Attacco di malattia di calcoli biliari

A volte una persona soggetta alle malattie della cistifellea provoca accidentalmente un attacco di malattia del calcoli biliari, trovandosi in una posizione scomoda per la colecisti per lungo tempo, mangiando un prodotto dannoso, bevendo alcolici su un piatto. Le cause dell'esacerbazione sono molte, rimane la domanda: cosa fare in caso di una malattia del calcoli biliari, come fermare il dolore e prevenire le ricadute.

Sintomi e progressione della malattia

La malattia si sviluppa lentamente e impercettibilmente: inizialmente si formano diverse pietre nei dotti biliari, rendendo difficile il ritiro della bile, e non si osservano infiammazioni, formazioni di ulcere e altre complicanze. Già nella fase iniziale compare il primo segno ovvio: colica nel fegato. Il dolore è associato al passaggio delle pietre attraverso i dotti biliari: le pietre stanno cercando di entrare nell'intestino, per poi uscire con il resto dei rifiuti dal corpo. Tuttavia, a volte le dimensioni delle pietre non permettono di passare attraverso i condotti stretti, il flusso della bile si blocca a metà strada, causando dolore.

I sintomi di un attacco di colelitiasi nelle fasi successive includono:

  • dolore intenso e prolungato;
  • il paziente ha mancanza di respiro con piccoli respiri e piccoli respiri;
  • c'è un cambiamento generale nella pelle, il colore diventa pallido;
  • a causa dell'aumento del metabolismo, si sviluppa la sudorazione;
  • possibile il verificarsi di shock da dolore.

Se una persona è direttamente confrontata con i sintomi elencati, non vale la pena di ritardare ulteriori visite dal medico.

Un po 'di colica al fegato

La colica epatica è il primo e sicuro sintomo della malattia del calcoli biliari. La colica epatica ha queste proprietà:

  • il dolore è localizzato nella parte giusta, è acuto;
  • a volte il dolore si irradia alla schiena: scapola, collo, in rari casi, glutei e braccia;
  • il segno principale può essere una distensione addominale esterna;
  • in alcuni casi, il paziente salta in temperatura - picchia un brivido o genera una febbre;
  • spesso esacerbazione corrisponde a un disturbo delle funzioni del tratto gastrointestinale, difficoltà di digestione;
  • c'è aritmia (battito cardiaco irregolare).

Il dolore acuto infastidisce il paziente per mezz'ora, quindi si trasforma in un personaggio dolorante. Se è impossibile anestetizzare lo stomaco dopo un paio d'ore, il dolore scompare completamente, a volte dura 10-15 minuti.

Ovviamente, la presenza di una delle liste di sintomi non indica la formazione obbligatoria di calcoli nella cistifellea, ma un tale attacco servirà come buona chiamata per cambiare abitudini e andare all'ospedale.

Come aiutare te stesso

Se l'attacco viene preso di sorpresa, dovrai rimuovere l'attacco di malattia da calcoli biliari da solo.

Il primo soccorso è questo: devi sdraiarti su un divano, un letto o una sedia - un luogo dove puoi sgranchirti le gambe, sentire la pace. Se il paziente è a casa da solo, non farà male chiamare amici, parenti, chiedere aiuto. Chiedi ai tuoi amici di venire, ci può essere un caso di vomito o di peggioramento di un attacco (la medicina del dolore non sempre aiuta) in modo che tu debba chiamare una carrozza dell'ambulanza.

Gli antidolorifici sono spesso:

  • Nospanum;
  • Drotaverinum;
  • papaverina;
  • antispastici di qualsiasi ordine.

I medici presenti avvisano in anticipo il compito: offrono un antidolorifico al paziente in caso di attacco. Se non è stata ricevuta un'offerta dal medico, discutere i nomi dei farmaci alla reception.

Alcuni medici raccomandano un bagno. L'acqua viene raccolta ad una temperatura piacevole e calda (da 37 a 39 ° C), non dovrebbe bruciare il corpo umano. Non è necessario sdraiarsi nel bagno per molto tempo: è sufficiente rilassarsi per 10-15 minuti. Quindi si consiglia di andare rapidamente a letto in modo che il corpo caldo non si raffreddi di nuovo e la temperatura corporea non cambi. Un modo alternativo per "riscaldare" il corpo, per migliorare il lavoro dei vasi è quello di attaccare un cuscinetto di riscaldamento alle gambe. Si consiglia di avvolgere il paziente il più possibile in coperte e vestiti caldi, con il calore della colelitiasi farà un buon lavoro. Se il paziente ha la febbre, il paziente si sente freddo, avvolgere la persona in una coperta più forte.

Bere molta acqua per evitare la disidratazione. Si raccomanda l'uso di acqua minerale filtrata, acqua di rubinetto, bevande gassate.

Di norma, gli attacchi gravi durano da 20 a 30 minuti, dopo che è trascorso il tempo specificato, è permesso lasciare il letto o il bagno e continuare a fare le cose. Se il sequestro non è finito, significa che è una questione seria, la consultazione con un medico è urgente. Dovremo chiamare l'ospedale e chiamare un'ambulanza.

Ricorda: prima viene trovata una pietra nella cistifellea (o più) e il paziente si rivolge al medico con un reclamo, maggiore è la probabilità di evitare un intervento chirurgico.

Complicazioni di malattia di calcoli biliari e malattie concomitanti

Se non vai da un medico in tempo con calcoli nella cistifellea, puoi incontrare una serie di complicanze piuttosto gravi che influenzano fortemente lo stato del tuo corpo. All'inizio, le pietre sono piccole, le pillole antidolorifiche affrontano il compito di soffocare il dolore, ma gradualmente le formazioni diventano più massicce, il passaggio lungo i percorsi escretori della bile è complicato. Quando le pietre si incastrano, intasando i dotti biliari, si verificano fenomeni spiacevoli:

  • cirrosi biliare;
  • ittero;
  • colecistite (infiammazione della cistifellea);
  • colangite.

La colecistite è accompagnata da sintomi riconoscibili:

  • il dolore è localizzato su due lati del corpo, acquisendo un carattere di herpes zoster;
  • pelle ingiallita;
  • cambiamento della temperatura corporea;
  • il dolore si irradia alla schiena, creando una sensazione di pulsazione;
  • problemi con la manipolazione del cibo - impulso emetico, nausea.

Quando le pietre si allargano e i dotti sono bloccati, il fatto che il dolore non cessi è spaventoso ed è molto intenso. Per non ritardare il trattamento, prima dell'operazione, è meglio prendersi cura di prevenire le conseguenze in anticipo.

Queste malattie causeranno calcoli biliari:

La causa comune della transizione delle malattie l'un l'altro - il deterioramento del corpo. Nelle cliniche, di regola, viene ricordata tale relazione e si osservano misure profilattiche per ridurre la probabilità di calcoli biliari.

A causa di complicazioni e malattie parallele che non vengono curate in tempo, una persona soffre molte volte: la prima volta quando cerca di far fronte a una malattia diagnosticata, la seconda - quando compare una malattia aggiuntiva e il paziente deve combattere su più fronti contemporaneamente. Il metabolismo e la vita di una persona dipendono dalle complicanze della colelitiasi, i sintomi che indicano l'insorgenza di complicanze richiedono un urgente bisogno di chiamare un'ambulanza. Il medico curante sarà in grado di decidere se ospedalizzare il paziente o se sarà possibile gestirlo con un complesso di misure elementari.

Durante il ricovero, ulteriori trattamenti sono prescritti individualmente, in base alla causa dell'attacco, oltre alla cistifellea trascurata.

prevenzione

Un attacco di calcoli biliari di un singolo personaggio - un avvertimento e un richiamo al bisogno di assistenza sanitaria. Per proteggersi dalla ripetizione, è sufficiente rispettare una serie di misure preventive. Il valore di emergenza del requisito è ottenuto dopo l'attacco. Ad esempio:

  • muori di fame per 12 ore dopo l'inizio del dolore;
  • poi vanno a bere il brodo di rosa canina, usano zuppe cotte in verdure fresche;
  • il terzo giorno dopo l'infiammazione, cereali bolliti in acqua, ricotta (non grasso per forza), latte (a basso contenuto di grassi), brodo su carne magra, pane (segale), verdure fresche e frutta - escluso un sapore aspro;
  • con grande cura dopo che si è verificato un attacco, è necessario aggiungere al cibo pesce di fiume, carne di tacchino, pollo (senza pelle). Discutere con il medico la possibilità di trattamento con acqua minerale.

Una dieta sviluppata dai nutrizionisti esclusivamente per prevenire nuovi attacchi di malattia calcoli biliari è accompagnata da un elenco di alimenti proibiti:

  • pasta (anche premium);
  • salsiccia;
  • spinaci;
  • latticini ad alto contenuto di grassi;
  • piatti sottoposti a trattamento termico, oltre all'ebollizione e al vapore;
  • Dimentica i condimenti, i cibi in salamoia e molto salati;
  • caffè;
  • alcool.

Seguire la dieta è necessaria durante l'attacco e dopo di esso. La modalità nutrizionale aiuta a ridurre il carico sulla cistifellea, sul sistema di elaborazione nel suo complesso. Prenditi cura della dieta, è facile e non richiede molto sforzo.

Se ti viene diagnosticata una "malattia da calcoli biliari", dovrai temporaneamente dimenticare le tecniche di perdita di peso intenso. Abbastanza spesso, le donne credono erroneamente che la forma fisica può migliorare la salute, i calcoli biliari sono un'eccezione. Tali diete violano il metabolismo, l'elaborazione del cibo e il rilascio di bile dai dotti biliari sono degradati. La necessità di perdere peso è meglio parlare con il medico, trovare una via d'uscita adatta a entrambe le parti.

Raccomandazioni per mangiare

La dieta ha una lista di alimenti consentiti e proibiti, raccomandazioni riguardanti il ​​dosaggio e la frequenza dei pasti giornalieri. La quantità giornaliera di sostanze nutritive nelle persone varia, per dare un chiaro consiglio individuale può solo medico. Tuttavia, le regole sono comuni a ciascun caso.

Ad esempio, al mattino è necessario pianificare il menu e il rapporto quantitativo dei piatti nell'elenco. Una grande porzione di cibo dovrebbe essere divisa in 5-6 pasti. La dimensione del piatto non dovrebbe essere troppo massiccia per non sovraccaricare troppo gli organi infiammati.

Seguendo semplici regole preventive, risulterà per lungo tempo dimenticare le pietre nei dotti biliari. È importante ricordare - non provocare attacchi, in modo che in seguito non si presenti il ​​compito di rimuovere il dolore indesiderato.

Malattia di calcoli biliari: cause di esacerbazione, azione durante un attacco

Un attacco di malattia del calcoli biliari è una condizione causata da una violazione del deflusso della bile dovuta alla congestione della colecisti e / o dei dotti biliari. GCS si trova in ogni quinta donna e ogni 10 ° uomo. Fino al 60% delle persone con concrezioni nella cistifellea non presenta sintomi spiacevoli, ma la probabilità di avere un attacco della malattia aumenta ogni anno del 2-3%. Qual è il pericolo di aggravamento di JCB e quali sono i principi del pronto soccorso? Per rispondere a questo, dovresti prima familiarizzare con le cause della patologia.

Perché si formano i calcoli biliari?

La bile è una miscela di acidi biliari, pigmenti, fosfolipidi e colesterolo. L'azione di un fattore negativo provoca la precipitazione di sedimenti solidi, trasformandosi gradualmente in pietre (pietre). Questo può essere osservato sullo sfondo di disturbi metabolici, malattie infiammatorie degli organi del sistema biliare. Nel primo caso, la concentrazione di acidi biliari e colesterolo aumenta nella bile. Nel secondo, le sue proprietà fisico-chimiche cambiano. A seconda del componente predominante, si distinguono i calcoli di colesterolo e pigmento. In rari casi si riscontrano calcificazioni (pietre con grandi quantità di calcio).

Ci sono diversi fattori che aumentano il rischio di calcoli biliari. Vale a dire:

  • Errori nella dieta. La predominanza di grassi animali, nutrizione parenterale lunga lunga (aggirando il tubo digerente). La probabilità di JCB è aumentata del 30% con il digiuno, perdita di peso veloce.
  • Malattie del sistema biliare. Colecistite cronica più frequente. Con la cirrosi epatica, il rischio di concrezione aumenta di 10 volte.
  • Patologia endocrina. La formazione di pietre si verifica spesso in persone con ipotiroidismo non corretto. I pazienti con diabete mellito soffrono di JCB 3 volte più spesso di quelli che non hanno questa malattia endocrina.
  • Obesità, alti trigliceridi. In 2 su 10 persone con sindrome metabolica (un complesso di cambiamenti associati a disturbi metabolici) nel tempo sviluppano sintomi di un attacco di calcoli biliari.
  • Prendendo il farmaco, che colpisce la composizione della bile, la motilità del tratto biliare. Ad esempio, ceftriaxone.
  • Genere femminile, età Le donne soffrono di JCB 2 volte più spesso degli uomini. Con l'età, la differenza nell'incidenza viene attenuata. La categoria principale di pazienti è costituita da persone di età superiore ai 40 anni.
  • Gravidanza. Le concrezioni si formano nel 5-12% dei casi di gestazione, ma spesso dopo il parto scompaiono spontaneamente. Un rischio maggiore si verifica in 2 e successive gravidanze.
  • Accettazione dell'estrogeno, indipendentemente dal sesso. Nella terapia ormonale sostitutiva postmenopausale, il rischio di calcoli biliari aumenta di 3,7 volte.
  • Eredità gravata. Le persone che hanno parenti di sangue con JCB hanno 4-5 volte più probabilità di ammalarsi.

Patogenesi dell'attacco dei calcoli biliari

Un attacco della cistifellea è causato da un blocco della sua cervice e / o dotti escretori con calcoli migratori. Ma la patogenesi non è limitata a questo. I sintomi possono essere basati su diversi processi. Tipi di manifestazioni JCB e meccanismi del loro verificarsi:

  • Colica biliare (dolore biliare). La variante più frequente della manifestazione della malattia (75% dei casi). La base è la penetrazione della pietra nel collo della cistifellea, il calcolo che colpisce i dotti biliari (cistico e comune), seguito dal loro spasmo riflesso. Per questo motivo, la bile non può entrare nel duodeno, portando ad un aumento della pressione nel tratto biliare.
  • Colecistite acuta. Si verifica nel 10% degli episodi di JCB clinicamente grave. Solitamente si pone come una complicazione del blocco del collo della cistifellea, del dotto cistico. Infezione batterica (50-85% dei casi) e lisolecitina, un derivato della bile che è chimicamente aggressivo a parti precedentemente danneggiate delle vie biliari, servono come provocatori.
  • Colangite. Infiammazione del dotto biliare. I fattori provocanti sono gli stessi di sopra.
  • Pancreatite biliare acuta. Infiammazione del pancreas È associato al reflusso della bile nel dotto pancreatico, diffusione linfatica dell'infezione dal sistema biliare.

Cause che causano il sequestro

Aumento della produzione di bile, spasmo della cistifellea e dotti escretori possono causare migrazione di pietre. Fattori provocatori:

  • Grande sforzo fisico;
  • Movimenti taglienti, tremori, guida;
  • eccesso di cibo;
  • Mangiare cibi che stimolano la secrezione della bile (specialmente cibi grassi e piccanti);
  • Stress (a causa di uno spasmo di muscoli lisci).

sintomi

Molto spesso, un attacco di colecistite calculous inizia con colica biliare. Se è associato a un pasto, si verifica in 1-1,5 ore dopo aver mangiato. Spesso, le coliche si preoccupano di notte, poche ore dopo essersi addormentate. Sintomi di un attacco di malattia di calcoli biliari:

  • Sindrome del dolore Sharp, pronunciato. Localizzato nel quadrante superiore destro con la diffusione sull'epigastrio (l'area della proiezione dello stomaco). Può dare sotto la pala giusta, tra le scapole, la spina dorsale toracica, il collo, la spalla destra. Il dolore aumenta in onde, quindi diventa permanente, inarcando. Dura da alcuni minuti a diverse ore. Può portare a uno shock doloroso.
  • Sindrome dispeptica. Nausea, vomito. Svuotare lo stomaco non porta sollievo. A causa del riflesso che rallenta la motilità intestinale, lo stomaco è leggermente gonfio.
  • Disturbi vegetativi Sudorazione, aumento o rallentamento del polso, variazione della pressione sanguigna (spesso diminuzione).
  • Ipertermia. La temperatura corporea di solito non supera i 38 ° C.

Tipica colica biliare è così pronunciato che il paziente si precipita a letto. È costantemente alla ricerca di una posizione comoda in cui il disagio diminuirà. La respirazione diventa superficiale, poiché ogni movimento del torace aumenta il dolore. Colica di solito scompare da sola (se la piccola pietra è stata in grado di passare nel duodeno) o dopo aver assunto antispastici.

Se la colica non scompare dopo 6 ore, la colecistite acuta è la prima a essere sospettata. Il dolore è simile a quello biliare. L'infiammazione della cistifellea, l'aggiunta di colangite, la pancreatite possono indirettamente indicare l'ipertermia a 38 ° C. La condizione può peggiorare fino a febbre alta (da 39 ° C) con brividi. Nelle fasi successive, l'ittero si unisce.

È importante! Un progressivo deterioramento della condizione, un duro addome "piatto" può indicare una rottura della cistifellea con lo sviluppo di peritonite - infiammazione dei fogli peritoneali. Questa condizione è in pericolo di vita e richiede un intervento immediato da parte di un chirurgo.

diagnostica

La determinazione iniziale della causa della colica si basa sull'esame dei reclami e dei dati di ispezione. In situazioni di emergenza, questo è sufficiente per uno specialista medico per alleviare urgentemente un attacco di malattia calcoli biliari e prevenire lo shock da dolore. I metodi di ricerca di laboratorio e strumentali aiutano a confermare definitivamente la diagnosi. I principali sono:

  • Ultrasuoni degli organi addominali. Possibile visualizzazione di pietre, un cambiamento nella contrattilità della cistifellea.
  • Analisi clinica del sangue. Vi sono spesso segni di infiammazione batterica: accelerazione della VES, aumento del numero dei leucociti.
  • Analisi biochimica del sangue Segni di stasi della bile. Il livello di bilirubina aumenta a causa della frazione diretta, aumenta l'attività di fosfatasi alcalina, ALT, AST.

Se necessario, eseguire ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica). Si tratta di una visualizzazione a raggi X dei dotti biliari e pancreatici mediante iniezione endoscopica di agenti di contrasto. Più spesso tale ricerca è combinata con manipolazioni mediche, ad esempio, la dissezione della bocca della papilla duodenale. La ERCP viene eseguita senza esacerbazione di JCB, quindi l'attacco della malattia è una controindicazione diretta alla procedura.

L'infarto miocardico addominale può simulare l'attacco della colica biliare. Per evitare un errore diagnostico, è meglio consultare immediatamente un medico specialista.

Cosa si dovrebbe fare in caso di una malattia del calcoli biliari?

Tipica colica biliare (da non confondere con lieve dispepsia con errori alimentari) è un'indicazione assoluta per chiamare un'ambulanza. La condizione potrebbe richiedere un intervento chirurgico d'urgenza. Il compito principale è prevenire le complicazioni prima dell'arrivo di una squadra di specialisti. Primo soccorso per un attacco di cistifellea:

  • Fornire riposo a letto;
  • Interrompere l'assunzione di cibo;
  • Dare antispasmodico, evitando di superare il dosaggio (mebeverin, drotaverin, papaverina);
  • Coprire con una coperta per i brividi;
  • Monitorare costantemente il paziente, poiché potrebbe svenire dal dolore.

Attenzione! Nonostante le raccomandazioni in alcune fonti, è impossibile riscaldare indipendentemente il giusto ipocondrio e fare un bagno caldo. Sotto l'attacco della colica, altre malattie possono essere mascherate, in cui tali procedure sono pericolose. A ZhKB è vietato somministrare farmaci coleretici.

Come puoi rimuovere da solo l'attacco di malattia da calcoli biliari? Se questo è un tipico dolore biliare, allora è meglio eseguire le misure sopra riportate e attendere il medico.

prevenzione

Le misure per prevenire le coliche biliari si basano sulla correzione della nutrizione e dello stile di vita. Vale a dire:

  • Dieta. Frequenti pasti suddivisi 4-5 volte al giorno in piccole porzioni. Eccezione cibi grassi, fritti, piccanti, sottaceti. Sotto la restrizione rientrano prodotti che stimolano la produzione di bile: aglio, caffè, tuorli d'uovo, bevande gassate. Particolarmente rigorosamente dovrebbe essere seguita una dieta dopo un attacco di malattia calcoli biliari. Entro 12 ore dopo la colica non può essere mangiato.
  • Attività fisica equilibrata Evitare il sollevamento ipodinamico.
  • Eliminazione delle fonti di stress. Ciò include anche il rispetto del regime di lavoro e di riposo.

conclusione

Colica con malattia gallstone - una condizione che richiede l'intervento di uno specialista. Anche se è riuscita a fermarsi, può ricorrere in qualsiasi momento e portare a complicazioni potenzialmente letali. Se i calcoli biliari sono una scoperta ecografica asintomatica, una visita programmata a un gastroenterologo e un chirurgo è d'obbligo. Altrimenti, prima o poi causeranno un attacco di JCB.

I principali segni e approcci al trattamento di un attacco di malattia calcoli biliari

L'attacco della malattia del calcoli biliari (ICD) è una condizione patologica causata dalla presenza di calcoli nella cistifellea o nei dotti. Sullo sfondo del processo infiammatorio, può iniziare lo sviluppo di una malattia come la colecistite calcicola. Può portare a conseguenze più pericolose, quindi è meglio per il paziente sapere come alleviare i sintomi spiacevoli durante una esacerbazione dei calcoli biliari.

Cause e fattori di sviluppo di un attacco

L'attacco di malattia di calcoli biliari può verificarsi per determinati motivi. I suoi sintomi compaiono sullo sfondo di tali condizioni:

  • rilevamento tardivo di JCB;
  • l'obesità;
  • la malnutrizione;
  • compromissione del bilancio lipidico e del colesterolo nel corpo;
  • terapia ormonale;
  • eredità sfavorevole.

Attacchi di colelitiasi possono verificarsi anche nelle persone che appartengono a uno dei gruppi di rischio elencati di seguito:

  • diabetici;
  • pazienti anziani;
  • persone che soffrono di obesità.

Al fine di prevenire la progressione della patologia, è importante capire come si manifesta nella fase acuta.

Segni di un attacco di calcoli biliari

Nel 75% dei casi, la colecistite calculare è asintomatica e può essere rilevata solo dall'ecografia addominale. Ma nel 25% dei pazienti, gli attacchi con colelitiasi sono piuttosto acuti e in questa situazione parliamo di colica biliare.

I sintomi di un attacco di malattia di calcoli biliari possono essere espressi come segue:

  • vomito;
  • periodi di nausea;
  • distensione addominale;
  • ingiallimento della pelle e delle mucose;
  • prurito dappertutto;
  • decolorazione delle feci;
  • tonalità marrone di urina.

La nausea e il vomito ripetuto sono spesso causati dalla malnutrizione. Insieme al vomito, viene espulsa anche una certa quantità di bile.

Un altro sintomo comune è il dolore nell'ipocondrio destro. Si trova dove si trova il fegato. La causa del dolore è lo spasmo delle vie biliari. Il dolore è spesso in grado di dare alla spalla o alla scapola.

Il dolore ha una diversa intensità e natura della manifestazione. Possono scomparire quando passa l'attacco di patologia, ma possono durare da un quarto d'ora a diverse ore, quindi non dovresti sopportare il disagio. Questo sintomo esaurisce drammaticamente il paziente, quindi è indicato per l'assunzione di antidolorifici.

Il prurito della pelle è un altro segno di JCB che si verifica quando la quantità di bilirubina nel sangue aumenta. Questo accade quando un attacco di calcoli biliari si trasforma in colecistite e poi in colangite acuta.

Quanto dura il processo infiammatorio nella cistifellea dipende dalle caratteristiche del paziente. Ma va ricordato che l'esacerbazione della patologia non è una singola e, dopo un deterioramento delle condizioni del paziente, si verificherà necessariamente la seguente situazione. Per questo motivo, è importante iniziare il trattamento quando si manifesta il primo segnale di avvertimento dello sviluppo del processo infiammatorio nella cistifellea.

Primo soccorso al paziente con esacerbazione di JCB

Rimuovere l'attacco di malattia calcoli biliari può essere a casa. Ma questo viene fatto dopo che l'ambulanza è stata chiamata, e il paziente è in attesa dell'arrivo del medico. Il primo soccorso a un paziente con JCB comporta le seguenti procedure:

  • assicurare un riposo completo al paziente;
  • compliance del paziente con il riposo a letto;
  • posizionare il riscaldatore sulla giusta area dell'ipocondrio;
  • bagno caldo del paziente.

Prima dell'arrivo dei medici, deve esserci sempre qualcuno vicino al paziente per aiutarlo a compiere tutte queste manipolazioni. Se un attacco di calcoli biliari causa un forte dolore in una persona, deve essere somministrato un antispasmodico in combinazione con un analgesico (No-Spa plus Spasmalgon). Puoi aspettare l'arrivo del medico, che effettuerà un'iniezione intramuscolare di antidolorifici.

Se è possibile interrompere i sintomi di un attacco GCB a casa, il trattamento della patologia deve essere effettuato esclusivamente sotto la supervisione di medici. Il paziente viene mostrato ricovero in ospedale, dove in futuro verranno eseguite tutte le necessarie procedure terapeutiche.

Caratteristiche del trattamento ospedaliero

Per alleviare la condizione, nonché per prevenire lo sviluppo di complicazioni pericolose, al paziente vengono prescritti farmaci quali gruppi:

  • FANS o farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • farmaci antipiretici;
  • farmaci per il dolore;
  • oppioidi.

I FANS sono indicati per il sollievo del processo infiammatorio nella cistifellea o nei suoi dotti. Molti di loro agiscono anche come antidolorifici e antipiretici (Ibuprofen, Nurofen).

Se il dolore non può essere alleviato con Paracetamolo o Panadol, l'uso di droghe più forti, oppioidi, è indicato per un paziente con un attacco GKB. Questi farmaci sono petidina e pentazocina.

In casi estremamente gravi, rimozione chirurgica del calcolo dalla cistifellea.

L'operazione è necessaria nella formazione di pietre nella cistifellea, la cui dimensione supera 1 cm di diametro. Le neoplasie vengono rimosse sia con il metodo classico che con laparoscopia. Il tipo di intervento chirurgico è determinato dal medico curante.

Dieta dopo un attacco di malattia calcoli biliari

La nutrizione con calcoli biliari svolge un ruolo chiave, perché spesso l'attacco della malattia si verifica a causa di una violazione da parte del paziente della dieta sviluppata da un gastroenterologo. La dieta per la colelitiasi si concentra sul rifiuto totale di quei prodotti che possono provocare un attacco di colica o causare altri sintomi di GCB. Pertanto, il paziente deve essere escluso dalla dieta come segue:

  • cibi grassi;
  • cibi piccanti;
  • cibi fritti;
  • carne affumicata;
  • cibo arricchito con carboidrati semplici;
  • prodotti di farina;
  • cioccolato;
  • legumi.

La dieta durante un attacco di JCB proibisce assolutamente l'uso di bevande alcoliche, anche a basso contenuto alcolico. Questo elenco include acqua frizzante e caffè nero. Il tè forte è anche controindicato per i sintomi della colica biliare.

Per alleviare la condizione e non provocare un nuovo attacco di JCB, è opportuno privilegiare cibi ricchi di fibre (cereali, frutta e verdura fresca), succhi naturali e cibi al vapore. Il pesce bollito e le insalate con olio d'oliva saranno un buon sostituto per piatti fritti e grassi.

Nel periodo di attacchi di calcoli biliari si dovrebbe osservare la modalità di consumo. L'uso di acqua minerale non gassata in quantità sufficienti (2 litri per un adulto) contribuisce al rapido recupero rimuovendo le tossine dal corpo.

Non dimenticare che una cattiva alimentazione e anche la minima violazione della dieta sviluppata dal medico può provocare una nuova esacerbazione della malattia, quindi il paziente dovrebbe essere attento alla sua salute e non commettere errori che potrebbero causargli un danno irreparabile!

Metodi per il trattamento e la prevenzione di attacchi di malattia di calcoli biliari

La malattia da calcoli biliari va avanti per molto tempo senza alcun sintomo evidente, e il più delle volte il "felice" proprietario di calcoli biliari viene a sapere della sua malattia dopo un improvviso attacco di colica biliare. Questo articolo discuterà su come prevenire la formazione di calcoli e alleviare un attacco di colica se si verifica.

Cos'è JCB? La formulazione e i sintomi di diversi tipi di malattia

Ci sono quattro forme di malattia calcoli biliari:

  • latente;
  • diarrea;
  • il dolore;
  • e ricorrente.

I calcoli biliari latenti per lungo tempo non si manifestano con l'aiuto dei sintomi, inoltre ci sono casi in cui le pietre sono state rilevate con l'aiuto di esami ecografici per altri disturbi.

La forma dispeptica è diversa:

  • pesantezza nella parte destra dopo aver mangiato;
  • bruciore di stomaco frequente;
  • flatulenza persistente;
  • sedia senza forma.

Il dolore in questa forma di malattia del calcoli biliari appare dopo aver mangiato cibi grassi, fritti o piccanti, eccesso di cibo o prolungato rifiuto di mangiare.

La forma dolorosa, nonostante il suo nome, non ha dolore acuto e grave nella sintomatologia, tuttavia è caratterizzata da:

  • dolore tollerabile, dolente sotto le costole a destra, che si estende nella scapola e dura abbastanza a lungo;
  • debolezza, malessere;
  • irritabilità, pianto

Questa forma appartiene allo stadio cronico della malattia.

Con sintomi di forma ricorrente sono presenti:

  • attacco improvviso di dolore severo nell'ipocondrio destro e scapola;
  • nausea;
  • disturbi da indigestione.

Ci sono sintomi simili dopo aver mangiato cibi grassi, spezie, stress severo, sforzo fisico. E anche nelle donne, la gravidanza o le mestruazioni possono provocare dolore.

Diagnosi: come essere esaminati?

Se sospetti una malattia da calcoli biliari, dovresti contattare il tuo medico di famiglia o il medico di medicina generale che prescriverà:

  • analisi del sangue biochimica;
  • ultrasuoni;
  • intubazione duodenale;
  • e anche radiografie se necessario.

Codice ICD

Nella lista di ICD-10, la colelitiasi è crittografata con il codice K80 - Colelitiasi (colelitiasi).

K80.0 è inteso come colecistite acuta con calcoli e K80.1 è la stessa malattia cronica.

K80.2 è il codice dei calcoli biliari senza segni di colelitiasi o colecistite e K80.3 è usato se è necessario criptare la diagnosi con i sintomi della colangite.

Come capire che è iniziato un attacco di calcoli biliari?

L'attacco si verifica a causa del movimento di pietre dalla cistifellea nei condotti. Se la pietra è troppo grande, ostruisce il condotto e la persona avverte un dolore forte, acuto, insopportabile sotto le costole.

Molto spesso l'attacco avviene di notte. Il dolore dell'ipocondrio si diffonde gradualmente alla scapola destra, alla spalla, al collo, all'addome superiore e aumenta costantemente. Accompagnato dalla nausea del dolore, con l'avvento dell'attacco di vomito un po 'va giù. L'addome è gonfio durante l'intero attacco, è quasi impossibile testare il suo lato destro.

Quanto dura l'attacco JCB?

Non esiste una durata generalmente accettata dell'attacco. Alcune persone provano dolore solo per un paio di minuti, e per alcuni sentono di trascinarsi per 2-5 ore. La durata massima dell'attacco, registrata dai medici, è di 2 giorni.

Non importa per quanto tempo dura il dolore, è importante chiamare un medico a casa o un'ambulanza, questo ti consentirà di rimuovere rapidamente la nitidezza delle sensazioni e di iniziare immediatamente un trattamento adeguato.

Cosa scatena un attacco di calcoli biliari?

L'attacco potrebbe provocare i seguenti fattori:

  • alcolismo o anche prendendo alcol ragionevolmente;
  • pasti irregolari, fame frequente;
  • la prevalenza nella dieta di cibi grassi, fritti, speziati, piccanti, in scatola o fast food;
  • eccesso di cibo frequente;
  • lavoro sedentario, mancanza di sufficiente attività motoria;
  • l'obesità;
  • pancreatite;
  • uso di pillole ormonali;
  • la gravidanza;
  • discinesia della cistifellea.

Come rimuovere un attacco con calcoli biliari?

Puoi ridurre il dolore con:

  • riposare (mettere il paziente a letto e riprovare a non disturbarlo);
  • bagno caldo o pad termico, che deve essere applicato al giusto ipocondrio;
  • antispasmodico (No-Spa, Papaverina, Platyfilin, Eufillin);
  • e chiamare una brigata di ambulanza.

Prima dell'arrivo del dottore, se il paziente ha la febbre, puoi coprirlo con una coperta e scaldare i piedi con le pastiglie riscaldanti, e dargli dell'acqua calda. I pasti in tale periodo, ovviamente, non dovrebbero essere. Il paziente non deve essere lasciato solo, poiché può iniziare a vomitare o svenire.

È più che necessario chiamare un medico, perché la situazione potrebbe richiedere un trattamento chirurgico, il cui rifiuto porterà a conseguenze disastrose.

Cosa non si può fare con un attacco di JCB?

Con l'insorgenza della malattia di calcoli biliari non è auspicabile:

  • mangiare cibo;
  • bere antidolorifici senza la conoscenza e la prescrizione di un medico, altrimenti l'automedicazione può rendere difficile la diagnosi;
  • applicare freddo al luogo del dolore;
  • aumentare la dose di antispastici

Prevenzione delle malattie

La principale prevenzione dei calcoli biliari è una corretta alimentazione. È importante escludere dalla dieta:

  • cibi grassi, fritti cucinati alla griglia o con la presenza di una grande quantità di burro;
  • brodi concentrati;
  • carne grassa;
  • salse piccanti in piatti e spezie fuoco;
  • fast food, face food, snack;
  • sottaceti, cibi in scatola.

La nutrizione, non provocando la formazione di calcoli nel fiele, si verifica 5-6 volte al giorno. Le porzioni, tuttavia, non sono grandi, dopo aver mangiato ci dovrebbe essere una sensazione di sovrasaturazione.

Non è privo di importanza condurre uno stile di vita attivo, non soccombere allo stress, non auto-medicare e assumere complessi vitaminici-minerali solo dopo aver consultato un medico.

Cosa devi fare per non disturbare gli attacchi?

Per prevenire attacchi di malattia di calcoli biliari, è necessario:

  • per consultare un medico in tempo utile per il trattamento, non appena compare il dolore per la prima volta, è necessario chiamare un medico e svolgere tutti i suoi appuntamenti;
  • non automedicare;
  • mangiare cibi ammessi nella dieta per la malattia del calcoli biliari;
  • aderire all'attività fisica moderata, abbandonare gli sport attivi, mobili (aerobica, step, jogging) ed esercizi di forza (sollevamento pesi in qualsiasi posizione);
  • rifiutare il giardinaggio, poiché una lunga permanenza in una posizione piegata può provocare un attacco;
  • cercare di evitare l'agitazione del trasporto;
  • non essere nervoso;
  • Non fumare o bere alcolici.

Come viene trattata la malattia del calcoli biliari?

Il trattamento della malattia da calcoli biliari richiede una stretta osservanza delle prescrizioni mediche. Può essere medico, fisioterapico, chirurgico o sanatorio, a seconda della forma della malattia e del suo grado.

Ad esempio, se una pietra è singola, ma una grossa o molte pietre si sono formate, il medico probabilmente deciderà di rimuovere la cistifellea.

Quando una pietra è una e le sue dimensioni non superano 1 cm o molte piccole formazioni, il medico può consigliare di ricorrere alla loro dissoluzione o frantumazione. Particolarmente rilevante è il metodo di dissoluzione per le pietre di colesterolo. Tuttavia, dopo la frantumazione o la dissoluzione nella metà dei casi, la malattia ritorna.

Qualsiasi trattamento deve essere accompagnato da un cambiamento nel modello e nella natura della dieta, perché spesso è la dieta sbagliata che è la causa principale della formazione di calcoli.

Il resort di trattamento di sanatorio JKB si trova nei paragrafi seguenti:

  • esercizio moderato - al paziente viene dato un regime di esercizio, vale a dire, la camminata medica senza movimenti improvvisi e tempi rapidi;
  • trattamento con acque minerali con l'uso di acque di media e bassa mineralizzazione;
  • bagni di azoto e ossigeno, in cui il paziente non ha più di 15 minuti ad una temperatura da 35 a 37 ° C.

Anche nelle condizioni del sanatorio, sia il clima stesso che la dieta alimentare dell'istituzione hanno un effetto positivo sul paziente.

Esercizio terapeutico presso JCB

Se non è possibile andare in un sanatorio per il trattamento, a casa è possibile creare condizioni ottimali per il normale flusso della bile, ad esempio eseguendo esercizi speciali come supplemento alle istruzioni mediche di base.

Una persona a cui è stato diagnosticato un calcoli biliari non può saltare su una corda, ruotare l'hula hoop, ruotare la pressa e fare atletica. Il carico in questo caso dovrebbe essere moderato, senza cambiamenti improvvisi di posture e movimenti. Le passeggiate ordinarie all'aria aperta si adattano bene a passi misurati o nuotando. Puoi anche ogni giorno, lentamente, fare una ginnastica speciale:

  1. Sedendosi su una sedia, tieni le gambe dritte e metti i palmi delle mani sulle ginocchia. Durante l'inspirazione, muovere le gambe e le braccia separatamente, mentre si espira, tornare alla posizione di partenza.
  2. Senza cambiare posizione, alza le mani verso l'alto attraverso i lati mentre inspiri verso l'alto, e con un'espirazione, rimetti i palmi delle mani in ginocchio.
  3. Gambe per raddrizzare, mantenendo i piedi sulla larghezza delle spalle. I movimenti della primavera si protendono in avanti.
  4. Senza cambiare la posizione di partenza, alzare le gambe, piegare le ginocchia e posizionare i piedi sulla sedia.
  5. Riposa per 30 secondi e sdraiati sul pavimento.
  6. Distesi sul pavimento, piegare le ginocchia mentre si inspira e raddrizzarle, scivolando lungo il pavimento.
  7. Piegare le ginocchia e inclinarle in inspirazione, tenendo insieme, destra e sinistra, fermandosi all'uscita al centro.
  8. Abbassa le gambe sul pavimento, respira profondamente.
  9. Inginocchiarsi e braccia, piegando i gomiti per avvicinarsi al pavimento mentre si inspira, allontanarsi mentre si espira.
  10. Senza cambiare posizione, piega la schiena mentre inspiri, piegati all'espirazione.
  11. Stare in piedi, camminare a ritmo moderato per 3 minuti.
  12. Fermati e alza le mani verso l'alto inspirando, abbassando il livello del torace sull'espirazione. Ripeti 4 volte e la ginnastica può essere considerata completa.

Sintomi di un attacco di calcoli biliari

Malattia di calcoli biliari attaccare cosa fare? Di solito questo problema è affrontato da persone di 40 anni e più. Tuttavia, la patologia inizia a svilupparsi 10-15 anni prima della comparsa dei sintomi. I medici chiamano questo stadio latente. Le concrezioni si sono già formate nel fiele, ma non lo hanno ancora riempito, non hanno cominciato a intasare i dotti. Quando il processo inizia, i pazienti soffrono di dolore. Come far fronte alla situazione a casa e in quali circostanze è necessario chiamare un'ambulanza?

Cause ed essenza degli attacchi

Quali sono le ragioni dell'attacco? Cistifellea prima che non possa sentire. Al momento dell'attacco nell'area dell'organo (nell'ipocondrio destro) inizia il dolore.

I medici affermano che sono causati da:

  1. Attività fisica Sollevare pesi o cambiare la posizione del corpo è spesso la causa di un attacco. Una lunga permanenza del corpo in una posizione inclinata porta anche a uno spostamento nel conglomerato.
  2. Il paziente è sotto stress. Provoca spasmi muscolari del fiele. Comprimendo, le pareti del corpo spingono le pietre accumulate.
  3. Bere grandi quantità di liquidi. Il suo eccesso porta alla diluizione della bile. Essendo diventato più fluido, il segreto raccoglie le pietre, portandole ai condotti, come granelli di sabbia.
  4. La presenza nel corpo di un'infezione virale. In questo caso, un attacco di calcoli biliari è causato da un generale indebolimento del sistema immunitario, processi infiammatori.
  5. Violazione della dieta raccomandata. Le condizioni del paziente peggiorano quando si mangiano cibi grassi o fritti. Inoltre, la causa degli attacchi sono le bevande alcoliche.

Un attacco di malattia del calcoli biliari è una condizione in cui una pietra inizia a muoversi nei dotti di un paziente. Ciò è dovuto ad un aumento del flusso biliare o degli spasmi. Per non provocarli, i pazienti non dovrebbero mangiare cibi che attivano il lavoro del tratto gastrointestinale e del fegato. Qualsiasi pressione sull'organo porta anche alla colica.

Un attacco nella diagnosi di colelitiasi si verifica nelle donne in gravidanza nel terzo trimestre. Durante questo periodo, il feto mette sotto pressione gli organi interni, interferendo con il normale movimento della bile.

Convulsioni tipiche e atipiche

Dolore nella colelitiasi manifestato nel giusto ipocondrio. Tuttavia, ci sono sintomi atipici.

Un attacco di malattia di calcoli biliari può assumere diverse forme:

  1. Dispeptici. Il dolore è quasi assente. Il paziente sente periodicamente nausea e amaro in bocca. Il paziente ha una violazione del sistema digestivo, l'abbondante formazione di gas, bruciore di stomaco e eruttazione.
  2. Forma torpida di dolore Ci sono anche sintomi dispeptici. Aggiungono dolore nello stomaco e nell'ipocondrio destro. In alcuni casi, è dato nella spalla destra e sotto la scapola. La sensazione è dolorosa in natura con un'amplificazione periodica.
  3. Dolore forma parossistica della malattia. I sentimenti sono acuti. Il dolore durante l'attacco è localizzato nell'ipocondrio destro, arrendendosi nell'intera metà destra del corpo, fino alle mascelle. L'attacco inizia improvvisamente e finisce anche. Il dolore dura da diverse ore a 2─3 giorni.

Di alleviare il dolore della colecisti, ogni paziente con una diagnosi di malattia calcoli biliari dovrebbe sapere. Ma per adempiere alle raccomandazioni del dottore è necessario riconoscere accuratamente la patologia. Ci sono anche segni atipici di un attacco di malattia calcoli biliari.

Quando i sintomi atipici del dolore sono dati alla parte sinistra del corpo. In questo caso, i segni sono facilmente confusi con manifestazioni di angina. Tra le manifestazioni atipiche vi è l'aumento della temperatura. Quest'ultimo indica l'infiammazione associata al movimento delle pietre.

Disturbi delle feci, flatulenza, nausea e altri segni indicano chiaramente problemi con i conglomerati nella cistifellea. A volte il paziente ha problemi di pelle. Come appare un attacco di malattia calcoli biliari sui tegumenti del corpo? Ittero e prurito. Questa è una reazione all'intossicazione del corpo con la bile.

Aiuto di emergenza

Cosa fare con un attacco di malattia di calcoli biliari? Il primo passo è quello di alleviare i sintomi. Per fare questo, ci sono metodi sia di droga che di gente. Successivamente, è consigliabile visitare un medico.

Alleviare le coliche con le droghe

Per alleviare un attacco di malattia calcoli biliari, utilizzare i seguenti metodi:

  • osservare il riposo completo;
  • assumere antidolorifici e alleviare gli spasmi;
  • promuovere l'espansione dei vasi sanguigni;
  • bere molta acqua calda e bollita.

Prendendo pillole solo il dolore nella cistifellea spesso non può rimuovere. Come è spiegato? Le medicine non sono in grado di far smettere bruscamente una persona di spostarsi, sollevare pesi, fare sport. Nel frattempo, il movimento delle pietre spesso provoca precisamente l'attività fisica. I farmaci rilassano i muscoli. Ma il paziente ha bisogno di "aiutare" le droghe, osservando la pace. Hai bisogno di sdraiarti, allungando le gambe.

I preparativi per alleviare un attacco di malattia del calcoli biliari sono usati solo come prescritto dal medico curante. I medici raccomandano l'uso di strumenti collaudati. Sono usati diversi antispastici. Spesso prescritto No-shpu, Drotaverin, Platyfilin, Papaverin. Può essere non solo compresse, ma anche soluzioni per iniezioni. Le iniezioni sono più efficaci perché rilasciano più velocemente le sostanze attive nel sangue.

Accettato con pietre nel fegato e antidolorifici, farmaci anti-infiammatori. Sono anche preformati e liquidi.

Dopo l'attacco, la salute supporterà il digiuno terapeutico. È necessario rifiutare il cibo per almeno 12 ore. Dopo di che, la dieta per 2 - 3 giorni consiste in zuppe a base di verdure fresche. Invece del tè è usato decotto di rosa selvatica. Dopo 3 giorni, la dieta viene espansa. Si aggiungono latticini a basso contenuto di grassi, pane di segale, cereali e verdure non acide.

Se l'attacco non viene ripetuto, la varietà di piatti aumenta, ma in stretta conformità con la dieta. È meglio aggiungere gli alimenti gradualmente, osservando la reazione del corpo. Se è negativo, il prodotto aggiunto è escluso dalla dieta.

Vedere un dottore

L'attacco di malattia di calcoli biliari è soppresso a casa. Ma essere esaminati da un dottore è ancora desiderabile. Primo soccorso per un attacco di calcoli biliari, il suo profilo.

La malattia dà gravi complicazioni:

  1. Infiammazione della cistifellea. Le complicazioni richiedono un intervento medico in cui vengono utilizzati antibiotici.
  2. Peritonite. Questa infiammazione della cavità addominale può essere fatale.
  3. Pancreatite. Una malattia in cui la bile non viene rilasciata nel duodeno.
  4. Insufficienza renale o epatica.

Le complicanze descritte influenzano le condizioni generali di una persona e portano a gravi conseguenze per la salute. Per questo motivo, è necessaria una visita dal medico per gli attacchi di calcoli biliari. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui il dolore non scompare a lungo, anche dopo l'uso di farmaci raccomandati e di riposo.

Prevenzione dell'esacerbazione della malattia del calcoli biliari

La malattia ha periodi di esacerbazione e remissione. Come rimuovere un attacco nella malattia del calcoli biliari, come descritto sopra. E come prevenire l'aggravamento? Come fare in modo che non ci siano attacchi e complicanze della colelitiasi? Il metodo più affidabile è la chirurgia. Rimuovere le pietre dalla cistifellea è una garanzia assoluta che il dolore e altri sintomi sono assenti. Ma la chirurgia è rischiosa e ha controindicazioni.

È più facile controllare lo stato di salute con l'aiuto di una dieta per la malattia del calcoli biliari.

Il paziente aderisce a determinate regole:

  • il cibo non dovrebbe essere grasso;
  • sono esclusi cibi piccanti come rapa, cipolla, aglio, rafano e piatti con una grande quantità di condimento;
  • tutti gli alimenti affumicati sono esclusi;
  • invece del caffè e del tè forte, nella dieta per la malattia del calcoli biliari sono inclusi tisane o succhi;
  • le uova sono ammesse, ma non più di una al giorno;
  • per fornire all'organismo proteine ​​nelle latticini a basso contenuto di grassi iniettati per via alimentare;
  • Ci dovrebbero essere molte verdure sul tavolo, prima di tutto riguarda zucchine, carote, cavolfiori e zucca;
  • dovrebbe limitare l'uso di prodotti da forno a base di farina bianca.

Mantenere il peso sotto controllo aiuta non solo la dieta, ma anche l'esercizio moderato. Oltre a loro, devi abbandonare le cattive abitudini. Soprattutto riguarda l'uso di bevande alcoliche. L'alcol influisce negativamente sul lavoro del fegato e della cistifellea.

Come prendere antidolorifici con pietre nella cistifellea?

Nella colelitiasi, la migrazione delle pietre ai dotti biliari è accompagnata da dolore in intensità variabile nel giusto ipocondrio.

Diciamo subito: se un attacco così doloroso è acuto e accade per la prima volta, chiama immediatamente un'ambulanza. Il blocco del dotto biliare è una seria minaccia non solo per la salute, ma anche per la vita stessa. Se il dolore è moderato - anche questo non è un motivo per rimandare la visita dal medico.

In attesa di assistenza medica per alleviare le condizioni del paziente a casa, ma in nessun caso questo sintomo deve essere ignorato. Solo uno specialista qualificato può effettuare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento efficace e sicuro, poiché tale sindrome da dolore può essere causata da altre patologie del sistema biliare. Tali dolori possono verificarsi dopo la rimozione della cistifellea (l'operazione si chiama colecistectomia), pertanto, dopo tale procedura chirurgica, si dovrebbe prestare attenzione alla dieta e al corretto stile di vita.

Antidolorifici che possono essere applicati a casa

Per il sollievo della colica biliare, ci sono diversi metodi di medicina tradizionale e tradizionale.

Di seguito elenchiamo i più famosi di loro:

Per eliminare rapidamente la sindrome del dolore, si consiglia di applicare il calore (una piastra elettrica o una bottiglia di acqua calda) sul lato destro dell'addome. Questo ridurrà l'intensità del dolore. Per proteggere la pelle dalle ustioni, stendete un panno pulito tra la fonte di calore e la pelle. Tenere costantemente il riscaldatore non segue, è necessario osservare intervalli di venti minuti a mezz'ora.

  1. Anestetici medici per pietre nella cistifellea

Sopprimere la sindrome del dolore aiuta a farmaci antispasmodici e analgesici. Il più noto antispasmodico è "No-shpa", che rilassa bene i muscoli lisci e consente di alleviare lo spasmo che causa dolore. Tra gli analgesici, un buon antidolorifico è acetaminofene o analoghi.

Quando la colica biliare senza la prescrizione del medico non deve essere assunta senza la prescrizione di un FANS (farmaci antivirali non steroidei) da parte del medico, perché possono provocare mal di stomaco e aumentare il dolore.

C'è un'opinione che la pectina contenuta nel limone elimina efficacemente il dolore durante un attacco di malattia del calcoli biliari. Per ottenere un tale succo, è necessario spremere quattro limoni freschi e bere questo succo a stomaco vuoto, quindi bere un bicchiere di acqua bollita. Se bevi succo di limone durante la settimana, il dolore scompare o la loro intensità diminuisce significativamente.

  1. Rimedi popolari per il dolore causato da calcoli nella cistifellea

Nella medicina popolare ci sono molte ricette basate sulle erbe medicinali o sulle loro raccolte, che aiutano ad eliminare la sindrome del dolore nelle pietre della cistifellea. Le droghe popolari sono disponibili sotto forma di compresse e sotto forma di piante frantumate, che possono essere preparate come tè o preparare da loro l'infusione e i decotti. Ad esempio, si ritiene che l'interruzione del dolore nella malattia del calcoli biliari possa aiutare:

  • Erba di San Giovanni;
  • il dente di leone;
  • calendula;
  • menta;
  • corteccia di crespino;
  • ortiche;
  • cardo mariano e così via.

Si ritiene inoltre che se si beve tè alla menta e camomilla per un lungo periodo (da uno a un mese e mezzo), questo aiuterà a prevenire la comparsa di coliche biliari e persino a ridurre le dimensioni dei calcoli biliari.

Inoltre, l'uso di curcuma mescolato con miele nelle proporzioni di 15 millilitri di miele (un cucchiaio) per cucchiaino di curcuma è considerato efficace. Per il dolore, prendi questa miscela una volta al giorno.

Rapidamente (entro un quarto d'ora), l'aceto di mele mescolato con succo in un rapporto di 60 millilitri di aceto a 250 millilitri di succo di mela appena spremuto aiuta a ridurre l'intensità del dolore. Se il sapore sembra troppo netto ed è impossibile bere una tale miscela, la dose di aceto per la stessa quantità di succo può essere ridotta a 5 millilitri (un cucchiaino), ma nel primo caso l'effetto sarà migliore e più veloce.

  1. Impacco a base di olio di ricino

Molti consigliano di alleviare il dolore nella cistifellea per applicare un impacco su puro olio di ricino, che è un pezzo di stoffa pulito immerso in questa sostanza (prima - spremere l'olio in eccesso), che si sovrappone all'ipocondrio destro (sulla pelle nuda). Per migliorare l'effetto, è possibile inserire un tampone riscaldante caldo (attraverso il cellophane) sull'impacco. Mantenere una tale compressione dovrebbe essere entro mezz'ora.

Prevenzione del dolore nella cistifellea

Affinché tali sensazioni dolorose non ti disturbino con la colelitiasi, dovresti osservare il regime e la dieta corretti, che sono prescritti nella dieta n. 5, vale a dire:

  • il cibo dovrebbe essere frazionario In altre parole, il cibo dovrebbe essere mangiato in piccole porzioni, ma spesso (da cinque a sei volte al giorno), mantenendo intervalli uguali tra i pasti;
  • il cibo dovrebbe essere caldo, perché sia ​​il caldo che il freddo influenzano negativamente l'apparato digerente;
  • La cottura deve essere o al vapore, o bollire o cuocere al forno. Gli alimenti fritti dovrebbero essere esclusi dalla dieta;
  • bere molti liquidi, perché l'acqua trattiene la bile e aiuta a dissolvere i grassi. Al giorno dovrebbe bere da uno e mezzo a due litri di bevanda;
  • Gli alimenti fritti, affumicati, grassi, piccanti e in scatola, così come legumi, funghi, dolci, torte, bacche e frutta acida, alcol e bevande gassate dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Anche i fast food dovrebbero essere abbandonati;
  • Mangia più alimenti vegetali che aiutano a eliminare il colesterolo "dannoso". Cereali e zuppe di cereali in brodo vegetale sono una fonte di fibra utile;
  • Gli ortaggi (sia crudi che cotti) sono anche molto utili nella colelitiasi. Utile anche l'uso di bacche e frutti maturi dolci (soprattutto - meloni e zucche - meloni e cocomeri);
  • l'alimentazione deve essere bilanciata in modo che l'organismo riceva la quantità necessaria di vitamine e oligoelementi. La fonte di grassi in questa dieta può essere l'olio vegetale (l'olio d'oliva è migliore), così come le carni dietetiche (carne di vitello, carne di coniglio) e pollame (tacchino, carne di pollo bianca). Si consiglia inoltre di mangiare pesce magro (lucioperca, luccio), fiocchi di latte e latticini a basso contenuto di grassi;
  • È meglio rimuovere i prodotti a base di soia dalla dieta, poiché possono innescare ormoni ormonali nel corpo e peggiorare il decorso della malattia del calcoli biliari. Questo effetto è causato dai fitoestrogeni contenuti nella soia, che, per i loro effetti sulla ghiandola tiroidea, causano uno squilibrio ormonale.

La stessa dieta è necessaria per rispettare e dopo la rimozione della cistifellea.

Alcuni consigli utili

  1. Specialista in consulenza

Se hai attacchi di dolore nella parte destra dell'addome, non ti auto-medicare, perché questo organo potrebbe essere malato per vari motivi.

Prima si consulta un medico qualificato, prima sarà in grado di determinare la causa di questi dolori e di prescrivere un trattamento efficace. Non è possibile fare una diagnosi corretta per se stessi, perché la colelitiasi è spesso asintomatica per lungo tempo ed è accompagnata da comorbidità di altri organi dell'apparato digerente (ad esempio, pancreatite o colecistite).

Senza l'uso di tecniche diagnostiche strumentali (ultrasuoni, risonanza magnetica, TC, ecc.), In questo caso è impossibile una diagnosi accurata e l'autoassegnazione di farmaci medicinali o tradizionali a se stessi può aggravare il decorso della malattia e complicare significativamente il trattamento. Se un attacco di dolore nell'ipocondrio destro è acuto o medio-caldo, ed è anche accompagnato da altri sintomi negativi (ingiallimento della pelle e sclera dell'occhio, nausea, vomito, ecc.), Chiamare immediatamente un'ambulanza! Se il dolore è di un personaggio lamentoso, allora dovresti cercare di eliminarli e appena possibile ottenere un aiuto medico da solo.

  1. Se la cistifellea fa male o fa male, non è una conseguenza che dovrebbe essere trattata, ma la causa della malattia.

Nonostante sia possibile ridurre l'intensità della colica biliare a casa, non elimina la causa principale dell'insorgenza della patologia. Inoltre, alcune malattie della cistifellea (ad esempio, polipi o tumori adenomatosi) possono trasformarsi in patologie tumorali, e questo è un livello completamente diverso di pericolo per il corpo. Pertanto, in caso di dolore nella parte destra dell'addome, è importante identificare la causa del loro verificarsi nel tempo (effettuare una diagnosi accurata) e iniziare immediatamente un trattamento efficace sotto la supervisione di un medico qualificato.

Dopo la rimozione della cistifellea, che spesso termina il trattamento di casi trascurati di patologie di questo organo, la vita del paziente è associata a determinate restrizioni fisiche e nutrizionali, quindi è meglio non farlo apparire.

  1. È meglio prendere esattamente quei farmaci, una prescrizione per la quale verrà prescritto dal medico.

Attualmente, ci sono molti farmaci da banco che hanno effetti analgesici. Tuttavia, un farmacista in una farmacia non è un medico, e non dovrebbe essere guidato dal suo consiglio, poiché il suo obiettivo principale è quello di vendere i beni a lui affidati, e non di migliorare il tuo benessere.

Questo è particolarmente vero per gli analoghi della droga, di cui molti sono attualmente in produzione. Solo con il permesso del medico, è possibile sostituire i farmaci prescritti con altri farmaci, dal momento che il trattamento è prescritto in modo completo e l'interazione tra farmaci può migliorare l'effetto terapeutico e ridurlo a nulla.