Sterilizzazione dell'acqua: modi, danni e benefici

Batteri patogeni e virus che parassitano su un substrato che vive in acqua possono causare varie malattie infettive gravi, come febbre tifoide, febbre paratifo, dissenteria, brucellosi, epatite infettiva, gastroenterite acuta, antrace, colera, poliomielite, tularemia, congiuntivite e altri. la sterilizzazione dell'acqua aiuterà a combattere questi e altri microrganismi dannosi, i cui metodi principali saranno rivelati in questo articolo.

Da questo articolo imparerai:

Com'è la sterilizzazione dell'acqua

Come sterilizzare l'acqua con ozono e cloro

Come sterilizzare l'acqua con l'ultravioletto

Quale installazione è necessaria per la sterilizzazione dell'acqua

Come viene eseguita la sterilizzazione dell'acqua

Praticamente ogni residente di qualsiasi città russa dirà che l'acqua del rubinetto ha un odore sgradevole e un sapore dovuto al cloro. Con l'aiuto di questa sostanza chimica, vengono distrutti virus, batteri e altri microrganismi che vivono nell'acqua. È un veleno economico ma potente. Pertanto, l'effetto della disinfezione e della sterilizzazione dell'acqua è ottenuto senza costi significativi per la composizione disinfettante.

L'inizio del secolo scorso è stato caratterizzato dall'emergere di tecnologie alternative di sterilizzazione dell'acqua. Le installazioni industriali furono realizzate quasi contemporaneamente in Germania e in Francia, e l'efficacia scientifica del metodo fu confermata alla fine del XIX secolo.

Tecnologie simili vennero in Russia diversi decenni dopo. L'intensità e la durata dell'esposizione alle radiazioni influiscono sulla vitalità dei microrganismi. Gli specialisti usano tabelle speciali che aiutano nel calcolo esatto dei parametri richiesti per ogni singola installazione di sterilizzazione dell'acqua.

Tali metodi alternativi di sterilizzazione sono l'ozonizzazione o l'irradiazione con luce ultravioletta.

Sterilizzazione dell'acqua con ozono e cloro

Ozono - O3, modifica allotropica dell'ossigeno, che è un forte agente ossidante per sostanze chimiche e altri inquinanti che si rompono a causa del contatto con esso. A differenza di una molecola di ossigeno, una molecola di ozono consiste di tre atomi con legami più lunghi tra loro. L'ozono occupa il secondo posto nella sua reattività, producendo fluoro. L'ozono esiste in tutti e tre gli stati aggregativi. In condizioni normali, si tratta di un gas bluastro con un punto di ebollizione di +112 ° C e un punto di fusione di +192 ° C.

Per la sterilizzazione dell'acqua, viene utilizzato l'ozono, che viene ottenuto dall'aria atmosferica nei cosiddetti ozonizzatori. Il rilascio di ozono in questi dispositivi avviene sotto l'influenza di una scarica elettrica.

Ripetiamo che l'ozono è un gas incolore con molecole instabili composte da tre atomi di ossigeno. Dopo un periodo di tempo insignificante, la molecola di ozono formata decade e ritorna al suo stato naturale: una molecola di ossigeno biatomica. Gli atomi di ossigeno rilasciati come risultato di questo processo tendono ad unirsi alle particelle estranee nell'acqua.

L'acqua in questo caso è un mezzo che promuove la rapida decomposizione di batteri e altre impurità organiche. Pertanto, l'ossigeno diventa un potente agente ossidante, le cui proprietà disinfettanti sono molte volte superiori a quelle di altri disinfettanti, incluso il cloro. Inoltre, l'ozono non lascia odore, si decompone completamente in ossigeno. Pertanto, è preferibile sterilizzare l'acqua potabile.

Articoli di lettura consigliati:

Per la sterilizzazione della chiave pulita e pulita o dell'acqua di montagna, che è poco inquinata da impurità organiche estranee, sono necessari circa 0,5 mg / l di ozono. Il consumo di ozono richiesto per la sterilizzazione dell'acqua proveniente da serbatoi aperti è fino a 2 mg / l. In media, il trattamento dell'acqua richiede circa 1 mg / l di ozono.

La durata della procedura varia da 5 a 15 minuti a seconda del tipo di installazione e delle sue prestazioni (maggiore è la temperatura, più lungo deve essere il contatto dell'acqua trattata con la miscela aria-ozono).

Poiché le molecole di ozono vengono trasformate in particelle incolori più semplici durante il processo di ossidazione, la sterilizzazione mediante l'ozonizzazione conferisce all'acqua una tinta bluastra, mentre a causa della clorazione diventa verdastra.

La sterilizzazione mediante ozonizzazione è anche il modo migliore per deirrigare l'acqua. Nei casi in cui manganese e ferro sono presenti sotto forma di composti organici o particelle colloidali (da 0,1 a 0,01 μm di dimensione), il ferro può essere deironato esclusivamente dalla pulizia dell'ozono, poiché i composti organici necessitano di pre-ossidazione.

I benefici della sterilizzazione con acqua di ozono

I principali vantaggi di questo metodo di sterilizzazione dell'acqua includono l'assenza di gusto e odore, oltre a una proprietà molto preziosa di auto-decomposizione, perché dopo che il trattamento è finito, l'ozono viene nuovamente convertito in ossigeno. A questo proposito, è quasi impossibile overdose di questo gas. La sterilizzazione dell'acqua con ozono equivale al processo di purificazione naturale dell'acqua che si verifica in condizioni naturali sotto l'influenza di aria e luce solare.

L'ozono è un potente agente ossidante con un potenziale di ossidazione di 2,06 V. Può distruggere i microrganismi patogeni 15-20 volte più velocemente del cloro. Per il virus della poliomielite, un'esposizione di due minuti all'ozono ad una concentrazione di 0,45 mg / l è fatale, mentre per distruggerlo con il cloro occorrono circa 3 ore e la concentrazione del disinfettante - 1 mg / l.

Secondo la ricerca, il più resistente agli agenti ossidanti è E. coli, ma muore anche piuttosto rapidamente quando sterilizza l'acqua usando l'ozonizzazione. Questo metodo è anche molto efficace nella lotta contro gli agenti causali del tifo e la dissenteria batterica.

Inoltre, l'ozonizzazione non influisce in alcun modo sulla composizione chimica dell'acqua, in quanto a questo processo non compaiono ulteriori sostanze estranee e composti chimici.

Svantaggi della sterilizzazione con acqua di ozono

Poiché l'ozono è un gas tossico, l'inalazione ad alte concentrazioni può causare danni agli organi dell'apparato respiratorio. Con l'esposizione prolungata all'ozono si possono sviluppare malattie croniche dei polmoni e del tratto respiratorio superiore. Inoltre, al momento attuale, l'effetto sul corpo umano di inalazione prolungata di microcentrazioni di ozono non è stato adeguatamente studiato.

Il funzionamento di qualsiasi unità di sterilizzazione dell'acqua che utilizza ozono richiede un attento controllo di sicurezza, test della concentrazione di ozono costante da parte degli analizzatori di gas, nonché la gestione di emergenza di un'eccessiva concentrazione di ozono.

Qualche tempo fa, l'ozono terapia era molto popolare ed era considerato un mezzo per combattere un numero enorme di malattie. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che allo stesso tempo anche le cellule malate hanno effetti nocivi sull'ozono. Di conseguenza, le cellule viventi iniziano a mutare in modo imprevisto e imprevedibile. L'ozono terapia non ha consolidato la sua posizione in Europa, e negli Stati Uniti e in Canada l'uso di questo gas è consentito solo nella medicina alternativa.

Nella sua forma pura, l'ozono è esplosivo, non vi è alcun rischio di esplosione, a condizione che la concentrazione di gas nella miscela non sia superiore al 10% o 140 g / m 3. Inoltre, l'ozono è tossico: quando si lavora con esso, è necessario assicurarsi che la sua concentrazione massima ammissibile nell'aria delle stanze in cui si trovano le persone non superi 0,0001 mg / l.

Sterilizzazione con acqua UV

Parlando del metodo ultravioletto di sterilizzazione dell'acqua, va notato che l'ultravioletto stesso non esiste. La radiazione ultravioletta si riferisce a una varietà di radiazioni elettromagnetiche a largo raggio tra il bordo viola della luce visibile e i raggi X.

Graficamente, questo intervallo (vale a dire la lunghezza d'onda da 400 a 10 nm) può essere rappresentato come segue:

A questo proposito, non è del tutto chiaro da dove provenga l'effetto battericida della radiazione ultravioletta. Dopo tutto, la luce viola non è pericolosa, mentre i raggi X sono associati a particelle gamma e un'esplosione nucleare. Ma i microrganismi contenuti nell'acqua non muoiono dalle radiazioni.

Bene, rispondiamo a questa domanda.

Ma prima di tutto forniremo informazioni di riferimento relative alle unità di misura della radiazione ultravioletta - nanometri:

Il nanometro (nm, nm) è l'unità di misura della lunghezza nel sistema metrico, che è un miliardesimo di metro (cioè 1 × 10 -9 metri).

Molte persone sanno che la lunghezza delle onde radio può essere diversa e può essere misurata in metri, chilometri e centimetri. Per quanto riguarda le radiazioni ultraviolette, queste sono le onde radio nanometriche. Può essere diviso in un numero di gruppi:

Vicino all'ultravioletto (UV-A) con una lunghezza d'onda di 400-315 nm.

La lunghezza d'onda media ultravioletta (UV-B) di cui è 314-280 nm.

La gamma di lunghezza d'onda del lontano ultravioletto (UV-C) è 280-100 nm.

Ultravioletto estremo con una lunghezza d'onda di 100-10 nm.

L'ultravioletto vicino è chiamato informalmente "luce nera", poiché, inizialmente non riconoscibile dall'occhio umano, viene riflesso da alcuni materiali e cade nello spettro di radiazioni visibili agli esseri umani. Il raggio ultravioletto estremo ed estremo è anche chiamato il vuoto, poiché le sue onde sono in gran parte assorbite dall'atmosfera terrestre.

Come risultato della reazione delle onde ultraviolette con una lunghezza di 320-400 nm (vicino all'ultravioletto) e con l'ossigeno contenuto nell'acqua, si forma una forma altamente attiva di ossigeno (i suoi radicali liberi e il perossido di idrogeno) in grado di distruggere i microrganismi patogeni. Inoltre, gli studi hanno confermato la crudeltà della luce solare negli organismi acquatici, poiché la struttura cellulare dei batteri viene distrutta dall'influenza dell'ultravioletto medio.

L'efficacia della sterilizzazione con acqua mediante UV è influenzata dalle dimensioni e dal tipo di organismi. In teoria, la radiazione ultravioletta è in grado di distruggere virus, batteri, funghi e protozoi. Tuttavia, in pratica per i grandi microrganismi, come i protozoi, può essere necessaria una dose significativa di radiazioni. Inoltre, alcuni tipi di batteri sono più resistenti agli effetti delle radiazioni di altri.

Anche la potenza della lampada ultravioletta usata è importante. Più è potente la lampada utilizzata per sterilizzare l'acqua, maggiore è la quantità di luce UV che è in grado di produrre. Nel tempo, la potenza delle lampade si indebolisce e il numero di raggi UV ricevuti diminuisce di conseguenza, pertanto è necessario cambiare le lampade con una frequenza di 1 ogni 4-6 mesi. La temperatura ottimale per produrre luce UV è + 40... + 43 ° C. Un ambiente più freddo riduce le prestazioni di sterilizzazione.

La capacità penetrante dei raggi ultravioletti dipende dalla densità dell'acqua. Dal momento che non sono in grado di penetrare negli strati profondi dell'acqua, non saranno di alcuna utilità in questo caso. Inoltre, i raggi UV non saranno in grado di pulire e acqua fangosa. Ecco perché gli sterilizzatori a raggi ultravioletti devono essere posizionati dopo i filtri di depurazione meccanica dell'acqua. Altrimenti, la flora patogena, nascosta all'ombra di impurità meccaniche, attende silenziosamente fino alla fine dell'esposizione alle radiazioni ultraviolette.

La produttività dell'unità di sterilizzazione a raggi ultravioletti è influenzata anche dalla salinità dell'acqua. Più è salino, minore è l'efficienza della lampada UV.

Inoltre, la purezza della lampada e il suo involucro sono essenziali per la sterilizzazione. Il calcare che ricopre la lampada blocca semplicemente la radiazione ultravioletta. E dal momento in cui inizia a coprire la lampada in acqua dura dal momento in cui viene accesa, richiede una pulizia regolare con acido citrico.

Un altro punto importante da ricordare è che quando si sostituisce una lampada a raggi ultravioletti, non si dovrebbe mai toccarlo con le mani. Le impronte lasciate a questo punto ridurranno l'efficacia della sterilizzazione dell'acqua con la luce ultravioletta.

Con questo metodo di sterilizzazione, la durata del contatto dell'acqua con una lampada a ultravioletti è importante: più è lungo, più i microrganismi patogeni muoiono. Il tempo di contatto o, in altre parole, l'esposizione, è influenzato dal flusso d'acqua (minore è la sua velocità, maggiore è il tempo necessario) e la lunghezza della lampada (con una lampada lunga aumenta il tempo di contatto dell'acqua con lo sterilizzatore).

Di seguito sono riportate le principali raccomandazioni da seguire quando si utilizza una lampada UV per sterilizzare l'acqua:

utilizzare una lampada pulita;

uso di sterilizzatore in acqua pulita;

la sterilizzazione deve essere sottoposta ad acqua dolce (non contenente calcare);

il ferro non dovrebbe essere presente nell'acqua (poiché aumenta la sua torbidità);

per la sterilizzazione è necessario usare acqua calda;

utilizzare il più a lungo possibile una lampada;

la portata dell'acqua dovrebbe essere la più bassa possibile;

le lampade devono essere sostituite regolarmente (più a lungo viene utilizzata la lampada, peggiore è l'efficienza di sterilizzazione);

uso di una lampada con più potenza;

utilizzare meno acqua salata possibile;

l'assenza di batteri nell'acqua.

Nel mercato russo ci sono molte aziende impegnate nello sviluppo di sistemi di depurazione delle acque. Indipendentemente, senza l'aiuto di un professionista, è abbastanza difficile scegliere uno o un altro tipo di filtro dell'acqua. E ancora di più non dovresti provare a installare tu stesso il sistema di trattamento dell'acqua, anche se hai letto diversi articoli su Internet e ti sembra di aver capito tutto.

È più sicuro contattare una società di installazione di filtri che fornisce una gamma completa di servizi: consultare uno specialista, analizzare l'acqua da un pozzo o da un pozzo, selezionare l'attrezzatura giusta, consegnare e collegare il sistema. Inoltre, è importante che l'azienda fornisca anche un servizio di filtro.

La nostra azienda Biokit offre un'ampia selezione di sistemi di osmosi inversa, filtri per l'acqua e altre apparecchiature in grado di restituire caratteristiche naturali all'acqua del rubinetto.

I nostri specialisti sono pronti ad aiutarti:

collegare da soli il sistema di filtraggio;

affrontare il processo di selezione dei filtri per l'acqua;

raccogliere materiali sostitutivi;

risolvere o risolvere problemi con il coinvolgimento degli installatori;

trova le risposte alle tue domande al telefono.

Affidati ai sistemi di trattamento delle acque di Biokit: fai in modo che la tua famiglia sia in salute!

Come sterilizzare i vasetti: cinque modi fondamentali

In inverno, quando gli ortaggi freschi possono essere acquistati solo al supermercato, è ora di aprire un vasetto di cetrioli sottaceto o pomodori. A fine estate, molte casalinghe cercano di preparare il maggior numero di verdure possibile per un uso futuro, al fine di diversificare la tavola invernale con sottaceti gustosi e saporiti. Ma a volte tutto il lavoro è inutile e le banche con spazi vuoti esplodono pochi giorni dopo lo spin. Ciò è dovuto al fatto che la confezione in vetro non è stata opportunamente sterilizzata, con il risultato che i processi di fermentazione sono iniziati. Come sterilizzare correttamente i vasi sotto il pezzo? Le casalinghe esperte sono pronte a condividere i loro segreti.

Cinque modi per sterilizzare le lattine

Prima di procedere alla sterilizzazione dei contenitori, è necessario selezionare i contenitori. Indipendentemente dal tipo di prodotto che verrà distribuito nei contenitori: marmellata, composta o insalate, il contenitore dovrebbe essere in perfette condizioni. Tali difetti come chip e crepe non dovrebbero essere. I tappi di metallo dovrebbero essere selezionati senza ammaccature e ruggine. Il contenitore viene lavato a fondo, si consiglia di utilizzare il prodotto senza profumi, quindi viene steso su un asciugamano pulito con il collo abbassato e asciugato. Successivamente, è possibile procedere direttamente alla sterilizzazione delle lattine.

Sterilizzazione di lattine mediante vapore

Come sterilizzare i vasi con il vapore? Forse questo metodo è uno dei più efficaci e comuni. Nessuna generazione di massaie sterilizza a vapore non solo i contenitori destinati alla conservazione, ma anche i piatti per bambini.

È necessario prendere una pentola o un altro contenitore di metallo di medie dimensioni, riempirlo con acqua con 2/3 e metterlo a fuoco. Coprire con un setaccio al posto di un coperchio. Non appena l'acqua bolle, riduci leggermente l'incendio, ma mantieni l'acqua in ebollizione. Dopo di ciò, metti le banche in un colino setaccio. Piccoli contenitori con una capacità fino a 2 litri sterilizzano 10 minuti, cilindri da 3 litri - 15 minuti. Di solito, la procedura può essere considerata completata dopo che le gocce di umidità iniziano a scorrere lungo la superficie interna del vetro. Invece di un setaccio, è possibile utilizzare coperture speciali per la sterilizzazione, hanno un foro, la cui dimensione è ottimale per posizionare un barattolo di vetro o una bottiglia. Invece di una casseruola, viene spesso usato un bollitore, specialmente se il foro per l'acqua ha un diametro adeguato.

Chiedendo come sterilizzare i vasi con il vapore, è necessario essere in grado di rimuovere e asciugarli correttamente. Per fare questo, preparare un asciugamano pulito di cotone e stirarlo con cura su entrambi i lati con un ferro caldo. Stendere il tessuto sulla superficie e posizionare delicatamente il collo del contenitore sterilizzato. Rimuovendo i vasi, è necessario agire con attenzione in modo da non ottenere una bruciatura termica con il vapore. Allo stesso tempo è impossibile rovesciare i contenitori, dovrebbero essere messi sull'asciugamano preparato il prima possibile.

Su un asciugamano, le banche trattate con vapore possono essere conservate per due giorni, la cosa principale è non toccare il collo e non rimuoverli inutilmente.

Sterilizzazione di lattine in acqua bollente

Quando si sceglie come sterilizzare i vasetti, molte casalinghe preferiscono l'ebollizione ordinaria. Questo metodo è efficace e abbastanza facile. Devi prendere una pentola o un serbatoio di grande diametro, mettere un asciugamano sul fondo e mettere alcune lattine. Non dovrebbero toccare il vetro, quindi è meglio mettere un panno di cotone tra di loro. È importante che i contenitori siano completamente riempiti d'acqua. Inoltre, il serbatoio viene messo sul fuoco, scegliendo il bruciatore più grande per una più rapida ebollizione. Non appena l'acqua bolle, dovrebbe essere notato il tempo. È possibile rimuovere il contenitore dopo 15 minuti, senza attendere che l'acqua si raffreddi. Per non scottare acqua bollente, è importante osservare le misure di sicurezza, alcune casalinghe usano pinze speciali. Le banche trattate con acqua bollente vengono essiccate e immagazzinate nello stesso modo che dopo la sterilizzazione a vapore.

Sterilizzazione di contenitori di vetro nel forno

Questo metodo è ancora più semplice, perché non richiede extra. Come sterilizzare i vasetti nel forno? Una griglia metallica è posta nel forno (di solito è inclusa nel kit) e i contenitori di vetro sono posizionati con il collo in basso. Quindi accendere il forno e riscaldarlo a una temperatura di +150 ° C. La durata della procedura è di 15 minuti.

Sterilizzare i contenitori di vetro nel forno, è importante monitorare attentamente la temperatura, per evitare la sua netta differenza e superare il segno di +160 ° C, altrimenti i banchi potrebbero scoppiare. Dopo aver completato la procedura, è necessario attendere che il calore scenda al segno di +80 ° C, e solo allora aprire con cura la porta del forno.

Microonde - assistente moderno nella sterilizzazione della latta

Se hai bisogno di sterilizzare rapidamente le piccole banche, è meglio usare un forno a microonde. Come sterilizzare correttamente i vasi nel forno a microonde? L'acqua pura viene versata nel contenitore, uno strato di 2 cm nella parte inferiore è sufficiente e inserito in un forno a microonde. Se le dimensioni lo consentono, puoi mettere alcuni pezzi, ma la potenza aumenterà allo stesso tempo. Per sterilizzare uno può in questo modo, è sufficiente scegliere una modalità di potenza di 750-800 W, il tempo della procedura è di 3 minuti. Non appena l'acqua bolle via, puoi usare il contenitore per gli spazi vuoti.

Come sterilizzare i vasetti in una doppia caldaia?

Steamer: un altro strumento indispensabile in cucina. Con il suo aiuto non puoi solo cucinare cibi sani, ma anche sterilizzare i contenitori di vetro. L'acqua pura viene versata nel serbatoio e le banche vengono posizionate sulla superficie del reticolo della ciotola con il collo rivolto verso il basso. Il numero di barattoli trattati dipende dalle dimensioni della doppia caldaia. Quindi, attivare la modalità "Cottura" e sterilizzare il contenitore per 15 minuti. Ulteriori azioni sono simili a quelle descritte sopra.

Come sterilizzare correttamente il tappo?

Sapendo come sterilizzare i vasetti, non dimenticarti dei coperchi. Nella conservazione, questa è la fase finale e il risultato delle opere dipende dalla pulizia dei coperchi. Dopo aver selezionato i coperchi di latta, vengono accuratamente lavati con detersivo per piatti o soda. Poi l'acqua viene versata nella padella (è sufficiente riempirla con 2/3), metterla sul fuoco e abbassare i coperchi nel liquido bollente. Pertanto, devono essere sterilizzati per 2 minuti. Altri metodi di sterilizzazione non sono adatti per l'elaborazione di coperture. Vengono elaborati immediatamente prima che i barattoli siano arrotolati, i coperchi sterilizzati non vengono conservati.

Come sterilizzare i vasetti con gli spazi vuoti?

Alcune ricette richiedono una sterilizzazione aggiuntiva del contenitore insieme al contenuto. Per fare questo, si consiglia di utilizzare il metodo di ebollizione. È necessario prendere un serbatoio ampio e largo, posizionare un asciugamano sul fondo e posizionare contenitori con spazi vuoti su di esso. Per evitare che i vasi si tocchino, possono essere rivestiti con un panno di cotone. L'acqua viene versata a un livello appena sotto il collo. La temperatura dell'acqua nel serbatoio dovrebbe essere la stessa del contenuto stesso, altrimenti le banche potrebbero scoppiare. Mettendo la capacità, l'acqua nel serbatoio viene riscaldata e portata a ebollizione. Il tempo della seconda sterilizzazione dipende dalla ricetta. Mentre si fa bollire il collo si consiglia di coprire con un coperchio in modo che la polvere non entri nel contenuto, ma in nessun caso deve essere chiusa ermeticamente. Roll bank solo dopo la sterilizzazione.

Sterilizzazione, recupero dell'acqua, stabilizzazione

sterilizzazione - Secondo GF XI, questo è il processo di uccisione o rimozione di tutti i tipi di microrganismi da un oggetto in tutte le fasi.

L'articolo GF XI "Sterilizzazione" include i seguenti metodi:

- termico (vapore, aria)

- chimica (gas, soluzioni)

Metodi di sterilizzazione termica.

- sterilizzazione dell'aria - sterilizzazione con aria calda secca in armadi di sterilizzazione a secco, temperatura 160 0, 180 0, 200 0 С (dispositivo, vedere pagine 339-341). Con questo metodo, tutti i microrganismi vengono uccisi a causa della decomposizione pirogena delle proteine.

Svantaggio: dal momento che è impossibile sterilizzare acqua e soluzioni l'aria è un cattivo conduttore di calore, il riscaldamento non è uniforme.

- sterilizzazione a vapore - eseguito con vapore saturo ad una pressione maggiore di quella atmosferica.

C'è un effetto combinato di alta temperatura e umidità, quindi la morte si verifica a una temperatura inferiore. All'aumentare della pressione del vapore, la temperatura aumenta.

1 ATI (eccesso di atmosfera)

i valori di temperatura corrispondono alla pressione specificata se il vapore è puro, non una miscela di vapore e aria. Maggiore è l'aria, minore è la temperatura, quindi l'aria viene spostata dal vapore, la valvola viene chiusa e il vapore viene immesso nella camera sterile. Alla scadenza del periodo di sterilizzazione, il rubinetto viene aperto, il vapore viene rilasciato. Il manometro è impostato su 0, la fotocamera è scarica.

Effettuato a Bix, banche. I materiali non sono ben fissati, le correzioni dovrebbero essere aperte. Contrassegnato (data, modalità di sterilizzazione). Dopo che sono stati chiusi e conservati per non più di 3 giorni. Dopo l'apertura utilizzare in una corrente di giorni.

NB! in casi eccezionali, la sterilizzazione è consentita a temperature più basse. Indicato nel NTD, 100 0, la pressione è atmosferica, vapore fluido. Non c'è garanzia di completa sterilizzazione.

Controlla l'efficacia dei metodi termici.

Viene effettuato con l'aiuto di strumenti di misura, test chimici e biologici.

Prove chimiche: utilizzare sostanze che cambiano colore o stato fisico a una certa temperatura (una miscela di acido benzoico e fucsina 10: 1, am., Posizionata in uno sterilizzatore.Se la miscela si scioglie, il colore cambia, quindi la temperatura è 120 0. Il punto di fusione dell'acido benzoico è 122-124 0, saccarosio, tiourea, fusione di acido succinico a 180 0.

Metodi di sterilizzazione chimica.

- sterilizzazione a gas - sterilizzatori a gas, usare puro ossido di etilene o una miscela con bromuro di metile 1: 2.5. La modalità dipende dalla concentrazione di gas.

Con una dose sterilizzante di ossido di etilene di 1200 mg / dm 3, il tempo di sterilizzazione è di 16 ore ad una temperatura di 18 °. Una miscela alla temperatura di 55 0 4 ore, con una concentrazione sterilizzante di 2000 mg / dm 3.

Sterilizzare oggetti in sacchetti di polietilene e pergamena, gomma, plastica, vetro.

difetto: gas tossici, dopo la sterilizzazione, è necessario degassare.

- sterilizzazione della soluzione. Condotto in contenitori chiusi di vetro, plastica con immersione totale del prodotto durante l'esposizione alla sterilizzazione. Dopo la sterilizzazione, il prodotto deve essere lavato con acqua sterile in condizioni asettiche. Sterilizzare i prodotti da gomma, vetro, materiali resistenti alla corrosione.

Sterilizzare con soluzioni di perossido di idrogeno e deoxone, acidi NAD.

Soluzione sterilizzante di perossido di idrogeno (H2oh2): a 18 0 - 360 minuti

a 50 0 - 180 minuti

Soluzione sterilizzante disintossicante (soluzione all'1%): a 18 0 - 46 minuti

Sterilizzare soluzioni di sostanze termolabili, perché per loro questo è l'unico modo. Le cellule microbiche sono considerate particelle insolubili che possono essere separate meccanicamente dal liquido. Numerosi prefiltri con un grande diametro dei pori sono posti di fronte al filtro di sterilizzazione. Tutti i filtri sono divisi in due gruppi:

Membrana. Caratterizzato dal meccanismo di mantenimento del setaccio delle cellule microbiche. Il diametro massimo dei pori non superiore a 0,3 micron. Sono dischi sottili fatti di materiali polimerici ("Vladipor", acetato di cellulosa). Vengono utilizzati sistemi di filtrazione a pressione speciali.

Profondo. Ceramica, porcellana, amianto, carta. Il complesso meccanismo di detenzione (setaccio, adsorbimento, inerzia). La filtrazione viene effettuata sotto vuoto.

In farmacie non utilizzate. Si applica ai prodotti in plastica, materiali per la medicazione, prodotti da utilizzare una sola volta nella confezione. Irradiazione in imballaggi su impianti di g, acceleratori di protoni e altre fonti di raggi g, isotopi radioattivi С 60, Сs 137.

In GF XI c'è un articolo "Test per la sterilità". Il controllo viene eseguito 2 volte al mese in SES.

Solventi per soluzioni di iniezione.

Si utilizzano acqua per preparazioni iniettabili, oli vegetali (in farmacia), olii d'acqua, eteri (benzil benzoato, etil oleato), alcoli, glicerina (nelle piante).

La sterilizzazione dell'acqua aiuterà a purificare l'acqua da batteri e virus patogeni.

Per mantenere la salute, una persona ha bisogno di bere almeno due litri di acqua pura al giorno. Secondo gli standard sanitari e igienici della Federazione Russa e le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'acqua pulita è considerata l'acqua le cui proprietà organolettiche non superano le concentrazioni massime ammissibili. L'acqua potabile pulita non dovrebbe contenere batteri e virus patogeni.

I batteri patogeni e i virus, che provengono dall'acqua nel corpo umano, possono causare malattie gravi come la febbre tifoide, la febbre paratifo, la dissenteria, la brucellosi, l'epatite infettiva, la gastroenterite acuta, l'antrace, il colera, la poliomielite, la tularemia, la congiuntivite. Questo elenco di malattie causate da batteri e virus nell'acqua è tutt'altro che completo.

I virus sono gli esseri viventi più piccoli. Le loro dimensioni vanno da 16 a 30 micron. Li puoi vedere solo con un microscopio elettronico. I virus sono costituiti da un acido nucleico rivestito con un rivestimento proteico. La forma di virus è la più diversificata: una palla, un cubo, bastoni dritti o curvi e così via.

È noto che i virus sono parassiti intracellulari. Tra i virus si possono trovare i cosiddetti batteriofagi, che parassitano nelle cellule dei batteri, distruggendoli, questo porta alla morte cellulare.

Quando si effettua un'analisi biologica dell'acqua, la determinazione dei batteri patogeni è difficile, pertanto viene eseguita un'analisi batteriologica che consente di identificare il numero totale di batteri in 1 ml di acqua.

Oggi nella tecnologia del trattamento delle acque ci sono molti modi di disinfezione, cioè la sterilizzazione dell'acqua. Possono essere divisi in quattro gruppi principali:

  • metodo termico;
  • metodo di sterilizzazione dell'acqua usando forti agenti ossidanti;
  • un metodo per sterilizzare l'acqua esponendola agli ioni di metalli nobili (il cosiddetto metodo oligodinamico);
  • metodo di sterilizzazione fisica, cioè sterilizzazione dell'acqua mediante ultrasuoni o raggi ultravioletti.

Il più comune fino ad oggi è il metodo di purificazione dell'acqua per la casa con l'aiuto di forti agenti ossidanti. Teoricamente, cloro, ozono, biossido di cloro, iodio, perossido di idrogeno, permanganato di potassio, ipoclorito di calcio, ipoclorito di potassio e altri possono essere utilizzati come agente ossidante. In pratica, quando si sterilizza l'acqua, cloro, ozono e ipoclorito di sodio sono preferiti come agente ossidante.

La clorazione dell'acqua è uno dei modi per evitare lo sviluppo e la diffusione di epidemie. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte dei batteri patogeni è instabile rispetto al cloro. Tali batteri includono batteri che causano febbre tifoide, tubercolosi, dissenteria, colera, poliomielite, encefalite. Tuttavia, questo metodo di sterilizzazione ha un notevole svantaggio: il cloro non può distruggere i batteri che formano spore.

Anche il metodo fisico di sterilizzazione dell'acqua è diffuso. Viene utilizzato, ad esempio, nel caso di disinfezione delle acque sotterranee. Questo metodo di sterilizzazione ha un innegabile vantaggio rispetto al metodo di sterilizzazione dell'acqua con forti agenti ossidanti. Il vantaggio è che l'acqua, per esempio, quando viene esposta ai raggi ultravioletti, non perde le sue qualità naturali e di gusto, le proprietà chimiche dell'acqua non cambiano. Inoltre, l'effetto battericida dei raggi ultravioletti si verifica molto più rapidamente del cloro. L'acqua è pronta per l'uso subito dopo la disinfezione UV. Questo metodo di sterilizzazione dell'acqua consente di distruggere compresi i batteri che formano spore. Ma anche questo metodo apparentemente perfetto ha i suoi svantaggi. Si trovano nel fatto che non esiste un modo operativo per controllare l'effetto della disinfezione, inoltre, questo metodo di sterilizzazione dell'acqua è inaccettabile per la disinfezione delle acque torbide.

Sterilizzazione dell'acqua - l'ultimo stadio di purificazione. La sterilizzazione è sottoposta ad acqua che ha superato le fasi preliminari di trattamento, chiarificazione, sedimentazione e filtrazione.

Sterilizzazione in una padella con acqua

Per molte hostess alle prime armi, la sterilizzazione delle lattine causa alcune difficoltà: come sterilizzare, quale metodo è meglio scegliere e quanto dovrebbe durare la procedura? Le risposte a tutte queste domande saranno trovate più avanti nell'articolo. Le informazioni di cui sopra saranno certamente utili per ogni hostess e ti permetteranno di preparare i vasetti della migliore qualità per l'inscatolamento di cibo per l'inverno.

Regole generali per la preparazione di lattine

Canning di frutta e verdura può essere definito una lunga tradizione russa. I prodotti laminati a mano sono sempre più gustosi e più sani di quelli acquistati. Ecco perché le casalinghe premurose cercano di preservare al meglio i prodotti che maturano nelle aiuole e in giardino. E come è un peccato quando una banca insufficientemente pulita diventa la causa del danno ai roll-up, che sono stati creati con le loro mani con amore e cura. Tali tristi conseguenze possono essere prevenute solo con la sterilizzazione di alta qualità delle lattine. Questo può essere fatto in diversi modi, ma qualunque opzione l'hostess scelga, deve seguire alcune regole generali per la sterilizzazione:

  1. Prima di utilizzare il barattolo, è necessario garantire l'integrità del collo. Anche un piccolo chip può impedire l'inscatolamento sicuro di frutta e verdura.
  2. Le coperture di tenuta dovrebbero essere intatte, piatte, prive di danni visibili e ammaccature. Sotto il bordo della copertina deve essere presente la gomma.
  3. Prima della sterilizzazione, il contenitore di vetro deve essere lavato con una nuova spugna con bicarbonato di sodio o detersivo. Particolare attenzione durante il lavaggio dovrebbe essere data al collo del barattolo, dal momento che è su di esso che si accumula il più delle volte l'inquinamento persistente.
  4. I tappi a vite riutilizzabili devono essere attentamente controllati prima dell'uso. Sulla loro superficie interna non dovrebbero essere danneggiati, graffi, ruggine.
  5. Durante la sterilizzazione è necessario applicare il principio di aumento graduale delle temperature. Fluttuazioni improvvise della temperatura causano danni ai contenitori di vetro.

Dopo aver selezionato interi barattoli, dopo averli accuratamente lavati, seguendo tutti i requisiti elencati, si può procedere alla sterilizzazione. Ci sono molti modi per fare questa pulizia, ma la maggior parte delle casalinghe usa la sterilizzazione delle lattine in una pentola con acqua.

Lattine bollenti in padella

Sterilizzare in questo modo i vasetti convenientemente piccoli: contenitori di vetro da mezzo litro o litri. Il fatto è che la sterilizzazione coinvolge lattine bollenti in una grande casseruola, dove possono adattarsi completamente.

Dopo aver trovato la casseruola necessaria e aver raccolto i vasi già lavati, puoi procedere alla loro sterilizzazione:

  • mettere un pezzo di stoffa sul fondo della padella;
  • nella capacità di rovesciare le banche;
  • versare acqua fredda nella padella in modo che i contenitori di vetro siano completamente immersi in essa;
  • la sterilizzazione del contenitore è necessaria per 15 minuti;
  • tappi possono essere sterilizzati in acqua bollente con lattine.

Questo metodo di sterilizzazione delle lattine è utilizzato da molte casalinghe. Non richiede dispositivi speciali e consente di cancellare rapidamente il numero richiesto di lattine. L'unico inconveniente del metodo potrebbe essere la mancanza di un piatto della dimensione desiderata.

Sterilizzazione a vapore

Questo metodo di pulizia delle lattine è uno dei più comuni. Per la sua realizzazione è necessario utilizzare una pentola (può essere piccola) per l'acqua bollente, una griglia metallica e gli stessi barattoli.

Il processo di sterilizzazione a vapore è il seguente:

  • Versare l'acqua in una casseruola, portarla a ebollizione.
  • Una griglia è posta sopra una pentola aperta di acqua bollente. Puoi usare una griglia per fornelli a gas, una colapasta metallica o qualcosa di simile.
  • Sopra il reticolo nello stato invertito (dal basso verso l'alto) metti le banche.
  • Nel processo di ebollizione all'interno delle lattine si accumula condensa, trasformandosi in grosse gocce d'acqua. Non appena le gocce lavano l'intera superficie del vaso, è possibile completare la sterilizzazione.
  • Le lattine sterilizzate vengono rimosse delicatamente dalla griglia e nello stesso stato invertito si mettono su un asciugamano pulito o un pezzo di stoffa sul tavolo.

A seconda dell'intensità dell'acqua bollente, la sterilizzazione può richiedere da 6 a 10 minuti. Banchi e coperchi a vapore possono mantenere la loro pulizia sul tavolo per 2 giorni.

Puoi sterilizzare i barattoli al vapore all'interno della padella. Per fare questo, una piccola griglia o coperchi metallici sono posizionati sul fondo in modo che i contenitori di vetro non tocchino la padella stessa. Le banche si appoggiano al collo della griglia, versano un po 'd'acqua sul fondo della padella. Nel processo di ebollizione il vapore lava la superficie interna del contenitore di vetro, pulendolo qualitativamente. Il vantaggio di questo metodo è il fatto che il vapore si accumula nella cavità delle lattine e non aumenta l'umidità nella stanza. Se lo si desidera, la padella può essere coperta con un coperchio.

Lattine piene di sterilizzazione

Puoi sterilizzare non solo lattine vuote ma anche riempite. Questo metodo è spesso usato in conserve di piccoli vasetti di insalata di verdure, lecho, adzhika e alcuni altri prodotti, che vengono cucinati usando la cottura.

Sterilizzare le lattine piene come segue:

  • Il prodotto caldo è disposto in contenitori di vetro.
  • Il contenitore pieno viene coperto con un coperchio e messo in una casseruola con acqua tiepida. Il volume del liquido dovrebbe coprire la superficie esterna del barattolo, ma non riempire il suo spazio interno libero durante l'ebollizione.
  • Far bollire l'acqua per 15-30 minuti a seconda del volume del contenitore. Per contenitori da mezzo litro, bastano 15 minuti, per quelli da litri, questa volta dovrebbero essere 25-30 minuti, le lattine piene da tre litri in questo modo saranno abbastanza problematiche da sterilizzare, quindi il metodo è usato molto raramente.
  • Dopo la bollitura, i vasi vengono accuratamente estratti dall'acqua calda e arrotolati.

Ci sono molti modi per sterilizzare. La maggior parte di essi si basa sull'uso di alte temperature, che possono essere ottenute riscaldando il forno, il piroscafo, il forno a microonde e altri dispositivi e accessori. Puoi imparare di più sui vari metodi di sterilizzazione guardando un video clip:

conclusione

La sterilizzazione di alta qualità delle lattine è la chiave per lo stoccaggio di successo di prodotti in scatola. Ecco perché, preparando il contenitore, devi essere estremamente attento e attento. Ancor prima della sterilizzazione, è necessario ordinare i vasi, lasciando solo esemplari interi con colli intatti. Lavare le lattine solo con una spugna o un pennello, detersivo o bicarbonato di sodio. Un'ulteriore sterilizzazione dovrebbe essere effettuata solo in conformità con le regole di cui sopra, caratteristiche di un particolare metodo. La sterilizzazione impropria può danneggiare il prodotto durante la conservazione o danneggiare i vasi stessi.

Tutti i modi possibili per sterilizzare le bottiglie per i neonati: a doppia caldaia, microonde, doppia caldaia, multicooker, sterilizzatore speciale. Fino a che età dovrebbe essere sterilizzata?

Ogni mamma, in particolare in attesa del primo figlio, dovrebbe sapere come sterilizzare le bottiglie per i neonati.

L'aspetto del bambino in famiglia traduce sempre la vita di casa in una modalità speciale. Il biberon diventa il solito oggetto d'uso, il suo lavaggio diventa una procedura di routine. Alcune mummie trattano questo estremamente responsabilmente, e si sforzano non solo di lavare, ma anche di sterilizzare i piatti dopo ogni poppata, proteggendo zelantemente il loro bambino dai germi.

I neonati spesso soffrono di disturbi alle coliche e alle feci, la ragione di questo è l'imperfezione del sistema digestivo, che nei primi mesi di vita sta vivendo un aumento dello stress, imparando a digerire il cibo in arrivo. L'ingresso di flora patogena con piatti o ciuccio creerà ulteriore pressione sul corpo. Quale biberon a casa è più facile da pulire?

Quale bottiglia è migliore?

Un'enorme varietà di accessori per neonati consente ai genitori di scegliere i piatti appropriati per forma, dimensioni e prezzo. I genitori inesperti sono attratti principalmente dall'aspetto del prodotto o da una forma interessante. Bottiglia - piatti per il bambino, acquistarlo dovrebbe essere guidato solo da domande di praticità. I migliori piatti per il bambino:

  • dovrebbe essere facile da lavare;
  • non perdere l'aspetto durante la sterilizzazione;
  • sopportare un gran numero di trattamenti;
  • essere resistente agli urti e alle cadute;
  • avere una forma che le permetta di tenere in mano.

È facile lavare bottiglie di forma semplice, con una capacità fino a 200 grammi. I pennelli dovrebbero essere separati, usati solo per questo scopo.

Liquido per lavare i piatti per bambini usato da molte madri, ma la necessità pratica di questo non è (non è una padella con il grasso che non può essere lavato in un altro modo).

Sebbene il produttore assicuri che tali prodotti chimici siano ben lavati, nei primi mesi di vita di un bambino, puoi lavare le bottiglie con poco sforzo con il normale bicarbonato di sodio, senza caricare il corpo del bambino con residui chimici che potrebbero non essere completamente innocui.

Le bottiglie di vetro sono un po 'più pesanti di quelle in plastica, ma sono ben lavate e sterilizzate in qualsiasi modo, senza modificare le loro proprietà. Possono rompere, ma nei primi mesi di vita, i genitori lo guardano, quindi il rischio per il bambino è minimo.

Molte donne dopo il parto devono affrontare il problema dell'aspetto del peso in eccesso. Qualcuno, appare anche durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Inizi a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si complimentavano con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma un rimedio efficace per il sovrappeso è! Segui il link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Molte donne dopo il parto devono affrontare il problema dell'aspetto del peso in eccesso. Qualcuno, appare anche durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Inizi a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si complimentavano con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma un rimedio efficace per il sovrappeso è! Segui il link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Le bottiglie di plastica hanno molti vantaggi:

  • sono leggeri;
  • facile da pulire;
  • non combattere;
  • il loro costo è molto inferiore al vetro.

Ma i contro di tali piatti ha molto:

  • l'uso di imballaggi di un produttore sconosciuto può comportare il rilascio di sostanze tossiche negli alimenti per l'infanzia;
  • è difficile da sterilizzare - la plastica non resiste alle alte temperature, ottiene microcracks e perde la sua forma;
  • a causa di crepe e frequenti lavaggi perde il suo aspetto.

È necessario avere 2 flaconi di diverse dimensioni di materiale diverso, anche se il bambino è allattato al seno, a volte è necessario esprimere il latte. Se un bambino con una dieta artificiale ha diverse bottiglie diverse è un must.

È sempre necessario sterilizzare?

I giovani genitori di primogeniti che non hanno la loro esperienza sono costretti a scegliere tra il parere dei pediatri progressisti e la dura pressione dei pediatri della vecchia scuola sovietica e le nonne con zie, che hanno cresciuto i loro figli nelle tradizioni sovietiche.

Secondo questo concetto, il bambino non può difendersi da solo dall'infezione e deve essere circondato dalla massima sterilità. Pertanto, la bottiglia e tutti i piatti per bambini non hanno bisogno solo di lavare, ma di sterilizzare.

La posizione del pediatra ucraino Komarovsky, un numero di pediatri della nuova scuola è molto diversa: credono che i genitori non dovrebbero impedire al bambino di formare il sistema immunitario con un'eccessiva barriera contro quei microrganismi tra i quali dovrà vivere.

La pulizia è necessaria, ma lo zelo eccessivo è dannoso. L'eccessiva purezza, insieme all'uso di disinfettanti, è un fattore scatenante per lo sviluppo di allergie, non consente al bambino di formare una protezione immunitaria sufficiente nel momento stesso in cui viene fornito dalla natura - nei primi anni di vita.

Secondo Komarovsky, la sterilizzazione dovrebbe essere soggetta solo ai contenitori per lo stoccaggio del latte, che è un mezzo eccellente per la riproduzione di microrganismi patogeni.

Qualunque sia il punto di vista dei genitori, è necessario sterilizzare i piatti per i bambini di volta in volta. Le giovani madri dovrebbero sapere come sterilizzare correttamente i biberon a casa e quanto spesso farlo.

Quanti anni hai bisogno di sterilizzazione?

Per un bambino che è allattato al seno e che ha abbastanza latte, fino a 6 mesi può aver bisogno solo di una bottiglia d'acqua. Basta lavarlo con acqua calda e sterilizzare 3-4 volte al mese.

Per un bambino che viene nutrito con formule di latte, la sterilizzazione nel primo mese di vita viene effettuata secondo la scelta dei genitori, ogni giorno o ogni pochi giorni. Man mano che maturano, la sterilizzazione può essere eseguita meno frequentemente.

I pediatri della nuova scuola negano la necessità di sterilizzazione dopo 6 mesi, i medici della scuola sovietica raccomandano di sterilizzare biberon e pietanze fino a 18 mesi (ciò è motivato dalla maturazione tardiva del sistema immunitario del bambino).

Cos'altro deve essere sterilizzato?

Per nutrire un bambino, non vengono utilizzate solo bottiglie: tazze, piatti per mescolare miscele, cucchiai e capezzoli di ricambio. Di volta in volta questi articoli possono essere sterilizzati. Questo viene effettuato insieme alle bottiglie, gli articoli vengono lavati prima della sterilizzazione.

  • aspirazione per latte;
  • Succhietti di riserva;
  • anelli per denti, giocattoli per rosicchiare;
  • giocattoli che un bambino mangia quando mastica e che può tollerare l'ebollizione.

Molti sono interessati a come sterilizzare i capezzoli? Se si tratta di prodotti in silicone per bottiglie, vengono messi in sterilizzazione insieme ad altri utensili, un tappo di bottiglia e ciucci (ad esempio sul ripiano superiore di una doppia caldaia). Se è necessario sostituire il ciuccio, è possibile utilizzare i prodotti bolliti separatamente in una casseruola. Alcune madri conservano i succhietti e i capezzoli sterilizzati in un contenitore sigillato separato.

I giocattoli dipinti con colori vivaci fatti in Cina non dovrebbero essere dati al bambino.

Preparazione per la sterilizzazione

I piatti per bambini dopo averli nutriti il ​​bambino immediatamente lavati - non possono essere dovuti a fatica, o mancanza di tempo, sono posticipati. Bottiglie da sotto la miscela di latte dopo l'uso:

  1. Spin, separa la copertura e il capezzolo, sono anche separati;
  2. Svuotare la miscela non consumata, latte o cereali;
  3. Viene lavato per la prima volta con acqua fredda - in questo modo il vetro viene pulito meglio dai residui del latte e diventa trasparente;
  4. Lavare con acqua calda usando del liquido per lavare i piatti per bambini, sapone speciale o bicarbonato di sodio;
  5. Le contaminazioni sul fondo sono lavate con un collare;
  6. I resti di cibo sui fili per i capezzoli vengono lavati con una spazzola speciale;
  7. I capezzoli vengono lavati usando gli stessi strumenti e pennelli per lavare i piatti per bambini;
  8. Sciacquare prima i piatti del bambino con acqua corrente tiepida, poi fredda, rovesciare su un asciugamano pulito o una garza piegata e lasciare scaricare l'acqua.

Tipi di sterilizzazione

Quando è necessaria la sterilizzazione? Prima di tutto - dopo l'acquisto di piatti, poi dopo:

  • le bottiglie per un lungo periodo non sono state usate;
  • dopo che il bambino era malato;
  • periodicamente dopo troppo tempo di utilizzo.

Esistono molti modi per sterilizzare correttamente bottiglie e capezzoli: dalla tradizionale ebollizione in una casseruola a pastiglie disinfettanti. Per sterilizzare bottiglie e capezzoli, è possibile utilizzare tutti gli elettrodomestici che possono riscaldare il contenuto fino al punto di ebollizione.

La nonna

Il modo più semplice per sterilizzare i piatti per bambini è l'ebollizione elementare. Come fare bene e quanto tempo hai bisogno di far bollire gli oggetti?

  1. In una grande casseruola con un coperchio sul fondo si stendeva una garza piegata a più strati.
  2. Su una garza posati delicatamente piatti per bambini lavati, che devono essere sterilizzati.
  3. Riempi la pentola con acqua in modo che copra tutti i piatti per 3-5 centimetri.
  4. A fuoco medio, portare l'acqua a ebollizione e incubare per 15 minuti.
  5. L'acqua dopo il raffreddamento viene versata, le bottiglie sterilizzate vengono conservate fino a quando non sono necessarie.

Il metodo può essere applicato a tutti i tipi di piatti.

sterilizzatore

L'industria produce molti tipi di sterilizzatori speciali:

  • singolo;
  • multipla;
  • a vapore;
  • elettrico;
  • disegni per il microonde.

Piatti per bambini lavati sistemati negli scomparti dello sterilizzatore e agire secondo le istruzioni. Le bottiglie possono essere nel dispositivo fino al momento dell'uso.

Molto spesso gli sterilizzatori usati per la sterilizzazione sono gestiti dalla rete Philips AVENT. È progettato per gestire diversi flaconi (6) e può anche servire da contenitore per la conservazione di prodotti sterili puliti per un massimo di sei ore. Per la sterilizzazione è necessario:

  1. Preparare i piatti e lo sterilizzatore;
  2. Versare acqua nel compartimento-serbatoio;
  3. Mettere le bottiglie nello sterilizzatore;
  4. Abilita e imposta la modalità.

Tempo di sterilizzazione - fino a 12 minuti, i piatti devono essere utilizzati secondo necessità.

piroscafo

La questione di come sterilizzare le bottiglie in una doppia caldaia è abbastanza rilevante - ora un tale dispositivo è presente in quasi tutte le cucine. Per questo è necessario:

  1. Versare l'acqua in una doppia caldaia;
  2. Installa i piatti lavati puntando il collo verso il basso;
  3. Il resto dei piccoli piatti e dei capezzoli si trova nella parte superiore della doppia caldaia;
  4. Il programma di cottura è impostato per 15 minuti;
  5. Dopo aver raffreddato i piatti possono essere utilizzati.

Le bottiglie possono essere utilizzate secondo necessità.

multivarka

Questo dispositivo è ora in quasi tutte le famiglie. L'assistente di cucina farà fronte perfettamente non solo con la cottura, ma anche con la sterilizzazione. Come sterilizzare correttamente le bottiglie in un fornello lento?

Per la disinfezione di piatti:

  1. Un litro di acqua viene versato nel dispositivo (ciotola);
  2. Biberon e ciucci preparati vengono lavati e messi sul piroscafo;
  3. Seleziona la modalità vapore;
  4. Dopo 15 minuti, il dispositivo è spento.

Le bottiglie finite vengono utilizzate secondo necessità.

Forno a microonde

Ogni madre dovrebbe sapere come sterilizzare i biberon nel microonde. Questo metodo è utilizzato per tutti i piatti che devono essere disinfettati senza uno sterilizzatore. Al fine di garantire un regime sterile per un certo periodo di tempo dopo la lavorazione, le bottiglie vengono poste in un sacchetto o contenitore speciale, che sarà sterilizzato nel forno insieme alle bottiglie poste in esso. Il contenitore viene versato con acqua fredda, messo nel forno e acceso per 10 minuti.

Disinfezione con pillole

Per le condizioni di "escursioni", durante un viaggio, quando non è possibile utilizzare sterilizzatori o bollire i piatti per bambini, è possibile utilizzare disinfettanti in pillole (Milton, Bebe Comfort). Questo è uno strumento di farmacia brevettato che non danneggia il corpo del bambino. Per la disinfezione, le compresse vengono versate con acqua fredda e le bottiglie vengono conservate lì per almeno 30 minuti, non c'è bisogno di più a lungo. Il farmaco può essere utilizzato per piatti che non possono resistere all'ebollizione o al vapore.

Molte donne dopo il parto devono affrontare il problema dell'aspetto del peso in eccesso. Qualcuno, appare anche durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Inizi a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si complimentavano con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma un rimedio efficace per il sovrappeso è! Segui il link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Molte donne dopo il parto devono affrontare il problema dell'aspetto del peso in eccesso. Qualcuno, appare anche durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Inizi a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si complimentavano con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma un rimedio efficace per il sovrappeso è! Segui il link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.