eseguiti esami del sangue per i livelli di TSH e anticorpi anti-TPO. Se il gozzo ha localizzazione laterale, viene utilizzata la scintigrafia tiroidea e per grandi volumi di gozzo è consigliabile eseguire una radiografia del torace.

Il costo dei metodi diagnostici utilizzati per rilevare il gozzo eutiroideo non è solitamente troppo alto. Ciò è dovuto alla facilità di manipolazione e alla disponibilità di reagenti per la ricerca.

Dalle foto e dai video in questo articolo, abbiamo appreso il gozzo non tossico diffuso e altri tipi di ingrossamento tiroideo non tossico, e abbiamo anche esaminato il quadro clinico di questa malattia e i metodi utilizzati per diagnosticare tale malattia.

Gozzo diffuso non tossico (sporadico) della tiroide

Gozzo non tossico diffuso è un allargamento sparso dell'organo tiroideo, che è episodico e irregolare. Lo sviluppo della malattia non è associato a disturbi funzionali o al verificarsi di processi infiammatori e neoplastici della struttura endocrina. Si presenta nelle donne più volte più spesso che negli uomini. L'esacerbazione si manifesta soprattutto nella pubertà, la gravidanza, l'allattamento e la fine della menopausa.

Cause della malattia

Le condizioni e i fattori di rischio che contribuiscono alla patogenesi della DND non sono ancora completamente compresi. Si ritiene che il gozzo endemico appaia in aree con bassi livelli di iodio. Questo fattore di stress è tipico per l'intero territorio della Russia. L'assenza di carenza di iodio nella regione è la frequenza del gozzo eutiroideo negli adolescenti fino al 5% e l'ipotiroidismo ereditario - fino al 3%.

L'apporto significativo di calcio, i tiocianati nel corpo (con cui l'aumento della ghiandola endocrina era precedentemente associato) è tossico. Sono stati notati un certo numero di momenti in cui sono stati trovati reagenti nei prodotti vegetali - tiocianati, a causa della formazione di gozzo disseminato non tossico. Negli esperimenti con gli animali, l'alimentazione con cavoli e rape da campo ha portato ad un ingrossamento della ghiandola tiroidea.

La prossima ragione per lo sviluppo della malattia potrebbe essere la mancanza di oligoelementi sullo sfondo della carenza di iodio. Questi includono principalmente: cobalto, molibdeno, zinco, rame. Le disfunzioni dei sistemi enzimatici influenzano la sintesi degli ormoni tiroidei, che è anche uno dei segni del gozzo sporadico della malattia. Una variante autoimmune che causa un'espansione diffusa dell'organo nella fase iniziale dell'ipertrofia non è esclusa.

Il processo di assunzione insufficiente di iodio, che porta allo sviluppo di gozzo non tossico nelle fasi iniziali, comprende 2 aree principali: iperplasia (carenza di iodio) e ipertrofia (cambiamenti nei livelli ormonali). L'effetto iperplastico si verifica nel caso di inibizione dell'attività degli elementi tissutali di crescita, che provoca la divisione dei tireociti e un aumento del numero di cellule tiroidee (iperplasia).

La sindrome ipertrofica si forma sulla base della stimolazione delle cellule ormonali stimolanti la tiroide a causa della carenza di iodio. Di conseguenza, le cellule della tiroide aumentano di dimensioni (ipertrofia). In combinazione, entrambi i meccanismi portano a segni di frustrazione.

Segni di gozzo

I sintomi della patologia sono evidenti nel gonfiore del collo. Un endocrinologo esperto durante la palpazione determina un piccolo gozzo (1 grado) e una grave crescita del tessuto ghiandolare (2 gradi) è indicata da un cambiamento nella forma del collo.

Goiter 1 grado ha una struttura morbida e una densità moderata. La ghiandola è mobile durante la deglutizione e il suo aumento è disperso. A volte i nodi sono definiti. Non si osservano segni di compressione in gozzo sporadico non tossico a causa della loro insignificanza in termini di dimensioni e densità accettabile.

I sintomi della compressione compaiono quando un nodo si forma simultaneamente nella ghiandola, la cui diagnosi con il gozzo disperso notevolmente aumentato diventa più complicata. È caratterizzato dalla presenza di un difetto visibile, compressione della trachea e del tratto gastrointestinale superiore - l'esofago.

Le persone anziane possono sviluppare forme nodulari. Ma se il loro aspetto si riferisce specificamente al caso di un gozzo sparsi, è ancora necessario stabilire.

Con l'abbandono prolungato della malattia, lo stato eutiroideo si trasforma gradualmente in ipotiroidismo. Il primo segno si esprime in una diminuzione del livello di intelligenza, disturbi del linguaggio e sordità. Quindi i vasi, le fibre nervose vengono compresse, la circolazione sanguigna viene disturbata, il che porta all'iperfunzione e all'espansione delle regioni del cuore destro - la formazione di un "cuore di gozzo". Di conseguenza, si sviluppa un tumore maligno.

Diagnosi e terapia

La determinazione della sporadica malattia di gozzo si basa su un allargamento sparso dell'organo tiroideo e in assenza di segni di ipertiroidismo o ipotiroidismo. Gli indicatori del metabolismo basale e il livello di iodio associato alle proteine ​​della sostanza ematica rientrano nei limiti normali.

L'esame completo dopo l'ispezione e l'ispezione include i seguenti tipi di test:

  • laboratorio;
  • utensili;
  • supplementare;
  • differenziale.

Vengono effettuati test di laboratorio per quantificare il livello di ormoni, anticorpi e carenza di iodio. La diagnostica strumentale include gli ultrasuoni sulla densità, le dimensioni, la struttura del gozzo. Verifica aggiuntiva: doppler, radiografia, biopsia del materiale. Lo studio differenziale è condotto con gozzo tossico, tiroidite autoimmune, cisti cervicale e tumore della tiroide.

Il trattamento della patologia con l'uso di droghe di iodio non è efficace. Da ciò ne consegue che la patogenesi del gozzo dovuta alla carenza di iodio non ha luogo. La base per la terapia con questo elemento è il basso contenuto di urina. Per eliminare la carenza della sostanza è necessario il consumo di sale iodato, frutti di mare. Il trattamento può durare fino a 6 mesi.

In caso di insufficienza ormonale - ipotiroidismo - è indicato assumere prodotti contenenti levotiroxina. Durante il corso, ha condotto studi clinici e strumentali. L'intervento chirurgico è possibile in caso di forma nodulare, quando il gozzo non tossico diffuso interferisce con il normale funzionamento degli organi adiacenti.

I pazienti affetti da gozzo sporadico sono sottoposti ad esame clinico con un esame endocrinologico completo, soprattutto se la patologia si riscontra in un bambino. La prevenzione competente della carenza di iodio e il trattamento tempestivo escludono una prognosi negativa - il gozzo praticamente non cresce.

Il rispetto delle raccomandazioni del medico porta al processo inverso della malattia.

Il gozzo non tossico diffuso e nodulare è pericoloso o no?

Gozzo non tossico diffuso è il nome comune per una tiroide ingrossata, in cui il suo lavoro rimane invariato.

Nelle fasi iniziali, il paziente non è in pericolo.

Tuttavia, poiché la ghiandola tiroidea si trova vicino alla trachea e all'esofago, il suo aumento porta al fatto che diventa difficile per il paziente respirare e mangiare cibo.

Pertanto, è ancora necessario trattare il gozzo.

Come si sviluppa la malattia?

C'è un gozzo nodulare diffuso e non tossico molto spesso a causa della mancanza di iodio e selenio nel corpo.
I fattori autocrini influenzano anche la crescita della tiroide:

  • epidermica;
  • fibroblasti;
  • trasformante.

Quando i disordini autocrini a malfunzionamento delle cellule portano a sostanze che lei stessa e produce.

Oltre alla mancanza di iodio, il gozzo diffuso può verificarsi per altri motivi. Colpisce la crescita del sesso del paziente tiroideo, la sua età, così come la predisposizione alla malattia.
Ecco le principali cause del gozzo non tossico diffuso:

  • il fumo;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • dieta malsana;
  • mutazione genetica;
  • carenza di micronutrienti;
  • stress cronico

Oltre allo iodio, il corpo ha bisogno di selenio. Questo elemento è necessario affinché la molecola di iodio sia incorporata in certe reazioni nel corpo.

Di conseguenza, se c'è una carenza di selenio, la tiroide non sarà in grado di funzionare normalmente, il che significa che esiste una probabilità di gozzo non tossico diffuso.

Questa condizione può essere osservata sia negli adulti che nei bambini. Il gozzo nei bambini si presenta molto meno frequentemente che negli adulti.

Il lavoro della ghiandola tiroidea è molto importante per il bambino. Dal suo normale funzionamento dipende dalla crescita, dal metabolismo, dal peso corporeo e molto altro.

Il gozzo diffuso non tossico nei bambini è più spesso causato da una mancanza di iodio. Il bambino cresce e ha costantemente bisogno di una grande quantità di questo elemento. Pertanto, è necessario monitorare la nutrizione dei bambini.

Sintomi di patologia

Con gozzo diffuso non tossico, la ghiandola non cambia inizialmente, quindi di solito non ci sono lamentele chiare.

Nel corso del tempo, quando la tiroide inizia a crescere di dimensioni, compaiono i sintomi.
I sintomi principali includono:

  • mal di testa;
  • la debolezza;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • stanchezza;
  • difficoltà a deglutire;
  • sensazione di un nodo in gola;
  • insufficienza respiratoria;
  • sonnolenza.

Quando la ghiandola aumenta in modo significativo, il contorno del collo cambia. Cioè, puoi vedere ad occhio nudo che il collo nell'area del gozzo è diventato più grande.

Se non prendete misure, la ghiandola crescerà, la compressione vascolare si svilupperà e questo porterà alla sindrome della vena cava superiore.

E la mancanza di respiro costante a causa di un aumento della ghiandola può causare il soffocamento del paziente.

Classificazione della malattia

In generale, il gozzo diffuso è diviso in diversi tipi:

  1. Gozzo non tossico diffuso - insorge a causa della rottura della tiroide, non associata a infiammazione o gonfiore. nasce a causa di condizioni ambientali avverse e disturbi genetici. Tipicamente, con un tale gozzo, la ghiandola tiroidea si manifesta all'esterno nella parte anteriore della trachea.
  2. Gozzo nodulare colloidale - chiamato anche endemico, nasce a causa della mancanza di iodio. Si verifica più spesso nelle donne dopo quarant'anni, quando vivono in una zona con una quantità insufficiente di iodio.
  3. Semplice gozzo non tossico - può essere sferico o diffuso, è ipertrofia della tiroide senza infiammazione, ipo- o ipertiroidismo. Questa è una forma non cancerosa di alterazioni della tiroide. Di solito si verifica durante l'aggiustamento ormonale del corpo (gravidanza, pubertà).
  4. Gozzo non tossico nodulare - noduli appaiono sulla superficie della ghiandola tiroidea, che può essere visto solo mediante scansione. Le cause del gozzo nodulare sono sconosciute. Può essere un disturbo genetico o una dieta anormale.

A seconda del gozzo diffuso non tossico fortemente espresso, ci sono i seguenti tipi:

  • 0 gradi - il ferro non è rilevabile;
  • 1 grado - viene palpato solo l'istmo;
  • 2 gradi - si osserva un aumento durante la deglutizione;
  • Grado 3 - completamente palpabile;
  • 4 gradi - il tipo di un collo cambia;
  • 5 gradi - dimensioni molto grandi.

Naturalmente, a 0 e 1 gradi, il problema è quasi impossibile da determinare, poiché visivamente tale cambiamento non è visibile e altri sintomi potrebbero non apparire.

E i seguenti gradi sono più pronunciati, quindi sono più facili da diagnosticare. Pertanto, il gozzo di 1 grado viene rilevato più spesso solo durante i controlli programmati.

Diagnosi di gozzo

Poiché i sintomi nelle fasi iniziali sono molto sfocati ed è abbastanza difficile determinare il dns (cenere non tossica diffusa), uno specialista di solito prescrive determinati test e test.

Prima di tutto, l'endocrinologo palpa la ghiandola e ascolta i reclami del paziente, se ce ne sono. Dopo questo, il medico prescrive altri test aggiuntivi.

Il principale metodo di ricerca è il seguente:

  1. Esame ecografico della tiroide - consente di scoprire il volume del corpo, la sua struttura, la presenza di nodi.
  2. Esami del sangue per gli ormoni tiroidei - è necessario assumere gli ormoni TSH, T4 e T3, così come la tireoglobulina.
  3. Biopsia di puntura: consente di scoprire la composizione del sito, se viene rivelato.
  4. Scintigrafia - necessaria per valutare l'uniformità dell'isotopo nella ghiandola tiroidea, viene effettuata raramente.
  5. Radiografia a contrasto - se è necessario confermare la compressione dell'esofago.

Dopo una diagnosi accurata, lo specialista seleziona il trattamento necessario. Il paziente deve attenersi alle raccomandazioni del medico curante, poiché è possibile un grave peggioramento della condizione, specialmente con un grado di 3-5 gradi.

Senza un trattamento adeguato, la tiroide continuerà a crescere e fornire non solo disagio, ma anche un rischio per la salute.

Trattamento di gozzo diffuso non tossico

Com'è il trattamento di questa malattia? Il trattamento può essere farmaco e chirurgia.

Il medico curante sceglie l'opzione più ottimale, a seconda delle dimensioni della ghiandola, della forma della malattia, della quantità di ormoni prodotti. Altrettanto importante è la gravità delle violazioni degli organi situati vicino alla tiroide.

La terapia farmacologica viene scelta con gozzo 1-3 gradi. Droga nominata - ioduro di potassio. È necessario accettarlo nelle dosi nominate dal dottore.

Inoltre, uno specialista può prescrivere l'ormone T4. Il suo uso consente di ridurre le dimensioni della ghiandola tiroide, per rimuovere i sintomi spiacevoli. Tuttavia, l'uso dell'ormone non è sempre il più possibile e gli effetti collaterali.

Lo specialista deve nominare una dieta. È necessario usare prodotti contenenti iodio (pesce e pesce), così come burro, fegato, carote.
Affinché lo iodio sia ben assorbito dall'organismo, i seguenti alimenti devono essere completamente rimossi dalla dieta:

Durante la dieta dovresti assolutamente escludere qualsiasi cottura e carboidrati veloci, poiché interferiscono con l'assorbimento del selenio, che è necessario per il normale funzionamento della tiroide.
È importante includere nella dieta alimenti ricchi di selenio:

  • uova e funghi;
  • frutti di mare;
  • riso e legumi;
  • noci e aglio;
  • semi di girasole e farina d'avena.

Con il trattamento farmacologico e la dieta, è necessario essere costantemente monitorati da un endocrinologo. Assicurati di sottoporti ad ultrasuoni, la palpazione della ghiandola, un esame del sangue per gli ormoni tiroidei.

Se la ghiandola tiroidea funziona normalmente, i sintomi scompaiono, quindi non crescono e il trattamento chirurgico non sarà necessario.

Per quanto riguarda la chirurgia, usarla se la ghiandola tiroidea raggiunge una grande dimensione e interferisce con gli organi vicini.

Se un singolo nodo viene ingrandito, solo esso viene rimosso e se tutta la tiroide raggiunge una dimensione molto grande, allora l'intera ghiandola viene rimossa.

Dopo l'intervento, il medico prescrive la terapia ormonale sostitutiva. Gli ormoni devono essere usati per tutta la vita.

prospettiva

Il recupero dai gradi iniziali della malattia è abbastanza veloce. Ma tutto dipende dall'età del paziente, i bambini guariscono più velocemente degli adulti.

È necessario trattare questa malattia in modo tempestivo, quindi è consigliabile sottoporsi regolarmente ad esami con uno specialista, perché è impossibile determinare l'aumento della tiroide nelle fasi iniziali.

Questo eviterà varie complicazioni e la rimozione di tutta la ghiandola.

Come prevenire un gozzo non tossico diffuso?

Gozzo non tossico diffuso è una malattia che è accompagnata da iperplasia progressiva del parenchima tiroideo quando c'è una carenza di iodio nel corpo. Esistono forme diffuse e nodulari. A seconda della prevalenza della patologia nella popolazione, si distinguono gozzo endemico e sporadico.

Le ragioni per lo sviluppo di un gozzo non tossico diffuso è la mancanza di iodio nell'ambiente, che è associato alla posizione geografica delle regioni. La presenza nel suolo e nell'acqua di sostanze che riducono l'assorbimento di iodio, contribuisce allo sviluppo della carenza di iodio. Lo sviluppo dell'iperplasia della ghiandola tiroidea è una reazione compensatoria alla carenza di iodio nel corpo. Sotto l'influenza dell'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria, il numero di cellule nella ghiandola aumenta con lo sviluppo del gozzo diffuso.

gradi

I gradi di gozzo sono classificati in base all'aumento della ghiandola:

  • 0 gradi - il ferro non è palpabile;
  • I grado - l'istmo è palpato;
  • Grado II: la ghiandola è visibile durante la deglutizione;
  • Grado III - il ferro è determinato al momento dell'ispezione;
  • IV grado - cambio della configurazione del collo;
  • V grado - grande iperplasia.
Torna al sommario

clinica

Con gozzo non tossico diffuso, la funzione della ghiandola, di regola, non cambia e i pazienti non si lamentano. I sintomi della malattia compaiono con un aumento di grandi dimensioni - c'è una compressione degli organi vicini. Poi c'è una sensazione di difficoltà a respirare quando la trachea è schiacciata, il disagio durante la deglutizione a causa della compressione dell'esofago e la raucedine della voce del nervo ricorrente che innerva la laringe. C'è una sensazione di collo largo, disagio dovuto all'iperplasia.

L'esame dei pazienti determina la dimensione dell'aumento, la natura dell'iperplasia - diffusa o nodulare, la consistenza, il dolore, i segni di infiammazione.

diagnostica

Metodi per diagnosticare la patologia tiroidea, tranne che per un esame obiettivo e anamnesi, strumentale e di laboratorio. Effettuare un esame ecografico, diagnostica dei radionuclidi con iodio, biopsia di aspirazione con aspirazione sotto controllo a ultrasuoni. La struttura, il rifornimento di sangue, la struttura istologica della biopsia sono determinati. Secondo l'ecografia è determinata dalla dimensione della ghiandola. Una biopsia viene eseguita allo scopo di diagnosi differenziale del processo tumorale, tiroidite e adenoma maligno.

La diagnosi si basa sulla determinazione del livello di ormone tiroideo nel sangue. Il livello di tiroxina, triiodotironina in forma non tossica non è elevato.

trattamento

Il trattamento è conservativo e chirurgico. La scelta del metodo di trattamento dipende dalla forma, dalla dimensione del gozzo, dall'attività ormonale della ghiandola, dalla gravità della disfunzione degli organi vicini.

La terapia farmacologica è indicata per i pazienti con grado di I-III gozzo diffuso non tossico. Trattamento etiotropo - l'uso di farmaci a base di iodio in dosi terapeutiche terapeutiche. Il farmaco per il trattamento è ioduro di potassio.

Quando l'ipotiroidismo continua con gli ormoni. È necessario seguire una dieta con un contenuto aumentato nella dieta di frutti di mare, l'uso di sale iodato. Il monitoraggio dell'efficacia del trattamento farmacologico viene effettuato ogni 3 mesi: palpazione, ecografia e determinazione del livello degli ormoni.

Il trattamento chirurgico è indicato per i pazienti con una forma nodulare, aumentando il gozzo a dimensioni che interrompono il lavoro degli organi vicini. La preparazione preoperatoria comporta la correzione della funzione, l'esame di organi e sistemi. Il volume dell'operazione dipende dal modulo. Con un gozzo nodulare, viene rimosso un nodo e con un gozzo diffuso viene eseguita la tiroidectomia subfasciale subtotale. Dopo l'intervento chirurgico, la funzione della ghiandola viene sostituita dalla terapia ormonale sostitutiva.

Modi per prevenire l'insorgenza della malattia

Le misure preventive sono molto significative nel superamento del gozzo, specialmente nelle aree endemiche di carenza di iodio. Misure di prevenzione:

  • profilassi dello iodio (profilassi di gruppo a determinati gruppi di individui);
  • rilevamento tempestivo, trattamento ed esame clinico dei pazienti;
  • miglioramento della situazione sociale (buona alimentazione, approvvigionamento idrico di alta qualità, buone condizioni di vita).

Una questione molto importante di esame clinico dei bambini con sindrome di gozzo. I bambini devono essere monitorati per identificare eventuali anomalie in funzione, poiché gli ormoni tiroidei regolano varie funzioni del corpo, inclusa la crescita.

Le complicazioni della malattia si verificano in casi avanzati o in assenza di un trattamento adeguato. La sindrome da compressione può essere la causa di asfissia, aritmia. I cambiamenti nell'attività funzionale portano alla tireotossicosi. La trasformazione maligna può essere una conseguenza della malattia.