Come identificare l'AIDS

L'AIDS è una malattia terribile del nostro tempo. Rivela varie malattie che si verificano nel corpo umano. Le infezioni colpiscono gli organi interni, indebolendo il sistema immunitario. Una diagnosi accurata può essere determinata conducendo un metodo di laboratorio di ricerca. Medici: gli specialisti possono dire con certezza se l'HIV e l'AIDS sono presenti nel corpo o meno. Ma i sintomi, le manifestazioni esterne sono facili da identificare e da soli.

I sintomi della malattia

Cambiamenti nelle condizioni generali e nell'aspetto dell'infezione. Per altri, un notevole cambiamento di peso nella direzione della diminuzione, una forte manifestazione di debolezza, una febbre, che si manifesta senza alcuna ragione, diventa evidente.

  • Cambiare la qualità della sedia. La diarrea persistente è un segno di HIV e AIDS.
  • La presenza di malattie della pelle. Ulcere, macchie sgradevoli, vesciche purulente sono presenti sulla pelle. Le verruche compaiono sul corpo, che il paziente non può rimuovere.
  • Malattie della pelle delle gambe. Il fungo del piede colpisce le unghie, i piedi e le gambe. Le unghie cambiano colore, si rompono, cambiano forma.
  • Raffreddori aumentati, polmonite.
  • La formazione di tumori oscuri. I linfonodi sono ingranditi. Un tumore appare dietro le orecchie, sul collo, sotto il mento, nell'inguine, sotto la clavicola e sopra di esso.
  • L'HIV e l'AIDS modificano il comportamento di una persona infetta attraverso l'esposizione al cervello. Il paziente non può controllare il loro comportamento, concentrarsi. Funzionalità di memoria ridotta. Una persona diventa incapace di memorizzare un piccolo poema semplice.
  • Cambiamento d'umore. Una persona con HIV ha spesso uno stato mentale povero, non è soddisfatto di se stesso e di tutti quelli che lo circondano. Tutte le richieste semplici diventano un problema di altissima qualità.

Qualsiasi sintomo può essere considerato un segnale per andare dal medico. La diagnosi precoce dello stadio della malattia è un'opportunità per guarire. Un esame del sangue, la sua analisi completa fornirà una diagnosi di HIV AIDS. I medici controllano il numero di cellule che saturano il sistema immunitario. Controlleranno e saranno in grado di determinare quale malattia si è stabilizzata nel corpo umano.

Come identificare l'AIDS

I cambiamenti nel livello di immunità portano alla manifestazione di varie malattie. Un corpo indebolito non può resistere ai virus, contro i quali in uno stato di salute si può facilmente far fronte anche senza l'assistenza medica di preparazioni mediche. La situazione sta cambiando. Qualsiasi malattia diventa spaventosa e pericolosa.

Il momento dell'infezione e il momento del rilevamento sono talvolta divisi nel corso degli anni, ma questi anni non passano senza lasciare traccia di un organismo indebolito. Per stabilire una diagnosi accurata, è possibile utilizzare diagnostici speciali, test di laboratorio, ricerca e verifica.

Cosa è necessario per stabilire una diagnosi accurata:

  • Rilevazione della presenza di anticorpi nel corpo dell'HIV e dell'AIDS.
  • Determinazione della presenza del virus RNA.
  • Conteggio accurato del numero di linfociti nel sangue, la percentuale di deviazioni dalla norma.

Raccomandazioni per l'HIV per le prime manifestazioni

Il rilevamento dell'HIV è un processo molto complicato, può richiedere diversi anni. Un virus viene rilevato in HIV positivamente infetto dopo aver determinato la composizione dei componenti del sangue. È necessario osservare da vicino le diverse manifestazioni della malattia, comprese le feci. Diarrea prolungata, febbre irragionevole, debolezza frequente, improvvisa perdita di peso possono essere sintomi di una terribile malattia.

Il corpo umano cessa di resistere alla malattia. I primi segni appaiono sulla pelle: macchie, ulcere, verruche. Una delle malattie che colpiscono una persona diventa un fungo del piede.

  • Immunità ridotta porta a frequenti raffreddori.
  • La comparsa di malattie nella cavità orale: mughetto.
  • La lingua e le superfici interne delle guance sono coperte da ulcere o placche bianche.
  • L'herpes prolassa sul viso;
  • Aumento del numero di laringiti;
  • Le gengive iniziano a sanguinare, specialmente al mattino;
  • Sono visibili versamenti di sangue sulla pelle, ridotta coagulazione.

Opportunità di trasmissione della malattia

La malattia, che non ha analoghi, è complicata dal corso e dal trattamento, può essere acquistata in vari modi:

  • Rapporti sessuali di qualsiasi tipo: vaginale, orale, anale.
  • Infezione attraverso il sangue di una persona infetta (siringa, ago, trasfusione, contatto aperto con ferite).
  • Fluidi dei genitali. Sono particolarmente pericolosi per i bambini durante la gravidanza.

Incapacità di catturare nei seguenti casi:

  • Tocco semplice;
  • Essere vicino al paziente, comunicare con lui.
  • Scambio di abbracci o pianto congiunto;
  • Attraverso la salivazione

Devi sapere con certezza: l'HIV e l'AIDS non sopportano la morte. Muoiono di altre malattie che il virus consente nel corpo e, indebolito, cessa di resistere.

Studi della malattia e ricerca del trattamento

Le fonti mediche non possono trovare farmaci per curare e distruggere il virus, intrappolato nel corpo umano. Tutti gli esperimenti, gli esperimenti non danno risultati nella ricerca di un mezzo in grado di espellere un'infezione. Attualmente, ci sono solo farmaci che rallentano il progresso del sistema immunitario. L'intero sistema di terapia mira a ridurre le cellule virali. Puoi ritardare il loro sviluppo. Le medicine aiutano a mantenere i linfociti che sostengono la resistenza delle cellule agli effetti di virus e infezioni.

I medici continuano a studiare la natura dell'HIV / AIDS, sperando di trovare una soluzione al problema, poi si avvicinano ad esso, annunciano l'apparizione di mezzi miracolosi, compresi quelli fatti in casa, poi di nuovo indietro, riconoscendo la vittoria dei virus dolorosi sulle opere dei geni della medicina. Si può considerare che il principale passo nella prevenzione della malattia è un avvertimento su come ottenere il virus attraverso connessioni sessuali sconosciute e siringhe sporche.

Fasi di infezione

Sviluppò una classificazione di sviluppo e divise il corso della malattia nella fase di V.I. Pokrovsky nel 1989.

  1. Fase della manifestazione dell'incubatrice. L'insediamento del virus nel corpo, la sua reazione alla manifestazione esterna. La durata del periodo non è definita, è individuale in ogni caso specifico, non viene ripetuta e non viene analizzata. Puoi solo assumerne la durata, non puoi determinare con precisione.
  2. Segni primari di linfoadenopatia. La manifestazione dei segni di febbre, acuta, asintomatica.
  3. Fase latente Il tempo della distruzione del virus dei linfociti. Può passare da 2 anni a 20 anni. Tutto dipende dalla resistenza del corpo, dal livello della sua sicurezza interna, dalla forza.
  4. Esito terminale dello stadio La malattia vince, il corpo smette di proteggersi e tutte le infezioni secondarie diventano incurabili.
  5. Stadio di manifestazione attiva di malattie avverse. Stadio di manifestazione luminosa di segni di HIV AIDS.
  • Riduzione del peso;
  • Deterioramento del sistema nervoso;
  • La crescita di malattie infettive;
  • Manifestazioni cutanee di infezioni e virus;
  • La sconfitta delle mucose e degli organi respiratori.

Manifestazioni della malattia

I segni dell'HIV diventano visibili dal secondo stadio della malattia. Sono caratterizzati da una forma acuta, un decorso febbrile e sintomi acuti incomprensibili.

  • Dolori articolari, mal di testa, infezioni alla gola;
  • Rezi negli occhi, cambio di visione;
  • Aumento dei linfonodi nel collo, nell'inguine, nelle ascelle;
  • Intossicazione: riflesso emetico, diarrea;
  • Temperatura corporea costantemente aumentata - 37,5;
  • Diminuzione di peso: acuta e indipendente dall'assunzione di cibo;
  • Manifestazioni ulcerative sulla pelle;
  • Sensazioni pesanti in piena luce, il desiderio di crepuscolo.

Dovresti essere attento alla tua salute e la malattia può essere evitata o determinata in tempo.

Come determinare la presenza dell'HIV senza analisi?

Per capire come determinare l'HIV senza un'analisi, è necessario capire molto chiaramente che tipo di malattia è, come ha natura, come si manifesta e quali conseguenze comporta l'infezione da questo virus.

Che cos'è l'infezione da HIV?

L'infezione da HIV è una condizione patologica del corpo umano, in cui il virus dell'immunodeficienza umana, entrando nel sangue, inizia a distruggere le cellule CD-4 con intensità diversa. Queste cellule svolgono una funzione protettiva e aiutano il corpo a combattere tutti i batteri, virus, neoplasie e vari agenti patogeni. Così, l'HIV distrugge la difesa naturale del corpo e lo rende suscettibile a varie malattie, dal momento che il sistema immunitario perde la sua capacità di resistere a certe lesioni.

L'HIV appartiene alla famiglia dei retrovirus, che sono anche chiamati virus "lenti". Questa è tutta la sua astuzia. Il primo stadio dell'infezione da HIV, che a volte si estende per 5-10 anni, è chiamato stadio del trasporto asintomatico. Cosa significa? Che l'effetto del virus sul sistema immunitario umano sia piuttosto lento e fino al momento in cui il paziente ha cambiamenti irreversibili, il decorso della malattia è nascosto (o latente), senza alcun segno o sintomo. Tuttavia, durante questo periodo, una persona, non conoscendo la malattia, è una minaccia per gli altri, ma non nella comprensione che, per sua ignoranza, molte persone investono in questo concetto.

Sebbene la consapevolezza delle persone sull'HIV-AIDS oggi sia piuttosto ampia, molti continuano a provare un orrore travolgente di questa malattia. Vale la pena notare che con lo sviluppo della scienza farmacologica, oggi ci sono un certo numero di farmaci che possono rallentare l'attività e la riproduzione del virus nel corpo del paziente. È per questo motivo, secondo la classificazione internazionale, che l'HIV-AIDS non appartiene più alle malattie incurabili fatali. Ciò non significa che l'HIV-AIDS possa essere curato, ma aumentare significativamente la durata della vita del paziente è diventato un compito che rientra nella potenza della medicina moderna.

Come puoi, e cosa più importante, come puoi non contrarre l'HIV?

Per dissipare ogni dubbio, vorrei chiarire che l'infezione da HIV non viene trasmessa nella vita di tutti i giorni, quando si condividono oggetti domestici, con contatti domestici ordinari con una persona infetta, con baci e strette di mano, ecc. Quindi, una persona con infezione da HIV o AIDS non è pericolosa per la società, se consideriamo il problema da questo punto di vista. I più pericolosi sono i pazienti che non conoscono il loro problema e continuano a condurre una vita normale: cambiano i loro partner sessuali, continuano a usare droghe iniettabili, ecc. È importante notare che oggi l'infezione da HIV ha cessato di essere una malattia dei tossicodipendenti e delle ragazze squillo. Al giorno d'oggi, tra i portatori di malattia identificati, puoi incontrare medici e insegnanti e avvocati di successo. Ciò è spiegato dal fatto che la modalità più comune di trasmissione dell'HIV è la trasmissione sessuale dell'infezione e non l'iniezione, come era prima.

Quindi l'HIV viene trasmesso nei seguenti modi:

  • durante i rapporti non protetti;
  • quando si usano siringhe non sterili da tossicodipendenti;
  • retto dalla madre al feto durante la gravidanza;
  • con trasfusioni di sangue (meno spesso), ecc.

Solo il contatto diretto con il sangue del vettore del virus o le secrezioni degli organi genitali possono essere infetti da HIV, la normale comunicazione quotidiana non può portare a infezioni. Con un singolo rapporto sessuale con un partner infetto, l'infezione può non verificarsi, ma il contatto regolare aumenta le probabilità molte volte. Inoltre, una maggiore possibilità di contrarre l'HIV si verifica se una persona ha danni alla pelle o alle mucose di varia origine (erosione, ulcerazione, trauma, stomatite o abrasioni). A causa delle peculiarità della struttura anatomica del sistema riproduttivo, le donne sono a maggior rischio di infezione rispetto agli uomini.

Sintomi dell'infezione da HIV

Molti sono preoccupati di come scoprire l'HIV senza test. Naturalmente, questa condizione patologica è caratterizzata da alcuni sintomi che sono molto variabili in diversi stadi della malattia. Dopo che si è verificata un'infezione, dopo un breve periodo di tempo (2-3 settimane), il paziente può manifestare sintomi simili all'influenza o ad una reazione immunitaria allergica. Ciò è dovuto al fatto che l'HIV viene introdotto nelle cellule del corpo e il corpo produce anticorpi specifici, che sono il principale segno diagnostico della malattia. Il paziente può aumentare la temperatura corporea, mal di testa e debolezza generale, intossicazione generale, eruzione cutanea, ecc. Questi sintomi sono caratteristici di molte altre malattie e il paziente non può sempre essere sospettato di essere stato infettato dall'HIV. Inoltre, presto questi sintomi si placano anche in assenza di qualsiasi terapia.

Lo stadio del trasporto asintomatico è proprio per questo nome che procede senza sintomi pronunciati. Questa fase del corso clinico può continuare per molti anni, a seconda delle "capacità di base" del sistema immunitario umano. Le persone con un sistema immunitario indebolito, malattie croniche o altre che indeboliscono il sistema immunitario, malattie (diabete, tubercolosi, malattie infettive, ecc.), L'HIV progrediscono più velocemente rispetto alle persone con un elevato stato immunitario. L'unico cambiamento patologico che può spingere un paziente o il medico curante all'idea di HIV / AIDS è l'ingrandimento dei linfonodi. Di regola, tale aumento è asimmetrico e i linfonodi di diversi gruppi sono coinvolti nel processo patologico.

La fase successiva dell'infezione da HIV è caratterizzata dal fatto che un paziente ha un numero di patologie secondarie - Si tratta di lesioni batteriche e fungine, l'aggiunta di altre infezioni e alterazioni patologiche in tutti gli organi e sistemi. In questa fase, i sintomi possono essere i più diversi, ma, di regola, i cambiamenti riguardano la condizione somatica generale del paziente, così come la sua pelle. L'appetito del paziente diminuisce, compaiono eruzioni cutanee o ulcerazioni difficili da trattare e compaiono segni e sintomi di varie patologie concomitanti.

Quindi, dopo aver trovato sintomi simili, un paziente può essere in allerta e fare alcune ipotesi, ma anche i medici non possono riconoscere l'HIV con sicurezza in un paziente.

L'unico modo per determinare con precisione se un paziente ha l'HIV è quello di sottoporsi a test speciali e di sottoporsi a test aggiuntivi che ti permetteranno di rispondere inequivocabilmente e direttamente alla domanda se il paziente ha l'HIV / AIDS.

Quanto prima viene effettuato tale esame, tanto maggiore è la possibilità per il paziente di ricevere una terapia adeguata in modo tempestivo e di salvargli la vita.

Come riconoscere l'HIV a casa?

Il virus dell'immunodeficienza umana è una malattia molto insidiosa. Entrando nel corpo umano, si manifesta lentamente.

La malattia può procedere in parecchi stadi, ciascuno è caratterizzato da un quadro clinico, un'intensità di manifestazioni. Il guscio solido dell'agente patogeno è supercapside, difficilmente solubile nel fluido biologico umano. Il virus infetta le cellule, distruggendole lentamente.

Immediatamente dopo l'infezione, i sintomi sono completamente assenti, questa è l'astuzia del virus. Pertanto, è molto importante sapere come fare a testare l'HIV a casa.

Una persona non può indovinare a lungo la presenza di infezione da HIV nel suo corpo. Si sviluppa a livello cellulare e distrugge lentamente il sistema immunitario.

In molti casi, l'HIV viene diagnosticato dopo la distruzione del sistema immunitario umano e i sintomi diventano evidenti. La malattia entra nella fase più pericolosa - sindrome da immunodeficienza acquisita.

Cause di infezione

L'infezione da HIV è causata da un piccolo virus a RNA. È possibile essere infettati da una persona malata in diversi modi:

  1. Sessuale - durante i rapporti sessuali senza usare il preservativo, poiché l'agente patogeno è contenuto nell'ambiente vaginale e nello sperma.
  2. Attraverso il sangue - questa è un'iniezione e procedure invasive, durante le quali c'è una violazione dell'integrità dei tessuti. Può verificarsi durante un combattimento, quando il sangue di una persona infetta subisce abrasioni e tagli di una persona sana.
  3. Da madre a figlio durante la gravidanza e il parto. L'infezione può entrare nel flusso sanguigno fetale attraverso la placenta.

Il virus vive e si moltiplica in cellule progettate per proteggere dalle infezioni - linfociti T. L'informazione genetica del virus è incorporata nelle cellule del sistema immunitario, che stanno iniziando a produrre nuove particelle virali.

Il risultato è che le cellule protettive diventano un incubatore per una terribile infezione. Gli esperti non hanno ancora trovato il modo di estrarre il virus dai linfociti T senza distruggerli.

Pertanto, molti sono preoccupati su come riconoscere l'HIV a casa. Inoltre, il virus tende a cambiare forma.

Segreti della salute Infezione da HIV Modi di trasmissione e misure di prevenzione

Fasi e sintomi dell'HIV

L'infezione da HIV è caratterizzata da un andamento ciclico. Ha nel suo sviluppo alcune fasi:

  • periodo di incubazione;
  • manifestazioni primarie - infezione acuta asintomatica;
  • manifestazioni secondarie - danni agli organi interni di natura persistente, danni alla pelle e alle mucose, malattie del tipo generalizzato;
  • fase terminale.

Secondo le statistiche, la malattia viene diagnosticata più spesso nella fase delle manifestazioni secondarie. Ciò è dovuto al fatto che è allora che i sintomi dell'HIV iniziano a disturbare una persona ea diventare pronunciati.

A volte, nel primo stadio, possono essere presenti anche alcuni sintomi, ma sono facilmente confusi con altre patologie, si presentano in una forma lieve.

In questo caso, una persona raramente cerca aiuto medico. Ma anche gli esperti non possono sempre fare la diagnosi corretta in una fase precoce dell'infezione.

In tale periodo, i sintomi saranno gli stessi, sia negli uomini che nelle donne. Questo spesso confonde i medici.

Solo lo stadio secondario mostrerà la presenza del virus con elevata precisione e i sintomi saranno individuali per maschio e femmina. Conoscendoli, puoi capire di avere l'HIV senza test.

I primi segni di HIV possono essere:

  • aumento della temperatura fino a 38-40 gradi;
  • sfogo dappertutto;
  • un aumento di tutti i linfonodi;
  • sgabelli sciolti.

Questi sono i principali sintomi di come si manifesta l'HIV. In alcuni casi, in questa fase, il sistema immunitario è significativamente indebolito. I primi segni di HIV possono essere combinati con varie infezioni, tra cui:

  • polmonite prolungata;
  • infezione fungina della bocca e del tratto gastrointestinale;
  • la tubercolosi;
  • dermatite seborroica.

Circa il 50-70% dei casi si sviluppa 3-6 settimane dopo l'infezione con uno stadio febbrile acuto. Negli altri, dopo un periodo di incubazione, l'infezione entra immediatamente in uno stadio asintomatico.

Sintomi di stadio febbrile affilato:

  • sonnolenza e malessere;
  • mal di testa;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • febbre e febbre;
  • diarrea;
  • mal di gola;
  • perdita di appetito e peso;
  • dolore agli occhi;
  • la comparsa di gonfiore doloroso sotto le ascelle, all'inguine, sul collo;
  • nausea e vomito;
  • la comparsa di ulcere ed eruzioni cutanee sulle mucose e sulla pelle;
  • possibile danno cerebrale - una manifestazione di meningite sierosa.

La durata della fase febbrile è di circa una settimana. Poi arriva lo stadio asintomatico. Nel 10% delle persone malate c'è un decorso rapido della malattia, accompagnato da complicanze.

La durata di ogni modulo dipende dalla velocità con cui il virus si moltiplica.

Segni di immunodeficienza nelle donne

I sintomi che appaiono nelle donne sieropositive sono molto diversi. Spesso questo è dovuto a malattie che si verificano sullo sfondo di immunodeficienza o direttamente con l'effetto del virus sulle cellule del corpo.

Questa malattia si sviluppa nel corpo di una donna inosservato. Questo periodo può durare 10-12 anni. In alcuni casi, l'infezione nelle donne è pronunciata:

  1. I linfonodi sono ingranditi nel collo, sotto le ascelle, nell'inguine.
  2. Uno dei segni principali è un aumento irragionevole della temperatura corporea, che dura da 3 a 10 giorni.
  3. Mal di testa, debolezza di artralgia, sudorazione durante la notte.
  4. I sintomi del virus dell'immunodeficienza possono essere una diminuzione dell'appetito, depressione, diarrea.

I suddetti segni possono essere osservati non solo nelle donne, ma anche negli uomini. Ci sono una serie di sintomi che sono inerenti solo al gentil sesso:

  • anoressia;
  • infezioni degli organi pelvici;
  • varie infezioni vaginali.
  • una donna può essere disturbata da un'abbondante secrezione di muco durante il periodo intermestruale;
  • linfonodi ingrossati all'inguine;
  • dolore durante le mestruazioni.
  • mal di testa persistente e irritabilità possono anche segnalare la presenza di un virus;
  • vari cambiamenti psicologici, ansia, depressione, disturbi del sonno, demenza.

Se hai mal di testa e debolezza, non fatevi prendere dal panico. Ma se i sintomi di cui sopra ti infastidiscono a lungo, per controllarti è meglio consultare un medico e superare i test necessari.

È importante sapere come si manifesta l'HIV, perché molte ragazze sono completamente inconsapevoli dell'infezione dei loro corpi. C'è un'opinione che nel corpo femminile il virus dell'immunodeficienza si sviluppa molto più lentamente che in quello maschile.

Le persone con infezione da HIV possono facilmente essere esposte ad altre malattie che non sono pericolose per un corpo sano. Ma con un virus diventa molto difficile curarli.

Pertanto, la capacità di rilevare l'HIV nelle sue fasi iniziali è di grande importanza.

Segni di immunodeficienza negli uomini

I primi sintomi dell'HIV subito dopo l'infezione sono simili ad altre malattie negli uomini. Nella fase iniziale di sviluppo, sono gli stessi delle donne.

Dopo 5-10 giorni dall'infezione, una chiazza di pelle o macchie incolori di varie forme appaiono in tutto il corpo del portatore del virus.

E anche l'appetito svanisce, la stanchezza disturba, il peso diminuisce. A volte nella fase iniziale di sviluppo negli uomini c'è un aumento nel fegato, nella milza.

La probabilità di contrarre l'infezione da HIV negli uomini è significativamente più alta rispetto alle donne. Questo è causato dalla necessità di cambiare partner sessuali, trascurare i mezzi elementari di protezione e contraccezione.

Pertanto, dopo un contatto sessuale non protetto con un nuovo partner e in presenza dei suddetti sintomi, è necessario sottoporsi ad un esame.

Sintomi di immunodeficienza nei bambini

L'infezione da virus del bambino può verificarsi sia prima della nascita che dopo di essa. Viene diagnosticato solo da 3 anni di vita di un bambino. Nel primo anno il virus si manifesta molto raramente.

La maggior parte dei bambini con infezione da HIV sviluppa polmonite, tosse e aumenta la punta delle dita delle mani e dei piedi. Molti hanno un ritardo nello sviluppo mentale e psicomotorio, nel parlare, camminare, il coordinamento del movimento soffre.

Le caratteristiche del decorso del virus dell'immunodeficienza nei bambini sono diverse dalla sua manifestazione negli adulti. I bambini che sono stati infettati nell'utero, soffrono di una malattia molto più difficile. Ma con un trattamento di successo, tali bambini possono vivere normalmente, come i bambini perfettamente sani.

Per riconoscere l'HIV a casa è importante conoscere i sintomi della manifestazione. I segni esterni in caso di infezione intrauterina si verificano al sesto mese:

  • ritardo della crescita;
  • sporgenza della parte frontale della forma a forma di scatola;
  • microcefalia;
  • lieve strabismo;
  • appiattimento del naso;
  • sclera blu e occhi allungati;
  • grave accorciamento del naso.

I bambini infetti hanno un ingrossamento del fegato e della milza, non crescono bene e ingrassano male. Una manifestazione precoce del virus è linfonodi ingrossati.

Con lo sviluppo della malattia compaiono altri sintomi:

  • perdita di peso improvvisa;
  • alta temperatura;
  • diarrea;
  • sconfitta della pelle;
  • l'insufficienza cardiaca è possibile;
  • nausea, vomito, flatulenza;
  • sistema nervoso affetto;
  • i bambini spesso soffrono di infezioni virali respiratorie acute, la malattia è grave;
  • costantemente osservato sinusite, polmonite, otite media purulenta, meningite.

Se i bambini sono ancora infetti nel grembo materno, la malattia è molto più difficile da sopportare rispetto agli adulti.

Periodo di incubazione

Il tempo per il quale il virus è attivato è il periodo di incubazione. Il virus dell'immunodeficienza viene introdotto nei linfociti di classe T. Quando viene ingerito, viene introdotto nel suo nucleo e cambia il programma genetico.

Condizioni per l'attivazione del virus dell'immunodeficienza:

  • la presenza di infezioni croniche attive nel corpo, patogeni che stimolano costantemente la produzione di anticorpi;
  • sufficiente attività dei linfociti T - cellule che svolgono reazioni immunitarie;
  • la presenza di cellule T-helper che non sono coinvolte nei processi di immunità.

Il tempo dopo il quale l'HIV compare dopo l'infezione va da 2 settimane a 10 anni o più. Ma una persona infetta da un virus è la sua portatrice, anche se la malattia non si è ancora manifestata.

Gruppi di persone con un breve periodo di incubazione

Alcune persone sono a rischio. Solo la possibile contaminazione e la velocità di sviluppo del quadro clinico dell'HIV.

Le persone che hanno abbastanza cellule immunitarie e vengono prodotte di nuovo:

  1. Neonati - i loro linfociti T sono in fase di crescita.
  2. Dipendenti: hanno tutti i processi rafforzati al massimo.

Nella maggior parte dei casi, l'HIV può essere rilevato in queste persone 1-2 settimane dopo l'infezione. Le forme congenite si manifestano immediatamente dopo la nascita. Il bambino subisce un periodo prodromico di infezione da HIV nel periodo di sviluppo prenatale.

Test HIV domestici

Il virus dell'immunodeficienza è un grande pericolo per gli esseri umani. Nessuno è immune da esso. A casa, è molto difficile riconoscere di avere l'HIV senza test. Un risultato affidabile può essere determinato solo se si supera l'esame.

Ma nel mondo moderno, gli esperti hanno sviluppato test per l'autodeterminazione del virus, offrono l'opportunità di mettersi alla prova. Questi test sono poco costosi, possono essere acquistati in farmacia.

Sono disponibili due tipi di test:

  1. Un esame del sangue da un dito, è preso usando una piccola puntura.
  2. Analisi dello striscio orale. Un'opzione più conveniente, dal momento che il risultato può essere ottenuto entro 1-20 minuti.

Ma è importante capire che un risultato positivo di un test a casa non significa la presenza di un virus nel corpo. Spesso, tali test sono errati, quindi è necessario testare il prima possibile in un centro stazionario. Inoltre, questo può essere fatto in modo anonimo.

La diagnosi finale della presenza del virus dell'immunodeficienza non è fatta solo dai risultati di un singolo test di laboratorio, ma è determinata da una combinazione di dati epidemiologici, clinici e di laboratorio.

Test HIV rapido

Tutti dovrebbero essere consapevoli che il principale rischio di infezione da HIV è il sesso non protetto, la condivisione di siringhe con uso di droghe, abuso sessuale e comportamento sessuale promiscuo. In alcuni casi, l'errore o la negligenza dei medici porta all'infezione.

Se viene colpita almeno una cellula T, l'ulteriore meccanismo dello sviluppo dell'infezione diventa irreversibile. Inizia lo sviluppo degli anticorpi: cellule dirette al contatto diretto, che termina con la completa soppressione del sistema immunitario.

Dopo aver ridotto il numero di cellule immunitarie libere dalla lotta contro l'HIV, i sintomi del virus iniziano a manifestarsi.

L'infezione da HIV è un virus speciale che può essere trasmesso attraverso il latte materno, il sangue, lo sperma. Influisce in modo irreversibile sul sistema immunitario umano.

La conoscenza delle principali cause di infezione, dei sintomi e di come controllarsi a casa, rende possibile applicare la diagnostica professionale nel tempo e identificare il disturbo in una fase iniziale di sviluppo.

Con la rilevazione del virus dell'immunodeficienza nel corpo, la vita non finisce. Uno stile di vita sano, uno screening regolare e l'assunzione di farmaci antivirali contribuiranno a salvare la vita per il prossimo decennio.

Non esiste una cura per tale infezione. Alcuni farmaci supportano solo la vita di una persona infetta.

Questi materiali saranno interessanti per te:

Articoli correlati:

  1. Come riconoscere la tubercolosi a casa?La tubercolosi è una malattia che colpisce sia i bambini che gli adulti.
  2. Trattamento dell'HIV a casaAttualmente, la società conosce diverse migliaia di malattie, tuttavia, per.
  3. Come riconoscere e diagnosticare la commozione cerebrale?La commozione cerebrale è considerata la lesione alla testa più comune. Allo stesso tempo distinguere.

I primi sintomi dell'HIV

Il virus dell'immunodeficienza umana appartiene al gruppo dei retrovirus, provoca lo sviluppo dell'infezione da HIV. Questa malattia può manifestarsi in più fasi, ognuna delle quali è caratterizzata da un quadro clinico, intensità delle manifestazioni.

Fasi dell'HIV

Fasi dell'infezione da HIV:

  • periodo di incubazione;
  • manifestazioni primarie - infezione acuta, linfoadenopatia asintomatica e generalizzata;
  • manifestazioni secondarie - lesioni di organi interni di natura persistente, lesioni della pelle e delle mucose, malattie del tipo generalizzato;
  • fase terminale.

Secondo le statistiche, l'infezione da HIV è più spesso diagnosticata nella fase delle manifestazioni secondarie e ciò è dovuto al fatto che i sintomi dell'HIV diventano pronunciati e iniziano a disturbare il paziente durante questo particolare periodo della malattia.

Al primo stadio di sviluppo dell'infezione da HIV, possono essere presenti anche alcuni sintomi, ma, di norma, sono lievi, il quadro clinico è sfocato e i pazienti stessi non vanno dai medici per tali "sciocchezze". Ma c'è ancora una sfumatura - anche se il paziente chiede cure mediche qualificate nella prima fase del decorso dell'infezione da HIV, gli specialisti potrebbero non diagnosticare la patologia. Inoltre, in questa fase di sviluppo della malattia in esame, i sintomi saranno gli stessi negli uomini e nelle donne - questo spesso confonde i medici. E solo nella fase secondaria è abbastanza realistico ascoltare la diagnosi di infezione da HIV, ei sintomi saranno individuali per uomini e donne.

Quanto dura l'HIV?

I primi segni dell'infezione da HIV passano inosservati, ma esistono. E appaiono in media nel periodo da 3 settimane a 3 mesi dopo l'infezione. È anche possibile un termine più lungo.

Segni di manifestazioni secondarie della malattia in esame possono comparire anche solo molti anni dopo essere stati infettati da HIV, ma le manifestazioni possono manifestarsi già 4-6 mesi dal momento dell'infezione.

Periodo di incubazione

Dopo che una persona è stata contagiata dall'HIV, non si osservano a lungo sintomi o anche piccoli accenni sullo sviluppo di alcuna patologia. Proprio questo periodo e si chiama incubazione, può durare, in conformità con la classificazione di VI. Pokrovsky, da 3 settimane a 3 mesi.

Nessun esame e test di laboratorio sui biomateriali (test sierologici, immunologici, ematologici) aiuteranno a identificare l'infezione da HIV e la persona infetta non sembra affatto malata. Ma è il periodo di incubazione, senza alcuna manifestazione, che presenta un particolare pericolo - una persona funge da fonte di infezione.

Qualche tempo dopo l'infezione in un paziente, inizia la fase acuta della malattia - il quadro clinico durante questo periodo può essere un motivo per fare in modo che una diagnosi di infezione da HIV "sia in dubbio".

Infezione acuta

Le prime manifestazioni dell'infezione da HIV nella fase acuta del corso sono molto simili ai sintomi della mononucleosi. Manifestare in media da 3 settimane a 3 mesi dal momento dell'infezione. Questi includono:

  • infiammazione delle tonsille - i pazienti si lamentano di mal di gola frequentemente ricorrente;
  • infiammazione linfonodale - più spesso questo processo interessa i linfonodi cervicali, ma l'esame non rivela alcuna patologia evidente;
  • un aumento della temperatura corporea agli indici subfebrillari - la causa di tale ipertermia non può essere stabilita, ma gli indici non si normalizzano anche dopo l'uso di medicinali con effetto antipiretico;
  • sudorazione eccessiva, debolezza generale e insonnia di notte - questi sintomi sono spesso "accusati" di stanchezza cronica;
  • mal di testa, perdita di appetito, apatia nei confronti degli altri.

Quando si esamina un paziente, un medico può determinare un leggero aumento delle dimensioni della milza e del fegato - un paziente, a proposito, può anche lamentarsi di dolore ricorrente nell'ipocondrio destro. La pelle del paziente può essere coperta da una piccola eruzione cutanea - macchie rosa pallido, che non hanno confini chiari. Spesso, ci sono lamentele da quelle infette e rottura a lungo termine della sedia - sono afflitte da diarrea, che non è alleviata nemmeno da farmaci specifici e un cambiamento nella dieta.

Nota: in questo corso della fase acuta dell'infezione da HIV, i linfociti / leucociti in quantità aumentata e le cellule mononucleate di tipo atipico saranno rilevate nel sangue.

I suddetti sintomi della fase acuta della malattia in esame possono essere osservati nel 30% dei pazienti. Un altro 30-40% dei pazienti vive una fase acuta nello sviluppo di meningite o encefalite di tipo sieroso - i sintomi saranno completamente diversi da quelli già descritti: nausea, vomito, febbre a parametri critici, forte mal di testa.

Spesso il primo sintomo dell'infezione da HIV è l'esofagite - un processo infiammatorio nell'esofago, che è caratterizzato da deglutizione e dolore al petto.

In qualunque forma si verifichi la fase acuta dell'infezione da HIV, dopo 30-60 giorni scompaiono tutti i sintomi - spesso il paziente pensa di essere completamente guarito, specialmente se questo periodo di patologia era quasi asintomatico o la sua intensità era bassa (e questo può anche essere ).

Fase asintomatica

Durante il periodo di questa fase della malattia in esame, non ci sono sintomi - il paziente si sente bene, non ritiene necessario apparire in un istituto medico per un esame di routine. Ma è allo stadio del flusso asintomatico che gli anticorpi contro l'HIV possono essere rilevati nel sangue! Ciò rende possibile diagnosticare la patologia in uno dei primi stadi di sviluppo e iniziare un trattamento adeguato ed efficace.

Uno stadio asintomatico dell'infezione da HIV può durare diversi anni, ma solo se il sistema immunitario del paziente non è stato significativamente colpito. La statistica è piuttosto contraddittoria: solo il 30% dei pazienti entro 5 anni dopo il decorso asintomatico dell'infezione da HIV inizia a sviluppare sintomi delle fasi successive, ma per alcune persone infette, lo stadio asintomatico del corso è rapido, non dura più di 30 giorni.

Linfoadenopatia generalizzata

Questo stadio è caratterizzato da un aumento di quasi tutti i gruppi di linfonodi, questo processo non interessa solo i linfonodi inguinali. È interessante notare che è la linfoadenopatia generalizzata che può diventare il sintomo principale dell'infezione da HIV se tutte le fasi precedenti dello sviluppo della malattia in esame sono proseguite senza alcuna manifestazione.

I linfociti aumentano di 1-5 cm, rimangono mobili e indolori e la superficie della pelle sopra di loro non ha assolutamente alcun segno di un processo patologico. Ma con un sintomo così pronunciato come un aumento dei gruppi di linfonodi, le cause standard di questo fenomeno sono escluse. E anche qui c'è un pericolo: alcuni medici classificano la linfoadenopatia come difficile da spiegare.

Lo stadio di linfoadenopatia generalizzata dura 3 mesi, circa 2 mesi dopo l'inizio dello stadio, il paziente inizia a perdere peso.

Manifestazioni secondarie

Accade spesso che siano le manifestazioni secondarie dell'infezione da HIV a fungere da base per una diagnosi qualitativa. Le manifestazioni secondarie includono:

Cistite polmonare

Il paziente nota un improvviso aumento della temperatura corporea, ha una tosse secca e ossessiva, che alla fine diventa umida. Il paziente sviluppa un'intensa mancanza di respiro con uno sforzo minimo e la condizione generale del paziente si sta deteriorando rapidamente. La terapia condotta con l'uso di farmaci antibatterici (antibiotici), non dà un effetto positivo.

Infezione generalizzata

Questi includono l'herpes, la tubercolosi, l'infezione da citomegalovirus, la candidosi. Molto spesso queste infezioni colpiscono le donne e, sullo sfondo del virus dell'immunodeficienza umana, sono estremamente difficili.

Il sarcoma di Kaposi

Questa è una neoplasia / tumore che si sviluppa dai vasi linfatici. Più spesso diagnosticato negli uomini, ha l'aspetto di più tumori di un caratteristico color ciliegia, che si trova sulla testa, sul tronco e nella bocca.

Danno al sistema nervoso centrale

All'inizio questo si manifesta solo con problemi minori con la memoria, con una diminuzione della concentrazione. Ma nel corso dello sviluppo della patologia, il paziente sviluppa la demenza.

Caratteristiche dei primi segni dell'infezione da HIV nelle donne

Se in una donna si è verificata un'infezione da virus dell'immunodeficienza umana, i sintomi secondari si manifesteranno molto probabilmente sotto forma di sviluppo, progressione di infezioni generalizzate - herpes, candidosi, infezione da citomegalovirus, tubercolosi.

Spesso, le manifestazioni secondarie dell'infezione da HIV iniziano con una banale violazione del ciclo mestruale, i processi infiammatori negli organi pelvici - per esempio, salpingite - possono svilupparsi. I tumori della cervice uterina sono spesso diagnosticati - carcinoma o displasia.

Caratteristiche dell'infezione da HIV nei bambini

I bambini che sono stati infettati dal virus dell'immunodeficienza umana anche durante la gravidanza (in utero dalla madre) hanno alcune peculiarità nel corso della malattia. Innanzitutto, la malattia inizia il suo sviluppo in 4-6 mesi di vita. In secondo luogo, un disturbo del sistema nervoso centrale è considerato il primo e principale sintomo dell'infezione da HIV durante l'infezione intrauterina - il bambino è in ritardo rispetto ai suoi coetanei nello sviluppo fisico e mentale. In terzo luogo, i bambini con virus dell'immunodeficienza umana sono suscettibili alla progressione dei disturbi del sistema digestivo e alla comparsa di malattie purulente.

Il virus dell'immunodeficienza umana è ancora una malattia inesplorata fino alla fine - troppe domande sorgono durante la diagnosi e durante il trattamento. Ma i medici sostengono che solo i pazienti stessi possono rilevare l'infezione da HIV in una fase precoce - devono monitorare attentamente la loro salute e sottoporsi periodicamente a esami preventivi. Anche se i sintomi dell'infezione da HIV sono nascosti, la malattia si sviluppa - solo un'analisi tempestiva dei test aiuterà a salvare la vita del paziente per diversi anni.

Risposte alle domande più frequenti sull'HIV

A causa dell'elevato numero di richieste dei nostri lettori, abbiamo deciso di raggruppare le domande e le risposte più comuni in una sezione.

I segni dell'infezione da HIV compaiono approssimativamente da 3 settimane a 3 mesi dopo un contatto pericoloso. Un aumento della temperatura, mal di gola e un aumento dei linfonodi nei primi giorni dopo l'infezione possono indicare patologie diverse dal virus dell'immunodeficienza umana. Durante questo periodo (i medici chiamano l'incubazione) non solo non vi sono sintomi di HIV, ma anche esami del sangue in laboratorio non daranno un risultato positivo.

Sì, sfortunatamente, questo è raro, ma succede (approssimativamente nel 30% dei casi): una persona non nota alcun sintomo caratteristico durante la fase acuta, e quindi la malattia passa alla fase latente (è, infatti, asintomatica per circa 8-10 anni ).

La maggior parte dei moderni test di screening si basa sul saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA) - questo è il "gold standard" della diagnostica e il risultato esatto è prevedibile non prima di 3-6 mesi dall'infezione. Pertanto, l'analisi deve essere presa due volte: 3 mesi dopo una possibile infezione e poi 3 mesi dopo.

Una risposta categorica a questa domanda è impossibile.

Innanzitutto, è necessario tenere in considerazione il periodo trascorso dopo un contatto potenzialmente pericoloso - se sono trascorse meno di 3 settimane, questi sintomi potrebbero indicare un banale raffreddore.

In secondo luogo, se sono già passate più di 3 settimane dopo una possibile infezione, allora non dovresti infastidire te stesso - solo aspettare e 3 mesi dopo un contatto pericoloso per sottoporsi a un esame specifico.

Terzo, la febbre ei linfonodi ingrossati non sono segni "classici" di infezione da HIV! Spesso, le prime manifestazioni della malattia sono espresse da dolori al petto e una sensazione di bruciore nell'esofago, una violazione delle feci (una persona è preoccupata per la frequente diarrea) e un'eruzione cutanea rosa pallido sulla pelle.

Il rischio di contrarre l'HIV per via orale è ridotto al minimo. Il fatto è che il virus non sopravvive nell'ambiente, quindi, per essere infettato per via orale, è necessario che le due condizioni si uniscano: ci sono ferite / abrasioni sul pene del partner e ferite / abrasioni nella bocca del partner. Ma anche queste circostanze non portano in ogni caso all'infezione da HIV. Per la tua tranquillità, devi superare un test HIV specifico 3 mesi dopo il contatto pericoloso e sottoporsi a un esame di "controllo" dopo 3 mesi.

Esistono numerosi farmaci che vengono utilizzati per la profilassi dell'HIV post-esposizione. Sfortunatamente, non sono rappresentati nella vendita gratuita, quindi dovrai andare ad un appuntamento con un terapista e spiegare la situazione. Non vi è alcuna garanzia che tali misure impediscano al 100% lo sviluppo dell'infezione da HIV, ma gli esperti sostengono che l'assunzione di tali farmaci sia del tutto ragionevole - il rischio di sviluppare il virus dell'immunodeficienza umana è ridotto del 70-75%.

Se non ci sono opportunità (o coraggio) di vedere un medico con un problema simile, non resta che aspettare. Sarà necessario attendere 3 mesi, quindi essere testato per l'HIV, e anche se il risultato è negativo, vale la pena superare il test di controllo dopo altri 3 mesi.

No, è impossibile! Il virus dell'immunodeficienza umana non sopravvive nell'ambiente, quindi le persone sieropositive non possono esitare a usare piatti, letti, usare la piscina e il bagno.

Ci sono rischi di infezione, ma sono piuttosto piccoli. Quindi, con un singolo contatto sessuale vaginale senza preservativo, il rischio è 0,01 - 0,15%. I rischi per il sesso orale vanno dallo 0,005 allo 0,01%, con il sesso anale - dallo 0,065 allo 0,5%. Tali statistiche sono fornite in protocolli clinici per la Regione Europea dell'OMS per la cura e l'assistenza per l'HIV / AIDS (p.523).

In medicina, sono stati descritti casi in cui le coppie in cui uno dei coniugi era infetto da HIV, avevano fatto sesso senza usare il preservativo per diversi anni, e l'altro coniuge rimaneva sano.

I rischi sono quasi pari a zero (se non ci sono ferite aperte sulle mani e sui genitali dei partner).

Quando i liquidi biologici si seccano, il virus dell'immunodeficienza contenuto in essi muore.

Se un preservativo veniva usato durante il rapporto sessuale, veniva usato secondo le istruzioni e rimaneva intatto, quindi il rischio di contrarre l'HIV è ridotto al minimo. Se, dopo 3 o più mesi dopo il dubbio contatto, compaiono sintomi che ricordano l'infezione da HIV, devi solo rivolgerti a un terapeuta. Un aumento della temperatura, un aumento dei linfonodi può indicare lo sviluppo di ARVI e di altre malattie. Per la tua tranquillità, vale la pena provare per l'HIV.

Per rispondere a questa domanda, è necessario sapere a che ora e quante volte è stata fornita una tale analisi:

  • un risultato negativo nei primi 3 mesi dopo che il contatto pericoloso non può essere esatto, i medici parlano di un risultato falso negativo;
  • risposta negativa a un test HIV dopo 3 mesi dal momento del contatto pericoloso - molto probabilmente il paziente non è infetto, ma un altro test deve essere effettuato 3 mesi dopo il primo per il controllo;
  • risposta negativa al test HIV dopo 6 mesi o più dopo un contatto pericoloso - il soggetto non è infetto.

I rischi in questo caso sono estremamente ridotti: il virus muore rapidamente nell'ambiente, quindi anche se sull'ago di una persona infetta è rimasto del sangue, è quasi impossibile contrarre l'HIV ferendosi con un ago del genere. Nel liquido biologico essiccato (sangue) il virus non può essere. Tuttavia, dopo 3 mesi, e poi ancora, dopo altri 3 mesi, vale ancora la pena di sottoporsi al test HIV.

Yana Alexandrovna Tsygankova, revisore medico, medico generico della più alta categoria di qualificazione.

127.611 visualizzazioni totali, 8 visualizzazioni oggi

Come capire se hai l'HIV senza lasciare lo schermo del computer!

Nelle regioni della Russia, il numero di infetti da HIV è aumentato a uno su cinquanta persone. Questo è molto, un'occasione degna per la paranoia. Ti aiuteremo a decidere se devi correre dal dottore in questo momento.

Il mondo intero sta cercando disperatamente di sconfiggere la sindrome da immunodeficienza acquisita da quasi trent'anni, dal momento che il Programma globale sull'AIDS dell'OMS è stato istituito nel 1987. Allo stesso tempo, l'infezione da HIV è stata diagnosticata per la prima volta in un cittadino dell'URSS. Il solo fatto che tutti siano a conoscenza di questa malattia è un vantaggio decisivo: oggigiorno è problematico prendere semplicemente l'HIV senza fare qualcosa di riprovevole. Pertanto, la prima fase di sbarazzarsi dell'ansia è pensare e capire chiaramente se si appartiene a un gruppo a rischio.

Chi sei?

Tre quarti dei pazienti affetti da AIDS acquisiscono il virus insieme al sesso non protetto. E con il sesso omosessuale, questa probabilità aumenta molte volte. Se questo non si applica a te, congratulazioni: sei uscito dal gruppo più rischioso.

I tossicodipendenti costituiscono il secondo gruppo di rischio su larga scala - dall'11% al 17% dei pazienti (ancora di più in Russia). Se hai avuto contatti con siringhe non sterili, allora è meglio non leggere più avanti l'articolo, e vai a dare un'occhiata ora!

Seguono poi i figli di genitori infetti, le vittime di medici disattenti (specialmente i pazienti emofiliaci sono stati colpiti) e così via. Tutto quanto sopra non riguarda esattamente te? Quindi puoi sospirare, se non con sollievo, almeno con un semi-sollievo.

Che succede a te?

Come probabilmente sapete, l'AIDS distrugge una persona non da solo, ma per mezzo di assassini assoldati, cioè, queste malattie estranee uccidono il corpo che l'AIDS ha lasciato senza protezione immunitaria. In questo è la principale difficoltà nel riconoscere se hai l'AIDS o una rinite banale. Tuttavia, nel corso degli anni di osservazione, i medici hanno identificato un numero di manifestazioni esterne dell'infezione da HIV.

Negli uomini, alcuni segni dell'inizio dell'immunodeficienza non sono così ovvi come nelle donne, o addirittura completamente assenti. Eppure ci sono elementi comuni. Prova a rispondere mentalmente alle seguenti dieci domande:

  1. 1. Hai spesso attacchi di febbre?
  2. 2. Ti lamenti per un rash, herpes, versicolor?
  3. 3. Ti senti gonfiore dei linfonodi del collo, delle ascelle o dell'inguine?
  4. 4. Stanchezza costante, perdita di appetito, diarrea - è per te?
  5. 5. La tua pelle ha danni fungini?
  6. 6. Vi lamentate della candidosi (ustioni dell'organo genitale, della placca bianca negli stessi luoghi, del sesso doloroso e della minzione)?
  7. 7. Uno dei più ovvi compagni fedeli dell'AIDS è il sarcoma di Kaposi. Hai qualche strana, anche senza dolore tumori?
  8. 8. Osservi punti chiari sulla lingua, nella bocca?
  9. 9. Stai riscontrando un sospetto, non legato a dieta e sport, perdita di peso?
  10. 10. Le ferite, anche le più piccole, guariscono troppo a lungo?

Se almeno un terzo di queste domande viene risposto affermativamente, noi al tuo posto verrebbero controllati. E il punto 7 è già abbastanza per essere testato immediatamente per l'AIDS.

Certamente, le persone che sembrano completamente in salute possono essere infette dall'HIV. La garanzia sarà data solo dal test certificato. Tuttavia, se non si hanno sintomi e non si è a rischio, si può dormire sonni tranquilli e pensare solo al bene. Ma sappi: se controlli, sei sicuro di dormire due volte più forte!

Sintomi di HIV e AIDS - manifestazioni esterne e stadi della malattia

Puoi diventare infetto non solo conducendo lo stile di vita "sbagliato" (sesso non protetto con partner non familiari, assunzione di stupefacenti). L'agente patogeno può entrare nel sangue attraverso strumenti medici durante l'intervento chirurgico, o nello studio dentistico, nel laboratorio di tatuaggi.

Poiché una persona infetta da HIV sembra un periodo più lungo della malattia, come una persona sana, è impossibile identificare visivamente il disturbo. Per questo motivo, oltre il 70% delle infezioni si verifica durante il contatto sessuale.

Condivisione di HIV e AIDS

Come identificare una persona con infezione da HIV in apparenza e proteggersi? I sintomi dell'HIV sono direttamente correlati alle fasi della malattia e alla carica virale. Se una persona infetta ha una concentrazione molto piccola di agente patogeno nel sangue, il rischio di infezione è minimo.

Poiché è impossibile identificare un paziente con HIV attraverso il contatto visivo, è importante ricordare che il sesso non protetto è "un gioco della roulette russa".

L'HIV è un'infezione e l'AIDS è lo stadio di manifestazione di un quadro clinico pronunciato.

Tra l'infezione e la completa distruzione del sistema immunitario sono le seguenti fasi:

Poiché il paziente HIV in ogni fase appare diverso (i sintomi possono essere confusi con altre malattie) e gli intervalli tra le loro manifestazioni sono piuttosto ampi, è impossibile diagnosticare la malattia senza metodi di laboratorio. Con una tale diagnosi, conducendo uno stile di vita sano, una persona può vivere più di 15 anni.

Che aspetto ha una persona con infezione da HIV nella fase iniziale della malattia?

Lo stadio della finestra sieronegativa non è caratterizzato dalla manifestazione di alcun sintomo. Il virus rimane nel periodo di incubazione e sta solo iniziando a essere rilevato dal sistema immunitario.

Come determinare una persona infetta da HIV in questa fase non è possibile con l'aiuto di metodi di ricerca di laboratorio e la malattia non viene diagnosticata da sintomi esterni. Un periodo sieronegativo può durare da diverse settimane a un anno, a seconda della carica virale e dello stato immunitario.

Dal momento che una persona che è malata di HIV, così come una persona non infetta, sembra, con un possibile rischio di infezione, è impossibile attendere che compaiano i sintomi - è necessario essere esaminati. I sistemi di test di nuova generazione sono in grado di rilevare la più piccola quantità di anticorpi nel sangue.

Già prima di capire che l'HIV è malato, sulla base di sintomi esterni, puoi scoprire il risultato del test. Anche se non tutti gli anticorpi necessari per la diagnosi sono rilevati nel sangue, e il risultato è discutibile, la persona sarà avvertita di un possibile stato di sieropositività. In questo caso, lo studio deve essere completato in 3 mesi.

Come capire che una persona ha l'HIV - sintomi nella fase di infezione acuta

Lo stadio acuto dell'infezione è chiamato il periodo di sieroconversione, quando il sistema immunitario inizia a combattere l'agente infettivo, producendo attivamente anticorpi (l'immunità cellulare è attivata).

Il carico virale durante questo periodo è il più alto. In alcuni casi, raggiunge anche gli indicatori che verranno osservati nell'ultima fase, ma l'aspetto di una persona non può essere paragonato a quello che assomiglia alle persone con AIDS.

C'è una condizione come ARVI o influenza:

  • La temperatura elevata;
  • Mal di testa;
  • Sudorazione eccessiva;
  • Eruzione cutanea;
  • diarrea;
  • Infiammazione dei linfonodi nel collo.

Durante questo periodo (può durare da 7-14 giorni a un mese e mezzo), c'è anche un dolore alle articolazioni.

Come capire che l'HIV è stato infettato, se un'indisposizione è ingannevole e significa non una lotta di un organismo contro il virus dell'influenza, ma uno stato di immunodeficienza? La differenza nella durata dei sintomi.

Nella maggior parte dei casi, con l'infezione da HIV, i sintomi sopra riportati appaiono per circa un mese, quindi scompaiono da soli. L'immunità è sufficiente per la lotta contro il virus dell'influenza o ARVI per una settimana, e poi con il trattamento sintomatico viene la ripresa.

Per capire che l'infezione da HIV, in questa fase è più probabile, è urgente donare il sangue per l'ELISA e l'immunoblot. Durante il periodo di seroconservazione, a causa dell'aumentata carica virale, il più alto rischio di trasmissione durante il contatto sessuale.

Come identificare una persona con HIV e AIDS nel periodo di latenza?

Questa è la fase più lunga - da 2 a 10-15 anni. La durata del periodo dipende dallo stato immunitario iniziale e dallo stato generale di salute. Da sintomi esterni, è quasi impossibile identificare l'infetto. L'unico segno clinico è la linfoadenopatia generalizzata persistente.

Che aspetto hanno le persone con infezione da HIV (vedi la foto) in questa fase? I linfonodi aumentano contemporaneamente. Questo non è un sintomo pronunciato che deve essere identificato dal contatto visivo. Più spesso, i linfonodi ingrossati si trovano solo alla palpazione.

Dal momento che una persona con HIV nel periodo di latenza sembra in buona salute (con un numero di cellule CD4 superiore a 500 / μL), può condurre una normale attività di vita e informare chiunque sulla presenza della malattia. La cosa principale - non mettere a rischio gli altri.

Stage di pre-sussidi e aiuti

Pre-AIDS è una fase iniziale delle manifestazioni cliniche dell'infezione da HIV. Come identificare una persona con AIDS durante questo periodo?

L'immunità cessa di combattere il patogeno e varie microflora patogene penetrano nel corpo senza barriera, interessando tutti i sistemi di organi. I primi segni sono lesioni cutanee e lesioni della mucosa.

  • Dermatite seborroica;
  • onicomicosi;
  • Lingua leucoplachica;
  • Lesioni erpetiche.

Che aspetto ha una persona con AIDS (vedi foto)? Il quadro clinico è espresso non solo a causa di sintomi esterni (lesioni del derma, aspetto impoverito), ma anche di infezioni interne - urogenitali, febbre, accompagnate da una temperatura corporea di 38-39 ° C.

Poiché non è sempre possibile capire se una persona è malata di AIDS, a causa dell'assenza dei sintomi sopra elencati, viene determinato il livello delle cellule CD4. I criteri immunologici appropriati sono un'indicazione per la nomina di terapia antivirale e prevenzione di OZ.

Che aspetto hanno le persone con l'AIDS (vedi foto) nella fase terminale? Il peso corporeo è significativamente ridotto, le lesioni cutanee non guariscono, formando ulcere.

Molti hanno uno sviluppo:

  • Micobatteriosi atipica;
  • Kriptosporidoza;
  • criptococcosi;
  • Esofagite da Candida

Lo stadio dell'AIDS dura da diversi anni: il tumore e altre malattie portano alla morte.

Dal momento che i malati di AIDS sembrano molto cattivi, dato lo stato del derma e delle mucose, possono anche comportarsi diversamente. È associato a danni al sistema nervoso. Spesso i pazienti hanno attacchi epilettici.