Herpes zoster in una persona: foto, sintomi e trattamento

L'herpes zoster è anche chiamato herpes zoster - un'infezione virale che è accompagnata da forti dolori ed eruzioni cutanee.

La malattia è provocata dal virus dell'herpes (herpes zoster), agisce come agente causale della varicella, che viene chiamata "varicella" nei circoli medici.

Le manifestazioni di herpes zoster si verificano, di regola, in inverno e autunno, e più spesso negli anziani. Un tempo e un'età simili sono dovuti a un fatto semplice: lo stato di immunità, che è ridotto in queste stagioni e nelle persone anziane a causa dell'età, è indebolito.

motivi

Cos'è? Quindi, l'herpes zoster è essenzialmente l'herpes. Solo qui non è quello che di solito chiamiamo un raffreddore. È tutto molto più serio. Questo è uno zoster della varicella. È familiare a molti di malattie infantili attive - la varicella.

Una persona che ha avuto la varicella diventa portatrice di un virus che è rimasto inattivo per molto tempo. Di solito il virus è localizzato nei tessuti nervosi. Secondo i medici, il virus entra nella forma attiva, il più delle volte a causa di indebolimento del sistema immunitario, stress frequenti e sovratensioni nervose.

Per provocare lo sviluppo di herpes zoster negli adulti può:

  • forte stress, lavoro estenuante;
  • assumere farmaci che riducono le difese dell'organismo;
  • vari tumori maligni, malattia di Hodgkin e linfomi non Hodgkin;
  • gli effetti della radioterapia;
  • trapianto di midollo osseo e di organi;
  • Infezione da HIV in transizione verso l'AIDS.

L'immunità indebolita è la ragione per cui questa malattia si manifesta più spesso negli anziani e in quelli che hanno subito di recente ormoni, radiazioni o chemioterapia.

classificazione

Nella maggior parte dei casi, l'herpes zoster si presenta in forma tipica, classificata come ganglio, i cui sintomi saranno descritti di seguito. Ma in alcuni casi, la malattia può manifestarsi in altre forme cliniche:

  • Orecchio. L'eruzione cutanea è localizzata sul padiglione auricolare, nel canale uditivo esterno.
  • Eye. L'eruzione cutanea viene scelta come sito di localizzazione del ramo del nervo trigemino e compare sulla pelle del viso, mucosa nasale, mucosa oculare.
  • Gangreno (necrotico). Si sviluppa in persone con immunità indebolita.
  • Meningoencefalico. È abbastanza raro e differisce nel suo corso severo.
  • Abortive. È considerata la forma più lieve della malattia, caratterizzata dall'assenza di eruzioni cutanee e dolore intenso.
  • Il cistico. Questa forma è accompagnata dall'apparizione di grandi bolle riempite di fluido sieroso.
  • Emorragica. Questa forma è caratterizzata dall'apparizione di bolle piene di contenuti sanguinanti.

Sintomi di herpes zoster negli adulti

Il periodo totale di herpes zoster in una persona dall'apparizione dei primi sintomi alla completa scomparsa delle croste sulla pelle è di solito 20-30 giorni. A volte la malattia può finire completamente in 10-12 giorni.

È molto caratteristico di fuoco di Sant'Antonio che l'eruzione cutanea quando appare su qualsiasi lato del corpo. Nella maggior parte dei casi, tutte le manifestazioni esterne di herpes zoster sono sul corpo - all'interno del torace, dell'addome e del bacino. In casi più rari, possono essere localizzati su braccia, gambe e testa.

Il periodo iniziale della malattia è simile alle manifestazioni di un raffreddore o di ARVI. È caratterizzato da malessere generale, dolori nevralgici di varia intensità, dura in media 2-4 giorni:

  1. Mal di testa.
  2. Temperatura corporea subfebrile, meno frequentemente febbre fino a 39C.
  3. Brividi, debolezza
  4. Disturbi della diarrea, violazione del tratto gastrointestinale.
  5. Dolore, prurito, bruciore, formicolio nella regione dei nervi periferici nella zona dove ci sarà eruzione cutanea.
  6. Molto spesso, durante un processo acuto, i linfonodi regionali diventano dolorosi e si ingrandiscono.
  7. Con un decorso grave della malattia, sono possibili la ritenzione urinaria e altri disturbi di alcuni sistemi e organi.

La fase successiva è caratterizzata dalla comparsa di macchie rosa edematose, che per 3-4 giorni sono raggruppate in papule eritematose, che si trasformano rapidamente in bolle. A circa 6-8 giorni le bolle iniziano a seccarsi, al loro posto compaiono croste giallo-marroni che poi scompaiono da sole, al loro posto può persistere una leggera pigmentazione.

Le sensazioni dolorose, chiamate anche nevralgie post-erpetiche, possono tormentare una persona per diverse settimane o addirittura mesi, dopo che i sintomi rimanenti della sua privazione scompaiono.

Corso atipico

La clinica sopra è tipica della tipica forma della malattia, ma a volte l'eruzione può avere un carattere diverso:

  1. Forma abortiva - dopo la formazione di papule, l'eruzione regredisce bruscamente, bypassando lo stadio vescicolare.
  2. La forma della bolla è caratterizzata dallo sviluppo di bolle più grandi raggruppate; elementi essudativi possono fondersi, formando bolle - con bordi smerlati irregolari.
  3. Forma bollosa - le vescicole si fondono l'una con l'altra, formando grandi bolle con contenuti emorragici.
  4. La forma gangrenosa di herpes zoster è la manifestazione più grave della malattia; ulcerazioni e cambiamenti necrotici si sviluppano al posto delle vescicole - con un risultato nella cicatrizzazione; mentre c'è una grave condizione generale (riflette una pronunciata immunosoppressione).
  5. Forma generalizzata - dopo la comparsa di eruzioni locali, nuove vescicole si diffondono su tutta la superficie della pelle e delle mucose (questa forma si trova spesso nelle immunodeficienze).

Vale la pena notare che prima della comparsa di un'eruzione cutanea, la diagnosi di herpes zoster è praticamente impossibile da fare. I dolori che sorgono (a seconda della localizzazione) possono assomigliare a malattie del cuore, dei polmoni e del sistema nervoso. Dopo lo sviluppo di una caratteristica eruzione cutanea - con localizzazione unilaterale di elementi essudativi lungo i nervi (elementi monomorfici - bolle di varie dimensioni), così come il dolore neurologico pronunciato - diagnosi di tinea - non è un problema.

Herpes zoster: foto

Come appare l'herpes zoster in un adulto, offriamo per la visualizzazione di foto dettagliate di eruzioni cutanee.

complicazioni

In corso clinico severo e trattamento inadeguato di fuoco di Sant'Antonio può condurre a complicazioni serie:

  1. Il più comune (fino al 70%) è la nevralgia posterpetica. Il dolore lungo i nervi rimane per mesi, e per alcune persone dura per anni, e più il paziente è anziano, maggiori sono le probabilità che questa complicazione si sviluppi;
  2. Paralisi, derivante dalla sconfitta dei rami motori dei nervi;
  3. Paralisi del nervo facciale e faccia inclinata da un lato;
  4. Infiammazione dei polmoni, del duodeno, della vescica;
  5. Danni agli occhi di varia gravità;
  6. La meningoencefalite è una complicanza estremamente rara, ma la più pericolosa. Nel periodo che va da 2 a 20 giorni dall'inizio della malattia c'è un forte mal di testa, fotofobia, vomito, ci possono essere allucinazioni e perdita di conoscenza.

In connessione con il rischio di conseguenze, gli esperti invitano i pazienti ad abbandonare l'automedicazione a casa e cercano immediatamente l'aiuto di istituzioni specializzate.

Trattamento di herpes zoster negli esseri umani

I casi non complicati sono trattati a casa. Il ricovero è indicato a tutte le persone con sospetto processo disseminato, con danni agli occhi e al cervello.

Nella maggior parte dei casi, l'herpes zoster in un adulto può andare via da solo se non trattato. Tuttavia, senza l'uso di farmaci, vi è un'alta probabilità di sviluppare gravi complicazioni della malattia, così come l'impossibilità di sopportare forti dolori nella fase acuta e cronica. I metodi di trattamento sono mirati ad accelerare il recupero, ridurre il dolore e prevenire gli effetti dell'herpes.

Il regime di trattamento per l'herpes zoster in una persona si basa sull'uso dei seguenti farmaci:

  1. Agenti antivirali. Aciclovir, valaciclovir e famciclovir sono usati per trattare l'herpes zoster. Quando iniziano la terapia entro 72 ore dalla comparsa della prima eruzione cutanea, sono in grado di ridurre la gravità del dolore, ridurre la durata della malattia e la probabilità di nevralgia post-erpetica. Famciclovir e valaciclovir hanno un regime più conveniente rispetto all'aciclovir, ma sono meno studiati e molto più costosi.
  2. Antidolorifici. L'anestesia è uno dei punti chiave nel trattamento del fuoco di Sant'Antonio. Un'adeguata anestesia rende possibile respirare normalmente, muoversi e ridurre il disagio psicologico. Degli analgesici comuni sono usati: Ibuprofene, Ketoprofene, Dexketoprofene, ecc.
  3. Anticonvulsivanti. Gli anticonvulsivanti sono comunemente usati per l'epilessia, ma hanno anche la capacità di ridurre il dolore neuropatico. Alcuni di questi possono essere usati con Herpes zoster, come gabapentin e pregabalin.
  4. Antidepressivi. È stato dimostrato il ruolo positivo degli antidepressivi nel trattamento della nevralgia post-erpetica.
  5. Corticosteroidi. Riduce l'infiammazione e il prurito. Alcuni studi hanno dimostrato la loro capacità in combinazione con agenti antivirali per ridurre i sintomi delle forme lievi e moderatamente gravi della malattia. Tuttavia, attualmente questi farmaci non sono raccomandati per l'uso in questa malattia.

L'appuntamento con la terapia farmacologica è necessario soprattutto per le persone che hanno un alto rischio di complicanze, nonché con un decorso prolungato della malattia. La terapia farmacologica è indicata per le persone con immunodeficienza e per i pazienti la cui età ha superato la barriera dei 50 anni. L'efficacia della terapia antivirale in soggetti giovani e sani non è stata dimostrata.

Con il fuoco di Sant'Antonio, è importante non farsi prendere dal panico. Nella maggior parte dei casi, un trattamento antivirale tempestivo dà risultati rapidi e aiuta ad evitare complicazioni. Tuttavia, trascurare una visita a uno specialista, soprattutto se è coinvolto il nervo facciale o trigemino, non vale la pena.

Quale dottore contattare

Se compaiono bolle sulla pelle o sulle mucose, è necessario contattare un dermatologo. In alcuni casi, un neurologo richiede un esame supplementare. Con un corso lungo, severo e ricorrente, è necessaria la consultazione di un immunologo e di uno specialista in malattie infettive.

Herpes zoster: sintomi e trattamento

L'herpes zoster sono i sintomi principali:

  • mal di testa
  • Arrossamento della pelle
  • Linfonodi ingrossati
  • Eruzione cutanea
  • temperatura elevata
  • brividi
  • Debolezza muscolare
  • Pigmentazione della pelle
  • intossicazione
  • malessere
  • Sindrome del dolore
  • Puffiness della pelle
  • Intolleranza alla luce

L'herpes zoster, che è anche definito come herpes zoster o herpes zoster, è una malattia in cui la pelle è colpita e la lesione ha un carattere di manifestazione più pronunciato e massiccio rispetto alla variante tradizionale sotto forma di herpes labiale. L'herpes zoster, i cui sintomi possono manifestarsi sia negli uomini che nelle donne, è particolarmente comune nelle persone oltre i cinquanta, sebbene ciò non escluda la possibilità che si verifichi nei giovani.

Descrizione generale

L'herpes zoster è sporadico e si manifesta a causa dell'attivazione del virus varicella-zoster in una persona, che è latente (cioè temporaneamente nascosta) nel suo corpo. Con questo tipo di herpes, le radici posteriori del midollo spinale e dei gangli intervertebrali sono soggette a infiammazione, che è anche accompagnata da sintomi come intossicazione generale, febbre e un tipo specifico di esantema formatosi lungo il decorso dei nervi sensoriali coinvolti in questo processo.

Sulla base delle caratteristiche di cui sopra, notiamo che l'herpes zoster si verifica in quegli individui che in precedenza avevano la varicella. L'agente eziologico di entrambe le malattie è un singolo virus, Herpesviridae. È interessante notare che è instabile rispetto all'esposizione alle condizioni ambientali, e quindi muore rapidamente a causa del riscaldamento, l'uso di disinfettanti e raggi ultravioletti nel suo indirizzo. Nel frattempo, ha anche la capacità di mantenere la sua redditività a lungo termine in condizioni di bassa temperatura, sopportando, inoltre, il congelamento ripetuto.

Molto spesso, l'herpes zoster compare nei pazienti esposti a vari tipi di effetti che colpiscono il sistema immunitario. Questi includono leucemia, neoplasie, procedure di chemioterapia, uso a lungo termine di immunosoppressori e corticosteroidi.

In particolare, lo sviluppo di questa infezione è spesso osservato nelle persone con HIV. Per quanto riguarda gli anziani che sono più sensibili al fuoco di Sant'Antonio, qui, come nelle condizioni precedentemente elencate, è anche rilevante una diminuzione dell'immunità, che funge da base più appropriata per la malattia.

Con l'herpes zoster, come abbiamo già notato, il virus del vaiolo viene attivato in forma latente e il virus può durare per decenni, rispettivamente, senza mostrare alcun segno di alcun sintomo. È interessante notare che i gangli vegetativi possono anche essere coinvolti nel processo infiammatorio da parte del virus e che può svilupparsi meningoencefalite. Inoltre, possono essere interessati anche gli organi interni.

Herpes zoster: le principali forme della malattia

Le forme cliniche di scandole possono essere le seguenti:

  • forma di ganglionskin;
  • forme di occhi e orecchie;
  • forma necrotica (gangrenosa);
  • forma di fuoco di Sant'Antonio quando sconfiggono gangli vegetativi;
  • forma di meningoencefalite;
  • forma diffusa;
  • forma abortiva.

Tutte queste forme di herpes zoster e i sintomi inerenti al loro corso, consideriamo un po 'più basso, ma prima consideriamo il tipo principale del decorso di questa malattia.

Herpes zoster: sintomi

La durata del periodo di incubazione, definito per la malattia, è il periodo dal momento in cui il paziente ha trasferito l'infezione primaria al momento della sua attivazione, che, a sua volta, può durare per molti anni.

Il periodo iniziale del corso di herpes zoster è caratterizzato dalla presenza di cosiddetti segni prodromici, che si manifestano sotto forma di mal di testa e malessere generale, la temperatura sale a parametri subfebrilari (fino a 38 gradi), la comparsa di disturbi dispeptici (cioè disturbi digestivi).

Contemporaneamente a queste manifestazioni, c'è anche una sensazione di bruciore, dolore e prurito in combinazione con formicolio pronunciato e parestesie (intorpidimento), concentrate lungo il decorso dei tronchi nervosi periferici nell'area in cui successivamente si manifesterà l'eruzione cutanea. Per quanto riguarda l'intensità di questi sintomi, è in ogni caso individuale.

La durata del periodo iniziale di herpes zoster può essere da 1 a 4 giorni, mentre negli adulti si osserva più spesso rispetto al suo aspetto e al decorso nei bambini.

Nella stragrande maggioranza dei casi clinici, l'herpes zoster inizia in modo acuto. Ciò implica un aumento della temperatura corporea fino a 39 gradi, che è accompagnato dall'aggiunta di reazioni tossiche generali (sotto forma di brividi, malessere generale e mal di testa). Allo stesso tempo, la zona di innervazione dei gangli spinali (uno o più di essi) è coperta da tipiche eruzioni cutanee, il cui aspetto è anche accompagnato da certe sensazioni (dolore, intorpidimento, ecc.).

All'inizio apparso l'esantema sembra un numero limitato di macchie rosa, la loro dimensione è di circa 2-5 mm. Nel frattempo, il giorno dell'apparizione o il giorno dopo, vescicole di piccole dimensioni appaiono già sullo sfondo, strettamente raggruppate tra loro, contengono contenuti trasparenti. Spesso la comparsa di esantema è accompagnata da dolore e aumento dei linfonodi.

La localizzazione dell'esantema è determinata sulla base della proiezione del corrispondente nervo sensoriale. Per lo più tale lesione è unilaterale, che si concentra lungo il corso dei nervi intercostali, lungo i rami del nervo trigemino localizzato sul viso, e anche, che si nota meno spesso, lungo il decorso dei nervi concentrati negli arti. Inoltre, alcuni casi della malattia in pratica indicano la possibilità di lesioni cutanee dei genitali.

Il corso di fuoco di Sant'Antonio può essere accompagnato dalla formazione di nuovi punti, che si verifica a intervalli entro pochi giorni, e sul loro sfondo si sviluppano successivamente formazioni vescicolose. Alcuni giorni dopo l'inizio di queste formazioni, si osserva lo sbiancamento dello sfondo eritematoso, che funge da base per la posizione delle vescicole, il contenuto delle vescicole diventa torbido.

Successivamente iniziano ad asciugarsi gradualmente, che è accompagnato dalla formazione di croste, e questi, a loro volta, alla fine della terza settimana del decorso della malattia iniziano a cadere. In definitiva, la pelle nel sito della loro posizione rimane leggermente pigmentata.

Per quanto riguarda il fenomeno di temperatura elevata con fuoco di Sant'Antonio, viene mantenuto per diversi giorni, quindi normalizzando, anche il resto dei sintomi scompare.

Herpes zoster: sintomi delle principali forme

La forma più comune della malattia che stiamo considerando è la forma simile al ganglio. È caratterizzato da un'insorgenza acuta in combinazione con febbre e sintomi di intossicazione. Inoltre, ci sono anche forti dolori in quelle zone in cui appariranno successivamente eruzioni cutanee rilevanti per la malattia. Dopo circa quattro giorni (e in alcuni casi intorno ai 12), appare l'eruzione stessa. La concentrazione del dolore e delle eruzioni è determinata dall'area dei nervi interessati (i nervi intercostali sono principalmente colpiti), la natura di queste manifestazioni corrisponde al nome stesso della malattia - cioè, in questo caso sta circondando.

In alcune forme di realizzazione, il decorso della malattia in questa forma di dolore diventa semplicemente insopportabile per i pazienti e il loro miglioramento può verificarsi anche con scarso effetto sulla pelle (movimento, raffreddamento) o con un tocco leggero. Nel luogo in cui appare un'eruzione vescicolare in un secondo momento, si nota inizialmente l'infiltrazione cutanea e la sua iperemia, cioè un'anormale infiltrazione dell'infiltrato nella pelle con il suo arrossamento. Già dopo questo, in un modo raggruppato, si formano bolle con contenuti trasparenti e successivamente nuvolosi. Inoltre, il decorso della malattia è caratterizzato dall'essiccazione di queste bolle e dalla loro trasformazione in croste.

Accade anche che la malattia in questa forma proceda con sintomi di intossicazione e dolore, ma senza la comparsa di un'eruzione cutanea. Nel frattempo, se l'eruzione appare ancora, allora porta un certo sollievo al paziente, perché il dolore in questa versione è già meno pronunciato.

Anche le forme dell'orecchio e degli occhi di scandole hanno sintomi caratteristici per ognuna di esse.

Pertanto, la forma dell'occhio è accompagnata da una lesione del ganglio trigemino (che è anche definito come un ganglio gusset), nonché dalla localizzazione di lesioni rilevanti per la malattia lungo il corso del nervo trigemino, cioè sul viso, sul naso e sugli occhi.

Per quanto riguarda la forma dell'orecchio, il suo flusso è caratterizzato dal coinvolgimento del crankshaft nel processo, così come dalla comparsa di lesioni direttamente sul padiglione auricolare, così come sulla pelle che lo circonda. Inoltre, l'eruzione cutanea può concentrarsi all'interno dell'area del canale uditivo esterno. Non esclude la possibilità dello sviluppo della paralisi facciale. La comparsa di un'eruzione in questa forma della malattia è preceduta da sintomi caratteristici di febbre e intossicazione generale.

La durata della nevralgia del trigemino può essere dell'ordine di alcune settimane, mentre è caratterizzata da una manifestazione generale di manifestazioni. La forma oculare di herpes zoster può anche essere accompagnata da cheratite virale e l'irite e il glaucoma sono meno comuni.

La forma necrotica di herpes zoster (anche gangreno) si trova di solito in pazienti debilitati. È caratterizzato da una profonda lesione della pelle, a seguito della quale rimangono cicatrici in seguito. In questo caso, vi è motivo di ritenere che la stratificazione fornita da un'infezione batterica abbia un ruolo importante nelle specificità del corso di questa forma della malattia.

Raramente in pratica si nota una forma meningoencefalitica di fuoco di Sant'Antonio. È caratterizzato da un decorso estremamente grave, con un esito letale che si verifica in circa il 60% dei casi. L'esordio è accompagnato dalla manifestazione dei sintomi della forma ganglio-cutanea, di regola, la regione dei nervi intercostali è interessata, e più raramente la regione della regione cervicale. Lo sviluppo successivo della malattia è caratterizzato dall'aggiunta di sintomi meningoencefalitici. In particolare, questo include le seguenti manifestazioni:

  • atassia (disturbo del coordinamento nei movimenti volontari);
  • emiplegia (perdita assoluta di capacità di eseguire movimenti volontari degli arti su un lato del corpo);
  • allucinazioni;
  • sintomi meningei - sintomi che indicano irritazione delle meningi (rigidità dei muscoli del collo, che rende difficile flettere passivamente la testa; sindrome di Kernig, in cui è impossibile fare piena flessione della gamba all'articolazione del ginocchio quando è piegata ad angolo retto alle articolazioni del ginocchio e dell'anca; intolleranza alla pelle tocca, suoni, luce intensa, dolore reattivo nella spremitura di certe aree);
  • sviluppo di coma.

Poiché la comparsa di un'eruzione cutanea rilevante per la malattia e lo sviluppo di un'encefalopatia successiva, di solito richiede da due giorni a tre settimane.

Forma generalizzata In alcuni casi, diversi giorni dopo la formazione di un esantema chiaramente localizzato, possono formarsi vescicole singole e talvolta multiple e possono comparire su varie aree della pelle (le mucose non sono escluse). Un tale corso, a sua volta, può essere erroneamente definito come la varicella associata al fuoco di Sant'Antonio. Il decorso generalizzato della malattia, così come la mancanza di risultati nel trattamento dell'herpes, dopo 2-3 settimane determina i motivi per suggerire lo sviluppo di immunodeficienza in un paziente o neoplasie di carattere maligno.

Per quanto riguarda la forma abortiva, le sue caratteristiche principali sono la rapida scomparsa dell'eruzione cutanea e l'assenza di vescicole nel corso della malattia. La clinica delle manifestazioni di questa forma della malattia dura circa un paio di giorni, se parliamo del suo decorso acuto, quindi il periodo aumenta a due o tre settimane, e se si tratta di un percorso prolungato - quindi fino a un mese o più.

Per nessuna delle forme considerate in questa sezione, la possibilità di associare un sintomo come la sconfitta dei gangli vegetativi non esclude, il che, a sua volta, determina la possibilità di sintomi insoliti per l'herpes zoster (diarrea, stitichezza, minzione ritardata, sindrome di Horner, vari disturbi vasomotori).

Per quanto riguarda la gravità della malattia, è spesso determinata dalla relazione con l'area immediata di localizzazione degli esanti. Quindi, se l'eruzione si concentra sui nervi naso-labiali, frontali o sopraorbitali, allora i sintomi del fuoco di Sant'Antonio in questi casi sono reintegrati con dolori nevralgici, palpebre, gonfiore e arrossamento della pelle, e in alcuni casi la cornea dell'occhio è interessata.

Non sarebbe superfluo considerare la natura del dolore nel fuoco di Sant'Antonio, che, come abbiamo già notato, è concentrato nell'area della successiva comparsa di esanti. Quindi, il dolore in questo caso è bruciante e parossistico, la sua intensificazione è notata di notte, che spesso procede in concomitanza con manifestazioni emotive pronunciate. In casi frequenti, si verificano parestesie locali (intorpidimento, formicolio della pelle) e sono frequenti i disturbi della sensibilità della pelle.

Inoltre, non è esclusa la possibilità della comparsa della paresi radicolare (che implica un indebolimento nei movimenti volontari) dei nervi oculomotore e facciali, dei muscoli addominali e degli arti, nonché dello sfintere dell'area della vescica.

Oltre a queste caratteristiche, l'herpes zoster può essere combinato con la meningite sierosa che si sviluppa sullo sfondo, mentre i reali cambiamenti infiammatori che si verificano nel liquido cerebrospinale (nel liquido cerebrospinale) in rari casi sono accompagnati da sintomi meningei. Il corso acuto estremamente raro di herpes zoster è accompagnato dallo sviluppo di encefalite e meningoencefalite.

L'herpes zoster nell'infezione da HIV o altre immunodeficienze è molto più grave. In questi casi, la durata del periodo prima della comparsa di eruzioni cutanee aumenta, fino ad una settimana, l'essiccazione delle croste, come una delle fasi del decorso della malattia, si verifica non prima di tre settimane.

Il rischio maggiore di sviluppare l'herpes zoster in una forma progressiva è rilevante per i pazienti con una diagnosi di linfoma o linfogranulematoz. Pertanto, circa il 40% dei pazienti in questo caso si trova di fronte all'aspetto di un'eruzione cutanea che si diffonde lungo la superficie della pelle in tutto il corpo. Fino al 10% dei pazienti con manifestazioni disseminate (diffuse) di lesioni cutanee si trovano ad affrontare lo sviluppo di meningoencefalite, polmonite virale, epatite e altre complicanze di tipo severo.

Dopo il primo episodio del verificarsi di herpes zoster, la remissione sostenuta di solito si verifica. Per quanto riguarda la ricorrenza di questa malattia, è estremamente raro (circa il pochi percento). Nella stragrande maggioranza dei casi, il recupero dei pazienti avviene senza alcuna manifestazione residua della malattia, sebbene il dolore nell'area della lesione effettiva possa persistere per un lungo periodo di tempo (da diversi mesi a diversi anni).

la diagnosi

Spesso la clinica delle manifestazioni sintomatiche è la base per l'istituzione di una diagnosi appropriata. Il periodo iniziale della malattia è spesso accompagnato, nel frattempo, da una diagnosi errata, che si basa su conclusioni relative ai suoi sintomi primari (intossicazione, dolore, febbre). La diagnosi in questo caso può essere fatta in una variante come l'infarto polmonare, la pleurite, l'angina pectoris, l'appendicite acuta, ecc.

La differenziazione è prodotta da malattie quali l'herpes simplex, l'eczema acuto, l'erisipela. Per diagnosticare una forma generalizzata della malattia, è necessaria una differenziazione da una malattia come la varicella.

In alcuni casi, il medico può sequestrare campioni di tessuto e il contenuto delle formazioni per uno studio più completo. È obbligatorio sottoporsi ad un esame del sangue per l'HIV, perché l'herpes zoster può agire come l'unico marker che indica la presenza della malattia.

trattamento

Entrambe le caratteristiche del corso di fuoco di Sant'Antonio e il suo esito sono determinati in base alla rapidità con cui il paziente ha cercato aiuto medico. In particolare, il trattamento si basa sull'uso di unguenti, farmaci antivirali, farmaci antinfiammatori non steroidei, immunomodulatori. Vengono anche utilizzate la terapia vitaminica e la fisioterapia con il quarzo.

Il trattamento di herpes zoster richiede l'eliminazione di bagni e alcol. Consigliato ricco di prodotti a base di vitamina C (agrumi, mirtilli rossi, ecc.). Il trattamento di herpes zoster con i rimedi popolari dovrebbe essere effettuato solo in concomitanza con il trattamento determinato dal medico, mentre, di regola, i rimedi popolari si concentrano principalmente sul miglioramento dell'immunità e sulla soppressione del dolore. La prognosi per l'herpes zoster è generalmente favorevole, ma questa è rilevante per tutte le forme, ad eccezione della forma encefalica.

Se sospetti il ​​fuoco di Sant'Antonio, dovresti chiedere il parere di specialisti come un chirurgo per le malattie infettive e un neurologo.

Se pensi di avere l'herpes zoster e i sintomi che sono caratteristici di questa malattia, allora i medici possono aiutarti: specialista in malattie infettive, neurologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

La meningite è una malattia infettiva, il cui corso è caratterizzato da un'intensa infiammazione del midollo spinale e del cervello, e vari tipi di virus e batteri agiscono come agenti patogeni. La meningite, i cui sintomi si verificano a seconda del tipo specifico di agenti patogeni, si verifica improvvisamente o durante alcuni giorni dal momento dell'infezione.

Mastite, o come viene anche definita, il seno è una malattia in cui la ghiandola mammaria è soggetta a infiammazione. La mastite, i cui sintomi possono manifestarsi in donne di età compresa tra 15 e 45 anni, nella stragrande maggioranza dei casi è associata all'allattamento al seno, ma non è esclusa la possibilità che si verifichi questa malattia immediatamente prima del parto o senza connessione con essi e la gravidanza.

La tularemia è una malattia di natura focale naturale, manifestata sotto forma di un'infezione acuta. La tularemia, i cui sintomi coinvolgono lesioni dei linfonodi e della pelle, e in alcuni casi le mucose della faringe, degli occhi e dei polmoni, si distingue anche per i sintomi di intossicazione generale.

La varicella (nota anche come varicella) è una malattia infettiva altamente contagiosa che colpisce prevalentemente i bambini. La varicella, i cui sintomi sono caratterizzati principalmente dalla comparsa di una bolla di eruzioni cutanee, nel frattempo, può essere diagnosticata negli adulti, soprattutto se non sono state fornite vaccinazioni appropriate.

La rosolia è una malattia virale acuta, principalmente diagnosticata nei bambini, per la quale è classificata come un'infezione "infantile". La rosolia, i cui sintomi determinano il nome di questa malattia, si manifesta principalmente come un colore caratteristico dell'eruzione cutanea, inoltre, questa malattia è anche molto pericolosa per le donne incinte e più specificamente per il feto, a causa della sua connessione diretta con lo sviluppo di malformazioni congenite nei bambini e con mortalità intrauterina.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Come si manifesta l'herpes zoster

L'herpes zoster è una malattia virale infettiva caratterizzata da eruzioni cutanee vescicolari raggruppate sullo sfondo eritematoso edematoso. Di regola, sono di natura limitata, si trovano su un lato del corpo lungo i rami del nervo dermico e in alcuni casi possono essere accompagnati da una nevralgia prolungata.

L'agente eziologico di questa malattia è un virus della famiglia Herpes viridae. Può causare due patologie completamente diverse nel quadro clinico: varicella (varicella) e herpes zoster (lichen). Questo virus è un nucleotide con una membrana ovale, che raggiunge un diametro di 30-50 nm. La temperatura ottimale per il suo sviluppo e riproduzione è la temperatura di 37 gradi Celsius.

L'herpes zoster colpisce le cellule epiteliali e del tessuto connettivo della pelle, così come le cellule del sistema nervoso centrale e periferico.

È molto sensibile e muore rapidamente sotto l'influenza di alte temperature e radiazioni UV, è instabile per i disinfettanti e non è in grado di esistere nell'ambiente esterno. Allo stesso tempo, l'agente causale di herpes zoster tollera bene le basse temperature ed è in grado di mantenere la sua vitalità anche dopo il congelamento.

Meccanismo di sviluppo della malattia

Ad oggi, il meccanismo di riattivazione del virus varicella-zoster non è noto alla scienza. Molti autori suggeriscono che dopo che un paziente durante l'infanzia ha la varicella, il virus dell'herpes zoster, penetrando nelle cellule nervose, entra in uno stato latente e non si manifesta. E solo alcuni decenni più tardi, a causa della violazione di diverse parti dell'immunità cellulare, può essere attivato, lasciare le cellule nervose e muoversi lungo i loro assoni. Quindi, quando il virus raggiunge la fine del nervo, provoca lo sviluppo di un processo infettivo.

Tuttavia, per spiegare in dettaglio come il virus varicella-zoster va in uno stato "dormiente", gli scienziati non sono ancora in grado.

Cause di herpes zoster

Molto spesso, questa malattia colpisce le persone anziane, così come i pazienti con diagnosi di leucemia o malattia di Hodgkin. Può anche essere rilevato in soggetti sottoposti a chemioterapia e in coloro che hanno assunto a lungo corticosteroidi e immunosoppressori.

Nell'infanzia, l'herpes zoster si verifica in seguito al contatto con una persona malata.

I fattori di rischio che determinano lo sviluppo di questa patologia includono la polmonite, la tubercolosi, la sifilide, la meningite, l'avvelenamento da alcol, l'arsenico o il mercurio, la sepsi, l'influenza, le metastasi del cancro e l'infezione da HIV.

Nota: nella pratica clinica, ci sono stati casi in cui il paziente ha sviluppato varicella e herpes zoster nel paziente allo stesso tempo.

Modi per trasmettere un'infezione virale:

  1. Airborne.
  2. Contatto e famiglia
  3. Transplacentare.

Herpes zoster: sintomi

Nelle prime fasi della malattia, i pazienti si lamentano del disagio. Inoltre, la temperatura corporea aumenta, e appare anche diversa intensità di dolore - precursori di eruzioni cutanee. Di norma, lungo i rami del nervo cutaneo interessato, piccoli noduli si formano sulla pelle iperemica edematosa. Dopo tre o quattro giorni, sono rinati in bolle strette delle dimensioni di una capocchia di spillo. Attraverso il loro pneumatico stretto si può vedere il contenuto sieroso liquido, che dopo 3-4 giorni diventa torbido.

Dopo sette giorni, le bolle si seccano e assomigliano a croste giallo-marroni. Vengono rifiutati dopo una o una settimana e mezzo e al loro posto la pigmentazione (o depigmentazione) che passa col passare del tempo.

Va notato che questa malattia è caratterizzata da eruzioni localizzate su un lato, presentate come focolai separati lungo i rami del nervo sensoriale. Tra di loro ci sono aree della pelle sane, così come sensazioni abbastanza dolorose che possono essere comuni o localizzate.

A volte i pazienti lamentano dolore opaco, o viceversa, acuto e bruciore, di durata variabile. Molto spesso, il dolore persiste anche quando l'eruzione scompare completamente. I linfonodi regionali nei pazienti con herpes zoster sono ingranditi e anche abbastanza dolorosi.

I pazienti che hanno avuto l'herpes zoster sviluppano un'immunità forte, e quindi non c'è recidiva.

Molto spesso, i focolai della malattia sono registrati in autunno e primavera. Nella forma lieve del processo patologico, i noduli della pelle non si trasformano in vescicole. Tuttavia, nella forma più grave della malattia, le vescicole vescicolari si trasformano in ulcere, che dopo un po 'iniziano a ulcerare. In questo caso, l'herpes zoster acquisisce una natura protratta e dura fino a un mese e mezzo.

Nota: con lo sviluppo dei ganglioniti lombari e toracici, i nervi celiaci, i nodi simpatici borderline e il plesso solare sono interessati. Di conseguenza, il lavoro del tratto digestivo viene disturbato, si notano ritenzione urinaria e altri disturbi altrettanto gravi.

Il più delle volte, l'eruzione cutanea è localizzata sulla fronte e sul viso, oltre che sul retro della testa, del collo e del busto. In questo caso, i pazienti possono sviluppare complicanze dal sistema nervoso e dagli organi visivi.

Tipi clinici della malattia

Forma spontanea idiopatica di herpes zoster

La causa di questa forma di patologia non è nota alla scienza. Gli scienziati suggeriscono che la malattia si sviluppi a causa della riattivazione del virus a causa dell'influenza di questi o di altri fattori avversi. Questi possono essere lesioni e intossicazioni, infezioni respiratorie batteriche e virali e malattie somatiche. Allo stesso tempo, le forme atipiche di patologia sono note ai medici.

Scandole necrotiche o cancrenose

Con lo sviluppo di questa forma del processo patologico, si aprono pustole e vescicole con contenuti sierosi, formando ulcere dolorose. Inizialmente, le ulcere sono disposte in piccoli gruppi, separati da sezioni di pelle sana. Quindi si uniscono. Le ulcere della pelle diventano profonde, con un profilo di piccola palestina e un caratteristico decadimento cancrenoso. Dopo il processo di guarigione, le cicatrici localizzate in gruppi con depigmentazione pronunciata rimangono sul corpo. In questo caso, la malattia dura più di tre mesi e per tutto questo tempo i pazienti lamentano forti dolori.

Forma abortiva di herpes zoster

Di regola, in questa forma di patologia, si sviluppa una piccola lesione. I pazienti praticamente non lamentano dolore, prurito e bruciore, e dopo tre o quattro giorni c'è una cessazione dello sviluppo degli elementi della pelle.

Tegole generalizzate (disseminate)

Questa forma della malattia colpisce pazienti anziani affetti da aterosclerosi, malattia di Hodgkin o diabete mellito. È caratterizzato da varie eruzioni cutanee in diverse parti della pelle e delle mucose. Anche l'herpes zoster generalizzato procede senza sensazioni soggettive e gli elementi della pelle sono molto simili agli elementi della varicella. Dopo 10-15 giorni, si verifica una regressione della malattia, in cui si possono osservare febbre, debolezza e indisposizione.

Forma emorragica di herpes zoster

In questo caso, le vescicole formate nel paziente, raggiungendo dimensioni da 1 a 5 mm, sono riempite con contenuti sierosi nelle prime fasi della malattia. Tuttavia, dopo 3-5 giorni acquisisce una colorazione rosso-marrone emorragica.

Tegole ulcerose

Con lo sviluppo di questa forma del processo patologico le bolle formate iniziano a ulcere. Quindi sulla loro superficie si formano dense croste giallo-marroni o marroni. La malattia dura a lungo ed è molto difficile.

Bollare bolloso

La forma bollosa è un tipo di malattia in cui gli elementi della pelle che sono strettamente adiacenti l'uno all'altro si fondono e formano un unico blister continuo. Dopo che si asciuga, una crosta di tessuto necrotico rimane sotto forma di una grande macchia scura.

Herpes zoster e gravidanza

Il verificarsi di herpes zoster in donne in gravidanza è un segnale piuttosto allarmante. Spesso, la gravidanza diventa un fattore predisponente, provocando la riattivazione del virus dell'herpes zoster, che è rimasto "dormiente" per molto tempo nel futuro corpo della madre.

Molto spesso, questa malattia causa un'infezione intrauterina. Di conseguenza, i bambini nascono con segni di grave danno al sistema nervoso o al cervello. La cecità o sordità congenita può essere diagnosticata nei neonati. È anche possibile la probabilità di aborto spontaneo, morte in utero o morte di un neonato.

Cos'è l'herpes zoster pericoloso?

Fortunatamente, la maggior parte dei pazienti che hanno l'herpes zoster viene diagnosticata dopo un breve periodo di tempo. Tuttavia, in alcuni casi, alcuni sintomi nevralgici possono rimanere per diversi mesi (e anche anni), che dipendono principalmente dalla localizzazione dell'eruzione. Se l'herpes zoster si verifica sul viso o sulla testa, può influenzare i nervi che si trovano nella stessa area sotto la pelle. Di conseguenza, il paziente sviluppa una forte sindrome del dolore. Tuttavia, a volte la malattia può provocare danni ai nervi facciali o alla cornea dell'occhio, paralisi facciale unilaterale e compromissione dell'udito.

Nei casi gravi, l'herpes zoster causa encefalite, meningite, mielopatia acuta e persino neoplasie maligne.

Diagnosi di herpes zoster

Di regola, la diagnosi viene effettuata sulla base del quadro clinico e pertanto la diagnostica di laboratorio non viene eseguita. In alcuni casi, il paziente può essere preso per esaminare pezzi di tessuto affetto o il contenuto delle vescicole. Allo stesso tempo, si raccomanda che le persone con un esame del sangue per l'HIV siano raccomandate per le persone con sospetto sviluppo di herpes zoster, poiché le manifestazioni cutanee possono essere l'unico marker dell'AIDS.

È obbligatorio che il paziente sia sottoposto a una diagnosi differenziale di herpes, dermatite da contatto, impetigine, vero eczema e sifilide vescicolare durante il periodo della bolla.

Va notato che in caso di forma gangliotegmentale di herpes zoster la diagnosi non causa difficoltà. Tuttavia, nelle prime fasi della malattia nel processo diagnostico si possono verificare errori. Con lo sviluppo di intossicazione, febbre e dolore severo, a seconda della loro posizione, al paziente può essere diagnosticato un attacco di cuore, angina, colica epatica o renale. Pertanto, in tali casi, i professionisti competenti raccomandano di sottoporsi a speciali metodi rapidi di diagnosi sierologica. Sono simili a quelli usati per rilevare il virus dell'herpes simplex o la varicella.

Trattamento di herpes zoster

I pazienti con diagnosi di herpes zoster grave vengono ospedalizzati senza esito negativo in un ospedale per malattie infettive. Questo perché le persone che non hanno immunità al virus dell'herpes zoster sono fonti di infezione.

Nel caso in cui il paziente venga trattato in regime ambulatoriale, gli viene prescritta una terapia sintomatica finalizzata ad alleviare il dolore, oltre a ricevere farmaci antivirali che prevengono l'infezione secondaria attraverso il contenuto sieroso delle vescicole.

Nota: Il trattamento etiotropo prevede l'uso di farmaci di azione locale e sistemica durante l'intero periodo di infezione attiva (fino all'arresto delle eruzioni cutanee e alla formazione di croste).

In parallelo con i farmaci antivirali, i pazienti sono tenuti a prescrivere agenti immunomodulatori che stimolano la produzione di interferone in quasi tutte le cellule coinvolte nella risposta antivirale del corpo.

Per alleviare il dolore, ai pazienti vengono prescritti analgesici, ganglioblocker e farmaci antiinfiammatori non steroidei. Inoltre, alcuni metodi di trattamento fisioterapico (blocco di Novocain, ultrasuoni e diadinamica lungo le fibre nervose), così come riflessologia, plasmaferesi e agopuntura, si sono dimostrati efficaci.

Due volte al giorno, le bolle formate si consiglia di essere lubrificate con coloranti all'anilina speciali (blu di metilene o verde brillante), e mentre si asciugano, usare medicazioni impregnate di dimexide o unguenti antivirali speciali.

Attenzione! Il trattamento di herpes zoster con corticosteroidi è assolutamente controindicato!

Prevenzione di herpes zoster

Di norma, non ci sono misure antiepidemiche speciali al centro dell'infezione. In questo caso, la prevenzione della malattia è di aumentare la resistenza e qualsiasi forma di indurimento del corpo disponibile. A causa del fatto che spesso l'herpes zoster colpisce i pazienti più anziani, la migliore prevenzione negli anziani è considerata una lunga camminata all'aria aperta e alla modalità motoria attiva.

prospettiva

Ad eccezione della forma encefalica di herpes zoster, la prognosi della malattia è favorevole. Le recidive non si verificano di solito. E solo nelle persone molto deboli l'infezione può essere riattivata.

Herpes zoster: sintomi e trattamento negli adulti, foto, prognosi

Il virus dell'herpes sta diventando familiare a sempre più persone. Molto spesso, le persone senza educazione medica associano un'infezione da herpes a un'eruzione cutanea sulle labbra.

Tuttavia, vale la pena sapere che un tipo di virus, vale a dire l'herpes zoster, può causare la varicella nei bambini e l'herpes zoster negli adulti.

Allo stesso tempo, a differenza della varicella, l'herpes zoster (lichen) è una malattia piuttosto dolorosa. E se la varicella nei bambini passa senza alcun trattamento con la formazione di un'immunità persistente, allora l'herpes zoster può ripresentarsi molte volte e richiede un trattamento urgente.

La conoscenza dei primi sintomi di fuoco di Sant'Antonio, un trattamento efficace per la malattia negli esseri umani e misure preventive proteggerà contro le complicazioni e la velocità di recupero.

Shingles - che cos'è?

Il virus dell'herpes zoster entra per la prima volta nel corpo con la varicella. L'eliminazione della varicella non significa la morte dell'agente infettivo. Il virus è trattenuto dal sistema immunitario in uno stato indebolito ed è costantemente presente nel corpo dopo la varicella.

L'herpes zoster è una manifestazione esterna del virus dell'herpes che viene attivato sullo sfondo di una diminuzione dell'immunità del virus dell'herpes. La malattia è registrata solo nelle persone che hanno avuto la varicella!

L'attivazione di herpes Zoster contribuisce a:

  • ipotermia,
  • precedente ARI o influenza (qualsiasi altra malattia che porta ad un drastico indebolimento del sistema immunitario),
  • sollecitazioni,
  • solarium o lunga permanenza al sole,
  • oncologia e radioterapia,
  • infezioni gravi - HIV,
  • uso a lungo termine di corticosteroidi e trattamento con immunosoppressori,
  • gravidanza (spesso la malattia si verifica senza eruzioni cutanee e dolore severo, ma influenza negativamente lo sviluppo del feto).

Contagioso o no herpes zoster?

L'herpes zoster è un'infezione. Pertanto, la risposta alla domanda sull'infettività della malattia è inequivocabile: sì, è contagiosa. Tuttavia, l'incidenza dell'infezione da herpes si verifica secondo le seguenti regole:

  • Una persona che non aveva precedentemente sofferto di varicella (il più delle volte un bambino), a contatto con un paziente con il fuoco di Sant'Antonio, si ammala di varicella dopo circa 21 giorni.
  • I sintomi di herpes zoster negli adulti - una caratteristica eruzione cutanea sul corpo (vedi foto), un forte dolore lungo i nervi, uno stato simil-influenzale - si verificano solo nelle persone che hanno avuto la varicella sullo sfondo di un'immunità debole.
  • Il rischio di contrarre l'infezione da herpes dipende direttamente dalla vitalità del sistema immunitario: più debole è il sistema immunitario, maggiore è la probabilità della malattia.

Il più delle volte, l'herpes zoster viene diagnosticato negli anziani con notevole estinzione fisiologica di tutte le funzioni del corpo, inclusa la protezione immunitaria. Tuttavia, l'aspetto delle eruzioni eretiche sul corpo di un adolescente non è escluso.

L'infezione da herpes zoster avviene attraverso goccioline trasportate dall'aria e infezioni da contatto (il fluido frizzante contiene una grande quantità di virus) entro il.

Che cosa è l'herpes zoster pericoloso?

Le eruzioni cutanee non sono la peggiore manifestazione della malattia. L'herpes zoster è pericoloso in quanto danneggia i nervi periferici.

Essendo nelle terminazioni nervose, il virus in uno stato attivo distrugge la loro struttura, causando così dolori insopportabili nell'herpes zoster e molte complicazioni neurologiche.

I sintomi di herpes zoster in fasi, foto

herpes zoster negli adulti, foto di carattere di un'eruzione cutanea

manifestazioni sulla testa e sul viso

Bolle acquose sul corpo, lamentele di forti dolori e prestazioni ridotte - questo è il modo in cui le scandole si manifestano nel parere di molte persone.

Tuttavia, questa immagine viene osservata solo in mezzo alla malattia, l'insorgenza dell'infezione da herpes non è accompagnata da un'eruzione cutanea, e quindi è spesso percepita come il comune raffreddore.

Stage di scandole:

  • La fase iniziale del fuoco di Sant'Antonio (simile all'influenza)

L'herpes zoster inizia in modo acuto. Improvvisamente ci sono malessere, dolori articolari e muscolari, un leggero aumento della temperatura.

Tuttavia, altri sintomi interferiscono anche con l'immagine simil-influenzale: sulla pelle, dove appariranno presto eruzioni eretiche (lungo i nervi, ad esempio lungo gli archi costali), prurito e bruciore compaiono. I sintomi simili sono osservati tra 1,5-4 giorni.

  • Stadio di eruzioni cutanee

All'inizio, lungo il nervo danneggiato dal nervo, macchie rosa pallido appaiono con bordi indistinti e diametro di 2-5 mm. Sul loro sfondo, le bolle con un liquido chiaro appaiono molto rapidamente, i linfonodi regionali aumentano. Durante la settimana seguente, il numero di piccole vescicole aumenta significativamente.

L'herpes zoster sembra un grappolo di bolle giallastre su un lato del corpo, come se lo circondasse. Tuttavia, eruzioni erpetiche compaiono spesso sul viso (parte del volto innervata dal nervo trigemino).

È durante questo periodo che si osserva il quadro clinico più vivido: alte temperature fino a 38-39 °, dolore bruciante intollerabile, forte prurito.

Questa condizione può durare fino a 3 settimane, la durata della malattia dipende dal grado di immunodeficienza. Aumento del dolore durante lo spostamento, il contatto della pelle con i vestiti influenza seriamente lo stato generale di salute (nervosismo, insonnia) e le prestazioni del paziente.

  • Stadio dell'involuzione (formazione di croste)

A poco a poco, il liquido delle vescicole herpetiche diventa torbido, iniziano a seccarsi con la formazione di croste gialle / brunastre. Al loro posto, con un normale decorso della malattia, rimane una leggera pigmentazione per qualche tempo. Tuttavia, il dolore non diminuisce.

Il corso tipico di fuoco di Sant'Antonio descritto sopra è descritto sopra. A volte la malattia dà un quadro clinico atipico:

  • Forma abortiva - non c'è stadio di formazione di bolle acquose. Sullo sfondo dell'assenza di un'eruzione cutanea, il dolore è ugualmente intenso.
  • Forma bollosa - l'aumento di dimensioni di vescicole si fonde, formando bolle di grande diametro.
  • Forma emorragica: la distruzione profonda dei tessuti con danni ai capillari della pelle porta al riempimento delle bolle con il sangue. La guarigione avviene con la formazione di cicatrici e fossette sulla pelle.
  • Forma gangrena - si formano ulcere profonde al posto delle vescicole. Il processo di guarigione è in ritardo e di conseguenza si formano gravi cicatrici al loro posto.

Trattamento di herpes zoster negli adulti, farmaci

Il trattamento precoce del fuoco di Sant'Antonio negli adulti aiuterà a eliminare rapidamente i sintomi dolorosi e prevenire lo sviluppo di complicanze. Il complesso della terapia farmacologica per il lichene include i farmaci:

  • Agenti antivirali (aciclovir, valaciclovir, penciclovir, famciclovir) - in compresse e unguenti. I farmaci influenzano la causa dell'herpes zoster - il virus dell'herpes. Tuttavia, non uccidono l'infezione, ma solo inattivarla. La massima efficacia della terapia antivirale si ottiene all'inizio della somministrazione di Acyclovir nei primi 3 giorni di malattia. Il corso del trattamento è di 10 giorni.
  • Per ridurre il dolore nell'herpes zoster, vengono utilizzati FANS (Meloxicam, Nimesil, Naproxen) e unguento lidocaina. Quando il dolore insopportabile spesso conduce il blocco novocainico del nervo danneggiato.
  • Per normalizzare il sonno e alleviare la tensione nervosa - ipnotici, sedativi.
  • Antistaminici (Suprastin, Tavegil, ecc.) - ridurre il prurito.
  • La terapia per infusione - l'infusione endovenosa della soluzione di Ringer e il 5% di glucosio mentre si assumono diuretici allo stesso tempo elimina perfettamente i sintomi di intossicazione.
  • Gli effetti locali sono il verde brillante e il fukartsin per il trattamento della pelle (ha un effetto antisettico e di asciugatura debole), unguento solcoserilico per una guarigione rapida (usato nella fase di regressione o con ulcere cicatrizzanti difficili).
  • Gli antibiotici (gentamicina, rifampicina, tetraciclina, eritromicina, oxacillina) sono appropriati solo nei casi di aggiunta di un'infezione batterica e dello sviluppo della piodermite. Utilizzato sotto forma di unguenti e compresse, nei casi gravi - in / in Ribavirina, Tsikloferon v / m.
  • La terapia vitaminica - le vitamine del gruppo B prevengono la distruzione del tessuto nervoso e, in combinazione con altri farmaci, aiutano a ridurre il dolore.
  • Vaccinazione: l'introduzione di un virus dell'herpes zoster indebolito in combinazione con la terapia antivirale è un'eccellente misura preventiva che impedisce lo sviluppo di recidive.

Il trattamento dell'herpes zoster con ospedalizzazione è consigliabile solo in caso di malattia grave e minaccia di complicanze. Il regime di trattamento e la durata del trattamento sono determinati da un dermatologo qualificato.

I farmaci che si prescrivono da sole - ad esempio i corticosteroidi, anche sotto forma di un unguento (Prednisolone, Hyoxysone, Triderm) - peggiorano solo le condizioni del paziente e, inoltre, l'automedicazione con i rimedi casalinghi può contribuire alla diffusione dell'infezione e allo sviluppo di gravi conseguenze.

È possibile nuotare con l'herpes zoster?

Herpes zoster - una controindicazione rigorosa per fare il bagno, la doccia. In ogni caso, le aree con eruzioni cutanee e pelle vicina non dovrebbero essere bagnate al fine di evitare la diffusione dell'infezione.

Lavaggio parziale consentito di mani / piedi, asciugandosi con un panno umido sul collo e sul viso, purché non vi siano eruzioni cutanee. In questo caso, il paziente deve assegnare un asciugamano personale e cambiare regolarmente la biancheria intima.

Quanto dura il dolore del fuoco di Sant'Antonio?

Anche dopo un trattamento efficace, il 70% dei pazienti ha un certo tempo (alcuni mesi e persino anni, in media 3-6 mesi), il dolore intenso persiste.

La nevralgia post-erpetica è causata dalla distruzione del tessuto nervoso, in particolare il recupero a lungo termine è caratteristico del tessuto nervoso. Pertanto, è necessario iniziare un trattamento complesso sin dai primi giorni della malattia.

complicazioni

A differenza della varicella, le complicazioni in cui sono estremamente rare, l'herpes zoster è irto di serie conseguenze. Oltre alle cicatrici sulla pelle e al dolore prolungato (effetti posterpetici), la malattia può provocare: