Come sbarazzarsi dell'ossessione

Per liberarti dell'eccessiva ossessione, devi riconsiderare il loro atteggiamento nei confronti dell'amato. Considera che l'ossessione è l'intrusione nelle relazioni. Sei costantemente fastidioso per un'altra persona, cercando di attirare tutta la sua attenzione solo su te stesso. Non dimenticare che ha la sua vita, il lavoro, gli amici, ai quali vuole anche prestare attenzione.

Prendi un pezzo di carta e scrivi tutte le tue richieste troppo alte in relazione alla tua persona. Ricorda quante volte hai chiamato la persona amata per tutto il giorno, quanto hai richiesto di prestare attenzione a quali domande hai posto. Ora prova a toglierti tutto dalla testa e riconfigurati. Se non funziona subito, imposta per te il numero di chiamate che possono essere fatte al giorno al suo numero. Lascia che questo numero sia il più piccolo possibile. Supponiamo due o tre. Pensa a cosa gli dirai in queste conversazioni. Escludere dall'elenco domande come: "Dove sei adesso? E chi è accanto a te? Quando verrai? "

La sera, quando ci si incontra, non tormentare la persona amata, cercando un rapporto dettagliato sul giorno passato. Gli uomini non sono sempre disposti a parlare del loro lavoro, quindi non essere offeso e imbronciato. Meglio pensare in anticipo al programma dell'incontro. Offri un posto interessante in cui puoi andare insieme.

Dagli qualche volta l'opportunità di passare del tempo con gli amici. Per gli uomini, significa molto. E ancora, non controllarlo durante tali riunioni, non rimanere al telefono.

Tale atteggiamento contribuirà a mantenere un senso di interesse per voi. Il giovane ti amerà di più, cercherà di cercare il tuo amore e la tua attenzione.

Come sbarazzarsi dei pensieri ossessivi? 10 modi provati.

I pensieri ossessivi sono una condizione in cui pensieri falsi, idee sono concomitanti nella testa e non danno alle persone una vita normale.


B pcixiatpii LORO poyavlenie oppedelyaetcya COME pacctpoyctvo obeccivno-kompulcivnoe (OKP), in nevpologii takoe coctoyanie nocit nazvanie nevpoz navyazchivyx coctoyany in pcixologii nachalnaya ctadiya takogo pacctpoyctva zashifpovana pod nazvaniem "myclennaya zhvachka". Cheloveka takoe coctoyanie izmatyvaet, tak kak poctoyannye mycli, poyaschiecya in nego nel golove, negativnye vocpominaniya, zhelaniya o ctpaxi, cozdayut tyagoctnoe chuvctvo. Emu clozhno c li cppavitcya in odinochku, poetomu voznikaet ctpax chto OH nikogda ne vybepetcya di takogo coctoyaniya. Questo sviluppo può verificarsi in qualsiasi tipo di ritorno e con intensità reale.

Fattori di rischio e meccanismo dell'evento della costruzione

Bozniknovenie navyazchivyx mycley mozhet essere vnezapnym pocle tpavmipuyuschey cituatsii, takzhe chelovek cvoimi ppivychkami-pitualami mozhet cebya podvecti alla verità coctoyaniyu. Quali sono i motivi per apparire OKP?

1. Sfruttare lo sviluppo del dialogo interno. Abbiamo un bambino da contare fino a 100, bambini e così via per il resto. Questa è una citazione dei bambini dei giardini, quando tutti i bambini vivevano nella stessa cornice. Avere cura di loro e, per alcuni bambini, è stato difficile vivere secondo la modalità "cadik". Pertanto, sono stati pensati da alcuni degli autori e comunicati con loro, considerati loro. Tale riferimento è soggetto al pensiero costante dei problemi, alla discussione di domande, a un account e così via. Mozg cheloveka ne otdyxaet, tak kak vmecto polozhennogo otdyxa ego pabotayut pcixicheckie ppotseccy, vcpominaya chto-Libo, voobpazhaya e analizipuya. Questa quotazione può essere trasferita in un giorno lavorativo ordinario, ad esempio passando auto, finestre bianche e così via.

2. Analisi e perturbazione dei loro dispositivi e condanne. Ocobenno in clozhnyx cituatsiyax chelovek ppodumyvaet cvoi otvety, e Principi per la vita tsennocti, pezultate kotopyx utvepzhdaetcya esche bolshe in ppavilnocti cvoix ubezhdeny. Ho takoe poctoyannoe LORO povtopenie izmatyvaet patsienta chto ppivodit a vozniknoveniyu tpevozhnocti Po povodu etix mycley, becconnitsy, boli golovnoy e vyalocti.

Infestato dal

Costanti sollecitazioni fisiche o meccaniche provocano gravi lesioni, malfunzionamenti e disabilità. Da qui, l'emergere di OKP e altre installazioni. Dazhe durante l'attività RELAZIONE ucilennoy neobxodimo Davat cebe otdoxnut, tak kak mogut essere emotsionalnye e pcixicheckie cboi nel rapporto di attività, vypazhennye chepez navyazchivye mycli.

Lasciar andare

I pensieri ossessivi possono sorgere a causa di condizioni diverse, anche le più insignificanti. Per l'essere umano pensieri diversi, non è spaventoso. Questo è un riflesso delle nostre esperienze, il flusso di informazioni attraverso il CMI e la comunicazione. Ma è importante il modo in cui ci relazioniamo con questi pensieri. Quando il paziente arriva a pensare al suicidio e lo combatte, questo è buono e non è testimone della patologia. Nelle persone che sono dipendenti dal suicidio o dall'omicidio, tali pensieri non causano paura, emozioni nagative. Queste persone riflettono sul modo in cui lo fanno.

Come liberarsi di tali pensieri nella testa, aiutare lo psichiatra o gli psichiatri. Ma a volte il tempo deve essere tenuto da lui. I fondi saranno forniti per raccomandare tale assistenza. Mnitelnye persone vepyat vcemu, dazhe nelogichnym myclyam, voznikayuschim nella loro golove in pepezhivany pezultate, infopmatsii Analiza o cobyty. Cominciano a credere nei loro pensieri illogici, portandoli al lavoro. Takoe coctoyanie iMeet takzhe fiziologicheckoe e bioximicheckoe ocnovanie, dlitelnyx pocle "pepepabotok" mycley in golovnom mozge nachinayutcya oppedelennye ppotseccy:

  • vozbuzhdenie neyponov e cozdanie neyponnyx cvyazey, kotopye ppivodyat a fopmipovaniyu VARIANTI peflekca peagipovaniya poctoyannyx navyazchivyx myclyax;
  • sviluppo di ormoni della radice (kortizol, aldosteron, adrenalina);
  • OKPppoyavlenie comaticheckix cimptomov DURANTE podklyuchenii vegetativnoy nepvnoy cictemy: tonuc muscoli uchaschenie cokpascheny cepdechnyx, AD povyshenie, povyshennoe potootdelenie, cuxoct vo PTU, clozhnocti DURANTE dyxanii, tpemop konechnoctey.

Questa è una normale azione dell'organizzazione sulla situazione critica emergente nel risultato dei pensieri ossessivi. Il cervello capo riattiva sia la minaccia reale che quella percepita. Affrontato con pensieri ossessivi e paure sul posto, con l'aiuto dello specialista, questo processo sarà notevolmente accelerato.

Manifestazioni della costruzione

A coloro che hanno interferito con i pensieri ossessivi, le loro influenze sul loro comportamento. Oltre a questo paziente, un po 'di autocompiacimento porta un pensiero costante, non una logica sostanziale. Takomu coctoyaniyu coputctvuyut nelogichnye deyctviya cheloveka, mozhet inogda OH sheptatcya c camim coboy, poctoyanno zagpuzhatcya in myclyax. Non è insolito per lui stare al livello di pensare a qualcos'altro.

Le variazioni fisiche della composizione e le caratteristiche della modalità vegetativa-dinamica sono anche concomitanti. Dallo stato delle cose, è imperativo ritirarsi, perché influisce sulla produttività dell'attività umana. Hekotopym pomogaet muzyka per cna Da takix navyazchivyx mycley, nekotopye poctoyanno cebya otvlekayut chem verità, Nr E 'un c cimptomami Televideo. L'accesso immediato al dispensario viene trattato con l'aiuto di farmaci.

Lechenie

Quindi, come puoi sbarazzarti dei pensieri ossessivi? C'è una combinazione speciale delle azioni della CPU professionale che li aiuta ad acquistare le menti percettive che accompagnano le personalità di emergenza al loro stesso tempo, che soffrono dei problemi delle loro menti percettive, che soffrono dei problemi delle loro stesse menti percettive.

TRATTAMENTO DI MEDICAZIONE

Rimuovere i pensieri ossessivi dalla testa in caso di irregolarità con l'aiuto di preparazioni mediche. I farmaci provengono dalla nevrosi. Questo è un metodo ordinario per il miglioramento delle condizioni fisiologiche del sistema fisico. Tuttavia, nessun prodotto preparatorio sostituirà la psicoterapia, il trattamento dell '"anima" con la loro esperienza. Lechit navyazchivye mycli per xoposhego CNA o in vklyucheniya Al processo zhiznedeyatelnocti pomogayut antideppeccanty. Quando questo è fatto, la pacificazione non viene trattata. Bolshinctvu patsientov ne npavitcya ppiem podobnyx cpedctv, tak kak sono normalmente poctoyanno conlivye, vyalye e clozhno cocpedotachivatcya. Alla reception, i presidenti li nominano e li reinterpreta.

Pcixotepapiya

Come diversivo di pensieri ossessivi, ha colpito lo psicoterapeuta o lo psicologo per un singolo ricevente. Per il bene di una tale condizione, è richiesta la professionalità dello specialista e la conoscenza in diverse scuole dentali. Nell'incontro con il paziente, usa diverse direzioni.

Direzione coordinata

Chacto chelovek ppivykaet a coblyudeniyu pitualov, nappimep, cchitat cnom peped o ppodumyvat cobytiya pposhedshego giorno. Quando si lavora in un formato cognitivo, un esperto sta facendo un atto di riconoscere la risposta della mente. Pezultatom paboty dolzhno be obuchenie patsienta konctpuktivnoy reazioni pericolose nA podobnye mycli, Idei, kotopye ne poddayutcya logiké. Inoltre, la persona impara a compiere azioni importanti senza osservare i rituali primitivi.

Gestione della pacificazione familiare

Di norma, una persona che vive con un veicolo adatto vive in famiglia o ha la propria protezione. Una lunga verità a riguardo, che ci interessa. Il lavoratore dello psicologo L'operazione dello psicologo nell'idea dovrebbe avvenire anche con la famiglia del paziente. Obshchivno-capacità impulsiva nella maggior parte dei casi è dovuta a problemi con le persone vicine l'una all'altra. Il compito dello psicologo è quello di comprendere i rapporti familiari del paziente e di aiutarli a ridurre il loro calore.

TRATTAMENTO COMPATIBILE

QUANDO UN PERSONALE È PREOCCUPATO, È CONSIGLIATO ATTRAVERSO I VALORI Per fare ciò, seguire le raccomandazioni.

1. Dichiarare che non tutti i pensieri sono intelligenti, logici e veri. Boznikayuschie mycli - E non chact okpuzhayuschey nac nac deyctvitelnocti o camix, sono normalmente mogut essere abcolyutno neadekvatnymi e nelogichnymi. Mycli - IT vcego solo otpazhenie nashix uclovy nactpoeniya vita, opyta, znany, tsennoctey e obctoyatelctv, voobpazheniya e ppedpolozheniya. L'intreccio di tutti questi che sono nel cervello è una causa di malinteso.

2. Accettazione. Con pensieri ossessivi, le persone cercano di non pensarci, si occupano di qualcosa per distrarsi. Di norma, tali azioni aggravano la condizione, quindi fare un'idea aiuterà a uscire dal circolo vizioso. Non appena i pensieri stessi smetteranno di disturbarti, la sensazione di ansia diminuirà - e questo è già a metà strada prima della vittoria della malattia.

3. Suoni e registrazione riflessi. Un buon modo per sconfiggere un attacco di pensieri ossessivi. Se butti via il negativo su carta che può sopportare tutto, l'energia negativa troverà una via d'uscita e diventerà più facile. Se i pensieri non sono molto scioccanti o spaventosi, possono essere condivisi con i propri cari.

4. Creare un'immagine positiva. L'esperienza positiva ti aiuterà a liberarti dalle emozioni negative. Cerca di presentare un evento luminoso, gioioso (puoi immaginarlo) il più dettagliato possibile.

5. Cerca guadagni secondari. In alcuni casi, i pensieri ossessivi sono un modo per proteggersi da alcuni problemi irrisolti. Cerca di capire cosa mascherano e risolvi questi problemi. Dopo ciò, lo stato nevrotico scomparirà. A volte uno stato ossessivo diventa un pretesto per essere infelice. Questa è una scusa per non affrontare casi difficili, cercare lavoro, ecc.

6. Rilassamento. Oltre allo stress psicologico, si osserva anche lo stress, quindi il rilassamento diventerà una procedura importante per superarlo. Dovrebbe essere fatto riscaldare 10-15 minuti al giorno. Ad esempio, sdraiati sul pavimento, tieni le gambe dritte. Braccia lungo il corpo, testa dritta, occhi chiusi, cerca di rilassare ogni cellula del tuo corpo e sdraiarsi senza movimento. La respirazione dovrebbe essere liscia, calma.

7. Combattere il pensiero negativo. Chiamano questa tecnica "interruttore", perché l'essenza è di presentare le tue paure ossessive nella forma di un interruttore nel modo più luminoso possibile, nei dettagli e semplicemente spegnerlo al momento giusto. La cosa principale è immaginare tutto nella tua immaginazione.

8. Respirazione adeguata. Gli psicologi dicono: "Respiriamo il coraggio, espiriamo la paura". Respirazioni uniformi con un leggero ritardo e quindi espirazioni, normalizzano la condizione fisica durante un attacco di paura. Questo aiuterà a calmarsi.

9. Risposta all'azione sull'ansia. Pratica difficile quando una persona "guarda negli occhi della paura". Se il paziente ha paura di parlare, è necessario mettere il paziente di fronte al pubblico. Superare la paura riuscirà attraverso il "drive".

10. Svolgere il ruolo. Il paziente è invitato a svolgere il ruolo di persona sicura di sé. Se questo stato viene praticato sotto forma di gioco teatrale, a un certo punto il cervello può rispondere ad esso e passerà una paura ossessiva.

Una delle cause del disturbo ossessivo-compulsivo è lo stress e l'affaticamento psicologico. Per prevenire e trattare un tale problema, è necessario essere in grado di rilassarsi, per ripristinare lo stato emotivo. Quando lo stress o la depressione aromaterapia aiuta bene. È necessario combinarlo con la psicoterapia, perché le procedure di aromaterapia sono solo un modo per alleviare la tensione, ma non per risolvere il problema alla radice.

Come superare il disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) è caratterizzato da paure infondate e pensieri ossessivi che causano comportamenti compulsivi nel tentativo di liberarsi da ansia e ansia. OCD può manifestarsi in entrambe le forme lievi e gravi, spesso accompagnato da altri disturbi mentali. [1] Può essere difficile liberarsi del disturbo ossessivo compulsivo, specialmente se una persona rifiuta un aiuto professionale. Per il trattamento del disturbo ossessivo compulsivo, gli psichiatri usano vari metodi e farmaci. Con l'OCD sono utili anche misure come tenere un diario, interagire con un gruppo di supporto e utilizzare varie tecniche di rilassamento. Se sospetti di avere un disturbo ossessivo compulsivo, devi chiedere aiuto allo specialista appropriato. Questo articolo descrive come affrontare il disturbo ossessivo-compulsivo.

Attenzione: le informazioni in questo articolo sono solo a scopo informativo. Prima di utilizzare qualsiasi farmaco consultare uno psichiatra.

Sindrome ossessiva Come sbarazzarsi di pensieri ossessivi nella mia testa?

Ossessione (sindrome ossessiva) - pensieri ossessivi, idee in testa, azioni. Tale disturbo è uno dei più difficili sia per l'individuo, sia in termini di diagnosi e trattamento. Il paziente a causa di questa malattia sta vivendo difficoltà nella vita di tutti i giorni, lavora o studia, comunica con altre persone, e passa anche il tempo a compiere qualche tipo di interminabili azioni, comprendendo immagini e pensieri ossessivi.

Ossessione: caratterizzazione del concetto

I pensieri o le azioni ossessivi sono inerenti a ciascuna persona in vari gradi. Puoi costantemente scorrere la testa su un importante evento imminente (esame o colloquio), puoi preoccuparti di spegnere il ferro o meno, ogni mattina percorrere la stessa strada. Tutto ciò serve a ridurre il livello di ansia, alleviare la tensione nervosa.

Inoltre, circa il 40% delle persone soffre di irritazione nervosa, cattiva sensazione di disagio quando cambia il solito ordine delle cose.

L'ossessione (nevrosi ossessiva) è un disturbo mentale in cui si verificano stati ossessivi di diversa natura. Questi stati appaiono di volta in volta e rappresentano idee e pensieri involontari, azioni che comportano la formazione di un sistema di rituali.

Tali stati causano tensioni nervose e stress in una persona. La fissazione su pensieri cattivi e dolorosi nella testa o idee provoca emozioni negative, e quindi può causare lo sviluppo di depressione o innescare nevrosi (disturbo nevrotico). In questo caso, i pazienti non soffrono di violazioni del pensiero logico.

L'ossessione non è solo movimenti ripetitivi incontrollati (compulsioni) e non semplicemente scorrere o fissare cattivi pensieri nella propria testa. La particolarità della sindrome sta nella consapevolezza di queste ossessioni con l'individuo. Una persona percepisce le ossessioni e komulsii come qualcosa di estraneo, estraneo alla sua coscienza. Le ossessioni sono percepite come invadenti, insignificanti, a volte in contraddizione con la loro stessa natura, ma l'individuo non può affrontarle. Il ritorno di idee ossessive e condizioni simili ogni volta porta una tensione nervosa della persona, aumenta l'ansia, può causare attacchi di depressione e nevrosi.

Tipi di stati ossessivi (a seconda dello scopo delle manifestazioni):

  • motore (compulsioni);
  • emotivo (fobie);
  • intellettuale (pensieri ossessivi).

L'ossessione può anche manifestarsi a livello di raccolta (accumulazione eccessiva), desideri, immagini, dubbi, idee.

Fondamentalmente, la nevrosi ossessivo-compulsiva ha una proprietà tematica ripetitiva. Gli argomenti più comuni sono sporcizia, infezione, violenza, ordine, simmetria, sessualità, aggressività. Per di più, ossessioni di natura simile si trovano in persone sane.

In un gruppo separato, si può distinguere lo stato di ossessione - "non abbastanza buono", da cui una persona ha una sensazione di processo incompleto. Per far fronte, per sconfiggere un tale stato, per eliminare la tensione, deve ripetere la stessa azione più e più volte, ad esempio, per accendere e spegnere la luce.

Per alleviare la tensione nervosa, distrarre dalle cattive idee o ridurre il livello di ansia, una persona deve creare i propri rituali. Questo può essere un account, ricontrollare, lavare e altre azioni costantemente ripetitive. Il paziente è consapevole della sua insensatezza, ma ricorre ancora a loro, in quanto aiutano almeno per un po 'a superare la paura o pensieri ossessivi nella mia testa.

Perché e dove v'è la sindrome ossessiva - cause di malattia

Allo stato attuale, non ci sono chiare ragioni in psichiatria che spieghino da dove vengono le ossessioni, perché si verificano i sintomi della malattia, poiché altri disturbi mentali e malattie (nevrosi, schizofrenia, depressione, ecc.) Possono causare il disturbo.

Ma ancora, i 3 principali motivi per cui si manifesta la nevrosi ossessiva, nella scienza spiccano:

  • Fattori biologici - caratteristiche anatomiche del SNC e ANS, alterazione dei processi metabolici dei neurotrasmettitori, malattie infettive, danni cerebrali organici, predisposizione genetica.
  • Le cause psicologiche sono depressione, nevrosi, caratteristiche di un tipo di personalità psicologica, accentuazione del carattere, educazione familiare, sottostima o, al contrario, alta autostima e altri fattori.
  • Ragioni sociologiche - fobia sociale, condizioni stressanti prolungate, stress nervoso ed emotivo associato a conflitti in famiglia o al lavoro, ecc.

Inoltre, i sintomi degli stati ossessivi si sviluppano in altre malattie:

  • schizofrenia e disturbo delirante;
  • depressione;
  • psicosi;
  • nevrosi;
  • encefalite;
  • epilessia.

Principali sintomi della nevrosi ossessiva

La sindrome ossessiva può manifestarsi sia fisicamente che psicologicamente.

Sintomi somatici del disturbo:

  • bradicardia o tachicardia;
  • più rosso o viceversa pallore della pelle;
  • vertigini e mancanza di respiro;
  • aumento della motilità intestinale.

Sintomi psicologici di ossessività:

  • Pensieri e pensieri ossessivi ("chewing gum mentale" sono interminabili dialoghi con se stessi, pensando senza riguardo a fatti, fantasie di azioni che, di norma, sono negativi.
  • Immagini ossessive
  • Impulsi ossessivi - il desiderio di compiere alcune azioni, azioni aggressive o cattive. Questo desiderio tormenta i malati, causa tensione, ha paura di poterlo realizzare, ma non si impegna mai a farlo vivere.
  • Dubbi ossessivi - possono essere associati a azioni incomplete o varie fobie.
  • I pensieri contrastanti sono pensieri terribili o cattivi in ​​relazione a parenti, colleghi o altre persone, senza alcuna dura antipatia supportata da loro. I pensieri contrastanti sono spesso combinati con immagini e impulsi.
  • Fobie ossessive - la più comune: la paura dei microbi, la sporcizia, la paura di qualcosa da infettare.
  • Azioni ossessive (compulsioni) - un sistema di rituali che è protettivo in natura.
  • I ricordi ossessivi sono spesso dolorosi, cattivi, con un'innata sensazione di rimorso o di vergogna.
  • Meno comuni sono le condizioni allucinatorie.

Pensieri ossessivi (aggressivi) contrastanti

I pensieri contrastanti sono molto diversi. Di solito queste sono immagini negative di danno e violenza. I principali sintomi di tali pensieri e idee sono il desiderio di causare dolore o danno. Spesso questo stato può essere diretto verso se stessi.

Tipici pensieri contrastanti: paura di danneggiare qualcuno o addirittura uccidere (strangolando il proprio figlio o marito, avvelenando o spingendo da un'altezza). Tali stati tormentano il paziente, sperimenta terribili tensioni, sensi di colpa per i suoi pensieri, paura di sottomettersi ai suoi desideri. Pensieri, idee e impulsi contrastanti non si realizzano mai nella vita reale.

Come sbarazzarsi dei pensieri ossessivi: diagnosi e trattamento del disturbo

Il problema di trattare una malattia è la difficoltà di fare una diagnosi. Dopo tutto, i sintomi dell'ossessione si verificano in molte altre malattie. Pertanto, lo psichiatra deve condurre una diagnosi differenziale, che comporta l'esclusione di:

  • nevrosi o nevrastenia;
  • la schizofrenia;
  • isteria;
  • depressione o altri disturbi affettivi;
  • altre malattie somatiche.

La diagnosi differenziale di nevrosi e schizofrenia in una persona, specialmente nei tipi di schizofrenia simili a nevrosi e pigri, è piuttosto complessa.

L'ossessione per la schizofrenia ha diverse caratteristiche:

  • la componente emotiva è pallida,
  • non ci sono immagini ossessive
  • si osservano monotonia e sistematicità,
  • c'è rigidità e monotonia nelle ossessioni.

Quando la schizofrenia pigra è particolarmente pronunciata, l'ossessione del dubbio. Nei sintomi della schizofrenia di basso grado, si osserva un atteggiamento critico verso le ossessioni, sono considerati dolorosi ed estranei alla persona stessa, il paziente sta cercando di affrontarli. Con la progressione della malattia, la criticità si attenua, la tensione straziante diminuisce a causa della lotta impotente con le ossessioni.

Come trattare il disturbo

Il trattamento della sindrome può essere suddiviso in tre tipi:

  • eziologico;
  • psicoterapia;
  • patogenetico.

Il trattamento eziologico dell'ossessione ha lo scopo di eliminare la causa che ferisce il paziente. Il trattamento patogenetico, che è considerato fondamentale nella lotta contro le ossessioni personali, è progettato per eliminare i cambiamenti patologici nel cervello.

Il trattamento con la psicoterapia è considerato abbastanza efficace, come evidenziato da vari studi clinici. Vengono applicati metodi come la terapia cognitivo-comportamentale e l'esposizione, l'ipnosi, l'auto-allenamento, la psicoanalisi.

Farmaci usati per curare la malattia: antidepressivi, antipsicotici, compresse di tranquillanti.

Per sconfiggere il disturbo, il suo trattamento deve essere completo e includere anche terapia fisica, buona alimentazione e riposo.

Insieme con CPT o nei casi in cui non aiuta, viene utilizzata l'ipnosi. L'ipnosi (terapia suggestiva) è efficace ai più profondi livelli della psiche, e l'ipnosi aiuta anche a combattere le fobie. Il trattamento con tale terapia deve essere effettuato solo da uno specialista altamente qualificato.

Come sbarazzarsi dei pensieri ossessivi e delle paure te stesso?

È impossibile combattere con l'ossessione dei rimedi popolari, ma è completamente dentro i propri poteri. Per questo avrai bisogno dei seguenti consigli:

  • La malattia ossessiva è un disturbo cronico che devi combattere con tutta la tua vita. Ci saranno momenti di ritiro della malattia, ci saranno brutti momenti di ricaduta.
  • Non smettere mai di combattere, non lasciare il lavoro su te stesso, non disperare.
  • Non spostare l'esecuzione dei loro rituali a parenti e amici.
  • Non rimproverarti per i tuoi pensieri, sviluppa pensieri positivi.
  • Cerca di evitare quelle situazioni che possono provocare pensieri e stati ossessivi.
  • Cerca di trovare un buon psichiatra per superare le tue paure e le tue ossessioni con la terapia. Il trattamento farmacologico in alcuni casi è significativamente inferiore al CPT e ad altri metodi.
  • Il metodo di EPR (esposizione e prevenzione dei rituali) può essere usato indipendentemente. È in una situazione volontaria in una situazione in cui sorgono pensieri ossessivi, mentre il paziente deve resistere all'impulso ed eseguire il suo consueto rituale. Se cerchi di essere in questo stato il più a lungo possibile, alla fine puoi raggiungere la portabilità e capire che senza eseguire i tuoi rituali protettivi, non accade nulla di terribile intorno a te.
  • Cerca di ridurre il tempo per condurre i loro rituali. Cerca di capire che questi pensieri intrusivi nella tua testa e nei tuoi rituali sono falsi e in effetti assolutamente irrilevanti.
  • Non cercare di distrarre dalle idee e dalle immagini ossessive, la lotta con loro non ha senso, falle entrare nella tua mente, ma non condurre un costante "dialogo" infinito con loro.

Nel risolvere il problema di come sbarazzarsi di pensieri ossessivi su una persona, paure, azioni, è possibile ricorrere autonomamente al metodo della terapia cognitivo-comportamentale, che si basa sulla conoscenza della malattia, sulla consapevolezza e sulla correzione del comportamento.

La CBT viene eseguita secondo il seguente principio:

  • Passaggio 1. Sposta gli accenti. La capacità di riconoscere i sintomi e chiamarli con i loro nomi propri (il modello di pensiero "questa è l'ossessione che pensa, non io, questa è la compulsione che voglio fare, non io).
  • Passaggio 2. Diminuzione di significato, che si basa sulla consapevolezza della sua malattia. È necessario capire che i pensieri ossessivi sono falsi, sbagliati, non hanno nulla in comune con la realtà. E la tensione che si prova nell'incapacità di eseguire i loro soliti rituali non è altro che il risultato dei processi biochimici del cervello. Prendendo la tua malattia, trattandola come un fenomeno medico, impari a non flagellare te stesso per i tuoi cattivi pensieri o paure.
  • Passaggio 3. Rifocalizzazione. Questa è una fase difficile, che richiede tempo, volontà e allenamento. Si basa sul cambiare l'attenzione dall'ossessione a qualcosa di utile o ragionevole. Quando si verifica un'ossessione o una compulsione, è necessario designare per te stesso che questo è un sintomo della malattia ed è così che lo tratti, prova a passare a qualcos'altro che porti beneficio o piacere.
  • Passaggio 4. Rivalutazione. Eseguendo tutti i passaggi di un complesso, gradualmente viene la sopravvalutazione dell'importanza delle loro ossessioni, imparerai a non tradirli di particolare importanza, riducendo in modo significativo il tempo per eseguire i loro rituali.

Comprehensively ed efficacemente tratta i rimedi popolari di disturbo impossibile. Ma c'è un altro lato. Il trattamento con i rimedi popolari aiuta ad alleviare alcuni sintomi, tensione nervosa e eccitazione.

La ginnastica respiratoria, i tè sedativi a base di erbe aiuteranno a normalizzare lo stato emotivo, sia delle donne che degli uomini.

L'ossessione è un disturbo grave che rovina in modo significativo la vita del paziente, ma il desiderio di sconfiggerlo, la lotta sistematica, il duro lavoro su di sé gli permetterà di prendere il controllo della malattia in modo che, finalmente, giunga una vita serena e tranquilla, in cui i cattivi pensieri, i sensi di colpa non hanno bisogno trascorrere del tempo facendo rituali senza senso e vivendo paure infondate.

Ossessioni e ossessioni, come sbarazzarsi di

Dettagli sui pensieri ossessivi: cos'è, trattamento

Sindrome di stati e pensieri ossessivi - OCD. Che cos'è questo meccanismo mentale e come sbarazzarsi dei pensieri e delle paure ossessive?


Saluti a voi amici!

Per me, questo articolo è molto importante perché ho familiarità con questo problema.

E se lo leggi, potresti aver trovato qualcosa di simile e non sai come affrontarlo.

Sarà una questione non solo di conoscenza della psicologia, ma anche di ciò che è ancora più importante, della propria esperienza, delle sensazioni e delle sottigliezze importanti, su cui si ha bisogno di confrontarsi con se stessi per conoscere.

Voglio che tu abbia la tua esperienza pratica, e non sulle parole di qualcun altro che hai sentito o letto da qualche parte, applicato e verificato ciò che è discusso in questo articolo. Dopo tutto, la tua esperienza e consapevolezza di te nulla e nessuno sostituirà.

Da qualche parte ripeterò nel corso dell'articolo, ma solo perché questi sono punti molto importanti su cui voglio attirare la tua attenzione speciale.

Quindi, pensieri ossessivi, che cos'è?

In psicologia, c'è il concetto di "chewing gum mentale". Questo titolo da solo dovrebbe dirti qualcosa - un pensiero appiccicoso, gravoso, che crea dipendenza.

Pensieri ossessivi, stati ossessivi o ossessivo dialogo interno - scientificamente OCD (disturbo ossessivo-compulsivo) - chiamato anche nevrosi di stati ossessivi.

Questo è un fenomeno mentale in cui una persona crea una sensazione di occorrenza forzata nella testa di alcune informazioni ripetutamente ripetute (alcuni pensieri), che spesso portano ad azioni e comportamenti ossessivi.

A volte una persona, stremata dall'ossessione, si presenta con un qualche tipo di comportamento per se stesso, un rituale di azione, ad esempio, contando alcuni numeri, numeri di macchine che passano, contando finestre o pronunciando certe "parole di stop (frasi)" e così via. d. ecc., ci sono molte opzioni.

Si presenta con questo comportamento (azione) come una sorta di protezione dai suoi pensieri ossessivi, ma come risultato questi stessi "atti-rituali" diventano ossessioni, e la situazione peggiora solo con il tempo perché queste azioni costantemente ricordano la persona del suo problema, rinforzano e rafforzalo. Anche se a volte può essere d'aiuto nei momenti, ma tutto ciò è di una tantum, di breve durata e non elimina l'OCD.

Il meccanismo dell'apparizione dello stato ossessivo (OCD)

Per quanto possa sembrare strano a nessuno, la causa principale dell'emergenza e dello sviluppo di stati ossessivi, in qualsiasi forma si manifesti, è: in primo luogo, l'abitudine formata per impegnarsi costantemente in un dialogo interno con se stessi e in modo automatico (inconscio) o una nuova occasione; in secondo luogo, è attaccamento a qualche tipo di convinzioni (idee, atteggiamenti) e profonda fede in queste convinzioni.

E un tale pensiero ossessivo, in misura maggiore o minore, è presente in molte persone, ma molte persone non ne sono nemmeno a conoscenza, pensano semplicemente che sia giusto, che sia un modo normale di pensare.

Diventato un dialogo interiore abusivo, abituale, si manifesta non solo in ciò che è importante per una persona, ma anche in ogni situazione domestica, quotidiana e nuova. Guardati attentamente e capirai velocemente.

Ma più spesso si manifesta in ciò su cui una persona è fissata, di cui è stato a lungo preoccupato.

Il continuo scorrere del monotono, irrequieto (spesso spaventoso) e in effetti inutile dialogo interno può essere così travolgente che, a parte il desiderio di liberarsi da questi pensieri, non c'è altro desiderio. A poco a poco, questo porta alla paura dei propri pensieri, prima della loro apparizione, che aggrava solo la situazione.

Una persona perde la sua libertà e diventa ostaggio di uno stato ossessivo. C'è l'insonnia, i sintomi dell'IRR ((distonia vascolare) e quasi costante, aumento dell'ansia.

In realtà, l'ansia generale generale e l'insoddisfazione per qualche motivo hanno portato alla possibilità di questo problema, ma questo è un argomento per altri articoli.

Idee ossessive (pensieri) nella loro essenza.

Quali sono i pensieri intrusivi nella loro essenza interiore?

È molto importante capire che i pensieri ossessivi sono quei pensieri che, senza la nostra volontà, ci costringono a pensare a qualcosa. Di regola, questi dialoghi interni sono tesi, monotoni (monotoni) con lo scrolling della stessa trama mentale, solo in modi diversi. E questo flusso inconscio di pensieri nella testa può assorbire l'attenzione così tanto che in questo momento tutto ciò che sta accadendo intorno, quasi cessa di esistere.

Lo stato ossessivo, come una funzione del cervello, stranamente, ha il suo compito naturale, svolge un certo ruolo ed è qualcosa come un "promemoria", "segnale" e "forza", che spinge una persona a qualcosa.

Molti di voi ora possono pensare, e c'è una sorta di "promemoria" e "segnale", perché i pensieri ossessivi sono solo pensieri comunque.

In realtà, questi non sono solo pensieri. E la principale differenza tra i pensieri ossessivi dal solito, logico, è che questi pensieri, nonostante tutte le loro spesso apparenti razionalità, non contengono nulla di sano nel loro riempimento interno.

Questi pensieri irrazionali, emotivi, di regola, sono sempre connessi con le nostre paure, dubbi, insulti, sensi di colpa, rabbia o qualcosa di importante e inquietante. La base di questi pensieri è sempre una carica emotiva, cioè la loro base è l'emozione.

E cosa potrebbe esserci utile in questo meccanismo intrusivo?

Un segnale imponente è chiamato un segnale che ci dice qualcosa. Questo meccanismo è principalmente destinato a ricordare automaticamente e focalizzare la nostra attenzione su ciò che riteniamo importante per noi.

Ad esempio, se hai un prestito bancario, devi estinguerlo, ma non hai i soldi ora, e se sei una persona sana di mente, cercheresti una soluzione. E in molti modi si può contribuire a pensieri ossessivi che si voglia o no, sarà frequentemente o permanentemente, in qualsiasi momento della giornata per ricordare la situazione che si consente di esso.

Un altro esempio di questa funzione intrusiva.

Cosa è così vitale che una persona possa pensare che possa portarlo a uno stato ossessivo?

A proposito di soldi, di lavoro migliore, di alloggi migliori, di relazioni personali, ecc. Ad esempio, una persona ha un obiettivo, e inizia a pensarci tutto il tempo, fa piani senza fermarsi, fa qualcosa e continua a pensarci.

Di conseguenza, se continua senza sosta, procede a lungo, potrebbe venire un momento in cui, avendo deciso di prendersi una pausa, cerca di passare e occuparsi di qualcos'altro, ma nota che continua a riflettere inconsciamente sul suo obiettivo importante.

E anche se provasse con la forza della volontà e il ragionamento ragionevole a dire a se stesso, "Ferma, ho bisogno di smettere di pensarci, ho bisogno di rilassarsi", e poi non funzionerà subito.

I pensieri ossessivi, in questo esempio, fanno riflettere su ciò che è importante. Cioè, svolgono un ruolo piuttosto utile, non permettendo a una persona di fermarsi a ciò che è stato raggiunto, ma allo stesso tempo, senza preoccuparsi della sua salute, perché non è affar loro, il loro unico ruolo è quello di segnalare, ricordare e spingere.

L'avvenimento stesso di uno stato ossessivo - pericoloso e dannoso per noi - è un segno che i fallimenti mentali sono iniziati.

Basta tenere a mente: non importa cosa tu faccia importante, se non ti concedi un buon riposo, può portare a disturbi, stanchezza cronica, aumento dell'ansia, stati ossessivi e nevrosi.

C'è una sola conclusione: non importa quanto sia prezioso e utile ciò che stai facendo e quali cose importanti pensi, dovresti sempre fare delle pause, fermarti e concederti un buon riposo emotivamente, fisicamente e soprattutto mentalmente, altrimenti tutto può finire male.

Imporre pensieri su un'allarmante (spaventosa) occasione

I pensieri ossessivi possono essere collegati a qualcosa di naturale e ben fondato, così come a qualcosa di assolutamente assurdo, spaventoso e illogico.

Per esempio, i pensieri legati alla salute, quando una persona, sentendo qualche sintomo doloroso, comincia a preoccuparsi, a pensarci, e più lontano, più spaventosi se stessi. Il mio cuore ha pugnalato o picchiato forte, immediatamente il pensiero: "Qualcosa non va in me, forse un cuore malato". Una persona è ossessionata da questo sintomo, pensieri ansiosi e ossessivi su questo, anche se in realtà non c'è malattia. Era solo un sintomo causato da pensieri inquietanti, stanchezza e stress interno.

Ma semplicemente prendere e immediatamente ignorarli è impossibile. Forse è davvero sensato ascoltare questi pensieri, perché potresti davvero avere qualche tipo di malattia fisica. In questo caso, consultare un medico. Se, dopo tutti i test, ti è stato detto che stai bene, e continui a preoccuparti, vai dal secondo medico, ma se è confermato che sei sano, allora lo è, e ora sei solo soggetto al DOC.

Altre persone vengono attaccate da un pensiero ossessivo per ferire e persino uccidere qualcuno dai loro cari o fare qualcosa con se stessi. Allo stesso tempo, la persona in realtà non lo vuole, ma questo pensiero in sé non dà riposo e spaventa per il fatto che gli viene in mente di solito.

In realtà, questo è anche un fatto provato: non esiste un caso fisso nel mondo che porterebbe a conseguenze disastrose. Solo la presenza di pensieri ossessivi di dati mantiene una persona da tali azioni. E il fatto che sorgano suggerisce che non sei incline a questo, altrimenti non ti spaventerebbe.

Coloro che sono inclini a qualcosa di simile, non sperimentano in se stessi. Agiscono o aspettano, cioè lo vogliono davvero e allo stesso tempo non sopravvivono. Se hai paura di questo, vuol dire che non lo sei, e questa è la cosa principale.

Perché hai avuto il tuo problema? A proposito di quanto ti è successo. Una volta sei stato visitato da una specie di pensiero delirante e invece di dire a te stesso: "Beh, le assurdità possono venire in mente" e senza dare alcun significato a questo, ti lasceresti solo, avevi paura e hai iniziato ad analizzare.

Cioè, in quel momento vi è venuto un pensiero, l'avete creduta e creduto che se lo pensate, significa che lo siete e che potete fare qualcosa di male. Hai fermamente creduto a questo pensiero irrazionale, non sapendo che pensieri così assurdi e cattivi possono visitare qualsiasi persona sana, questo è un fenomeno abbastanza comune. Questo pensiero, a sua volta, ha causato la tua emozione, nel nostro caso, l'emozione della paura, e ha funzionato. In seguito sei diventato ossessionato da questo pensiero, perché ti ha spaventato, ha iniziato ad analizzare molto e gli ha dato potere (importanza allegata), ecco perché ora hai un problema, e non del tutto perché sei anormale o malato di mente, che puoi e voglio fare qualcosa di spaventoso. Hai solo un disturbo che è sicuramente trattato, e sicuramente non farai niente di male a nessuno.

I pensieri stessi non possono farti fare qualcosa, per questo hai bisogno di un desiderio e un'intenzione reali, forti. Tutto quello che possono fare è farti riflettere, ma non di più. Questo, ovviamente, è anche molto spiacevole, e come affrontarlo, come sbarazzarsi dei pensieri ossessivi, sarà più basso.

Altri possono avere ossessioni con le cose di tutti i giorni, ad esempio: "Ho spento il fornello (ferro)?" - Una persona pensa e controlla cento volte al giorno.

Alcuni temono di essere infettati da qualcosa e lavarsi costantemente o ripetutamente le mani per un giorno, lavare un appartamento (bagno), ecc.

E qualcuno può preoccuparsi a lungo e pensare compulsivamente al loro aspetto (complesso riguardo all'apparenza), o costantemente preoccuparsi e pensare al loro comportamento nelle persone, al controllo su se stessi e al loro status nella società.

In generale, ognuno ha il suo, e non importa quanto sia peggio o più accettabile ciò che viene imposto, tutto questo è essenzialmente la stessa cosa - OCD solo in diverse manifestazioni.

Un esempio di come il pensiero ossessivo può manifestarsi.

Facciamo brevemente, con un semplice esempio, la frequenza con cui l'abitudine al pensiero ossessivo può manifestarsi e ciò che rinforza e rinforza fisicamente questa abitudine.

Se hai un conflitto o una disputa con qualcuno, e un po 'di tempo è passato, e pensieri relativi alla situazione, non lasciarti andare.

Continui a mentalmente, inconsciamente scorri attraverso questa nella tua testa, conduci un dialogo interno (virtuale) con l'altro lato, discuti su qualcosa e trovi sempre più nuove scuse e prove della tua giustezza o della tua colpa. Ti arrabbi, minaccia e pensi: "Avresti dovuto dire questo o quello o fare questo e così".

Questo processo può continuare per molto tempo, fino a quando qualcosa attira la tua attenzione.

Ancora e ancora sei nervoso e nervoso, ma in realtà sei coinvolto in un'assurdità molto reale, molto dannosa, che viene rinforzata e si muove automaticamente insieme a uno stato emotivo e all'angoscia emotiva.

L'unica cosa giusta da fare in questa situazione è smettere di pensarci, non importa quanto lo vuoi e quanto importante non sarebbe considerato.

Ma se soccombevi e questo processo ossessivo era in ritardo, può essere molto difficile assemblare e fermare internamente il dialogo interno.

E tu puoi ulteriormente aggravare il problema, se ad un certo punto ti rendi conto di non avere il controllo della situazione, hai ancora più paura di questi pensieri, inizi a combattere con loro per distrarti in qualche modo, e inizia a incolparti e rimproverarti per tutto ciò che è ora succede a te

Ma la colpa, per tutto quello che ti succede, non è solo tua, ma anche in un meccanismo trascurato, che ha sia una base psicologica che una componente fisica e biochimica:

  • alcuni neuroni sono eccitati e vengono create connessioni neurali stabili, in cui inizia a produrre un riflesso di risposta automatico;
  • il corpo produce ormoni dello stress (cortisolo, aldosterone) e un ormone mobilizzante - l'adrenalina;
  • il sistema nervoso autonomo (ANS) viene lanciato e compaiono sintomi somatici - i muscoli del corpo diventano tesi; palpitazioni, pressione, tensione, sudorazione, tremori agli arti ecc. Molto spesso vi è secchezza delle fauci, febbre, nodulo alla gola, difficoltà di respirazione, cioè tutti i segni dell'IRR (distonia vegetativa-vascolare).

Ricorda: il rimprovero e l'essere arrabbiati con te stesso in questa situazione sono un crimine contro te stesso, molte cose qui semplicemente non dipendono da te, ci vuole tempo e l'approccio giusto, che sarà discusso di seguito, per stabilizzare tutti questi sintomi.

A proposito, non dovresti aver paura di questi sintomi sopra elencati, questa è una reazione del tutto normale del corpo alla tua ansia. Come se esistesse una vera minaccia, ad esempio, un enorme cane ti correrebbe dietro, e tu, naturalmente, ne avresti paura. Immediatamente il cuore batteva, la pressione si alzava, i muscoli si tendevano, la respirazione aumentava, e così via. Questi sintomi spiacevoli - le conseguenze del rilascio di elementi chimici e l'adrenalina, che mobilita il nostro corpo al momento del pericolo.

E notate e rendetevi conto del fatto che tutto ciò accade nel nostro corpo non solo al momento di una minaccia reale, ma anche a un artificioso, virtuale, quando ora non vi è alcun pericolo reale, nessuno vi attacca e nulla cade dall'alto. Il pericolo è solo nelle nostre teste - pensiamo a qualcosa di inquieto, ci rilassiamo con qualche tipo di pensieri inquietanti e cominciamo a sforzarci e ad essere nervosi.

Il fatto è che il nostro cervello semplicemente non sente la differenza tra ciò che sta accadendo nella realtà e l'esperienza mentale (mentale).

Cioè, tutti questi sintomi forti, spiacevoli e spaventosi possono facilmente causare pensieri (negativi) allarmanti che provocheranno alcune emozioni indesiderate e quelle, a loro volta, sintomi spiacevoli nel corpo. Questo è qualcosa che molte persone fanno costantemente, e poi, in aggiunta, hanno paura di questi sintomi naturali e arrivano persino alla PA (attacchi di panico) e al disturbo d'ansia.

Ora, penso, sarà difficile per te rendersene conto immediatamente, perché questo momento dell'interrelazione della psiche e del corpo richiede una spiegazione più dettagliata e profonda, ma questo sarà in altri articoli, e ora, così che tu possa lentamente cominciare a capire te stesso, io sono Di nuovo, propongo di imparare ad osservare te stesso, i tuoi pensieri e le tue emozioni.

Capire dove e cosa viene preso, come sorgono pensieri, emozioni e altre sensazioni correlate; cosa succede inconsciamente e ciò che influenziamo consapevolmente; quanto tutto dipende da noi e come i tuoi pensieri influenzano il tuo stato attuale.

Come sbarazzarsi dei pensieri ossessivi (stati) da soli?

Prima di tutto, devi capire che non puoi credere completamente a tutto ciò che ti viene in mente, e non puoi associare (identificare) te stesso, il tuo "Io" solo con i tuoi pensieri, perché non siamo i nostri pensieri. I nostri pensieri sono solo una parte di noi stessi. Sì, molto importante, intellettuale, necessario per noi, ma solo una parte di noi.

La logica (il pensiero) è il nostro principale alleato, è un grande strumento che ci è stato dato per natura, ma dobbiamo anche essere in grado di utilizzare correttamente questo strumento.

La maggior parte delle persone è sicura che TUTTI i nostri pensieri sono solo i nostri pensieri, siamo noi che li inventiamo e poi li riflettiamo.

Infatti, poiché alcuni pensieri sorgono nella nostra testa, allora questi, ovviamente, sono i nostri pensieri, ma a parte questo, sono in gran parte derivati ​​da vari fattori esterni ed interni.

Questo è ciò che possiamo sperimentare e quali pensieri ci vengono in mente ora, non dipendono solo da noi, che ci piaccia o no. Tutto ciò sarà direttamente correlato al nostro stato d'animo al momento (buono o cattivo) e sarà una conseguenza delle circostanze al di là della nostra esperienza e delle nostre passate esperienze.

Se avessimo altri atteggiamenti, uno stato d'animo diverso, un passato diverso, ad esempio, saremmo nati e ora vivremo in Africa, ci sarebbero pensieri completamente diversi.

Se non ci fosse stato nessun momento negativo in passato con noi, non ci sarebbe stata alcuna esperienza negativa, quindi non ci sarebbero stati pensieri ossessivi.

Quando associamo noi stessi, il nostro io solo con i nostri pensieri, quando siamo sicuri che i nostri pensieri sono SIAMO, allora non rimane altro che credere profondamente a tutto ciò che viene in mente, e infatti può venire a.

Inoltre, è molto importante rendersi conto che siamo in grado di osservare i nostri pensieri, commentarli, valutare, condannare e ignorare. Cioè, noi siamo ciò che può essere dall'attenzione al di fuori del pensiero, consapevole di noi stessi al di fuori dei nostri pensieri. E questo suggerisce che non siamo solo i nostri pensieri, siamo qualcosa di più - qualcosa che può essere chiamato un'anima o un qualche tipo di energia.

Questo è un punto molto importante per risolvere questo problema. Devi smettere di identificarti con i tuoi pensieri, smettere di credere che loro sono te, e quindi sarai in grado di vederli dal lato (distaccato).

Il nostro corpo ci parla tutto il tempo. Se solo ci prendessimo del tempo per ascoltare.

Se inizi ad osservare te stesso e i tuoi pensieri, noterai rapidamente il fatto che la maggior parte dei nostri pensieri nella nostra testa non sono altro che pensieri automatici, cioè sorgono inconsciamente da soli, senza il nostro desiderio e la nostra partecipazione.

E ciò che è più interessante, la maggior parte di questi pensieri si ripetono giorno dopo giorno. È 80-90% gli stessi pensieri solo in diverse varianti.

E questa non è solo la parola di qualcuno, è un fatto scientifico confermato, basato su numerosi studi. Infatti, ogni giorno spesso pensiamo e scorriamo la stessa cosa nella nostra testa. E tu stesso puoi rintracciarlo.

Il secondo passo, di cui ho brevemente scritto nell'articolo " Tensione nervosa "Non si può in alcun modo combattere pensieri ossessivi, resistere e cercare di sbarazzarsi di loro, sventolare e dimenticare.

Abbi cura di te: se ti sforzi molto a non pensare a qualcosa, allora ci pensi già.

Se ti sforzano di liberarti dei pensieri, di cambiare o in qualche modo di allontanarli, li supereranno sempre più e con insistenza.

Perché resistendo, tu stesso ti doti di una carica emotiva ancora maggiore e solo aumentare lo stress interno, iniziare a preoccuparsi e essere ancora più nervoso, che, a sua volta, intensifica i sintomi (sensazioni fisiche spiacevoli), che ho scritto sopra.

Pertanto, il punto chiave - non combattere con i pensieri, non cercare di distrarre in qualche modo te stesso e sbarazzarsi di. Così risparmierai molta energia che stai sprecando per combattere con loro, senza ricevere nulla in cambio.

Come fermare il dialogo interiore intrusivo, se non puoi combattere?

Nel momento in cui sei stato visitato da pensieri ossessivi, e ti rendi conto che questi pensieri non ti dicono qualcosa di veramente utile (utile) - è solo una volta alla volta, ripetutamente, come un disco rotto, un dialogo interno ripetitivo che hai è molto inquietante e non ha risolto il tuo problema fino ad ora - solo, imparzialmente, indifferentemente inizia a ignorare questi pensieri, non cercando di sbarazzartene.

Lascia che questi pensieri siano nella tua testa, permetti loro di essere e osservali. Guardali anche se ti spaventano.

In un altro modo, e forse sarebbe più corretto dire, senza impegnarsi in un dialogo con loro, senza analizzarli basta contemplarli, cercando gentilmente di non pensarci.

Non analizzare quali pensieri ossessivi ti dicono, basta guardarli senza scavare nella loro essenza. Ricorda sempre che questi sono solo pensieri ordinari a cui non devi credere, e non sei affatto obbligato a fare ciò che dicono.

Non evitare sensazioni

Osserva anche le emozioni e le sensazioni emergenti nel corpo che scatenano questi pensieri, anche se non sono molto piacevoli per te. Dai un'occhiata più da vicino e senti cosa, come e in che momento accade. Questo ti darà una comprensione del perché i tuoi sintomi spiacevoli si verificano e perché ad un certo punto inizi a sentirti peggio.

Proprio come con i pensieri, non cercare di liberarti di queste sensazioni, cedere a loro, anche se per un po 'di tempo andrà male. Ricorda che questi sono sintomi completamente naturali, anche se dolorosi, e hanno una base. Durante la guerra, la gente e non così preoccupata, e dopo una vita lunga e sana.

Queste sensazioni devono essere accettate e vissute fino alla fine. E gradualmente, dentro di te, ad un livello più profondo della nostra coscienza (nell'inconscio), si verificherà la trasformazione di queste sensazioni, e si indeboliranno fino a quando non smetteranno completamente di disturbarti. Leggi di più sulle sensazioni in questo articolo.

Senza lottare con i processi interni, puoi tranquillamente concentrarti sulla respirazione, renderla un po 'più profonda e più lenta, accelererà il recupero del corpo (leggi di più sulla respirazione corretta qui).

Presta attenzione al mondo che ci circonda, alle persone e alla natura: tutto ciò che ti circonda. Considera la trama di varie cose, ascolta i suoni e, mentre fai un po 'di lavoro, rivolgi tutta l'attenzione a questa materia, cioè, con piena attenzione, immergiti nella vita reale.

Agendo in questo modo, non è necessario fare tutto nella sequenza che ho descritto, fare ciò che ora fai, la cosa principale è osservare coscientemente e attentamente ogni cosa.

Se i pensieri tornano, lasciali essere, ma senza analisi mentale e lotta dalla tua parte.

La tua indifferenza e il tuo atteggiamento calmo senza una lotta per questi pensieri ridurranno in modo significativo o addirittura li priveranno della loro carica emotiva. Con la pratica, tu stesso capirai.

Non affrettare le cose, lasciare che tutto vada nel suo corso naturale, come dovrebbe andare. E questi stessi pensieri devono andare. E parti senza conseguenze o senza conseguenze gravi per te. Risulterà in modo che con calma e dolcezza, da qualche parte impercettibilmente per te stesso, si rivolgerà naturalmente a qualcos'altro.

Imparando a non lottare con i pensieri, impari a vivere quando questi pensieri sono e quando non lo sono. Non ci sono pensieri fastidiosi - bene, ma se c'è, è anche normale.

A poco a poco, con un cambiamento nel tuo atteggiamento nei loro confronti, cesserai di avere paura dell'aspetto di qualsiasi pensiero, perché ti rendi conto che puoi vivere in pace senza paura e senza essere tormentato da loro. E questi pensieri nella mia testa diventeranno sempre meno, perché, senza scappare da loro, senza dotarli di forza, perderanno la loro urgenza e da soli cominceranno a scomparire.

Disputa con pensieri ossessivi e cerca una soluzione logica

Accade così che tu stia cercando di sbarazzarti dei pensieri costantemente superanti, ossessivi, alla ricerca di alcuni pensieri o soluzioni mentali che ti calmino.

Stai pensando intensamente, magari litigando con te stesso o cercando di impressionare qualcosa, ma così facendo, rinforzi il problema solo dall'interno.

In una disputa con pensieri ossessivi, non provi nulla per te stesso, anche se riesci a trovare un pensiero che ti calma per un po ', presto torneranno pensieri ossessivi sotto forma di dubbi e ansie, e tutto inizierà in un cerchio.

Il tentativo di sostituire i pensieri o di convincere se stessi con stati ossessivi non funziona.

Stati ossessivi: possibili errori e avvertenze

Non contare su risultati rapidi. Potresti coltivare il tuo problema nel corso degli anni, e in pochi giorni cambiare il tuo atteggiamento nei pensieri, imparare ad osservarli in modo imparziale, senza cedere alla loro provocazione - sarà difficile, ma hai davvero bisogno di imparare. Alcuni dovranno superare una forte paura, soprattutto all'inizio, ma poi andrà meglio.

Qualcosa che puoi ottenere quasi immediatamente, e qualcuno si sentirà immediatamente meglio, altri avranno bisogno di tempo per sentire come succede, ma tutti, senza eccezione, avranno recessioni, i cosiddetti "tangenti" o "pendolo" quando le condizioni e il comportamento passati vengono restituiti. È importante non rimanere delusi, non fermarsi e continuare a praticare.

È molto dannoso parlare con qualcuno delle tue condizioni, di quello che stai vivendo, condividere e discutere le tue esperienze non con un professionista.

Questo può solo rovinare tutto. Primo, perché ricordi ancora una volta te stesso, la tua psiche, il tuo inconscio su ciò che ti sta accadendo e questo non contribuisce al recupero.

In secondo luogo, se quello a cui stai dicendo qualcosa, mostrando la tua iniziativa, inizia a chiedere: "Bene, come stai, è tutto normale? Stai già bene?" o "Non importa, è tutto sciocchezze" - con tali domande e parole il processo di recupero può essere semplicemente distrutto. Tu stesso puoi sentire ciò che senti nel momento in cui ti è stata detta la stessa cosa, dare un'occhiata più da vicino ai tuoi sentimenti interiori, stai chiaramente peggiorando, stai cominciando a sentirti male.

Pertanto, è molto importante escludere conversazioni su questo argomento con altre persone, ad eccezione del medico specialista. Quindi, senza parlare di ciò che stai attraversando, rimuoverai molti promemoria (messaggi interni) che sei presumibilmente malato, e smetti di sviluppare il tuo problema più a fondo.

Cercando di non lottare con pensieri ossessivi, li osservi, ma allo stesso tempo vuoi internamente e cerca di liberarti di loro, combatti con loro, cioè, in sostanza, si svolge la stessa lotta.

Pertanto, un passo iniziale molto importante qui sarà quello di catturare e registrare il desiderio stesso di liberarsi dai pensieri ossessivi. Non continuare su questo desiderio, ma sii consapevole di ciò dentro te stesso.

Non c'è bisogno di guardare avanti quando questi pensieri andranno via, e che non appariranno più.

Questo è impossibile, perché il ricordo non è ingannato, ma provocare amnesia, amici, bene, questo non è saggio. Se aspetti che alcuni dei tuoi pensieri scompaiano e non tornino più, stai già creando resistenza e lotta, il che significa che il problema rimarrà un problema e continuerai a soffermarti su di esso.

La chiave nella sua decisione non è che questi o simili pensieri non esisteranno più, ma nel tuo approccio corretto - nel cambiare gli atteggiamenti (percezioni) nei loro confronti. E poi semplicemente non avrai molto a che fare con ciò che a volte ti viene in mente.

Notate questo fatto, quando siete già immersi in un intruso dialogo interiore, o se avete una sorta di paura ossessiva, la logica del suono smette di funzionare completamente. Sembra che tu sia in grado di ricordare o pensare a qualcosa di giusto e necessario in questo momento, puoi dire parole sensate a te stesso, ma se li segui immediatamente non ha funzionato, allora la logica non viene più percepita, lo stato ossessivo impone testardamente il proprio. Anche rendendosi conto di tutta l'assurdità di questa ossessione (e molte persone capiscono), è impossibile liberarsene o con la forza della volontà o con la logica.

Osservazione deliberata imparziale (senza valutazione) senza analisi logica (perché in sostanza i pensieri ossessivi sono assurdi, e anche se in alcuni casi arrivano agli affari, ricordano e segnalano che sono necessarie alcune azioni pratiche problemi, non che questi pensieri debbano essere pensati), senza identificarti con questo stato (cioè, osservare tutto ciò che accade dentro di te: il processo del pensiero e le sensazioni dal lato, sei separato, lo stato ossessivo (pensieri e sensazioni) è separato) e naturale, delicatamente f, senza resistenza a questi pensieri, il passaggio (quando non stai provando in ogni modo in modo specifico, con la forza di volontà, per distrarre, dimenticare, ecc., cioè accettare tutto ciò che ti sta accadendo ora) è la giusta via d'uscita dalla situazione e naturale il processo di recupero (rilascio da stato ossessivo e pensieri), tranne che per la meditazione.

Se lo facessi inizialmente, allora non avresti questo problema ora.

Post scriptum Ricorda sempre In ogni caso, a prescindere da ciò che i pensieri ossessivi ti dicono, non ha senso approfondire ripetutamente e scorrere uno e cento volte.

Anche se una sorta di ossessione si rivela improvvisamente ragionevole e ti informa di una questione reale o di qualche problema reale, allora devi risolverlo in un modo pratico (con le azioni), non con i pensieri. Hai solo bisogno di fare ciò di cui hai bisogno; cosa ti dice il pensiero imponente, e allora non ci sarà motivo di preoccuparsi e pensarci.