Apis (omeopatia, indicazioni per l'uso)

Apis (omeopatia, indicazioni per l'uso)

Apis mellifica (Farrington)

Per questa medicina, abbiamo due nomi, secondo il modo in cui è preparato, vale a dire: "Apis mellifica" - ape e "virus Apium" - veleno d'api. I primi preparativi di questo medicinale sono stati fatti come segue. Un grande piatto bianco è stato posto sotto un vaso a forma di campana, con un foro attraverso il quale è stata infilata la barra. Sotto questa nave furono fatte entrare alcune centinaia di api. Poi la canna fu messa in moto e, irritando le api, li costrinse a pungere la nave e il piatto. Dopo un po 'di tempo, le api furono rilasciate a volontà, e sul piatto e sulla nave che lo copriva rimasero numerose macchie, che furono versate con alcool e, quindi, fu prodotto un forte estratto di ape. Questo è un virus Apium. Successivamente, iniziarono a consumare l'intera ape, dalla quale fu preparato lo sfregamento e, quindi, fu ottenuta la mellifica di Apis. I sintomi derivati ​​da entrambi i farmaci non erano separati. Apis mellifica è uno strumento relativamente nuovo e costituisce un'acquisizione inestimabile della nostra farmacologia.

* Ora questo farmaco è noto più come Apisinum.

Per capire la sua sintomatologia, ci rivolgiamo alla sua tossicologia. Prendi, ad esempio, una puntura di ape in una mano o un dito. Immediatamente dopo l'iniezione, causando dolore acuto, penetrante o bruciore, inizia un gonfiore molto rapido della parte pungente, che all'inizio è estremamente doloroso. Il punto dolente si sente contuso e frantumato. Il gonfiore prima ha una tonalità cremisi; aumenta molto presto; il dolore diventa molto forte, ha un carattere bruciante, penetrante o sparo, meno pulsante. Il calore nella parte interessata aumenta, con dolore bruciante e pungente. Tutto questo potrebbe presto terminare in una risoluzione o fare un ulteriore corso. In quest'ultimo caso, noterai che questo colore rosso o cremisi diventa più intenso o addirittura prende l'erisipela. Anche più tardi, il suo colore diventa pallido, ma con una sfumatura bluastra; quando premute, le parti gonfie lasciano una rientranza, rivelando lo stato edematoso. Pertanto, l'infiammazione prodotta da Apis non ha carattere stenico (agitato). Ad esempio, non rappresenta un gonfiore rapido e improvviso che avanza rapidamente e termina con una risoluzione che richiederebbe Aconito; non presenta un gonfiore rosso vivo con dolori martellanti, che termina con risoluzione o suppurazione, che richiederebbe Belladonna.

L'Apis influisce anche sulle forze vitali, come evidenziato dai seguenti sintomi caratteristici: il paziente ha una strana sensazione, come se dovesse morire, ma non ha la paura della morte - come si differenzia Apis da Aconite e Arsenicum; il cervello è stanco, come prima di andare a dormire; collasso dopo lo sforzo, prima ancora di svenire; sensazione di debolezza in tutto il corpo; tremore nervoso; una forte rottura della difterite, anche all'inizio della malattia; delirio mite con borbottii; apatia sensoriale (debolezza dei sentimenti); felice espressione del viso; la lingua potrebbe fuoriuscire con difficoltà; la persona esprime paura come da una malattia interna; perdita di coscienza, specialmente nelle eruzioni cutanee; la mente è debole; Disagio: l'oggetto cade dalle mani e il paziente ride stupidamente del suo fallimento.

Apis può essere usato in condizioni simili all'isteria. Distensità, ansia, irritabilità e risate intempestive, insieme a incostanza, capricci nel lavoro, hanno portato all'uso di successo di questo rimedio nelle ragazze nervose. Inoltre, è stato osservato che sono goffi, rilasciano oggetti e ridicolizzano scioccamente la loro goffaggine. La passione sessuale è troppo attiva e sono inclini alla gelosia.

I disordini e l'incoscienza che sono stati appena notati mostrano questo rimedio nelle forme adinamiche gravi della malattia, come ad esempio nella scarlattina maligna, nella difterite, nella febbre tifoide, ecc. Lo stupor completo (stupore) dopo apoplessia è anche considerato inferiore quando l'oppio si rifiutava di agire.

Con la scarlattina, la temperatura sale e l'ansia di accompagnamento deriva dall'eccitazione nervosa. La bocca e la gola sono molto rosse, ci sono bolle lungo i bordi della lingua; la faringe è gonfia, gonfia; bruciore, dolori di cucitura e sensazione di bruciore in bocca e gola. Si avverte un dolore acuto nella pelle, come se fosse un ago con aghi, coperto da un'eruzione mista a miliardi di noduli (prosoidi). Alcune parti della superficie del corpo sono sempre gonfie. La ripartizione inizia presto. Urina poco o lei è completamente in ritardo. La febbre è alta; sonnolenza.

Quando l'assurdità del tifo è un personaggio borbottante. La debolezza è così grande che la lingua sporge con difficoltà, ei muscoli sono così rilassati che il paziente scivola fuori dal letto. La lingua è vescica, secca, incrinata e persino ulcerata. Un sintomo molto importante è il dolore dell'addome gonfio quando viene toccato.

Nell'infiammazione o irritazione delle meningi, Apis è prominente come agente di guarigione. È spesso utile, non importa quale sia la malattia, se il pianto penetrante in un sogno fa sospettare un'irritazione cerebrale. Tali casi spesso iniziano con nervosismo nervoso, così caratteristico del veleno d'api, e si trasformano in una malattia più grave. Nella meningite tubercolare o nelle effusioni acute sierose al cervello, lo sviluppo insufficiente dell'eruzione cutanea è una buona indicazione per scegliere Apis.

Qui Apis può essere paragonato a Belladonna, Helleborus, Arsenicum, Bryonia, Zinco, Zolfo, Cuprum, Glonoina, Lachesi, Rhus, Hyoscyamus, Natrum muriaticum, Bovista, ecc.

Non c'è dubbio che Belladonna è spesso usato dove Apis sarebbe più adatto. E, comunque, la pratica richiede solo una piccola attenzione per poter distinguere il nervosismo esigente dell'ultimo rimedio dalla stimolazione cerebrale più intensa del primo. Un afflusso di sangue al primo è più forte, con un battito nelle arterie carotidee, il rossore negli occhi, si osserva sonnolenza, interrotto da un sussulto e dal pianto acuto. L'adynamia è molto meno che con Apis. Se è scarlattina, allora l'eruzione è liscia, rosso scuro, ma senza prosyanka. La pelle è calda, il viso è rosso o in alcuni casi è pallido, ma non così pallido ed edematoso come con Apis. Le ghiandole cervicali possono essere gonfie, ma non vi è infiltrazione di cellulosa con erisipela, come si osserva nel veleno delle api.

Quando è necessaria l'irritazione delle meningi di Belladonna quando i sintomi sono intensi; Api - quando prevale l'eccitazione nervosa, con un grido penetrante che indica dolore o irritazione penetranti. In caso di infiammazione delle meningiti (meningite), la Belladonna viene mostrata di meno, più forti sono i sintomi di versamento nel cervello, mentre ad Apis viene mostrato più, più lunghi sono i sintomi di irritazione e più pronunciato il grido cerebrale (cefalico).

L'elleboro merita la preferenza nel periodo in cui l'irritazione di Apis lascia il posto all'ottusità, con una mancanza di reazione. La fronte è rugosa, le pupille sono dilatate, la mascella inferiore cade. Movimenti automatici, poi a mano, poi a piedi; la fronte bagnata dal sudore freddo. L'elleboro può causare una reazione e dargli l'opportunità di mostrare un altro effetto curativo. Quando il tifo è la differenza tra loro è enorme. Apis, oltre a una forte debolezza, all'apatia e allo stato di torpore (stupore), ha anche una lingua secca, vescicante e un forte dolore all'addome. L'elleboro ha un'apatia totale e sensuale, narici scure striate di nero, polso debole, mancanza di risposta al tocco o pressione.

Bryonia ha anche alcune somiglianze, specialmente quando, come Apis, può essere richiesto per il versamento cerebrale a causa del nascondiglio di un'eruzione cutanea. Anche la sensibilità è attenuata, anche se i sentimenti sono così arrabbiati con lui come con Apis o Helleborus. Movimenti di masticazione costanti; viso rosso scuro, labbra aride; quando si beve, il paziente beve rapidamente e con impazienza. Se il bambino fa una mossa, allora urla dal dolore. Più tardi, è bene prescrivere l'Helleborus, anche se continuano a masticare movimenti e bere frettolosamente. La coda per Apis arriva in questi casi, se il letargo è accompagnato da un grido più acuto rispetto a qualsiasi altro strumento.

Cuprum rivaleggia con Apis, ma i loro sintomi sono completamente diversi. Il rame (Cuprum) causa forti grida, seguite da violente convulsioni; i pollici sono chiusi in pugni, il viso è pallido, le labbra sono blu, la rotazione costante degli occhi. Se le convulsioni sono nel caso di Apis, allora sono meno gravi, con ansia e contrazioni di una metà del corpo; l'altro è paralizzato, tremante.

Il glonoinum, come Apis, ha un grido di "testa", la sensazione è come se la testa fosse anormalmente ingrandita, e così via: il vomito spasmodico di origine cerebrale presenta con Glonoinum il sintomo più prominente e una forte ondata di sangue e pulsazione.

Zincum induce irritazione cerebrale; il bambino si sveglia con la paura, gira la testa; urla e rabbrividisce in un sogno. Movimento costante e irrequieto delle gambe. I bambini con un basso livello di sangue sono troppo rilassati per sviluppare un'eruzione cutanea. Negli stati del tifo, la rottura è molto grande, minacciando la paralisi cerebrale. Perdita di coscienza, bluità delle braccia e delle gambe con freddezza, polso debole, abbassamento della mascella inferiore.

Rhus toxicodendron, sebbene incompatibile con Apis, ha, tuttavia, molti sintomi simili. Con Rhus, l'eruzione è più scura, di un colore rosso scuro e con grande ansia fisica.

L'arsenico è simile all'Apis in diversi modi. Entrambi hanno un movimento pauroso da un posto all'altro, paura della morte, ansia, grave debolezza.

L'indicazione per la scelta dell'Arsenicum sarà la pelle calda, una faccia pallida e calda. Il bambino giace in uno stato di intontimento, la sua bocca improvvisamente si attorciglia e uno spasmo si diffonde su tutto il suo corpo, o il bambino mente, come un morto, con gli occhi semiaperti, le loro membrane connettive sono ricoperte di muco, quando non c'è reazione alle palpebre.

Ho già detto che Apis può essere utile per l'idropisia. I sintomi che lo richiedono sono brevemente come segue. Con l'idropsia generale, l'indicazione per esso è un tipo speciale di superficie corporea; La pelle ha una speciale tinta cerosa e una certa trasparenza con macchie biancastre o leggermente giallastre. La quantità di urina è scarsa e quasi sempre manca la sete. I sintomi caratteristici sono la trasparenza della pelle e la mancanza di sete. Per quanto riguarda le cause, Apis è particolarmente utile per l'idropisia di origine renale, a causa della scarlattina o meno. Poca urina; È molto ricco di proteine ​​e contiene calchi dei tubuli urinari. Palpebre gonfie. La superficie del corpo è dolorosa e rotta; in alcuni casi, il dolore di un personaggio in fiamme. Se l'idropisia è di origine cardiaca, le gambe si gonfiano, specialmente dopo aver camminato. Questo è accompagnato da dolore insopportabile e sensazione di bruciore.

Anche quando l'idropisia si è impadronita del torace e abbiamo accumulato liquido nel sacco pleurico (idrotorace), Apis può ancora essere una cura, soprattutto se la malattia è di origine cardiaca. Il paziente non può mentire. Ha la stessa compattezza del torace che troviamo in Lachesis. Ha una tosse secca che sembra provenire da un punto della gola respiratoria (trachea) o laringe, per la maggior parte comunque dalla trachea; una tosse che non si ferma fino a quando alcune (piccole) quantità di espettorato si separano. A questo proposito, Apis è abbastanza simile a Lachesis. Ma, oltre a questi sintomi, Apis ha un altro sintomo che proviene dal torace, cioè il sentimento costante come se il paziente non potesse più vivere. Questa non è una sensazione di mancanza di respiro, ma piuttosto, sembra, un certo tipo di ansia emotiva per il paziente, che non riesce a capire come possa respirare ulteriormente, è tanto la sua sensazione soffocante. In relazione a questi sintomi al torace, il paziente avverte una strana sensazione, come se stesse morendo, ma, a differenza dell'aconitico, in condizioni febbrili e dell'Arsenicum, in caso di gonfiore al petto, non c'è paura della morte.

Con pleurite essudativa (infiammazione della pleura subcostale con versamento) Apis è uno dei migliori farmaci che abbiamo per assorbire i liquidi. Apis e Sulphur cureranno la maggior parte di questi casi.

Apis agisce anche sulle membrane sinoviali, presentando un quadro completo della loro infiammazione (sinovite), specialmente quando colpisce il ginocchio. Può essere mostrato quando ci sono dolori acuti e lancinanti che colpiscono l'articolazione, con amarezza dal minimo movimento.

La bryonia colpisce le articolazioni e le loro membrane sinoviali, ma il dolore è più di natura penetrante con la tensione; meglio dal calore del letto, mentre con Apis è meglio da impacchi freddi.

Jodine (Jodium) è utile nell'idilasi del ginocchio ed è stato somministrato con successo dopo Apis, specialmente nei bambini scrofolosi.

Abbiamo una forma di idropisia, in cui Apis può servire come medicina, è l'idropisia del cervello (idrocefalo). Non è spesso mostrato con edema cerebrale quando il cervello causa infiammazione delle meningi con accumulo sequenziale di liquidi nel cervello a causa di qualsiasi causa meccanica, ma è utile per la meningite irregolare (infiammazione della pia madre, meningite tubercolosa). Apis è mostrato qui nella prima fase della malattia. I sintomi che lo richiedono sono i seguenti: il bambino getta la testa indietro nel cuscino e gira la testa da un lato all'altro; in un sogno ogni minuto si sveglia con un grido acuto e penetrante. Questo tipo di pianto viene dal dolore. Oltre a questo grido, il bambino di solito ha delle convulsioni: una metà del corpo è in uno stato convulso, mentre l'altra è paralizzata. Lo strabismo è rilevato. Pulse veloce e debole; poca urina. In questo periodo della malattia, se Apis non ne beneficia, allora nessun altro mezzo. In alcuni casi, Apis ha una caratteristica ben nota che devo menzionare, è la lentezza dell'azione. A volte devi aspettare tre o quattro giorni prima di notare qualsiasi risultato dal suo appuntamento. L'effetto benefico di questo farmaco è rilevato, prima di tutto, da un aumento della minzione.

Per l'idropisia, Apis può essere confrontato principalmente con l'album Arsenicum, che ha la stessa trasparenza della pelle ed è anche utile per l'idropisia di origine renale, cardiaca ed epatica. La differenza tra i due è la seguente: l'arsenico ha una sete insaziabile, che di solito è lenita da piccole quantità alla volta, perché l'acqua irrita lo stomaco. Mangiare e bere causa vomito. Ho visto casi in cui anche un cucchiaino di farmaco ha causato vomito. Il paziente mostra un'ansia marcata.

Un altro rimedio per il confronto è Apocynum cannabinum. È di grande utilità in Occidente con l'idropisia comune, con gonfiore di qualsiasi parte del corpo, con addome, idratazione al torace, ecc. Il paziente non può tollerare il cibo. Il cibo o l'acqua viene immediatamente vomitato. Sensazione di debolezza, sbiadimento e esaurimento sotto il cucchiaio.

Il prossimo farmaco simile ad Apis è Acidum aceticum. È utile per l'idropisia quando il viso e gli arti hanno la stessa tonalità di cera o alabastro. È particolarmente indicato quando la parte inferiore del corpo, l'addome e le gambe sono gonfie, quindi è utile per l'idrope addominale (ascite). In questo è simile a Apis. Ma ha una sete che Apis non ha, e quasi sempre ha disturbi gastrici, eruttazione acida, bruciore di stomaco e diarrea. Acidum aceticum è in ingiustificato disprezzo, come rimedio per l'idropisia. Vedi quale posto ci vuole tra Apis e Arsenicum; differisce da questi farmaci nella prevalenza dei sintomi gastrici.

Con l'idropisia cerebrale, il farmaco più simile ad Apis nella fase di sudorazione è lo zolfo. È mostrato più sulla base di principi generali che in virtù della sua speciale affinità con le meningi. La meningite da tubercolosi non può verificarsi in un bambino generalmente sano; la sofferenza deve essere basata su una predisposizione nota ad essa. Lo zolfo aiuta nello stesso stadio di Apis, se Apis non può causare una reazione, specialmente se il bambino è petulante e ha altri sintomi di zolfo. Il bambino giace stordito con un sudore freddo sulla fronte, con spasmi agli arti, soprattutto nelle gambe e con crampi nei pollici degli arti inferiori e talvolta superiori. La minzione è in ritardo Lo zolfo è ancora più indicato se lo sviluppo della malattia è stato preceduto dall'occultamento di un'eruzione cutanea.

Anche l'elleboro è simile all'Apis con l'idropisia cerebrale. L'apis è utile finché c'è ancora un'irritazione cerebrale rilevata da un grido del cervello. L'elleboro viene mostrato quando prevale l'apatia, quando il bambino si trova in uno stato completamente inconscio. Gli occhi non rispondono alla luce. L'urina non si distingue. Una metà del corpo è in movimento automatico. Noti anche una speciale increspatura dei muscoli frontali, principalmente l'occipitale-frontale. Nei casi più lievi, prima dell'inizio di uno stupore profondo, troverete l'Elioborus dimostrato dai seguenti sintomi: si osserva una riduzione dei muscoli frontali e un costante movimento masticatorio della bocca. Il bambino, a quanto pare, non prova alcun desiderio e non richiede nulla, tuttavia, se gli dai l'acqua, la beve con l'avidità.

Ora alcune parole sulle differenze tra Belladonna e Apis. La belladonna non è comunemente indicata per la meningite tubercolare; è il rimedio principale per la meningite ordinaria, ma non la forma grumosa di questa malattia. Con la sua sintomatologia, Belladonna rappresenta la vera essenza di una malattia acuta. Ogni sintomo di esso sorge improvvisamente e con grande forza. La meningite tubercolare è una malattia che si sviluppa lentamente. Tuttavia, se i sintomi preliminari sono tempestosi, è possibile utilizzare Belladonna per la meningite tubercolare durante il periodo di iperemia (afflusso di sangue) con acuti dolori, ansia, lanciando da un lato all'altro, gridando in un sogno e seppellendo la testa in un cuscino; ma cessa di essere mostrato quando l'essudazione (effusione) è già iniziata. Il ruolo di Belladonna termina dove inizia il ruolo di Apis.

Abbiamo un altro rimedio tra Belladonna e Apis, questa è Bryonia, che agisce sulle membrane sierose, provocando un'abbondante effusione in esse. Viene mostrata dopo Belladonna. Il torpore del bambino aumenta a causa dell'aumentata pressione sul cervello. Il viso diventa improvvisamente rosso e poi diventa pallido, il che di solito è un sintomo cattivo. Il bambino piange, soprattutto al minimo movimento, è un sintomo caratteristico. Il bambino è stupefatto, lo stomaco è gonfio e la lingua di solito è ricoperta di fiori bianchi.

Questo sarà sufficiente per quanto riguarda l'azione di Apis e mezzi simili (concordanti) per l'idropisia.

Quello che segue è la nostra applicazione di Apis - in faccia. È particolarmente utile in viso quando inizia sotto o vicino all'occhio destro e da qui si diffonde su tutto il viso verso il lato sinistro, mentre le parti malate si gonfiano rapidamente e assumono prima una tonalità cremisi. Il dolore aumenta e viene sostituito da un dolore lancinante e lancinante. C'è una febbre alta con pelle secca e di solito con sete. Se la malattia non si ferma e la faccia assume un colore viola-bluastro, Apis può essere mostrata con una flemma erisipela, un tessuto connettivo profondamente avvincente e conseguente distruzione di parti malate.

Apis ha diversi farmaci simili (concordanti) per l'erisipela. Prima di tutto - Belladonna. La differenza tra loro è la seguente. Belladonna è indicato per il gonfiore luminoso del viso rosso (con una faccia liscia). La malattia non è soggetta a gonfiore (edema) e vesciche. I dolori sono quasi sempre acuti con una pulsazione nelle parti malate. Il cervello prende quasi sempre una parte notevole nel processo doloroso, dandoti una pulsazione nella tua testa, l'apparenza di delusioni. La paziente si precipita in un sogno. Il suo polso è pieno e duro.

Un altro rimedio, e inoltre, più simile ad Apis, che Belladonna, Rhus toxicodendron. Devi stare attento a differenziare questi farmaci perché sono ostili l'uno all'altro e non possono essere prescritti uno dopo l'altro. Con Rhus tox. la faccia ha un colore rosso scuro, non una Belladonna rossa brillante, e nessuna Apis cremisi o viola porpora. Quasi sempre c'è la formazione di vesciche con dolore bruciante e penetrante, che differiscono dalle bolle di Apis per la predominanza del prurito. Con Rhus tox. la malattia di solito si diffonde dal lato sinistro del viso a destra.

La lachesi può essere simile ad Apis in alcuni casi quando la faccia è di colore bluastro; ma altri sintomi ti aiuteranno nella scelta.

L'apis può essere utile per l'orticaria (orticaria), quando sulla superficie del corpo compaiono improvvisamente bolle oblunghe di colore bianco-giallastro, che sovrasta la pelle. Prurito, bruciore e formicolio sono quasi insopportabili. Possono apparire a causa del freddo o durante la febbre intermittente.

Qui Apis è simile all'Arsenicum, che causa anche vesciche e Urtica urens. Quest'ultimo rimedio è indicato nella formazione di bolle, quando hanno una forma più piccola rispetto ad Apis. Prurito e bruciore insopportabili. È particolarmente indicato quando la malattia è causata dal consumo di gamberi.

La terebina è anche utile per l'orticaria dopo i tumori.

Il Kali Bromatum è indicato quando l'orticaria appare in caso di malattie nervose.

Rhus tox.- quando accompagna febbre intermittente o reumatismi.

Rovista - quando è accompagnato da diarrea con tenesmo e bruciore.

Pulsatilla è adatto per l'orticaria di origine gastrica o uterina.

Calcarea ostrearum (Calc. Carbon.) È particolarmente adatto nei casi cronici.

Seppia è indicato quando la malattia peggiora all'aria aperta. (Cfr. Anche Rumex crispus).

L'apis può anche essere usato per il vaiolo quando il prurito e il gonfiore sono gravi.

Apis può essere usato per reumatismi articolari o muscolari, più spesso è indicato nel primo, o nel cosiddetto reumatismo infiammatorio acuto. Troverete che le parti doloranti si sentono molto rigide ed estremamente sensibili alla minima pressione; Spesso a questo si unisce una sensazione di intorpidimento. Le articolazioni colpite si gonfiano e provocano la sensazione di qualcosa "strettamente teso". I tumori appaiono piuttosto di colore rosso pallido, e la fluttuazione è spesso rilevata nell'articolazione. Dolori di bruciore o cuciture peggiori da qualsiasi movimento.

La debolezza paralitica di Apis è quella forma che è così comune dopo l'azione dei veleni animali ed è simile all'effetto improvviso e potente di alcuni veleni vegetali e minerali. L'ape è stata spesso utilizzata con successo in caso di paralisi dopo difterite, tifoide e quando si verifica un versamento nelle meningi dopo l'infiammazione. In tutti questi casi, un'eruzione nascosta o precedentemente esistente funge da linea guida per il veleno d'api e la ricomparsa dei sintomi della pelle richiede l'uso continuo di questo rimedio finché il miglioramento raggiunto da questo è persistente. Lo zolfo è molto utile qui.

In questi casi, il collasso del paziente è nervoso, irrequieto ed estremamente sensibile, o ha la febbre, sonnolenza con o senza sete.

Apis è utile in condizioni febbrili. Produce una febbre intermittente e quindi può essere utilizzato con febbre intermittente. È particolarmente utile quando il freddo è alle tre del pomeriggio. La sete può o non può essere. Ma allo stesso tempo c'è una sensazione di pressione al petto con una sensazione come se fosse troppo piena, cosa che accade nella realtà, perché c'è un afflusso di sangue verso l'interno pettorale. Il brivido è seguito dal calore bruciante di tutto il corpo con un aumento della sopra menzionata sensazione di pressione nel petto. Il calore è seguito dal sudore, che tuttavia potrebbe non essere sufficiente. Non c'è sete durante il sudore, e questo è caratteristico. Nel periodo di apyrexia (senza febbre), ci sono molti sintomi caratteristici. Il paziente spesso lamenta dolore sotto le costole su entrambi i lati; le gambe si gonfiano e si gonfiano; la pelle ha un colore giallastro o ceroso; non c'è abbastanza urina, c'è un'eruzione di ortica. Quindi, si può vedere che Apis è indicato per forme abbastanza gravi di questa sofferenza, rovinate dall'uso eccessivo di chinino e forme croniche, quando la salute generale è compromessa e si è verificata una malattia del fegato, della milza, ecc.

Natrum muriaticum sarà il più simile e coerente con Apis. E 'mostrato esattamente nello stesso tipo di febbre intermittente come Apis, e la differenza tra i due mezzi risiede nel tempo del freddo, vale a dire: alle 10 del mattino per il Natrum muriaticum, e alle 3 del pomeriggio per i casi di Apis.

L'api è talvolta indicata nella febbre tifoide. Lo selezioniamo, soprattutto, secondo lo stato mentale del paziente. Brad non è attivo; il paziente mente stordito e borbotta; il viso ha un colore rosso vivo o più spesso pallido e ceroso; a volte c'è un'espressione facciale felice. Nella febbre di questo tipo troveremo la pelle in alcuni punti che brucia, in alcuni luoghi insolitamente freddi; la superficie della pelle è quasi sempre asciutta; se il sudore accade, è quasi sempre fugace; la rottura è così grande che il paziente scivola fuori dal letto, non ha abbastanza forza muscolare per mantenere la sua posizione sul cuscino. La lingua è secca e rossa e, come la lingua, Lachesis si attacca ai denti quando cerca di sporgere e trema; troverai anche una forfora biancastra o scura sul dorso della lingua, mentre i bordi e soprattutto la punta sono rossi e coperti da piccole bolle.

In questi casi, Apis è simile all'Acidum muriaticum, che ha la stessa scomposizione, ma ha un caratteristico deficit di acido (diatesi).

Apis può essere mostrato con scarlattina che avresti potuto prevedere da ciò che ho detto su questo rimedio. Non è così spesso una cura nella varietà di Sydenhemov di questa malattia, in cui Belladonna è così spesso mostrato, ma è utile dove l'eruzione è mescolata con un'eruzione sagace. Qui di nuovo troviamo lo stesso sforzo insufficiente da parte della natura per risolvere la febbre. Il corpo è molto caldo in alcuni punti e freddo in alcuni punti. L'eruzione cutanea è di colore rosso scuro, molto simile all'eruzione di Belladonna, ma differisce da quest'ultima, come si ricorderà, dalla presenza di una eruzione cutanea (prospettica) che Belladonna non produce. Il bambino è assonnato e dorme per la maggior parte del tempo, o sonnolenza, ma non riesce a dormire. Devi ricordare questo sintomo perché è identico al sintomo di Belladonna. In relazione a questa condizione di sonno o insonnia, il paziente è inquieto e ansioso. Noterai anche che è litigioso e in ogni sintomo scopre una forte irritabilità.

Questo stato disturbato di Apis deve essere distinguibile dallo stato di Rhus e Belladonna. Il Rhus ha uno stato generale irrequieto di tutto il corpo. Il paziente si trova prima su un lato del corpo, quindi si gira verso l'altro. Questo non è accompagnato da ansioso Arsenicum. La sensazione prevalente è concentrata nel desiderio di muoversi. Con Apis, questa preoccupazione deriva dall'irritazione nervosa generale.

Insonnia Belladonna deriva dall'infiammazione o dalla corsa al cervello. L'iperemia cerebrale ti dà questa sonnolenza, ma il cervello è così impoverito che il paziente non riesce a dormire.

L'apis è anche indicato nella difterite e, inoltre, credo, nella forma attuale di questa malattia. Fin dall'inizio, il bambino è un completo esaurimento. Febbre bassa; c'è anche una sospettosa mancanza di calore. Pulse veloce, ma non forte. La gola ha un primo aspetto verniciato, come le ghiandole a forma di mandorla e la faringe è ricoperta da una vernice rossa lucida. Se esaminate attentamente la gola, troverete la fessura laringea gonfia, rossa e gonfia, a causa della quale la respirazione è molto difficile; è compiuto con lo sforzo dovuto al restringimento dell'ingresso alla laringe. In alcuni di questi casi, la respirazione è puzzolente, mentre in altri c'è odore o pochissimo fetore. In altri casi, troverai una caratteristica eruzione di Apis rossa sulla superficie del corpo, e questa eruzione dal primo momento ti fa pensare che hai a che fare con la scarlattina. Fuori, trovi la tua gola gonfia ed erisipela.

Abbiamo diversi agenti simili a Apis nella difterite. Uno di questi è Arsenicum.

L'arsenico è mostrato in casi piuttosto difficili di difterite, come ci si può aspettare - quando la gola è molto gonfia dall'interno e dall'esterno, i film hanno un colore scuro e un odore molto fetido dalla bocca. Lo scarico nasale liquido è separato dal naso. La gola è gonfia, come con Apis, il paziente è irrequieto, soprattutto dopo la mezzanotte; c'è poca urina; stitichezza o fetida diarrea acquosa.

In altri casi, quando, nonostante il color cremisi scuro della gola, il forte gonfiore e la grande perdita di forza, non c'è un grande dolore, il Natrum arsenicoso può essere utile. Qui la lingua è appesa come un sacco d'acqua.

Un altro rimedio è il permanganico di Kali. (K. hypermanganicum). Questo rimedio, raramente utilizzato nelle alte divisioni, è indicato per il gonfiore della gola dall'interno e dall'esterno, con un terribile fetore alla gola e gonfiore della gola, con secrezione nasale fluida. La caratteristica principale di questo è l'estrema puzza.

Apis causa irritazione della mucosa della laringe e della gola respiratoria (trachea), così come il dolore alla parete toracica.

Dolori dolorosi, palpitazioni, mancanza di respiro, ecc., Hanno reso l'Apis prezioso per l'infiammazione del cuore e dell'ubriachezza. Sintomi significativi sembrano essere edemi, disturbi respiratori e improvvisi piercing o dolore lancinante, ansia e paura.

Confronta Lachesi, arsenico, zolfo, belladonna, carbonio Kali, spigelia, digitale, asparagi, cannabino Apocynum.

L'arsenico ha molto in comune con Apis. L'ansia, il cambiamento di posizione e la mancanza di respiro presentano sintomi così chiaramente simili che questi due rimedi spesso prescrivono inavvertitamente l'uno invece dell'altro. La differenza migliore è l'ansia pignola inerente ad Apis. Con l'idropisia, entrambi possono essere richiesti con un gonfiore teso, di colore pallido, degli arti, ma Apis ha spesso arrossamento, prurito o erisipela e anche mancanza di sete.

La belladonna viene spesso prescritta erroneamente, invece di Apis, nelle malattie della laringe. Quest'ultimo ha un gonfiore edematoso severo con questa mancanza di respiro; alla prima contrazione spasmodica è più pronunciata.

Nelle malattie cardiache Arsenicum, Apocynum cannabinum. Digitalis e asparagi hanno alcune somiglianze con Apis, in particolare debolezza forte e idropisia. L'apocynum cannabinum è richiesto quando il polso è piccolo e debole, l'asparago è adatto per gli anziani con polso debole e dolore all'apice della spalla sinistra (acromion). La digitale causa la sensazione di pelle; polso lento e debole, accelerando con ogni movimento del corpo; sentirsi debole sotto il cucchiaio subito dopo aver mangiato.

Passiamo all'azione di Apis sui genitali. L'api è spesso indicata per le malattie del sistema riproduttivo femminile. Quasi tutti i tester hanno avuto sintomi da utero e ovaie. Durante la gravidanza, questo medicinale deve essere prescritto con cautela, perché, somministrandolo in bassa divisione e in frequenti trucchi, può causare un aborto spontaneo, soprattutto prima del terzo mese o durante questo, perché Apis sta spingendo verso il basso sull'utero. Possiamo usarlo con amenorrea (mancanza di pulizia mensile), quando la conseguenza è una corsa alla testa e una sensazione di pressione nella regione uterina senza l'apparenza del regul. È particolarmente indicato nelle ragazze nel periodo della maturità, quando, a causa dell'amenorrea, mostrano un'isteria: sono nervose e goffe, e questa non è una naturale goffaggine, ma una che viene dal disturbo della coordinazione muscolare. Insieme a questi sintomi, il rossore del viso arrossisce.

Possiamo anche usare Apis per la malattia delle ovaie, in particolare la destra. Ha la stessa relazione con l'ovaia destra come Lachesi ha a sinistra. È indicato per l'infiammazione dell'ovaio (ovarite) con dolore estremo nella regione inguinale destra, insieme a sensazioni di bruciore e cuciture e un tumore palpabile sopra la pelvi o, ancora più caratteristico, attraverso il retto o la vagina.

Con le cisti ovariche, Apis è un ottimo rimedio, soprattutto nelle fasi iniziali. Oltre ai dolori brucianti e pungenti, abbiamo qui intorpidimento lungo la coscia e l'intero lato destro del corpo e una sensazione di oppressione al petto con tosse. Quest'ultimo non è un sintomo di malattia polmonare, ma un fenomeno riflesso da parte dell'utero.

Viene utilizzata la combinazione di miele con sale, nota come "vendita di sperma". È stato per molti anni un rimedio popolare in Germania contro la vescica e le malattie femminili. Ho usato questo rimedio per il prolasso uterino e anche per l'infiammazione cronica di esso (metrite), specialmente quando era dovuto a una contrazione insufficiente dopo il parto (subinvoluzione) e all'infiammazione della cervice. Un sintomo speciale che indica questo rimedio è una sensazione di dolore nell'addome inferiore da un ileo all'altro.

L'ape può essere utile per le malattie degli occhi. Ho curato con questo mezzo diversi casi di astenopia (visione alterata), durante la lettura causato dolore agli occhi con lacrimazione e prurito alle palpebre, bruciore e dolore alle cuciture. L'apis può anche essere utile nello stafiloma (protrusione) di entrambe le membrane cornee e proteiche. Con le patologie oculari esterne, anche Apis non è inutile. Gli occhi sono estremamente sensibili alla luce. La congiuntiva è arrossata o gonfia, formando un cuscino (chemosi) intorno alla cornea. Inoltre, questo gonfiore del rivestimento connettivo delle palpebre con Apis è più di natura congestizia (da una scarica di sangue) di quanto ne sia un vero edema (chemosi), come con Rhus tox. hemozis; caldo, pesante strappo; tazza. Ma Apis è meno incline al pus, un sintomo altamente caratteristico del Rhus. Con il primo rimedio di dolore di un carattere di puntura, il tempo di deterioramento è la sera, e l'acqua fredda attenua l'infiammazione delle palpebre. Nel caso dell'erisipela, le palpebre sono blu-rosse, appaiono acquose, come se fossero traslucide. Con quest'ultimo, i dolori peggiorano di notte, specialmente dopo la mezzanotte; il calore facilita; di fronte alle palpebre, sono rosso scuro e allo stesso tempo le loro guance sono macchiate da piccole bolle acquose. I dolori sono di solito fastidiosi, laceranti, anche se con l'erisipela possono bruciarsi, pugnalare, ma con più prurito che con Apis. Le palpebre sono spesso sentite pesanti e rigide.

L'arsenico, come Apis, ha lacrime calde, forti dolori e gonfiore delle palpebre. Ma le lacrime con lui sono più corrosive. Le palpebre sono pallide, non blu-rosse. La congiuntiva che copre le palpebre e i bordi delle palpebre è molto rossa. L'ansia è più pronunciata. Solitamente il sollievo viene da impacchi caldi; anche se i pazienti scrofolosi possono aprire gli occhi all'aria aperta, ma non in una stanza, nemmeno in quella buia. Peggio ancora verso mezzanotte.

Torniamo ai sintomi oculari di Apis. Troviamo le palpebre gonfie, rosse, gonfie. Bruciore nella cartilagine delle palpebre, legame delle palpebre. Dolori improvvisi e molto gravi che si sparano attraverso gli occhi; sono alleviati dall'acqua fredda. Questi sintomi oculari di solito peggiorano nella prima parte della notte. L'api è spesso indicata per gli occhi scrofolosi e, con questa malattia, il kali bichromicum è spesso utile dopo di esso.

Ora posso solo dire dei sintomi intestinali di Apis. Può essere importante in caso di diarrea che si verifica, ad esempio, durante la febbre tifoide o la scarlattina, o per l'effetto rilassante del calore costante.

Lo troverai utile nella diarrea di bambini molto emaciati. In questo caso, di solito c'è irritabilità del cervello a causa della condizione descritta dal nome dell'idrocepaloide.

A proposito di Apis può essere ricordato anche con un chiodo (panantium). Il dito si gonfia rapidamente, diventando una superficie tesa, lucida e rossa, con dolore feroce, bruciante o lancinante.

A questo proposito, Apis è molto simile allo Zolfo, che può essere prescritto dopo Apis in caso di prestazioni insoddisfacenti.

Gli antidoti per Apis sono Plantago e Lachesis; Serve come ulteriore rimedio per Natrum muriaticum.

Ledum è stato proposto da Teste come antidoto contro i morsi di insetto. Il dott. Dryzdale (Drysdale) li curò con il prurito notturno alle gambe.

In conclusione, vorrei ricordare il rapporto tra Apis e Arsenicum, Acidum aceticum, Belladonna, Rhus e Zolfo. Ricorda anche la sua ostilità verso il tossicodendro di Rhus.

Apis (secondo Berik)

Apis mellifica Honey Bee

Colpisce il tessuto connettivo, causando gonfiore della pelle e delle mucose.

La solita puntura d'ape fornisce un eccellente esempio delle indicazioni per prescrivere questo rimedio per condizioni dolorose con un modello simile.

Gonfiore o gonfiore delle varie parti del corpo, gonfiore dei tessuti, arrossamento, dolore pungente, dolorabilità, non tollerano il calore e il tocco più leggero, il deterioramento nelle ore pomeridiane - questi sono i sintomi principali generali.

Infiammazione simile alla nascita, versamento e anasarca, infiammazione acuta dei reni e altri tessuti parenchimali - queste condizioni patologiche sono un'indicazione per la somministrazione di Apis. Api colpisce in particolare le parti esterne del corpo, la pelle, le mucose degli organi interni, le membrane sierose; provoca infiammazioni sierose con versamento di meningi, cuore, polmoni (pleura), ecc. L'estrema sensibilità al tatto e il dolore generale meritano attenzione. Sensazione di costrizione. Sensazione di dolore e distacco dentro. Prostrazione significativa.

Mentalità. Apatia, indifferenza e incoscienza. Difficile: spesso tutto gira e gira. Stupore con un improvviso inizio tagliente. Lo stato di stupore si alterna all'erotomania. Sensazione di morte imminente. Indifferente, non in grado di pensare chiaramente.

Invidioso, pignolo, schizzinoso. Urla acute e stridule. Piagnucolando continuamente, piangendo. Gelosia, paure, rabbia, ansia, ansia. Non è possibile concentrare l'attenzione quando si studia o si legge.

Head. Sentirsi come "tutto il cervello è molto stanco". Vertigini con starnuti, aggravati dal mentire o chiudere gli occhi. Calori, palpiti, dolori acuti, alleviati dalla pressione e peggio quando si spostano. Punti improvvisi

Sentimenti di ottusità e pesantezza nella parte posteriore della testa, come dopo un colpo, si estendono fino al collo (sollievo dalla pressione); accompagnato da eccitazione sessuale. L'abitudine seppellisce la tua testa nei cuscini e urla.

Occhi. Palpebre gonfie, rosse, gonfie, infiammate, attorcigliate; dolore bruciante e pungente. Congiuntiva rosso vivo, edematoso.

Lacrimazione. Fotofobia. Dolori penetranti improvvisi. Dolore attorno alle orbite. Sierosa sierosa, gonfiore, dolori acuti. Infiammazione purulenta degli occhi Cheratite con chemosi grave e congiuntivite. Stafiloma corneale, dopo la sua infiammazione.

Orzo (Apis impedisce il loro ripetersi).

Orecchie. L'orecchio esterno è rosso, doloroso, infiammato da dolori pungenti.

Naso. Raffreddamento della punta del naso. Rosso, gonfio, infiammato, con dolori acuti.

La faccia Gonfiore, rosso, con dolori penetranti. Ceroso, doloroso, gonfio. Erisipela con edema bruciante e bruciante. Si diffonde da destra a sinistra.

Bocca. La lingua è rosso vivo, gonfio, infiammato, doloroso, coperto di vescicole.

Brucia bocca e gola. Lingua arroventata, tremante, come se fosse scottata. Gengive gonfie. Labbra gonfie, specialmente la tomaia. La mucosa della bocca e della gola è lucida, come una vernice, rossa, lucida e gonfia, come con l'erisipela. Cancro della lingua.

Gola. Dolore pungente L'ugola è gonfia, assomiglia a una sacca. Gola gonfia dentro e fuori: tonsille ingrossate, gonfie, rosso vivo. Ulcere sulle tonsille. Il bordo della mucosa orale è rosso vivo. Sensazione di lische infilate nella gola.

Stomaco. Sensazioni dolorose Mancanza di sete Vomito di cibo mangiato. Forte desiderio di latte (Rhus.).

Stomaco. Doloroso come se lividi, quando premuto e starnutito. Estremamente sensibile. Ventre coperto di gocce Peritonite.

Tumori all'inguine destro.

Chair. Scarico involontario delle feci ad ogni movimento: l'ano sembra essere aperto.

Sanguinante, indolore. Sensazione come se mucosa nell'ano. Emorroidi con dolore pungente dopo il parto. Tipo di diarrea gialla e acquosa di colera per bambini. Quando urinare contemporaneamente le feci. Le feci sono scure, fetide. peggio dopo aver mangiato.

costipazione; sentirsi come se qualcosa stesse per rompersi quando si sforzava.

Sistema urinario. Bruciore e sensazione quando urina, getto intermittente, contiene cilindri. Minzione frequente e involontaria; scarsi e dai colori vivaci; dolori di cucitura e stranguria. Incontinenza urinaria Le ultime gocce causano dolori di bruciore.

Genitali femminili Gonfiore delle labbra; sollievo dall'acqua fredda.

Dolori doloranti e pungenti; ooforite, di solito nell'ovaio destro. Mancanza di mestruazioni con compromissione dell'attività cerebrale, specialmente nelle ragazze giovani. Dismenorrea con forte dolore alle ovaie. Metrorragia abbondante con pesantezza nell'addome, svenimenti e dolori pungenti. Sensazione di oppressione all'addome. Tirare giù la pesantezza, come prima delle mestruazioni. Tumori ovarici, metrite con dolori pungenti. Sensibilità significativa in tutto l'addome e nella regione uterina.

organi respiratori. raucedine; mancanza di respiro, respiro affrettato e difficile. Edema laringeo Sentirsi come "questo respiro è l'ultimo". Asfissia: hacking, secco, difficoltà a tossire. Idrotorace.

Estremità. Edematosa. Sinovite. Iniziare un criminale. Ginocchia gonfie, lucenti, sensibili, dolorose, lancinanti in esse. Piedi gonfi e rigidi, sembra così grande. Dolori reumatici alla schiena e agli arti.

Sentirsi stanco e debole. Intorpidimento delle mani e delle punte delle dita. Eruzioni insopportabili pruriginose. Gonfiore edematoso.

Pelle. Gonfiore dopo morso, sensibile e doloroso. Dolori pungenti

Erisipela con arrossamento e sensazione, con arrossamento.

Punte di bruciore con dolori brucianti (Ars.; Anthrac.). L'intero corpo improvvisamente si gonfia.

Il sonno. Molto assonnato. I sogni sono pieni di preoccupazioni e difficoltà. Urla e salti improvvisi in un sogno.

Febbre. Il pomeriggio brividi di sete, aggravato dal movimento e dal caldo. Calore esterno con sensazione di soffocamento. Suda facilmente in uno stato di sonnolenza. Il sudore agisce costantemente e poi si asciuga. Dormire dopo un attacco di febbre. Dopo aver sudato, ortica eruzione cutanea con agghiacciante.

Modalità. Deterioramento da calore di qualsiasi tipo; dal tatto; dalla pressione; nel tardo pomeriggio; dopo il sonno; in una stanza chiusa riscaldata. Meglio in aria fresca.

Lato predominante: giusto. Rapporti. Opzionale: Nat. mur. (forma cronica di Apis); Baryta carb. se sono coinvolti i linfonodi.

Simile: virus Apium (prodotti purulenti auto-intossicanti); Zinco; Canth; vespa; Lachesi.

ALLEVAMENTO. Dalla tintura e alla trentesima diluizione. Con gonfiore delle diluizioni più basse. A volte agisce lentamente: ad esempio, occorrono diversi giorni fino a quando l'effetto diventa evidente, e quindi la quantità di urina aumenta. Virus Apium - nel sesto allevamento.

Apis (di Kent)

Apis mellifica / Apis mellifica - honeybee (hymenoptera).

Forme di dosaggio di base. Granuli omeopatici D3, C3, C6 e superiori. Gocce D3, C3, C6 e superiori.

Indicazioni per l'uso. Assegnare in tutti i casi in cui ci sono fenomeni simili a quelli che causano una puntura d'ape: gonfiore, arrossamento, gonfiore, febbre, formicolio. Mal di gola, erisipela, orticaria, pleurite, infiammazione delle grandi articolazioni, gonfiore a causa di danno renale nella scarlattina, malattia ovarica, in particolare l'allargamento dell'ovaio destro e la formazione di cisti. Lesioni corneali, distacco della retina.

Deterioramento - da calore, pressione, tatto, dopo mezzogiorno dalle 16 alle 18 ore.

Miglioramento: da impacchi freddi e freddi, all'apertura (in un sogno), sfregamento o bagno in acqua fredda.

Questo rimedio ha molte manifestazioni sulla superficie del corpo, quindi prima li considereremo. Ovunque sulla pelle c'è una grossa eruzione cutanea, a volte con una sfumatura rosa. Se lo senti, allora sotto le dita c'è una superficie ruvida e ruvida. In questo caso, il paziente non tollera affatto il calore e la sua pelle è sensibile al tatto, indipendentemente dal fatto che vi sia un'eruzione cutanea o meno. Gonfiore nodoso qui, poi lì, poi appaiono, poi scompaiono. Poi c'è un'erisipela su punti individuali, qua e là, intorno alla testa, con un terribile gonfiore sul viso, intorno agli occhi e sulle palpebre. L'erisipa può verificarsi ovunque, ma più spesso è ancora un viso, con un'infiammazione che raggiunge lo stadio estremo, con bruciore, dolore bruciante e gonfiore. Negli arti è visibile il gonfiore visibile, con una pressione sulla pelle che rimane una fossa. Anasarka può svilupparsi. La faccia sembra molto gonfia, le palpebre che pendono come sacche d'acqua; l'ugola è anche simile a una bolla appesa con liquido, lo stomaco è fortemente gonfio, dopo averlo premuto, una fossetta rimane su di esso, e le membrane mucose sembrano sembrano perforarle, quindi l'acqua scorrerà. Il gonfiore con un foro che rimane dopo la pressione è una condizione caratteristica presente in qualsiasi infiammazione.

È comune anche il deterioramento dal calore e il miglioramento dal freddo. Il caldo peggiora sia i sintomi della pelle che le condizioni del paziente, sia esso mentale, varie infiammazioni, malattie cardiache, idropisia, mal di gola, ecc. Questa modalità può manifestarsi sotto forma di deterioramento da bere caldo, stanza calda, vestiti caldi, fuoco camino, ecc.; è importante che il calore del paziente peggiori molto. Se metti un paziente con Apis mellifica con una congestione cerebrale in un bagno caldo, può causare crampi, così che tali procedure idriche non sono molto adatte a questi pazienti. Poiché i consigli per fare il bagno ai bambini malati in acqua calda sono molto comuni nei vecchi libri di testo, fai attenzione alle sorelle e alle tate, altrimenti rischi di avere un figlio morto. Questo stato di congestione del cervello causa piccoli cretini che minacciano di entrare in uno stato di convulsione, e vedendo questo, l'infermiera mette subito il bambino in un bagno caldo, con tutte le terribili conseguenze. In generale, se un bambino con una congestione cerebrale peggiora dal bagno caldo, ha bisogno di Apis mellifica o di oppio. A volte la medicina diventa ovvia non appena varchi la soglia della casa e vedi un'infermiera spaventata che ha appena tirato fuori i pallidi come la morte di un bambino da un bagno caldo. Le convulsioni derivanti dal calore indicano principalmente l'Apis mellifica e l'oppio. E questa relazione con il calore permea l'intera immagine di Apis mellifica. Nei vecchi libri non c'erano indicazioni che i sintomi faringei di questo rimedio peggiorassero dal bere caldo, che il paziente evita, e, al contrario, migliorano dal freddo, ma uno dei miei studenti mi ha scritto sulla prescrizione di successo di Apis mellifica difterite, che aveva questo sintomo. Quindi, vediamo come la modalità generale si trasforma in un sintomo locale e in che modo può essere utilizzata per espandere la nostra Materia Medica.

Sulla superficie del corpo, vediamo in Apis mellifica edema esteso, eruzione cutanea rossa, orticaria, dermatite, erisipela; allo stesso tempo l'infiammazione si estende alle mucose. La pelle e le mucose sono le parti esterne del corpo, opposte al cervello, al cuore e ad altri organi interni vitali. L'apis mellifica influisce quindi sulla parte esterna, sul guscio. Si può notare che la pelle con i tessuti circostanti, così come la "membrana" degli organi - il pericardio, per esempio, con lo sviluppo di un'infiammazione sierosa con versamento, diventa il luogo preferito di manifestazione di questo rimedio. Colpisce la mellifica di Apis e il rivestimento del cervello. Nelle membrane che circondano gli organi, il pericardio, il peritoneo sviluppa un processo infiammatorio; allo stesso tempo, vediamo gonfiore, catarro ed erisipela. Tutte queste infiammazioni sono accompagnate da dolore pungente e bruciante, come se fosse toccato da carboni incandescenti o punteggiato di aghi.

I sintomi mentali di Apis mellifica sono molto evidenti, e la cosa più notevole su di loro è il peggioramento di questi sintomi dal calore e dal calore della stanza. Questa è una grande depressione, pianto costante senza motivo; piangere giorno e notte; non può addormentarsi a causa dei pensieri e dell'ansia dolorosi su tutto il mondo. Depressione dello spirito con pianto costante. Dolore e malinconia; grave irritabilità; Mi preoccupo di tutto Sospetto insensato e gelosia. Perfetta incapacità di gioire. Non può essere ottimista su nulla, cerca un significato segreto. Comportamento sciocco, irragionevole, infantile in donne single, donne in età; in situazioni serie, stupido, come un bambino. All'altro estremo dei sintomi mentali c'è il delirio, che è una conseguenza di gravi malattie cerebrali nei bambini. Il bambino cade gradualmente in uno stato di incoscienza. Stupore, che sobbalza su un lato del corpo, l'altro paralizzato, la testa che si muove da un lato all'altro, respinta a causa di uno spasmo muscolare; le pupille sono costrette o dilatate, gli occhi sono iniettati di sangue, il viso sta bruciando, uno stato semi-cosciente o una mancanza di coscienza. Il bambino giace con gli occhi semiaperti, come se fossero paralizzati.

Il rimedio è indicato per la congestione del cervello, la meningite o la meningomielite, accompagnata da opistotono e il peggioramento di tutti i sintomi dal calore. Una volta in una stanza calda e riscaldata, il bambino cade rapidamente in uno stato di incoscienza o diventa mortalmente pallido. Se ha ancora la possibilità di muoversi, getta via la coperta. Lo stato è molto peggiore vicino al camino aperto. Ho dovuto vedere i bambini di Apis mellifica posizionati vicino a un fuoco aperto. Iniziano immediatamente a piangere e chiedono di essere rimossi dal camino o dal radiatore a breve. Il calore peggiora tutti i sintomi e talvolta causa sudorazione fredda su tutto il corpo, che non allevia la febbre e il calore che brucia. Spesso la testa viene gettata sul cuscino, i denti digrignano, gli occhi ruotano convulsamente, il bambino a volte afferra la testa con le mani, le convulsioni appaiono su un lato del corpo, e il bambino fa quel suono speciale che indica chiaramente la congestione del cervello, il grido del cervello. Un grido acuto è uno dei segni importanti della mellifica di Apis. Il bambino fa questo pianto in un sogno quando ha una malattia al cervello. Nei libri è descritto così: "Sopor, interrotto da grida penetranti". Dobbiamo essere in grado di riconoscere la medicina all'inizio dello sviluppo della malattia, poiché nelle fasi successive può essere molto più difficile da fare. Dobbiamo cogliere la malattia in via di sviluppo nell'embrione, poiché ciò che è come l'inizio del processo è simile al suo completamento, quindi il rimedio può essere uno per l'inizio e per la fine.

Apis mellifica ha anche borbottii, delirio e eccitazione del linguaggio; tutti i tipi di urla e di urla, uno più penetrante dell'altro. Premonizione e paura della morte, paura di un ictus. "Molto preoccupato, irrequieto, cambiando classe, imbarazzante." L'imbarazzo, la goffaggine nell'Apis mellifica si manifesta principalmente nelle dita delle mani e dei piedi, negli arti. Il disturbo di coordinazione cattura l'intero sistema nervoso. Questa disordinazione passa attraverso tutta la medicina, manifestandosi come imbarazzo, barcollando quando si chiudono gli occhi. Vertigo quando si chiudono gli occhi. "Le conseguenze dello spavento, della rabbia, del fastidio, della gelosia, delle cattive notizie". "Paralisi dell'intero lato destro dopo uno shock mentale."

Le manifestazioni di Apis mellifica caratterizzate dalla velocità e dallo sviluppo rapido. Stanno rapidamente progredendo fino a quando il paziente cade in uno stato di incoscienza. Ho avuto la fortuna di assistere agli effetti delle punture di api molte volte. E per le persone ipersensibili, questo si è concluso in un disturbo di salute piuttosto grave. Per la maggior parte di quelli morsi (quasi tutte le persone almeno una volta nella vita di una puntura d'ape) tutto era limitato a un lieve gonfiore sulla pelle, la dimensione di un uovo di tordo, il più grande - da un uovo di gallina, senza alcun cambiamento costituzionale, a meno che quella persona avesse una sensibilità individuale al veleno d'api.. Una persona può essere punto in dieci punti e tutto sarà limitato a qualche gonfiore. Ma se il veleno di almeno un'ape cade in una persona ipersensibile, sperimenterà nausea e ansia con il pensiero che possa morire; in pochi minuti l'orticaria lo coprirà dalla testa ai piedi con l'apparenza di una sensazione bruciante e pungente; vuole entrare in un bagno freddo; avrà la premonizione che possa morire se non fa qualcosa per alleviare le sue sofferenze; inizierà a girare, come se fosse fatto a pezzi. Ho visto tutti questi sintomi dopo Apis mellifica. Un antidoto a questa condizione può essere l'acido carbolico. Una volta osservai l'effetto dell'acido carbolico in un caso simile, mentre il paziente descriveva l'effetto del farmaco come una sensazione di un'onda fredda. "Dottore, la medicina ha raggiunto la punta delle dita", ha detto. È molto importante ascoltare le parole del paziente quando si prescrive un antidoto, come in questo caso. Quando si dà un antidoto naturale e si ottiene una vera cura, indipendentemente dalla potenza che si è usata, se un paziente ti dice: "Mi fa cadere alle radici dei miei capelli e alla punta delle dita". Tale sensazione sorge quando viene colpito il livello più profondo dell'organizzazione umana, e questo è il massimo che possiamo aspettarci dai nostri farmaci prescritti.

Un medico ben consapevole dei sintomi di Apis mellifica può fare a lungo senza l'aiuto di un oculista e non mette i suoi pazienti in pericolo di rimanere cieco dopo le loro lozioni, soluzioni caustiche, ecc. Anche se la combustione con nitrato di rame e argento è passata di moda, i nuovi metodi non lo fanno molto meglio Quindi ora l'omeopata che non conosce i sintomi oculari così come quelli polmonari o di qualsiasi altro sintomo non è pienamente competente per la pratica medica. I sintomi dagli occhi dovrebbero essere chiari al medico. In omeopatia non ci sono medicine "per le malattie degli occhi" o altri organi, l'omeopatia tratta un paziente con tutti i suoi organi, e non un paziente con uno o due organi.

Quindi, Apis mellifica è un ottimo rimedio per gli occhi. Profonda infiammazione degli occhi Infiammazione, erisipela in natura, lasciando un ispessimento sulla congiuntiva e iride con la formazione di un pugno nell'occhio. L'infiammazione è diffusa con un ispessimento dell'iride o infiammazione sotto forma di macchie. Navi espanse. Al culmine dell'infiammazione si ha gonfiore sia nella palpebra inferiore che superiore, in alcuni casi il gonfiore si estende all'intero volto, come se dopo una puntura d'ape. La congiuntiva si gonfia così tanto che le palpebre si presentano come stracci di carne cruda. Il fluido di scarico scorre abbondantemente lungo le guance. Brucia come dal fuoco, meglio dal lavaggio, lozioni fredde, peggio dal caldo. Malattia cronica dell'occhio con aggravamento dal guardare il fuoco aperto, dal calore radiante, con il desiderio di applicare qualcosa di freddo. Granulazione cronica delle palpebre. Grandi e numerosi effetti dell'infiammazione cronica. Peggio ancora quando guardi oggetti bianchi, sulla neve. Dolore profondo negli occhi, pugnalatura, bruciore, pungente, tiro. Chemosi. L'apis mellifica è spesso indicata per vecchie lesioni agli occhi scrofolose. Lesioni vascolari, vene varicose. Iritis. "Congestione degli occhi, vasi iniettati", infiammata tutta la congiuntiva. Fotofobia. Oftalmia reumatica, grave infiammazione oculare in soggetti reumatici. Catarro degli occhi; infiammazione scrofolosa agli occhi. Le lacrime calde stanno fluendo, bruciando negli occhi. Erisipela degli occhi e del viso, che si estende da destra a sinistra. Quest'ultima caratteristica di Apis mellifica è correlata ad altri sintomi. L'erisipela inizia sul lato destro della faccia, si muove attraverso il naso verso sinistra. L'infiammazione inizia sul lato destro del peritoneo e si diffonde a sinistra. L'infiammazione si verifica più spesso nell'ovaio destro che nella sinistra. Spesso colpisce il lato destro dell'utero. Il dolore nella parte destra del bacino si estende sul lato sinistro. Le punture brucianti qua e là si diffondono da destra a sinistra.

Infiammazione dell'orecchio medio durante o dopo la scarlattina.

Quindi, arriviamo ai problemi della gola in Apis mellifica. Questo medicinale ha molti sintomi alla gola. L'Apis mellifica cura la difterite, specialmente quando c'è un'infiammazione marcata, e le membrane sono scarse e si sviluppano lentamente, a volte appaiono completamente inaspettatamente mentre il processo si sviluppa; la gola è gonfia, il palato molle si gonfia e la lingua dondola come un sacchetto d'acqua traslucido. Tutti i tessuti intorno alla bocca e alla gola sono così gonfie che sembra che l'acqua si affretti se vengono forate. Bruciore e bruciore alla gola; peggio dal caldo, meglio dal freddo. Avversione a qualsiasi bevanda calda. La lingua si gonfia, riempiendo tutta la bocca; peggio sul lato destro della lingua, il lato destro del primo è coinvolto nel processo. La lingua è simile alla carne cruda; guance, lingua, gola come se fossero nude. Gonfiore della gola di vario tipo, gonfiore benigno della gola con bruciore e arrossamento. Ulcere alla gola a causa dell'infiammazione. L'apis mellifica aiuta con le più forti forme di infiammazione della gola che si verificano con la scarlattina.

Cura la scarlattina con sintomi simili ed è spesso prescritto per questa malattia, specialmente nel caso di un'eruzione cutanea di tipo ruvido. L'eruzione non è liscia e non lucida. L'apis mellifica è adatta nei casi in cui l'eruzione cutanea non appare a lungo, il viso è molto pallido, la gola è molto dolorante; nella famiglia della scarlattina, la pelle è rossa, ma senza eritema; mentre la condizione peggiora dal caldo, voglio qualcosa di freddo, voglio spogliarmi e non c'è intolleranza al calore della stanza. Il paziente vuole che la stanza diventi più fresca, si sente male dal caldo, vuole essere freddo, il caldo più sfavorevole o l'aria calda della stufa o del camino. La sua sofferenza si intensifica immediatamente appena entra nel più piccolo rivolo di aria calda. È peggio per il caldo anche durante il freddo della febbre intermittente; se un tale paziente viene riscaldato, le sue condizioni peggioreranno immediatamente. E questa intolleranza al minimo rivolo di aria calda è presente nella scarlattina, nel mal di gola e nella difterite. Vuole aprire tutte le finestre e le porte, ansioso per il freddo. A volte i pazienti con scarlattina hanno convulsioni se l'eruzione cutanea non appare. In questi casi, Apis mellifica può essere d'aiuto e deve essere confrontata con Cuprum, Zincum e Bryonia. Il bagno caldo aumenta i crampi.

"Sensazione di spasimo e mal di gola al mattino." La gola è dolorosa e gonfia, dolore pungente. "Non posso ingoiare cibo solido." Questi reclami sono spesso accompagnati da nervosismo; stati febbrili accompagnati da un piccolo brivido. Molte volte cercano di coprire questi pazienti con una coperta, ma la eliminano, peggiorando le loro condizioni. Il bambino lascia cadere la coperta. Un paziente adulto si agita con i brividi, ma allo stesso tempo getta via la coperta al minimo tentativo di coprirlo. Tali sintomi strani e peculiari che sembrano paradossali sono i segni chiave.

L'apis mellifica è caratterizzata da vomito, nausea, eruttazione; vomito accompagnato da ansia. Vomito di bile e tutto mangiato. Vomito di liquido amaro e aspro.

L'apis mellifica causa dolore e tensione nell'addome e nelle aree sottocostali. Molte lamentele di questo rimedio sono accompagnate da una sensazione di tensione. Gas gonfiore Flatulenza, forte tensione e tracimazione, la pancia è dura e tesa come un tamburo. Grave tensione e gonfiore accompagnano qualsiasi infiammazione: peritonite, infiammazione del fegato, infiammazioni pelviche; ma la particolarità di questa tensione è che può essere locale; a volte c'è solo una piccola congestione, ma la tensione dell'addome è molto alta e il paziente ha paura di tossire, pensando di avere qualcosa di rotto nello stomaco. Quando si tossisce è anche la sensazione che qualcosa possa rompersi. Non può essere teso durante i movimenti intestinali. Tutto questo è caratteristico dei sintomi dell'addome e del bacino nelle donne. Il paziente ti dirà che non può spingere, perché ha paura che qualcosa si staccherà nello stomaco. La stessa immagine è nel petto. Sembra che quando tossisci, qualcosa si stacca, come se le corde tese esplodessero.

Ipersensibilità al fegato, infiammazione del fegato e milza. Dolore sotto false costole, più a sinistra. "Il dolore delle costole si diffonde verso l'alto. Deve piegarsi in avanti a causa di uno spasmo doloroso nell'ipocondrio. " Le lamentele spesso fanno sì che il paziente si pieghi in avanti e pieghi gli arti a causa della sensazione di tensione dolorosa. Lo stomaco è sensibile al tatto. L'intero addome è doloroso e il contatto causa un forte dolore; questi disturbi si verificano nelle donne con malattie infiammatorie. Dolore, tensione, bruciore e dolore pungente nell'addome. Calore bruciante nello stomaco

Addome gonfio e gonfio. L'edema è a volte locale, a volte è anasarca. Arti gonfiati su una vasta area; quando premuto, la fossa rimane, gonfiore degli arti e dei piedi, con bruciore, dolore pungente e intorpidimento.

Sentendo che le budella sono "rotte". L'apis mellifica è caratterizzata da diarrea acquosa e feci liquide di colore giallo, verde e verde oliva. Sgabelli lenti da sei a otto volte al giorno, con l'odore di cadere. Il prodotto è particolarmente indicato per questo tipo di feci contenenti sangue, muco e cibo avanzato, che lo rende simile alla salsa di pomodoro. L'ano cade con lo sgabello e sembra lasciato aperto, come il fosforo o il pulsatilla. Diarrea cronica, dissenteria, sanguinamento intestinale. La stitichezza in questo medicinale è più associata alla patologia cerebrale. Una sedia potrebbe non essere molti giorni. L'intestino sembra essere completamente paralizzato, contemporaneamente alla congestione del cervello e all'idrocefalo acuto.

Apis mellifica ha molti problemi urinari. Urina scarsa, gocciolante. È necessario fare molto sforzo per espellere almeno un po 'di urina; escono alcune gocce bollenti. L'urina è calda, insanguinata. Non appena c'è almeno un po 'di urina nella vescica, appaiono impulsi improduttivi permanenti. Successivamente, il flusso urinario viene completamente soppresso. I bambini non emettono urina per molto tempo, urlano, si tengono la testa, piangono nel sonno, gettano via la coperta. In questo stato, una dose di Apis mellifica spesso aiuta a correggere la situazione. Lo strumento è anche spesso mostrato con l'aspetto delle proteine ​​nelle urine durante la scarlattina. Problemi urinari combinati con gonfiore dei genitali. Scarsa separazione delle urine nei bambini piccoli con prepuzio gonfiato o idrocele. Il bambino piange ogni volta che viene messo sul piatto, perché ricorda il dolore con cui è stata somministrata la precedente minzione. Infiammazione dei reni e degli ureteri, della vescica e dell'uretra. L'irritazione dell'intero tratto urinario è molto simile a quella di Cantharis, quindi questi farmaci fungono da antidoti l'uno per l'altro. Se hai un bambino con avvelenamento acuto con veleno d'api, ricorda Apis mellifica. Se sei stato chiamato da una donna che ha bevuto un infuso di mosca spagnola per scopi lascivi ed è stato avvelenato, dai la sua mellifica di Apis. L'attacco della pazzia causato da Cantharis può anche essere superato con Apis mellifica. Lo stesso vale per il taglio, il bruciore, il dolore pungente lungo il tratto urinario. "Urina involontaria". Dolore da cucitura nell'uretra con enuresi. Grave irritazione degli organi urinari. "Stranguria, minzione agonizzante. Ritenzione di urina nei bambini. " Sorprendentemente, molto prima della comparsa di Apis mellifica, le vecchie infermiere sapevano cosa fare se il neonato non urinava: andavano all'alveare più vicino, vi portavano un paio di api e davano al bambino una bevanda di brodo. E questo rimedio popolare ha funzionato perfettamente, come ha fatto lo stesso della medicina omeopatica. "Urina scarsa, fetida, contiene proteine ​​e cellule del sangue." Albuminuria acuta. Infiammazione acuta dei reni con escrezione urinaria di proteine; durante o dopo la scarlattina o la difterite, cioè come complicazione di una malattia acuta. Tale infiammazione dei reni diventerà sicuramente fatale in caso di allopatia, ma in nessun caso, nel trattamento omeopatico.

L'apis mellifica è spesso indicata nella patologia degli organi genitali sia negli uomini che nelle donne, sebbene questo rimedio sia diventato un "amico" particolarmente buono per quest'ultimo. Gonfiore e gonfiore dei genitali. Praticamente tutte le malattie infiammatorie dell'area genitale sono ben curate da questo rimedio quando i sintomi coincidono. L'infiammazione dell'utero e delle appendici con sofferenza dolorosa e gli organi interni ed esterni possono essere curati, è sufficiente trovare i sintomi caratteristici. La medicina può anche prevenire l'aborto spontaneo. Può prevenire l'aborto quando qualche feccia cerca di liberarsi del bambino, prendendo alcuni farmaci e questi farmaci causano spasmi così forti e dolorosi nell'utero, che l'intero contenuto viene espulso. Allo stesso tempo c'è una leggera emorragia, anche se la minaccia di entrare in una ricca membrana fetale non è ancora passata attraverso, anche se questo può accadere in qualsiasi momento, una donna sperimenta bruciore, dolore pungente, soffre di calore e si toglie i vestiti; più spesso, questa condizione è causata dall'assunzione di ergotamina. Apis mellifica elimina tutti i sintomi, con grande dispiacere. Questo tipo di male è diffuso, purtroppo, molto diffuso. Tuttavia, è possibile che una donna, a causa di debolezza o di un incidente, sia minacciata da un aborto spontaneo, nonostante il desiderio appassionato di avere figli, e in questi casi molte mamme in attesa sono state grate all'aiuto di Apis mellifica. Dolori brucianti e pungenti nelle ovaie, specialmente nella destra; sono molto ingranditi e possono persino contenere cisti. Apis mellifica è in grado di aiutare nei casi di tali tumori e spesso ha contribuito a arrestare o diminuire le cisti. Sensibilità severa dell'area dell'ovaia destra. Dolore alle ovaie e nell'utero prima e durante le mestruazioni. Pungendo, lacerando, lacerando il dolore, tagliando come un coltello, peggio per il caldo. Questo sintomo è di solito abbastanza ovvio, dal momento che la prima reazione di altri al dolore di questo tipo consiste nell'applicare una bottiglia d'acqua calda, che peggiora immediatamente la condizione, indicando un rimedio. Il paziente la spinge via. "Le ovaie sono ingrandite." Irritato dell'ovaio destro. Tumori dell'ovaia destra.

Apis mellifica (Granger)

Apis è un ottimo rimedio per chi soffre di allergie, dando una reazione gonfia con un formicolio, sensazione di bruciore, con sollievo dal freddo.

Spesso si tratta di bambini gelosi e duri, che sono difficili da accontentare e che non riescono a concentrarsi durante la lettura e l'apprendimento. Essendo allergici, non possono sopportare il mondo esterno e reagire agli altri, come se fossero stati morsi da una mosca (o, piuttosto, un'ape). Amano la solitudine e difficilmente tollerano la squadra. È una buona cura per la febbre grave senza sete, come nel caso dei bambini da 9 a 12 mesi con redol pediatrico (alta temperatura corporea per 3 giorni, poi una rapida eruzione cutanea), o in bambini grandi con parotite menigale. Inoltre, questo medicinale è utile in caso di febbre da fieno con gonfiore della congiuntiva degli occhi (chemosi), nel caso di orticaria ed eczema, calmante dal freddo, nel caso di punture d'insetto con reazione generale locale o forte (ad esempio, gonfiore delle corde vocali). I bambini a cui viene mostrato questo medicinale possono avere orzo che fa bollire gli occhi, principalmente mal di gola rossi e bianchi ai lati destro.

In termini simbolici, Apis è un toro (Dio di Apis tra gli egiziani). Nella religione cristiana, il toro è uno dei quattro personaggi che circondano un neonato in una mangiatoia. Per diventare un adulto, per poter dire "Io esisto", il bambino deve fare affidamento su questi quattro pilastri. Ma in seguito dovrà lasciare la madre, il padre, l'asino, chi è in lui (cioè acquisire conoscenza) e il toro (cioè rimuovere la benda sull'occhio).

In una corrida, un toro rappresenta una forza cieca che si rifiuta di guardarsi intorno. Così, il torero, un uomo con abiti chiari, uccide un toro nell'arena, poiché il toro non voleva cambiare strada. Simbolicamente, questa è la vittoria della mente illuminata sulla materia cieca.

Bertrand, 10 anni, si sveglia una mattina con occhi e palpebre infestanti incollati insieme con pus. Soffre di forti dolori alla testa. Basta mettere l'acqua fredda allevia la sua sofferenza. Un oftalmologo con urgenza provoca la cheratocongiuntivite virale acuta (la cornea è ferita) e consiglia l'uso di colliri con antibiotici e farmaci anti-infiammatori. Ma il mal di testa è scomparso molto rapidamente dopo aver assunto Apis 7CH, 3 globuli. Questa medicina, presa ogni ora, cura quella malattia acuta lo stesso giorno.