Esercizi mimetici per pazienti colpiti da ictus

Restaura il sorriso

Immediatamente dopo un ictus, sarà difficile eseguire tutti gli esercizi facciali. Inizia lentamente, concentrandosi sulle condizioni del paziente. La pratica costante di fare esercizi è la chiave per ripristinare la mobilità.

  • Al primo stadio, prova a sorridere senza mostrare i denti. Quindi, sorridi, mostrando i denti. Esegui l'esercizio lentamente, spingendo le labbra consapevolmente in un sorriso.
  • Premere le labbra, come se volessi fare un bacio. Usa la stessa forza muscolare su entrambi i lati del viso. Ripeti questa sequenza fino a quando non viene restituita la piena mobilità.


Pronuncia di vocali

Più di un quarto di tutti i pazienti con ictus hanno problemi di linguaggio, le statistiche sono presentate secondo l'Istituto Nazionale dei Disturbi Neurologici.

  • Inizia con le vocali. È necessario pronunciare ogni suono vocale ad alta voce ogni giorno, questo aiuterà a ripristinare i muscoli intorno alle labbra e alla mascella. Allunga ogni vocale vocale, parlando lentamente per ottenere il suono giusto e il movimento delle labbra.


sopracciglia

Alza e abbassa le sopracciglia, mantenendo un ritmo lento e costante. Quindi, solleva le sopracciglia, trattiene per 10-15 secondi, abbassa le sopracciglia e ripeti l'esercizio più volte. Usa brevi allenamenti e fai l'esercizio più volte durante il giorno.

Esercizi per gli occhi sono un altro modo per i pazienti colpiti da ictus per migliorare le prestazioni dei muscoli del viso.

  • Apri gli occhi più largamente possibile, tienili aperti, chiudi e ripeti l'esercizio più volte.
  • Apri lentamente e chiudi gli occhi senza muovere le sopracciglia. Quindi, provare a chiudere lentamente l'occhio danneggiato senza spostare le sopracciglia verso il basso o le labbra verso l'alto.
  • Fare l'occhiolino è un esercizio efficace per il viso dopo un ictus. Prova ad ammiccare con un solo occhio, se possibile, impara a fare questo esercizio e poi alternare un occhiolino ad ogni occhio.

naso

Esercizi per il naso, arricciando il naso e annusando. Quindi, cerca di respirare le narici il più ampiamente possibile, mantieni questa posizione per alcuni secondi, quindi rilascia. Ripeti questi movimenti lentamente, più volte durante il giorno.

  • Alza le sopracciglia il più in alto possibile, quindi abbassati e rilassati.
  • Le sopracciglia corrugate, se è difficile, arricciare il naso e unire le sopracciglia.
  • Apri la bocca più larga che puoi e, pur restando in questa posizione, allungalo e rilassalo.
  • Sorridi il più largo possibile mantenendo le labbra chiuse.
  • Gonfia le guance e allungale il più possibile.
  • Borsellino le labbra, come se stesse facendo un bacio.
  • Allunga ogni vocale pronunciata, dicendo lentamente i suoni vocalici (A, I, U, ecc.) Il più a lungo possibile.
  • Attacca la lingua il più lontano possibile. Quindi, sposta la lingua a destra, a sinistra, in alto, verso il naso e verso il basso verso il mento.
  • Muovi la mascella inferiore verso il lato destro, il più lontano possibile, ma senza dolore, tieni premuto per 5 secondi.
  • Spostare la mascella inferiore sul lato sinistro, per quanto possibile, tenere premuto per 5 secondi.
  • Movimento alternativo della mascella da destra a sinistra e da sinistra a destra 5 volte in ogni direzione.
  • Muovi la mascella inferiore in un cerchio, facendo l'ampiezza massima, fino a quando non senti lo stretching, ma senza dolore. Ripeti 5 volte.


Esercizi per le labbra

  • Lip Injection: allunga le labbra in un sorriso. Tenere premuto per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbro sporgente: labbra spinose, come se si stesse per baciare. Tenere premuto per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbra Disegnare e protrusione: alternativamente sorridi e poi batti le labbra. Usa movimenti esagerati. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbra: apri la bocca più larga possibile e tienila per 5 secondi. Quindi chiudi la bocca, stringi le labbra strettamente insieme per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Raccogli le labbra e fai un bacio. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.
  • Disegnare le labbra in bocca, quindi rilasciare con un forte schiocco. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.
  • Chiudi i denti e prova a pronunciare questi suoni: "ba, bi, bu", esagerando il movimento delle labbra. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.


Esercizi per la lingua

Lingua: prendi un cucchiaio e tira fuori la lingua il più lontano possibile, fai l'esercizio di resistenza, solleva la lingua con la resistenza del cucchiaio. Tenere premuto per 2 secondi. Ripeti l'esercizio con la resistenza di abbassare la lingua. Ripeti 5 volte.

  • Lingua di movimento a destra a sinistra: tirare la lingua il più lontano possibile fino all'angolo della bocca. Tenere premuto per 5 secondi. Ripeti 5 volte. Ripeti per ciascun lato della bocca.
  • Apri la bocca e tira fuori la lingua. Assicurati che la lingua sia dall'esterno e non inclinata di lato. Mantenere questa posizione per due secondi. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Attacca la lingua e muovila lentamente da un angolo all'altro, sopra le labbra.
  • Attacca la lingua e puntala verso l'alto, verso il naso; tieni premuto per due secondi, poi rilassati. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Attacca la lingua e punta il mento verso il basso; tieni premuto per due secondi, poi rilassati. Ripeti l'esercizio 10 volte.
  • Muovi la lingua intorno alle labbra con un movimento circolare e toccando l'intero labbro superiore, gli angoli della bocca e del labbro inferiore; rilassarsi. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Sollevare la punta della lingua e toccare il labbro superiore, i denti superiori, la cresta dietro i denti e il palato duro. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.


Inspirare ed espirare, fare gli esercizi.

  • Gonfia le tue guance e premi il dito su una guancia, poi sull'altra, impedendo all'aria di fuoriuscire dalla bocca o dal naso. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Crea un suono "ssss", non permettendo all'aria di passare attraverso il tuo naso. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Se hai (armonica) pratica 5 minuti.
  • Gonfia palloncini, soffia nell'acqua attraverso una cannuccia, soffia bolle. Fai questi esercizi per 2 - 5 minuti 3 - 4 volte al giorno.

Esercizi dopo un ictus: istruzioni passo passo

La riabilitazione dopo un colpo a casa comporta esercizio fisico, esercizio fisico (terapia fisica), massaggio e terapia.

L'elenco degli esercizi di esercizio della terapia per l'ictus viene selezionato dal medico, in base alle condizioni del paziente, tuttavia, è possibile fornire un complesso di recupero esemplare, sicuro da eseguire a casa.

Circa i benefici della terapia fisica

La ginnastica dopo un colpo ha molte proprietà utili:

  • Vengono mostrati esercizi fisici per preservare la mobilità delle articolazioni e normalizzare il tono muscolare (con ictus, diminuisce la funzione motoria delle braccia e delle gambe).
  • Previene la formazione di piaghe da decubito nella zona dei piedi, nella parte posteriore e in quei punti in cui la pressione è maggiore.
  • Aiuta a ripristinare il lavoro dei pennelli.
  • Aiuta ad alleviare i sintomi della paralisi ripristinando le funzioni degli arti e del corpo.
  • Elimina ipertonicità dei muscoli, normalizzando il lavoro dei muscoli interessati.

Esercizi dopo un ictus sono mostrati a persone che hanno sofferto di questa terribile malattia.

Istruttore LFK Strelnikov Alexander Alexandrovich

Lezione online con un istruttore SKYPE

Assistenza nell'allenamento con un simulatore a casa

Il riabilitatore Levchuk Sergey Vyacheslavovich

I nostri lettori raccomandano!

Un nuovo strumento per la riabilitazione e la prevenzione dell'ictus, che ha un'efficacia sorprendentemente elevata: il tè monastico. Il tè monastico aiuta davvero ad affrontare le conseguenze di un ictus. Inoltre, il tè mantiene normale la pressione sanguigna.

Attività preparatorie

Prima di applicare i mezzi di terapia fisica, è necessario preparare il paziente.

Come si fa:

  • È necessario cambiare costantemente la posizione del paziente costretto a letto (ogni 2-3 ore). Tali attività sono necessarie per prevenire la stasi del sangue.
  • Quindi, con la stessa periodicità, vale la pena fare esercizi passivi: fare movimenti con l'aiuto esterno. Questa tecnica ti consente di alleviare la tensione muscolare.
  • Dopo di ciò, aggiungi esercizi di respirazione. Normalizzano lo scambio di gas, migliorano la funzione muscolare.
  • Alla fine, passano ai carichi fisici del tipo attivo. Questo include camminare dopo un ictus. Offrono un'opportunità per tornare alla forma normale e ridurre al minimo la probabilità di ricadute successive della malattia.

La riabilitazione complessa è pianificata in modo che la terapia fisica dopo un ictus fosse il punto finale dell'evento. È mostrato solo con la stabilizzazione del paziente.

La sovrallenamento è severamente vietato. Che l'effetto è stato notato, e gli effetti erano assenti, gli allenamenti iniziano con 1-2 approcci. Quindi aumenta il numero.

Obiettivi della ricarica terapeutica

Una serie di esercizi per l'ictus è progettata per raggiungere diversi obiettivi:

  • Prevenire la formazione di piaghe da decubito.
  • Prevenire lo sviluppo di polmonite congestizia.
  • Rimuovere lo spasmo dei lati sinistro e destro del corpo durante i colpi.
  • Fermare lo sviluppo di insufficienza cardiaca, così come prevenire l'atrofia dei muscoli interessati.

Nei casi più gravi, una persona deve letteralmente imparare nuovamente a camminare, usare elettrodomestici e self-service. La risoluzione di questi compiti è progettata per aiutare l'esercizio della terapia dopo un ictus a casa.

Carichi passivi

Prima di eseguire una serie di esercizi passivi, il paziente mostra di eseguire il massaggio. In breve, è condotto sulla base dei seguenti principi:

  • Ha un impatto fisico con leggeri movimenti circolari.
  • Il massaggio viene effettuato a partire dalle parti superiori (testa, area del colletto). Quindi vai in piedi.
  • L'impatto sul retro viene effettuato con movimenti di tapping.
  • I muscoli pettorali sono colpiti, a partire dal centro del petto e spostandosi verso le ascelle.
  • Mani e piedi sono massaggiati in questa sequenza. Mani: spalle, avambracci, polsi, dita. Gambe: glutei, cosce, gambe, piedi e dita dei piedi.
  • Il massaggio inizia dal lato sano (sinistra, se la destra è interessata e viceversa).

Dopo il massaggio è possibile iniziare la terapia fisica a casa.

esercizi:

  • Prendi un oggetto arrotondato, mettilo nella mano del paziente. Aiuta a tenere l'oggetto nelle tue mani. Tali esercizi per le capacità motorie delle mani dovrebbero essere eseguiti più spesso, contribuiranno a ripristinare il lavoro della mano e delle dita.
  • Piegare e raddrizzare le gambe. È necessario fare movimenti in modo che l'arto si raddrizzasse, essendo andato sulla superficie del letto. Anche negli esercizi passivi, la partecipazione del paziente è importante.
  • Stringere e aprire le dita della mano interessata.
  • Alzare e abbassare le mani (il movimento cade sulla spalla).

C'è un altro esercizio del tipo passivo. La gamba o il braccio dovrebbero essere appesi su un asciugamano o una benda elastica. Ora è necessario effettuare movimenti rotazionali e spostare l'arto a destra e a sinistra.

Gli esercizi passivi per il recupero dopo un ictus sono progettati per preparare il paziente a un esercizio completo. Vengono eseguiti 2-3 volte al giorno (inizialmente 2, poi 3). Durata: circa mezz'ora

Allenamento mentale

Il trattamento dopo ictus emorragico (e "fratello" ischemico) deve essere completo e sistematico. Pertanto, non fare a meno dello sforzo mentale. Aiutano a ripristinare i neuroni danneggiati, allenano la memoria e ripristinano il normale processo di pensiero. I pazienti sviluppano afasia dopo un ictus. Gli esercizi mentali per l'ictus aiutano a normalizzare le funzioni vocali.

Striking storia di recupero da ictus Leggi di più.

Attività fisica attiva

Esercizi in posizione prona

Per iniziare le lezioni nel periodo acuto.

  • Tenere la mano dietro l'oggetto remoto situato dietro (il retro del letto funzionerà). Sul conto "uno", "tira su", raddrizzando le gambe e le braccia il più possibile. Quindi tornare alla posizione originale.
  • Con uno sforzo per raddrizzare la mano colpita, iniziando con le dita, quindi spostando le mani e gli avambracci. Con l'aiuto di una stecca e una benda elastica, fissa l'arto in una posizione simile per mezz'ora. Questo esercizio ti permette di ripristinare la funzione delle mani dopo un colpo.
  • "Skimming". Eseguito con impegno. Distesi sul letto, stanno alternativamente cercando di piegare le ginocchia in modo che i piedi non escano dalla superficie del letto. Viene eseguito 8-12 volte.
  • Girare gira la testa verso sinistra e destra. L'esercizio fisico è necessario per alleviare l'ipertonicità dei muscoli del collo.
  • Mentire esattamente. Mani alle giunture. Il corpo è rilassato. Secondo il conto "uno", piega il braccio destro al gomito, fissalo in quella posizione per un secondo o due. Quindi abbassa l'arto sul letto. Su un punteggio di "due", piega l'altro braccio. Oltre agli esercizi di cui sopra per le mani, puoi eseguire la sua versione complicata. Sospendere l'estremità con una benda ed eseguire tutti i tipi di movimenti: flessione, estensione, movimento rotatorio.
  • Piega le dita in un pugno e raddrizza la schiena. Dopo un ictus, la funzione delle mani si deteriora drammaticamente. Così le abilità motorie fini verranno ripristinate e gradualmente le dita torneranno alla normalità. Per ripristinare le caratteristiche di potenza, è possibile utilizzare un espansore ad anello.

La terapia fisica specifica per l'ipertensione e l'ictus deve essere eseguita con molta cautela. Tuttavia, l'esecuzione di questi esercizi è consentita nel periodo acuto della malattia. Sono adatti, anche per le persone con disabilità.

Complessi da una posizione seduta

Per il trattamento fatto ricorso a classi alla fine del periodo affilato. La terapia di esercizi complessi per il trattamento dell'ictus include i seguenti carichi utili:

  • Siediti esattamente. Si consiglia di utilizzare una sedia con schienale. Secondo il racconto "uno", fai un respiro e porta le scapole dietro la schiena. Sul punteggio "due" tornare alla posizione originale. Questo carico è progettato per sviluppare i muscoli della cintura della spalla.
  • Movimenti della testa rotazionale 8-10 volte in ogni direzione. Durante l'esecuzione è importante rispettare le precauzioni di sicurezza: la lussazione o la frattura delle vertebre cervicali è possibile, i movimenti sono lenti e lisci. Il carico è considerato parte della ginnastica vestibolare.
  • Prendi il gambo da una pala o altro bastone simile. Mettilo perpendicolare al pavimento per formare un fulcro. Ora devi prendere il "guscio" con entrambe le mani. Affidandosi a un bastone per fare movimenti oscillanti avanti e indietro, aumentando gradualmente l'ampiezza. La respirazione è uniforme, non può essere abbattuta. Dopo un colpo, questo carico è progettato per rimuovere il tono muscolare in eccesso della schiena.
  • Per flettere e allungare le dita.
  • Siediti sulla sedia. Cerca di piegarti lentamente indietro, riducendo le scapole e muovendo le braccia e la testa indietro. "Bloccato" in una posizione piegata per 2-3 secondi.
  • Prendi una posizione seduta sul letto. Le gambe dovrebbero pendere liberamente. Oscillare gli arti inferiori. Dovrebbe iniziare a passo lento, aumentando gradualmente la forza. La terapia di esercizio simile dopo un ictus è necessaria per lo sviluppo degli arti inferiori.

Complessi da una posizione eretta

Questi esercizi sono ideali per il cuore e i vasi sanguigni, ma dovrebbero essere eseguiti nelle fasi successive della riabilitazione, a causa della sua complessità per il paziente dopo ictus ischemico.

  • Stai dritto. Gambe a livello della spalla. Per tale terapia di esercizio (ginnastica medica) è necessario un fulcro sotto forma di schienale di una sedia o qualcosa di simile. Secondo il conto "uno" per alzare la gamba, metterlo su una sedia. Ritorna alla posizione originale. Su un punteggio di "due", solleva l'altra gamba. Esegui 3-6 volte.
  • Secondo il conto "uno", gli arti superiori sono sollevati lentamente sopra la testa. Rimani in questa posizione. Sul conteggio di "due" rinunciare. L'aumento è effettuato sull'inalazione, abbassando le mani - sull'espirazione. Tale terapia di esercizio in violazione della circolazione cerebrale è necessaria per lo sviluppo delle mani dopo un ictus e la normalizzazione della respirazione.
  • Passi falsi Gambe a livello della spalla. Sull'account "uno", spingere il piede in avanti, fare un passo falso, sul conto "due", riportare l'arto indietro e sul "tre" tornare alla posizione di partenza. Ripeti 5-7 volte per ogni arto, iniziando con uno sano.
  • Raccogli una pallina da tennis o un altro oggetto arrotondato. Lanciatelo di mano in mano. La ginnastica terapeutica di questo tipo in ictus aiuta a ripristinare la coordinazione. È meglio se un tale carico verrà eseguito insieme ad un assistente.
  • Sorseggiando. È necessario stare in piedi e alzarsi con le mani, come se volessero raggiungere il soffitto.
  • Camminare in un posto (30 secondi-1 minuto).
  • Alzati Le mani sulla cintura Girare a destra, diluire gli arti superiori. Ripeti l'altro modo.
  • Fare uno squat. Questo esercizio fisico per l'ictus ischemico deve essere eseguito con cautela, perché aumenta la pressione sanguigna.
  • Alzati Le mani sulla cintura Inclinare a sinistra ea destra.
  • Pranza i piedi per primi.
  • Gambe a livello della spalla. Alza la gamba destra. Fai arto circolare. Ripeti lo stesso con l'altra gamba.

Questi esercizi dopo un ictus possono essere eseguiti a casa, ma è meglio se le lezioni si svolgono sotto la supervisione di un medico, soprattutto se la terapia di esercizio è prescritta per le malattie croniche del sistema cardiovascolare.

Complesso oculare

Esercizi di fisioterapia sono anche indicati per ripristinare le funzioni oculomotorie con paresi di nervi e muscoli.

Il complesso include i seguenti movimenti:

  • A destra ea sinistra.
  • Su e giù
  • "Otto".
  • Compressione intensiva delle palpebre
  • Cerchi (prima in senso orario, quindi in senso antiorario).
  • Lampeggiante frequente

Carichi a mano

Dopo una lesione cerebrale, le mani sono le prime a soffrire. Per ripristinare la funzione motoria mostra una serie di esercizi dopo un colpo.

Tra loro ci sono:

  • Spremere le dita, seguito da un riavvolgimento.
  • Arti dello swing liberi (esercizi, come il "mulino" o "forbici" in posizione eretta).
  • Movimento pennelli in cerchio.
  • Piegamento delle braccia nelle articolazioni del gomito, seguito dall'estensione.
  • Il carico sulle articolazioni della spalla (su e giù).

Carichi di gambe

Una serie di esercizi dopo un tratto per le gambe include:

  • Flessione ed estensione delle dita dei piedi.
  • Abduzione delle gambe (i movimenti iniziano con le articolazioni dell'anca).
  • Tirando le calze a te stesso.
  • Estensione della flessione degli arti inferiori nelle ginocchia.

L'esercizio di questi esercizi fisici non è controindicato nelle malattie cardiovascolari.

Complesso di articolazione

I seguenti complessi di esercizi di logopedia sono raccomandati:

Complesso 1

  • Tirando la lingua in avanti. In questo caso, l'ampiezza del movimento dovrebbe essere massima.
  • Tintinnio con la lingua (le percussioni si muovono su e giù).
  • Labbra pieghevoli in un tubo.
  • Mordere alternativamente le labbra superiori e inferiori.

È anche necessario leccare le labbra con l'ampiezza più alta possibile, prima in senso orario, poi in senso antiorario.

Complesso 2

  • Sorridi, tieni un sorriso sulla faccia per 5-10 secondi.
  • Prova a far scorrere la lingua in un tubo.
  • Esegui movimenti circolari con la lingua fuori.
  • Pronuncia l'alfabeto in ordine.
  • Dì parole semplici (mamma, papà, ecc.).
  • Parla parole difficili e scioglilingua (durante il periodo tardivo di riabilitazione).

Questi esercizi sono più efficaci per ripristinare la parola dopo un ictus cerebrale. La logopedia consiglia di eseguire questi complessi 2-3 volte al giorno per 15-30 minuti.

Esercizi di respirazione

Gli esercizi difficili sono controindicati, poiché il rischio di pressione arteriosa è elevato. L'essenza dell'unico carico ammissibile consiste nel fare respiri ed esalazioni ritmiche, modificare la frequenza dei movimenti respiratori, l'alternanza della respirazione addominale con il torace. Un tale esercizio di respirazione con un colpo cerebrale nutre le cellule con ossigeno e ripristina il normale scambio gassoso. L'inflazione di palloncini è possibile.

formatori

I simulatori per la riabilitazione dopo un ictus rendono il processo di recupero più veloce ed efficace.

Gli esercizi dopo un ictus includono:

  • Esercizio bici. La cyclette aiuta a ripristinare rapidamente la funzione motoria persa, allena delicatamente il sistema cardiovascolare, prevenendo il ripetersi dell'ischemia acuta delle strutture cerebrali. Il compito della cyclette non è limitato a questo. Contribuisce al miglioramento generale del corpo attraverso un efficace esercizio aerobico.
  • Mini-simulatori per arti. Un simulatore per una mano dopo un colpo chiamato "Bud". La macchina ginnica per le gambe - "Sharp".
  • Verticalizzatore. Adatto per la ginnastica vestibolare. Dà al corpo una posizione verticale, permettendoti di prepararti per il "montante".
  • Simulatori "attivi-passivi". Senza di loro, non può fare se si tratta di ripristinare gli arti colpiti.
  • Simulatore Lokomat. Al suo centro, è un esoscheletro che insegna al paziente a camminare di nuovo, facilitando il processo di movimento.
  • Camminatori dopo un ictus. Doveva imparare a camminare di nuovo. Il loro uso è dimostrato in violazione delle funzioni degli arti inferiori. Sul meccanismo di azione sono simili alla cyclette e Lokomat.

I simulatori per ripristinare le funzioni vitali dopo un ictus sono diversi e devono essere selezionati da un medico.

Esercizi dopo un ictus a casa

Una malattia così grave come un ictus si verifica quando la circolazione del sangue nel cervello viene disturbata e le cellule nervose muoiono.

Come risultato di questo processo nel corpo umano fallisce, le funzioni di vari organi e sistemi sono disturbate. Ad esempio, una persona può sperimentare la paralisi, può perdere la vista o l'udito e compariranno i difetti del linguaggio.

Il trattamento delle conseguenze di un ictus deve essere trattato con piena responsabilità, perché il risultato finale dipenderà dalla pazienza, determinazione e forza di volontà del paziente e dei suoi parenti.

Avendo un percorso difficile, dal reparto di rianimazione, neurologia, riabilitazione ospedaliera, una persona finalmente torna a casa. Qui è importante non iniziare il trattamento, fare esercizi speciali per ottenere risultati eccellenti.

Oggi imparerai come esercitare dopo un ictus a casa.

Un approccio integrato al recupero dopo un ictus

Durante il periodo di riabilitazione dopo aver subito una violazione della circolazione cerebrale, è molto importante eseguire una serie di esercizi per l'ictus (terapia fisica). Dovrebbe includere:

  1. Massaggi.
  2. Ginnastica mentale - eseguire ginnastica mentale.
  3. Esercizi per ripristinare la parola.
  4. Esercizi per l'articolazione.
  5. Ginnastica per sviluppare arti.
  6. Esercizi di respirazione

L'effetto della terapia fisica (terapia fisica) sul paziente

È impossibile sottovalutare l'impatto degli esercizi ginnici eseguiti a casa dopo un ictus. L'effetto della terapia fisica sul corpo umano è finalizzato a:

  1. Regola la tua respirazione.
  2. Rafforza i muscoli delle braccia, delle gambe e del busto.
  3. Restituisce la precisione dei movimenti.
  4. Toglie il tono muscolare, rilassa gli arti.
  5. Aumentare l'afflusso di sangue ai tessuti.
  6. Per migliorare il lavoro del sistema cardiovascolare, tutti gli organi.
  7. Per stabilire uno stato emotivo.
  8. Adattare il paziente alla società, restituirlo a una vita piena.

A seconda di quale parte del cervello ha sofferto, vengono anche selezionati esercizi speciali.

Se l'emisfero sinistro del cervello è interessato, la persona può sperimentare la paralisi, compaiono problemi con la percezione dello spazio. Una persona inizia ad agire rapidamente, la sua memoria motoria è disturbata.

Se l'emisfero destro è stato colpito, allora la persona ha problemi con la parola, c'è una carenza di memoria linguistica e la reazione e il comportamento rallentano.

L'efficacia e la velocità del periodo di recupero dopo un ictus dipendono in larga misura dal paziente. Se crede in se stesso, soddisfa chiaramente le raccomandazioni del medico, quindi ha una possibilità di recupero al 100%.

Misure per ripristinare il corpo dopo un ictus

Affinché le conseguenze di questa grave malattia possano essere eliminate al più presto, è necessario seguire una serie di misure:

  1. Cambiamento obbligatorio di posizione del paziente, se è ancora in stato supino. Ogni 2 ore una persona deve essere girata da un lato all'altro per evitare la stasi del sangue, così come le piaghe da decubito.
  2. Ginnastica passiva - dovrebbe essere effettuata con l'aiuto di parenti del paziente o dell'infermiere.
  3. Ginnastica respiratoria - movimenti alternati con input ed espirazione aumentano il flusso di ossigeno al cervello.
  4. Carichi attivi, quando il paziente inizia a salire indipendentemente dal letto, muoversi.

Il supporto dei propri cari è molto importante nel periodo di recupero dopo un ictus. I parenti dovrebbero aiutare il paziente, lodarlo per i suoi successi e aiutarlo con compiti semplici.

Ginnastica per gli occhi

Pochi hanno sentito una frase come un colpo d'occhio. Questa malattia è caratterizzata dal distacco della retina, dall'ostruzione delle arterie e dalla paralisi.

In un colpo di occhio, il paziente ha uno strabismo, gli occhi sporgenti, la scissione dell'occhio, il tremito degli occhi e lo spasmo delle età sono osservati.

Per ripristinare la vista dopo un colpo di occhio, è necessario condurre la ginnastica visiva quotidiana.

Esercizi per ripristinare la visione possono essere:

  1. Il movimento degli occhi è lasciato, poi a destra, e anche su e giù.
  2. Movimento circolare degli occhi in senso orario, quindi contro di esso.
  3. Ridurre gli occhi al centro del naso.
  4. Spremitura intensiva e distacco delle palpebre ad alta velocità.

Esercizi mimetici

Molto spesso dopo un ictus, il paziente ha problemi con le espressioni facciali: il volto è distorto, la mobilità del lato destro o sinistro peggiora, si osserva distorsione della fisionomia, il processo di deglutizione viene disturbato.

L'effetto degli esercizi per il viso dopo un ictus è finalizzato all'eliminazione dell'asimmetria del viso, al ripristino di un sorriso, al rafforzamento dei muscoli del viso.

A seconda del luogo di lesione, gli esercizi mimici possono essere come segue:

Per le guance: alternativamente sorridi con l'uno o l'altro angolo della bocca. Gonfiare e ritrarre le guance.

Per le palpebre: apri bene gli occhi, guarda un punto davanti a te per 3 secondi. Strizza l'occhio in modo alternato.

Per le labbra: allungare le labbra in un sorriso, un ritardo in questo stato per 5 secondi. Protrusione delle labbra, imitazione di un bacio. L'ampia apertura della bocca, tenendola in questo stato per diversi secondi. Tirando le labbra in bocca, rilasciandole con uno schiocco.

Recupero vocale

La ginnastica post-articolazione deve essere iniziata dopo un ictus non appena le condizioni di una persona si sono stabilizzate.

È necessario essere preparati al fatto che il recupero del linguaggio richiederà più tempo della normalizzazione dell'attività motoria (in media ci vogliono 6 anni).

Gli esercizi più popolari per ripristinare la parola dopo un ictus sono: conversazione, conversazioni regolari con persone di tua proprietà, lettura ad alta voce.

Per eliminare i difetti di pronuncia che sono sorti dopo un ictus, è necessario eseguire i seguenti esercizi:

  1. Rilassati alternativamente e tendi la lingua, falla fuori, tieni i denti.
  2. Tirare il tubulo labiale.
  3. Afferra il labbro inferiore con i denti, mordila, rilassati.
  4. Leccati le labbra in un modo, poi l'altro e poi in un cerchio.
  5. Scuota la lingua, toccala verso il cielo.
  6. Per cantare qualsiasi canzone, cantare, ripetere singole parole o anche i loro finali.
  7. Impara, prova a dire gli scioglilingua.

Sviluppo delle dita e delle mani dopo un ictus

Anche se la malattia non influisce sull'attività fisica, è comunque necessario fare esercizi per le mani e le dita. Gli arti superiori della ginnastica sviluppano buone capacità motorie e, a loro volta, stimolano l'attività cerebrale.

Considera una serie di esercizi semplici ma efficaci prescritti da un medico per qualsiasi forma di ictus:

  1. Strofinare le dita alternativamente per 20 secondi.
  2. Alzando un dito, facendoli in un movimento circolare lungo l'asse.
  3. Spostare ogni dito sul lato quando la mano poggia su una superficie dura.
  4. Spremere le dita in un pugno e aprirsi.
  5. Dita aperte
  6. La frizione delle mani nella serratura.
  7. Spremere una palla da massaggio, spostandola da una mano all'altra, massaggiando la superficie del palmo con essa.
  8. Ordinamento di piccoli oggetti, legatura dei lacci delle scarpe, raccolta di puzzle, pulsanti di annullamento, ecc.
  9. Accartocciare un foglio di carta sul tavolo.
  10. Eseguire "click", durante l'esercizio, è necessario utilizzare a turno tutte le dita.

Costruire un cubo di Rubik è un ottimo modo per migliorare non solo l'attività motoria delle mani, ma anche l'attività cerebrale.

Sviluppo delle gambe dopo un ictus. Passeggiata di recupero

La preparazione alla camminata dovrebbe iniziare dai primi giorni dopo l'ictus. In primo luogo, dovrebbe essere la ginnastica passiva (rotazione del piede, flessione del ginocchio ed estensione) con elementi di massaggio.

Quando il paziente è in grado di sedersi o camminare da solo, si raccomandano i seguenti esercizi ginnici:

  1. Lanciare una gamba sana sul paziente in posizione prona.
  2. Imitazione del ciclismo, ma alternativamente: prima devi fare un esercizio con una gamba sana e poi con un paziente.
  3. Alzare e abbassare il bacino in posizione supina con le gambe piegate alle ginocchia.
  4. Flettendo le gambe in posizione supina.
  5. Alzando e abbassando le gambe in posizione supina.
  6. Alzarsi da una sedia e accovacciarsi sopra.
  7. Pacing in atto.
  8. Il rapimento del piede dolorante al lato, la posizione - sdraiato
  9. Movimento rotatorio dei piedi sul peso, quando una gamba viene lanciata sull'altra.
  10. Esercizio "forbici", è necessario farlo in posizione prona.
  11. Passando dai talloni ai piedi in posizione seduta.

Una persona che è già sicura in piedi dopo un ictus, si muove più o meno normalmente, è molto utile eseguire esercizi aerobici: andare in piscina, fare escursioni, andare in bicicletta, ballare.

Raccomandazioni importanti

Per una corretta riabilitazione dopo un ictus è molto importante:

  1. Fare esercizi ginnici a tutta forza, non dispiacersi per se stessi, non abbreviare la durata o la frequenza di questo o quell'addestramento terapeutico.
  2. Fai ginnastica tutti i giorni.
  3. Prima della terapia fisica è necessario riscaldare la pelle per prevenire l'allungamento muscolare. Il massaggio a una persona malata dovrebbe essere fatto da qualcuno della famiglia o da un'infermiera.
  4. Aumentare gradualmente il carico.
  5. Monitorare la salute di una persona durante la fisioterapia: controlla il suo polso, la pressione, la respirazione.
  6. Non sovraccaricare. La ginnastica inizia con esercizi leggeri, includendo gradualmente tecniche più complesse.
  7. Prendi i medicinali prescritti dal medico. In combinazione con la terapia fisica, il processo di guarigione andrà più velocemente.
  8. Lodare il paziente per i suoi progressi.

Controindicazioni all'esercizio della terapia dopo un ictus

Ci sono casi in cui a un paziente è temporaneamente proibito fare ginnastica. La terapia fisica è controindicata in questi casi:

  1. Se un paziente ha un'instabilità mentale, è molto irritabile, aggressivo.
  2. Se una persona ha un secondo colpo.
  3. Se un paziente ha avuto crisi epilettiche o convulsioni.
  4. Se il paziente soffre anche di diabete, tubercolosi.
  5. Se durante l'esercizio una persona si lamenta di un mal di testa, debolezza. Quindi è necessario rivedere le tattiche degli esercizi o ridurne la durata o la frequenza.

Fare esercizi dopo un ictus a casa è possibile e necessario, perché il processo di recupero rapido dipende da questo.

Per raggiungere il successo nel trattamento domiciliare, è necessario, prima di tutto, ascoltare i consigli di un fisioterapista, l'automedicazione è inaccettabile.

La ginnastica terapeutica dovrebbe iniziare con esercizi leggeri, passando gradualmente a compiti più complessi.

Non dimenticare l'aspetto psicologico: le persone vicine devono necessariamente rimanere in contatto con il paziente, parlargli, lodarlo per i suoi successi.

Esercizi per il viso dopo un ictus

Esercizi mimetici per pazienti colpiti da ictus

Un ictus può causare la paralisi del nervo facciale o una perdita parziale del controllo muscolare dei muscoli facciali. Questi effetti di un ictus rendono difficile o impossibile parlare, mangiare, esprimere emozioni e espressioni facciali generali. Esercizi speciali progettati includono la riqualificazione del sistema nervoso centrale e delle vie nervose, aiutando i pazienti colpiti da ictus a ripristinare o parzialmente a ottenere la mobilità dei muscoli facciali.

Esercizi separati per ripristinare i muscoli facciali

Restaura il sorriso

Immediatamente dopo un ictus, sarà difficile eseguire tutti gli esercizi facciali. Inizia lentamente, concentrandosi sulle condizioni del paziente. La pratica costante di fare esercizi è la chiave per ripristinare la mobilità.

  • Al primo stadio, prova a sorridere senza mostrare i denti. Quindi, sorridi, mostrando i denti. Esegui l'esercizio lentamente, spingendo le labbra consapevolmente in un sorriso.
  • Premere le labbra, come se volessi fare un bacio. Usa la stessa forza muscolare su entrambi i lati del viso. Ripeti questa sequenza fino a quando non viene restituita la piena mobilità.

Pronuncia di vocali

Più di un quarto di tutti i pazienti con ictus hanno problemi di linguaggio, le statistiche sono presentate secondo l'Istituto Nazionale dei Disturbi Neurologici.

  • Inizia con le vocali. È necessario pronunciare ogni suono vocale ad alta voce ogni giorno, questo aiuterà a ripristinare i muscoli intorno alle labbra e alla mascella. Allunga ogni vocale vocale, parlando lentamente per ottenere il suono giusto e il movimento delle labbra.

Alza e abbassa le sopracciglia, mantenendo un ritmo lento e costante. Quindi, solleva le sopracciglia, trattiene per 10-15 secondi, abbassa le sopracciglia e ripeti l'esercizio più volte. Usa brevi allenamenti e fai l'esercizio più volte durante il giorno.

Esercizi per gli occhi sono un altro modo per i pazienti colpiti da ictus per migliorare le prestazioni dei muscoli del viso.

  • Apri gli occhi più largamente possibile, tienili aperti, chiudi e ripeti l'esercizio più volte.
  • Apri lentamente e chiudi gli occhi senza muovere le sopracciglia. Quindi, provare a chiudere lentamente l'occhio danneggiato senza spostare le sopracciglia verso il basso o le labbra verso l'alto.
  • Fare l'occhiolino è un esercizio efficace per il viso dopo un ictus. Prova ad ammiccare con un solo occhio, se possibile, impara a fare questo esercizio e poi alternare un occhiolino ad ogni occhio.

Esercizi per il naso, arricciando il naso e annusando. Quindi, cerca di respirare le narici il più ampiamente possibile, mantieni questa posizione per alcuni secondi, quindi rilascia. Ripeti questi movimenti lentamente, più volte durante il giorno.

Esercizi generali di stretching e miglioramento dei muscoli facciali:

  • Alza le sopracciglia il più in alto possibile, quindi abbassati e rilassati.
  • Le sopracciglia corrugate, se è difficile, arricciare il naso e unire le sopracciglia.
  • Apri la bocca più larga che puoi e, pur restando in questa posizione, allungalo e rilassalo.
  • Sorridi il più largo possibile mantenendo le labbra chiuse.
  • Gonfia le guance e allungale il più possibile.
  • Borsellino le labbra, come se stesse facendo un bacio.
  • Allunga ogni vocale pronunciata, dicendo lentamente i suoni vocalici (A, I, U, ecc.) Il più a lungo possibile.
  • Attacca la lingua il più lontano possibile. Quindi, sposta la lingua a destra, a sinistra, in alto, verso il naso e verso il basso verso il mento.
  • Muovi la mascella inferiore verso il lato destro, il più lontano possibile, ma senza dolore, tieni premuto per 5 secondi.
  • Spostare la mascella inferiore sul lato sinistro, per quanto possibile, tenere premuto per 5 secondi.
  • Movimento alternativo della mascella da destra a sinistra e da sinistra a destra 5 volte in ogni direzione.
  • Muovi la mascella inferiore in un cerchio, facendo l'ampiezza massima, fino a quando non senti lo stretching, ma senza dolore. Ripeti 5 volte.

Esercizi per le labbra

  • Lip Injection: allunga le labbra in un sorriso. Tenere premuto per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbro sporgente: labbra spinose, come se si stesse per baciare. Tenere premuto per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbra Disegnare e protrusione: alternativamente sorridi e poi batti le labbra. Usa movimenti esagerati. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Labbra: apri la bocca più larga possibile e tienila per 5 secondi. Quindi chiudi la bocca, stringi le labbra strettamente insieme per 5 secondi. Rilassati e ripeti l'esercizio 5 volte.
  • Raccogli le labbra e fai un bacio. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.
  • Disegnare le labbra in bocca, quindi rilasciare con un forte schiocco. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.
  • Chiudi i denti e prova a pronunciare questi suoni: "ba, bi, bu", esagerando il movimento delle labbra. L'esercizio viene eseguito lentamente 10 volte.

Esercizi per la lingua

Lingua: prendi un cucchiaio e tira fuori la lingua il più lontano possibile, fai l'esercizio di resistenza, solleva la lingua con la resistenza del cucchiaio. Tenere premuto per 2 secondi. Ripeti l'esercizio con la resistenza di abbassare la lingua. Ripeti 5 volte.

  • Lingua di movimento a destra a sinistra: tirare la lingua il più lontano possibile fino all'angolo della bocca. Tenere premuto per 5 secondi. Ripeti 5 volte. Ripeti per ciascun lato della bocca.
  • Apri la bocca e tira fuori la lingua. Assicurati che la lingua sia dall'esterno e non inclinata di lato. Mantenere questa posizione per due secondi. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Attacca la lingua e muovila lentamente da un angolo all'altro, sopra le labbra.
  • Attacca la lingua e puntala verso l'alto, verso il naso; tieni premuto per due secondi, poi rilassati. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Attacca la lingua e punta il mento verso il basso; tieni premuto per due secondi, poi rilassati. Ripeti l'esercizio 10 volte.
  • Muovi la lingua intorno alle labbra con un movimento circolare e toccando l'intero labbro superiore, gli angoli della bocca e del labbro inferiore; rilassarsi. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Sollevare la punta della lingua e toccare il labbro superiore, i denti superiori, la cresta dietro i denti e il palato duro. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.

Inspirare ed espirare, fare gli esercizi.

  • Gonfia le tue guance e premi il dito su una guancia, poi sull'altra, impedendo all'aria di fuoriuscire dalla bocca o dal naso. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Crea un suono "ssss", non permettendo all'aria di passare attraverso il tuo naso. Ripeti l'esercizio lentamente 10 volte.
  • Se hai (armonica) pratica 5 minuti.
  • Gonfia palloncini, soffia nell'acqua attraverso una cannuccia, soffia bolle. Fai questi esercizi per 2 - 5 minuti 3 - 4 volte al giorno.

Attenzione! Consultare il proprio medico, alcuni esercizi possono essere difficili da eseguire nella prima fase della riabilitazione. La selezione degli esercizi, così come il numero di ripetizioni e il carico totale durante l'esecuzione degli esercizi sono individuali.

Svolgimento di ginnastica medica attiva con brainstorming

Dopo un colpo di quasi ogni tipo, la gravità, la condizione tipica della vittima è lo sviluppo di paresi o paralisi negli arti, in altre parole, nessun movimento nelle parti del corpo interessate. Di solito, questa condizione è causata da un'eccessiva tensione del tessuto muscolare e si chiama aumento del tono muscolare o della spasticità muscolare.

Esercizi per sviluppare muscoli e articolazioni interessati

Quando si cerca di raddrizzare un arto, che è in uno stato di cosiddetta paresi spastica dopo un ictus, si può avere l'impressione che la vittima resista coscientemente a non voler farlo. In realtà, questo non è certo il caso - il paziente, che sta cercando con tutte le sue forze di aiutarti, durante questo periodo è improbabile che sia in grado di farlo.

Al fine di ripristinare completamente le funzioni perse, il ferito dopo un ictus richiede una riabilitazione completa, spesso a lungo termine, fisioterapia, comprese le esercitazioni appositamente selezionate dai medici, che sviluppano i muscoli e le articolazioni interessati. L'importanza e l'importanza di un regolare esercizio fisico, sia in regime di degenza che a casa, è incredibilmente alta. La terapia fisica condotta correttamente consente di:

  • Stimolare il ripristino delle funzioni di movimento.
  • Normalizza il flusso sanguigno a tessuti e muscoli.
  • Stimolare il movimento linfatico.
  • Evitare lo sviluppo di contratture.
  • Fai in modo che la riabilitazione post-ictus sia il più veloce possibile.

La ginnastica restitutiva primaria del tipo passivo può iniziare dalle prime settimane dopo un ictus. Questo tipo di ginnastica terapeutica, dovrebbe gradualmente aumentare il carico sui muscoli, e poi, senza problemi, andare in un carico chiamato - ginnastica terapeutica attiva.

Quali sono gli scopi e gli obiettivi della terapia fisica attiva?

Come capisci, con il riposo a letto più severo, che è seguito dai pazienti dopo un ictus nelle prime due settimane di trattamento ospedaliero, la fisioterapia attiva non può essere condotta (i feriti semplicemente non possono spostarsi da soli). La ginnastica del tipo attivo può iniziare, solo quando il paziente diventa molto meglio, appaiono le prime, non sempre controllate, reazioni muscolari, ecc.

In questo caso, principalmente, la cosiddetta ginnastica con le dita può essere assegnata alle vittime di un ictus, il cui scopo principale è stimolare un ulteriore recupero delle reazioni motorie. L'obiettivo principale e lo scopo per cui vengono eseguiti ulteriori esercizi attivi per le mani o le gambe del paziente dopo un ictus è il desiderio di alleviare la tensione muscolare. Nel perseguire tali obiettivi, si raccomanda di eseguire qualsiasi esercizio di riabilitazione, sia per braccia che per gambe, solo dopo le procedure di fisioterapia e il massaggio prescritto da un medico.

Si noti che i primi esercizi attivi, così come la ginnastica passiva precedentemente eseguita dopo la patologia da ictus, possono essere eseguiti in posizione prona nel letto. In futuro, nella fase successiva, al paziente verranno offerti esercizi attivi per braccia e gambe, che aiuteranno a dominare la posizione seduta completa.

La riabilitazione delle vittime di ictus è un processo abbastanza lungo, spesso incredibilmente difficile, il cui obiettivo è quello di massimizzare il recupero delle funzioni motorie perse nel più breve tempo possibile.

Ma, sfortunatamente, accade spesso che i pazienti, essendo a casa, siano ancora in grado di eseguire esercizi attivi solo in posizione seduta. Tuttavia, anche in questi casi, non bisogna disperare. È necessario raccogliere tutta la forza di volontà, continuare a svolgere esercizi in ospedale per gambe o braccia a casa.

Soggetta ad un atteggiamento positivo e al massimo sforzo, in futuro, è a casa, il paziente dovrà sicuramente padroneggiare tali esercizi, che includono la riabilitazione standard, come alzarsi in piedi, muovere le gambe o camminare. E anche con il pieno ripristino delle funzioni motorie, vittime del brainstorming, si consigliano esercizi di ginnastica attiva (compresi gli esercizi per le gambe, le braccia e il corpo), eseguiti a casa per il resto della vita.

Cosa può essere, pazienti post-ictus proposti, carichi attivi

Il principale complesso attivo, eseguito in posizione supina, dalla categoria di ginnastica nella patologia da ictus, può essere il seguente:

Esercizi che vengono eseguiti mentre si è sdraiati

  • Fai l'ordine di cinque movimenti con gli occhi da un lato all'altro, e poi dall'alto verso il basso, dopo un breve riposo per mantenere un movimento circolare. Quindi puoi chiudere gli occhi per circa cinque volte e rilassare le palpebre.
  • Rotazioni o giri della testa con uno sguardo fisso ai lati.
  • Se si scopre, le mani dovrebbero prendere la testiera per raddrizzare le spalle, provare a tirare su e raddrizzare le articolazioni del ginocchio delle gambe.

La ginnastica in posizione seduta può includere tali azioni:

  • Appoggiandosi sul letto e attaccandosi ai bordi, si dovrebbe eseguire la flessione completa e l'estensione delle gambe.
  • Nella stessa posizione, dovresti provare ad alzare le gambe alternativamente sopra il letto.
  • Appoggiare la schiena sul cuscino dovrebbe allungare le braccia fino al massimo, quindi abbassare le braccia e sollevare una gamba per fare un battito di mani sotto la gamba, è importante alternare le gambe.
  • Sedendo sul letto assolutamente dritto, dovresti provare a spostare indietro i gomiti, alzare la testa, raddrizzare la schiena e ridurre le scapole.

Tutte le azioni descritte dovrebbero essere eseguite lentamente e con tregua, tenendo conto del benessere generale, non più di cinque sei volte all'inizio e, una decina di volte, dopo un certo tempo. Il primo complesso di riabilitazione in posizione eretta può includere le seguenti azioni:

  • Tenere le mani in basso (lungo il busto), le gambe preferibilmente alla larghezza delle spalle. Alza le mani in alto e concediti un po ', abbassa le mani descrivendo un cerchio.
  • Lo stesso stand, ma le mani sulla cintura, il corpo è girato a sinistra ea destra.
  • Dalla stessa posizione il corpo si inclina in avanti e indietro.
  • Nella stessa posizione iniziamo lo squat, inizialmente non profondo, con un successivo aumento di ampiezza.
  • Dalla posizione di partenza, dondoliamo le gambe e battiamo le mani sotto di essa, alternando costantemente le nostre gambe.
  • Quindi affondo alternativamente a destra e a sinistra in avanti, ritornando alla posizione di partenza.
  • Camminare sul posto.

Tutte le azioni descritte devono essere ripetute almeno cinque, dieci volte con un aumento graduale del numero e dell'ampiezza.

sebe-podmoga.ru

Ginnastica dopo un ictus. Esercizi facciali

15 marzo 2013 admin

Tre anni fa, Tatiana Chekalova, un business coach di Ekaterinburg, ha avuto un ictus. Al momento della dimissione dall'ospedale, il suo medico curante fu sorpreso (e soddisfatto)! Notò che non aveva mai incontrato un paziente nella sua pratica che in sole due settimane sarebbe stato in grado di eliminare in gran parte l'asimmetria del volto e ripristinare la mobilità delle dita e dei muscoli facciali. Tatyana condivide la sua esperienza di riabilitazione unica con i lettori FIS.

Nel numero di luglio della rivista ho parlato della ginnastica con le dita e oggi parlerò di esercizi che mettono in ordine i miei muscoli, che sono diventati asimmetrici. Ho preso gli esercizi da solo. Dato che ero sempre interessato ai metodi di ringiovanimento del viso, conoscevo molti esercizi, e potevo solo capire quali di questi mi sono disponibili nella situazione che si è manifestata, che può essere fatta senza le mie mani o usando una mano (sana).

La ginnastica per il viso è generalmente utile sia per le donne che per gli uomini di ogni età, dai 30 ai 35 anni. Ad esempio, per sbarazzarsi di tutti i tipi di clip o stress causati dal corpo: non è per niente che si dice che l'esperienza di vita di una persona si riflette su una faccia. E solo per rafforzare i muscoli facciali e il ringiovanimento del viso!

Ma per le persone che sopravvivono a un ictus. la ginnastica facciale è particolarmente importante. È noto che un ictus, di norma, "mette fuori combattimento" metà del corpo, i muscoli sono paralizzati (completamente o parzialmente), e questo si riflette sul viso: o appare asimmetria, o non è ancora visibile, ma i muscoli su un lato del viso peggiorano o non funzionano assolutamente.

La maggior parte degli esercizi della mia ginnastica sono progettati per aiutare ad affrontare l'asimmetria facciale.

A seconda che il paziente abbia entrambe le mani o solo una, nell'esercizio, è possibile utilizzare entrambe le mani, una sola mano ed eseguire alternativamente su entrambi i lati.

Indico il numero di ripetizioni solo approssimativamente. Quando si allena un lato debole del corpo, il numero di ripetizioni dovrebbe essere almeno cinque volte più sano. Gli esercizi possono essere eseguiti con o senza uno specchio. Personalmente, lo specchio mi ha impedito di eseguire alcuni esercizi. Posso supporre che ciò sia dovuto al fatto che lo specchio esegue in parte la funzione di controllo, e quando il muscolo non funziona, "corregge" l'errore. Pertanto, consiglierei di lavorare prima con il lato non funzionante del corpo senza uno specchio.

Ecco un altro segreto. Poiché è stato scientificamente provato da molto tempo che i muscoli sono controllati dai pensieri, allora se diamo un comando mentale, per esempio, per contrarre il muscolo buccale, questo è effettivamente ridotto. Lo specchio "senza cuore" di questo può non notare, ma noi, ascoltando i nostri sentimenti, lo sentiamo. E a volte non abbiamo bisogno di uno specchio in modo che possiamo capire che i nostri muscoli finalmente hanno cominciato a obbedirci. E ciò che accade nei nostri pensieri si trasforma in realtà nel tempo.

Un'altra delle mie osservazioni. Se possibile, alcuni esercizi sono meglio eseguiti in movimento. Ad esempio, ho sviluppato la mia guancia destra quando sono andato da qualche parte. Quando mi sono seduto, il muscolo ha smesso di obbedirmi, ma quando ho camminato e fatto delle smorfie, il muscolo ha funzionato perfettamente.

Descriverò un piccolo complesso tonico per l'allenamento del viso (esercizi contrassegnati dalla lettera O) ed esercizi che ti permettono di lavorare con l'asimmetria (sono contrassegnati dalla lettera A).

È meglio eseguire un complesso generale alla stessa ora ogni giorno (questo è solo per disciplinare te stesso) e esercizi di asimmetria - quando e quanto. Ho lavorato la stessa guancia per 6-7 ore per alcuni giorni, e di sera di solito mi sentivo come se la mia guancia stesse scavando un fossato per almeno un giorno.

In generale, esiste un solo segreto per la risoluzione dei problemi di salute: credere nel successo e lavorare instancabilmente per la sua implementazione.

Esercizi facciali

Esercizio 1-O. Rafforzare la fronte. Metti il ​​palmo di una mano sana sulla tua fronte (se hai entrambe le mani, poi una mano qualsiasi) e alza le sopracciglia, come se fossi molto sorpreso. Ripeti 10 volte.

Esercizio 2-A. Alza le sopracciglia. Premere l'indice e il medio della mano sul bordo esterno di un sopracciglio. Tirare le dita nella direzione dei capelli, in questo momento, guardare in basso sulla punta del naso. Con una buona sensibilità delle dita, puoi sentire come il muscolo temporale è teso. Quindi rilassati.

L'esercizio deve essere ripetuto 10 volte su un lato. Quindi fallo per la seconda metà della faccia. Questo esercizio rafforza la muscolatura circolare dell'occhio, aiuta a far fronte alle palpebre abbassate e consente anche di allenare il muscolo temporale. Se senti che una parte sta funzionando peggio, ripeti l'esercizio per quella parte altre 10 volte.

Esercizio 3-O. Rafforzare le palpebre. Apri gli occhi (li rigonfia) e cerca 2-3 secondi in qualsiasi punto davanti a te (guarda dritto davanti a te). Quindi rilassati. Ripeti l'esercizio 10 volte.

Esercizio 4-O. Rafforzare le palpebre. Chiudi gli occhi, così senti che le ciglia sono "incollate insieme", quindi apri immediatamente gli occhi. Chiudili di nuovo (non molto, non hai bisogno di arrovellarti gli occhi). Ripeti 10 volte.

Esercizio 5-A. Rafforzare i muscoli delle palpebre. Strizza l'occhio con un occhio, poi l'altro. Ripeti almeno 10 volte. Se senti che una parte sta funzionando peggio, ripeti l'esercizio per quella parte altre 10 volte.

Esercizio 6-O. Rafforzare le guance. Apri la bocca e fai rotolare le labbra sui tuoi denti, cioè non solo abbassare le labbra, ma tenderle con i denti (la tensione è importante qui). Metti l'indice e il pollice di una mano sana (se entrambe le mani sono in buona salute, quindi il medio delle due mani) sulle pieghe naso-labiali. Tenendo la bocca aperta e tesa, sorridi il più ampiamente possibile con gli angoli delle labbra, in modo che tu possa sentire come le tue guance sono tese. Ripeti almeno 30 volte. Quindi "congelare" nella posa più intensa per altri 30 secondi. Relax.

Esercizio 7-A. Lo sviluppo dei muscoli delle guance. Sorridi con un angolo della bocca, poi un altro angolo. Ripeti almeno 10 volte. Se senti che un lato del viso sta funzionando peggio, ripeti per questo lato almeno altre 10 volte. Fai questo esercizio per il lato paralizzato del viso spesso, in qualsiasi momento opportuno.

Esercizio 8-A. Labbra rinforzanti Apri leggermente la bocca e poi lentamente solleva un angolo della bocca a somiglianza di un sorriso ironico. Tenere i muscoli in questa posizione per alcuni secondi. Relax. Ripeti lo stesso per l'altro lato della bocca. Fai l'esercizio 5 volte per ogni lato. Se senti che metà della tua bocca sta funzionando peggio, ripeti l'esercizio per questo lato almeno 10 volte.

Ricorda questo esercizio, come il precedente, e per il lato "cattivo", ripeti l'esercizio in qualsiasi tempo libero fino a quando non inizia a obbedirti.

Gli esercizi sono simili tra loro, la differenza è che nell'esercizio 7 l'intera guancia è tesa, e nell'esercizio 8 l'enfasi è sulle labbra.

Esercizio 9-A. Realizzazione della simmetria delle labbra e delle mascelle. Muovi lentamente la mascella da un lato all'altro, mantenendo il movimento nei punti estremi per 1-2 secondi, ma fai i movimenti da soli velocemente, senza fermarti. Ripeti 10 volte. Se senti che un lato della bocca sta funzionando peggio, ripeti l'esercizio per almeno 10 volte.

Esercizio 10-O. Rinforzo del mento Tirare le labbra in profondità nella bocca, avvolgerle per i denti e comprimerle con i denti. Tenerli in questa posizione per alcuni secondi. Relax. Ripeti 10 volte.

Esercizio 11-O. Rafforzare il mento e il collo. Stringere i muscoli del collo e tenerli tesi per alcuni secondi. Tirare in avanti la mascella inferiore, quindi rilassare lentamente i muscoli. Ripeti 10 volte.

Esercizio 12-O. Miglioramento dei contorni del viso. Stringere i muscoli del viso e del collo in modo che i padiglioni auricolari siano tirati su e indietro. Tieni ogni movimento sul punto più lontano per alcuni secondi. Ripeti 20 volte. Se hai la pressione alta, fai l'esercizio 7-10 volte.

Questo è tutto esercizio. Sono pochi, sono semplici, tuttavia, nonostante la semplicità, la loro implementazione è l'unico modo efficace per sviluppare i muscoli del viso.

A proposito, questa ginnastica facciale per me ora serve altre persone. Più di una volta sono riuscito a "risolverlo" con gli isolanti - dopo aver completato un corso di riabilitazione in un ospedale periferico di trattamento riabilitativo (dopo la dimissione dall'ospedale), il cosmetologo locale mi "guida" regolarmente i pazienti da lì. Mostro loro gli esercizi e lo fanno aiutandosi con una mano sana. La ginnastica senza eccezioni ha servito il buon servizio!

Tatyana Chekalova (rivista "Cultura fisica e sport", 2008 n. 8)

Inoltre: un link al programma "Buona salute!" Datato 10 dicembre 2012

La performance di Tatiana Chekalova al 24 ° minuto dello show.