Spondilite anchilosante

Questa malattia è anche nota come spondilite anchilosante o spondilite anchilosante, infiammazione delle articolazioni nella colonna vertebrale. La malattia di Bechterew si verifica, per ragioni sconosciute fino ad oggi. Tuttavia, è noto per certo che il fattore di ereditarietà, così come i fallimenti nel sistema immunitario, hanno un effetto molto forte sui processi infiammatori nella colonna vertebrale.

Spesso questa malattia si manifesta dopo stress prolungato, processi infiammatori prolungati nel corpo. Oggi è possibile fare un'analisi del sangue per rilevare un fattore ereditario, che determina il rischio di sviluppare la malattia. Tuttavia, esiste una categoria di persone portatrici del gene della malattia, ma allo stesso tempo sono persone completamente sane. Per le persone che sono portatrici del gene della malattia, ma non hanno parenti che soffrono di spondilite anchilosante, la probabilità di ammalarsi è solo del 2%. A loro volta, coloro che hanno parenti stretti di pazienti, tali probabilità aumentano al 20%.

Questa malattia è direttamente correlata al processo infiammatorio cronico delle articolazioni sacro-iliache e ai legamenti longitudinali della colonna vertebrale. Nel processo di infiammazione prolungata, la calcificazione si verifica nei legamenti della colonna vertebrale. L'infiammazione colpisce i processi trasversali delle vertebre toraciche, delle articolazioni intervertebrali e intercostali. Il paziente ha una ridotta mobilità del torace e sensazioni dolorose durante la respirazione profonda.

Questa malattia è tipica degli uomini. La malattia si manifesta nell'adolescenza, più vicina all'adolescenza. La spondilite anchilosante si presenta come una malattia cronica, con i sintomi della malattia e il momento della manifestazione della disabilità è assolutamente individuale. Se diagnostichi la malattia il prima possibile e applichi il giusto approccio al trattamento, non solo puoi ridurre il dolore, ma anche impedire il processo di cambiamento delle articolazioni. La malattia di Bechterew è molto meno comune nelle donne, motivo per cui è piuttosto difficile da diagnosticare. In circa il 5% dei casi, la malattia inizia a manifestarsi durante l'infanzia. Nei bambini, la malattia inizia a colpire le articolazioni del ginocchio e dell'anca, i cinque, gli alluci. Più tardi, la malattia colpisce già la colonna vertebrale.

Sintomi della spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante si manifesta con la comparsa di dolore sfocato nella spina dorsale sacrale, a volte il dolore può manifestarsi anche nell'inguine e sul lato esterno delle cosce. Di norma, la maggiore intensità del dolore si manifesta di notte e al mattino. I pazienti si lamentano del sonno disturbato, al mattino il paziente sente "rigidità" nella schiena, è abbastanza difficile per lui alzarsi dal letto. Dopo quanti anni il dolore si presenta nella colonna cervicale, toracica e lombare, al mattino c'è anche disagio e una sensazione di "rigidità". È molto difficile per il paziente inclinarsi in avanti, indietro, di lato: causa anche dolore. Il dolore più grave è a riposo.

I sintomi della spondilite anchilosante si manifestano anche come limitazione della mobilità spinale, che progredisce nel tempo. Nel processo di sviluppo della malattia, le sensazioni dolorose appaiono periodicamente meno pronunciate. Nei casi più gravi, la spondilite anchilosante porta a una colonna vertebrale completamente immobile. Allo stesso tempo, le regioni cervicale e toracica si trovano nella cosiddetta "postura del richiedente". Ad oggi, ci sono un certo numero di farmaci, e anche sviluppato una serie di esercizi fisici, con cui è possibile prevenire con successo la rigidità della colonna vertebrale.

Per stabilire la diagnosi corretta, è necessario identificare i segni che sono caratteristici di questa malattia. Queste sono sensazioni dolorose nella colonna vertebrale, così come nelle articolazioni delle gambe e delle braccia, sensazione di rigidità nella colonna vertebrale al mattino, deformazione delle curve fisiologiche nella colonna vertebrale - cifosi nella sua regione toracica, levigazione della lordosi lombare. A causa del fatto che la malattia di Bechterew è una malattia sistemica, è abbastanza spesso possibile identificare la patologia in altri organi durante il suo decorso. Quindi, può essere colite cronica, psoriasi, congiuntivite, uretrite non reumatica con recidive.

Complicazioni della spondilite anchilosante

Le complicazioni che possono derivare dalla spondilite anchilosante sono molto pericolose. Tra le possibili complicazioni provocate dalla malattia, possono essere identificate lesioni del cuore e dell'aorta. Secondo le statistiche, tali comorbidità, che sono caratterizzate da mancanza di respiro, dolore al petto, interruzioni dell'attività cardiaca.

Circa un terzo dei pazienti soffre di amiloidosi. Questa malattia è caratterizzata dalla degenerazione dei reni, la cui conseguenza è l'insufficienza renale.

A causa della scarsa mobilità del torace, i pazienti spesso sviluppano polmonite e tubercolosi. Per evitare le complicazioni citate, dovresti diagnosticare la malattia in tempo e prendere misure per curarla.

Diagnosi di spondilite anchilosante

Per un trattamento efficace della malattia, è prima necessario stabilire la diagnosi corretta. Allo stesso tempo, gli esperti prendono sempre in considerazione che i sintomi della spondilite anchilosante sono molto simili ai sintomi di alcune altre malattie - ad esempio, la malattia di Reiter, l'infiammazione delle articolazioni e dell'intestino, la psoriasi. Per accertarsi che la diagnosi sia corretta, è necessario eseguire un esame fisico con esame a raggi X. In caso di dubbi sui dati di questi studi, viene eseguita la tomografia computerizzata. Anche nel quadro della diagnosi di spondilite anchilosante viene esaminata la presenza nel corpo del gene HLA-27.

Trattamento della spondilite anchilosante

Per il trattamento di questa malattia, in primo luogo, vengono utilizzati metodi per fermare i processi infiammatori. I farmaci non steroidei con azione antinfiammatoria sono attivamente utilizzati per questo. Inoltre, ai pazienti vengono prescritti glucocorticoidi e, a condizione di un decorso molto grave della malattia, possono essere utilizzati immunosoppressori. Più recentemente, la sulfasalazina è stata usata come farmaco di base per il trattamento della malattia di Bechterew.

Tuttavia, speciali esercizi terapeutici sono considerati i mezzi più efficaci nel processo di lotta contro questa malattia. Per ottenere buoni risultati, la chinesiterapia, cioè la terapia con l'aiuto dell'attività fisica, e gli esercizi terapeutici speciali devono essere eseguiti costantemente, facendo una o due volte al giorno per trenta minuti. È molto efficace nel ridurre l'insufficienza funzionale della colonna vertebrale e delle articolazioni. Un massaggio speciale dei muscoli della schiena aiuta ad alleviare il dolore alla colonna vertebrale, per ridurre la rigidità muscolare. Nel corso del trattamento, i dispositivi fisioterapici utilizzati per l'elettromiostimolazione si sono dimostrati efficaci. Aiutano a sviluppare e rilassare i muscoli, alleviare il dolore grave. A causa di queste manipolazioni, è possibile aumentare significativamente la mobilità nelle articolazioni che sono affette dalla malattia. Molto buono per lo stato della colonna vertebrale che colpisce il nuoto regolare. Se tutte le azioni sul trattamento farmacologico, così come le sessioni di allenamento auto-fisico sono eseguite correttamente e regolarmente, il rischio di completa immobilità della colonna vertebrale o di cambiamenti in altre parti dello scheletro sarà minimo.

Prevenzione della spondilite anchilosante

La prevenzione in questo caso dovrebbe essere finalizzata a prevenire la complicazione della malattia. Pertanto, i passaggi più importanti dovrebbero essere considerati la diagnosi tempestiva e l'inizio immediato del trattamento corretto della spondilite anchilosante. I pazienti ai quali viene formulata una tale diagnosi devono essere monitorati regolarmente da un chirurgo ortopedico e un reumatologo.

È molto importante aderire ad alcune misure preventive per evitare il verificarsi di questa malattia. Presta attenzione ai seguenti punti. È importante lavarsi le mani dopo essere usciti dalla strada e prima di iniziare a mangiare. Anche tutti i frutti e le verdure devono essere lavati accuratamente, versando acqua bollente su di esso. Non dovresti mangiare prodotti scadenti e scaduti. È importante eliminare il sesso promiscuo e, in caso di infezione con un'infezione genitale, è importante curare la malattia sotto la supervisione di uno specialista. Infatti, anche con la completa scomparsa delle manifestazioni esterne, c'è il rischio che i batteri nel corpo umano rimangano. Nel caso di determinate condizioni, può verificarsi un attacco ripetuto del corpo. Dovrebbe essere evitato e quelle condizioni che provocano la comparsa del processo infiammatorio.

Spondilite anchilosante: sintomi e trattamento

Spondilite anchilosante - infiammazione sistemica cronica reumatica delle articolazioni, principalmente della colonna vertebrale, con una forte restrizione della mobilità del paziente, la formazione di crescite marginali di osso sulle superfici articolari e l'ossificazione dei legamenti.

Il processo infiammatorio prima o poi porta al fatto che il gap articolare scompare. Questo è il motivo per cui il paziente non può più muoversi in questa articolazione. Questo cambiamento è chiamato anchilosi. Pertanto, il secondo nome per la spondilite anchilosante è la spondilite anchilosante.

Chi è malato di spondilite anchilosante?

La malattia di Bechterew colpisce gli uomini 5 volte più spesso delle donne. L'incidenza di picco è di 15-30 anni. La spondilite anchilosante viene diagnosticata anche nei bambini in età scolare (fino al 15% di tutti i casi). È possibile che la malattia si sviluppi anche prima, ma a causa della sfocatura dei sintomi e delle difficoltà di diagnosi, non è sempre possibile determinare la malattia di Bechterew nei bambini. Le persone in età pensionabile non si ammalano più, quindi è sicuro dire che la malattia di Bechterew è la maggior parte dei giovani. A causa della gravità della malattia, i pazienti nel tempo perdono la capacità di lavorare e diventano disabili. La qualità della vita viene progressivamente ridotta, il che aggiunge un notevole disagio psicologico alla sofferenza fisica del paziente.

Cosa è interessato dalla spondilite anchilosante?

Il processo patologico si estende alle articolazioni sacro-iliache, alla colonna vertebrale, alle articolazioni e ai dischi intervertebrali, alle articolazioni periferiche (interfalangea), ai legamenti della colonna vertebrale.

L'inizio classico è la lesione delle articolazioni sacro-iliache (sacroileite), quindi i dischi e le articolazioni intervertebrali. Ciò porta alla formazione del sintomo del "bastone di bambù". I movimenti nella colonna vertebrale sono assolutamente impossibili, letteralmente una persona non può né piegarsi né raddrizzarsi.

La spondilite anchilosante è una malattia sistemica. Ciò significa che non solo le articolazioni e i legamenti sono coinvolti nel processo, ma anche altri tessuti e organi. In un quarto dei pazienti si formano l'irite e l'iridociclite (infiammazione dell'iride e del corpo ciliare dell'occhio), che può portare al glaucoma. Nel 10% dei pazienti, il sistema di conduzione cardiaca è interessato (un blocco parziale o completo può svilupparsi), valvole cardiache (formazione di difetti acquisiti), arterie. In alcuni casi, la spondilite anchilosante può provocare lo sviluppo di fibrosi delle parti superiori dei polmoni, con la formazione di cavità, il che rende difficile la diagnosi, poiché tale processo sui raggi X è molto simile alla tubercolosi.

Cause della spondiloartrite anchilosante

  1. Eredità. A volte ci sono casi di "malattia familiare" quando la malattia di Bechterew viene diagnosticata immediatamente in 2-3 membri della famiglia. Anche nel 90% dei pazienti viene rilevato un gene HLA B27 speciale. Nelle persone sane, si trova solo nel 7% dei casi.
  2. Malattie infettive Il ruolo di questo fattore non è completamente stabilito. C'è stata una certa connessione tra la spondilite anchilosante e la presenza di un'infezione genitourinaria, intestinale o streptococcica nell'anamnesi.
  3. Disordini immunitari Si ritiene che un aumento del livello di alcune immunoglobuline (IgG, IgM, IgA) e immunocomplessi possa contribuire allo sviluppo della spondiloartrosi anchilosante.

Sintomi della spondilite anchilosante

La difficoltà della diagnosi nella fase iniziale si manifesta nel fatto che il debutto della malattia avviene spesso in modo subclinico, quasi impercettibile, e i possibili sintomi sono molto diversi e portano il reumatologo a pensare ad altre malattie sistemiche.

Molto spesso, la spondilite anchilosante inizia con l'artrite. Nel 70% dei pazienti sono interessate una o 2-3 articolazioni periferiche (ginocchia, articolazioni della mano). Arrossiscono, si gonfiano e fanno male. È più come l'artrite isolata, ma non la malattia di Bechterew. Solo il 15% segnala disagio nella zona lombare (danni alle articolazioni sacro-iliache).

Nel 10% dei pazienti, l'irite o l'iridociclite si sviluppa diverse settimane o mesi prima della comparsa di problemi articolari.

Sindrome del dolore Per la spondilite anchilosante si caratterizza per aumentare gradualmente l'intensità del dolore e la sua distribuzione. Inizialmente, i pazienti possono notare rigidità nella zona lombare, schiena o collo al mattino, che passa dopo che una persona "diverge". Alcuni pazienti notano il dolore al tallone. Nel corso del tempo, il dolore diventa di natura infiammatoria, il suo picco è alle 3-5 di sera.

A causa del fatto che l'insorgenza della malattia può essere molto diversa, ci sono diverse opzioni di debutto:

  • Dal tipo di radicolite o sciatica. In questo caso, il dolore ha un carattere tipico ed è localizzato nella regione lombare. A poco a poco, il dolore si intensifica e in alcuni casi è combinato con il dolore in altre articolazioni.
  • Secondo il tipo di mono-oligoartrite subacuta. Si verifica principalmente nei giovani. La malattia si manifesta come infiammazione intermittente di una o più articolazioni. La sacroileite si unisce molto più tardi.
  • Poliartrite con febbre Osservato nei bambini Inizia con l'infiammazione di diverse articolazioni (più di tre), la comparsa di dolori volatili. A causa di un aumento della temperatura corporea, questo insorgere è a volte confuso con reumatismi (febbre reumatica acuta).
  • Come l'artrite reumatoide. Con questo tipo di debutto, le articolazioni interfalangee delle mani sono colpite, che è un tipico segno di artrite reumatoide. E solo in futuro, dopo un periodo indefinito di tempo, si uniscono i tipici dolori lombari.
  • Dal tipo febbrile Il paziente ha fluttuazioni di temperatura durante il giorno, sudore intenso, brividi, perdita di peso. Nell'analisi clinica del sangue è emerso un forte aumento della VES. I pazienti lamentano dolore ai muscoli e alle articolazioni, mentre le articolazioni stesse si infiammano solo dopo 3-4 settimane.
  • Per tipo di iridociclite. Con la localizzazione extra-articolare del processo, le lesioni oculari diventano i primi sintomi. I pazienti possono essere trattati da un oftalmologo per 2-3 mesi prima che si manifesti la sacroileite.
  • Per tipo cardiologico. Nel corso dell'esame, nel paziente possono essere rilevati disturbi del ritmo, disturbi della conduzione e segni di difetti valvolari. E proprio come nel caso dell'irite, la lesione delle articolazioni sacro-iliache si manifesterà solo in pochi mesi.

A causa del fatto che le manifestazioni di spondiloartrite anchilosante sono così diverse e imitano altre malattie, la diagnosi tempestiva è molto più difficile.

Durante il rilevamento iniziale del paziente, è possibile non rivelare le violazioni tipiche della spondilite anchilosante. Ma una discussione dettagliata e approfondita aiuterà a scoprire che il paziente al mattino ha rigidità alla schiena, alla parte bassa della schiena o al collo, che passa durante il giorno. All'esame, si richiama l'attenzione sulla ridotta mobilità del torace durante la respirazione, limitando i movimenti nella colonna vertebrale.

Manifestazioni cliniche della spondilite anchilosante

  • La sacroileite, spesso bilaterale, si manifesta come dolore nei glutei, che si irradiano nella parte posteriore delle cosce.
  • La sconfitta della colonna lombare porta ad un graduale livellamento della piega naturale (lordosi), alla comparsa di dolore e rigidità nella zona lombare.
  • La sconfitta della colonna vertebrale toracica simula la prima nevralgia intercostale. A causa della formazione di anchilosi delle articolazioni intervertebrali, l'ampiezza dei movimenti respiratori del petto diminuisce. Allo stesso tempo, la dispnea in questi pazienti è abbastanza rara, dal momento che il diaframma inizia a compensare la funzione persa del torace.
  • La sconfitta del rachide cervicale è tollerata dai pazienti particolarmente duri. Oltre al dolore e rigidità, notano mal di testa regolari, nausea, vertigini. Ciò è dovuto alla compressione di una o due arterie vertebrali. Il grado di compressione è proporzionale alla gravità dei sintomi.
  • L'intera colonna vertebrale è interessata abbastanza raramente allo stesso tempo.
  • Sono rari i casi di spondilite anchilosante senza dolore.
  • La sconfitta delle articolazioni per tipo di coxartrosi. Il paziente sviluppa artrite dell'anca (coxite) e l'anchilosi si forma gradualmente. Dopo di ciò, la persona non può più camminare da sola.
  • La sconfitta delle articolazioni per tipo di gonartrosi. Nei pazienti con articolazioni del ginocchio colpite si forma anche anchilosi, che porta alla disabilità.
  • E molto raramente osservati cambiamenti nei polmoni e nei reni.

Forme cliniche di spondilite anchilosante

  • Forma centrale Si verifica nel 50% dei pazienti. Ciò interessa l'intera colonna vertebrale o alcuni dei suoi reparti. Col passare del tempo, le pieghe della spina dorsale cambiano e si forma una tipica postura, la "postura del supplicante".
  • Forma rizomelica È annotato nel 20% di pazienti. Simultaneamente con la sacroileite si forma la coxartrosi. In rari casi, la sconfitta delle articolazioni dell'anca si manifesta prima della sacroileite. Tali pazienti sono a volte diagnosticati erroneamente con osteoartrosi. La malattia inizia con il dolore nell'articolazione dell'anca che si estende fino al ginocchio. Le contratture muscolari si formano molto rapidamente, il che porta ad una forte restrizione della mobilità. Le articolazioni della spalla sono raramente coinvolte nel processo.
  • Forma periferica Oltre alle lesioni tipiche delle articolazioni sacro-iliache, i pazienti hanno l'artrite delle articolazioni delle estremità (gomito, ginocchio) e compaiono prima dei sintomi della sacroileite.
  • Forma scandinava Una variazione della forma periferica, in cui l'artrite delle piccole articolazioni delle mani e dei piedi è principalmente nota, il che rende questa forma molto simile all'artrite reumatoide e all'osteoartrite. Una diagnosi corretta aiuta il decorso più favorevole dell'artrite e l'aspetto della sacroileite.
  • La spondilite anchilosante nelle donne è caratterizzata da un decorso molto lento. I sintomi possono crescere 5-10 anni. A volte l'unico sintomo è la rigidità nella parte bassa della schiena. La principale differenza nel corso della spondiloartrite anchilosante nelle donne è la conservazione a lungo termine della colonna vertebrale e delle sue funzioni.

Diagnosi di spondilite anchilosante

Test funzionali

Identificare la sacroileite.

  1. Symptom Kushelevsky I. Il paziente giace sulla schiena, sul divano. Il dottore mette le mani sulle creste delle ossa iliache e preme bruscamente. Se c'è infiammazione alle articolazioni sacro-iliache, il paziente sentirà dolore.
  2. Sintomo Kushelevsky II. Il paziente giace dalla sua parte, il dottore preme sull'area dell'Ilium. L'aspetto del dolore indica la presenza di sacroileite.
  3. Il sintomo di Makarov. Il paziente avverte dolore quando tocca con un martello sulla zona delle articolazioni iliaca e del ginocchio.

Campioni per determinare la restrizione della mobilità.

  1. Dolore quando si preme con le dita lungo i processi spinosi delle vertebre.
  2. Symptom Forestier. Il paziente si alza contro il muro e cerca di toccarlo con i talloni, il busto e la testa. Nella spondilite anchilosante, una parte del corpo non tocca il muro.
  3. Per determinare la mobilità nel rachide cervicale, al paziente viene chiesto di raggiungere il mento fino al petto. Mentre la malattia progredisce, aumenta la distanza tra il mento e lo sterno.
  4. Test Tomayer. Consente di valutare la mobilità generale della colonna vertebrale. Per fare ciò, al paziente viene chiesto di sporgersi in avanti e usare le punte delle dita per raggiungere il pavimento. Normalmente, una persona deve toccare il pavimento.

Diagnostica strumentale

Esame a raggi X.

Imaging a risonanza magnetica e tomografia computerizzata

  1. La TC offre l'opportunità di vedere i cambiamenti nelle articolazioni sacro-iliache e intervertebrali nelle prime fasi.
  2. La risonanza magnetica può rilevare i primi segni di malattia nelle articolazioni: sinovite, distruzione della testa del femore, erosione della parete della cartilagine, ecc.

Test di laboratorio

  1. Un esame del sangue mostra un forte aumento della VES (fino a 60 mm / h), segni di anemia.
  2. L'analisi biochimica del sangue rivela segni di infiammazione: aumento dei livelli di proteina C-reattiva, fibrinogeno e alcune globuline.
  3. L'analisi genetica dimostra la presenza di HLA B27.
  4. Quando si valuta lo stato immunologico, si nota un aumento del livello di immunocomplessi circolanti nel sangue e un aumento del contenuto di IgM e IgG.

Trattamento della spondilite anchilosante

Gli obiettivi del trattamento dei pazienti con spondiloartrite anchilosante sono la riduzione del dolore e dell'infiammazione, la prevenzione e la riduzione della rigidità della colonna vertebrale, la conservazione dell'attività del paziente.

Il trattamento deve essere costante e appropriato alla gravità del processo. È meglio che il paziente sia regolarmente monitorato da un reumatologo presso il policlinico e durante un'esacerbazione viene ricoverato in ospedale specializzato.

Farmaci di base:

Sono divisi in non selettivi (inibendo cyclooxygenase-1 e cyclooxygenase-2) e non selettivo (inibendo solo TsOG-2). Ai pazienti vengono prescritti farmaci da entrambi i gruppi.

FANS non selettivi

  1. Diclofenac. Il gold standard della reumatologia. Efficace nel trattamento della maggior parte delle malattie reumatiche. Solitamente prescritto in compresse da 50 mg 3 volte al giorno. La dose può variare in base alle esigenze del paziente. Sfortunatamente, a causa della sua non selettività, il diclofenac ha diversi spiacevoli effetti collaterali: irritazione della mucosa del tratto gastrointestinale (fino alla formazione di ulcere ed erosioni nello stomaco e nel duodeno), danni al fegato, nausea e vomito, depressione dei processi di formazione del sangue. Se dalle manifestazioni gastriche è possibile per il paziente prescrivere omez 30 mg 2 volte al giorno e cercare la nausea, non ci sono misure speciali per il danno epatico e l'oppressione dei processi ematopoietici.
  2. A volte ai pazienti viene prescritto ketoprofene, ibuprofene, indometacina invece di diclofenac. Ma gli effetti collaterali di tutti i farmaci non selettivi sono gli stessi.

FANS selettivi

  1. La prima e più popolare droga ad apparire sul mercato farmacologico è la nimesulide (nimesil, nise). La dose massima per un adulto è di 400 mg al giorno, in diverse dosi. Proprio come gli altri FANS, ha effetti collaterali. L'effetto collaterale principale è un aumentato rischio di danno epatico (specialmente se il paziente ha già avuto problemi con esso). Ci possono anche essere mal di testa, nausea, vomito, ulcerazione della mucosa dello stomaco e intestino. Ma i benefici del farmaco sono molto più alti dei possibili rischi.
  2. Oltre a nimesulide, al paziente può essere prescritto Celebrex o Meloxicam.

glucocorticoidi

Con gravi manifestazioni della malattia e l'inefficacia dei FANS, vengono prescritti ormoni al paziente. Il principale farmaco è il metilprednisolone. I glucocorticosteroidi hanno un forte effetto anti-infiammatorio. I pazienti che assumono ormoni hanno notato una diminuzione significativa del dolore, una diminuzione dell'intensità dell'infiammazione, fino a una remissione completa.

sulfamidici

La droga più popolare in questo gruppo è la sulfasalazina. È prescritto in una dose fino a 3 mg al giorno, ha un effetto antinfiammatorio pronunciato.

antimetaboliti

I reumatologi hanno prescritto il metotrexato per più di 50 anni ai loro pazienti. Nonostante il suo potenziale effetto cancerogeno, questo farmaco è considerato uno dei più potenti farmaci anti-infiammatori.

immunosoppressori

Con fallimento del trattamento, a volte prescritti farmaci che sopprimono la risposta immunitaria: azatioprina, ciclofosfamide.

Agenti biologici

Questi farmaci erano originariamente sintetizzati per il trattamento di pazienti oncologici, ma poi, oltre agli immunosoppressori, avevano un interessante "effetto collaterale". Questi farmaci bloccano il corpo delle sostanze coinvolte nei cicli di infiammazione (ad esempio, il fattore di necrosi tumorale). Gli agenti biologici comprendono: Infliximab (Remicade), Rituximab, Etanercept, Adalimumab.

Uno svantaggio significativo di questi farmaci è il loro alto costo.

Terapia fisica

Il principale metodo di trattamento dell'insufficienza articolare funzionale è l'esercizio regolare. Ogni terapia fisica del medico del paziente seleziona una serie di esercizi in accordo con la forma e lo stadio della sua malattia. La ginnastica medica deve fare 1-2 volte al giorno, per 20-30 minuti. Durante la remissione, il nuoto e lo sci hanno un effetto positivo.

fisioterapia

La fisioterapia ha un buon effetto analgesico e anti-infiammatorio. I pazienti con spondilite anchilosante sono assegnati a:

  1. Ultrasuoni.
  2. Toki Bernard.
  3. Terapia alla paraffina
  4. Riflessologia.
  5. Balneoterapia.

La spondilite anchilosante, come qualsiasi altra malattia reumatica, non può essere curata. L'obiettivo principale sia del reumatologo che del paziente sono lunghi periodi di remissione. Per fare questo, è necessario monitorare attentamente te stesso, eseguire attentamente tutti gli appuntamenti medici, non perdere periodici esami e ricoveri.

Con il giusto approccio, i pazienti con spondilite anchilosante da molti anni vivono una vita piena, rimangono funzionali, non si sentono limitati o speciali.

Quale dottore contattare

Se hai dolore alle articolazioni o alla spina dorsale, mobilità ridotta, dovresti consultare un reumatologo. La diagnosi precoce aiuta a prevenire la progressione della malattia. Inoltre, il paziente viene esaminato da un oftalmologo (con danni agli occhi), un cardiologo (per aritmie cardiache o manifestazioni di insufficienza cardiaca). Con la sconfitta del cervicale nella clinica dominata da sintomi neurologici, quindi, è necessario consultare un neurologo. Il fisioterapista, il fisioterapista e il massaggiatore aiutano a superare la malattia.

Come fermare in modo permanente la spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante in medicina è considerata una malattia incurabile. Tuttavia, solo un terzo del numero totale di pazienti diventa disabile. Il restante 70% con confluenze favorevoli fino alla fine della loro vita riesce ancora a mantenere la mobilità ed evitare le peggiori conseguenze, perché, come è noto, Bechterew batte non solo le articolazioni, ma anche altri organi: il sistema respiratorio, visivo, circolatorio. Nella lotta contro la malattia, non è la fortuna che conta, ma la cura testarda, incessante e la propria volontà. Come trattare la spondilite anchilosante, per rimanere nei ranghi più a lungo e vivere una vita normale di alta qualità?

Mezzi di trattamento non farmacologico

Caratteristiche del trattamento

La spondilite anchilosante è difficile da curare, a causa della stessa natura che è alla base dell'artrite reumatoide:

  • Fattori infettivi e genetici, associati alla deregolamentazione dell'immunità.
  • Inoltre, la patologia maschera con successo come osteocondrosi o sciatica, a causa della quale il trattamento corretto inizia troppo tardi: principalmente allo stadio di ossificazione spinale.

Il trattamento del farmaco spondilite anchilosante mira a sopprimere l'infiammazione e le reazioni immunitarie immunitarie. Si svolge nel corso degli anni e aiuta a ridurre significativamente il dolore e rimuovere parzialmente le "catene" dalla colonna vertebrale. Tuttavia, è impossibile curare la malattia fino alla fine, se l'anchilosi è già iniziata - il processo di saldatura delle vertebre tra di loro. (Non stupisce che BB sia altrimenti chiamato spondiloartrite anchilosante).

Migliora significativamente la prognosi del decorso della spondilite anchilosante:

  • uso simultaneo non solo della medicina ufficiale, ma anche della medicina tradizionale;
  • dieta speciale per la spondilite anchilosante;
  • lezioni di ginnastica giornaliera e obbligatoria per almeno 40 minuti. al giorno

Un duro colpo da questi quattro lati (droghe, fitoterapia, educazione fisica e dieta) è chiamato un trattamento complesso della malattia.

Trattamento di rimedi popolari spondilite anchilosante

I rimedi popolari sotto forma di piante, grassi animali, apioterapia, irudoterapia sono tradizionalmente usati per curare malattie della schiena e delle articolazioni.

Il significato di questo trattamento è fondamentalmente lo stesso:

  1. Allevia le condizioni attraverso la riduzione del dolore.
  2. Rimuovere il processo infiammatorio.
  3. Accelerare la circolazione sanguigna nei tessuti molli.
  4. Rigenera e ripristina il tessuto osseo.

L'efficacia del trattamento folk

È abbastanza possibile usare il trattamento popolare per raggiungere i primi tre obiettivi.

Molto più difficile con l'ultimo punto: la rigenerazione.

Non ci sono erbe specifiche e ricette miracolose da cui "le pesanti catene cadranno" dalla povera colonna vertebrale, e il paziente, piegato in tre morti, improvvisamente si raddrizza, ovviamente no.

L'effetto di rallentare lo sviluppo del processo stesso, se catturato all'inizio, può essere eccellente. Ma nella fase di anchilosi pronunciata, quando la cartilagine molle delle vertebre è già stata distrutta, nessuna rigenerazione e riparazione dei tessuti e la precedente ampiezza dei movimenti della colonna vertebrale con le erbe sono già possibili.

Esempi di ricette popolari

Bene aiuta con il trattamento complesso spondilite anchilosante con decotti di questi preparati a base di erbe, che fermentano di notte con un litro di acqua bollente:

  • Un cucchiaio di piantaggine e una corda e un cucchiaino di rosmarino selvatico.
  • Un cucchiaio di calendula e salvia più un cucchiaino di origano.
  • Un cucchiaio di calendula, un cucchiaino - radice di liquirizia e calamo.
  • Quattro cucchiai di Labaznika versano un litro di acqua bollente e fanno bollire a bagnomaria per un'ora
  • Bere brodo cotto durante il giorno Il tempo totale di ammissione è di quattro settimane. I brodi si alternano nella sequenza specificata, ogni settimana cambiando la ricetta.

La seguente complessa raccolta di erbe è efficace per il dolore e l'infiammazione e purifica il sangue dai batteri che causano malattie:

  • tre cucchiai di foglie di lillà;
  • due articoli l. - mirtilli, foglie di betulla e poligono;
  • un frutto di ippocastano.
  • Versare 2 cucchiai. cucchiai della miscela 300 g di acqua bollente, insistono ora e sforzo.
  • Bere durante il giorno, il giorno dopo di nuovo per cucinare il brodo.
  • Il corso del trattamento è di 1,5 mesi, due volte l'anno.

Un'altra tassa difficile:

  • 2 cucchiai. l. fiori di radici di tiglio, groundwort, sambuco e prezzemolo;
  • 3 cucchiai. l. boccioli e foglie di betulla, boccioli di pioppo nero.
  • Due cucchiai della raccolta versare 0,5 litri di acqua bollente, far bollire per 10 minuti, insistere per un'ora.
  • Prendere tre volte al giorno per due mesi.

I seguenti preparati complessi preparati in parti uguali aiutano anche nel trattamento della spondilite anchilosante.
In ogni ricetta, due cucchiai vengono versati 300 g di acqua bollente e infusi per un'ora (è possibile scaldarlo per 10 minuti a bagnomaria). Il brodo è bevuto durante il giorno. La durata del trattamento è di due o tre mesi, la pausa tra i corsi è di due settimane.

  • Celidonia, sequenza, origano, coni di luppolo, cinorrodi, fiori di calendula.
  • Erba di San Giovanni, frutti di biancospino, viola tricolore, foglia di eucalipto, menta, boccioli di pino, origano, timo.
  • La radice di elecampane, treno, rosmarino selvatico, equiseto, trifoglio, rape, achillea, bacche di mozhevelnik.

Trattamento locale di rimedi popolari, allevia il dolore alla schiena e alle articolazioni:

  • Olii di sfregamento di Hypericum o calamo
  • Sfregamento di tinture cicuta, aconito, funghi, peperoncini
  • Bagni curativi:
    • Bagni di trementina (ricette Zalmanov)
    • Bagno alle erbe e uso a base di erbe:
      • sabelnik, kirkazon, rue, rosmarino selvatico, pino, trifoglio, ontano, betulla, ribes, dente di leone, Veronika, loboda, olmo, snyt.
      • 300 g dell'impasto vengono posti in un sacchetto di lino e cuocere in 5 l di acqua, insistere e versare in bagno, raffreddato a 40 ° C.
      • Fare il bagno due volte a settimana per due mesi.

Trattamento con altri mezzi:

  • Aiuta con la terapia di mal di schiena con l'ortica: è necessario mettere su una buona schiena con una scopa di ortica.
  • Il veleno delle api è stato a lungo utilizzato dai guaritori per il trattamento dei reumatismi e del mal di schiena persistente. Questo metodo aiuta anche con la spondilite anchilosante. L'apiterapia (trattamento con punture di api) non è tutto ciò che può resistere, oltre a ciò può esserci un'allergia alle punture di api, quindi è impossibile raccomandare questo metodo a tutti.
  • Il veleno del serpente è anche famoso per i suoi antidolorifici e le proprietà curative, ma dal momento che difficilmente può essere trovato nella sua forma pura, è possibile strofinare macchie dolenti con unguenti contenenti veleno d'api:
    • Viprosal, Alvipsal, Vipratox.

Dieta per la spondilite anchilosante

Il cibo deve essere equilibrato, diverso, ricco di vitamine e oligoelementi minerali. Allo stesso tempo, è necessario osservare il contenuto calorico dei prodotti, corrispondente al consumo di energia, in modo che l'aumento di peso non si verifichi.

Allo stesso tempo, il cibo deve necessariamente includere le proteine, in quanto sono necessarie per il lavoro delle articolazioni.

Pertanto, la dieta nella spondilite anchilosante deve includere se stessa:

  • carne e pesce magri;
  • prodotti a base di grassi non fermentati;
  • il più possibile verdi, verdure fresche e frutta (barbabietole, cavoli, pomodori, carote, pepe, cipolla, aglio, mele, prugne, pere, frutti di bosco);
  • cereali integrali;
  • frutta secca, rosa selvatica, noci;
  • gelatine e gelatine di frutta e bacche;
  • oli vegetali non raffinati.

Occasionalmente, i pazienti possono coccolarsi con la gelatina di carne, molto favorevole per le articolazioni, ma dobbiamo ricordare che questo è un pasto ad alto contenuto calorico.

Il cibo dovrebbe essere bollito o in umido. Sono vietati cibi fritti, condimenti piccanti, pane fresco e dolci.

Condizioni di dieta importanti:

  • È richiesto il controllo periodico del peso.
  • Se si verifica un aumento di peso, vengono organizzati giorni di digiuno.
  • Una dieta proteica pura viene osservata una volta alla settimana.

Ginnastica con spondilite anchilosante

La ginnastica con spondilite anchilosante è l'unica opportunità per non lasciarsi prendere nel carapace di ferro della malattia. Quando pratichi la ginnastica, resisti seriamente al processo di anchilosaggio e previeni la totale immobilità della colonna vertebrale e la rigidità delle articolazioni periferiche.

  1. Nella spondilite anchilosante, è estremamente importante iniziare la giornata con una carica, dal momento che la massima rigidità si verifica al mattino.
  2. Il riscaldamento mattutino riscalda bene i muscoli e contribuisce al rapido ripristino della mobilità.
  3. Esercizi Gli esercizi mattutini non dovrebbero essere troppo complessi e attivi: quindi possono causare dolore.
  4. È necessario includere esercizi di respirazione in esercizi.
  5. Durante il giorno, è necessario organizzare più di cinque minuti il ​​riscaldamento più volte: così, la colonna vertebrale semplicemente non avrà il tempo di ossificarsi.
  6. Una volta al giorno per almeno 20 minuti è necessario eseguire la serie di esercizi di base. Include più esercizi attivi e dinamici.
  7. Il complesso deve essere selezionato tenendo conto del grado di attività della malattia e dell'intensità della sindrome del dolore.

Di seguito un video con complessi ginnici in spondilite anchilosante con diverse fasi di attività.

Condurre un trattamento completo della spondilite anchilosante con vari mezzi, è possibile, se non curato, fermarsi definitivamente.

Video n. 1: basso grado di attività della spondilite anchilosante (esercizi)

Video № 2: il grado medio di attività della malattia

Video n. 3: attività ad alto rischio

Krasnoyarsk portale medico Krasgmu.net

La spondiloartrite anchilosante (spondilite anchilosante, malattia di Strumpell-Bechterew-Marie) o malattia di Bechterew è una malattia sistemica cronica delle articolazioni con un processo prevalentemente localizzato nelle articolazioni sacro-iliache.

La principale caratteristica dei sintomi della spondilite anchilosante è il dolore sotto la vita, nelle articolazioni dell'anca e talvolta nelle articolazioni della spalla.

Come trattare la spondilite anchilosante? Il trattamento deve necessariamente essere completo. Esistono molti metodi e metodi popolari per curare la spondilite anchilosante, con l'aiuto dei quali i sintomi della malattia vengono effettivamente eliminati.

Spondilite anchilosante (spondilite anchilosante): sintomi e trattamento

Il nome internazionale per la spondilite anchilosante è la spondilite anchilosante. La malattia è un'infiammazione delle articolazioni intervertebrali, che porta alla loro anchilosi (fusione), a causa della quale la colonna vertebrale appare come in un caso rigido che limita il movimento. Il numero di pazienti è dello 0,5-2% in diversi paesi. I giovani sono per lo più suscettibili, per lo più 15-30 anni. Il rapporto tra uomini e donne è 9: 1. Si manifesta in giovane età, più spesso negli uomini, nelle donne procede molto più facilmente. Principalmente colpisce la colonna vertebrale e le articolazioni sacro-iliache, le grandi articolazioni degli arti inferiori. Può influire sull'iride (Iritis). Non è necessario che in un paziente avvengano tutte le localizzazioni di infiammazione elencate, si verifica una combinazione molto diversa di sintomi infiammatori.

I sintomi della spondiloartrite anchilosante in un primo momento possono essere molto reminescenti delle manifestazioni di osteocondrosi banale.

Le cause della spondilite anchilosante sono determinate geneticamente (una caratteristica specifica del sistema immunitario è ereditata). È la presenza di infezioni croniche (principalmente intestino e tratto urinario). Infezioni intestinali, genitali, stress e lesioni del sistema muscolo-scheletrico di solito agiscono come un fattore provocante.

Oggi si ritiene che la malattia si verifichi a causa di un funzionamento scorretto del sistema immunitario. A questo proposito, la spondilite anchilosante è chiamata malattia autoimmune (auto - dalla radice greca "self"). Nelle articolazioni sacro-iliache è presente una concentrazione particolarmente elevata di TNF-a, che si trova nell'epicentro immediato della malattia e svolge un ruolo centrale. Può essere in gran parte considerato il colpevole del fatto che la colonna vertebrale, a causa del processo infiammatorio cronico, diventa rigida e inutilizzabile. Di conseguenza, non esiste un trattamento efficace per la malattia di Bechterew. È impossibile curarlo completamente, ma con l'aiuto di vari farmaci, esercizi di fisioterapia e procedure fisioterapiche, è possibile interrompere lo sviluppo della malattia e migliorare significativamente la qualità della vita del paziente.

La diagnosi di spondilite anchilosante è spesso associata anche a determinati problemi. L'anchilosi delle articolazioni, che indica questa malattia, può essere distinta nelle radiografie solo quando la malattia ha raggiunto il secondo stadio. Al primo stadio, la malattia di Bechterew può essere accertata usando la risonanza magnetica, che, sfortunatamente, viene raramente eseguita.

Nelle forme avanzate, la diagnosi non causa difficoltà. Ma il problema principale delle persone che soffrono di spondilite anchilosante, è una diagnosi tardiva. Pertanto, ci concentreremo sulle manifestazioni della malattia e sulla sua distinzione dagli altri nelle fasi iniziali.

A cosa vale la pena prestare attenzione?

La spondilite anchilosante o la spondilite anchilosante possono essere di natura diversa.

- Rigidità, dolore nella regione sacroiliaca, che può dare ai glutei, arti inferiori, si intensificano nella seconda metà della notte.
- Dolore persistente nelle ossa del tallone nei giovani.
- Dolore e rigidità nella colonna vertebrale toracica.
- Elevata ESR nell'analisi del sangue fino a 30-40 mm all'ora e oltre.

Se questi sintomi persistono per più di tre mesi, è necessaria una consultazione immediata dei reumatologi!

La malattia non inizia sempre con la colonna vertebrale, ma può anche iniziare con le articolazioni delle braccia e delle gambe (simile all'artrite reumatoide), con malattie agli occhi infiammatorie, con lesioni aortiche o cardiache. A volte c'è una progressione lenta, quando il dolore non è quasi espresso, la malattia viene rilevata per caso durante l'esame a raggi X.

Col tempo, la restrizione della mobilità della colonna vertebrale aumenta, le inclinazioni laterali, in avanti, all'indietro sono difficili e dolorose e la colonna vertebrale si accorcia. Anche la respirazione profonda, la tosse, lo starnuto possono causare dolore. La pace e l'immobilità aumentano il dolore e la rigidità, mentre il movimento e l'attività fisica moderata lo riducono. Se non trattata, può verificarsi l'immobilità della colonna vertebrale, il paziente acquisisce la posizione "suppliant" (braccia piegate ai gomiti, schiena allargata, testa inclinata, gambe leggermente piegate alle ginocchia).

L'insidiosità della spondilite anchilosante è che senza un adeguato trattamento e una regolare terapia fisica, il paziente aggiusta gradualmente tutte le articolazioni, ed è costretto a letto. Inoltre, la spondilite anchilosante ha un numero di malattie associate. Il più delle volte gli occhi si infiammano, a causa delle limitazioni di movimento nel torace, si sviluppa la tubercolosi polmonare, l'uso frequente di potenti farmaci porta all'ulcera peptica. Tuttavia, nonostante tutto ciò, i pazienti con spondilite anchilosante sono, per la maggior parte, persone volitive e allegre. Diventano tali anche se non erano ottimisti prima della malattia. La malattia di Bechterew induce una persona a radunare la sua volontà in un pugno, a esercitarsi regolarmente, ad apprezzare ogni giorno in cui può essere un membro della società a tutti gli effetti.

Come e da quali malattie si dovrebbe distinguere la malattia di Bechterew?

Prima di tutto, è necessario distinguere dalle malattie degenerative della colonna vertebrale (DZP) - OSTEOCHONDROSIS, SPONDYLOSIS. La conoscenza di quanto segue aiuterà la diagnosi:

1. La malattia di Bechterew si sviluppa soprattutto nei giovani uomini, e la DZP, nonostante la tendenza a "ringiovanirli", ultimamente è emersa ancora prevalentemente dopo 35-40 anni.
2. Nella spondilite anchilosante, il dolore è aggravato a riposo o con una lunga permanenza nella stessa postura, specialmente nella seconda metà della notte. Quando il DGP, al contrario, si verifica o aumenta dopo l'esercizio alla fine della giornata lavorativa.
3. Uno dei primi segni di spondilite anchilosante è la tensione nei muscoli della schiena, la loro progressiva atrofia e rigidità della colonna vertebrale. Nel DGD, la limitazione del movimento avviene all'altezza del dolore e dello sviluppo della sciatica, quando il dolore viene alleviato, la mobilità spinale viene ripristinata.
4. Le alterazioni precoci radiologiche caratteristiche della spondilite anchilosante nelle articolazioni sacro-iliache della colonna vertebrale non si riscontrano in caso di DGP.
5. Nella spondilite anchilosante, vi è spesso un aumento della VES nell'analisi del sangue, altri segni biochimici positivi dell'attività del processo, che non è il caso della DGP.

Spesso, le lesioni delle articolazioni periferiche compaiono prima delle lesioni della colonna vertebrale, quindi è necessario distinguere la forma iniziale di spondilite anchilosante anche dall'artrite reumatoide. Qui devi ricordare:

1. RA più spesso le donne soffrono (75% dei casi).
2. Il danno simmetrico alle articolazioni (principalmente le articolazioni della mano) è caratteristico dell'AR, che si riscontra raramente nella spondilite anchilosante.
3. La sacroileite (infiammazione delle articolazioni sacro-iliache), la sconfitta delle articolazioni sternoclavicolare e sterno-cerebrale è estremamente rara nella RA e per la malattia di Bechterew è molto caratteristica.
4. Il fattore reumatoide nel siero è presente nell'80% dei pazienti con AR e solo nel 3-15% dei pazienti con malattia di Bechterew.
5. I noduli reumatoidi sottocutanei che si verificano nell'AR nel 25% dei casi non si verificano nella spondilite anchilosante.
6. L'HLA-27 (un antigene specifico trovato negli esami del sangue) è caratteristico solo per la spondilite anchilosante.

Come trattare la spondilite anchilosante?

La medicina moderna utilizza tre principali metodi di trattamento della spondilite anchilosante. È una soppressione del sistema immunitario, che presumibilmente provoca la malattia. Questa terapia ormonale è l'introduzione di ormoni artificialmente sintetizzati di corticosteroidi che combattono il processo infiammatorio delle articolazioni. E fisioterapia, usata in combinazione con farmaci.

Il trattamento deve essere complesso, a lungo termine, messo in scena (ospedale - sanatorio - clinica). Si usano farmaci antinfiammatori non steroidei, glucocorticoidi, in caso di grave decorso di immunosoppressori. Fisioterapia, terapia manuale, ginnastica terapeutica sono ampiamente utilizzati. Gli esercizi terapeutici dovrebbero essere tenuti due volte al giorno per 30 minuti, il medico seleziona gli esercizi individualmente. Inoltre, è necessario imparare il rilassamento muscolare. Per rallentare lo sviluppo di immobilità del torace, si raccomanda una respirazione profonda. Nella fase iniziale è importante prevenire lo sviluppo di posture viziose della colonna vertebrale (postura orgogliosa, postura del richiedente). Mostrando sci e nuoto, rafforzando i muscoli della schiena e dei glutei. Il letto dovrebbe essere duro, il cuscino dovrebbe essere rimosso.

La malattia è progressiva, ma con una terapia adeguata è possibile resistere. Il compito principale è ritardare lo sviluppo della malattia, per evitare che progredisca. Pertanto, è necessario sottoporsi a regolari esami di un reumatologo e durante le esacerbazioni andare in ospedale. L'obiettivo è sollievo dal dolore e lo sviluppo della rigidità della colonna vertebrale.

Certamente, la spondilite anchilosante è una malattia molto grave e lo scopo dell'articolo non è in alcun modo un invito all'autoterapia. La conoscenza dovrebbe essere diretta solo all'attenzione verso la propria salute e contribuire ad evitare le terribili conseguenze di questa malattia.

Cause della spondilite anchilosante

Le cause della spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) non sono ancora state determinate con precisione. Tuttavia, gli scienziati hanno tratto una relazione tra questa malattia e la presenza dell'antigene umano HLA B27. Ciò non significa che la presenza di questo antigene prima o poi porti allo sviluppo della malattia, ma indica una predisposizione genetica. C'è una teoria che l'antigene HLA B27 conferisce la somiglianza dei tessuti articolari delle persone che portano il gene a determinati tipi di infezioni. Quando un vettore genetico raccoglie qualsiasi infezione, il sistema immunitario del corpo produce anticorpi per combatterlo. Gli anticorpi distruggono l'infezione provocata dall'esterno, dopo di che le articolazioni vengono "attaccate", assumendole per un'infezione. Tuttavia, questa è una delle ipotesi.

È noto solo che l'antigene HLA B27 è presente in tutti quelli con malattia di Bechterew. Ma non tutti i portatori di questo gene sono sicuri di ottenere la malattia di Bechterew. Esiste un meccanismo specifico che attiva un programma di malattia. Può essere una malattia infettiva, anche un freddo banale sofferto sui piedi. Lesioni accidentali o stress costante possono portare allo sviluppo della spondilite anchilosante.

Stranamente, praticamente nessuno sta studiando la malattia della spondilite anchilosante e le sue cause nel mondo. Alcuni studi raramente forniscono nuove conoscenze sulla malattia. Da recenti studi, possiamo ricordare solo esperimenti condotti su topi, che hanno dimostrato che una malattia simile alla spondilite anchilosante, questi roditori si verificano quando una combinazione di tre fattori: la presenza di antigene HLA B27, l'infezione dall'esterno e la presenza di linfociti T nel sangue. Se il topo è stato tenuto in condizioni sterili, o il timo è stato rimosso, allora l'organo responsabile della produzione di linfociti T non ha sviluppato la malattia.

A causa del fatto che il meccanismo dello sviluppo della spondilite anchilosante non è stato studiato, è difficile parlare di qualsiasi tipo di prevenzione. È ovvio che le persone che portano l'antigene HLA B27 dovrebbero dare un'occhiata più da vicino alla loro salute, evitare situazioni traumatiche e trattare le malattie infettive nel tempo. Le persone che hanno già una spondilite anchilosante, possono solo prevenire le complicanze e inibire lo sviluppo della spondiloartrite con terapia continua, terapia fisica, trattamento di sanatorio e spa.

Dolore articolare - spondilite intelligente

La spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) non si sviluppa in modo asintomatico, ma le prime manifestazioni di questa malattia sono spesso dimenticate non solo dai medici, ma anche dai pazienti. I primi e più comuni sintomi sono il dolore al sacro, che viene spesso scambiato per sciatica, una costante sensazione di stanchezza e dolore alle articolazioni. Più specifica è la cosiddetta sindrome del "mattino", quando, dopo essersi svegliati dopo una notte di sonno, una persona non può muovere le sue membra per un po 'di tempo. L'immobilità delle articolazioni di solito scompare dopo mezz'ora.

I dolori articolari sono caratteristici di molte malattie, ma la spondiloartrite anchilosante si distingue per il fatto che in questo caso il dolore non è eliminato dal riposo per l'articolazione. Al contrario, l'esercizio fisico può portare sollievo.

La spondilite anchilosante può manifestarsi in tre forme: centrale, rizomelica e periferica. Nelle prime due forme di sintomi ci sono dolore alla colonna vertebrale, sviluppo della curvatura, incapacità di raddrizzarsi. Quando la forma periferica della malattia inizia con la sconfitta delle articolazioni del ginocchio e della caviglia. Articolazioni del ginocchio gonfie - uno dei motivi per sospettare la malattia.

Il dolore notturno è un altro sintomo della malattia di Behetere. Di solito si intensificano più vicino al mattino. Nel pomeriggio, nel pomeriggio, possono quasi completamente sparire.

A proposito di spondilite anchilosante può indicare sintomi non solo dalle articolazioni, ma anche da altri organi e sistemi corporei. Un frequente sintomo concomitante è l'infiammazione negli organi visivi. Nei pazienti con spondilite anchilosante, ci sono problemi con gli organi respiratori a causa della violazione della forma del torace.

Man mano che la malattia si sviluppa, si verifica un cambiamento nella postura del paziente a causa della scomparsa delle curve fisiologiche della colonna vertebrale. Il lombo diventa innaturalmente dritto, una persona perde la capacità di abbassarsi non solo in avanti e all'indietro, ma anche ai lati (questa caratteristica aiuta i medici a distinguere i pazienti con malattia di Bechterew da pazienti con osteocondrosi grave). Inoltre, le articolazioni della radice sono interessate - le articolazioni dell'anca e della spalla. Di solito, la malattia "va" dal basso verso l'alto, quindi le vertebre della colonna cervicale sono colpite e perdono la loro mobilità.

I processi infiammatori nelle articolazioni sono spesso accompagnati da un leggero aumento della temperatura e un aumento della VES nel sangue.

Diagnosi di spondilite anchilosante

Segni diagnostici di spondilite anchilosante:
Su raccomandazione dell'Istituto di reumatologia RAMS, 1997

La diagnosi di spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) viene spesso effettuata solo quando la malattia si è già trasformata in forme trascurate o gravi. Ciò è in parte dovuto al basso livello di conoscenza della malattia e in parte alla generalità dei suoi primi sintomi. I medici spesso confondono la spondilite anchilosante con altre malattie delle articolazioni, i primi segni sono spesso attribuiti all'osteocondrosi.

Se sospetti che la spondilite anchilosante abbia necessariamente eseguito l'esame radiologico Questo metodo di diagnosi è ancora il più comune ed è considerato il più affidabile. Il paziente viene fotografato con la regione pelvica. Cambiamenti nelle articolazioni sacro-iliache per il medico - una ragione per sospettare la spondilite anchilosante. Al primo stadio della malattia, l'immagine mostrerà un allargamento dello spazio articolare, la mancanza di chiarezza dei contorni delle articolazioni. Nel secondo stadio, le singole erosioni del tessuto articolare saranno visibili nell'immagine. Sul terzo - anchilosi parziale (fissazione) delle articolazioni sacro-iliache. Il quarto stadio è un'anchilosi completa pronunciata.

Tuttavia, i cambiamenti nelle articolazioni nelle prime fasi della spondilite anchilosante non sono sempre visibili sulle radiografie. Un metodo più sensibile a questo riguardo è la risonanza magnetica. Sfortunatamente, ci sono pochi dispositivi simili nelle città della Russia, e tali studi sono estremamente rari.

Se si sospetta una spondilite anchilosante, viene condotto uno studio sulla presenza di un antigene umano HLA B27, poiché la sua presenza indica una suscettibilità ereditaria alla spondilite anchilosante. Questo antigene viene solitamente rilevato nell'80-90% dei pazienti.

Un ulteriore segno della presenza della malattia può essere un aumento della VES. Ma questo metodo diagnostico può essere usato solo in combinazione con altri, poiché un alto indicatore di ESR dice solo che il corpo ha un processo infiammatorio. Non necessariamente, questo processo va esattamente nelle articolazioni, come nella spondilite anchilosante. Per la spondilite anchilosante è caratterizzata da un indicatore di ESR 30-60 mm / h.

Il medico fa una diagnosi di spondiloartrite anchilosante sulla base dei dati radiografici e delle manifestazioni cliniche - dolore alla schiena persistente che dura almeno tre mesi, la sindrome da immobilità mattutina, che scompare dopo l'esercizio, restrizione della mobilità nella colonna vertebrale inferiore, restrizione legata all'età dell'escursione respiratoria.

Trattamento della spondilite anchilosante, tipi di trattamento

Trattamento della malattia di Behtrev: fisioterapia, sport, terapia fisica per evitare posizioni scorrette o rigidità della colonna vertebrale e delle articolazioni. Dovresti mantenere la postura corretta - non permetterà alla colonna vertebrale di bloccarsi in una posizione indesiderata. Dovrebbe stare dritto, con un'estensione massima nella colonna lombare. Dormire su una superficie piana e non troppo morbida, e nelle fasi iniziali - senza un cuscino e un cuscino sotto la testa, in modo da non rafforzare la lordosi cervicale, o sullo stomaco senza un cuscino. Nelle fasi più avanzate, se dormi sulla schiena, usa un cuscino sottile o metti un cuscino sotto il collo, cercando di tenere le gambe dritte in un sogno. Nella fase avanzata della malattia, la corsa, gli sport di contatto, il carico statico sulla colonna vertebrale sono controindicati, ma il nuoto è utile.

Nuovi farmaci mirati neutralizzano i mediatori che agiscono negativamente, fermando così la reazione a catena infiammatoria. Questi farmaci sono percepiti dal paziente come sostanze proteiche naturali e sulla base di essi appartengono ad un gruppo di farmaci chiamati "agenti biologici". L'emergere di questi farmaci è il risultato di un'intensa attività di ricerca biotecnologica, ovvero non hanno nulla a che fare con l'omeopatia o con metodi di trattamento alternativi. Il loro secondo nome è "TNF-a blockers", e uno di loro è infliximab o Remicade.

Infliximab (Remicade) si è dimostrato efficace nel trattamento di pazienti affetti da spondilite anchilosante. Pertanto, dal 1999/2000, questo farmaco è stato approvato per l'uso come agente terapeutico. Questo farmaco blocca proprio quei meccanismi patologici che causano il processo infiammatorio e contribuiscono al suo ulteriore sviluppo, senza influenzare altri importanti processi protettivi nel corpo. Pertanto, si ottiene un effetto che non può essere raggiunto o raramente con l'aiuto dei farmaci disponibili: prevenire efficacemente l'ulteriore sviluppo dell'infiammazione e quindi preservare la mobilità della colonna vertebrale e delle articolazioni.

Secondo gli esperti, l'efficace soppressione del processo infiammatorio con l'aiuto del farmaco infliximab (Remicade) può presumibilmente prevenire la timorosa anchilosi della colonna vertebrale, che si verifica nella spondilite anchilosante.

Nella maggior parte dei casi, devono essere usati farmaci antinfiammatori non steroidei: delagil, plaquenil o sulfosalazina (il medico seleziona il dosaggio).

Oltre alla terapia farmacologica per la spondilite anchilosante, il paziente deve essere dotato di: sonno adeguato nella posizione corretta, comfort emotivo, attività motoria ottimale, assenza di focolai di infezione cronica, lezioni di educazione fisica regolare e trattamento termale annuale. Utili procedure di tempra dosate. La terapia manuale può essere applicata con estrema cautela, massaggio terapeutico (è meglio non massaggiare i siti di attaccamento dei tendini).

È necessario astenersi dalla fisioterapia durante l'esacerbazione.

Dovrebbe essere chiarito: la malattia di Bechterew rimarrà per sempre con i pazienti. Ma la qualità della vita e la fase della malattia (remissione o esacerbazione) dipende dal trattamento corretto.

Fisioterapia per la spondilite anchilosante

Le procedure di fisioterapia per i pazienti con spondilite anchilosante vengono solitamente utilizzate in concomitanza con la terapia farmacologica, durante il trattamento termale e per il prolungamento dei periodi di remissione. Le procedure fisioterapeutiche più comuni sono la magnetoterapia, la termoterapia e la crioterapia. I medici non sono d'accordo sull'efficacia di ciascuno di questi fondi, come, in effetti, i pazienti stessi.

La magnetoterapia ha meno lamentele. Il trattamento del campo magnetico porta quasi sempre un sollievo a breve termine ai pazienti con malattia di Bechterew. A causa del fatto che molti pazienti trovano difficile andare in clinica per le procedure, spesso acquistano dispositivi per condurre la terapia magnetica a casa.

Anche il trattamento della spondilite anchilosante con il calore è facile da eseguire a casa, tuttavia, la pratica dimostra che in alcuni casi, i cuscinetti riscaldanti o la ceretta paraffinica sulle articolazioni doloranti possono causare un'infiammazione ancora maggiore. Il bagno dà un effetto positivo, ma un bagno caldo può rafforzare il gonfiore delle articolazioni.

La maggior parte delle controversie sono condotte sulla crioterapia, cioè sul trattamento della spondilite anchilosante a freddo. Molto probabilmente, questo è dovuto a un forte deterioramento delle condizioni generali del paziente, che viene quasi sempre osservato dopo una sessione di crioterapia. Molti medici avvertono immediatamente i pazienti che dopo la prima sessione tutte le articolazioni possono infiammarsi. Ma questo non significa che la crioterapia porti solo danno. In un certo numero di pazienti, dopo una settimana di assunzione delle procedure, si è verificato un miglioramento significativo.

Durante il trattamento termale dei pazienti con spondilite anchilosante, vengono prescritti bagni di cloruro di sodio, che hanno effetti antinfiammatori e analgesici, nonché bagni di bischofit.

Il massaggio e la terapia manuale sono anche usati per trattare la spondilite anchilosante, quando la malattia è in remissione. Quasi tutti i medici sono inclini a credere che il massaggio non dovrebbe essere intenso, può solo provocare un processo infiammatorio. Con questa opinione si sostiene la medicina popolare. Ci sono casi in cui la condizione dei pazienti con spondilite anchilosante è migliorata significativamente dopo un ciclo di massaggio duro, condotto da guaritori tradizionali che non sono riconosciuti dalla medicina ufficiale.

Da quanto precede risulta che non esiste un'opinione inequivocabile su alcun metodo fisioterapeutico per trattare la malattia di Bechterew, e il paziente deve fare affidamento sulla propria intuizione e sulle reazioni del proprio corpo quando sceglie.

Corticosteroidi nel trattamento della spondilite anchilosante

Gli ormoni corticosteroidi sono prodotti dalle ghiandole surrenali umane come risposta del corpo a un processo infiammatorio. Per molto tempo, nel 1949, gli scienziati hanno trovato un modo per sintetizzare artificialmente questi ormoni e in dosi elevate per iniettare il paziente per alleviare il processo infiammatorio.

Tale terapia è ampiamente utilizzata per il trattamento di pazienti con spondilite anchilosante. Tuttavia, presto si è scoperto che i corticosteroidi, eliminando l'infiammazione delle articolazioni, hanno un numero di effetti negativi sul corpo. Come ogni mezzo ormonale, gli ormoni corticosteroidi ottenuti artificialmente creano dipendenza, fisico e mentale. Con l'uso regolare di corticosteroidi, il corpo umano smette di produrre questo ormone stesso, l'atrofia delle ghiandole surrenali. L'eccesso di peso, la comparsa di peli sul viso, l'ulcera allo stomaco non sono tutti gli effetti negativi dell'uso prolungato di corticosteroidi. Molto pericoloso per i pazienti con spondilite anchilosante è l'osteoporosi, causata dall'assunzione di corticosteroidi. L'aumento della fragilità ossea porta a fratture e l'immobilità forzata a causa del gesso può diventare fatale per la spondiloartrite anchilosante per i pazienti.

Tuttavia, nonostante tutti i rischi, il trattamento con ormoni corticosteroidi può dare un significativo effetto terapeutico e migliorare le condizioni del paziente. Pertanto, la questione della giustificazione dell'uso di corticosteroidi in ciascun caso dovrebbe essere decisa individualmente. È necessario avvertire tempestivamente o almeno ridurre al minimo gli effetti dannosi dei farmaci utilizzati. Ad esempio, i farmaci sotto forma di compresse, ad esempio il prednisone, vengono assunti contemporaneamente, bevendo molti liquidi, come il kissel o il kefir, per avvolgere lo stomaco per ridurre gli effetti dannosi sullo stomaco. Se gli ormoni vengono somministrati per iniezione, il paziente deve concentrarsi sulla prevenzione dell'osteoporosi, cioè dedicare più tempo alla terapia fisica. Mentre si muove, più calcio entra nelle ossa, rafforzandole.

Se l'infiammazione è concentrata in una singola articolazione, vengono spesso utilizzate le infusioni locali di farmaci contenenti corticosteroidi. Ad esempio, depomedrol o kenaloga. Queste iniezioni sono solitamente una tantum e forniscono sollievo temporaneo ma significativo. Inoltre, una singola iniezione del farmaco non causa effetti collaterali.

Prognosi per la spondilite anchilosante

La medicina moderna offre dei metodi se non curata, almeno per ritardare lo sviluppo della spondilite anchilosante con l'aiuto di vari farmaci. Molti di loro hanno gravi effetti collaterali e alcuni pazienti preferiscono ricorrere alla medicina tradizionale: erbe, massaggi, un bagno.

Il decorso della spondilite anchilosante è accompagnato da un cambiamento nelle fasi infiammatorie e di remissione. Durante la remissione, il paziente è molto sollevato, ma le statistiche ufficiali non conoscono casi di recupero completo.

Trattamento della spondilite anchilosante con cellule staminali

Spondilite anchilosante - una malattia associata a infiammazione delle articolazioni dello scheletro assiale (intervertebrale, costale-vertebrale, sacro-iliaca) e il coinvolgimento di organi interni (cuore, aorta, rene) nel processo.

La spondilite anchilosante ha una tendenza ad un decorso progressivo cronico. Il classico caso di infiammazione trascurata della colonna vertebrale era Nikolay Ostrovsky: immobilità e cecità. In media, circa 3 persone su mille in Russia soffrono della malattia di Bechterew.

La spondilite anchilosante si sviluppa come conseguenza di infezioni nascoste in persone che hanno una predisposizione ereditaria e determinate caratteristiche genetiche. Nella spondilite anchilosante, l'infiammazione colpisce inizialmente la giunzione del sacro e le ossa iliache; poi si diffonde alla colonna lombare e "striscia" su tutta la colonna vertebrale. In futuro, il processo infiammatorio può catturare qualsiasi articolazione del corpo - dalle articolazioni dell'anca alle dita.

L'infiammazione delle articolazioni nella spondilite anchilosante in molti casi può essere facilmente soppressa con l'aiuto di farmaci. È molto peggio che in caso di spondilite anchilosante avvenga l'ossificazione dei legamenti della colonna vertebrale, delle sue articolazioni e dei dischi intervertebrali. C'è un processo graduale di "fusione" delle vertebre tra di loro, la colonna vertebrale perde la sua flessibilità e mobilità.

I sintomi della spondilite anchilosante, all'inizio, possono somigliare molto ai sintomi dell'osteocondrosi. Il paziente lamenta dolore nella regione lombare. Successivamente, ai dolori lombari si aggiungono gonfiore e dolore di una o più articolazioni, pronunciata rigidità mattutina nella parte bassa della schiena, che scompare prima di cena.

La spondilite anchilosante il più spesso comincia a un'età giovane paziente, in 20 - 30 anni. La metà dei pazienti già all'inizio della malattia può rilevare l'infiammazione degli occhi (il loro rossore e la sensazione di "sabbia negli occhi"), aumento della temperatura corporea e perdita di peso.

Ma il sintomo principale della spondilite anchilosante è l'aumento della rigidità della colonna vertebrale e la restrizione della mobilità del torace durante i movimenti respiratori. Un malato si muove come se fosse inserito un bastone al posto della colonna vertebrale - il paziente deve piegarsi e girare con tutto il suo corpo.

La spondilite anchilosante è pericolosa non solo perché alla fine immobilizza l'intera colonna vertebrale e le articolazioni, ma anche le sue complicanze. Di queste complicazioni, il più grande pericolo è il danno al cuore e aorta, che si verifica nel 20% dei pazienti e si manifesta come mancanza di respiro, dolore dietro lo sterno e interruzioni nel lavoro del cuore. Un terzo dei pazienti sviluppa amiloidosi, una degenerazione renale che porta all'insufficienza renale cronica. La ridotta mobilità del torace contribuisce alla malattia polmonare.

La prima e più importante regola - il trattamento della spondilite anchilosante con cellule staminali dovrebbe essere iniziato all'inizio dei suoi primi sintomi, mentre non è ancora avvenuta la "ossificazione" dell'intera colonna vertebrale e delle articolazioni infiammate.

L'effetto delle cellule staminali introdotte per il trattamento della spondilite anchilosante è finalizzato a fermare la "ossificazione" dei legamenti della colonna vertebrale, le sue articolazioni e dischi intervertebrali. E anche per impedire il processo di "fusione" delle vertebre tra loro, ripristinando la sua flessibilità e mobilità.

Dopo il trattamento della spondilite anchilosante con le cellule staminali, la gamma di movimenti delle articolazioni e della colonna vertebrale aumenta in modo significativo, il dolore diminuisce e il trattamento tempestivo con le cellule staminali aiuta a evitare danni al cuore e all'aorta, ai reni e ai polmoni.

Va notato che in concomitanza con il trattamento della spondilite anchilosante con cellule staminali, la ginnastica terapeutica occupa un posto importante. In caso di spondilite anchilosante, varie inclinazioni, i movimenti del corpo in tutte le direzioni, la rotazione delle articolazioni, ecc. Sono utilizzati per intero. Tali movimenti energetici e di grande ampiezza dovrebbero impedire la fusione delle vertebre e la "ossificazione" dei legamenti della colonna vertebrale.

È necessario studiare tutti i giorni per almeno 30 - 40 minuti. Ed è consigliabile non perdere un solo giorno! Il paziente deve capire che ogni giorno perso dà una malattia irrevocabilmente una particella dell'articolazione o un piccolo frammento della colonna vertebrale, che sta ossificando e non riacquisterà mai la sua mobilità!

Secondo le revisioni del trattamento della spondilite anchilosante con cellule staminali, il miglioramento si osserva solo nella metà dei casi e solo nella fase iniziale della malattia.