Vitello della gamba dolorante: cosa fare?

Una sensazione dolorosa nei polpacci delle gambe è un evento abbastanza frequente, il cui verificarsi può avere diversi fattori. Molto spesso, una persona non ha fretta di andare da uno specialista, cercando di affrontare la sua malattia e sopportare il dolore stesso - questa è la tattica sbagliata, che a sua volta può portare a conseguenze spiacevoli.

Cause del dolore al polpaccio:

1. Eccessivo carico sulle articolazioni del polpaccio, causato da un grave sovraccarico fisico, insolito per l'uomo;
2. Forte aumento di peso e obesità;
3. Lesioni e danni muscolari;
4. Un forte cambiamento del carico sulle gambe, ad esempio una lunga camminata o corsa, insolita per una persona.

Questi sono solo quei fattori che non comportano gravi malattie e non sono una garanzia di una malattia che richiede un intervento immediato. In questo caso, devi solo capire il motivo principale per cui il dolore spiacevole si verifica nei polpacci ed eliminarlo: per ridurre il carico, cerca di perdere peso e impasta i muscoli tesi delle gambe. Ma ci sono un certo numero di malattie in cui il dolore muscolare è un sintomo.

Malattie caratterizzate da dolori al polpaccio:

1. Diabete

2. Malattie della colonna vertebrale, quali: osteocondrosi, dislocazione dei dischi vertebrali, tumore, tubercolosi della colonna vertebrale. Tutte queste patologie possono causare dolore ai muscoli del polpaccio.

3. Aterosclerosi. Quando questa malattia si verifica, le pareti dei vasi sanguigni si restringono, si contraggono e si stringono, così i muscoli della parte inferiore delle gambe iniziano a ferire. Il dolore peggiora con una lunga camminata. Un sintomo caratteristico di questo disturbo sono i piedi freddi, indipendentemente dal regime di temperatura.

4. Infiammazione del muscolo gastrocnemio. Questa malattia si chiama miosite. Questa è la causa più comune di dolore nei giochi a piedi. Può essere causato da complicanze di malattie virali e infettive, oltre che da sovratensione e lesioni muscolari. La miosite è una malattia molto grave che richiede un trattamento obbligatorio, esclusivamente su indicazione di uno specialista. In questo caso, il dolore è doloroso in natura e aumenta con il camminare e lo sforzo fisico.

5. Malattie dei nervi periferici. Il dolore nei polpacci con nevralgia, di regola, è costante, ma può anche essere parossistico.

6. La tromboflebite è una malattia vascolare che causa dolore lancinante al polpaccio.

7. Malattie veneree: trombosi, dilatazione delle varici.

8. Rottura del tendine d'Achille.

9. Malattie ossee infettive, come l'osteomielite. In questo caso, il dolore è lungo e acuto.

Tutte queste malattie sono molto gravi e senza un intervento tempestivo possono portare a conseguenze disastrose pericolose per la salute e alcune per la vita umana.

Vitello della gamba dolorante: cosa fare? In primo luogo, per stabilire la ragione per cui ci sono sensazioni dolorose e per consultare uno specialista. Diagnostica la malattia e prescrive il trattamento. Dopodiché, segui rigorosamente le raccomandazioni del medico e segui una serie di misure preventive.

Per trattare il dolore al polpaccio delle gambe, indipendentemente dai fattori che le provocano, dovrebbe essere un esperto, ma il sollievo dal dolore può essere ridotto con l'aiuto della medicina tradizionale.

Vitello della gamba dolorante: cosa fare? 10 rimedi popolari per il dolore alle gambe dei polpacci:

1. Tintura di castagne

La tintura ottenuta dai frutti di castagno può essere utilizzata non solo esternamente, ma anche internamente. Per la sua preparazione occorrono mezzo litro di vodka e 50 grammi di castagna. Infondere la miscela dovrebbe essere entro 2-3 settimane in un luogo buio e fresco. Dopo il tempo specificato, ha ricevuto un mezzo per pulirsi i piedi ogni giorno. Per ingestione: un cucchiaino di tintura diluita con un bicchiere d'acqua e presa prima dei pasti. Il corso del trattamento è di due settimane.

2. Bagni con sale marino

Per migliorare la circolazione sanguigna, è utile fare bagni con sale marino e immergere le gambe in esse per 15-20 minuti, e anche eseguire procedure di contrasto durante la doccia, dirigendo il getto d'acqua verso i polpacci, alternando alternativamente acqua calda e fredda.

3. Il miele si comprime

Le compresse di miele possono aiutare ad alleviare l'infiammazione e lenire il dolore, oltre a migliorare il flusso sanguigno. Per fare questo, il miele, leggermente bollito a bagnomaria, viene cosparso di polpacci e legato con una benda elastica o un panno spesso. Tali lozioni dovrebbero essere su gambe per tutto il giorno. Prima di andare a dormire, devono essere cambiati e lasciati durante la notte.

4. Bagni con ortica di brodo, farfara, piantaggine

Dalla pesantezza delle gambe aiuterà il bagno di un brodo di ortiche, madre-e-matrigna e piantaggine. Tutti i componenti sono presi in quantità uguali (4 cucchiai) e versati tre litri di acqua bollente. La miscela è leggermente raffreddata e filtrata.

5. Oli essenziali

Gli oli essenziali possono essere utilizzati come mezzo per alleviare la sensazione di calore e pesantezza. Per fare questo, un paio di gocce di olio essenziale mescolato con due cucchiai di qualsiasi olio vegetale e applicato sui punti dolenti due volte al giorno. È più adatto per questo olio: lavanda, eucalipto, tea tree, limone.

6. Impacchi a freddo

Le compresse fredde hanno un effetto analgesico. Puoi avvolgere in un panno spesso un normale ghiaccio e metterlo sul polpaccio, e puoi preparare il ghiaccio alle erbe, che migliorerà l'azione. Colore di tiglio versare acqua bollente e raffreddare, quindi congelare in stampi.

7. Bagni di conifere

Un rimedio molto efficace per il dolore alle gambe sono i bagni, con l'aggiunta di aghi di pino. 100 g di aghi vengono versati con un litro d'acqua e portato ad ebollizione, dopodiché il decotto viene posto in un bagno d'acqua per mezz'ora.

8. Tintura di menta piperita

La menta piperita aiuta ad alleviare il gonfiore e ridurre il dolore. Fiori di menta e nero di sambuco sono presi in tre cucchiaini e fiori di tiglio e camomilla in due. Tutti i componenti vengono versati un terzo litro di acqua bollente. Insistere per 30-45 minuti e impiegare 15 minuti prima di mangiare.

9. Massaggio al miele

Il massaggio al miele ha un effetto benefico sulla circolazione sanguigna e rilassa i muscoli tesi. Il massaggio viene effettuato sul principio del forte abbassamento della palma immersa nel miele, sciolta in un bagno d'acqua.

10. Balsamo alla menta piperita

Il balsamo di menta aiuterà dal caldo e dal dolore. Per la ricetta avrete bisogno di: olio di vinaccioli e olio essenziale di menta. I componenti sono presi in proporzioni: un cucchiaino di olio di semi d'uva per 4 gocce di olio essenziale. Il balsamo risultante si è insinuato nei polpacci.

Dolore al polpaccio

Il dolore nei polpacci delle gambe è un fenomeno comune. Spesso si verifica a causa di prolungato sforzo fisico sugli arti inferiori e non segnala patologie. Tuttavia, la risposta alla domanda "Perché i polpacci fanno male?" Non è sempre inequivocabile, poiché le cause possono risiedere in malattie molto gravi. Questo vale per quei casi in cui un forte dolore e crampi vengono ripetuti regolarmente, o un fastidioso dolore alla gamba nel polpaccio, non scompare a lungo.

Se incontri un problema simile, ti consigliamo di contattare la Clinica del dolore CELT! Questa unità, che è specializzata nella diagnosi e nel trattamento delle sindromi dolorose di varie località. L'alto livello professionale dei nostri specialisti, la loro vasta esperienza, insieme alle moderne attrezzature mediche e ai metodi di trattamento, consente loro di riportare i nostri pazienti a una vita piena, eliminando il dolore da esso.

Cause di dolore nei polpacci

Le cause del dolore nei polpacci delle gambe possono essere il superlavoro dei muscoli, ma spesso tale manifestazione clinica può segnalare le patologie dei vasi arteriosi, delle vene, dei tessuti, dei muscoli circostanti e della colonna vertebrale. Se il tuo polpaccio della gamba sinistra o destra è costantemente ferito, o hai crampi regolari alle gambe, dovresti cercare un aiuto medico, perché le conseguenze possono essere imprevedibili.

Malattie venose

Un sintomo doloroso nelle malattie venose è un segnale prezioso, poiché è grazie a lui che si possono identificare gravi patologie che richiedono un trattamento immediato per l'assistenza medica:

  • Le vene varicose - caratterizzate da dolore persistente nei muscoli del polpaccio, che si sentono nella seconda metà della giornata e sono accompagnate da gonfiore delle caviglie. Questa malattia può anche essere determinata visivamente, poiché le dilatazioni visibili delle vene compaiono sugli arti inferiori. La ragione per cui il polpaccio della gamba destra o sinistra fa male, in questo caso, è lo sviluppo di edema della gamba, a causa della quale si verifica la compressione delle terminazioni nervose;
  • Trombosi acuta della vena - richiede un trattamento immediato, poiché i coaguli di sangue che si formano nelle vene profonde possono entrare nei vasi della circolazione polmonare e ostruire le arterie, portando a embolia polmonare, che è spesso fatale. Il dolore al polpaccio affetto copre la superficie interna del polpaccio e si estende fino alla coscia e giù fino al piede. Sono accompagnati da gonfiore della gamba, sensazione di pesantezza alle gambe e aumento del dolore quando si cerca di piegare il piede.

Malattia delle arterie

Le malattie delle arterie causano insufficiente fornitura di ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti, che porta alla loro distruzione. I dolori in questo caso sono causati da ischemia (mancanza di afflusso di sangue) e sono diversi per diverse malattie:

  • L'ostruzione vascolare arteriosa acuta è caratterizzata da dolore acuto con sensazione di bruciore, che è accompagnata da gonfiore della gamba interessata e dal suo raffreddamento;
  • L'insufficienza arteriosa cronica è caratterizzata da due tipi di dolore: convulsioni durante ischemia acuta e dolore persistente a causa di insufficienza cronica del sangue. Entrambi i tipi di dolore possono essere accompagnati da crampi, atrofia dei tessuti muscolari, comparsa di ulcere e cancrena.

Malattie muscolari

Anche i danni ai tessuti muscolari di diverse eziologie possono essere causa di dolore nei vitelli:

  • I processi infiammatori dei muscoli gastrocnemio (miosite) - sono caratterizzati da fastidiose sensazioni dolorose che non si fermano o provengono da convulsioni e appaiono più luminose durante i movimenti;
  • Le malattie parassitarie (in particolare la trichinosi) sono caratterizzate da dolori muscolari, che sono accompagnati da gonfiore del viso, febbre, nausea, vomito, diarrea.

Danni alle fibre nervose

Uno dei sintomi di neurite e polineurite è un forte dolore fastidioso, che si verifica con attacchi e può diffondersi lungo il nervo interessato. Tale manifestazione può essere causata dalla compressione delle radici nervose. Spesso i suoi compagni sono:

  • disordini trofici nell'innervato (cioè, organi e tessuti forniti dai nervi) dell'area;
  • sensazione di intorpidimento, formicolio o pelle d'oca;
  • disordini del movimento nella regione innervata;
  • desensibilizzazione.

Altri motivi

Il dolore nei polpacci delle gambe può verificarsi a causa di danni ai tessuti adiacenti:

  • osteomielite della tibia;
  • malattie dell'articolazione del ginocchio;
  • malattie dell'articolazione della caviglia;
  • infiammazione della pelle.

Il dolore riflesso nei polpacci degli arti inferiori è uno dei sintomi dell'osteocondrosi della colonna lombare.

Forte dolore alle gambe dei polpacci cosa fare

Cause di dolore nei polpacci Difficoltà di diagnostica Le ragioni che più spesso causano dolore ai polpacci sono molto diverse:

1. Malattie delle navi venose:

  • trombosi venosa acuta;
  • sindrome post-trombotica;
  • vene varicose.

2. Patologia delle navi arteriose:

  • aterosclerosi;
  • endarterite obliterante.

3. La sconfitta dei tronchi nervosi innervando gli arti inferiori.

4. Malattie dei muscoli del polpaccio:

  • miosite acuta;
  • miosite cronica (miosite professionale, parassitaria e cronica causata da altre cause).

5. Malattie dei tessuti circostanti:

  • artrite delle articolazioni della caviglia e del ginocchio;
  • osteomielite della tibia e / o del perone;
  • infiammazione della pelle e / o del tessuto sottocutaneo della parte inferiore della gamba;
  • rottura o rottura del tendine di Achille.

6. Patologia della colonna vertebrale:

  • lombalgia;
  • lesione spinale;
  • disturbi della colonna vertebrale cronica;
  • tumori, tubercolosi spinale, ecc.

7. Diabete

Quindi, il dolore nei polpacci delle gambe è uno dei sintomi più comuni. A volte è causato da cause innocenti, come l'affaticamento muscolare dopo un esercizio insolito. Ma spesso questo sintomo indica una grave patologia, come l'aterosclerosi, il diabete, il tumore spinale.

In alcuni casi, il dolore ai polpacci delle gambe non richiede un intervento medico immediato (vene varicose), e in altri, la mancata ricerca di un aiuto specializzato può portare a morte prematura (trombosi acuta delle vene della gamba).

Le regole di base per la diagnosi differenziale del dolore nei polpacci delle gambe, è opportuno conoscere non solo gli specialisti, ma anche tutti i pazienti, per avere un'idea generale di quanto sia urgente e quali specialisti dovrebbero cercare aiuto.

Dolore nei polpacci delle gambe con la patologia delle vene Il dolore nei polpacci delle gambe si verifica più spesso nelle malattie dei vasi venosi, come ad esempio: 1. Trombosi venosa profonda della gamba, malattia post-trombotica.

2. Vene superficiali varicose.

In caso di compromissione acuta del flusso sanguigno nelle vene della gamba, si sviluppa l'edema dell'arto, le terminazioni nervose sono compresse, il che porta alla comparsa di dolore. Nei disturbi circolatori cronici, il meccanismo della sindrome del dolore è più complicato, poiché la malnutrizione cronica dei tessuti si verifica nella zona interessata, le sostanze tossiche si accumulano e i processi infiammatori sono spesso associati.

Se sospetti una malattia dei vasi del letto venoso, si rivolgono a un chirurgo. Nelle fasi iniziali, di regola, viene prescritto un trattamento conservativo.

Dolore ai polpacci delle gambe con trombosi venosa profonda della gamba

Un tale sintomo come il dolore nei polpacci è di grande valore nel caso di trombosi acuta delle vene della gamba - una patologia che richiede un intervento medico immediato.

Il fatto è che i coaguli di sangue si formano nelle vene profonde della gamba, possono rompersi e con il flusso di sangue nel cuore e poi nei vasi arteriosi della circolazione polmonare. Frammenti abbastanza grandi di trombi possono ostruire le arterie e le arteriole, causando una grave complicanza - embolia polmonare, che in molti casi porta alla morte del paziente. Pertanto, la trombosi venosa delle gambe profonde è una condizione potenzialmente pericolosa per la vita.

Pertanto, al minimo sospetto che il dolore nei polpacci sia causato dalla formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde della parte inferiore della gamba, è necessario consultare un medico e sottoporsi a un ulteriore esame. Mostra un riposo a letto rigoroso, dal momento che il minimo sforzo fisico può causare la separazione dei frammenti di un coagulo di sangue. I primi giorni dell'inizio della patologia sono particolarmente pericolosi quando le masse trombotiche non sono ancora state organizzate.

Ulteriori sintomi di trombosi venosa profonda della gamba sono:

In alcuni casi, l'anamnesi può aiutare nella diagnosi - spesso la trombosi venosa profonda della parte inferiore della gamba si verifica dopo un'immobilizzazione involontaria prolungata causata da lesioni, gravi malattie o interventi chirurgici. Le malattie oncologiche (in particolare il cancro del polmone, dello stomaco e del pancreas), l'uso a lungo termine dei contraccettivi orali contribuiscono all'emergenza della patologia. Spesso, la trombosi venosa delle gambe profonde si verifica nel periodo postpartum.

I trigger per lo sviluppo della trombosi delle vene interne della gamba sono più spesso batterici.

, Lesione parodontica, sforzo fisico o nervoso.

Quando si conferma la diagnosi del paziente viene inserito in un ospedale chirurgico, nominare un rigoroso riposo a letto con una posizione sollevata della tibia e iniettare farmaci che promuovono il riassorbimento di un coagulo di sangue.

In circa il 90% dei casi dell'esito della trombosi acuta della vena profonda della gamba, si sviluppa una patologia cronica, una malattia post-trombotica.

Come risultato di cambiamenti secondari nelle pareti delle vene, si osserva una maggiore tendenza alla re-trombosi. La circolazione sanguigna locale alterata cronica porta alla fatica, edema dell'arto interessato, prima instabile e poi costante, con lo sviluppo di ispessimento doloroso nel grasso sottocutaneo e iperpigmentazione della superficie interna della tibia. In una fase avanzata dello sviluppo della malattia, appaiono ulcere trofiche difficili da trattare. In questi casi, si raccomanda la correzione chirurgica, ripristinando il flusso sanguigno alla parte inferiore della gamba interessata.

Dolore doloroso ai polpacci delle gambe con vene superficiali varicose

Un'altra causa comune di malattia

il dolore alle gambe (principalmente nei polpacci) è

vene varicose

. La diagnosi in questo caso non causa molte difficoltà, poiché le vene superficiali interessate possono essere viste visivamente.

Le vene varicose appartengono alla categoria delle malattie con predisposizione ereditaria. Questa patologia si sviluppa, di regola, dopo 20 anni, ed è più comune nelle donne.

Nelle fasi iniziali, i pazienti sono preoccupati esclusivamente di un difetto estetico, e nella fase di scompenso, la malattia si manifesta con pesantezza alle gambe, affaticamento, dolore arcuato persistente nei polpacci e crampi notturni. Inoltre, a causa di una compromissione cronica della circolazione sanguigna, la dermatite della superficie interna della tibia si sviluppa nel terzo inferiore e nel terzo medio, formando ulcere trofiche scarsamente curative.

Dolore nei polpacci delle gambe nella patologia delle navi arteriose

Il dolore nei polpacci delle gambe nella patologia delle arterie e delle arteriole è acuto, grave, a volte insopportabile. La sindrome del dolore è associata ad ischemia acuta o cronica (mancanza di afflusso di sangue). I tessuti con lesioni dei vasi adduttori soffrono di carenze nutrizionali e ossigeno - di conseguenza, si sviluppano processi distruttivi, fino a

Se si sospetta l'insufficienza arteriosa, fare riferimento ai medici chirurgici, è meglio per gli esperti in chirurgia vascolare.

Dolore ai polpacci delle gambe con occlusione acuta (ostruzione) delle arterie degli arti inferiori

L'occlusione acuta delle arterie degli arti inferiori è caratterizzata da un'improvvisa cessazione del flusso sanguigno nella nave colpita. Le cause di occlusione affilata di un'arteria delle estremità più basse sono il più spesso la sua trombosi.

La formazione di trombi può essere causata da: 1. Danni alla parete arteriosa dovuti a malattie croniche (aterosclerosi, obliterazione dell'endarterite) o lesioni vascolari (lesioni meccaniche, elettriche, congelamento, danni alla nave durante le procedure mediche).

2. Cambiamenti nel sangue quando

, gravi malattie croniche a causa dell'introduzione di farmaci.

3. Violazione della circolazione sanguigna durante lo spasmo vascolare, reazioni di shock, dopo operazioni su tronchi arteriosi.

Meno comuni sono l'embolia delle arterie degli arti inferiori - blocco della nave con frammento di trombo, placca aterosclerotica, tessuto tumorale in caso di cancro, ecc.

Il dolore nei polpacci delle gambe con occlusione dei vasi arteriosi è acuto, bruciore, accompagnato da un forte gonfiore dell'arto e dal suo raffreddamento. Inoltre, a causa della carenza di ossigeno nei tessuti, si sviluppano disturbi della sensibilità e della paralisi dell'arto colpito. Poi c'è la contrattura muscolare (mancanza di movimenti passivi) e inizia la cancrena. Pertanto, indipendentemente dalla causa, l'occlusione dei vasi arteriosi degli arti inferiori si riferisce a patologie acute che richiedono attenzione medica immediata (ricanalizzazione della nave interessata o amputazione).

Dolore ai polpacci delle gambe con insufficienza arteriosa cronica degli arti inferiori

Le cause più comuni di insufficienza arteriosa cronica degli arti inferiori sono

. Per determinare la causa del dolore nei vitelli in questi casi, è necessario conoscere i dati storici.

L'aterosclerosi è una lesione vascolare arteriosa sistemica cronica che di solito si sviluppa dopo 40 anni in individui con predisposizione ereditaria ai disturbi del metabolismo lipidico (parenti stretti patiti da infarto, ictus, claudicatio intermittente). Più spesso uomini malati di età compresa tra 50-60 anni. Malattie come l'ipertensione e il diabete mellito contribuiscono allo sviluppo dell'aterosclerosi. Spesso in pazienti con insufficienza arteriosa cronica degli arti inferiori causata da aterosclerosi, ci sono altre manifestazioni di questa malattia (malattia coronarica, accidente cerebrovascolare).

L'endarterite obliterante è una malattia di eziologia sconosciuta. Si presume che un ruolo importante nel suo verificarsi sia giocato da predisposizione genetica, rischi professionali (frequente ipotermia degli arti), fumo e malattie virali. Più spesso le donne sono malate. La patologia si sviluppa in giovane età (fino a 40 anni).

Inoltre, l'aterosclerosi colpisce, di regola, vasi di grandi dimensioni e con endoarterite obliterante, arteriola.

Pertanto, nell'aterosclerosi nella maggior parte dei pazienti, l'impulso nella fossa poplitea non è rilevabile e ogni quinto paziente ha difficoltà nel determinare il polso nell'arteria femorale.

A causa della sconfitta di piccole vasi arteriosi, dove la completa chiusura del lume si verifica più rapidamente, la comparsa precoce dei dolori notturni nei polpacci è più caratteristica dell'endarterite obliterante.

Il dolore al polpaccio in lesioni vascolari aterosclerotiche degli arti inferiori e la malattia occlusiva è di due tipi: gli attacchi dolorosi durante l'ischemia acuta (claudicatio intermittens) e nel dolore costante a causa di manifestazioni di insufficienza circolatoria cronica. In entrambi i casi, il dolore lancinante è spesso accompagnato da crampi.

La claudicatio intermittente è caratterizzata dalla comparsa di dolore severo, a volte insopportabile quando si cammina. Una caratteristica della sindrome del dolore - il dolore fa sì che il paziente si congeli in posizione e passi dopo 2-3 minuti di riposo. L'entità dell'attività fisica che può causare un attacco, viene giudicata sul grado delle lesioni vascolari. Nei casi più gravi, un attacco causa 50 metri di calma camminando su una superficie piana. Per le lesioni aterosclerotiche delle arterie delle estremità, il dolore nei polpacci delle gambe a riposo è assente per lungo tempo, il che indica una sufficiente compensazione della circolazione sanguigna.

Il dolore a riposo si manifesta con marcato scompenso della circolazione sanguigna ed è più spesso disturbato durante la notte (i pazienti si lamentano di non riuscire a dormire). Un segno caratteristico - il dolore si attenua quando si abbassa l'arto dal letto (in questa posizione il flusso sanguigno migliora).

Di norma, l'insorgenza di dolori e dolori notturni a riposo è accompagnata dalla manifestazione di altri segni di insufficienza arteriosa cronica sull'arto colpito:

  • perdita di capelli;
  • cambiamenti degenerativi nella lamina ungueale;
  • atrofia muscolare;
  • sbiancamento dell'arto durante il sollevamento e comparsa di iperemia congestizia durante l'abbassamento;
  • manifestazioni necrobiotiche, dalla formazione di ulcera malamente guaritrice alla cancrena.

Dolore nei polpacci delle gambe con lesioni dei muscoli Il dolore nei polpacci delle gambe si verifica anche con lesioni dirette dei muscoli - miosite. I dolori in questi casi sono dolorosi o estranei alla natura, sono ripetutamente ingranditi durante i movimenti, il che spesso porta all'effettiva immobilizzazione dell'arto colpito. La miosite è caratterizzata dalla dolorabilità del muscolo interessato alla palpazione e, in via cronica, dalla formazione di noduli infiammatori e corde nel tessuto muscolare.

Il più delle volte, la miosite dei muscoli gastrocnemio si verifica a seguito di lesioni o sovraccarico grave. Altre cause comuni di infiammazione muscolare acuta sono malattie infettive, prevalentemente virali e ipotermia. La diagnosi in questi casi non è difficile, dal momento che i dati dell'anamnesi indicano inequivocabilmente la causa. Il dolore in questi casi è piuttosto intenso e porta a una disabilità temporanea.

La miosite cronica si presenta spesso come conseguenza della sua forma acuta. Separatamente, è necessario distinguere la miosite professionale associata a un carico cronico aumentato sui muscoli gastrocnemio. Particolarmente pericoloso a questo proposito, la costante tensione muscolare statistica causata da posture scomode (autisti, dentisti).

Nella miosite, la sindrome del dolore può essere di natura diversa: il dolore può essere costante o episodico, dolente o dolorante, opaco o dolorosamente acuto. Di norma, il dolore si verifica nei cosiddetti punti trigger trigger e aumenta con l'irritazione. Ipotermia, movimenti improvvisi, palpazione delle zone trigger provocano la sindrome del dolore. Allevia o indebolisce il dolore del riposo, un impacco caldo sulla zona di innesco.

Anche il dolore ai polpacci delle gambe si verifica con trichinosi - danno del muscolo parassita. Molto spesso la trichinella entra nel corpo mangiando carne di maiale infetta, non sottoposta a una sufficiente elaborazione culinaria.

I primi sintomi sotto forma di disturbi del tratto gastrointestinale (nausea, vomito, diarrea) compaiono entro pochi giorni dopo l'infezione. Quindi si unisce alla febbre e alla mialgia. La lesione di diversi gruppi muscolari è caratteristica (soprattutto i muscoli oculomotore, mascellare, intercostale e degli arti sono colpiti).

Con le epidemie di gruppo della malattia, la diagnosi di trichinosi non causa difficoltà. Ma spesso ci sono casi isolati di infezione, quando il primo attacco della malattia viene percepito come intossicazione alimentare comune. Poi, dopo un po ', la malattia ritorna con un nuovo, solitamente più debole, attacco di dolore muscolare. Può aiutare nella diagnosi di tali segni? come lesione dei gruppi muscolari caratteristici della trichinosi e della presenza di febbre.

Se sospetti che un processo infiammatorio nei muscoli si rivolga a un neurologo. Se c'è motivo di sospettare che la trichinosi sia la causa del dolore nei polpacci, allora uno specialista in malattie infettive dovrebbe essere scelto come medico curante.

Dolore ai polpacci delle gambe con neurite e polineurite

Spesso la causa del dolore nei polpacci sono

e polineurite. La sindrome dolorosa di origine neurogenica è caratterizzata da attacchi di forte tensione o dolore lacerante lungo il nervo interessato.

Quindi, il bloccaggio del nervo sciatico durante le contrazioni spasmodiche del muscolo piriforme (una complicazione frequente dell'osteocondrosi della colonna vertebrale) porta allo sviluppo della sindrome piriforme. Questa patologia è caratterizzata da bruciore e parestesie sulla superficie anterolaterale della tibia. In futuro, potrebbero svilupparsi debolezza dei muscoli del polpaccio e sensibilità alterata.

Più spesso, il dolore nei polpacci delle gambe si verifica con una lesione combinata di diversi nervi - polineurite. Oltre alla sindrome del dolore, la polineurite è caratterizzata da una diminuzione della sensibilità, parestesia, nonché disordini motori e trofici nell'area innervata. Nei casi più gravi, la polineurite può portare ad un aumento della debolezza e

muscoli innervati, paralisi flaccida, comparsa di gravi alterazioni distrofiche causate da alterazioni del trofismo dei tessuti (dermatiti, ulcere non cicatrizzanti, ecc.)

La polineurite, che porta al dolore nei polpacci delle gambe, può avere un'origine diversa: 1. Il diabete mellito.

2. Alcolico cronico

3. Malattie infettive:

  • la difterite;
  • dissenteria;
  • febbre tifoide;
  • la malaria;
  • leptospirosi;
  • mononucleosi virale;
  • epatite virale.

4. Cambiamenti distrofici associati alla mancanza di nutrizione dei tessuti (patologia del cancro,

, stato dopo la cancellazione

Il diabete e l'alcolismo sono le cause più comuni di polineurite, causando dolore ai polpacci. Queste malattie hanno un segno specifico - la comparsa di dolore acuto quando si preme sul polpaccio.

Il principale medico curante per la polineurite è un neuropatologo. In caso di diabete mellito, la consultazione di un endocrinologo è necessaria, in caso di polineurite alcolica - uno psichiatra. Se la polineurite si verifica a causa di una malattia infettiva, uno specialista di malattie infettive sarà un consulente e, nel caso della patologia oncologica, un oncologo. Quando la condizione dopo la rimozione dello stomaco è necessario consultare un chirurgo.

Dolore doloroso ai polpacci delle gambe con la sconfitta del tessuto circostante

Il dolore nei polpacci delle gambe con la sconfitta del tessuto circostante ha un complesso meccanismo di sviluppo. Questo è, prima di tutto, il dolore riflesso che sorge nella zona vicina e cedere al vitello. Tuttavia, i disturbi circolatori causati dal processo patologico nei tessuti adiacenti hanno un certo significato nella comparsa del dolore. Inoltre, l'infiammazione reattiva si verifica spesso nelle aree adiacenti al tessuto interessato.

Le cause più comuni di dolore nei polpacci delle gambe sono tali malattie dei tessuti vicini come:

  • osteomielite della tibia e / o del perone;
  • patologia dell'articolazione del ginocchio e / o dell'articolazione della caviglia;
  • strappo o rottura del tendine di Achille;
  • infiammazione della pelle e / o del tessuto sottocutaneo della parte inferiore della gamba.

La diagnosi di patologie dei tessuti circostanti che causano dolore ai polpacci delle gambe, di regola, non causa difficoltà, poiché vi è una sindrome dolorosa e corrispondenti alterazioni patologiche visibili nei tessuti interessati.

Con osteomielite, malattie infiammatorie della pelle e / o tessuto sottocutaneo, rottura del tendine di Achille, il medico curante è un chirurgo. L'artrite delle estremità viene curata da un terapeuta.

Dolore riflesso nei polpacci della patologia della colonna vertebrale

Dolore ai polpacci nella patologia

è riflesso. È causata dal serraggio dei nervi all'uscita del canale spinale (la cosiddetta sindrome delle radici).

Abbastanza spesso, la sindrome del dolore direttamente nell'area della lesione della colonna vertebrale è assente, o non è molto pronunciata, e il dolore agli arti è il sintomo principale. Tuttavia, la diagnosi è notevolmente facilitata dal fatto che il dolore direttamente nei polpacci delle gambe è raramente isolato, e la sua distribuzione caratteristica lungo il nervo sciatico può essere determinata (superficie laterale e posteriore della coscia, superficie laterale della tibia, a volte il dorso del piede e del pollice).

Inoltre, il dolore nella sindrome radicolare ha le seguenti caratteristiche:

  • aumento della tosse e starnuti;
  • guadagno notturno;
  • la connessione della sindrome del dolore con i movimenti della colonna vertebrale, con alcuni movimenti che possono alleviare o aumentare il dolore.

La causa più comune della sindrome radicolare è l'osteocondrosi della colonna lombare. Dolore particolarmente grave si verifica con prolasso del disco intervertebrale. Questa complicanza dell'osteocondrosi si verifica spesso con un forte sforzo fisico eccessivo, soprattutto quando si sollevano pesi. Di solito i medici diagnosticano una diagnosi simile statisticamente durante il periodo delle vacanze estive, quando i cittadini iniziano a impegnarsi in un lavoro fisico insolito (è abbastanza tipico che gli stessi dati statistici siano registrati all'estero, così alcuni ricercatori occidentali hanno soprannominato la malattia del tempo di vacanza durante lo spargimento radicale)..

Inoltre, il dolore nei polpacci con sindrome delle radici si verifica spesso dopo le lesioni della colonna lombare. Particolarmente caratteristici in questo caso sono dolori lancinanti notturni, a volte accompagnati da convulsioni dei muscoli del polpaccio.

Cause più rare di dolore riflesso nei polpacci delle gambe sono il tumore o la tubercolosi della colonna vertebrale e varie malattie croniche della colonna vertebrale, che portano allo sviluppo della sindrome radicolare (spondilosi deformante e spondiloartro, spondilite anchilosante).

Il miglior medico per le lesioni spinali è un vertebrologo (un medico specializzato esclusivamente in malattie della colonna vertebrale). Se non è possibile consultare uno specialista, dovranno essere coinvolti diversi medici: con osteocondrosi, neuropatologo e chirurgo, con malattia di Bechterew, neuropatologo e reumatologo, con tumori spinali, neuropatologo e oncologo.

Dolore ai polpacci delle gambe con diabete mellito

. La base del meccanismo di comparsa di questa patologia sono diversi fattori causati da un prolungato aumento del livello

1. La sconfitta delle navi arteriose di medio e piccolo calibro e la conseguente insufficienza arteriosa cronica.

3. Lo sviluppo di processi infettivi e infiammatori sullo sfondo del trofismo disturbato (ulcere croniche, ecc.).

Pertanto, il dolore nei polpacci delle gambe con diabete mellito può essere causato da insufficienza arteriosa, in tali casi è peggio quando si cammina. Inoltre, il dolore nei polpacci delle gambe può avere una natura parossistica di origine neurogenica. Infine, il dolore ai polpacci può essere causato da processi infiammatori infettivi nella pelle e nel tessuto sottocutaneo della parte inferiore della gamba.

Il diabete mellito tratta l'endocrinologo. In caso di polineurite grave, è necessaria la consultazione di un neurologo. Nella sindrome del piede diabetico grave - un neurologo e un chirurgo.

Trattamento per il dolore nei polpacci

Per trattare con successo il dolore nei polpacci delle gambe, è necessario, prima di tutto, identificare la causa del dolore e, se possibile, eliminarlo.

In caso di disturbi vascolari acuti, è necessario il trattamento ospedaliero di emergenza (insufficienza arteriosa acuta) o conservativa (trombosi venosa profonda acuta della parte inferiore della gamba).

Nell'insufficienza vascolare cronica, in caso di fallimento del trattamento conservativo e della presenza di complicanze gravi, come la formazione di ulcere mal curate, ecc., Viene mostrata la correzione chirurgica del difetto vascolare.

L'intervento chirurgico è necessario anche per alcune patologie della colonna vertebrale (tumori, prolasso dei dischi intervertebrali, accompagnati da gravi disturbi neurologici).

Spesso, non è possibile eliminare radicalmente la causa del dolore nei polpacci, ma sostenere il trattamento conservativo della malattia di base (terapia insulinica per il diabete, calze elastiche e un regime di risparmio per le vene varicose) aiuta ad alleviare e, in alcuni casi, eliminare completamente la sindrome del dolore.

Nonostante l'eterogeneità delle cause del dolore nei polpacci, esistono raccomandazioni comuni a tutte le malattie, che possono migliorare significativamente le condizioni generali del paziente: 1. Combattere il sovrappeso (perdere peso migliora il flusso sanguigno negli arti, riduce il carico sulla colonna vertebrale, allevia i sintomi del diabete di tipo 2 e ha un effetto benefico sul sistema nervoso).

2. Smettere di fumare e bere alcolici.

3. Modalità delicata per gli arti (si dovrebbe evitare una lunga tensione statica dei muscoli delle gambe).

4. Nutrizione completa. L'assunzione di sale dovrebbe essere limitata perché il sale contribuisce alla ritenzione di liquidi nel corpo e

edema alle gambe

5. La corretta modalità di lavoro e riposo. Lentamente cammina all'aria aperta. Sonno sano

Ginnastica con dolore ai polpacci - video

ATTENZIONE! Le informazioni sul nostro sito Web sono di riferimento o popolari e vengono fornite a una vasta cerchia di lettori per la discussione. La prescrizione di farmaci deve essere effettuata solo da uno specialista qualificato, in base alla storia medica e ai risultati diagnostici.

Con il dolore ai polpacci, molte persone conoscono le loro esperienze. Le sensazioni dolorose possono essere permanenti, portando molti disagi e trasformando ogni passo in angoscia.

Per sconfiggere la malattia, è necessario sapere perché i vitelli si fanno male, per capire la causa alla radice.

Cause comuni

L'esercizio di alta intensità è spesso la causa del dolore nei polpacci. Tirare il dolore ai polpacci, accompagnato da crampi, indica affaticamento dei muscoli della gamba. In questo caso, è necessario ridurre il carico secondo necessità e applicare un massaggio degli arti inferiori.

Una causa comune di dolore doloroso al polpaccio è la disidratazione banale. Questo di nuovo parla di quanto sia importante un'adeguata assunzione di liquidi. L'assunzione giornaliera raccomandata di liquidi per un adulto varia da 2 a 3 litri, a seconda del peso e dell'intensità dello sforzo fisico.

Va solo ricordato che durante la gravidanza si osserva la situazione opposta. Molto spesso, le donne incinte avvertono pesantezza e dolore alle gambe a causa dell'edema. In questo caso, è necessario ridurre il consumo di bevande, ma questo dovrebbe essere fatto entro limiti ragionevoli, perché anche il frutto ha bisogno di liquidi. Un tasso ragionevole in questo caso è meglio coordinarsi con il medico.

Un'altra causa di dolore alle gambe è il trauma. Di norma, le fratture dello stinco passate spesso si manifestano, mentre il dolore sofferente può disturbare sia di giorno che di notte. Spesso la malattia è causata da accrescimento inappropriato dell'arto (con spostamento). Tuttavia, lesioni meno gravi portano anche a sintomi dolorosi.

Sindromi dolorose in una gamba spesso indicano la presenza di lesioni, ma non sempre. Se disturbato nel polpaccio della gamba destra o solo a sinistra, questo può essere un segno di disturbi circolatori o di una malattia neurologica. Il dolore in entrambe le gambe indica irregolarità significative nel lavoro complessivo del corpo o il solito affaticamento.

In ogni caso, se si osservano dolori al polpaccio della gamba sinistra, destra o entrambi gli arti, per il successo del trattamento è necessario identificare la causa della malattia insorta.

Assicurati di guardare il seguente video

miosite

L'infiammazione del muscolo gastrocnemio è il risultato di un intenso esercizio prolungato o di un microtrauma. Questo include anche la lesione del tendine di Achille. Ci sono anche ragioni professionali quando le gambe sono in una posizione scomoda durante il lavoro. I segni di miosite comprendono la formazione di noduli infiammatori nel tessuto muscolare e un aumento della dolorabilità è osservato alla palpazione. Le sensazioni dolorose del paziente sono diverse:

Il dolore può comparire raramente o infastidire costantemente, aggravato da movimenti improvvisi e ipotermia.

Per liberarsi da tale disturbo, è necessario ridurre lo sforzo fisico e, in presenza di un infortunio, lasciare riposare gli arti fino al completo recupero. Vari unguenti sono usati per alleviare le condizioni del paziente:

  • anti-infiammatori;
  • riscaldamento;
  • il dolore;
  • localmente irritante (per alleviare lo stress).

Se necessario, vengono utilizzati farmaci antipiretici e per complicazioni purulente vengono utilizzati antibiotici.

Un'infezione parassitaria dei muscoli (trichinosi) può essere causa di danni ai muscoli delle gambe. L'agente patogeno entra nel corpo quando mangia una carne che non ha subito un trattamento termico sufficiente. Un complesso di antibiotici è usato per trattare questa malattia.

Un neuropatologo è responsabile per fare una diagnosi in caso di una malattia muscolare. Se la malattia è comparsa in relazione alla trichinosi, un medico delle malattie infettive la tratterà.

Patologia vene

Le malattie delle vene sono spesso manifestate da dolori alle gambe, specialmente nei polpacci. Ciò si verifica a causa della compressione delle terminazioni nervose da edema, che è inevitabile con tali violazioni. Le patologie vascolari sono caratterizzate da un insufficiente apporto di sangue ai tessuti, rilascio di sostanze tossiche e infiammazioni.

Questa condizione si esprime anche nel dolore e nel disagio.

Vene varicose

Questo tipo di malattia si verifica nelle persone, di norma, di età superiore ai 20 anni ed è spesso ereditaria. Le vene colpite sono sufficientemente ben marcate, quindi, con una diagnosi in questo caso, i problemi non si presentano. Le prime fasi della malattia non causano alcuna particolare ansia, tuttavia, successivamente, le vene varicose portano molta sofferenza.

  1. Sensazione di pesantezza alle gambe.
  2. Dolore ai polpacci.
  3. Affaticamento costante

Il paziente lamenta crampi alle gambe durante la notte. La perturbazione della circolazione sanguigna locale provoca la comparsa di ulcere trofiche.

Trombosi venosa profonda della gamba

Le vene varicose portano a questa malattia se il trattamento viene effettuato in modo errato o tardivo. La trombosi è chiamata infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni, che porta alla formazione di un coagulo di sangue nel lume di una vena (trombo). La patologia è la più caratteristica delle vene degli arti inferiori. Sintomi principali:

  • dolore pulsante lancinante;
  • sensazione di bruciore;
  • tubercoli visibili nelle vene;
  • gonfiore;
  • aumento della temperatura locale.

Molto spesso, la malattia colpisce allo stesso tempo le vene di entrambe le gambe.

La malattia è piuttosto grave, perché c'è il rischio che un coagulo di sangue si stacchi dalla parete del vaso e il suo successivo movimento lungo il flusso sanguigno. Questa situazione spesso porta a infarto polmonare. La diagnosi e il trattamento della trombosi e delle vene varicose sono effettuati dal medico flebologo.

Per la diagnosi, vengono utilizzati ecografia doppler e reovasografia. L'angiografia ad ultrasuoni duplex fornisce un'immagine più accurata. Il trattamento terapeutico ha lo scopo di eliminare i sintomi e le cause della malattia, per i quali vengono utilizzati:

  • anticoagulanti;
  • flebotoniki;
  • fasciatura con bende elastiche;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • antiaggreganti piastrinici.

Se necessario, applicare e metodi chirurgici: legatura delle vene safene o loro rimozione.

Patologie di vasi arteriosi

Queste condizioni possono causare dolore alle zampe fino alla zoppia. Le patologie più comuni sono l'occlusione acuta delle arterie degli arti inferiori e la loro insufficienza arteriosa cronica.

Occlusione acuta delle arterie degli arti inferiori

L'essenza della patologia è la cessazione della circolazione del sangue nell'arteria a causa del suo blocco con un trombo. Molto spesso questo è facilitato dalle seguenti malattie e condizioni.

  1. Endarterite versando.
  2. L'aterosclerosi.
  3. Leucemia.
  4. Spasmi della nave.
  5. Sindrome postoperatoria
  6. Lesioni o congelamento.

La patologia è accompagnata da gonfiore degli arti e dolore acuto.

Allo stesso tempo c'è una sensazione di bruciore dentro, mentre fuori lo stinco e il piede sono spesso freddi al tatto. La mancanza prolungata di ossigeno nei tessuti dell'arto porta ad una diminuzione della sensibilità.

L'occlusione dell'arteria è una malattia grave che richiede un trattamento immediato, indipendentemente dalle ragioni. La mancanza di trattamento porta inevitabilmente alla cancrena e alla conseguente amputazione dell'arto.

Insufficienza arteriosa degli arti inferiori

L'insufficiente apporto di sangue arterioso è in grado di provocare la stessa aterosclerosi o un'endarterite occlusiva.

Tuttavia, in questo caso, i disturbi circolatori non si verificano improvvisamente, ma hanno una natura permanente e cronica.

Con l'aterosclerosi concomitante, spesso sono presenti malattie caratteristiche di lui:

  • ipertensione;
  • diabete mellito;
  • ischemia del cuore.

Poiché l'aterosclerosi porta alla sconfitta di vasi più grandi, e l'endarterite che allatta causa quelli più piccoli, ci sono alcune differenze nei sintomi. Le piccole navi possono sovrapporsi completamente in un tempo abbastanza breve, quindi l'endoarterite pestiante è caratterizzata dalla rapida comparsa del dolore nei polpacci. Con l'aterosclerosi nella maggior parte dei casi è impossibile sondare il polso nella fossa poplitea e talvolta nell'arteria femorale.

Nel corso del tempo, entrambe le malattie portano a una deficienza permanente della circolazione, che si manifesta con il dolore costante. Tuttavia, in alcuni casi, ci sono attacchi di ischemia acuta, che portano alla claudicatio intermittente con dolore acuto.

Ma quasi sempre la sindrome del dolore è accompagnata da crampi.

Neurite e polineurite

Le malattie del sistema nervoso, come la neurite e la polineurite, si verificano a causa dell'infiammazione dei singoli tessuti nel corpo. La polineurite è una forma di neurite, in cui c'è un enorme danno ai nervi. La causa dell'infiammazione è spesso varie malattie infettive, così come:

  • mancanza di vitamine;
  • avvelenamento da piombo o avvelenamento da alcol;
  • intossicazione del corpo associata a metabolismo improprio;
  • diabete mellito;
  • botulismo.

Nefrite e polineurite manifestano forti dolori alla trazione.

Se il nervo sciatico è bloccato, sono possibili dolori con bruciore. Ma la polineurite progressiva porta ad una diminuzione graduale della sensibilità muscolare e alla parziale distrofia. Il trattamento principale per tali disturbi è la prerogativa del neuropatologo, ma, a seconda delle ragioni, possono essere coinvolti anche altri specialisti:

  • specialista in malattie infettive;
  • endocrinologo (diabete);
  • narcologo (con intossicazione alcolica);
  • oncologo (per cancro).

Il corso del trattamento viene selezionato in base alle cause alla base della malattia e in generale viene prescritto un farmaco per il dolore. Per migliorare l'effetto terapeutico dell'applicazione del fango è utile.

Danni ai tessuti adiacenti

Spesso, i polpacci delle gambe fanno male a causa di anomalie nei tessuti circostanti. La natura di questa sindrome del dolore è il riflesso di un altro dolore, che passa nel polpaccio. Ma spesso il danneggiamento dei tessuti situati nelle immediate vicinanze porta a disturbi nel sistema circolatorio, che ha un effetto diretto sul caviale delle gambe.

Artrite del ginocchio e della caviglia

La malattia è un'infiammazione dell'articolazione dovuta a lesioni, malattie infettive o deposizione di acido urico nell'articolazione. Nella prima fase della malattia del paziente, il dolore secondario periodico nell'articolazione viene disturbato, che viene poi sostituito dalla sindrome da dolore acuto durante lo sforzo e la deambulazione. Al terzo stadio, si verifica la deformazione articolare, il paziente è privato della possibilità di muoversi indipendentemente.

La malattia viene diagnosticata mediante raggi X, ultrasuoni e tomografia computerizzata, viene eseguito un esame emocromocitometrico completo.

Il trattamento comprende farmaci antinfiammatori e antidolorifici.

Osteomielite della tibia

In questa malattia, un processo purulento-necrotico si verifica nel midollo osseo causato da stafilococco, rickettsia o altri batteri, così come alcuni tipi di infezioni fungine. Oltre al dolore nell'arto, il paziente è preoccupato per:

  • malessere generale;
  • brividi;
  • alta temperatura;
  • sudorazione.

La diagnostica include radiografia, ultrasuoni, risonanza magnetica e analisi del sangue. Il trattamento mira a sopprimere l'infezione che causa la malattia. Se necessario, applicare un intervento chirurgico.

Infiammazione della pelle e del tessuto sottocutaneo

I vitelli possono soffrire a causa dell'erisipela della pelle causata da infezioni. Le aree della pelle colpite diventano di colore rosso vivo, con una sensazione di bruciore. La temperatura può aumentare e può verificarsi nausea. Gli antibiotici sono usati per il trattamento, così come il trattamento della zona interessata sulla gamba.

Quando si verificano cambiamenti panniculite necrotici nel tessuto adiposo sottocutaneo. Le cellule di grasso collassanti sono sostituite da tessuto connettivo e nodi. Il paziente ha il caviale e si osservano noduli, c'è febbre, sonnolenza e malessere.

Farmaci anti-infiammatori e antiossidanti sono usati per il trattamento.

Patologie spinali

Dolore ai polpacci delle gambe causato da malattie della colonna vertebrale, chiamata sindrome radicolare. Il pizzicore dei nervi porta a un dolore acuto, aggravato non solo dai movimenti, né dalla tosse. Ci sono anche dolori notturni doloranti. Qui ci sono le più comuni malattie della colonna vertebrale, causando dolore ai polpacci.

  1. Osteocondrosi.
  2. Lesioni.
  3. Diversi tipi di tumori.
  4. Tubercolosi spinale.

Uno specialista della colonna vertebrale è specializzato in malattie spinali, ma in assenza di un medico con un focus così ristretto, un neuropatologo aiuterà.

diabete mellito

Associati al diabete, i disordini metabolici possono essere innescati dall'insufficienza arteriosa e dall'infiammazione del tessuto sottocutaneo. Entrambe queste condizioni portano al dolore nei polpacci. È importante identificare i primi segni di diabete.

  1. Sete costante
  2. Ferite cicatrizzanti.
  3. Memoria compromessa e benessere generale
  4. Magrezza inspiegabile.

Nel diabete le donne sono preoccupate per il mughetto e le frequenti infezioni vaginali, mentre gli uomini hanno ridotto significativamente le erezioni e il possibile dolore all'inguine. Al primo sospetto di diabete, devi fare un esame del sangue per lo zucchero.

Come puoi aiutare te stesso?

Se i vitelli si fanno male, cosa fare in questa situazione? Certo, è necessario identificare e trattare la causa della malattia. Ma l'ambulanza per alleviare la condizione può essere fornita a casa. A questo scopo, è adatto un bagno con un decotto di aghi di pino. Per la sua preparazione è necessario riempire 100 g di aghi 1 l. acqua fredda, far bollire e tenere 30 minuti a bagnomaria. Versare in una ciotola e tenere i piedi nel brodo per 15 minuti.

Ovviamente, il dolore nei polpacci delle gambe non è sempre preoccupato a causa della stanchezza, e talvolta indica una grave rottura del corpo.

Non c'è bisogno di rimandare la visita dal medico, sperando che tutto si rimargini da solo.

Come dimenticare il dolore alle articolazioni e alla colonna vertebrale?

  • Il dolore limita i tuoi movimenti e la vita piena?
  • Sei preoccupato per disagio, crunch e dolore sistematico?
  • Forse hai provato un sacco di droghe, creme e unguenti?
  • Le persone che hanno imparato dall'esperienza amara per il trattamento delle articolazioni usano... >>

Opinione dei medici su questo argomento, leggi.

A causa della particolare struttura dei muscoli, così come della loro posizione nel corpo umano, sono possibili processi come il movimento, che è una conseguenza di qualsiasi atto fisico. Uno dei muscoli più importanti del corpo, grazie al quale camminare e correre è possibile, è il muscolo gastrocnemio. Questa formazione del muscolo bicipite, che si trova sul retro della gamba inferiore ed è collegata al tallone attraverso il tendine di Achille. Allo stesso tempo, le sensazioni dolorose, che possono avere diverse etimologie, possono spesso verificarsi in un particolare muscolo. Spesso la diagnosi viene fatta sulla base della natura del dolore, poiché le sensazioni dipendono in gran parte dal fattore che le causa.

Il sintomo di qualsiasi malattia può essere dolore nei polpacci

Come sai, ci sono molti fattori che determinano l'aspetto del dolore nei muscoli del polpaccio. È consuetudine caratterizzare queste sensazioni come manifestazioni sintomatiche di varie malattie. Stranamente, ma il sintomo descritto può essere il risultato di un trauma ordinario o di una sovratensione, o il risultato di una malattia infettiva o addirittura oncologica.

Sulla base di questo, è possibile identificare un numero di gruppi di malattie in cui il dolore nei muscoli degli arti inferiori, in particolare il muscolo gastrocnemio, sarà una manifestazione caratteristica. Prima di tutto, si dovrebbe notare la sovratensione, il danno ai tessuti attraverso la violazione della sua integrità è lacerazione e allungamento di varia natura. Questo ha anche bisogno di includere un fenomeno come la disidratazione, che porta anche alla comparsa di sensazioni dolorose nella parte inferiore delle gambe.

Il secondo gruppo è una violazione della circolazione del sangue, che è la base dei cambiamenti patologici nei vasi e nelle arterie. I neurologi descrivono abbastanza spesso il fenomeno del danno al sistema nervoso periferico, così come il pizzicore dei nervi della colonna vertebrale. Problemi alla colonna vertebrale possono causare dolore ai polpacci, come osteocondrosi o spondilosi - le principali fonti di disagio muscolare.

In alcuni casi, l'insorgenza di dolore dovuto all'ingestione di organismi patogeni. Ad esempio, alcune infezioni infettive o batteriche portano a dolori molto forti nel polpaccio. L'elmintiasi può anche essere un fattore probabile, quando le uova dei vermi si diffondono attraverso il flusso sanguigno e iniziano a svilupparsi attivamente nel tessuto muscolare.

Possibili cause di dolore nel muscolo gastrocnemio

Per quanto riguarda le cause del fenomeno descritto, potrebbero essercene molte. Nel paragrafo precedente sono stati descritti i gruppi più comuni di malattie, all'interno del quale il processo descritto è un sintomo. Ora dovresti dare una descrizione delle cause di questi disturbi, così come i meccanismi del dolore. Vale la pena notare che in ogni singola situazione il dolore sarà espresso in modo diverso, accompagnato da ulteriori manifestazioni, che agiscono come risultato di traumi, infezioni, processi biologici patologici, ecc. Ecco perché le descrizioni dettagliate della natura del dolore sono riportate di seguito in accordo con la causa di questo sentimento.

Grave dolore al polpaccio quando si cammina o si corre

Se le sensazioni dolorose si verificano solo durante l'attività, ad esempio, durante la corsa o la deambulazione, e non c'è disagio durante il riposo, allora, molto probabilmente, stiamo parlando di danno al muscolo gastrocnemio. Il dolore in questo caso è piuttosto acuto, ha un'intensità maggiore ed è soggetto ad aumentare quando viene ignorato. Ciò è dovuto principalmente alla sovratensione durante l'allenamento in palestra, la corsa, il gioco del calcio o del basket, e anche durante le lunghe passeggiate.

La fisiologia dell'attività muscolare si trova nel tessuto micronadry, con conseguente rilascio di acido lattico, che consente ai muscoli di crescere di dimensioni. Se il carico era troppo intenso, dopo l'esercizio c'è un effetto pre-stress, che può essere correlato alla norma, ma anche come prova dell'esagerazione del proprio potenziale.

Altri tipi di lesioni muscolari possono essere descritti, come affaticamento muscolare o tensione. Un legamento di Achille può anche soffrire a causa di un infortunio, che porta anche a dolori acuti nella zona della gamba.

Perché il muscolo su una gamba fa male

Stranamente, ma spesso solo un muscolo destro o sinistro fa male, e questo può essere il risultato di qualche malattia. Tra i fattori più comuni che causano dolore, è consuetudine distinguere tre gruppi principali: trauma, alterazione del flusso sanguigno e patologia neurologica e compromissione. Per ciascuno di questi gruppi può essere attribuito dolore solo in uno degli arti.

Ad esempio, quando si fa jogging, è possibile calpestare il piede senza successo, con il risultato che il caviale verrà tirato. È possibile fare un esempio del genere quando il paziente soffre di un forte dolore a una gamba, perché entrambi i muscoli del polpaccio sportivo non erano ugualmente ben impastati prima degli allenamenti. Se, tuttavia, prima di dare un grande carico al muscolo, non è stato eseguito alcun riscaldamento, la possibilità di infortunarsi aumenta del 70%.

Per quanto riguarda le violazioni della circolazione sanguigna, questo processo interessa principalmente un solo arto, in conseguenza del quale si notano le vene prese su una sola gamba. Lo stesso si può dire per il nervoso pizzicato, come se le fibre nervose fossero danneggiate, soffre un'area specifica, piuttosto locale. Quindi, si può affermare che il dolore ai muscoli delle gambe su entrambi i lati è un fenomeno piuttosto raro, che si verifica solo in caso di gravi disturbi complessi.

Spesso accompagnato da crampi

Il dolore convulsivo nei muscoli del polpaccio è un fenomeno caratteristico delle persone che trascorrono molto tempo sulle loro gambe, senza la capacità di alleviare la tensione dagli arti. Questi sono più spesso venditori, operatori di alcune macchine, camerieri, ecc. Il dolore può verificarsi dopo un crampo, con un carattere tirato, noioso che provoca una grande quantità di disagio.

Ciò accade perché il sangue ristagna nelle gambe, a causa della quale non esiste una nutrizione completa dei muscoli. Il corpo, specialmente i muscoli, è affamato di ossigeno, poiché il trasporto dell'emoglobina è disturbato, e quindi l'ossigeno non fluisce verso le gambe nella quantità richiesta. Vale la pena notare che le tossine si accumulano alle estremità a causa di alterata circolazione del sangue, che può anche causare dolore con convulsioni.

Dolore sotto il ginocchio da dietro e nel polpaccio

Tali sensazioni possono essere trovate in diverse situazioni, dalla rottura dei legamenti, alla violazione del flusso sanguigno. A questo proposito, è necessario fare l'attenzione ai sintomi ausiliari, così come la natura del dolore. Se il dolore è caratterizzato come grave e si verifica nella zona sotto il ginocchio, dandogli al muscolo gastrocnemio, questo può indicare un danno all'apparato legamentoso. In questo caso, è necessario visitare un medico il più presto possibile per le cure mediche di emergenza.

Se la natura descritta della sindrome del dolore è più pronunciata al mattino, quindi in un caso simile, c'è una violazione della circolazione venosa. A causa della posizione sdraiata senza un cambiamento di postura per lungo tempo, si verifica il ristagno del sangue, in conseguenza della sensazione che la pelle d'oca stia correndo, l'arto è insensibile e insensibile, i dolori appaiono e i piedi sono costantemente freddi.

Dolore dolorante con le vene varicose

Le vene varicose sono una malattia ereditaria che nelle fasi iniziali non ha manifestazioni diverse da quelle pronunciate sulle gambe. Il dolore compare già quando la malattia ha iniziato a progredire come conseguenza dell'ignoranza delle manifestazioni sintomatiche esterne. Il dolore in questo caso è tirato e costante, ci sono convulsioni, stanchezza, pesantezza negli arti.

Di norma, le persone con più di 20 anni affrontano il problema descritto. Prima di tutto, la pressione nelle vene aumenta, si espandono e le loro pareti diventano più sottili. Le vene diventano visibili visivamente, apparendo come intricati disegni blu. Vale la pena notare che i noduli si formano sulle vene, causando il blocco e il verificarsi di coaguli di sangue.

Cause di dolore acuto

Ci possono essere diverse ragioni per il verificarsi di dolore severo nel muscolo gastrocnemio. Nel primo caso, un dolore acuto è il risultato di tensione o distorsione e nel secondo è il danno o il pizzicore del nervo. Vale la pena notare che la parte bassa della schiena è più spesso danneggiata, dove il nervo spinale è compresso nella regione lombare o sacrale, dopo di che si verificano sensazioni dolorose acute e piuttosto intense.

Possibile violazione del sistema nervoso periferico, come la nevralgia. In questo caso, il dolore è caratterizzato da pulsazioni, crampi, mentre un sacco di tempo può passare tra gli spasmi, e la lotta dolorosa stessa può durare fino a diversi minuti.

Perché ferire le gambe sotto le ginocchia a riposo e anche di notte

Sensazioni dolorose costanti possono verificarsi in un numero di casi, ad esempio, in una situazione di pizzicatura di un'ernia intervertebrale, nella regione toracica o lombare. Può anche essere una questione di infortunio, ad esempio un livido con la successiva formazione di un ematoma sottocutaneo. Il legamento strappato inoltre non consente al proprietario di rilassarsi non per un minuto.

Molto spesso, uno stile di vita sedentario, specialmente nell'era dei computer, porta a cambiamenti degenerativi nella colonna vertebrale, nello scheletro muscolare, ecc. Va notato che una malattia come l'osteocondrosi, che è caratterizzata da una limitata mobilità spinale, può causare dolore alla parte inferiore delle gambe, che ha carattere permanente. Allo stesso tempo, tende a indebolirsi leggermente, ma non a passare completamente.

Accompagnato con gonfiore della gamba

Fondamentalmente, un tale problema come l'insorgenza di gonfiore delle estremità, accompagnato da dolore è il risultato di alterata circolazione del sangue. Le vene si espandono, rispettivamente, le terminazioni nervose sono compresse, il che porta alla comparsa del dolore. Vale la pena notare che se la circolazione sanguigna ridotta è un processo cronico, la specificità della sindrome del dolore sarà complicata da una serie di fattori.

Nella forma cronica della malattia descritta, vi è un accumulo di tossine nei vasi delle estremità, così come la comparsa di edema associato alla malnutrizione dei muscoli degli arti inferiori. A volte ci possono essere una sensazione di bruciore, intorpidimento, debolezza e freddezza nei polpacci e nei piedi.

Dolore angosciante

Dolori basicamente fastidiosi nei muscoli del polpaccio sono noti in una malattia come fascite. Il processo patologico è caratterizzato da un'infiammazione significativa, dall'apparizione di gonfiori e sensazioni dolorose a causa del danneggiamento dello strato muscolare. Come risultato dello sviluppo della malattia, le gambe sentono pesantezza, dolore, aumento della sonnolenza e perdita di flessibilità nelle articolazioni.

Identificare una malattia specifica non lo è, perché la patologia ha una gravità esterna. La pelle del paziente diventa più ruvida e coperta da squame, simile alla buccia di un'arancia. La palpazione dell'area con pelle modificata rivela un corpo solido, che è il vero punto focale della malattia.

Cosa fare e come trattare il dolore al polpaccio

Indipendentemente dal tipo di dolore che preoccupa in ogni caso, è necessario chiedere urgentemente aiuto ad uno specialista. Nella maggior parte delle situazioni, come, ad esempio, nel caso di patologia della circolazione sanguigna, è necessario effettuare la diagnostica in modo tempestivo e procedere agli interventi terapeutici. Come sapete, nelle prime fasi della malattia è facile correggerlo, ma se si ignorano i sintomi per un lungo periodo, i cambiamenti diventeranno irreversibili e i metodi di guarigione classici non saranno più rilevanti.

Se le strategie antinfiammatorie e decongestionanti non sono state implementate, l'infiammazione diventa cronica. In questo caso, i medici sostengono che è necessario implementare l'intervento chirurgico, ma questo può essere determinato solo come risultato di un esame diagnostico completo. Vale la pena ricordare che i casi trascurati possono essere accompagnati dalle conseguenze più indesiderabili, sia per il corretto funzionamento del muscolo gastrocnemio, sia per l'intero corpo.

Possibili trattamenti

Le tattiche di trattamento possono essere determinate solo dopo aver condotto un'indagine completa che coinvolge un certo numero di studi, come i raggi X, la tomografia computerizzata, la risonanza magnetica, ecc. Come descritto sopra, il dolore nel muscolo gastrocnemio è un sintomo, e poco chiaro, sulla base del quale trarre conclusioni sulla presenza di una malattia. Pertanto, quando si verifica il problema descritto, è necessario eseguire la terapia non del dolore, ma della sindrome, il cui sintomo è il dolore.

I rimedi popolari aiuteranno a rimuovere il dolore

Vale la pena ricordare che le ricette della medicina tradizionale non sono una panacea, al contrario - è un valido strumento ausiliario che aiuta ad alleviare parzialmente il dolore, ridurre il gonfiore e l'infiammazione. Per questi scopi, un decotto fatto dai seguenti componenti è perfetto: foglie di betulla, semi di carota e immortelle - dovresti prendere mezzo cucchiaio di ogni prodotto. A questa miscela di erbe è necessario aggiungere lo stesso su un cucchiaio della serie, erba di San Giovanni, erba di uva ursina e gambo di ciliegie.

Per iniziare a cucinare, è necessario mescolare tutti gli ingredienti e versare acqua bollente alla velocità di 2 cucchiai di miscela secca per litro d'acqua. Prodotto infuso per circa 12 ore, dopo di che può essere usato come impacco. Per fare ciò, è necessario immergere il tessuto o la garza naturale nell'infusione, quindi avvolgerlo con una gamba dolorante. La procedura di trattamento dovrebbe essere eseguita tre volte al giorno.

Farmaci: unguenti e compresse

Questa sezione descrive i farmaci più efficaci e popolari che possono essere utilizzati in queste situazioni. Tuttavia, è importante notare che ogni singolo rimedio ha un numero di indicazioni e controindicazioni, per questo motivo la combinazione e l'uso di agenti farmacologici senza consultare un medico è pericoloso per la salute. Allo stesso tempo, agli unguenti con un pronunciato anestetico, anti-infiammatorio, riscaldamento, e anche l'effetto di aumento del flusso sanguigno può essere attribuito a:

Per quanto riguarda i mezzi in forma compressa, quindi dovrebbero includere i seguenti farmaci:

Il dolore nei polpacci è un fenomeno comune che può verificarsi sia nelle persone sane che nei pazienti affetti da varie patologie.

"Caviale" nel contesto dell'articolo è i muscoli del polpaccio della gamba (a due teste), che partecipano al lavoro del piede e sostengono il corpo durante il movimento. Naturalmente, questi muscoli sono soggetti a carichi pesanti, specialmente quando si cammina. Quando il normale funzionamento delle fibre muscolari viene disturbato, si verifica dolore. Le cause dello sviluppo dei disturbi sono molte e non sempre sono patologiche.

motivi

I reclami per il dolore nella regione gastrocnemica si verificano in una varietà di malattie e condizioni - dal banale lavoro muscolare dopo l'esercizio e la presenza di un eccesso di peso a una grave patologia nel corpo, una delle manifestazioni di cui è questo sintomo.

La causa più comune di dolore ai polpacci è la malattia vascolare:

  • tromboflebite,
  • vene varicose,
  • ostruzione acuta delle arterie.

La caratteristica distintiva dei dolori sullo sfondo dei disturbi vascolari è la loro intensità - le sensazioni dolorose sono pronunciate, aggravate quando si cammina.

L'innervazione normale alterata degli arti inferiori porta anche a dolore nell'area della gamba. Si verificano con queste malattie:

  • osteocondrosi del lombosacrale,
  • nevralgia, in primo luogo, il nervo sciatico,
  • vari processi infiammatori (neurite).

Se la causa è di natura neurologica, il dolore è notato con un effetto "sparante" che dura per un breve periodo di tempo, alternandosi con il relativo benessere. Il dolore a causa di disturbi neurologici aumenta con lo sforzo e non passa a riposo (riposo).

Inoltre, le cause che possono causare dolore al polpaccio, possono essere attribuite a una malattia come il diabete. Con questa patologia, vi è una sensazione di intorpidimento agli arti inferiori e l'attività convulsiva può aumentare durante la notte.

La fonte del dolore nei muscoli del polpaccio può essere il processo infiammatorio che si sviluppa nelle fibre muscolari. Tali malattie comprendono varie miositi, comprese complicazioni dopo un raffreddore o causate da traumi ai muscoli delle gambe. Dolore - dolente, aggravato dal movimento. Una caratteristica caratteristica è la presenza di foche sulla palpazione della zona gastrocnemio.

Con il danno al tessuto osseo degli arti inferiori (tibia e fibula), il sintomo principale è la sindrome del dolore:

  • osteomielite,
  • osteoporosi,
  • lesioni ossee maligne.

Il dolore è di lunga durata, di intensità intensa.

La sindrome convulsiva di genesi generale a causa di un sovraccarico e di stiramento delle fibre muscolari porta al dolore nei polpacci.

diabete mellito

La malattia è causata da insufficienza o completa mancanza di insulina, che porta a una violazione del metabolismo dei carboidrati.

Ci sono 2 tipi principali di malattia:

  1. Il primo tipo, insulino-dipendente (IDDM). L'aumento dei livelli di zucchero è associato ad una insufficiente produzione di insulina da parte delle cellule pancreatiche.
  • La malattia si sviluppa rapidamente (da diverse settimane).
  • I sintomi di iperglicemia sono espressi: sete grave (polidipsia, i pazienti possono bere fino a 10 litri di liquidi al giorno per incontrarlo), superando la formazione di urina (poliuria), prurito della pelle.
  • Perdita di peso acuta (fino a 15 kg in 1-2 mesi).
  • Debolezza generale, sonnolenza.
  • Nella prima fase del diabete, è caratteristico un aumento dell'appetito, che viene sostituito dalla sua completa assenza (anoressia) quando si sviluppa la perturbazione del metabolismo dei carboidrati. La chetoacidosi progressiva si manifesta con l'odore di acetone o di frutta dalla bocca, nausea con vomito. I pazienti lamentano dolore all'addome. Grave disidratazione può causare il coma.
  • Nei bambini, il diabete mellito di tipo I può manifestarsi come coscienza compromessa.
  1. Il tipo II è il diabete mellito insulino-dipendente (NIDDM), che è molto più comune (fino all'85% dei casi diagnosticati). L'aumento dei livelli di glucosio è causato dalla resistenza all'insulina ("resistenza" patologica dei tessuti corporei agli effetti dell'insulina).

Questo tipo di malattia è pericoloso per il suo quadro clinico lieve nelle fasi iniziali. La diagnosi viene stabilita per caso, durante un controllo di routine (durante il test del sangue per lo zucchero) o quando si contattano gli specialisti a causa delle complicazioni sviluppate della malattia. sintomi:

  • Prurito della pelle e della vulva (vagina).
  • Danno visivo.
  • Malattie cardiovascolari

Il sintomo del diabete tardivo è una sindrome delle lesioni ulcerative delle gambe (piede diabetico) e dei disturbi circolatori negli arti inferiori (lesione obliterante dei vasi sanguigni). Con la comparsa di lunghe ferite e cicatrici non cicatrizzanti sulla pelle del piede (sul piede, sul polpaccio) il dolore è leggermente espresso (perdita di sensibilità causata dalla neuropatia diabetica).

La sconfitta dei tronchi nervosi innervando gli arti inferiori

Le lesioni delle fibre nervose periferiche sono solitamente il risultato di un trauma.

Il dolore nei polpacci può essere disturbato dalla compressione, dall'irritazione o dalla contrazione del nervo tibiale, che fornisce i muscoli del polpaccio, la pianta e le dita dei nervi. La sensibilità dei tessuti molli nella regione della gamba (schiena), la suola e le dita (la loro superficie posteriore) aumenta. Il piede è costretto a prendere una posizione elevata - il paziente, quando cammina, non riposa su tutta la superficie, ma solo sul tallone.

Si sviluppa una sindrome da dolore causale, i primi segni dei quali sono una violazione della sensibilità della pelle nella parte inferiore della gamba (formicolio, intorpidimento - parestesia), nel tempo, si verificano intensi dolori di bruciore. I pazienti confrontano il dolore con un'ustione dopo l'acqua bollente. Inizialmente, il dolore è chiaramente localizzato (nel piede), quindi si diffonde verso l'alto nella regione della gamba e sopra.

L'intensità del dolore può essere aumentata da un forte rumore, bagliore di luce, tocco o esposizione ad aria calda. Il dolore si attenua quando l'area dolente viene raffreddata (ad esempio, con impacchi freddi e umidi) durante la notte.

I disordini trofici vasomotori che si presentano sono una reazione dei vasi (il loro spasmo) alla sindrome acuta del dolore.

Malattie della colonna vertebrale

Tumori. Neoplasie localizzate nella regione della colonna vertebrale di natura maligna o benigna.

Il dolore irradiante al polpaccio è associato alla crescita del tumore. Inizialmente, il dolore (di maggiore o minore intensità) è localizzato nella parte posteriore. Quindi, aumentando di dimensioni, la formazione inizia a esercitare pressione sulle radici nervose (all'uscita del canale spinale). Lo sviluppo della sindrome radicolare provoca forti dolori agli arti inferiori. La sua caratteristica è l'assenza di localizzazione pronunciata, il dolore si diffonde lungo l'intera lunghezza del nervo sciatico, passando dai piedi alla coscia.

Sintomi caratteristici del dolore:

  • Aumenta durante i movimenti improvvisi (inclusi tosse, starnuti).
  • L'intensità aumenta di notte.
  • "Dipendente" dai movimenti della colonna vertebrale: si intensifica e si attenua a seconda della loro natura.

Altri segni caratteristici dello sviluppo educativo sono:

  • Violazione della sensibilità, debolezza muscolare (più spesso - negli arti inferiori).
  • Malfunzionamenti del sistema urinario e del tratto gastrointestinale.
  • Paralisi.
  • La deformità della parte posteriore è solitamente associata allo sviluppo di un'istruzione benigna che può raggiungere dimensioni impressionanti.

Tubercolosi spinale. Processo infiammatorio (natura infettiva) della colonna vertebrale.

L'infiammazione nelle fasi iniziali si manifesta con dolori minori nell'area della vertebra interessata di natura periodica (dopo lo sforzo fisico, alla fine della giornata lavorativa). Ma con la progressione dei cambiamenti degenerativi in ​​una o più vertebre, la sindrome del dolore è esacerbata, i periodi di remissione sono gradualmente ridotti.

Un processo infiammatorio prolungato (localizzato nella colonna lombosacrale) può innescare lo sviluppo della sindrome radicolare. Le sue manifestazioni sono identiche alla compressione dei nervi dalle crescenti formazioni della colonna vertebrale: dolore severo lungo il nervo danneggiato, che reagisce a carichi e movimenti.

Lesioni spinali. Le lesioni traumatiche della colonna vertebrale differiscono sia in natura (aperta e chiusa), sia in topografia, il grado e la gravità delle violazioni.

Ma in tutti i casi, la reazione all'azione del fattore traumatico sarà la sindrome del dolore di una o dell'altra intensità, la localizzazione chiara o incerta.

Sensazioni spiacevoli nei polpacci degli arti inferiori nella maggior parte dei casi sono associate a gravi lesioni traumatiche della colonna lombare:

  • Disturbi neurologici associati all'irritazione delle radici nervose si manifestano con forti dolori di bruciore.
  • La perdita di sensibilità (fino a completa paralisi) è caratteristica delle lesioni del midollo spinale.

Osteocondrosi. La malattia colpisce i segmenti spinali (cartilagine e dischi intervertebrali) e procede in forma cronica.

Quando i cambiamenti patologici dei tessuti spinali nella regione lombosacrale, il dolore si diffonde verso il basso lungo il nervo sciatico. La sua intensità dipende dal grado di danno tissutale della cartilagine, mentre nelle forme gravi della malattia la sindrome del dolore limita significativamente l'attività fisica del paziente.

I dolori sono aggravati sia dal carico sulla colonna vertebrale (ad esempio il sollevamento pesi) che dall'attività fisica.

Malattie muscolari

Miosite. Malattia infiammatoria delle fibre muscolari. Può verificarsi in forma acuta e cronica.

Con la sconfitta dei muscoli delle gambe, il quadro clinico si manifesta con i seguenti sintomi:

  • La pelle nella proiezione del muscolo danneggiato è iperemica (specialmente nella forma purulenta della malattia).
  • Possono verificarsi gonfiore o gonfiore.
  • Aumento della temperatura
  • Debolezza muscolare (fino all'atrofia) nella zona interessata.
  • La palpazione è determinata da formazioni solide - sotto forma di noduli e piccole foche.

Molto spesso, il processo infiammatorio si sviluppa nei muscoli gastrocnemio (tra le lesioni infiammatorie delle fibre muscolari degli arti inferiori). La sindrome del dolore che sta progredendo nel tempo (di carattere opaco) aumenta con il camminare, premendo, il che porta alla limitazione dei movimenti. Sul retro della gamba, la pelle diventa ipersensibile.

In base all'eziologia della miosite, un quadro clinico di intossicazione generale (con infezioni parassitarie) può associarsi ai sintomi della malattia: vomito, brividi, febbre, feci alterate, ecc.

Trichinosi. Invasione acuta di elminti filamentosi (Trichinella spiralis).

A seconda della gravità della malattia, i sintomi clinici possono essere più o meno pronunciati:

  • Febbre.
  • Gonfiore (nell'area del viso).
  • Rash.
  • Dolori muscolari.
  • Con esami del sangue di laboratorio - un aumento significativo del numero di eosinofili.
  • I dolori muscolari (compresi i muscoli del polpaccio) compaiono anche quando la malattia viene cancellata, sebbene la loro intensità e durata (circa una settimana) siano insignificanti.

I sintomi sono più pronunciati nella trichinosi lieve, moderata e grave:

  • Aumento significativo della temperatura (fino a 38-40 gradi).
  • Mal di testa.
  • Il dolore al polpaccio, alla masticazione, ai muscoli occipitale e lombare è intenso.
  • Gonfiore, gonfiore del viso.

Nelle forme moderate e gravi, sono associati i sintomi delle lesioni dell'apparato respiratorio e cardiovascolare: bronchite, polmonite, tachicardia, fino allo sviluppo dell'insufficienza cardiaca. Vi sono violazioni del sistema nervoso centrale (mal di testa, insonnia, ecc.), Malfunzionamenti dell'apparato digerente.

Lesioni. Le lesioni traumatiche delle fibre muscolari degli arti inferiori includono:

  • Stretching. Il dolore si verifica nei muscoli dopo un po 'di tempo (entro 24 ore) dopo un eccessivo sforzo fisico. Vengono visualizzati il ​​gonfiore e la tensione dei tessuti molli nell'area danneggiata. Dolore aggravato dalla pressione, movimenti. Dura da alcuni giorni a 2-3 settimane.
  • Viaggi. La violazione dell'integrità del muscolo è accompagnata da dolore acuto. La sua intensità aumenta, si forma un'emorragia sottocutanea (ematoma). La reazione delle fibre muscolari a una sindrome del dolore forte è la sua contrazione involontaria convulsiva (spasmo). La palpazione ha segnato un forte dolore nel punto di rottura, con una rottura completa, è possibile trovare l'area che separa il muscolo tagliato dal tendine. Caratterizzato da gonfiore nell'area del danno, una significativa limitazione dei movimenti.

Le lesioni traumatiche meno comuni comprendono la sindrome da schianto (lunga, fino a 8 ore, schiacciamento delle fibre muscolari con detriti, noduli, ecc.) E gli ematomi spontanei causati dall'uso di anticoagulanti.

Neurite e polineurite

Processi infiammatori delle fibre nervose periferiche (singole - con neurite, multiple - con polineurite), in cui la conduzione degli impulsi nervosi è disturbata. Insieme alla sindrome del dolore, appare la perdita della sensazione, compresa la paralisi e la paresi.

  • Con il danno ai nervi degli arti inferiori, l'intorpidimento inizia dal piede e si estende verso l'alto (verso la parte inferiore della gamba).
  • Secondo lo stesso principio (dal basso verso l'alto), anche l'ipersensibilità si sta diffondendo (quando viene toccata, cambiando il regime di temperatura).
  • Debolezza delle fibre muscolari
  • Dolore lungo il nervo interessato.
  • Sintomi comuni: debolezza, apatia, febbre.
  • Limitazione parziale (con paresi) o completa (con paralisi) delle funzioni motorie dovuta allo sviluppo dell'atrofia muscolare e alla diminuzione dei riflessi tendinei.

Malattia venosa

Trombosi (tromboflebite). Una malattia caratterizzata da alterata circolazione del sangue (fino alla completa cessazione) dovuta alla formazione di un coagulo di sangue nel lume di un vaso sanguigno.

Il quadro clinico nello sviluppo della trombosi è pienamente manifestato, ma i sintomi sono lievi:

  • Dolore ai muscoli delle gambe, la cui intensità aumenta dopo l'esercizio (ad es. Camminare) o una lunga permanenza in posizione eretta.
  • Una caratteristica distintiva è l'insorgenza di sensazioni dolorose durante i movimenti di flessione del piede (all'interno).
  • La pressione iniettata dal bracciale del tonometro provoca disagio a velocità fino a 100 mm Hg. Art. (con una manipolazione simile su una gamba sana, gli indicatori a 160-170 mmHg non provocano una sensazione di disagio).
  • Nel tempo compaiono gonfiore, gonfiore (specialmente nella parte inferiore della gamba) e sensazione di pesantezza causata da essi.
  • Sotto la formazione di un coagulo di sangue, i tegumenti diventano pallidi, a volte assumono una sfumatura bluastra e le zone colpite si sentono più fredde al tatto.
  • Alcuni giorni dopo la trombosi, le vene superficiali sono ben visualizzate sotto la pelle.

La tromboflebite delle vene profonde di questa localizzazione si verifica nella maggior parte dei casi in modo quasi asintomatico.

Vene varicose La condizione è causata dall'insufficienza dell'apparato della valvola.

La sindrome del dolore è localizzata nelle aree affette - con grave gonfiore. Per il disagio può anche essere attribuito alla sensazione di scoppio, calore, formicolio. Caratteristico è la manifestazione del dolore - aumenta di sera, dopo l'esercizio.

Bagni caldi, caldo, cambiamenti ormonali possono provocare manifestazioni di vene varicose. Il dolore si attenua quando la posizione degli arti inferiori si alza, con movimenti "agitati" attivi nell'articolazione della caviglia.

La malattia si sviluppa per un lungo periodo, le manifestazioni visive (vene sporgenti, asterischi formati dai vasi colpiti) compaiono negli ultimi stadi della malattia.

I seguenti sintomi dovrebbero avvisare:

  • Sensazione di pesantezza alle gambe.
  • Dolore lieve e doloroso ai muscoli del polpaccio.
  • Affaticamento, gonfiore dei muscoli della gamba.

Malattia arteriosa

Ostruzione acuta delle arterie degli arti inferiori. La cessazione della circolazione sanguigna dell'arteria principale.

  • al dolore intenso, improvviso;
  • violazione della sensibilità (intorpidimento) e diminuzione locale della temperatura della pelle;
  • sensazioni di solletico e solletico.
  • All'esame, vengono rilevati i seguenti sintomi:
  • decolorazione della pelle: da pallida (nelle fasi iniziali) a marmo o rosso-viola (con lo sviluppo di cancrena);
  • la pelle è fredda al tatto;
  • l'impulso non è rilevabile al di sotto della chiusura (occlusione) dell'arteria interessata, sale al di sopra del sito con alterata permeabilità;
  • violazione della sensibilità;
  • limitazione significativa dell'attività motoria;
  • gonfiore delle fibre muscolari.

Insufficienza arteriosa cronica degli arti inferiori. Una condizione in cui si osservano disturbi circolatori ischemici.

  • Il dolore si verifica anche dopo una breve passeggiata.
  • Solo dopo che la sindrome del dolore si arresta e scompare, può riprendere il movimento.
  • Spesso, il dolore si verifica durante la notte.

Danni al tessuto circostante

Artrite. Malattia infiammatoria delle articolazioni e dei tessuti molli circostanti.

Numerosi sintomi sono piuttosto caratteristici, indipendentemente dalla localizzazione dei processi infiammatori:

  • Iperemia.
  • Mobilità ristretta nell'articolazione ossea colpita.
  • Sindrome del dolore, soprattutto durante il movimento (la massima intensità - al mattino, diminuzione - la sera). Il dolore aumenta gradualmente (da lieve a acuto) con la progressione dei cambiamenti patologici nei tessuti articolari causati dal processo infiammatorio.
  • Aumento della temperatura locale (pelle) in aree dolenti.

I sintomi concomitanti dipendono dall'eziologia della malattia: ad esempio, i sintomi di un processo infiammatorio acuto (febbre, debolezza, mancanza di appetito, ecc.) Compaiono nell'artrite infettiva, nell'artrite reumatoide, la grave deformità dell'articolazione colpita è caratteristica.

Osteomielite. Malattia infiammatoria del tessuto osseo (di tutti i suoi componenti, compreso il midollo osseo) di natura infettiva con formazione di focolai di suppurazione e necrosi.

Poiché le lunghe ossa tubolari sono le più "vulnerabili", il punto focale della malattia è spesso localizzato negli arti superiori e inferiori.

A seconda della forma dell'osteomielite, l'intensità del quadro clinico può variare:

  • La malattia inizia con un aumento della temperatura corporea (con osteomielite settica-piemichesky - fino a 40 gradi).
  • Sindrome del dolore intenso, a causa della quale la gamba assume una posizione semi-piegata forzata.
  • Iperemia, gonfiore, aumento della temperatura locale nel sito di lesione.

I sintomi di cui sopra compaiono quando la malattia si sviluppa (il suo decorso acuto), che rapidamente (in media, dopo un mese e mezzo) sfocia nello stadio cronico. Fasi di esacerbazione e remissione si alternano, la loro durata dipende dalla forma della malattia e dalle condizioni generali del corpo.

Un sintomo distintivo di osteomielite cronica è la formazione di una fistola - un ascesso sulla pelle con scarico purulento costante e lungo (a volte per diversi anni).

Rottura del tendine d'Achille. La violazione dell'integrità del tendine, formata dalle teste dei muscoli della parte inferiore della gamba, è causata dall'esposizione diretta a fattori traumatici o eccessivo sforzo fisico.

  • Come per qualsiasi lesione traumatica, la sindrome del dolore ha un carattere costante, doloroso e intenso.
  • All'esame, è stata visualizzata una depressione formatasi sopra il gap, la cui entità e profondità dipendono dall'edema dei tessuti molli.
  • La palpazione è determinata da 2 ispessimenti del tendine lacerato.
  • I movimenti di flessione del piede dipendono dal grado di danno: con una rottura completa, sono assenti, con possibile danno parziale (con una piccola ampiezza).
  • I movimenti passivi sono dolorosi.
  • Claudicazione: in caso di lesioni gravi, la vittima non può nemmeno appoggiarsi all'arto dolente.
  • Con il test dei sintomi di Pirogov (in posizione supina, con una riduzione arbitraria dei muscoli gastrocnemici), mancano i contorni delle teste dei muscoli dello stinco sull'arto ferito.

Malattie infiammatorie della pelle. La sindrome del dolore nei muscoli del polpaccio è più pronunciata nell'erisipela - infettiva (causata da streptococchi), una malattia infiammatoria della pelle.

La malattia inizia a manifestare sintomi di intossicazione (mal di testa, nausea, debolezza, febbre).

Durante il giorno (fino a 20 ore) compaiono cambiamenti patologici locali:

  • prurito;
  • gonfiore, sindrome del dolore;
  • l'aspetto del rossore è accompagnato da gonfiore della pelle;
  • nella formazione si formano punti rossi: più densi al tatto, lucidi, con bordi irregolari e strappati;
  • consolidamento e indolenzimento dei linfonodi regionali (linfoadenite).

La temperatura e i sintomi di intossicazione scompaiono dopo una settimana (a volte 5 giorni), dopo di che si attenua la manifestazione del processo infiammatorio locale. Nel sito di gonfiore e pronunciata iperemia, la pelle inizia a staccarsi.

Senza trattamento medico, nella maggior parte dei casi, si osserva la progressione della malattia: le aree colpite aumentano di dimensioni, ci sono bolle piene di contenuti giallo sporco. Un tale ciclo di erisipela può causare gravi complicanze - linfostasi.

Lesioni alla caviglia L'articolazione della caviglia collega l'osso fibulare più grande e l'osso più grande del tarso, la speronatura.

Le lesioni più frequenti a questa articolazione ossea includono:

  • fratture;
  • rotture dell'apparato legamentoso;
  • distorsioni.

Lo sviluppo di dolore, gonfiore, perdita (totale o parziale) della funzione motoria (come i principali sintomi delle lesioni traumatiche) è influenzato dalla gravità della lesione, dalla sua natura e localizzazione nella regione articolare.

Diagnosi e trattamento

Per stabilire la causa del dolore nei polpacci, viene utilizzata tutta la gamma di misure diagnostiche adottate nella medicina moderna.

Test di laboratorio: emocromo completo, esame del sangue biochimico, metabolismo idrico-elettrolitico, test sierologici, analisi delle urine. Se si sospetta una ragione particolare, l'accento è posto su una diagnostica specifica. Con il diabete, per esempio, questi sono indicatori di zucchero (glucosio) nel sangue, con gotta, elevato numero di acido urico e con lesioni vascolari, livelli di colesterolo.

Metodi strumentali di diagnosi: angiografia, Doppler in combinazione con ultrasuoni - con danno vascolare, raggi X - con danni alle ossa e alle articolazioni, RM e TC - con la natura neurologica del dolore al polpaccio, osteoscintigrafia - con lesioni metastatiche delle ossa della gamba e altri studi secondo necessità.

Se si sospetta la presenza di pazienti oncologici, si raccomanda ai pazienti di testare i marcatori tumorali e, per la tubercolosi ossea o l'osteomielite, una biopsia della lesione.

La diagnosi del dolore nei polpacci è un processo responsabile e scrupoloso. Un singolo algoritmo di indagine non esiste. Un medico esperto, sulla base delle lamentele del paziente, la natura del dolore e le malattie associate (inclusa una storia), costituisce la quantità necessaria di ricerca che conferma o confuta i suoi sospetti.

La tattica e la quantità di trattamento necessario del dolore nei polpacci è pianificata in base alla causa che li ha provocati: il fattore provocante viene rimosso - il dolore scompare. In altre parole, gli specialisti trattano prima di tutto la fonte, che ha portato alla comparsa del dolore.

Il dolore nella zona dei muscoli in molti casi è alleviato dal trattamento sintomatico: l'uso di analgesici, unguenti riscaldanti, sessioni di massaggi terapeutici, ecc.

Come mantenere i piedi sani

  1. Uno dei principali compiti preventivi è quello di prevenire la formazione di coaguli sanguigni e vene varicose: misurare l'attività fisica, liberarsi delle cattive abitudini, bere abbastanza liquidi, ecc.
  2. Una dieta completa ed equilibrata aiuterà a mantenere i vasi sanguigni più a lungo più a lungo: dovresti evitare cibi grassi, preferendo verdure, frutta e frutti di mare.
  3. L'eccessiva assunzione di sale trattiene il fluido nel corpo, contribuendo alla formazione di edema e ristagno.
  4. L'igiene quotidiana del piede impedisce lo sviluppo di un ambiente favorevole per batteri e microrganismi dannosi.
  5. Evitare i cosmetici con un effetto di asciugatura pronunciato.
  6. Non ignorare i primi, anche minori sintomi della malattia. Iperemia, disagio, dolore minore, gonfiore - questo è un motivo per consultare uno specialista.
  7. Esercizi ed esercizi fisici in acqua sono particolarmente utili per le gambe.
  8. Scegli gli abiti, fai attenzione a quanto è comoda.
  9. Seguire le istruzioni del medico, soprattutto se il paziente si rivolge a un istituto medico con una ricaduta di una precedente malattia.
  10. Combattere il sovrappeso. I chili in più impediscono la normale circolazione sanguigna, aumentano il carico sul sistema muscolo-scheletrico, sono la causa di condizioni stressanti.

Che cosa tratta il dottore

Inizialmente, vale la pena contattare un medico generico, un medico di base o un traumatologo. Dopo la valutazione iniziale e la diagnosi necessaria, il trattamento del dolore nei polpacci sarà effettuato da uno specialista di profili - un neuropatologo (neurologo), un chirurgo vascolare, un oncologo, un dermatologo, un endocrinologo o uno specialista di malattie infettive.

Non sai come scegliere una clinica o un medico a prezzi ragionevoli? Centro di registrazione unificato per telefono +7 (499) 519-32-84.