Composizione chimica e uso di Chaga

Gli esperti conoscitori della medicina tradizionale sanno che in natura non esistono praticamente piante inutili, anche se a prima vista possono sembrare tali. Prendiamo, per esempio, grandi crescite su vecchie betulle che sembrano enormi funghi: a una persona non illuminata, possono solo sembrare delle formazioni inutili che parassitano su un albero. Tuttavia, in realtà, è un fungo medicinale della famiglia della famiglia della trota, noto come "chaga".

La composizione chimica del chagi

Nonostante la sua bruttezza esterna, la chaga è una fonte di sostanze molto preziose che sono ampiamente utilizzate nella medicina tradizionale. E loro, a loro volta, sono presi dalle profondità dell'albero, con cui questo fungo di betulla è bagnato. È molto semplice riconoscere chaga: si tratta di crescite scure che crescono da sotto la corteccia di betulla, che può raggiungere dimensioni abbastanza impressionanti. Al tatto, il chaga è morbido e poroso, mentre la sua parte interna ha una struttura legnosa con molte strisce chiare. Chaga è stato conosciuto per le sue proprietà curative dai tempi di Avicenna. E lei è entrata nella storia russa, grazie alla leggenda, secondo la quale il principe Vladimir Monomakh si sarebbe liberato del cancro al labbro con il suo aiuto. In effetti, il campo di applicazione del chaga è molto ampio e consente di usarlo nel trattamento di varie malattie. E questo, a sua volta, è dovuto alla ricca composizione chimica del fungo di betulla, tra cui, prima di tutto, vale la pena notare:

  • acidi organici: ossalico, acetico, tartarico, formico
  • fenolo
  • steroli
  • resina
  • oligoelementi: ferro, cobalto, argento, magnesio, nichel e altri
  • triterpenoidi
  • polisaccaridi
  • pterine
  • legnin

Chaga è usato per la produzione di un gran numero di vari farmaci in un ambiente industriale, ma, inoltre, è anche usato nella medicina tradizionale. Gli acidi organici nel chagi contribuiscono alla regolazione del rapporto tra idrogeno e ioni ossidrile nel corpo, che generalmente contribuisce al suo tono. I phytoncides hanno azione antimicrobica; gli steroli aiutano a ridurre il colesterolo nel sangue e la melanina ha un effetto antinfiammatorio ed emostatico. Per quanto riguarda i flavonoidi e gli alcaloidi, quindi, a causa della loro presenza nel chag, i preparati a base di esso hanno un effetto diuretico e coleretico.

Gli aderenti alla medicina tradizionale usano la chaga sia come materia prima fresca che come materia prima essiccata per la successiva produzione di decotti, infusi e tè.

Indicazioni per l'uso

Se parliamo delle trasformazioni che chaga è capace di creare nel corpo, se usato correttamente, è:

  • stimolazione del sistema nervoso centrale e neuroumorale
  • miglioramento del metabolismo (incluso nel tessuto cerebrale)
  • aumentare le proprietà protettive del corpo
  • regolazione dei sistemi cardiovascolare e respiratorio
  • ripristino dell'attività dei sistemi enzimatici inibiti
  • stimolazione delle funzioni ematopoietiche
  • effetto anti-infiammatorio
  • inibisce lo sviluppo di tumori (particolarmente importanti per il cancro)
  • azione antispasmodica
  • normalizzazione del tratto gastrointestinale e della microflora intestinale
  • stimolazione della guarigione delle ulcere gastriche e duodenali
  • rimozione di irritazione nervosa, insonnia e stati depressivi
  • rimozione delle lesioni dell'acne sulla pelle, nonché lesioni di varia natura (punture di insetti, congelamento, ustioni, eczema)

Inoltre, il chaga è usato nel trattamento delle infiammazioni della mucosa orale, in particolare della malattia parodontale, della stomatite, della parodontite e dei tumori laringei. Il decotto, creato sulla base del chaga, promuove l'escrezione di tossine, sostanze radioattive e il suo viraggio generale. Chaga aiuta anche a ridurre la pressione e ridurre la frequenza cardiaca. E se usato esternamente, il fungo di betulla ha un effetto analgesico e curativo.

Chaga Recipes

Di solito, pezzi secchi di chaga o polvere vengono utilizzati per preparare preparazioni medicinali a base di chaga, ma in alcuni casi (come, ad esempio, per preparare il tè), è possibile utilizzare il chaga fresco.

Tè da chaga

  1. Un pezzo di chagi versa acqua bollita (non superiore a 50 gradi) nel rapporto da 1 a 5.
  2. Coprire il contenitore con un coperchio e lasciare in infusione per 20 minuti.
  3. Filtrare attraverso una garza.
  4. Aggiungi miele a piacere.
  5. Utilizzare al posto del tè normale.

Brodo di chaga e erbe medicinali

  1. Mescolare 200 g di chaga tritato, 100 g di germogli di pino, 100 g di cinorrodi secchi, 5 g di assenzio, 20 g di iperico e 10 g di radice di liquirizia.
  2. Immergere tutti gli ingredienti in tre litri di acqua fredda.
  3. Fai bollire a fuoco basso per due ore.
  4. Lascia stare per un giorno.

Gruel per lozioni

  1. Chaga macinato.
  2. Collegare con acqua calda in piccole quantità.
  3. Lascia la poltiglia a infornare per circa mezz'ora.
  4. Metti la massa raffreddata sul punto dolente.

Chagi di soluzione di olio

  1. Mescolare 2,5 cucchiai di olio d'oliva con 1 cucchiaino di infuso di chaga.
  2. Metti il ​​giorno in un posto buio e fresco.
  3. Lubrificare la soluzione risultante del seno sinusale con il seno, le articolazioni con dolore, la pelle con ulcere trofiche.

Tintura di chaga

  1. 100 g di chaga secco tritati in polvere e versare 300 ml di alcool o vodka medicale.
  2. Chiudere bene il contenitore e riporre in un luogo buio e fresco per 2 settimane.
  3. Colare la tintura.
  4. Diluire con una piccola quantità di acqua bollita.
  5. Assumere 3-4 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti e 1 cucchiaio.

Lozione per la perdita dell'acne

  1. Chagi per infusione alcolica diluito con acqua bollita in rapporto 1: 1.
  2. Per inumidire con esso un disco ovattato.
  3. Pulire il viso due volte al giorno (al mattino e prima di coricarsi).

Raccolta e raccolta

La raccolta di chaga non richiede alcuno sforzo particolare, ma per questo è ancora desiderabile conoscere un certo numero di caratteristiche specifiche. Ad esempio, per la produzione di medicinali è necessario raccogliere chaga, che si trova sul tronco a non meno di due metri da terra. Ciò è dovuto al fatto che più alto è il fungo che si trova sulla betulla, più sostanze nutritive contiene. Di conseguenza, il chaga, che cresce direttamente alla base dell'albero, non è adatto a scopi medicinali.

Le cicogne vengono tagliate con un coltello o abbattute con un'ascia, cercando di agire il più attentamente possibile in modo da non danneggiare l'albero stesso. Solo lo strato interno del fungo viene utilizzato come materia prima medicinale, pertanto è necessario pulirlo dalla corteccia e dallo strato superiore libero. Dopo l'essiccazione, il fungo di betulla diventa molto duro, quindi è abbastanza difficile eseguire ulteriori manipolazioni con esso. Questo è scomodo quando, per esempio, è necessario preparare un po 'di tè da esso. Pertanto, il chaga appena tagliato viene immediatamente tagliato a pezzetti, che vengono poi lavati e lasciati asciugare all'aria aperta o in forno, ad una temperatura di 50-60 °. Chaga preparato in questo modo è posto in sacchetti di plastica o contenitori sigillati. Se segui tutte le regole elencate, il chaga raccolto sarà in grado di mantenere le sue proprietà curative per diversi anni.

Vale anche la pena notare che il momento migliore per raccogliere chaga è la primavera o l'autunno. E curando gli alberi adatti alla raccolta di materie prime medicinali, è necessario evitare luoghi vicini a strade trafficate e imprese industriali. L'opzione migliore sarebbe quella di andare per questi scopi fuori dalla città, nella foresta.

Controindicazioni

Nonostante il fatto che il chaga sia praticamente una materia prima innocua e non tossica per la produzione di medicinali, il loro uso dovrebbe seguire alcune regole. In particolare, l'assunzione di chaga è categoricamente controindicata in:

  • colite cronica;
  • dissenteria cronica;
  • la gravidanza;
  • ritenzione di liquidi nel corpo;
  • intolleranza individuale alle componenti che compongono questo fungo.

Ma coloro che non sono soggetti a queste controindicazioni dovrebbero anche osservare condizioni speciali nel trattamento dei farmaci basati sul chaga. In particolare, stiamo parlando dell'adeguamento della dieta, dove, al momento del trattamento, è necessario escludere cibi affumicati, fritti e piccanti, sostituendoli con un gran numero di alimenti vegetali e caseari. Inoltre, non si devono combinare farmaci a base di chagi con alcol e fumo.

Gli effetti benefici delle sostanze benefiche contenute nella chaga saranno ridotti al minimo se prendete penicillina o antibiotici insieme ad essa. Inoltre, l'efficacia del trattamento diminuirà molte volte con l'introduzione interna di glucosio nel corpo.

Per quanto riguarda le regole di utilizzo di infusi, tè e decotti di chaga, vale la pena ricordare che il loro effetto curativo dura solo per diversi giorni, e quindi la droga inizia a deteriorarsi (ad eccezione delle tinture alcoliche). Nel corso del trattamento con chagy, è necessario fare delle brevi pause: ad esempio, dopo 2-3 mesi di assunzione del farmaco, è necessario sospendere per diverse settimane prima del prossimo corso.

Scrivi nei commenti sulla tua esperienza nel trattamento delle malattie, aiuta altri lettori del sito!
Condividi contenuti sui social network e aiuta amici e familiari!

Composizione chimica e uso di Chaga

Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

Chaga è un fungo perenne, parassita sul fusto di betulle, appartiene alla famiglia di educato.

Chaga vive, più spesso, su betulle abbattute o vecchie. Si verifica nelle aree forestali e delle steppe della foresta in tutto il territorio europeo. La patria di questo fungo è la Siberia distante, da dove la pianta si è gradualmente diffusa in molte regioni, e ora cresce ovunque. Chaga si riferisce a funghi parassiti e cresce su tronchi di betulla bianca. L'aspetto del fungo è simile a una crescita densa scura sulla corteccia di betulla. La vita del chaga dura circa venti anni e la betulla che lo nutre muore gradualmente.

In Russia, nell'undicesimo secolo, furono usate tinture e decotti di questa pianta, e ora le proprietà benefiche del fungo hanno trovato il loro uso nel trattamento di molte malattie. I vecchi manoscritti descrivono i casi di trattamento con un decotto di questo fungo delle malattie del cancro e delle eruzioni cutanee, e nel XVIII secolo, i veri fatti di curare pazienti con cancro mediante chaga erano indicati.

La composizione e le proprietà benefiche della chaga

Proprietà medicinali di chaga, funghi di betulla, grazie alla sua impressionante composizione chimica. Contiene molti componenti importanti:

  • Cromogeni solubili in acqua;
  • Acido chagico simile all'umano;
  • polisaccaridi;
  • lignina;
  • fibra;
  • Composti steroidei;
  • Composti purinici;
  • Acidi organici;
  • Acidi triterpenici;
  • Fenoli liberi;
  • Sali di silicio

Traccia elementi nella composizione del fungo chagi:

A causa di un insieme così enorme di oligoelementi, il chaga ha forti proprietà curative e ha un effetto benefico sul corpo umano.

Azioni utili che chaga possiede:

  • antimicrobica;
  • emostatico;
  • Anti-infiammatori;
  • antispasmodico;
  • un diuretico;
  • Guarigione delle ferite;
  • Antidolorifico

L'uso di chaga per il trattamento

Proprietà utili del fungo, grazie alla sua composizione chimica, aumentano le funzioni protettive del corpo, stimolano l'attività dei sistemi nervoso e neuroumorale del corpo. Una proprietà importante della chaga nella sua applicazione è la sua capacità di migliorare il metabolismo nel corpo e, allo stesso tempo, attiva il metabolismo nei tessuti cerebrali. Inoltre, l'uso di chaga nel trattamento consente di ripristinare e attivare i sistemi enzimatici inibiti.

Le proprietà curative della chaga sono dovute all'effetto benefico sullo stato dei sistemi circolatorio e cardiovascolare. Pertanto, l'uso regolare del fungo Chaga con le sue proprietà consente di aumentare il livello dei globuli bianchi nel sangue, stimolare la formazione del sangue e regolare il lavoro dell'intero sistema cardiovascolare.

Chaga nel trattamento ha un effetto anti-infiammatorio. Questo effetto diventa evidente con l'uso sia esterno che interno.

L'uso di chaga aiuta a ritardare la crescita dei tumori, compresi quelli maligni. Inoltre, l'uso di chaga nel trattamento del cancro è molto efficace. Questo fungo ha una capacità unica di potenziare l'attività dei farmaci usati nelle malattie oncologiche. Chaga aumenta la resistenza del corpo e ripristina le sue funzioni protettive, aiutando nella lotta contro i tumori maligni. Le proprietà funzionali indebolite dell'organismo sono significativamente aumentate, il che consente di normalizzare l'attività vitale di organi e tessuti. L'effetto curativo del chaga può prolungare la vita dei malati di cancro fino a diversi anni se non c'è un esaurimento pronunciato.

L'uso di chaga consente di normalizzare la microflora intestinale, per stabilire il lavoro degli organi del tratto gastrointestinale, portando a cicatrici dell'ulcera duodenale e dell'ulcera gastrica. Pertanto, la chaga sotto forma di decotto viene utilizzata per curare malattie dello stomaco e dell'intestino, utilizzando efficacemente chaga nella lotta contro i polipi e la gastrite dello stomaco.

L'uso di chaga è raccomandato come tonico, dopo un intervento chirurgico e una malattia grave.

Il brodo chaga rimuove dal corpo non solo sostanze nocive, scorie, ma anche composti radioattivi (metalli pesanti, radionuclidi). Questo effetto delle proprietà benefiche del fungo ripristina il sistema endocrino e la rigenerazione cellulare viene accelerata, il che porta al naturale ringiovanimento dell'intero organismo.

Resistenza di un organismo a malattie infettive dopo uso di medicine da aumenti di chagi.

L'uso delle proprietà benefiche della chaga aiuta ad alleviare lo stress e la depressione, normalizza il sonno ed elimina completamente l'insonnia. Rimuove la suscettibilità agli stimoli esterni e rafforza il sistema nervoso umano.

L'uso del chaga consente di normalizzare gradualmente l'equilibrio nel corpo, con disturbi metabolici. Il fungo Chaga è particolarmente utile per il trattamento dell'obesità.

Un semplice tè di chaga aiuterà a lenire il dolore causato da spasmi di vari organi interni, in presenza di un processo infiammatorio in essi. Un decotto del chaga avrà un effetto potente, rafforzando le funzioni protettive dell'intero organismo, normalizzando l'attività dei sistemi interni, il lavoro del fegato e della milza.

L'uso di chaga consente di stabilizzare il polso e abbassare la pressione sanguigna, quindi la chaga è raccomandata per i pazienti ipertesi.

L'uso esterno del fungo per il trattamento è stato utilizzato in molte malattie della pelle:

  • psoriasi;
  • eczema;
  • herpes;
  • leucoplachia;
  • Infiammazione della pelle;
  • ustioni;
  • congelamento;
  • Ferite e ferite della pelle;
  • Acne giovanile;
  • Peeling della pelle;
  • Punture di insetti

L'infiammazione della mucosa orale aiuterà anche a curare Chaga. L'eccellente effetto del chaga dà con le malattie dentali:

Controindicazioni all'uso di chaga

È impossibile combinare il trattamento con chagoy con l'uso di farmaci a base di penicillina, che sono antagonisti in questo caso. Inoltre, al momento dell'applicazione del fungo, è necessario escludere la somministrazione endovenosa di glucosio. Si raccomanda di seguire una dieta lattiero-vegetale ed eliminare completamente le carni affumicate, i cibi in scatola, le spezie piccanti, limitare i piatti a base di carne e i grassi animali. Durante questo periodo, è meglio escludere l'alcol e la nicotina, ed è meglio smettere di fumare del tutto.

Controindicazioni all'uso del chagi è una violazione delle viscere, della colite e della dissenteria. Non consiglio di prendere questo strumento durante la gravidanza e l'allattamento.

Controindicazioni all'uso del chaga possono essere l'intolleranza individuale degli oligoelementi che la compongono. Pertanto, l'uso della chaga vegetale medicinale è raccomandato sotto la supervisione di un medico.

Proprietà medicinali di chaga, composizione e uso

vegetazione

Il chaga, o fungo di betulla, non viene coltivato artificialmente, ma può essere trovato solo in condizioni naturali. Dal punto di vista della biologia scientifica, il chaga è un tipo di esca obliqua che cresce sui tronchi delle betulle viventi.

Il chaga è diffuso abbastanza largamente in tutto l'emisfero settentrionale: il fungo si trova nelle foreste decidue e miste. Preferisce un clima moderatamente umido, ma cresce ovunque dove c'è la betulla. Certo, in Russia, dove la betulla è diventata uno dei simboli nazionali, il chaga non è raro, e lo si può trovare in quasi tutte le regioni, ad eccezione delle zone climatiche estreme del nord o del sud.

Il fungo è particolarmente diffuso nelle foreste della fascia centrale, degli Urali e della Siberia occidentale.

Il fungo è una crescita simile alla gelatina sulla corteccia di un albero - una forma irregolare, che può essere sia arrotondata che allungata. La superficie esterna è solitamente più scura e screpolata e la superficie interna è brunastra, spesso con venature più chiare.

I posti preferiti sull'albero per chaga sono nodi, rami spezzati e aree con corteccia danneggiata. Molto spesso sono alberi piuttosto vecchi.

Aspetto, differenze

Chag deve essere distinto da altre specie che hanno una forma simile, ma non possiedono proprietà curative. Molto spesso, il fungo di betulla, chaga, viene confuso con i suoi due "parenti stretti": questa esca e falsa esca.

Il polypore è più facile da distinguere dalla chaga: è attaccato al tronco con la parte superiore del cappuccio ed è facilmente separato dall'albero. Un po 'più complicato è la situazione con il falso falso. Le sue principali differenze rispetto al chaga sono nella forma del corpo del fungo. La falsa esca ha un corpo simile nella forma allo zoccolo, il cui semicerchio è rivolto verso il basso. Inoltre, la superficie di questo fungo non è così dura come quella della chaga, e su di essa si possono vedere cerchi concentrici, di colore marrone scuro.

Eppure - il ragazzino esca preferisce sistemarsi su ceppi o su alberi morti, a differenza del chaga, che cresce, come già notato, solo su un albero vivo.

Tuttavia, va ricordato che la chaga cresce non solo sugli alberi di betulla, ma si verifica anche su altri alberi (olmo, faggio, cenere di montagna). Questo dovrebbe essere noto per il fatto che solo la betulla chaga ha proprietà curative.

Approvvigionamento e raccolta

Come già accennato, la chaga preferisce gli alberi vecchi - quindi, è importante ricordare quando si raccoglie: la betulla deve avere almeno 20 anni. Il fungo viene tagliato o falciato con un'ascia - allo stesso tempo esclusivamente dalla parte superiore del tronco.

Il chaga radicale è considerato significativamente meno prezioso in termini di proprietà curative e, senza eccezioni, esperti erboristi sottolineano questo punto.

Al momento della raccolta, lo strato superiore ricoperto da fessure e lo strato interno sfuso vengono immediatamente rimossi; raccogliere solo la parte centrale del fungo.

Chagu tagliato a pezzetti e asciugato - spesso solo in una zona ben ventilata. Ma è possibile asciugare anche a temperatura elevata - massimo fino a 50-60 ° С. Dopo l'essiccazione, la materia prima può essere conservata in un contenitore ermeticamente chiuso per circa due anni. Lo stoccaggio più lungo non è pratico perché la composizione interna della materia prima cambia gradualmente e la chaga perde le sue proprietà medicinali.

Chaga può essere raccolto tutto l'anno, ma è più comodo raccogliere chaga in autunno o in inverno: quando gli alberi stanno senza fogliame, il fungo è più evidente. Inoltre, durante questo periodo, il contenuto di sostanze attive nel formaggio è particolarmente elevato.

C'è, tuttavia, un'altra opinione: alcuni erboristi dicono che il potere più salutare del chaga, raccolto in primavera - dopo l'inizio del flusso della linfa.

In ogni caso, la materia prima può essere presa solo da un albero vivente.

Composizione chimica

Chaga contiene sostanze che nel complesso determinano le sue uniche proprietà terapeutiche. Ci sono molte sostanze utili nel chag, e per mancanza di spazio considereremo qui solo i più importanti.

Dei componenti biologicamente attivi, questi sono flavonoidi, alcaloidi, composti fenolici (tannini) e un complesso di acidi organici. Consideri il più importante di loro

Gli acidi organici determinano la capacità del chaga di regolare e normalizzare l'equilibrio acido-base nel corpo umano.

  • I tannini sono in grado di coagulare parzialmente la proteina, in conseguenza della quale formano un film protettivo sulle mucose e sulla pelle. Ampiamente usato in connessione con pronunciate proprietà antinfiammatorie ed emostatiche.
  • I fitotonidi sono sostanze di origine vegetale con proprietà antimicrobiche.
  • Gli alcaloidi sono sostanze biologicamente attive con un effetto selettivo: ad esempio sul muscolo cardiaco.
  • I flavonoidi - sostanze organiche di origine vegetale - sono noti per avere un'azione antinfiammatoria, antispasmodica, diuretica, coleretica.
  • Inoltre, la melanina è stata trovata nel chag. La melanina contribuisce alla stimolazione dei processi metabolici e del corpo, ha un effetto anti-infiammatorio e rigenerante.

Come puoi vedere, quasi tutte le sostanze organiche contenute nel fungo di betulla hanno proprietà benefiche per l'uomo.

Ma oltre a loro, il chaga contiene anche un complesso naturalmente equilibrato di minerali e oligoelementi. I minerali più importanti sono:

  • Il magnesio è coinvolto nella formazione delle ossa, nella regolazione del tessuto nervoso, nel metabolismo dei carboidrati e nel metabolismo energetico. Migliora l'afflusso di sangue al muscolo cardiaco, ha un effetto vasodilatatore antispastico, stimola l'attività motoria dell'intestino e della cistifellea, riduce il livello di colesterolo nel sangue. Con la mancanza di magnesio, aumenta l'irritabilità - partecipa alla trasmissione del segnale nervoso, il magnesio partecipa allo scambio di fosforo, aiuta a ridurre la pressione sanguigna, serve come componente strutturale delle ossa e dello smalto dei denti.
  • Il potassio regola l'equilibrio acido-base del sangue, partecipa alla trasmissione degli impulsi nervosi, attiva il lavoro degli enzimi, attiva il lavoro muscolare del cuore e ha un effetto benefico sui reni. Ha un effetto protettivo contro l'effetto indesiderato di eccesso di sodio e normalizza la pressione sanguigna. Il potassio è in grado di migliorare l'escrezione di urina, che è importante per la rapida eliminazione di tossine e scorie.
  • Il ferro è anche uno dei microelementi vitali per l'uomo: è assolutamente necessario per la formazione del sangue e la normale respirazione dei tessuti. Mangiare cibi contenenti ferro è la prevenzione dell'anemia. La mancanza di ferro causa ritardo nella crescita e interferisce con il normale funzionamento del fegato e della milza.
  • Il manganese è un oligoelemento che prende una parte molto attiva nel processo di trasmissione degli impulsi nervosi. Il manganese fa parte degli enzimi coinvolti nella costruzione del tessuto osseo, migliora le proprietà della parete vascolare e aumenta il livello di assorbimento nel corpo delle vitamine del gruppo B provenienti dal cibo.In genere, una persona riceve una dose giornaliera di manganese dal cibo, poiché questo oligoelemento è presente in molti alimenti dieta quotidiana, e la necessità quantitativa per esso è relativamente piccola. Tuttavia, in caso di carenza di manganese, possono svilupparsi malattie molto gravi. È molto importante che il manganese sia sufficientemente fornito al corpo della donna durante la gravidanza - la sua carenza porta ad uno sviluppo anormale del feto. Le proprietà anti-infiammatorie del manganese sono anche di una certa importanza.

Degli elementi traccia di chaga contiene rame, zinco, cobalto, nichel, argento, alluminio.

Il rame merita particolare attenzione. Il valore del rame per il corpo è enorme. Le funzioni del rame nel metabolismo del corpo umano:

  • attiva la sintesi dell'emoglobina;
  • partecipa ai processi di respirazione cellulare;
  • fa parte di composti complessi con proteine ​​coinvolte nel trasporto di ossigeno;
  • supporta il metabolismo delle proteine, partecipa alla costruzione del tessuto osseo;
  • gli ioni di rame si trovano in molti enzimi;
  • il rame è coinvolto nella conduzione dell'impulso nervoso e normalizza il sistema nervoso;
  • Il rame fa parte dei pigmenti che forniscono il colore della pelle e dei capelli, assicura una buona crescita dei capelli e ha un effetto benefico sulla loro condizione.

In varie malattie, incluse le malattie oncologiche, la concentrazione di rame nel sangue aumenta in modo significativo. Il rame svolge un ruolo importante nei processi redox a livello cellulare.

Altri elementi in traccia sono anche necessari per il normale funzionamento del corpo umano. Il loro contenuto può essere misurato in millesimi di punto percentuale, ma la carenza di ciascuno è irta di conseguenze negative molto gravi.

Impatto sul corpo umano

Chaga ha effetti diversi e complessi sulla salute sul corpo umano - fortificante e tonico (specialmente sul sistema nervoso).

Preparazioni medicinali a base di chagi:

  • aumentare lo stato immunitario complessivo;
  • migliorare il metabolismo nel tessuto cerebrale;
  • ridurre i livelli di zucchero nel sangue;
  • stabilizzare la pressione sanguigna;
  • normalizzare il ritmo cardiaco;
  • regolare l'attività del tratto gastrointestinale in molte patologie, così come nei disturbi digestivi;
  • Comprovato effetto profilattico di ricevere il chagi in molte malattie.

E, tuttavia, in primo luogo il chaga è noto tuttavia come un agente anti-cancro. La sua capacità di ritardare la crescita di alcuni tumori è nota da diversi secoli.

Composizione chimica e uso di Chaga

Chaga è un fungo della famiglia dei gelso, che è parassita sui tronchi degli alberi adulti (solitamente betulle). Questo fungo è comune nelle foreste sia decidue che miste. Si trova ovunque tranne che nell'estremo nord e nelle zone climatiche meridionali. Specialmente trovato nel nostro paese nella corsia centrale. Chaga è una crescita oscura su un albero di forma irregolare, può essere tondo o allungato. All'interno, la chaga è brunastra con strisce chiare, e all'esterno è più scura e coperta da fessure.

Tinder (no chaga!)

Sul tronco di un albero, di solito si trova nella zona di rami spezzati, nodi, danni alla corteccia. Le proprietà utili più preziose del chaga, che cresce su betulle (da altri alberi, si trova su cenere di montagna, faggio, olmo e altri), quindi dovrebbe essere usata solo la betulla chaga.

Deve anche essere distinto dagli altri funghi che crescono sugli alberi di betulla. Ad esempio, l'esca, a differenza del chaga, è facilmente separato dal tronco di un albero e attaccato ad esso dalla parte superiore del cappello; una falsa esca, la sua superficie esterna è più morbida di quella della chaga e vi sono cerchi concentrici marroni su di essa, e abbastanza spesso si deposita su ceppi e alberi morti.

La composizione chimica del chagi

Chaga ha una composizione chimica unica, che determina la presenza di proprietà terapeutiche. Questo fungo contiene sostanze biologicamente attive, tra le quali i più importanti sono i flavonoidi (sostanze organiche che hanno un effetto diuretico, antispasmodico, coleretico, antinfiammatorio), alcaloidi (hanno un effetto selettivo sul miocardio), acidi organici (hanno un effetto normalizzante sullo stato acido-base in corpo), tannini (hanno proprietà protettive, nonché emostatiche e antinfiammatorie), phytoncides (distruggono i microrganismi dannosi), anche nel chag Esso contiene melanina (stimolando i processi metabolici del corpo).

Oltre a queste sostanze, il chaga è ricco di minerali come gli oligoelementi: magnesio, potassio, ferro, manganese, cobalto, rame, zinco, nichel, alluminio, argento e altri.

A questo proposito, possiamo distinguere le seguenti proprietà che la chaga ha: tonico, tonico, immunomodulatore, profilattico (per molte malattie), antitumorale (non cura, ma può rallentare la crescita), antiaritmico e anche chaga migliora il metabolismo nel cervello, abbassa il contenuto la glicemia stabilizza la pressione sanguigna, regola la funzione del sistema digestivo.

Controindicazioni all'uso del chaga:

condizioni acute o croniche nella fase acuta (specialmente del sistema digestivo), somministrazione contemporanea di antibiotici, reazioni allergiche.

È anche necessario seguire una dieta, è meglio usare prodotti di origine vegetale e casearia, per limitare o escludere la carne. È inoltre necessario escludere grassi animali, cibi piccanti, salati, affumicati, salsicce, cibi caldi e freddi, aglio e cipolle, bevande alcoliche. Vale anche la pena smettere di fumare.

Preparazione chaga

Harvest chaga tutto l'anno. Si consiglia di raccoglierlo da alberi adulti (più di venti anni), e tagliare fuori dal luogo, che si trova più in alto possibile. Rimuovere immediatamente i livelli superiore (duro) e inferiore (morbido), solo la parte centrale viene utilizzata. Tagliato a pezzetti e asciugato a una temperatura di fino a sessanta gradi. Inoltre, vengono preparate varie forme per l'uso in questa o quella patologia. Per conservare il chaga raccolto deve essere un contenitore chiuso ermeticamente, non più di due anni.

Applicazione Chaga

Chaga è usato per gastrite, ulcera duodenale e ulcere gastriche, polipi, cancro dell'apparato digerente e altri sistemi, patologia dell'apparato respiratorio, circolazione del sangue, malattie del sistema riproduttivo negli uomini e nelle donne, e malattie della pelle, così come altri sistemi e organi.

Chagu può essere consumato nelle seguenti forme (di solito dipende dalla patologia): infusi d'acqua (due cucchiaini infusi per due giorni in 0,2 litri di acqua calda bollita e bevuto un cucchiaio mezz'ora prima di mangiare il cibo tre volte al giorno), tinture di vodka ( cento grammi di materie prime per mezzo litro di vodka, poi insisti in un luogo fresco per due settimane, usa un cucchiaio di tè, diluito in 30 millilitri di acqua, tre volte al giorno prima di un pasto, e questa tintura viene usata per fare lozioni con patologia cutanea due volte al giorno - la sera e al mattino s (che può essere assunto per via orale, come clisteri, douches: cento grammi per litro di acqua e devono essere cotti a fuoco lento per venti minuti, dopo due ore per insistere, filtrare e usare), bagni, inalazioni (cento grammi di chaga versare mezzo litro di acqua bollente e inalare, due volte al giorno, cinque minuti, un corso di dieci giorni).

Prima di usare chaga, dovresti consultare un medico. Anche chaga non dovrebbe sostituire ed escludere il trattamento principale.

Chaga (fungo di betulla, inonotus skew)

Gruppo farmacoterapeutico Antitumorale, tonico generale. Abbassa la sudorazione.

Descrizione dell'impianto

Chaga (fungo di betulla) - inonotus obliquus (fungo betulinus)
Inonotus oblique (tinder oblique) - inonotus obliquus (pers.) Pil.
Sem. Hymenochaete - hymenochaetaceae
Dipartimento Basidiomiceti - basidiomiceti
Altri nomi: chaga, fungo di betulla nera, esca korotubchaty.

Chaga è una forma sterile di un fungo fitopatogeno che si sviluppa come escrescenze di varie forme e dimensioni sui tronchi di betulla, meno spesso su ontano, olmo e cenere di montagna. La formazione di chaga è associata alla penetrazione delle spore fungine attraverso la corteccia degli alberi danneggiata.

Le ife fungine penetrano nel legno, gradualmente lo distruggono e al di fuori sviluppa micelio sterile sotto forma di noduli neri con una superficie fessurata di 5-40 cm di diametro (Fig. 11.17.1). A volte il peso del build-up raggiunge i 5 kg.

Composizione Chaga

La composizione chimica del chagi

Le sostanze attive sono pigmenti idrosolubili, che formano un complesso cromogenico polifenolcarbossilico. Triterpenoidi, steroli, resine, acido agarico sono stati trovati anche, da macro e microelementi manganese e potassio si accumulano in grandi quantità. Sono stati trovati acidi ossalico, formico, acetico, butirrico, vanillico, para-idrossibenzoico, polisaccaridi, pterine, lignina, cellulosa.

L'effetto positivo del chagi nei tumori maligni è dovuto alla presenza di steroli e acido di agaricina.

Proprietà e applicazione di chaga

Proprietà farmacologiche di chaga

chaga

  • aumenta le reazioni di difesa del corpo nell'esperimento,
  • attiva il metabolismo nel tessuto cerebrale, che si manifesta con un aumento dell'attività bioelettrica della corteccia cerebrale.
  • effetto anti-infiammatorio quando
    • interno e
    • applicazione locale.

In studi sperimentali di chaga

  • inibisce la crescita di alcuni tumori.

Applicazione Chaga

  • migliora gli effetti citostatici della ciclofosfamide.

Decotto di funghi di betulla

  • ha un effetto ipoglicemico: la massima diminuzione del livello di glucosio nel siero si osserva 1,5-3 ore dopo l'ingestione del decotto. Il livello di zucchero diminuisce del 15,8-29,9%.

Si noti che l'effetto ipoglicemico dà un decotto dall'interno del fungo, un decotto dall'esterno di questa proprietà non possiede.

Applicazione Chaga

Chagu è usato come

  • fortificante e
  • agente anti-infiammatorio per le malattie del tratto gastrointestinale e
  • come rimedio sintomatico per tumori di diversa localizzazione.

Infusione di chaga prescritto ai pazienti

  • ulcera peptica e ulcera duodenale.

chaga

  • allevia rapidamente il dolore e i sintomi dispeptici,
  • normalizza la funzione intestinale
  • migliora il tono generale.

L'effetto positivo del fungo sui pazienti con malattie gastrointestinali è confermato dai dati dei raggi X.

Infuso e tintura di chaga, "Befungin" è usato per

  • psoriasi,
  • eczema
  • e altre malattie della pelle

il trattamento è particolarmente efficace nei casi di una combinazione di malattie della pelle con varie malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, fegato, sistema biliare.

Durante il trattamento del chagoy, il paziente è raccomandato principalmente da latte e alimenti vegetali, limitare l'assunzione di carne e grassi, escludere cibo in scatola, carni affumicate, condimenti piccanti.
È anche impossibile iniettare glucosio per via endovenosa e applicare penicillina.

diffusione

Distribuzione. Chaga è diffuso in tutta la zona temperata dell'emisfero settentrionale, nella zona delle foreste di betulle.

Habitat. I migliori ospiti del fungo sono appesi betulla (Betula pendula Roth) e b. Fluffy (B. pubescens Ehrh.). La presenza di chaga su altri alberi è nota solo nelle aree in cui cresce la betulla, in foreste miste.

Raccolta e stoccaggio di materie prime

Raccolta. Chagu può essere raccolto tutto l'anno, ma è più facile cercare dal tardo autunno alla primavera, quando il fogliame degli alberi non maschera le sue crescite. In questo momento, la materia prima ha una maggiore attività biologica. Quando si colleziona il chaga, l'escrescenza viene tagliata con un'ascia alla base stessa, quindi viene esclusa dalla parte non necessaria di colore chiaro. Solo le parti centrali esterne e solide, sgomberate da massa libera, corteccia e residui di legno, rimangono nella materia prima. Non sono adatti per la raccolta di crescite da alberi secchi o secchi, così come grandi crescite vecchie e sgretolate che si trovano alla base dei tronchi di vecchie betulle di colore nero per tutto il loro spessore. Per accelerare l'essiccazione, la chaga raccolta viene tagliata a pezzi di circa 10 cm.

Misure di sicurezza È consigliabile raccogliere durante il taglio degli alberi.

Asciugatura. Asciugare le materie prime in essiccatori o su forni a una temperatura non superiore a 60 ºС. In estate, con il bel tempo, è possibile asciugare chaga in soffitte, sotto tettoie o in aree ben ventilate, disperdendole in uno strato sottile.

Standardizzazione. GF XI, numero 2, art. 63.

Bagagli. Nei magazzini, la chaga viene conservata in sacchi in un'area asciutta e ben ventilata, protetta dall'umidità. Chaga smorzato facilmente ammuffito e diventa inutilizzabile. Periodo di validità 2 anni.

Segni esterni di materie prime

Segni esterni

Intere materie prime
Pezzi di varie forme fino a 10 cm. Lo strato esterno di crescita è nero, fortemente fessurato, lo strato interno è scuro o marrone-marrone con piccole venature gialle, il cui numero aumenta verso l'interno. Il tessuto del fungo è denso, compatto. L'odore è assente. Il gusto è amaro.

Ground Raw
Pezzi di materie prime che passano attraverso un setaccio con fori del diametro di 7 mm.
Il colore è marrone scuro. L'odore è assente. Il gusto è amaro.

impurità

A volte i collezionisti raccolgono erroneamente altri funghi parassiti sulla betulla.

Più spesso si imbattono in esca presente e falsa. Entrambi i funghi sviluppano un corpo fruttifero che ha una forma simile allo zoccolo, convesso nella parte superiore, piatto sul fondo con una superficie vellutata (strato imeniale).

Caratteristiche distintive del fungo di betulla di specie simili

Sii sull'onda! Sii con noi!

Chaga Birch Fungus - INCREDIBILE proprietà curative

Da DA

Chaga: applicazione nella medicina tradizionale

Il fungo di betulla o chaga (kyar, tsyr, ragno di ragno) è un fungo parassita perenne della famiglia di esca. Si trova principalmente sui tronchi di betulle adulti, meno spesso su ontano, cenere di montagna e pioppo tremolo. Per scopi medicinali, viene utilizzata solo la chaga raccolta da betulle, motivo per cui è chiamata fungo di betulla.

Chaga è un corpo fruttifero di un fungo perenne che raggiunge una grande dimensione, che è una crescita sotto forma di escrescenze irregolari, talvolta allungate lungo la lunghezza del tronco, con una superficie irregolare rotta fino a 0,5 m di lunghezza e un peso fino a 2 kg.

Il tessuto escrescente è duro, marrone scuro, quasi nero, sul legno un po 'più leggero e morbido; proprio alla base penetrato da piccole strisce di giallo.

Le aree adiacenti al tronco contengono non solo le ife del fungo, ma anche le cellule del legno. La formazione del fungo è la seguente: spore fungine penetrano nel legno, distruggendolo gradualmente. Al posto della penetrazione iniziale delle spore (il più delle volte è la parte inferiore e centrale dei tronchi), si sviluppa una crescita sporgente da sotto la corteccia, che di conseguenza si rompe.

Il fungo provoca una putrefazione del nucleo bianco sulla betulla, simile a quella che si forma la falsa esca sugli alberi. Ecco perché per diversi decenni Chaga era considerata una forma sterile di falsa esca. I veri corpi fruttiferi di esca spesso passano inosservati. Crescono sotto la corteccia, che scompare presto in questi luoghi.

I galli possono crescere 10 o più anni, nutrendosi della linfa della betulla viva, raggiungendo un diametro di 50 cm. Nel corso della loro crescita, causano la decomposizione nel mezzo del tronco degli alberi. Sugli alberi morti, la chaga viene distrutta, formando diversi tipi di esca, inadatti al trattamento.

Il fungo estratto dalle sezioni inferiori dei tronchi degli alberi che crescono in un luogo umido, o da alberi essiccati, non è adatto al consumo. Chagu può essere visto su tronchi di betulla caduti, ma dopo che l'albero muore, il suo sviluppo si ferma, e presto il corpo del frutto del fungo stesso diventa evidente nella forma di escrescenze simili a creste di colore marrone-marrone.

Si dovrebbe imparare il Chag per distinguere dal falso e l'esca presente, con una forma di zoccolo, che cresce sul piano di betulla verso il basso. Chaga ha un sapore un po 'amaro, nessun odore.

Dov'è chaga

Chaga è comune nella parte europea della Russia, della Siberia occidentale, dell'Estremo Oriente, del Caucaso settentrionale e degli Urali.

Come si riproduce il fungo di betulla (chaga)?

Chaga si riproduce per spore che germogliano nelle aree colpite della corteccia. Si nota che i vecchi alberi sono più suscettibili alle infezioni da funghi, perché col tempo diminuisce la capacità dell'albero di formare un nucleo della ferita, impedendo alle spore di entrare nel legno. Anche le condizioni di crescita giocano un ruolo importante; quindi, gli alberi che crescono in montagna sono meno frequentemente colpiti dai funghi di esca, perché il loro legno è più denso.

Come raccogliere e immagazzinare chaga

Per il trattamento, utilizzare il corpo fruttifero del fungo. Possono essere raccolti tutto l'anno, ma è meglio in primavera e in autunno quando l'attività del fungo è più elevata. Alcuni preferiscono raccogliere chaga in inverno o in autunno inoltrato, quando non ci sono foglie sugli alberi e il fungo è più facile da notare.

I buchi vengono tagliati con un'ascia o un martello e l'interno smosso e chiaro è tagliato. Quando si raccolgono è necessario assicurarsi che i funghi falsi e reali, che differiscono dal fungo in uno strato tubolare sulla superficie inferiore, non cadano nella materia prima.

Non raccogliere le materie prime da alberi secchi e secchi, ma anche campioni di una lunghezza di 1-1,5 me vecchi funghi neri che si sgretolano per tutto il loro spessore.

Le escrescenze appena tagliate vengono immediatamente tagliate a pezzi di 3-6 cm e asciugate in soffitta in una stanza ben ventilata; Inoltre, i pezzi di chagi possono essere asciugati in un forno o in un forno a una temperatura di 60 "C, spargendoli in uno strato sottile.Va notato che durante il processo di essiccazione, i pezzi di chagi sono compattati, diventano molto duri, quasi neri.

La chaga essiccata viene conservata in contenitori di vetro ben chiusi per non più di 2 anni.

Fungo di betulla: composizione chimica

Chaga contiene una grande quantità di pigmenti idrosolubili (20%), che formano un complesso che esibisce attività antitumorale; pterine; polisaccaridi (6-8%);

agaricina e acidi chagici simili all'umano (fino al 60%); acidi organici, il cui contenuto totale è 0,5-1,3% (ossalico, acetico, formico, vanillico, lilla, p-idrossibenzoico, e anche 2 acidi triterpenici dal gruppo dei triterpeni tetraciclici - inonotico e obeso); lipidi (di- e trigliceridi);

sostanze steroidee (steroli - ergosterolo, nonché triterpeni tetraciclici - lanosterolo e inotodiolo, che mostrano attività antiblastica); lignina; fibra; fenoli liberi; flavonoidi; cumarina di cumarina; cellulosa; resine; cenere (12,3%), ricca di manganese;

altri oligoelementi sotto forma di ossidi: rame, bario, zinco, ferro, silicio, alluminio, calcio, magnesio, potassio, sodio, con 5-6 volte più potassio rispetto al sodio.

Proprietà medicinali di chaga

Solo quella chaga che cresce su una betulla ha proprietà curative. Per scopi medici, sono adatte solo le crescite che crescono sui tronchi viventi.

Il chag contiene le seguenti sostanze biologicamente attive: ceneri, che contengono ossidi di silicio, ferro, alluminio, calcio, magnesio, zinco, rame, sodio, manganese; acidi: ossalico, formico, acetico, vanillico e altri; fenoli liberi, polisaccaridi, lignina, fibre, steroli.

La preparazione Befungin, utilizzato nel trattamento di gastrite cronica e ulcere e anche come agente sintomatico nel trattamento di pazienti affetti da cancro, è costituito da chaga. Questo farmaco è particolarmente indicato per il cancro dello stomaco e dei polmoni.

È stato stabilito che la chaga aumenta le reazioni di difesa dell'organismo, attiva il metabolismo nei tessuti cerebrali, riduce la pressione arteriosa e venosa e ha un effetto anti-infiammatorio non solo all'interno, ma anche sull'uso esterno.

Il decotto del fungo nel rapporto di 1: 5 ha un effetto ipoglicemico; La diminuzione massima del livello di glucosio nel siero del sangue si osserva dopo 2-3 ore e il livello di zucchero nel sangue diminuisce di quasi il 30%. Va ricordato che questo effetto ha solo un decotto dall'interno del fungo, mentre un decotto dall'esterno non ha questa proprietà.

Il chaga viene anche usato nella pratica otorinolaringoiatrica come adiuvante per tumori laringei sotto forma di inalazioni di 5-7 minuti ogni giorno per una settimana. Chaga migliora le condizioni generali del paziente, facilita la deglutizione e la respirazione, riduce la raucedine, riducendo così il processo infiammatorio e creando condizioni ottimali per un migliore studio del tumore ai fini della biopsia e della scelta del trattamento per il tumore.

Il fungo di betulla è consigliato come agente tonico e antinfiammatorio per le malattie del tratto gastrointestinale, nonché come rimedio sintomatico per varie malattie oncologiche.

Chagu prescritto per gastrite cronica, disturbi gastrointestinali con sintomi di atonia.

Il fungo di betulla viene anche usato nel trattamento della paradontosi. Gli scienziati hanno dimostrato che i preparati del chaga non sono tossici. Il trattamento con funghi di betulla e prodotti fatti sulla base viene effettuato in corsi di 4-5 mesi con intervalli di 7-10 giorni.

Nel trattamento della psoriasi, eczema e altre malattie della pelle, in combinazione con varie malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale, del fegato e delle vie biliari, si raccomanda anche l'uso di chagi.

Chaga ha la proprietà:

- aumentare le difese del corpo

- stimolare il sistema nervoso centrale e neuroumorale (aumentare l'attività estrogenica) del corpo,

- migliorare il metabolismo, incluso migliorare il metabolismo nel tessuto cerebrale,

- ripristinare l'attività dei sistemi enzimatici inibiti

- regolare l'attività dei sistemi cardiovascolare e respiratorio

- stimolare la formazione del sangue (aumento del numero dei globuli bianchi)

- Ha proprietà anti-infiammatorie per uso interno e locale.

- migliora l'attività dei farmaci antitumorali, inibisce la crescita dei tumori. Chaga ripristina la resistenza del corpo e i suoi meccanismi di difesa per combattere la crescita del cancro. Cioè, c'è un aumento delle proprietà funzionali indebolite dell'organismo, che è alla base della normalizzazione dell'attività vitale dei tessuti e degli organi. In assenza di esaurimento pronunciato nei pazienti oncologici, la loro vita è estesa da diversi mesi a diversi anni.

Inoltre, i preparati chaga hanno proprietà antispasmodiche, diuretiche, antimicrobiche, cicatrizzanti, normalizzano l'attività del tratto gastrointestinale e la microflora intestinale, contribuiscono alla cicatrizzazione delle ulcere gastriche e duodenali.

Fungo di betulla: usato nella medicina tradizionale

La decozione del fungo riduce la pressione arteriosa e venosa, riduce la frequenza cardiaca. Se usato esternamente, la chaga esibisce un effetto antinfiammatorio, curativo e analgesico. Nella medicina popolare, il fungo di betulla è conosciuto fin dal 16 ° secolo. È usato nelle malattie del tratto gastrointestinale, del cancro, come tonico e tonico.

Chaga ha trovato uso in:

  • malattie dello stomaco, intestino, fegato e milza
  • malattie oncologiche
  • insonnia, per calmare il sistema nervoso;
  • disordini metabolici;
  • dopo aver sofferto di gravi malattie e interventi chirurgici come un tonico generale;
  • aumentare la resistenza del corpo alle malattie infettive;
  • psoriasi, eczema e altre malattie della pelle (ferite, ferite, ustioni, congelamento, acne giovanile, infiammazione, desquamazione della pelle, punture di insetti, lesioni da herpes virus della pelle e delle mucose, leucoplachia).

Fungo di betulla: applicazione in medicina

I seguenti farmaci sono usati per il trattamento:

"Befungin" è un estratto a metà spessore del fungo con aggiunta di sali di cobalto (1% СоСl2 o 1,5% СОSO4). Prima dell'uso, agitare la bottiglia, 3 cucchiaini del farmaco diluito in 150 ml di acqua calda bollita e quindi prendere 1 cucchiaio 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Alcuni autori raccomandano di pre-riscaldare la bottiglia con un estratto per la diluizione, abbassandola in acqua a una temperatura di 60-70 ° C per 8-10 minuti, dopo di che 2 cucchiaini di "befungin" devono essere diluiti in 3/4 tazza di acqua calda e prelevati secondo lo stesso schema. Il farmaco è conservato in un luogo fresco e buio.

Preparazione dell'infusione di chaga

Il pezzo lavato del fungo viene versato con acqua bollita fredda per ammorbidire per 4-5 ore (non gettare l'acqua dopo l'immersione!). Quindi strofinato su una grattugia o un trito. Il fungo frantumato viene versato con acqua bollita ad una temperatura di 40-50 ° C, poiché ad una temperatura più alta la chaga perde la sua attività, al tasso di 1 parte del fungo per 5 parti di acqua (l'acqua viene utilizzata dal primo ammollo).

Insistere per 48 ore in un luogo buio e fresco con miscelazione rara (3-4 volte). L'infusione viene filtrata attraverso 3-4 strati di garza, e il residuo viene spremuto e l'acqua viene aggiunta all'estratto dall'ammollo del fungo al volume originale. L'infusione è adatta per 4 giorni. È conservato in un luogo buio e fresco. A poco a poco bere 0,5-1 bicchieri 1-4 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti (almeno 3 bicchieri al giorno).

Per il trattamento della gastrite, dell'ulcera gastrica e delle ulcere duodenali, si utilizza l'infusione 1 cucchiaio 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Per i tumori degli organi pelvici (cancro del retto, cancro alla prostata), i microclittori terapeutici caldi sono anche prescritti in 50-100 ml di infusione durante la notte o 2-4 cucchiai da tavola 2 volte al giorno.

Per i pazienti che sono controindicati nell'introduzione di una grande quantità di liquido nel corpo per malattie che coinvolgono la ritenzione di liquidi, preparare un'infusione di doppia forza (2 parti del fungo in 5 parti di acqua) o raccomandare l'uso dell'infusione al posto del tè o di altre bevande.

Infusione chaga per il trattamento della gastrite

Per il trattamento della gastrite cronica con ridotta funzione secretoria, l'infusione viene preparata secondo la seguente tecnologia: 1 cucchiaio di polvere di chaga viene versato in un bicchiere, riempito con acqua calda (40-50 ° C), infuso per 6 ore. L'intera infusione viene bevuta a sorso 30 minuti prima dei pasti in 3 dosi separate. Il corso del trattamento è di 5-6 mesi.

Infusione di chaga per migliorare la circolazione sanguigna

Per migliorare la circolazione sanguigna e rinnovare la formula del sangue, utilizzare l'estratto di chaga, che viene preparato secondo questa tecnologia:

48 cucchiaini di funghi schiacciati infondono 48 ore in 150 ml di acqua calda bollita e filtrare. Prendi 1 cucchiaio da tavola 10 minuti prima dei pasti. Il trattamento con i preparati chaga viene effettuato in cicli di 3-5 mesi con interruzioni brevi di 7-10 giorni tra di loro.

Durante il trattamento dell'infusione del fungo, al paziente viene prescritta una dieta prevalentemente a base di latte vegetale, limitare l'assunzione di carne e grassi ed escludere cibo in scatola, carni affumicate e condimenti piccanti. È anche impossibile iniettare glucosio per via endovenosa e applicare penicillina. Il trattamento con i preparati di chagi richiede 3-5 mesi. con pause di 7-10 giorni.