Cause e trattamento dell'ipotermia polmonare

L'ipotermia è un processo patologico che influisce negativamente sull'intero corpo. L'ipotermia ha l'effetto più distruttivo sugli organi respiratori.

Come mostrano le moderne statistiche mediche, nella stragrande maggioranza dei casi, una persona che soffre di esposizione al freddo viene diagnosticata con malattie del tratto respiratorio superiore, tuttavia, negli stadi moderati e gravi della patologia, i polmoni sono troppo spesso raffreddati.

Quali sono le cause e i sintomi di questo processo? Come identificare e trattare il problema? Quanto sono efficaci i metodi di prevenzione delle malattie broncopolmonari? Puoi leggere su questo e molte altre cose nel nostro articolo.

Cause di ipotermia

Il meccanismo e le cause dell'ipotermia polmonare nel contesto dello sviluppo dell'ipotermia sono stati studiati in dettaglio dalla medicina moderna. In caso di esposizione prolungata al freddo, l'immunità umana viene significativamente ridotta, il che predetermina l'indebolimento delle barriere protettive contro la microflora patogena e i virus.

I prerequisiti negativi sopra descritti portano all'inibizione del lavoro dell'epitelio ciliare e all'avvio del processo infiammatorio nella sede specificata, specialmente nei gradi moderati o gravi di ipotermia. Batteri e virus, "viventi" di solito nel tratto respiratorio superiore, iniziano a moltiplicarsi in modo incontrollabile e penetrano più in profondità, stabilendosi negli alveoli e nei bronchi.

Sintomi di ipotermia polmonare

I sintomi dell'ipotermia includono le seguenti manifestazioni:

  • Aumento della temperatura corporea. Si verifica nel periodo post-reattivo di ipotermia, dopo che la vittima ha superato la fase di riscaldamento e le sue condizioni si sono stabilizzate. La gamma varia abbastanza ampiamente - da 38 a 40 gradi Celsius;
  • Deterioramento del benessere generale. Questi includono letargia, ansia, debolezza, mal di testa, articolazioni doloranti, arti e altre manifestazioni di intossicazione generale del corpo;
  • Respirazione rapida Formata 3-4 giorni dopo grave patologia dell'ipotermia degli organi respiratori - fino a 40 respiri e respiri per 1 minuto;
  • Tosse. Nella prima fase dello sviluppo della patologia, è asciutto, 3-4 giorni dopo il superraffreddamento - umido, persistente e relativamente produttivo, con espettorato liberato, a volte una sfumatura rossastra "arrugginita";
  • Insufficienza polmonare Formata negli ultimi stadi dell'ipotermia dei polmoni in assenza della terapia necessaria, quando il processo infiammatorio cattura l'estesa localizzazione dell'organo su entrambi i lati. Le principali manifestazioni sono la dispnea severa e l'azzurramento dell'epitelio nell'area del triangolo naso-labiale.

Sulla base di quanto sopra, l'ipotermia è una frequente complicazione dell'ipotermia. Oltre alle manifestazioni sopra menzionate durante il periodo reattivo del processo patologico, nella vittima viene rilevato un classico insieme di sintomi di ipotermia.

Polmonite dopo ipotermia

La polmonite o la polmonite a causa dell'ipotermia è una grave malattia delle vie respiratorie e dell'intero sistema, in cui si verificano processi patologici, che interessano i bronchi, gli alveoli e i bronchioli. Ha una natura infettiva pronunciata e nella stragrande maggioranza dei casi è causata da pneumococchi o micoplasma - solo il 10 percento delle situazioni è causato da virus.

Una parte significativa dei medici specialisti identifica la malattia e il termine tecnico "ipotermia dei polmoni" - in effetti, il secondo concetto è lo stadio iniziale del primo, vale a dire. Le manifestazioni primarie dello stadio post-reattivo dell'ipotermia dell'organo coincidono completamente con il quadro clinico della polmonite.

I principali fattori che determinano la formazione e lo sviluppo della malattia, oltre a ridurre l'immunità nel processo di ipotermia, sono considerati cattiva alimentazione, una tendenza ad altri raffreddori, la presenza di patologie croniche, situazioni stressanti, fumo regolare e alcol.

L'ipotermia polmonare è particolarmente pericolosa se i patogeni misti sono diventati gli agenti causali del processo infiammatorio, che non possono essere trattati separatamente con antibiotici o farmaci antivirali.

diagnostica

Il complesso di misure diagnostiche per l'ipotermia dei polmoni e sospetta polmonite comprende:

  • Conversazione preliminare con uno specialista ORL o pneumologo che ascolterà i reclami e raccoglierà una storia primaria;
  • Esame esterno del torace per uniformità dei suoi cicli respiratori su entrambi i lati;
  • Toccando i polmoni. Le percussioni vengono eseguite con le dita, i punti dell'infiammazione hanno un'eco debole e breve a causa dell'essudato fluido che sostituisce l'aria, in contrasto con le localizzazioni salutari, dove il suono sta squillando;
  • Ascoltando l'organo. L'auscultazione viene eseguita utilizzando uno stetoscopio con la rilevazione di respiro sibilante, indebolito o difficoltoso;
  • Analisi. Il medico dirige il paziente con una diagnosi preliminare per esami del sangue generali, urine ed espettorato, che si forma nel processo di espettorazione;
  • Esame strumentale Le tecniche tipiche sono radiografia del torace e broncoscopia, se necessario.

Metodi di trattamento per l'ipotermia del sistema respiratorio

La procedura per il trattamento del polmone perineato, in cui l'infiammazione si è già sviluppata, dipende dalla gravità e dalla negligenza della patologia, dalla presenza di ulteriori complicazioni, dalle caratteristiche fisiologiche e di età del paziente, nonché da altri fattori.

Le procedure di trattamento tipiche includono:

  • Riposo a letto rigoroso Nominato per l'intero periodo acuto di infiammazione. La parte superiore del busto in posizione orizzontale viene sollevata di 10-20 gradi rispetto al resto del corpo;
  • Cibo speciale Include la limitazione del consumo di cibi e dolci grassi. Il liquido è inoltre introdotto nella dieta (il consumo giornaliero totale senza considerare i prodotti è di circa 2 litri) - bevande alla frutta, tè, succo di frutta, composte;
  • Prelievo indotto dall'espettorato. A casa, questa è una classica espettorazione: le pompe elettriche speciali vengono utilizzate in regime ambulatoriale o ospedaliero;
  • Supporta il normale microclima. La stanza in cui si trova il paziente deve essere regolarmente lavata, ventilata e inumidita, se necessario si utilizza il trattamento al quarzo;
  • Uso di antibiotici. È giustificato solo nell'identificazione esatta del patogeno batterico del processo infiammatorio nei polmoni. Farmaci tipici - Cefotaxime, Augmentin;
  • Altri eventi Questi includono l'assunzione di probiotici, prebiotici, immunomodulatori, complessi vitaminico-minerali, fisioterapia (UHF, elettroforesi, diatermia, ecc.), Fitoterapia, terapia fisica e altre azioni per lo scopo e la necessità previsti.

Complicazioni e conseguenze

Le seguenti complicanze sono considerate complicazioni dirette dell'ipotermia sistemica dei polmoni, che ha comportato lo sviluppo del processo infiammatorio:

  • Pleurite - infiammazione dei fogli pleurici;
  • Empiema: accumulo di pus nella cavità pleurica;
  • Ascesso polmonare: fusione purulenta del sito dell'organo;
  • La bronchite ostruttiva è un complicato processo infiammatorio nei bronchi;
  • Edema polmonare - l'accumulo di fluido extravascolare nel corpo;
  • Sindrome di pericolo - grave distress respiratorio;
  • Insufficienza respiratoria acuta - una patologia complicata da una grave carenza di ossigeno nel corpo;
  • Gangrena polmonare - la morte e il decadimento del tessuto polmonare;
  • Distruzione su larga scala del corpo - la completa distruzione dei polmoni, che porta alla morte del paziente;
  • Shock tossico infettivo - patologia acuta causata dall'accumulo nel corpo di tossine di virus e batteri;
  • Sindrome DIC - disseminazione della coagulazione intravascolare nei polmoni;
  • Forme extrapolmonari di conseguenze patologiche - anemia, sepsi, pericardite, meningite, miocardite, meningoencefalite, endocardite, ecc.

Prevenzione dell'ipotermia

Le misure preventive non possono escludere completamente la probabilità di complicanze nel processo di ipotermia dei polmoni, tuttavia, ridurre significativamente il rischio di infiammazione e altre patologie del corpo dopo l'ipotermia.

Classiche procedure preventive:

  • Normalizzazione della dieta con l'eccezione di cibi grassi e dolci, nonché l'introduzione supplementare di frutta e verdura nella dieta;
  • Ottimizzazione dei ritmi giornalieri con sufficiente allocazione di tempo per dormire e riposare. Inoltre, non dovresti dimenticare l'esercizio fisico regolare, camminare all'aria aperta, indurire, combattere lo stress e altre attività che possono essere attribuite ai principi di uno stile di vita sano;
  • Il rifiuto delle cattive abitudini, in particolare l'uso di alcool e tabacco;
  • Assunzione aggiuntiva di complessi vitaminico-minerali con carenza di oligoelementi benefici nel periodo autunno-invernale;
  • Trattamento tempestivo di qualsiasi malattia acuta e cronica, esami profilattici regolari presso il terapeuta, otorinolaringoiatra, pneumologo e altri specialisti ristretti;
  • La giusta scelta del guardaroba. Vestiti e scarpe devono essere di dimensioni adeguate, essere caldi e realizzati con materiali naturali di alta qualità. In inverno, all'inizio della primavera e nel tardo autunno è obbligatorio indossare guanti, cappello e sciarpa.

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi amici sui social network:

Tosse malata!

Quell'inverno è arrivato. Finalmente, le prime gelate gravi furono screpolate. Ora guidavo su un minibus e raccoglievo il vetro ghiacciato col dito, finché alla fine il sorriso tanto atteso incombeva, il sole illuminato d'oro all'esterno. Il tempo è bello.

Tuttavia, non dimenticare che l'inverno è un raffreddore. È in questo periodo dell'anno che è necessario occuparsi doppiamente della propria salute seriamente. Soprattutto questo avvertimento si applica a malattie come faringite, ARVI, influenza. In inverno, hanno molte più probabilità di avere un decorso grave e sono complicati da malattie del tratto respiratorio inferiore, più spesso bronchite.

La bronchite è un'infiammazione dei bronchi con una lesione primaria della loro membrana mucosa. L'infiammazione è causata dagli stessi virus della malattia sottostante (influenza, ARVI) o della microflora batterica (streptococchi, pneumococchi).

Fattore predisponente della comparsa di bronchite è, solo, ipotermia. Molti sono interessati alla domanda, ma cosa succede nel corpo quando l'ipotermia è tale che improvvisamente ci ammaliamo? E la cosa è questa. Al momento dell'ipotermia nel corpo, i meccanismi di adattamento sono attivati, la circolazione del sangue è centralizzata. Cioè, temendo per organi vitali, il nostro corpo invia sangue al centro dalla periferia. Ciò si ottiene restringendo (spasm) vasi periferici. Pertanto, le nostre mani, il naso e le orecchie si congelano nel freddo subito. Lo spasmo delle navi e il sangue caldo fluiscono verso questi organi in piccole quantità. Lo stesso accade con il sistema respiratorio quando respiriamo aria fredda o fredda in generale. I vasi della mucosa della trachea e dei bronchi si restringono, ma il sangue non è solo caldo, ma anche nutrizione e protezione immunitaria. Tutte le cellule del sistema immunitario sono nel sangue, quindi quando c'è poco sangue, la protezione è peggiore. Inoltre, il risultato è una violazione delle caratteristiche favorevoli del muco, una diminuzione dell'attività dell'epitelio ciliare. Di conseguenza, viene attivata la microflora patogena condizionale (quella che vive per noi in tempi buoni, ma che tace in uno straccio), e ancora di più una festa per malattie virali o microbiche patogene. E la malattia ha inizio.

Il principale sintomo di bronchite acuta (eccetto debolezza e febbre) è la tosse. La tosse può essere secca e umida (produttiva), cioè senza o con espettorato. La bronchite inizia con una tosse secca. Poi la tosse si bagna, la flemma tossisce. Dopo 3-5 giorni, i sintomi dovrebbero diventare meno pronunciati, e il 7-10 ° giorno ci sarà un recupero completo. Ma questo è solo a condizione che la bronchite cominci a essere trattata in tempo e correttamente. Altrimenti, può trasformarsi in cronico.

Sappiamo tutti abbastanza di tossire, sembra solo così a qualcuno :-) Non è un peccato ripetere che la tosse è un atto riflesso di contrastare il corpo alla presenza di un agente estraneo nel tratto respiratorio, finalizzato alla sua espulsione. Quando l'infiammazione della mucosa inizia con la bronchite, è accompagnata da una tosse secca all'inizio. Per il corpo, non è molto utile. Espettorato più efficace con l'espettorato umido. Quando l'espettorazione dell'espettorato si ottiene con la rimozione meccanica dei microbi dai bronchi. Ma questo non è sempre il caso, quindi il trattamento dovrebbe essere diretto per aiutare il corpo.

Trattamento della bronchite
Inizia sempre con qualcosa di caldo, ma non caldo. Bere caldo in abbondanza, letto caldo accogliente, inalazione. Se la temperatura è alta, non correre a mettere l'intonaco di senape e fare lo sfregamento. Prendi l'antipiretico prima. Può essere paracetamolo o aspirina. Quando la temperatura diminuisce, puoi iniziare a friggerti con qualsiasi mezzo. A proposito, i pediluvi con mostarda aiutano molto bene. Tutto ciò migliora la circolazione sanguigna e, di conseguenza, aumenta la protezione nei bronchi di cui abbiamo bisogno. E dove sono le gambe, chiedi? Migliorare la circolazione sanguigna dei piedi contribuisce in modo riflessivo a migliorare la circolazione del sangue in altri vasi periferici (e anche con il raffreddamento), quindi è necessario tenere sempre i piedi al caldo.

Se sono trascorsi più di 5 giorni dall'insorgenza della malattia e la tosse non è produttiva, è necessario prescrivere espettoranti. Secondo il meccanismo d'azione, si distinguono due gruppi di farmaci espettoranti:
- stimolante espettorazione (Termopsis, farfara)
- espettorato dimagrante, agenti mucolitici (ACC, fluimucile, ambroesal)

Il più razionale, a mio parere, nominare un agente mucolitico. Facilita la secrezione di espettorato dal tratto respiratorio principalmente a causa di una diminuzione della sua viscosità.
Tuttavia, è molto importante ricordare che quando si utilizza l'acetilcisteina (ACC) ei suoi analoghi, non è possibile utilizzare il paracetamolo. ACC e paracetamolo hanno un effetto reciprocamente negativo, di conseguenza, l'effetto di entrambi viene annullato. Soprattutto spesso le giovani mummie cadono in questa trappola. Ma questo riguarda anche gli adulti, dal momento che il paracetamolo è contenuto in farmaci come Theraflu e Coldrex.

Adesso la tosse è presente in quasi tutte le persone che vivono in polverose città fumose. Il fumo è un altro fattore ben noto nel verificarsi della bronchite. E sia attivo che passivo. È impossibile uscire o entrare in metropolitana senza prima respirare una quantità di fumo passivo da almeno dieci sigarette, o anche di più. Possiamo anche contare. All'ora di punta standard, ottanta cento persone sono in transito allo stesso tempo. Di questi, se basati su statistiche in Russia, il 65% degli uomini e circa il 30% delle donne fumano. Se prendiamo il numero di sessi uguali, allora la percentuale media sarà al 47,5%. Dal momento che la maggior parte dei fumatori ha già segnato su qualsiasi parvenza di cultura e cura dei loro vicini, fumano una sigaretta direttamente attraverso il tornello. Alcune persone mettono una sigaretta in bocca sulla scala mobile, ma la legge non consente loro di fumare. Ma così sia, il 15% può ancora avere una coscienza e attendere l'emissione in onda. Cioè, di quelle 100 persone in transizione, 32 si accendono. E tu insieme a loro, anche senza saperlo.

Quindi, la bronchite può ora essere trovata nella maggior parte della popolazione urbana per circa 22-25 anni. E questo non è il limite.

Infiammazione dei bronchi: cause, sintomi di bronchite acuta. Metodi di trattamento dell'infiammazione bronchiale, prevenzione delle complicanze

I bronchi fanno parte del sistema respiratorio, che svolgono un ruolo legante tra il tessuto polmonare e la trachea. A causa della natura della loro posizione fisiologica, i bronchi sono spesso esposti a varie malattie e agli effetti negativi di fattori esterni. Consideriamo più in dettaglio i sintomi dell'infiammazione bronchiale e come trattare questa malattia.

Infiammazione dei bronchi: cause

Molto spesso, l'infiammazione dei bronchi si sviluppa per tali motivi:

1. Vivere in un ambiente inquinato.

2. Predisposizione genetica alla carenza di antitripsina.

3. Sistemazione in aree con elevata umidità.

4. La presenza di infiammazione cronica nel corpo.

5. Faringite o laringite non trattata, che ha dato complicazioni nella forma di infiammazione dei bronchi.

6. Malattia renale cronica.

7. Malattie virali respiratorie acute che non sono state curate o sono state trattate secondo lo schema sbagliato.

8. Inalazione regolare del fumo di tabacco (non solo con il fumo tradizionale, ma anche con il fumo passivo), polvere o altri fumi irritanti.

10. La dipendenza da alcol può portare allo sviluppo di bronchite cronica.

11. Severa persona ipotermia.

12. Le lesioni batteriche del sistema respiratorio di solito causano bronchite acuta.

Inoltre, i seguenti gruppi di persone sono più sensibili alla bronchite:

• persone con un sistema immunitario indebolito;

• pazienti con infiammazione o malattia cronica;

• pazienti con malfunzionamento del sistema ormonale e disturbi nel sistema nervoso centrale.

Infiammazione dei bronchi: sintomi e segni

La bronchite acuta ha tali caratteristiche e sintomi del suo corso:

1. La malattia si sviluppa come un comune raffreddore. Una persona ha un leggero mal di gola, debolezza, mal di testa e tosse secca.

2. Dopo un paio di giorni, la tosse si bagna con secrezione di espettorato. Una persona si sente gelata. La sua temperatura corporea aumenta.

3. Alcuni giorni dopo, il paziente soffre di dolori al petto, tosse costante e febbre.

4. Compare dispnea. Flemma acquisisce una struttura vincolante. Potrebbe anche fuoriuscire una piccola quantità di sangue. Se non inizi il trattamento, insieme al muco, la persona inizierà a tossire e pus.

5. Se la bronchite "cade" ulteriormente lungo il tratto respiratorio, allora inizierà a interessare i polmoni. In questa condizione, il paziente può iniziare ipertermia, edema polmonare e infiammazione (polmonite).

6. Durante l'ascolto del paziente, si manifestano respiro sibilante, respiro affannoso e mancanza di respiro. Il paziente è difficile da respirare, poiché è tormentato dalla tosse.

7. Con una progressione prolungata della malattia nei pazienti aumenta la frequenza respiratoria, il respiro sibilante e il dolore al petto.

Tradizionalmente, la bronchite acuta dura da dieci a quindici giorni. Se non vengono prese misure correttive durante questo periodo, i suoi sintomi diventeranno meno pronunciati. In questo caso, la malattia inizierà a prendere una forma cronica.

L'infiammazione cronica dei bronchi ha i seguenti sintomi e caratteristiche:

1. Il paziente soffre di tosse frequente ed espettorato eccessivo.

2. Quando si inalano odori e polvere estranei, una persona sviluppa un attacco di tosse.

3. Il corpo sta vivendo un esaurimento generale. L'immunità è indebolita, rendendo il paziente debole e vulnerabile.

4. L'infiammazione cronica dei bronchi porta a cicatrici nelle piccole vie respiratorie. Questo, a sua volta, influenza la respirazione e la rende più pesante. Pertanto, è difficile per il paziente respirare non solo dopo lo sforzo fisico, ma anche solo quando si cammina.

Infiammazione dei bronchi: diagnosi e trattamento

Se sospetti che la bronchite debba contattare il terapeuta il prima possibile. Dopo l'esame iniziale, l'ascolto e la raccolta dell'anamnesi, il medico riferirà il paziente alle seguenti procedure diagnostiche:

• completare il conteggio del sangue.

La terapia tradizionale per l'infiammazione dei bronchi fornisce questo:

1. La nomina di farmaci antipiretici al paziente ad elevata temperatura corporea.

2. Quando si tossisce a secco, si raccomanda l'uso di mucolitici a base di erba.

3. Per la tosse umida, devono essere prescritti sciroppi orali espettoranti e compresse.

4. Con bronchite prolungata, è necessario fare esercizi terapeutici.

5. È utile fare l'inalazione di vapore di oli essenziali, foglie di eucalipto o decotti di camomilla.

6. Al momento del trattamento, il paziente deve rispettare il riposo a letto.

7. Nella bronchite virale acuta, possono essere prescritti antibiotici ad ampio spettro (Amoxiclav, Augmentin). Le caratteristiche di ammissione e dosaggio sono selezionate individualmente per ciascun paziente, a seconda dell'età, del peso e delle condizioni generali del paziente.

8. Quando si assumono antibiotici, il paziente deve necessariamente prescrivere farmaci per mantenere e ripristinare la normale microflora intestinale. I migliori probiotici in questo gruppo sono i farmaci Linex e Hilak forte.

9. Quando i dolori al petto sono prescritti antidolorifici.

10. Per lo scarico dell'espettorato si raccomanda l'uso di droghe Bronholitin, Lasolvan e Ambroxol.

11. Se un paziente ha un espettorato verde e ha una febbre alta, allora questo può essere un segno di bronchite batterica. In questo caso, è necessario prelevare un campione di espettorato per l'analisi e quindi prescrivere gli antibiotici appropriati.

12. Se il paziente è gravemente malato, possono essere prescritti corticosteroidi e broncodilatatori.

La durata della terapia dipende dal grado di abbandono della malattia. In media, la bronchite acuta viene trattata per due settimane. La bronchite cronica richiede una terapia a lungo termine (almeno due mesi).

Infiammazione dei bronchi: trattamento, nutrizione, prevenzione

Durante il trattamento della bronchite, dovresti sempre seguire queste raccomandazioni sulla nutrizione:

1. Limitare completamente l'assunzione di alcol.

2. Le basi della dieta dovrebbero essere prodotti proteici nutrienti che migliorano l'immunità (pesce, carne, latticini, in particolare ricotta).

3. Limitare il consumo di sale, spezie piccanti e salse, poiché irritano la mucosa, il che provoca ancora più tosse.

4. Per combattere l'infiammazione, il paziente deve bere molti liquidi (almeno due litri al giorno). Questo può essere tè, acqua, decotto di frutta secca o composta di frutta. La cosa principale è che tali bevande non sono troppo calde o fredde.

5. È importante abbandonare il consumo di dolci, perché oltre ai carboidrati e ai grassi, tali alimenti non andranno a beneficio della persona malata.

6. È utile mangiare cibi con una grande quantità di potassio al giorno (prugne, banane, albicocche secche).

7. Se a un paziente è stata diagnosticata una bronchite cronica, egli dovrà rinunciare a zucchero e confetteria per un tempo molto lungo, poiché questo alimento aumenta il livello di anidride carbonica nell'organismo molte volte.

8. Nella bronchite virale, è utile usare prodotti con effetto antibatterico (cipolle, aglio, decotto di camomilla).

9. Per alleviare la tosse aiuterà l'assunzione regolare di tè allo zenzero.

10. Per prevenire lo sviluppo di infiammazione nei polmoni, è utile mangiare pesce grasso. Dovrebbe essere bollito.

11. Per aumentare il livello di zinco, è utile aggiungere semi di zucca alla dieta.

12. I decotti di erbe curative possono essere consumati, ma è meglio farlo prima di andare a dormire.

Per ridurre il rischio di sviluppare la bronchite, si raccomanda di seguire i consigli dei medici:

1. Smettere completamente di fumare, poiché nella metà dei casi provoca infiammazione dei bronchi in forma cronica.

2. Interrompere l'assunzione di bevande alcoliche.

3. Evitare l'ipotermia e il sovraccarico dei nervi.

4. Condurre uno stile di vita attivo (praticare sport per migliorare l'immunità).

5. Dieta equilibrata. La dieta dovrebbe essere ricca di vitamine e sostanze nutritive. Meglio di tutti, se il menu si fa un nutrizionista esperto o gastroenterologo.

6. È utile fare l'indurimento del corpo.

7. Nei periodi di bassa stagione, è opportuno miscelare anche complessi vitaminici.

8. Guarda il tuo peso ed evita l'obesità.

9. In tempo per curare quelle malattie che possono portare alla bronchite. Questo è particolarmente vero per l'influenza, ARVI e altre patologie dell'apparato respiratorio.

10. Visita regolarmente il dentista ed elimina eventuali malattie dei denti.

11. Non visitare luoghi pubblici durante i focolai di malattie respiratorie acute o indossare una maschera protettiva.

tosse dopo ipotermia

Articoli popolari sul tema: tosse dopo ipotermia

La bronchite acuta è un'infiammazione acuta dei bronchi, principalmente di origine infettiva, che dura fino a 1 mese ed è accompagnata da un aumento della secrezione bronchiale, tosse, espettorato e, nel caso di piccole lesioni bronchiali, lo sviluppo di mancanza di respiro.

Quest'anno, il cambiamento del clima ancora "giallo-dorato" per il vero inverno è avvenuto letteralmente in un giorno e mezzo.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una malattia cronica caratterizzata da una diffusa lesione del tratto respiratorio, un'ostruzione delle vie aeree non completamente reversibile.

Al giorno d'oggi, durante il solito periodo epidemico, dal 10 al 30% della popolazione mondiale soffre ogni anno dell'influenza, durante le pandemie, oltre il 50%. Circa il 10% di loro ha una malattia molto grave, circa il 2% dei pazienti muore.

Dal 23 al 24 marzo, Vinnitsa ha ospitato in modo ospitale i partecipanti alla XII conferenza scientifica-pratica "Problemi reali di terapia". Tradizionalmente, è stato organizzato dal Dipartimento di Propedeutica di Medicina Interna dell'Università Nazionale di Vinnitsa.

Orticaria è il nome di un vasto gruppo di malattie, diverse per eziologia, meccanismi di sviluppo, approcci alla loro diagnosi e trattamento.

La civiltà ha permesso a una persona di rilassarsi... e gli ha assegnato l'osteocondrosi. Non si sa per certo a cosa serve - l'opportunità di camminare su due gambe o in cambio della mancanza della necessità di sviluppare la forza fisica per proteggersi dai nemici esterni.

Ipotermia: le conseguenze

L'ipotermia dei polmoni è quasi sempre l'ipotermia dell'intero organismo. L'esposizione al freddo può portare una persona in uno stato di gravità variabile. Quindi, un leggero grado di ipotermia si verifica quando la temperatura corporea scende a 32 gradi. In questo caso, la pelle diventa pallida, la vittima appare brivido, è difficile parlare. Con un moderato grado di super raffreddamento dei polmoni, la temperatura corporea scende a 29 gradi, l'impulso rallenta e la pelle diventa fredda al tatto. Un grado grave è irto di morte, quindi se noti che il polso di una persona congelata ha rallentato a 36 battiti al minuto e ha avuto vomito e convulsioni, vai immediatamente dal medico.

Conseguenze di ipotermia respiratoria

Dopo l'ipotermia si verifica negli organi respiratori, in particolare i polmoni, possono verificarsi varie malattie. Tra loro ci sono:

In questo caso, la cosa principale è consultare un medico in modo tempestivo: questo aiuterà non solo a far fronte alle malattie, ma anche a proteggersi da esse conducendo una serie di metodi preventivi. L'ipotermia polmonare è una condizione piuttosto pericolosa, quindi non si dovrebbe scherzare con esso.

Diamo un'occhiata a ogni malattia in ordine. Quindi, quali sono le conseguenze che sorgono a seguito di ipotermia del sistema respiratorio, e in particolare i polmoni.

bronchite

Lo sviluppo di questa malattia è irto di infiammazione acuta della mucosa dei bronchi. In alcuni casi, gli strati sulle pareti di questi organi si infiammano. Oltre a vari virus, l'ipotermia può anche causare questa malattia ed è molto difficile curarla da soli. In questo caso è meglio contattare un medico che ti aiuterà a far fronte alla malattia il prima possibile.

tracheiti

Una malattia che è spesso causata dall'ipotermia dei polmoni. La tracheite si verifica a seguito di infiammazione in un paziente della mucosa tracheale, che, se il trattamento improprio o insufficiente può gonfiarsi. Gli effetti collaterali della malattia sono mancanza di respiro, tosse secca e prolungata, voce rauca. Inoltre, il paziente può anche aumentare significativamente la temperatura corporea.

polmonite

Molto spesso, la causa della polmonite è l'infezione, ma più spesso la causa principale della malattia è l'ipotermia. La malattia è particolarmente frequente negli anziani, nei bambini e anche in quelle persone la cui immunità è indebolita. I sintomi della malattia si manifestano abbastanza bruscamente: il paziente ha la febbre, compare una tosse con espettorato purulento e si sviluppa dolore al petto.

Non dimenticare uno stile di vita sano. Ricorda: l'ipotermia, il più delle volte il risultato della debolezza del tuo corpo. Indurisci, esercita, inserisci cibi sani nella tua dieta e noterai che anche un forte gelo non avrà assolutamente alcun effetto su di te.

Posta un nuovo commento

Chi siamo

I nostri partner

sezioni

VitaPortal - sito sulla salute

Forniamo informazioni sulle seguenti sezioni principali.

  1. Notizie su salute, nutrizione, dieta e stile di vita sano
  2. Corretta alimentazione, perdita di peso, dieta
  3. Allergia e nuovi trattamenti
  4. Cattive abitudini e modi per abbandonarli
  5. Malattie umane, metodi di diagnosi e trattamento
  6. Nascita e genitorialità
  7. Sport e fitness
  8. Ricette alimentari sane
  9. Consultazioni gratuite di medici
  10. Blog di medici, esperti di nutrizione e fitness, gruppi di interesse
  11. Servizio di appuntamenti online per un medico EMIAS

La tua salute è il nostro obiettivo.

"VitaPortal" è uno dei primi posti tra i siti medici ufficiali in RuNet per il numero di utenti. Per molti di loro, siamo diventati un sito medico preferito e ci sforziamo di giustificare la loro fiducia aggiornando e aggiornando costantemente le informazioni sulla salute umana. La nostra missione è aumentare il numero di persone sane. E la fornitura di informazioni verificate è il nostro modo di raggiungere l'obiettivo. Dopotutto, più il nostro utente è informato, più attentamente si relazionerà alla sua principale ricchezza: la salute.

Il team VitaPortal comprende medici qualificati ed esperti nei loro campi, candidati e dottori in scienze mediche e un giornalista della salute.

VitaPortal - il sito Web medico ufficiale dedicato alla salute umana. Il nostro compito principale è fornire all'utente le informazioni verificate verificate dagli esperti nei loro campi.

Il nostro sito web sulla salute non è creato per i professionisti, ma per gli utenti ordinari. Tutte le informazioni sono adattate e fornite in un linguaggio accessibile e comprensibile, i termini medici sono decodificati. Allo stesso tempo, prestiamo molta attenzione alla verifica dell'autenticità delle nostre fonti, che sono solo siti medici ufficiali, riviste mediche scientifiche, medici ed esperti medici.

Raccomandazioni e opinioni pubblicate sul sito Web, compresi i materiali sulla dieta personale SlimSmile, NON SOSTITUISCONO ASSISTENZA MEDICA QUALIFICATA. Assicurati di consultare il medico.

I materiali informativi pubblicati sul sito Web, compresi gli articoli, possono contenere informazioni destinate agli utenti di età superiore a 18 anni in conformità con la legge federale n. 436-ФЗ del 29 dicembre 2010 "sulla protezione dei bambini dall'informazione nociva per la loro salute e sviluppo".

© 2011- VitaPortal, tutti i diritti riservati. Certificato di registrazione dei media El. No. FS77-45631 del 29/06/2011
VitaPortal non fornisce consulenza medica o diagnosi. Informazioni dettagliate

Ipotermia e congelamento dei polmoni

Ipotermia (ipotermia): diminuzione della temperatura corporea a 35-34 gradi e inferiore, a seguito della quale gli organi vitali iniziano a funzionare male e non possono garantire il pieno funzionamento del corpo. L'ipotermia polmonare e il congelamento dei polmoni sono quasi sempre associati all'ipotermia generale. Il fatto è che il corpo fino all'ultimo conserva le funzioni degli organi vitali, dirigendo il sangue verso di loro. I polmoni sono uno di questi organi.

Frostbite dei polmoni - un fenomeno raro. Comporta una violazione della struttura dei tessuti. Come già accennato, il congelamento dei polmoni e di altri organi dell'apparato respiratorio si verifica più spesso con l'ipotermia generale del corpo. Se non c'è ipotermia e la persona sta funzionando normalmente, allora l'aria viene riscaldata nel tratto respiratorio superiore prima che entri nei polmoni. Tuttavia, nel libro "Sul bordo del possibile: la scienza della sopravvivenza", l'autore inglese Francis Ashcroft descrive uno dei casi di congelamento causato dal ghiaccio e allo stesso tempo aria secca. In tali condizioni, la membrana mucosa delle vie respiratorie inizia a collassare e non riscalda più l'aria come dovrebbe. Di conseguenza, l'aria gelida, quasi senza riscaldamento, arriva direttamente ai polmoni. Tuttavia, per tali circostanze, sono necessarie condizioni veramente estreme, ad esempio l'ascesa all'Everest.

L'autore cita il chirurgo Theodor Somervella, che morì quasi da questo fenomeno quando scalò l'Everest nel 1936: "All'imbrunire, iniziai un altro attacco di tosse e qualcosa mi si conficcò in gola, così non potei inspirare o espirare. Non potevo nemmeno dare un segno a Norton o fermarlo, dato che avevamo già rimosso il pacchetto, e mi sono semplicemente affondato nella neve per morire, prendendolo cura di lui. Una o due volte ho provato a respirare, ma senza risultato. Alla fine, ho premuto sul mio petto con entrambe le mani e con una spinta potente ho fatto saltare fuori il grumo di ghiaccio. "

Vale la pena notare che un tale fenomeno - un'emergenza. Anche in Antartide, tali situazioni non sono state registrate.

Cause di ipotermia dei polmoni e del sistema respiratorio

La causa dell'ipotermia polmonare è l'esposizione all'aria fredda o in acqua fredda, oltre a bere acqua ghiacciata (ad esempio durante l'annegamento). Ma non tutte le persone, essendo state al freddo o nell'acqua gelida, raffreddano i polmoni. Ovviamente, ci sono fattori predisponenti. Tra questi ci sono i seguenti:

  • Lunga permanenza nell'aria gelida in vestiti abbastanza caldi, soffiati e a basso strato.
  • Sbottonando i capispalla dopo aver sudato.
  • Bere alcolici al freddo.
  • Fumare al freddo
  • Lo stress.
  • Cibo scadente o brina a stomaco vuoto.
  • Bere liquidi freddi al freddo o alla neve come bevanda.
  • Forte vento
  • Aria troppo secca, danneggiando le vie respiratorie durante l'inalazione.
  • Aria troppo umida o pioggia / neve, contribuendo all'ipotermia generale del corpo.
  • La presenza di malattie concomitanti: diabete, lesioni, immunità ridotta, raffreddore, ecc.
  • Gravidanza.
  • Inalazione di aria ghiacciata per via orale, non per via nasale.
  • Sdraiato sul terreno freddo.

Sintomi di ipotermia e congelamento

Se una persona è fredda ed è già incosciente, allora è impossibile verificare quanto sia profondo il freddo penetrato (o meglio, quanto ha abbattuto la temperatura interna). Non ci sono sintomi evidenti di un problema come il congelamento dei polmoni. In futuro, i segni di congelamento delle vie respiratorie sono diagnosticati da un medico o, se sfortunato, da un patologo.

Nell'uomo, l'ipotermia polmonare è accompagnata da tali segni visibili: un aumento della temperatura corporea a 38-40 gradi (dopo aver riscaldato il corpo, poiché è, al contrario, ridotto al riscaldamento), il deterioramento delle condizioni generali, letargia, mal di testa, tosse, dolori articolazioni, intossicazione, respiro rapido. Un quadro simile si osserva a 3-4 giorni dopo l'ipotermia degli organi respiratori.

Separatamente, è necessario dire sulla tosse. Inizialmente, è asciutto, ma per 3-4 giorni diventa umido con espettorato abbondante, che a volte diventa arrugginito.

Trattamento dell'ipotermia polmonare

Il primo soccorso per l'ipotermia dei polmoni comporta procedure di riscaldamento. Caldo, ma non caldo, i bagni e lo sfregamento del torace e della schiena con unguenti riscaldanti sono adatti, così come avvolgendolo in una coperta calda e prendendo liquido caldo.

L'ulteriore trattamento dell'ipotermia dei polmoni dipende dalla gravità delle condizioni del paziente. Se una persona è appena sottotono (la gente comune viene spesso chiamata anche ipotermia, anche se non si è ancora verificata la vera ipotermia), allora le misure di cui sopra e il miglioramento dell'immunità (assunzione di vitamine, tisane, ecc.) E il monitoraggio della salute sono sufficienti per prevenire le conseguenze.

Se una persona viene raffreddata eccessivamente e ha una vera ipotermia - la temperatura corporea è scesa a +35 gradi e più in basso, quindi deve essere rianimata e inviata ai medici che decideranno su ulteriori ospedalizzazioni e prescriveranno un trattamento. Maggiori informazioni sulla rianimazione e il riscaldamento di una persona con ipotermia nell'articolo "Pronto soccorso per l'ipotermia del corpo".

Successivamente, il paziente, il tratto respiratorio superraffreddato, mostra il riposo a letto. Assegnato ad una dieta speciale con la limitazione degli alimenti grassi e dolci. Assunzione fluida controllata: almeno due litri al giorno.

Nella stanza in cui è tenuto il paziente, è necessario eseguire regolarmente la pulizia, l'aerazione e il trattamento al quarzo. L'aria è costantemente umidificata lì.

Se l'espettorato viene secreto, viene deliberatamente estratto con medicine e, nei casi più gravi, con l'aiuto di elettropompe.

Per quanto riguarda i farmaci, nella prima fase vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro (Cefotaxime, Augmentin, ecc.) E, dopo aver identificato un tipo specifico di agente patogeno, vengono identificati gli antibiotici a cui il microrganismo è sensibile.

In alcuni casi, al paziente vengono prescritti fisioterapia e chirurgia.

Complicazioni ed effetti dell'ipotermia

Dopo l'ipotermia il polmone di solito sviluppa complicanze. Quali complicazioni dipenderanno dal grado di ipotermia e dallo stato iniziale della salute umana. Elenchiamo le conseguenze più frequenti.

Bronchite dopo ipotermia

È facile ottenere tracheiti e bronchiti dall'ipotermia, se, ad esempio, si va al vento e l'area del torace non è abbastanza isolante. Per fare questo, non è nemmeno necessario essere a una temperatura negativa e ottenere un'ipotermia generale del corpo.

Il meccanismo dello sviluppo delle malattie infiammatorie dei bronchi a seguito dell'ipotermia è il seguente. Sotto l'influenza delle basse temperature, il lavoro dell'epitelio ciliare che riveste le vie aeree è inibito. Per questo motivo, i batteri e i virus che costantemente li abitano, iniziano a proliferare attivamente e causare malattie.

Con l'insorgenza di tracheiti e bronchiti, i sintomi sono di solito i seguenti: temperatura fino a 39 gradi, dolore alla gola e bronchi, respiro corto, debolezza, tosse.

Il corso di bronchite e la sua temperatura di accompagnamento è un articolo separato sul nostro sito web.

Insufficienza polmonare

Insufficienza polmonare si forma nelle ultime fasi dell'ipotermia dei polmoni in assenza di una terapia adeguata. Ciò significa che il processo infiammatorio ha catturato ampie aree di tessuto polmonare su entrambi i lati.

I sintomi di insufficienza polmonare sono la mancanza di respiro e la pelle blu del triangolo naso-labiale.

Polmonite dopo ipotermia

La polmonite (polmonite) da ipotermia è una malattia che colpisce gli alveoli (vescicole) e il tessuto polmonare a causa di una diminuzione dell'immunità causata dall'ipotermia.

La polmonite è un termine collettivo. Combina molte malattie infiammatorie dei polmoni. Alcuni di essi sono causati da batteri che vivono costantemente nel corpo e vengono attivati ​​durante l'ipotermia: streptococchi e stafilococchi. Altri causano bacilli emofilici. Tra gli altri patogeni: pneumococchi, micoplasmi, clamidia, legionella, candida e altri microrganismi.

Segni di polmonite: debolezza, perdita di appetito, temperatura 38-40 ° C, brividi, sudorazione, mal di testa, tosse, mancanza di respiro, dolore toracico.

Maggiori informazioni sulla polmonite e sulla sua temperatura di accompagnamento in un articolo a parte su temperaturka.com.

Complicazioni del sistema cardiovascolare

L'ipotermia polmonare può causare complicazioni all'attività cardiaca, indebolendo la funzione del cuore e dei vasi sanguigni. Il fatto è che i polmoni e il cuore sono organi vicini, quindi è probabile la diffusione dell'infezione da un organo all'altro. Inoltre, i microrganismi che causano l'infiammazione dei polmoni circolano nel flusso sanguigno e infettano il cuore attraverso il sangue.

Prevenzione dell'ipotermia

Le raccomandazioni per la prevenzione dell'ipotermia e del congelamento dei polmoni sono le seguenti.

  • Se possibile, astenersi dall'andare all'aperto in caso di forte gelo. Se questo non può essere evitato, non stare fuori a lungo: periodicamente andare al caldo.
  • Prima di uscire per la strada, mangia bene perché il corpo abbia energia.
  • Prendi un thermos con una bevanda calda. Acqua o tè migliori. Il caffè non è raccomandato
  • Astenersi dal fumo e dall'alcol prima di uscire e direttamente mentre si è al freddo. Il fumo costringe i vasi sanguigni, che non contribuisce alla conservazione del calore. L'alcol, al contrario, espande i vasi periferici, eliminando il calore degli organi interni e non permettendo di notare l'insorgere dell'ipotermia nel tempo.
  • Indossare abiti caldi, antivento e multistrato. Inoltre, riscaldare la zona del torace con una sciarpa in modo da chiudere non solo il collo, ma anche il torace.
  • Quando diventa caldo, in nessun caso sbottona il tuo abbigliamento esterno - questo è un costo diretto per la polmonite. Invece, se si suppone di fare un lavoro fisico, indossare biancheria intima termica: assorbirà il sudore.
  • Non andare controvento: spesso i polmoni ne sono super raffreddati.
  • Nel caso in cui si verificasse un eccessivo raffreddamento del corpo, durante il riscaldamento, prestare attenzione alla zona del polmone. È desiderabile strofinare la gabbia toracica con un unguento riscaldante davanti e dietro.
  • Indurire se non controindicato.
  • Aumentare l'immunità e trattare i focolai cronici di infezione.

Bronchite acuta: trattamento con antibiotici e farmaci sintomatici

La bronchite acuta è un processo infiammatorio delle vie aeree che si verifica a causa di vari motivi. Questi possono essere patogeni di ispezione, vari virus, fattori chimici, fisici o allergici.

Tipi di bronchite acuta

A seconda del meccanismo di sviluppo dell'infiammazione, si distinguono i seguenti tipi di questa malattia:

  • primario - un processo indipendente di infiammazione nei bronchi;
  • secondario - una complicazione di un'altra patologia esistente.

Va notato che la bronchite acuta primaria è molto rara, si sviluppa sotto forma di complicanze di altre infezioni.

Secondo il livello della lesione è assegnato:

  • bronchite del tratto respiratorio inferiore (tracheobronchite, bronchiolite e bronchite, che colpisce i bronchi di medio calibro);
  • bronchite estensiva;
  • bronchite segmentale.

Dalla natura dell'espettorato secreto, la bronchite può essere:

Cause di bronchite acuta

A seconda del fattore che ha causato la malattia, la bronchite acuta è infettiva, non infettiva, così come di origine sconosciuta. Spesso puoi trovare forme miste della malattia. Il principale meccanismo per l'insorgenza e lo sviluppo della bronchite acuta è l'infezione. I virus più comuni sono: virus dell'influenza, infezioni virali respiratorie acute, batteri come la clamidia, lo pneumococco, lo stafilococco, il micoplasma.

Gli agenti patogeni entrano nei bronchi in diversi modi: ematogena, aerea, linfatica. Le cause della bronchite acuta sono fattori infettivi e non infettivi. La causa della bronchite non infettiva può essere rappresentata da fattori fisici, chimici (fumo, polvere, inalazione di sostanze tossiche, aria calda). Inoltre, la bronchite acuta può avere uno sviluppo nel complesso dell'infezione di fattori fisico-chimici. Le persone che sono geneticamente inclini alle allergie possono sperimentare la bronchite allergica acuta a causa degli effetti a lungo termine di un particolare allergene.

La bronchite acuta è una complicazione dovuta alla sconfitta del virus o dei batteri del tratto respiratorio superiore (rinofaringe, tonsille, laringe, trachea). Fattori che contribuiscono all'emergenza della bronchite acuta: condizioni di lavoro dannose, ipotermia frequente, cattive abitudini, alimentazione, che è composta da poche vitamine e minerali, indebolimento del sistema immunitario. La bronchite acuta è più colpita da anziani e bambini. C'è anche una stagionalità autunnale-primaverile.

Nel verificarsi della malattia si intende l'ipotermia del corpo, l'influenza delle fluttuazioni di temperatura, un lungo periodo di essere in condizioni di alta umidità; Per questo motivo, l'incidenza della malattia aumenta in primavera e in autunno.

Le persone che hanno focolai di infezione nel rinofaringe (rinite, sinusite, sinusite) sono predisposti a questa malattia. Spesso, la bronchite si verifica in malattie infettive come l'influenza, il morbillo, la pertosse, infezioni respiratorie acute, ecc. L'insorgenza di bronchite acuta è facilitata dall'uso di alcol, fumo, indebolimento di tutto il corpo dopo malattie croniche. Ci sono casi in cui la bronchite acuta si sviluppa a causa dell'azione irritante di oli essenziali, gas e polvere.

I sintomi della malattia

La bronchite acuta è preceduta da raucedine, naso che cola, mal di gola. Ulteriori sintomi di bronchite acuta come malessere, debolezza, mal di schiena, aumento della temperatura corporea. Un primo segno di malattia è la tosse.

Nel secondo o terzo giorno della malattia, quando tossisce, l'espettorato inizia a recedere e la tosse non diventa così dolorosa. I sintomi di bronchite acuta, come mal di testa e vertigini, sono possibili durante attacchi di tosse prolungati. La tosse ha una funzione protettiva, in quanto può contribuire all'auto-purificazione dei bronchi dall'espettorato. Nei bronchi con bronchite, l'espettorato si accumula gradualmente; irrita la mucosa della laringe, la trachea, i bronchi, causa un forte respiro con un'ulteriore espirazione convulsa. Poi c'è un forte aumento della pressione dell'aria nei bronchi e l'apertura della glottide.

I sintomi della bronchite acuta non sono standard per tutti i casi, possono variare in base a:

  • cause di malattia;
  • il suo carattere;
  • prevalenza, gravità dell'infiammazione;
  • livello di danno bronchiale.

I primi segni di bronchite acuta: sintomi di intossicazione generale, possibile danno al tratto respiratorio superiore e inferiore. Sintomi per bronchite acuta secondaria: naso che cola, mal di gola, congestione nasale, congiuntivite, raucedine. Successivamente, l'insorgenza di tali sintomi appare come segni di intossicazione generale, come debolezza generale, mal di testa, brividi, aumento della sudorazione, febbre, dolore ai muscoli e alle articolazioni.

Il principale sintomo di infiammazione acuta dei bronchi è una tosse secca, spesso accompagnata da bruciore al petto, nei muscoli addominali e nelle parti inferiori del torace. Nella bronchite acuta, la tosse è accompagnata da secrezione di escreato, che cambia il suo carattere e la sua consistenza, a seconda dello stadio della malattia. Inizialmente, l'espettorato è viscoso, si distingue in piccole quantità, si diluisce gradualmente, aumenta nella sua quantità e ha un carattere sieroso-purulento. La bronchite acuta allergica si manifesta con la tosse parossistica, che è causata dall'inalazione dell'allergene, con conseguente rilascio di un espettorato vitreo trasparente.

Nella bronchite acuta, che si è manifestata dopo l'inalazione di sostanze tossiche, la tosse spesso accompagna il laringospasmo, l'asfissia e una sensazione di oppressione al petto. A seguito di bronchite acuta irregolare o prolungata, può verificarsi una complicazione sotto forma di bronchiolite. In una tale situazione, le condizioni del paziente si deteriorano molto rapidamente. Dispnea, brividi con tachicardia, febbre e una diminuzione della pressione sanguigna sono aggiunti ai sintomi manifestati in precedenza. Questi sintomi accompagnano lo stato eccitato del sistema nervoso, alternandosi a sonnolenza e letargia, con il risultato che la pelle diventa pallida e gli arti diventano bluastri.

Il quadro clinico della bronchite

La malattia può essere suddivisa in tre fasi, ad esempio:

  • l'altezza - l'aumento di segni clinici (la fase nella forma di tosse secca);
  • intossicazione (fase di espettorazione dell'espettorato);
  • risoluzione - ripristino della funzione delle vie aeree.

A seconda del livello di resistenza del corpo, del grado di attività dei microrganismi che hanno causato la bronchite acuta, la malattia si presenta in lieve, moderata e anche grave.

La diagnosi di bronchite acuta si basa sui sintomi descritti, così come i dati auscultatori al momento dell'assenza di cambiamenti radiografici nei polmoni. Di conseguenza, la radiografia dei polmoni, prescritta da un medico in questi casi, consente di escludere altre malattie più gravi come la polmonite, la tubercolosi, ecc. Secondo un esame obiettivo del paziente, è possibile determinare un'espansione delle radici dei polmoni, sopra i polmoni - suono polmonare. Ascoltare ascettatamente respirazione vescicolare con un'espirazione diretta, dura, estesa, fischi, ronzii. Dopo 2-3 giorni dalla malattia, l'aspetto di respiro sibilante medio-sibilante, spesso grandi bronchi. La condizione del paziente con l'inizio del miglioramento dell'espettorato.

I sintomi acuti iniziano a scomparire entro la fine della 1a settimana di malattia, ma la tosse può essere di altri 10-14 giorni. Le funzioni delle vie aeree e della mucosa bronchiale vengono completamente ripristinate entro la fine della seconda settimana.

Secondo i dati di un esame di laboratorio di un paziente, si può prestare attenzione alla rilevazione della leucocitosi neutrofila nel sangue, ad un aumento della VES.

Diagnosi di bronchite acuta

Per diagnosticare la bronchite, solo un medico, un terapeuta o un pneumologo, come nei primi giorni della malattia, può essere facilmente scambiato per un comune raffreddore. Per chiarire la diagnosi, oltre ad un esame obiettivo, oltre all'ascolto dei bronchi con uno stetoscopio, possono essere necessari esami strumentali e di laboratorio supplementari, come emocromo completo, analisi delle urine, esami del sangue immunologici e biochimici, radiografie del torace, spirometria, broncoscopia, picco flussimetrico, coltura dell'espettorato su microflora, così come sensibilità agli antibiotici. Solo in presenza di tutti i risultati di ulteriori studi è possibile fare una diagnosi e determinare un trattamento adeguato. È necessario prestare attenzione al fatto che con l'autotrattamento è possibile causare danni irreparabili alla salute dell'intero organismo.

Trattamento di bronchite

Il trattamento della bronchite acuta deve essere necessariamente completo, finalizzato alla lotta ostinata contro l'infezione, al ripristino della pervietà bronchiale, alla rimozione dei fattori nocivi. Un altro aspetto molto importante di come trattare la bronchite acuta è l'intero corso obbligatorio di trattamento che può impedire il passaggio a forme croniche. Per sopprimere l'attività di agenti microbici, vengono utilizzati antibiotici, sulfonamidi o la loro combinazione con le vitamine A, C e B.

L'uso di antibiotici non elimina completamente il fenomeno del broncospasmo, non ripristina la pervietà bronchiale. A questo proposito, se necessario, vengono prescritti quei farmaci che espandono i bronchi. Un buon effetto, soprattutto nei primi giorni della malattia, fornisce cerotti, vasetti, pediluvi caldi. Inalazioni alcaline, frequenti bevute di tè caldo, inalazione di vapore e latte caldo con Borjomi o soda contribuiscono ad ammorbidire la tosse.

È più opportuno usare erbe medicinali o tasse che hanno effetti espettoranti, diaforetici e antipiretici, utilizzare le tasse vitaminiche. Quando una tosse secca e dolorosa dopo aver prescritto un medico può usare farmaci antitosse. All'inizio della malattia è prescritto il riposo a letto. Tali pazienti non sono ospedalizzati, il medico provvede il trattamento a casa. Un prerequisito per il trattamento efficace della malattia: smettere di fumare. Come recupero si applica fisioterapia, massaggio, terapia rigenerativa. Nel condurre un trattamento complesso, la prognosi della malattia è favorevole; Possono anche svilupparsi complicazioni: transizione a forme croniche, a polmonite.

La prevenzione delle malattie consiste nell'eliminazione di fattori nocivi quali l'umidità, l'ipotermia, i cambiamenti di temperatura, la cessazione del fumo, l'eliminazione dei rischi professionali.

Trattamento farmacologico della bronchite acuta

In caso di trattamento farmacologico, è previsto l'uso di farmaci di diversi gruppi farmacologici. La base per il successo del trattamento dell'infiammazione è un antibiotico ben scelto. La terapia antibiotica è effettuata con tali preparazioni:

  • penicilline (augmentina, amoxile, ospamox, amoxiclav);
  • macrolidi (azitromicina, macropene);
  • cefalosporine (ceftriaxone, cefix, cefazolina, tsifadox);
  • fluorochinoloni (norfloxacina, levofloxacina).

A seconda della gravità della malattia, l'età del paziente, gli antibiotici vengono prescritti sotto forma di sciroppi, compresse, sospensioni, iniezioni intramuscolari, per via endovenosa. La dose del farmaco e la durata del trattamento sono determinate dal medico, ma il corso della terapia antibiotica dura in media 7-10 giorni. Si raccomanda di continuare a prendere il farmaco dopo la scomparsa dei sintomi.

Tenendo conto del fatto che al momento del trattamento della bronchite viene praticato un lungo ciclo di terapia antibiotica, sarà necessario un apporto parallelo di probiotici (lattovit, bifiform, linex). Questi farmaci ripristineranno la microflora intestinale e il benessere. Non dimenticare gli epatoprotettori (darsil, Kars), sostenendo e ripristinando le cellule del fegato, che soffrono di un lungo ciclo di trattamento con farmaci.

Trattamento con la medicina tradizionale

Ecco alcuni consigli per il trattamento della bronchite con metodi tradizionali.
È necessario prendere 2 parti della radice di Althea, camomilla farmaceutica e erba di trifoglio (o rosmarino selvatico) e mescolare. 2 cucchiai della miscela risultante devono essere versati con un bicchiere di acqua bollente, quindi insistere su un bagnomaria per 30 minuti. Prendi questo strumento per 1 cucchiaio in caso di scarso espettorato.

Mescolare parte di farfara, 1 parte di piantaggine, 3 parti di radice di liquirizia e 2 parti di erba tricolore viola. 2 cucchiai di questa miscela versano acqua bollente (1 tazza). Successivamente, a bagnomaria, produrre l'infuso per 30 minuti, quindi raffreddare, filtrare.
Quindi, prendere 4 parti di radice di Althea, 2 parti di radice di liquirizia, 2 parti di farfara, 1 parte di frutti di finocchio. In 2 fasi: prima insistenza in 100 ml di acqua fredda 4 g di radice di althea per un'ora, quindi nel bagno d'acqua insiste in 100 ml di acqua bollente il resto della miscela per un'ora. Estratto esaurito. Fai caldo ad un quarto di tazza.

Mescolare le due parti della farfara, 2 parti della foglia della piantaggine, 2 parti dei fiori di primula e 3 parti dell'erba della coda di cavallo.
2 cucchiai della miscela risultante viene versato un bicchiere di acqua bollente. È necessario insistere per 30 minuti a bagnomaria, quindi raffreddare, filtrare. È necessario prendere 1 / 3-1 / 4 tazza sotto forma di calore al mattino e alla sera dopo i pasti.

Mescolare due parti di farfara, 2 parti di fiori primula, 1 parte di frutta anice, 1 parte di menta, 2 parti di piantaggine. Il metodo di preparazione di questo strumento, come nella descrizione precedente. Applicare sotto forma di espettorante e farmaci anti-infiammatori dopo i pasti per mezzo bicchiere 3-4 volte al giorno.

Un cucchiaino di muschio islandese viene estratto in una tazza di acqua bollente, come un normale tè. Il paziente avrà bisogno di bere una tazza di questa tintura di sera, poco prima di coricarsi. È necessario bere caldo, ma non bruciare. Poiché questo strumento è amaro, è possibile aggiungere del miele.

Considera un rimedio popolare siberiano che aiuta efficacemente contro la bronchite e la tosse. Dovrai grattugiare il ravanello nero e spremere il succo con una garza, aggiungere del miele liquido, bere 2 cucchiai prima dei pasti e prima di andare a letto la sera.

Mescolare due cucchiai di burro, 2 tuorli, un cucchiaino di farina, 2 cucchiaini di miele. Prendi questa miscela quando tossisci prima dei pasti 4-5 volte al giorno.

Lo strumento di seguito è stato utilizzato per lungo tempo in Russia. Consiste di 1300 g di miele (tiglio), 1 tazza di foglie di aloe tritate finemente, 150 g di germogli di betulla, 200 g di olio d'oliva e 50 g di colore di tiglio. Prima della preparazione diretta avrete bisogno di foglie di aloe, lavate con acqua bollita, messe in un luogo freddo e buio per 10 giorni. Quindi sciogli il miele e mettici le foglie di aloe, pre-macinandole. La miscela deve essere completamente cotta a vapore. Separatamente da questo, in 2 tazze d'acqua, vengono fatti i boccioli di betulla e il decotto di lime, bolliti tutti per 1-2 minuti. In miele raffreddato versare il brodo stirato e pressato. Mescolare, versare in 2 bottiglie, aggiungendo olio d'oliva a ciascuno. Conservare solo in un luogo fresco. Agitare bene prima dell'uso. Prendi 3 volte un cucchiaio.

Crusca usata per bronchite, perdita di voce. Dovrai far bollire 1,8 l di acqua, aggiungere 400 g di crusca. Bollire di nuovo e far bollire per 10 minuti. Avrai bisogno di addolcire usando lo zucchero bruciato. Questo brodo dovrebbe essere bevuto tutto il giorno invece di tè, caffè e altri liquidi, ma molto caldo da bere. È possibile trattare con l'aiuto di entrambe le piante medicinali e alimentari. Il latte caldo con i fichi è consigliato per i bambini piccoli con una forte tosse, come rimedio molto utile e gustoso.

Bene aiuta insalata di ravanelli con carote, che viene condita con 1 cucchiaio di olio vegetale e 2 cucchiai di panna acida.

Il dessert al limone è ampiamente utilizzato, saltato attraverso un tritacarne e mescolato con miele, grattugiato su una mela.

Purè di patate, cotte con un'enorme quantità di latte, aiuta ad alleviare il broncospasmo.

Kissel di farina d'avena con latte o panna acida è un rimedio forte per il trattamento della bronchite.

Gelatina di mirtilli con latte o panna acida, montata con zucchero, darà al paziente la quantità necessaria di vitamina C, e non danneggerà con elevata acidità.

Il succo d'uva, cucinato direttamente a casa, è utile per le malattie dei bronchi.

La rapa è un'eccellente espettorante.

Per quanto riguarda la terapia farmacologica, un buon effetto espettorante ha mukaltin (1-2 compresse prima dei pasti 2-3 volte), bisolvone o bromexina (1-2 compresse al giorno 2-3 volte), broncolitina (1 cucchiaio in cucchiaio giorno 3-4 volte).

Gli antibiotici dovrebbero essere usati solo per la bronchite grave. Trattamento di bronchite acuta con antibiotici: erythromycin (4 volte al giorno, 0,5 g), ampicillina (4 volte al giorno, 0,5 g); puoi usare Biseptol-480 (2 compresse, 2 volte al giorno).

Appropriata è la fisioterapia domiciliare sotto forma di intonaco di senape sul torace, sul dorso, sulle scatole circolari, sulle applicazioni di paraffina o fango.

Le ricette della medicina tradizionale possono alleviare efficacemente le condizioni del paziente, aiutano a guarire più velocemente. L'uso di tale acqua minerale alcalina come Borjomi, Essentuki n. 4, Polyana Kvasova, è possibile come inalazione. Puoi anche fare il latte caldo aggiungendo acqua alcalina. (3: 1). Non meno efficace è l'uso di sciroppo per la tosse dalle bacche di viburno rosso, zucchero.

L'attacco di tosse soffocante può combattere il latte bollito caldo con i fichi. Per la sua preparazione richiede 1 bicchiere di latte e 1-2 fichi. Dopo aver fatto bollire il latte, si mettono i fichi lavati e si fanno bollire per 3-5 minuti. Dopo aver raffreddato il latte, devi bere questo cocktail e sdraiarti in un letto caldo.

Fisioterapia e terapia fisica

Per un rapido recupero, è più opportuno combinare la terapia farmacologica con procedure fisioterapiche efficaci, nonché un complesso di terapia fisica.

Rapidamente ed efficacemente aiuta a curare la tosse da inalazione di vapore con infusi di erbe e olii essenziali. Particolarmente efficace per la diluizione dell'espettorato, l'inalazione di farmaci espettoranti o l'acqua minerale Borjomi.

Nel caso di una temperatura corporea non superiore a 37 gradi, si consiglia di eseguire le procedure di riscaldamento del calore sulla zona del torace. Quindi, in ospedale, le applicazioni sono fatte di paraffina o ozocerite, a casa possono essere sostituite da cerotti di senape o torta di patate. Queste procedure di riscaldamento migliorano la circolazione sanguigna, alleviano l'infiammazione e la pronta guarigione.

UHF, ultrasuoni: procedure fisioterapiche semplici ed efficaci che agiscono sulle parti del sistema respiratorio, che riduce l'infiammazione, migliora la circolazione sanguigna e ripristina i tessuti danneggiati.

Se il paziente è direttamente in ospedale, i professionisti si prenderanno cura della sua salute. E se la bronchite acuta è trattata a casa, quindi per sviluppare e ripristinare l'apparato respiratorio, è possibile eseguire un massaggio (picchiettando leggermente sul dorso nella zona dei bronchi, gonfiando i palloncini o soffiando aria in un bicchiere d'acqua attraverso un tubo). Tali procedure per bambini e divertimento sostituiranno adeguatamente le procedure mediche.

Prevenzione della bronchite acuta

La bronchite acuta è meglio prevenire che trattare. A tal fine, si consiglia di eseguire una serie di semplici procedure: osservare le regole igieniche e igieniche, abbandonare cattive abitudini, seguire il regime quotidiano, lavorare, riposare, mangiare vitamine ed equilibrato, rafforzare il sistema immunitario, evitare l'ipotermia, indurire, mantenere uno stile di vita attivo, praticare sport.

Naturalmente, la bronchite acuta non è un verdetto, ma solo l'infiammazione del sistema respiratorio, che può essere rapidamente e ben curata, ma solo sotto la supervisione di un medico qualificato. Se si verificano i primi sintomi non può esitare, si dovrebbe immediatamente andare in ospedale per cure mediche efficaci.

Leggi anche

Una volta ho avuto una bronchite acuta. Basta non è abbastanza. E l'articolo è scritto correttamente, solo il medico può determinarlo. In generale, pensavo di aver appena preso un raffreddore perché avevo una doccia. E solo il tè con la marmellata di lamponi ha visto, ma, naturalmente, nessun sollievo. E quando la temperatura aumentò, chiamarono anche un'ambulanza e mi portarono all'ospedale per il trattamento. Due settimane di riposo a letto e punture. L'unico modo per sbarazzarsi di lui.

Molto probabilmente il problema è che subito cominciò a trattare non quello che era. Hai mandato il combattimento a un raffreddore, non a una bronchite, quindi all'ospedale. Se la malattia viene diagnosticata immediatamente, le riacutizzazioni si verificano raramente e il caso non raggiunge l'ospedale.

Ho il trattamento principale per la bronchite acuta, se non è secondario, semplice e a lungo termine. Prendo il ravanello nero, lo strofino, verso il miele uno per uno in base al peso e uso un cucchiaino tre volte al giorno per bere questa miscela. La tosse allevia con un botto, anche scalda bene. Ma solo io prima di andare dal medico per sapere esattamente la diagnosi di ciò che viene trattato. E le varietà della stessa bronchite sono diverse. Il ravanello con miele è un trattamento ausiliario. Perché un paio di volte la bronchite acuta è stata anche trattata con antibiotici. Nonostante i rimedi popolari preferiti, e le medicine devono usare.

Il ravanello nero con il miele è una cosa. Prima di allora, sono stato trattato solo con le pillole, e poi ho provato secondo la tua prescrizione, quindi letteralmente una settimana e la bronchite acuta, che l'ospedale ha proposto di curare, è scomparsa. Persino non c'è tosse residua. Grazie per la ricetta.

E correttamente come trattare la bronchite acuta. Il medico consiglia di andare in ospedale e ci sarà un elenco completo di farmaci e procedure. Il marito dice che è meglio mentire a casa e curare con i rimedi popolari, e quindi è possibile peggiorare le pillole. Prima di allora, avevo la bronchite solo durante l'infanzia, e non ricordo assolutamente come fosse trattato. Tutto è complicato dal fatto che il mio secondo trimestre di gravidanza è iniziato, e ho paura di danneggiare il bambino. Mi piacerebbe sapere esattamente come curare in modo sicuro la bronchite in questo periodo?

Prima di tutto, consulta il ginecologo su ciò che dice sul ricovero in ospedale e poi decidi se ne hai bisogno o fallo tranquillamente a casa. Se è necessario bere antibiotici, a volte è necessario in caso di bronchite acuta, quindi il medico dovrebbe scrivere quelli che non danneggiano le donne in gravidanza, tali sono ora disponibili. Ma non dobbiamo dimenticare che in caso di bronchite virale o fungina non sono ubriachi. Quindi determinare esattamente che tipo di bronchite hai. Per la tosse, puoi sciroppare la liquirizia, l'althea o la liquirizia. Puoi fare l'inalazione, ma solo con le erbe consentite. In ogni caso, per prima cosa, rivolgiti al medico, che osserva la gravidanza, quindi al pneumologo. La bronchite acuta durante la gravidanza può essere una complicazione per un bambino se non viene adeguatamente trattata.

Prima di bere gli antibiotici, è necessario assicurarsi che la bronchite sia batterica, altrimenti sarà solo dannosa. Da molto tempo ho notato che amiamo auto-designarli per ogni starnuto, come le vitamine, e poi lamentarsi che non aiutano. La bronchite è diversa e procede in modi diversi, e quindi è estremamente difficile trattarla in un modo. E a volte pericoloso. Sì, solo il medico prescrive farmaci, poiché è responsabile per ciò che ha prescritto e per la vita e la salute del paziente. Il paziente stesso che inizia a trattarsi con tutti i tipi di "e mi è stato detto che era meglio" fa male solo a se stesso

E che tipo di bronchite hai messo? Semplicemente, è diverso nelle forme acute e sulla base di questo trattamento deve essere prescritto. Consultare il proprio medico, che osserva la gravidanza, non interferirà. In generale, non vorrei rischiare, e andrei in ospedale, non si sa mai che tipo di complicazioni porterà la bronchite acuta. E così sotto la supervisione di un pneumologo riceverai il trattamento corretto. E sulle ricette popolari, così tante sono controindicate durante la gravidanza.

Mi sembra che i rimedi popolari possano solo aiutare con una malattia lieve, e se la malattia è grave, allora è impossibile fare a meno degli antibiotici e persino dell'ospedalizzazione. Soprattutto perché può trasformarsi in una malattia cronica con il trattamento sbagliato piuttosto rapidamente.

Gli antibiotici sono necessari se la bronchite è batterica, se non c'è senso virale, solo danno. E per scoprire cosa è, devi passare l'espettorato. È inoltre necessario bere farmaci espettoranti e che espellono l'espettorato, sono necessari per qualsiasi bronchite per alleviare la tosse, e saranno popolari o in farmacia - questo non è così importante, l'effetto principale.