Cause di autismo nei bambini

L'autismo è una grave malattia mentale nei bambini. I primi sintomi clinici della malattia si verificano in tenera età - fino a 2 anni. Le basi della malattia sono deviazioni associate a compromissione dello sviluppo cerebrale.

I principali segni di patologia sono una pronunciata comunicazione sociale limitata e l'assenza di interessi. I bambini con autismo non sono in grado di costruire normali relazioni umane in futuro.

Questa malattia è comune nel mondo moderno. Secondo le statistiche, ci sono 6 casi di autismo per 1.000 bambini. La malattia 4 volte più spesso colpisce i ragazzi.

Gli scienziati stanno ancora discutendo sulle possibili cause delle mutazioni genetiche al fine di trovare una cura per l'autismo. Ma la domanda sul perché un fallimento si verifica nei geni responsabili della maturazione delle connessioni sinaptiche nel cervello rimane una questione aperta.

Cause dell'autismo

Non esiste un elenco chiaro di fattori che possono causare questa malattia. Gli scienziati hanno avanzato molte teorie sull'eziologia dell'autismo, ma nonostante numerosi studi, molte di esse sono rimaste non confermate. Forse questo problema sarà pienamente esplorato in futuro.

Predisposizione ereditaria

Nonostante numerose controversie, gli esperti concordano su una cosa: la malattia inizia a formarsi già nel processo di sviluppo fetale nel grembo materno. Pertanto, non vi è alcun dubbio sulla natura genetica di questa malattia.

Fattori chimici e biologici

Le prossime cause di autismo sono disturbi di natura ormonale e immunitaria, oltre a vari disturbi che interessano il sistema nervoso. Alcuni scienziati sono sicuri che vaccini ordinari per i bambini possano diventare un provocatore della malattia, ma questa opinione rimane non confermata fino ad oggi.

Pertanto, se, dopo la vaccinazione, il bambino ha subito cambiamenti marcati nelle reazioni comportamentali e nel benessere, è molto probabile che si tratti della presenza di una malattia che non è stata rilevata in passato, che è stata nascosta fino ad ora e non si è manifestata. Cioè, la vaccinazione in questa situazione potrebbe svolgere il ruolo del cosiddetto meccanismo di innesco patologico.

È anche popolare la teoria dell'impatto negativo sullo sviluppo della farina e dei latticini del cervello - alimenti contenenti sostanze come il glutine e la caseina. Gli scienziati che si occupano di questo problema affermano che le proteine ​​causano gravi disturbi del sistema nervoso di neonati e lattanti, in relazione ai quali vengono diagnosticati i primi sintomi dell'autismo.

L'atmosfera sfavorevole che circonda la persona può avere un effetto negativo sul corpo del bambino: vari sali di metalli pesanti, gas di scarico, solventi chimici, nicotina e tossine influenzano il livello di sviluppo del cervello e del sistema nervoso di un bambino, quindi potrebbero essere una delle cause dell'autismo.

Patologia perinatale

Alcuni bambini subito dopo la nascita sono diagnosticati con lesioni organiche di alcune parti del cervello che sono apparsi durante il periodo prenatale. Le cause di questi fenomeni anormali sono causate da malattie infettive della madre durante la gravidanza (in particolare, rosolia), lesioni fisiche e mentali, nonché rischi legati all'attività professionale della donna (avvelenamento del corpo con sali di metalli pesanti, radiazioni, ecc.).

Inoltre, complicanze come le lesioni alla nascita ricevute dai neonati nel corso di un travaglio rapido o difficile, così come in relazione al parto prematuro, possono anche portare allo sviluppo di disturbi cerebrali.

Ci sono casi in cui la natura stessa nelle prime settimane di gravidanza "rifiuta" la progenie malsana, che ha certi disturbi a livello genetico o organico. Pertanto, esiste una teoria secondo la quale la probabilità di nascita di un bambino affetto da autismo aumenta se alla futura madre è stato diagnosticato un aborto spontaneo al momento della gestazione.

antibiotici

L'uso eccessivo di farmaci antibatterici ha un effetto negativo sul corpo dei bambini e può servire come causa esterna, provocando lo sviluppo dell'autismo. Il fatto è che gli antibiotici non sono solo sostanze che mirano a combattere un fattore infettivo, ma anche componenti che sono di natura estranea al corpo umano e penetrano in esso. Sovra-attivano il sistema immunitario dei bambini.

Un ciclo di trattamento con terapia antibiotica deve essere prescritto con una tolleranza rigorosa per la patogenesi dell'infezione, non tossico, e dovrebbe avere un effetto terapeutico.

Gli antibiotici dovrebbero essere usati alle dosi più basse possibili per l'età di un bambino. Altrimenti, l'uso incontrollato di farmaci a lungo termine può danneggiare le strutture cellulari del cervello, che a loro volta possono essere l'impulso per lo sviluppo di disturbi mentali, in particolare l'autismo.

Caratteristiche del processo educativo

Il comportamento dei genitori influenza seriamente la salute mentale del bambino. Le deviazioni in quest'area possono causare tensioni all'interno della famiglia, scandali sistematici con aggressioni, punizioni fisiche che si applicano direttamente al bambino - tutto questo può dirgli che non è amato e rifiutato.

Anche in tenera età, inizia a bloccarsi per trovare ragioni in se stesso. Questo può portare alla formazione di un disturbo mentale seguito dallo sviluppo dell'autismo. Le emozioni negative si accumulano.

In questo contesto, difendendo il suo cervello, rallenta i principali processi di sviluppo, cercando di proteggere la psiche del bambino dall'influenza della realtà esterna, spingendo la soluzione di tutti i problemi esistenti a semplici azioni e azioni stereotipate. Questa è la ragione del meccanismo d'azione ripetitivo nei bambini con autismo.

Fattore di stress

Sotto l'influenza dello stress, l'ormone della dopamina viene rilasciato nel sangue - un segreto che influenza la trasmissione degli impulsi nel tessuto cerebrale. Lo stress cronico può causare una lenta formazione di autismo, con la comparsa graduale di sintomi caratteristici di questa malattia: alienazione per gli altri, mancanza di interesse nel mondo esterno, ripetizione dello stesso meccanismo d'azione.

Fattore ormonale

Una quantità inadeguata di ormoni come adrenalina e noradrenalina può causare lo sviluppo di autismo nei bambini. La mancanza provoca anche una inadeguata reazione mentale da parte del paziente - mancanza di un sorriso, mancanza di volontà nel contatto con gli altri, apatia pronunciata.

I disturbi ormonali portano a cambiamenti patologici nel metabolismo, cioè c'è una violazione del suo normale ambiente interno fisiologico.

L'importanza colossale si gioca fino all'età di 1 anno, quando il cervello di un bambino viene attivamente migliorato, in termini di valore funzionale, e diventa simile al cervello degli adulti.

In totale, ci sono 3 punti critici nello sviluppo dell'autismo nei bambini, in quei momenti in cui i processi nervosi sono al massimo livello. È durante questi periodi di età che si verifica la riorganizzazione dell'organismo e il rischio di formazione di deviazioni nella salute mentale aumenta in modo significativo: questa è l'età:

Ma, molto probabilmente, l'autismo in un bambino si sviluppa sullo sfondo di un intero complesso di vari fattori predisponenti. Cioè, in circostanze sfavorevoli, le cause potrebbero sovrapporsi.

Ad esempio, la gravidanza di una donna, che si verifica con alcune complicazioni (sullo sfondo di tossicosi, infezioni e malattie somatiche), viene combinata senza successo con alcune stranezze nel comportamento e nella salute mentale del futuro padre, e quindi il parto difficile.

Autore: Olga Rogozhkina, psicoterapeuta,
specificamente per Mama66.ru

autismo

L'autismo è una violazione dello sviluppo mentale, accompagnato da una mancanza di interazioni sociali, difficoltà di contatto reciproco quando comunicano con altre persone, azioni ripetute e restrizioni di interessi. Le cause dello sviluppo della malattia non sono completamente comprese, la maggior parte degli scienziati suggerisce una connessione con la disfunzione congenita del cervello. L'autismo viene solitamente diagnosticato prima dei 3 anni, i primi segni possono essere evidenti già nell'infanzia. Il pieno recupero è considerato impossibile, ma a volte la diagnosi viene rimossa con l'età. L'obiettivo del trattamento è l'adattamento sociale e lo sviluppo delle capacità di self-service.

autismo

L'autismo è una malattia caratterizzata da disturbi del movimento e della parola, così come da interessi e comportamenti stereotipati, accompagnata da una violazione delle interazioni sociali del paziente con gli altri. I dati sulla prevalenza dell'autismo variano in modo significativo, a causa di diversi approcci alla diagnosi e alla classificazione della malattia. Secondo varie fonti, lo 0,1-0,6% dei bambini soffre di autismo senza riguardo ai disturbi dello spettro autistico e l'1,1-2% dei bambini soffre di autismo, tenendo conto dei disturbi dello spettro autistico. Nelle ragazze, l'autismo è rilevato quattro volte meno frequentemente rispetto ai ragazzi. Negli ultimi 25 anni, questa diagnosi è diventata molto più comune, tuttavia, non è ancora chiaro ciò che è collegato ad esso - con un cambiamento nei criteri diagnostici o con un aumento reale della prevalenza della malattia.

In letteratura, il termine "autismo" può essere interpretato in due modi: come l'autismo stesso (autismo infantile, disordine dell'autismo classico, sindrome di Kanner) e tutti i disturbi dello spettro autistico, compresa la sindrome di Asperger, l'autismo atipico, ecc. La gravità delle manifestazioni individuali dell'autismo può variare significativamente. - da una totale incapacità ai contatti sociali, accompagnata da un grave ritardo mentale ad alcune stranezze quando si tratta di persone, pedanteria della parola e ristrettezza di interessi. Il trattamento dell'autismo è a lungo termine, complesso, realizzato con la partecipazione di specialisti nel campo della psichiatria, psicologi, psicoterapeuti, neurologi, logopedisti.

Cause dell'autismo

Allo stato attuale, le cause dell'autismo non sono state finalmente chiarite, ma è stato stabilito che la base biologica della malattia è compromessa lo sviluppo di alcune strutture cerebrali. La natura ereditaria dell'autismo è stata confermata, anche se i geni responsabili dello sviluppo della malattia devono ancora essere determinati. Nei bambini con autismo, ci sono un gran numero di complicazioni durante la gravidanza e il parto (infezioni virali fetali, tossiemia, sanguinamento uterino, parto prematuro). Si presume che le complicazioni durante la gravidanza non possano causare l'autismo, ma possono aumentare la probabilità del suo sviluppo in presenza di altri fattori predisponenti.

Eredità. Tra i parenti stretti e lontani di bambini con autismo, viene rilevato il 3-7% dei pazienti con autismo, che è molte volte superiore alla prevalenza della malattia nella popolazione media. La probabilità di sviluppare l'autismo in entrambi i gemelli identici è del 60-90%. I parenti dei pazienti hanno spesso disturbi isolati caratteristici dell'autismo: una tendenza al comportamento ossessivo, un basso bisogno di contatti sociali, difficoltà nella comprensione del linguaggio, disturbi del linguaggio (inclusa l'ecolalia). In tali famiglie, l'epilessia e il ritardo mentale sono più comuni, che non sono segni obbligatori di autismo, ma vengono spesso diagnosticati in questa malattia. Tutto quanto sopra è la prova della natura ereditaria dell'autismo.

Alla fine degli anni '90 del secolo scorso, gli scienziati sono stati in grado di identificare la predisposizione genetica all'autismo. La presenza di questo gene non porta necessariamente all'autismo (secondo la maggior parte dei genetisti, la malattia si sviluppa a causa dell'interazione di diversi geni). Tuttavia, la definizione di questo gene ci ha permesso di confermare oggettivamente la natura ereditaria dell'autismo. Questo è un progresso serio nello studio dell'eziologia e della patogenesi di questa malattia, poiché poco prima di questa scoperta alcuni scienziati hanno considerato la mancanza di attenzione e attenzione da parte dei genitori (attualmente, questa versione è rifiutata come falsa) come possibili cause di autismo.

Disturbi strutturali del cervello. Secondo i dati della ricerca, i pazienti con autismo spesso identificano i cambiamenti strutturali nelle regioni frontali della corteccia cerebrale, dell'ippocampo, del lobo mid-temporale e del cervelletto. La funzione principale del cervelletto è quella di garantire un'attività motoria di successo, tuttavia, questa parte del cervello influenza anche la parola, l'attenzione, il pensiero, le emozioni e le capacità di apprendimento. In molti autistici, alcune parti del cervelletto sono ridotte. Si presume che questa circostanza possa essere dovuta ai problemi dei pazienti con autismo quando si passa all'attenzione.

I lobi temporali mediani, l'ippocampo e l'amigdala, anch'essi frequentemente colpiti dall'autismo, influenzano la memoria, la capacità di apprendimento e l'autoregolazione emotiva, compresa l'emergere di un senso di piacere nello svolgere attività sociali significative. I ricercatori osservano che negli animali con danni ai lobi del cervello sopra elencati, si osservano cambiamenti comportamentali simili all'autismo (riducendo la necessità di contatto sociale, deterioramento dell'adattamento se esposti a nuove condizioni, difficoltà nel riconoscere il pericolo). Inoltre, un rallentamento nella maturazione del lobo frontale si riscontra spesso in pazienti con autismo.

Disturbi funzionali del cervello Circa il 50% dei pazienti con EEG mostra alterazioni caratteristiche del disturbo della memoria, attenzione selettiva e diretta, pensiero verbale e uso mirato della parola. Il grado di prevalenza e gravità dei cambiamenti varia, mentre nei bambini con autismo ad alta funzionalità, le anomalie EEG sono generalmente meno pronunciate rispetto ai pazienti affetti da forme a bassa funzionalità della malattia.

Sintomi di autismo

I segni obbligatori dell'autismo infantile (tipico disturbo autistico, sindrome di Kanner) sono la mancanza di interazioni sociali, problemi nella costruzione di un mutuo contatto produttivo con gli altri, comportamenti e interessi stereotipati. Tutti questi sintomi compaiono all'età di 2-3 anni, con sintomi individuali che indicano un possibile autismo, talvolta riscontrati nell'infanzia.

Interruzione delle interazioni sociali è la caratteristica più sorprendente che distingue l'autismo da altri disturbi dello sviluppo. I bambini con autismo non possono interagire pienamente con altre persone. Non sentono lo stato degli altri, non riconoscono i segnali non verbali, non comprendono le implicazioni dei contatti sociali. Questo sintomo può essere rilevato già nei neonati. Questi bambini reagiscono male agli adulti, non guardano negli occhi, fissano più facilmente il loro sguardo su oggetti inanimati, e non sulle persone intorno a loro. Non sorridono, reagiscono male al proprio nome, non si allungano verso un adulto quando cercano di prenderli.

Crescendo, i pazienti non imitano il comportamento degli altri, non rispondono alle emozioni di altre persone, non partecipano a giochi progettati per l'interazione e non mostrano interesse per le nuove persone. Sono fortemente attaccati ai parenti, ma non mostrano il loro affetto come normali bambini - non sono felici, non corrono, non cercano di mostrare giocattoli per adulti o in qualche modo condividono eventi della loro vita. L'isolamento degli autistici non è dovuto al loro desiderio di solitudine, ma a causa delle loro difficoltà dovute all'impossibilità di costruire normali relazioni con gli altri.

I pazienti cominciano a parlare più tardi, balbettano meno e meno spesso, poi iniziano a pronunciare le singole parole e usano il linguaggio frasale. Spesso confondono i pronomi, si definiscono "tu", "lui" o "lei". Successivamente, gli autistici altamente funzionali "acquisiscono" un vocabolario sufficiente e non sono inferiori ai bambini sani quando passano i test di ortografia e parola, ma hanno difficoltà a cercare di usare immagini, trarre conclusioni su ciò che è scritto o letto, ecc. Nei bambini con forme di autismo a bassa funzionalità discorso significativamente esaurito.

I bambini con autismo sono caratterizzati da gesti e difficoltà inusuali quando cercano di utilizzare i gesti nel processo di contatto con altre persone. Nell'infanzia, raramente puntano le mani sugli oggetti o, cercando di indicare un oggetto, non lo guardano, ma dalla loro mano. Man mano che invecchiano, pronunciano meno spesso le parole durante le gesticolazioni (i bambini sani tendono a gesticolare e parlano allo stesso tempo, ad esempio, per sgranchirsi le braccia e dire "dare"). Successivamente, è difficile per loro giocare a giochi complessi, combinare organicamente gesti e discorsi, per passare da forme di comunicazione più semplici a forme più complesse.

Un altro segno importante dell'autismo è un comportamento limitato o ripetitivo. Si osservano stereotipi - oscillazione ripetitiva del corpo, scuotimento della testa, ecc. Per i pazienti con autismo, è molto importante che tutto avvenga sempre nello stesso modo: gli oggetti sono disposti nell'ordine corretto, le azioni vengono eseguite in una determinata sequenza. Un bambino con autismo può iniziare a gridare e protestare se la madre di solito mette la punta destra e poi la sinistra, e oggi ha fatto il contrario, se la saliera non si trova al centro del tavolo, ma è spostata a destra, se con un modello diverso. Allo stesso tempo, a differenza dei bambini sani, non mostra il desiderio di correggere attivamente lo stato delle cose che non gli si adatta (per raggiungere la punta destra, riorganizzare la saliera, chiedere un'altra tazza), e con i metodi disponibili segnala che qualcosa non va.

L'attenzione autistica è focalizzata sui dettagli, su scenari ripetuti. I bambini con autismo scelgono spesso non giocattoli per i giochi, ma oggetti non giocabili, i loro giochi sono privi di trama. Non costruiscono serrature, non fanno rotolare le macchine intorno all'appartamento, ma depongono le cose in una certa sequenza, senza scopo, dal punto di vista di un osservatore esterno, spostandole da un posto all'altro. Un bambino con autismo può essere estremamente legato a un determinato soggetto giocattolo o non di gioco, può guardare lo stesso programma televisivo tutti i giorni allo stesso tempo, senza mostrare interesse per altri programmi e sperimentarlo in modo estremamente intenso. la ragione non poteva vedere.

Insieme ad altre forme di comportamento, l'autoaggressività (scioperi, morsi e altre lesioni autoinflitte) viene definita comportamento ripetitivo. Secondo le statistiche, circa un terzo degli autistici durante la vita mostra autoaggressività e altrettanto aggressività verso gli altri. L'aggressività è solitamente causata da attacchi di rabbia a causa della violazione dei soliti rituali e stereotipi della vita, o dall'incapacità di trasmettere i propri desideri agli altri.

L'opinione sul genio obbligatorio degli autistici e sulla presenza di alcune abilità insolite non è confermata dalla pratica. Alcune abilità insolite (ad esempio, la capacità di memorizzare i dettagli) o il talento in una sfera stretta con deficienze in altre aree sono osservate solo nello 0,5-10% dei pazienti. Il livello di intelligenza nei bambini con autismo funzionale alto può essere nella media o leggermente superiore alla media. Con l'autismo a bassa funzionalità, viene spesso rilevata una diminuzione dell'intelligenza, compreso il ritardo mentale. Per tutti i tipi di autismo, spesso si osserva una mancanza generalizzata di apprendimento.

Tra gli altri sintomi autistici non obbligatori che sono abbastanza frequenti, vale la pena notare le convulsioni (rilevate nel 5-25% dei bambini, il più delle volte si verificano alla pubertà), la sindrome da iperattività e deficit di attenzione, varie reazioni paradossali agli stimoli esterni: tocco, suono, cambiamenti di illuminazione. Spesso c'è bisogno di auto-stimolazione sensoriale (movimenti ripetitivi). Più della metà degli autistici mostra anomalie nel comportamento alimentare (rifiuto di mangiare o abbandonare determinati cibi, preferenza per determinati alimenti, ecc.) E disturbi del sonno (difficoltà ad addormentarsi, notte e primi risvegli).

Classificazione dell'autismo

Esistono diverse classificazioni di autismo, tuttavia, nella pratica clinica, la classificazione di Nikolskaya è la più utilizzata, tenendo conto della gravità delle manifestazioni della malattia, della principale sindrome psicopatologica e della prognosi a lungo termine. Nonostante l'assenza della componente eziopatogenetica e un alto grado di generalizzazione, gli insegnanti e altri specialisti considerano questa classificazione una delle più riuscite, in quanto consente di elaborare piani differenziati per la correzione psicologica e determinare gli obiettivi del trattamento tenendo conto delle reali possibilità di un bambino con autismo.

Il primo gruppo Le violazioni più profonde. Caratterizzato da comportamento sul campo, mutismo, mancanza di necessità di interazione con gli altri, mancanza di negativismo attivo, autostimolazione con semplici movimenti ripetitivi e incapacità di self-service. La sindrome patopolitica principale è il distacco. Stabilire un contatto, coinvolgere un bambino nell'interazione con adulti e colleghi e sviluppare le capacità di auto-cura è considerato l'obiettivo principale del trattamento.

Il secondo gruppo. Caratterizzato da severe restrizioni nella scelta delle forme di comportamento, un forte desiderio di immutabilità. Qualsiasi cambiamento può provocare una rottura, espressa in termini di negatività, aggressività o auto-aggressione. In un ambiente familiare, il bambino è abbastanza aperto, capace di sviluppare e riprodurre le abilità quotidiane. Timbro timbrato, costruito sulla base di ecolalia. La principale sindrome psicopatologica è il rifiuto della realtà. L'obiettivo principale del trattamento è lo sviluppo di contatti emotivi con persone vicine e l'espansione delle opportunità di adattamento all'ambiente attraverso lo sviluppo di un gran numero di diversi stereotipi comportamentali.

Il terzo gruppo. Esiste un comportamento più complesso nell'assorbimento dei propri interessi stereotipati e una debole capacità di dialogo. Un bambino aspira al successo, ma, a differenza dei bambini sani, non è pronto a provare, a prendere rischi e compromessi. Spesso rivelato conoscenza enciclopedica dettagliata nell'area astratta in combinazione con idee frammentarie sul mondo reale. Caratterizzato dall'interesse per le impressioni asociali pericolose. La principale sindrome psicopatologica è la sostituzione. L'obiettivo principale del trattamento è la formazione nel dialogo, l'ampliamento della gamma di idee e la formazione di abilità comportamentali sociali.

Quarto gruppo. I bambini sono capaci di comportamenti veramente arbitrari, ma si stancano rapidamente, soffrono di difficoltà nel cercare di concentrarsi, seguono le istruzioni, ecc. A differenza dei bambini del gruppo precedente, che sembrano essere giovani intellettuali, possono sembrare timidi, timorosi e distratti, ma con un'adeguata correzione mostra i migliori risultati rispetto ad altri gruppi. La principale sindrome psicopatologica è la vulnerabilità. L'obiettivo principale del trattamento è l'allenamento della spontaneità, il miglioramento delle abilità sociali e lo sviluppo delle capacità individuali.

Diagnosi di autismo

I genitori dovrebbero andare dal medico ed escludere l'autismo se il bambino non risponde al proprio nome, non sorride e non guarda negli occhi, non nota le istruzioni degli adulti, mostra comportamenti atipici di gioco (non sa cosa fare con i giocattoli, gioca con oggetti non giocanti) e non può informare gli adulti sui loro desideri. All'età di 1 anno, il bambino dovrebbe picchiare, farfugliare, indicare oggetti e cercare di afferrarli, all'età di 1,5 anni - per pronunciare certe parole, all'età di 2 anni - per usare frasi di due parole. Se queste abilità non sono disponibili, è necessario sottoporsi all'esame di uno specialista.

L'autismo viene diagnosticato sulla base delle osservazioni del comportamento del bambino e dell'identificazione di una triade caratteristica, che include una mancanza di interazioni sociali, una mancanza di comunicazione e comportamenti stereotipati. Per escludere i disturbi dello sviluppo del linguaggio, viene prescritto un logopedista e per escludere i disturbi dell'udito e della vista, un audiologo e un oftalmologo ti esamineranno. L'autismo può o meno essere associato a ritardo mentale, mentre allo stesso livello di intelligenza, la prognosi e gli schemi di correzione per bambini oligofrenici e bambini autistici differiscono in modo significativo, quindi è importante distinguere tra questi due disturbi nel processo di diagnosi, avendo studiato attentamente il comportamento del paziente.

Trattamento e prognosi per l'autismo

L'obiettivo principale del trattamento è aumentare il livello di indipendenza del paziente nel processo di self-service, la formazione e il mantenimento dei contatti sociali. Vengono utilizzate terapie comportamentali a lungo termine, play therapy, terapia occupazionale e logopedia. Il lavoro correttivo viene svolto sullo sfondo di farmaci psicotropi. Il programma di allenamento è scelto in base alle capacità del bambino. Gli autisti a bassa funzionalità (il primo e il secondo gruppo nella classificazione Nikolskaya) vengono insegnati a casa. I bambini con sindrome di Asperger e autistici altamente funzionali (terzo e quarto gruppo) frequentano una scuola ausiliaria o comunitaria.

Attualmente, l'autismo è considerato una malattia incurabile. Tuttavia, dopo una correzione a lungo termine competente in alcuni bambini (3-25% del numero totale di pazienti) si verifica la remissione e la diagnosi di autismo scompare nel tempo. La mancanza di ricerche non consente di costruire previsioni affidabili a lungo termine sul decorso dell'autismo in età adulta. Gli esperti sottolineano che con l'età in molti pazienti i sintomi della malattia diventano meno pronunciati. Tuttavia, ci sono segnalazioni di deterioramento correlato all'età nelle abilità di comunicazione e di self-service. I segni prognostici favorevoli sono il QI superiore a 50 anni e lo sviluppo del linguaggio al di sotto dei 6 anni, ma solo il 20 per cento dei bambini di questo gruppo può raggiungere l'indipendenza completa o quasi completa.

Che cos'è - l'autismo nei bambini?

Informazioni generali

L'autismo è una diagnosi che molti genitori percepiscono come una sorta di verdetto. La ricerca su ciò che l'autismo è, che tipo di malattia, sta andando avanti da molto tempo, eppure, l'autismo infantile rimane la più misteriosa malattia mentale. La sindrome autistica si manifesta più vividamente nell'infanzia, che porta all'isolamento del bambino dalla propria gente e dalla società.

Autismo - che cos'è?

L'autismo in Wikipedia e in altre enciclopedie è definito come un disordine dello sviluppo generale, in cui c'è una mancanza massima di emozioni e comunicazione. In realtà, il nome della malattia determina la sua essenza e come si manifesta la malattia: il significato della parola "autismo" è dentro di sé. Una persona che soffre di questo disturbo non dirige mai i suoi gesti e le sue parole al mondo esterno. Le sue azioni mancano di un significato sociale.

A che età si manifesta questa malattia? Questa diagnosi viene spesso somministrata a bambini di età compresa tra 3-5 anni e si chiama RDA, sindrome di Kanner. Nell'adolescenza e negli adulti, la malattia si manifesta e, di conseguenza, viene raramente rilevata.

L'autismo è espresso in modo diverso negli adulti. I sintomi e il trattamento di questa malattia in età adulta dipendono dalla forma della malattia. Ci sono segni esterni e interni di autismo negli adulti. I sintomi caratteristici sono espressi nelle espressioni facciali, nei gesti, nelle emozioni, nella parlata, ecc. C'è un'opinione secondo cui le varietà di autismo hanno sia un carattere genetico che un carattere acquisito.

Cause dell'autismo

Le cause di questa malattia sono associate ad altre malattie, dicono gli psichiatri.

Di regola, i bambini autistici hanno una buona salute fisica, mancano anche di difetti esterni. Il cervello nei bambini malati ha una struttura normale Parlando di come riconoscere i bambini autistici, molti dicono che tali bambini sono molto attraenti nell'aspetto.

La gravidanza di queste madri procede normalmente. Tuttavia, lo sviluppo dell'autismo è ancora in alcuni casi collegato alla manifestazione di altre malattie:

  • Paralisi cerebrale;
  • infezione da rosolia durante la gravidanza;
  • sclerosi tuberosa;
  • metabolismo grasso alterato (il rischio di avere un bambino con autismo è maggiore nelle donne obese).

Tutte queste condizioni possono avere un effetto negativo sul cervello e, di conseguenza, provocare sintomi di autismo. È dimostrato che un ruolo genetico svolge un certo ruolo: i segni dell'autismo sono più frequenti nelle persone la cui famiglia ha già l'autismo. Tuttavia, ciò che è l'autismo e quali sono le ragioni della sua manifestazione, non è ancora del tutto chiaro.

La percezione del mondo da parte di un bambino autistico

L'autismo nei bambini si manifesta con certi segni. È consuetudine credere che questa sindrome porti al fatto che il bambino non può combinare tutti i dettagli in un'unica immagine.

La malattia si manifesta nel fatto che il bambino percepisce una persona come un "insieme" di parti del corpo non correlate. Il paziente quasi non distingue gli oggetti inanimati da quelli animati. Tutte le influenze esterne - tocco, luce, suono - provocano uno stato di disagio. Il bambino cerca di andare verso l'interno dal mondo che lo circonda.

Sintomi di autismo

L'autismo nei bambini si manifesta con certi segni. L'autismo della prima infanzia è una condizione che può manifestarsi nei bambini già in tenera età - a 1 anno e a 2 anni. Che cos'è l'autismo in un bambino e se questa malattia si verifica, uno specialista determina. Ma puoi capire che tipo di malattia ha un bambino e sospettarlo, in base alle informazioni sui segni di tale condizione.

Primi segni di autismo in un bambino

Questa sindrome è caratterizzata da 4 caratteristiche principali. Nei bambini con questa malattia, possono essere determinati in vari gradi.

I segni dell'autismo nei bambini sono i seguenti:

  • interazione sociale disturbata;
  • comunicazione compromessa;
  • comportamento stereotipato;
  • I primi sintomi dell'autismo infantile nei bambini sotto i 3 anni di età.

Interazione sociale interrotta

I primi segni di bambini autistici possono già essere espressi all'età di 2 anni. Entrambi i sintomi lievi, quando il contatto visivo è rotto e più grave, quando è completamente assente, possono manifestarsi.

Il bambino non può percepire l'immagine olistica di una persona che sta cercando di comunicare con lui. Anche nelle foto e nei video, puoi riconoscere che le espressioni facciali di un bambino non corrispondono alla situazione attuale. Non sorride quando qualcuno cerca di divertirlo, ma può ridere quando la ragione di ciò non è chiara a nessuno vicino a lui. Il volto di una bambina è a forma di maschera, con qualche smorfia occasionale.

Il bambino usa i gesti solo per indicare i bisogni. Di regola, anche nei bambini al di sotto di un anno c'è un forte interesse, se vedono un oggetto interessante - il bambino ride, mostra un dito, dimostra un comportamento gioioso. I primi segni nei bambini al di sotto di 1 anno possono essere sospettati se il bambino non si comporta in questo modo. I sintomi dell'autismo nei bambini al di sotto di un anno si manifestano dal fatto che usano un certo gesto, volendo ottenere qualcosa, ma non cercano di catturare l'attenzione dei genitori includendoli nel loro gioco.

Interazione sociale interrotta, foto

L'autistico non può capire le emozioni degli altri. Come questo sintomo si manifesta in un bambino, può essere rintracciato in tenera età. Se nei bambini normali il cervello è progettato in modo che possano essere facilmente identificati guardando le altre persone, sono turbati, felici o spaventati, quindi l'autistico non ne è capace.

Il bambino non è interessato ai suoi coetanei. All'età di 2 anni, i bambini ordinari tendono alla compagnia: a giocare, a familiarizzare con i loro coetanei. I segni dell'autismo nei bambini di 2 anni sono espressi dal fatto che un tale bambino non partecipa ai giochi, ma si immerge nel suo mondo. Chi vuole sapere come riconoscere un bambino di 2 anni dovrebbe semplicemente guardare la compagnia dei bambini: un autistico è sempre solo e non presta attenzione agli altri o li vede come oggetti inanimati.

È difficile per un bambino giocare con l'immaginazione e ruoli sociali. I bambini di 3 anni e anche più giovani giocano alle fantasie e inventano giochi di ruolo. Negli autistici, i sintomi a 3 anni possono essere espressi dal fatto che non capiscono quale ruolo sociale è presente nel gioco e non percepiscono i giocattoli come oggetti integrali. Ad esempio, i segni di autismo in un bambino di 3 anni possono essere espressi dal fatto che il bambino gira la ruota alla macchina da scrivere o ripete altre azioni per ore.

Il bambino non risponde alle emozioni e alla comunicazione dei genitori. In precedenza, si presumeva che tali bambini non fossero generalmente emotivamente attaccati ai loro genitori. Ma ora gli scienziati hanno dimostrato che quando una madre lascia, un bambino di 4 anni e anche prima mostra ansia. Se i membri della famiglia sono in giro, sembra meno ossessionato. Tuttavia, con l'autismo, i sintomi nei bambini di 4 anni sono espressi dall'assenza di una reazione al fatto che i genitori sono assenti. Un'ansia autistica si manifesta, ma non tenta di restituire i genitori.

Comunicazione interrotta

Nei bambini sotto i 5 anni e più tardi, si nota il ritardo del linguaggio o la sua completa assenza (mutismo). In questa malattia, i segni nei bambini di 5 anni nello sviluppo del linguaggio sono già chiaramente pronunciati. L'ulteriore sviluppo del linguaggio è determinato dai tipi di autismo nei bambini: se si nota una forma grave della malattia, il bambino potrebbe non padroneggiare affatto il discorso. Per identificare i suoi bisogni, usa solo alcune parole in una forma: dormire, mangiare, ecc. Un discorso appare, di norma, incoerente, non finalizzato alla comprensione di altre persone. Tale piccolo può dire la stessa frase per diverse ore senza significato. Parlando di se stessi, gli autistici lo fanno in terza persona. Come trattare tali manifestazioni e se la loro correzione è possibile, dipende dal grado della malattia.

Discorso anormale. Rispondendo alla domanda, tali bambini ripetono l'intera frase o parte di essa. Possono parlare con voce troppo bassa o alta voce, fraintendimenti. Un tale bambino non risponde se è chiamato per nome.

Mancanza di "età delle domande". Gli autisti non chiedono ai genitori molte domande sul mondo che li circonda. Se le domande sorgono ancora, sono monotone, non hanno alcun valore pratico.

Comportamento stereotipato

Cicli in una lezione. Tra i segni di come determinare l'autismo in un bambino dovrebbe essere notato l'ossessione. Un bambino può ordinare i cubi per colore per ore, creare una torre. Inoltre, è difficile riportarlo da questo stato.

Esegue i rituali ogni giorno. Wikipedia mostra che questi bambini si sentono a proprio agio solo se la situazione per loro rimane familiare. Qualsiasi cambiamento - riarrangiamento nella stanza, cambio del percorso per una passeggiata, un altro menu - può provocare aggressività o un deciso ritiro in se stessi.

La ripetizione di movimenti privi di significato molte volte (una manifestazione di stereotipia). Gli autisti sono inclini all'autostimolazione. Questa è una ripetizione di quei movimenti che il bambino usa in un ambiente insolito. Ad esempio, può schioccare le dita, scuotere la testa, battere le mani.

Lo sviluppo di paure e ossessioni. Se la situazione è insolita per un bambino, può sviluppare attacchi di aggressività e autoaggressività.

Autismo precoce

Di norma, l'autismo si manifesta molto presto - anche prima dell'età di 1, i genitori possono riconoscerlo. Nei primi mesi, questi bambini sono meno mobili e rispondono in modo inadeguato agli stimoli dall'esterno, hanno scarse espressioni facciali.

Perché i bambini con autismo sono nati non è ancora chiaramente noto. Nonostante il fatto che le cause di autismo nei bambini non siano ancora chiaramente definite, e in ogni caso le ragioni possono essere individuali, è importante informare immediatamente il proprio specialista dei propri sospetti. L'autismo può essere curato ed è guarito del tutto? A queste domande viene data risposta solo individualmente, effettuando un test appropriato e prescrivendo un trattamento.

Cosa dovrebbero ricordare i genitori di bambini sani?

Coloro che non sanno che cos'è l'autismo e come si manifesta dovrebbero ancora essere ricordati che tali bambini si trovano tra i compagni dei tuoi figli. Quindi, se il bambino di qualcuno diventa isterico, può essere un bambino autistico o un bambino affetto da altri disturbi mentali. Dobbiamo comportarci con tatto e non incolpare di tale comportamento.

  • incoraggiare i genitori e offrire il tuo aiuto;
  • Non criticare il bambino oi suoi genitori, pensando che sia semplicemente viziato;
  • Cerca di rimuovere tutti gli oggetti pericolosi che sono vicini al bambino;
  • non guardarlo troppo da vicino;
  • Sii il più calmo possibile e fai capire ai tuoi genitori che percepisci tutto correttamente;
  • Non attirare l'attenzione su questa scena e non fare rumore.

L'intelligenza nell'autismo

Nello sviluppo intellettuale compaiono anche caratteristiche autistiche in un bambino. Ciò che è dipende dalle caratteristiche della malattia. Di norma, questi bambini hanno una forma moderata o lieve di ritardo mentale. I pazienti affetti da questa malattia difficilmente imparano a causa dei loro difetti cerebrali.

Se l'autismo è combinato con anomalie cromosomiche, epilessia, microcefalia, può svilupparsi un ritardo mentale profondo. Ma se c'è una forma lieve di autismo, e allo stesso tempo il bambino sviluppa dinamicamente la parola, allora lo sviluppo intellettuale può essere normale o addirittura superiore alla media.

La caratteristica principale della malattia è l'intelligenza selettiva. Questi bambini possono dimostrare ottimi risultati in matematica, disegno, musica, ma sono molto indietro in altre materie. Il Savantismo è un fenomeno quando una persona autistica ha molto talento in una particolare area. Alcuni autisti sono in grado di suonare una melodia con precisione, ascoltarla solo una volta o calcolare gli esempi più complessi nelle loro menti. Famosi autistici del mondo - Albert Einstein, Andy Kaufman, Woody Allen, Andy Warhol e molti altri.

Sindrome di Asperger

Ci sono alcuni tipi di disturbi autistici, tra cui la sindrome di Asperger. Si ritiene che questa sia una forma lieve di autismo, i cui primi segni appaiono già in un'età successiva, dopo circa 7 anni. Tale diagnosi comporta le seguenti caratteristiche:

  • normale o alto livello di intelligenza;
  • abilità linguistiche normali;
  • i problemi con il volume della parola e l'intonazione sono annotati;
  • ossessione di qualsiasi occupazione o studio del fenomeno;
  • incoordinazione: strane posizioni, camminare impacciato;
  • egocentrismo, mancanza di capacità di compromesso.

Queste persone conducono una vita relativamente normale: studiano nelle istituzioni educative e allo stesso tempo possono fare progressi, creare famiglie. Ma tutto ciò avviene a condizione che vengano create le giuste condizioni per loro, sono presenti un'istruzione e un sostegno adeguati.

Sindrome di Rett

Questa è una grave malattia del sistema nervoso, le cause della sua comparsa sono associate a disturbi nel cromosoma X. Solo le ragazze sono ammalate, poiché con tali violazioni il feto maschio perisce anche nel grembo materno. La frequenza di questa malattia è 1: 10.000 ragazze. Quando un bambino ha questa sindrome, si notano i seguenti segni:

  • autismo profondo, isolando il bambino dal mondo esterno;
  • normale sviluppo del bambino nei primi 0,5-1,5 anni;
  • crescita lenta della testa dopo questa età;
  • perdita di movimenti e abilità del braccio mirati;
  • movimenti della mano come handshaking o lavaggio;
  • la scomparsa delle capacità linguistiche;
  • scarsa coordinazione e scarsa attività fisica.

Come determinare la sindrome di Rett è una domanda per uno specialista. Ma questo stato è leggermente diverso dall'autismo classico. Quindi, con questa sindrome, i medici determinano l'attività epilettica, il sottosviluppo del cervello. Con questa malattia, la prognosi è scarsa. In questo caso, qualsiasi metodo di correzione è inefficace.

Come viene diagnosticato l'autismo?

Esternamente, questi sintomi nei neonati non possono essere determinati. Tuttavia, gli scienziati hanno lavorato a lungo per determinare i segni dell'autismo nei neonati il ​​più presto possibile.

Molto spesso, i primi segni di questa condizione sono notati nei bambini dai genitori. Soprattutto il comportamento autistico precoce è determinato da quei genitori nella cui famiglia ci sono già bambini piccoli. È necessario tener conto di coloro in cui la famiglia è autistica, che questa è una malattia che deve essere tentata di diagnosticare il prima possibile. Dopo tutto, prima viene rilevata un'esposizione autistica, maggiori sono le possibilità che un bambino si senta adeguatamente nella società e conduca una vita normale.

Test con questionari speciali

Se si sospetta l'autismo infantile, la diagnostica viene effettuata utilizzando indagini parentali, oltre a studiare come si comporta il bambino nel suo ambiente familiare. Si applicano i seguenti test:

  • Scala di osservazione per diagnosi di autismo (ADOS)
  • Questionario diagnosi autismo (ADI-R)
  • Scala di valutazione dell'autismo infantile (CARS)
  • Questionario comportamentale per la diagnosi di autismo (ABC)
  • Lista di controllo di valutazione dell'indicatore di autismo (ATEC)
  • Lista di controllo sull'autismo dei bambini piccoli (CHAT)

Studio strumentale

Sono utilizzati i seguenti metodi:

  • ecografia cerebrale - al fine di escludere danni cerebrali che provocano sintomi;
  • EEG - per determinare gli attacchi di epilessia (a volte queste manifestazioni sono accompagnate da autismo);
  • test dell'udito del bambino - per prevenire lo sviluppo del linguaggio ritardato a causa della perdita dell'udito.

È importante che i genitori percepiscano correttamente il comportamento di un bambino che soffre di autismo.

Autismo - insufficienza genetica o mutazione sconosciuta

Che cos'è - la faccia dell'autismo

Il disturbo dello sviluppo mentale del bambino, indicato come autismo, non è un evento frequente, ma non è raro, tuttavia vorremmo. Su 1000 bambini, 6 sono stati diagnosticati con questa malattia. Tale è la prevalenza dell'autismo sulla Terra. Per genere, la malattia "preferisce" i ragazzi che soffrono di questo tipo di disturbo mentale 4 volte più spesso delle ragazze. Quindi quali sono le ragioni dell'emergenza dell'autismo nei bambini proposti dalla medicina ufficiale, come spiega questa grave malattia e chi la incolpa - capiamo insieme.

Gli scienziati non smettono di discutere sulle cause che causano la mutazione dei geni del bambino e continuano a indagare sulla malattia nella speranza di trovare un "antidoto". Perché e come avvengono i cambiamenti nei geni responsabili della maturazione delle connessioni sinaptiche nel cervello - non esiste una risposta esatta e completa a questa domanda. Un bambino autistico mite non è diverso dai bambini sani. Tutta l'afflizione dell'inganno si manifesta nel comportamento.

Un bambino con questo disturbo non è in grado di costruire normali comunicazioni umane. Non è coinvolto nei giochi per bambini, perché non capisce il loro significato, spesso sembra triste e depresso. Sventolando i suoi desideri, un paziente autistico usa una colorazione breve, non emotiva, non è in grado di condurre un dialogo, percependo il discorso dell'interlocutore come qualcosa di incomprensibile. Le manifestazioni vivide dell'autismo sono il desiderio di un bambino o di un adulto di ripetere ripetutamente qualsiasi azione: sistemare le cose, disporre gli oggetti, tirarsi per i capelli, spegnere e accendere la luce.

Cause dell'autismo

Usiamo la solita tecnica e presentiamo le cause della lista delle malattie. Questo è ciò che i medici oggi sono attribuiti ai perpetratori dell'autismo:

  • predisposizione genetica (genitori come portatori di un gene mutato)
  • metalli pesanti
  • vaccini e virus
  • mancanza di proteine
  • squilibrio chimico e biologico

E ora diamo un'occhiata da vicino ai "provocatori" presentati della malattia.

Predisposizione genetica

In un'università privata di ricerca a Rochester (USA), sono stati esaminati 60 pazienti autistici. Una mutazione di un gene specifico responsabile della formazione del cervello nelle prime settimane di vita dell'embrione è stata rilevata in 30 di essi. E in questo caso non è stato difficile stabilire la connessione della mutazione avvenuta con il fattore ereditario. Ciò significa che uno dei genitori del bambino malato era il portatore del gene difettoso.

Sulla base di numerosi studi, gli scienziati hanno affermato: esiste una correlazione ovvia (dipendenza, connessione) dell'autismo con la sindrome del cromosoma X debole. È sul cromosoma sessuale che si concentrano i geni che scatenano lo sviluppo di gravi malattie genetiche.

Questa dipendenza è stata dimostrata con sicurezza dagli scienziati dell'Università di Cambridge. Iniziarono a studiare i bambini nella fase prenatale e regolarmente, man mano che i soggetti si svilupparono, fecero degli esami per gli ormoni. Un significativo eccesso di testosterone è stato rilevato nel sangue. All'età di quattro anni, secondo i genitori intervistati, i bambini difficilmente adattati in compagnia dei loro coetanei e adulti, non erano distinti dalla curiosità insita nei bambini. Tuttavia, non tutti i bambini partecipanti all'esperimento sono stati riconosciuti come autistici. Inoltre, i neuroscienziati erano in grado di spiegare lo sviluppo di abilità insolite nei pazienti con autismo, che erano anche influenzati da una quantità eccessiva di testosterone. Le uniche abilità musicali e matematiche si manifestavano quando un eccesso di testosterone sopprimeva l'attività dell'emisfero sinistro logico del cervello, costringendo il giusto creativo ad agire come compensatore.

Un altro fattore genetico che causa l'autismo nei bambini è il conflitto tra i geni del padre e la madre ereditata dal bambino. Con una maggiore attività di geni "paterni" e lo sviluppo dell'autismo.

Molti scienziati sono fiduciosi che la storia non è limitata a uno o due geni, quindi la loro ricerca è condotta oggi.

Metalli pesanti

La versione del coinvolgimento di metalli pesanti apparve nei medici quando la maggior parte dei bambini malati nell'analisi delle urine trovò questi metalli e in concentrazioni elevate. Se l'ipotesi, ed è tale oggi, è il coinvolgimento di metalli pesanti nello sviluppo di un disturbo mentale, sarà pienamente dimostrato, è possibile che un metodo di trattamento dell'autismo può essere ottenuto con i farmaci. Sarà sufficiente rimuovere i metalli in eccesso dal corpo del bambino e i segni dell'autismo scompariranno. La prospettiva è molto attraente, ma fino ad ora solo come previsione per il futuro.

Vaccini e virus

L'argomento della possibile colpevolezza dei vaccini nei bambini con autismo è diventato di recente disponibile pubblicamente. Nel 1998, lo scienziato britannico Wakefield iniziò a studiare bambini con autismo a causa, come suggerì, dell'introduzione della vaccinazione combinata contro il morbillo, la rosolia e la parotite (MMR), e le sue scoperte confermarono le ipotesi, ma non misero una pallottola nell'atto di accusa.

Si noti che parlare degli aspetti negativi delle vaccinazioni è in corso da molto tempo, specialmente tra i genitori. Nessuno toglie i meriti della vaccinazione nel ridurre l'incidenza di vaiolo, morbillo e altre malattie, ma l'uso di formulazioni complesse causa profondi dubbi e talvolta paure ben fondate.

Lo stesso MMR può causare interruzioni nel tratto digestivo, e questo è già stato dimostrato. C'è un fallimento nei processi di assorbimento e rimozione dei prodotti digestivi, che tira la disfunzione cerebrale e, di conseguenza, lo sviluppo dell'autismo.

Scienziati e cittadini ordinari della Gran Bretagna sono particolarmente attivi sul danno reale dei vaccini combinati alla salute di un bambino. Il paese chiede sempre più di applicare una vaccinazione separata contro ogni malattia. Ma anche un vaccino mono può causare una reazione imprevedibile del corpo. La base per lo sviluppo dell'autismo è la rottura della protezione immunitaria, ed è impossibile prevedere l'inizio di questa rottura dal vaccino.

Mancanza di proteine

Questa è un'altra versione inscritta nelle cause dell'autismo. Nel nostro corpo c'è una chinasi dipendente dalla ciclina (Cdk5), una proteina che aiuta lo sviluppo delle sinapsi. Le sinapsi sono le strutture più complesse del cervello che influenzano la capacità di una persona di studiare e memorizzare qualsiasi materiale. Comunicando con altri complessi proteici, le sinapsi sono coinvolte nella trasmissione di segnali al cervello e da esso. La mancanza e la formazione impropria della proteina Cdk5 porta a compromissione dello sviluppo cerebrale, che può causare l'autismo. Per lo meno, la colpa di Cdk5 nella malattia di Alzheimer è già stata dimostrata a livello molecolare.

Squilibrio chimico e biologico

E ancora siamo costretti a parlare di ipotesi. La stretta connessione dell'autismo con l'epilessia e le difficoltà nell'educare un bambino hanno portato gli scienziati a proporre uno squilibrio biologico e chimico come causa dello sviluppo della malattia. Nel corso della ricerca, è stato trovato un certo parallelo tra l'aumento del contenuto di serotonina nel sangue e l'insorgenza di autismo. Dalla categoria delle ipotesi e della manifestazione dell'autismo sullo sfondo della rosolia congenita, della fenilchetonuria e delle convulsioni infantili.

Recentemente è stata lanciata una nuova versione del presunto colpevole dell'autismo. È nata nel processo di ricerca utilizzando la tomografia computerizzata. Nei pazienti autistici, c'è stata una violazione dello sviluppo dell'amigdala del cervello, che è responsabile della regolazione emotiva e della capacità di una persona di interagire organicamente con altre persone.

Un'attenta osservazione dei bambini con autismo, il loro studio completo ha dimostrato che il cervello di un bambino malato di età compresa tra 3 e 4 anni supera il tasso di volume del 10-13%. Se gli scienziati riescono a capire la causa di questa patologia, allora possiamo parlare della prevenzione dell'autismo.

Dopo l'ovvia prevalenza della parola "assunzione" nella nostra revisione delle cause dell'autismo, sorge l'idea che l'elenco degli autori della malattia continuerà a crescere.

Le vere cause dell'autismo

Cause dell'autismo

La medicina moderna cerca di classificare l'autismo della prima infanzia e le sue altre forme come malattie mentali incurabili, più spesso trasmesse per eredità. Tuttavia, le vere cause dell'emergenza e dello sviluppo di questa terribile malattia sono spesso completamente differenti.

La predisposizione genetica all'autismo svolge un ruolo significativo nello sviluppo di questa malattia, ma non è la sua causa principale.

Nel corso degli anni di ricerca, non è stato trovato un gene specifico che potesse scatenare questa malattia. Tuttavia, un certo numero di caratteristiche ereditarie del corpo del bambino aumentano ancora le sue possibilità di diventare autistico.

In alcuni bambini, la quantità di rame nel corpo supera significativamente il contenuto di zinco, e questa è una violazione dell'importante funzione della metallotioneina. Questa proprietà del corpo contribuisce alla somministrazione di zinco alle cellule cerebrali, alla formazione di neuroni in essa, nonché alla rimozione di metalli pesanti e al mantenimento dell'immunità.

Le stesse caratteristiche sono state trovate nel corpo di bambini autistici. I ricercatori di questo problema suggeriscono che esiste un difetto alla nascita o l'impatto negativo di vari fattori ambientali.

Ai fattori ereditari di autismo può anche essere attribuito

debole sistema immunitario
aumento della permeabilità intestinale
predisposizione alle malattie autoimmuni

Tuttavia, affinché il trigger dell'autismo funzioni nel corpo, un singolo fattore genetico non è sufficiente. Devono esserci anche eventi esterni che provocano questo.

E una delle ragioni più importanti per l'emergenza e lo sviluppo dell'autismo oggi è l'avvelenamento da mercurio del corpo.

I bambini possono ricevere regolarmente questo metallo.

da aria inquinata
frutti di mare
e persino dalle otturazioni dentali

Tuttavia, le dosi più potenti di mercurio sono somministrate ai bambini dal vaccino. E spesso questo accade nel primo giorno dopo la nascita.

Sì, molto spesso l'autismo inizia a svilupparsi rapidamente dopo la vaccinazione.
E questa non è più una novità per chi studia questo argomento.

Nel 2000, i genitori di uno dei piccoli autistici, insieme ai ricercatori di questa malattia, hanno confrontato le principali manifestazioni di autismo con i sintomi dell'avvelenamento da mercurio.

Il risultato è stato scioccante: erano quasi identici.

Quali sono i sintomi di avvelenamento da mercurio grave?

Un adulto con tali processi interni è sotto pressione da una costante sensazione di stanchezza, accompagnata da mal di testa, apatia, mancanza di volontà nel fare qualcosa e vivere in generale.

I medici chiamano queste malattie sclerosi multipla e malattia di Alzheimer.

Le cause di queste condizioni sono anche nell'accumulo di metalli pesanti da parte dell'organismo. Ad un certo punto ce ne sono così tanti che il cervello si blocca e rifiuta di funzionare normalmente.

L'autismo nei bambini è particolarmente pronunciato, perché lo sviluppo del loro cervello nella norma dovrebbe andare a passi da gigante. A causa della sconfitta dei suoi veleni, rallenta drammaticamente, e poi si ferma del tutto.

In un adulto, tutto avviene in modo un po 'diverso, perché il suo cervello è già formato.

Quindi, il segno più evidente di autismo è il ritardo mentale del bambino.

Lo sviluppo normale del cervello è fornito da milioni di reazioni biochimiche e poi improvvisamente si interrompono tutti.

La trama di come il mercurio distrugge i neuroni del cervello

Quindi, le manifestazioni esterne di avvelenamento da mercurio sono

letargia e sonnolenza
discorso, motore, coordinazione e memoria
bassa concentrazione
problemi di visione
aggressività e irritabilità
impossibilità della normale socializzazione

Prima di tutto, questi sono i più grandi fallimenti nel lavoro del sistema enzimatico.

Come si comporta il mercurio nel corpo umano?

Sostituisce semplicemente lo zinco in molti processi cellulari. Lo zinco è un enzima importante, un catalizzatore per reazioni biochimiche che si verificano ogni secondo nel nostro corpo. E se è così poco nel corpo geneticamente?

Il nostro corpo consuma costantemente energia e reintegra le sue riserve dal cibo.

Allo stesso tempo, tutti sanno che è con l'aiuto del cibo che dovremmo ricevere un numero di micronutrienti necessari per il normale funzionamento.

I malfunzionamenti del sistema enzimatico comportano gravi conseguenze: il cibo cessa di essere assorbito, cioè il corpo non può semplicemente dividerlo in componenti importanti e usarli per partecipare a determinati processi.

Il cibo semplicemente non viene digerito, non si dissolve dagli stessi enzimi, quindi con l'aiuto del sistema circolatorio per entrare in tutte le cellule del corpo.

Tale cibo inizia semplicemente a avvelenare l'intero corpo e i fallimenti si verificano in tutti i suoi organi. Sondaggi di bambini autistici presentano un quadro terrificante alla nostra attenzione: nessun organo funziona correttamente. Tutti i processi biochimici sono compromessi.

Inoltre, il mercurio che entra nel corpo provoca la permeabilità delle pareti intestinali.

Semplicemente danneggia la mucosa di questo organo.

Ed è necessario per rimuovere dal corpo di tutti i prodotti di decadimento, grosso modo, spazzatura.

Ma se i buchi compaiono negli intestini, accade una cosa terribile. Invece di essere rimossi, buttati fuori dal corpo, tutte queste sostanze non necessarie al corpo attraverso quelle stesse aperture entrano nel sangue e vengono trasportate a tutti gli organi. Espellono i veleni e avvelenano il corpo.

Il mercurio danneggia il sistema immunitario del corpo e quindi non è completamente maturo. Di conseguenza, il bambino diventa una preda molto facile per funghi e virus.

In medicina, esiste una cosa come "carica virale" - una misura della gravità di un'infezione virale. Viene determinato contando il numero di virus in un determinato volume di fluido biologico umano. Leggi di più sulla carica virale nell'autismo qui.

E questa è un'altra ragione ovvia per lo sviluppo dell'autismo nei bambini.

Il programma di vaccinazioni costruito in modo errato ripetutamente fa buchi nell'immunità dei bambini fragili. Il numero di virus in un piccolo organismo cresce gradualmente e gli organi di formazione e persino danneggiati semplicemente non riescono ad affrontarli.

Studi scientifici hanno dimostrato che il numero di virus nel materiale biologico degli autistici supera in modo significativo tutte le norme accettabili ragionevoli.

Ogni bambino autistico ha una carica virale così forte che, secondo la teoria medica, è semplicemente incompatibile con la vita.

L'uso frequente di antibiotici nel trattamento di varie malattie è anche irto del rapido sviluppo di questa malattia. Queste droghe sintetiche semplicemente "uccidono" la flora intestinale, cioè tutti i batteri in esso indiscriminatamente. Tuttavia, i patogeni sono più resistenti e iniziano a diffondersi attivamente nel corpo. E tutti gli organi ne soffrono, incluso il cervello.

Lo stress ossidativo è un danno alle cellule sane mediante un processo ossidativo. Questo pericolo minaccia non solo i bambini autistici, ma in generale tutte le persone che vivono sulla Terra.

Sicuramente ognuno di noi almeno una volta ha sentito parlare di radicali liberi.

Queste sono cellule che si trovano nello stato libero attivo, perché mancano di un elettrone.

Si librano quasi ovunque

nel fumo di sigaretta
in aria satura di inquinamento e tossine
e anche nei cibi fritti

Non appena entrano nel corpo umano, gli elettroni mancanti si allontanano dalle cellule del corpo, distruggendo semplicemente la loro struttura. Inoltre, l'organismo infetto da patogeni stessi secerne tali cellule per la lotta contro i microbi dannosi. Ma distruggono tutto indiscriminatamente.

In un bambino autistico, i processi infiammatori si verificano costantemente nel corpo, per neutralizzare il corpo che produce regolarmente questi radicali liberi. Tuttavia, iniziano ad agire contro e così poche cellule sane - questo è il processo autoimmune. Cioè, il corpo sta combattendo con se stesso.

Quindi, emerge il seguente algoritmo e lo sviluppo dell'autismo

il bambino ha caratteristiche genetiche del corpo, compreso un debole sistema di disintossicazione (è molto difficile per queste persone vivere nel nostro mondo, non sono praticamente adattate a questo)

il suo corpo accumula gradualmente metalli pesanti e tossine a causa della vaccinazione e dell'uso di antibiotici

disordini metabolici e danni a tutti gli organi si verificano nel corpo del bambino

il cibo cessa di essere assorbito normalmente e ogni giorno si aggiunge al corpo dei veleni

le cellule del corpo rimangono senza energia, ed è costantemente in uno stato di stress a causa dello stress ossidativo

L'immunità è notevolmente ridotta e cessa di resistere alle malattie con l'aiuto della tosse, del naso che cola, della febbre

virus e infezioni semplicemente non hanno accesso

i processi infiammatori iniziano in tutti gli organi

il corpo diventa gelatinoso - il corpo inizia a cadere a pezzi

tali terribili processi interni, naturalmente, non possono che essere espressi da sintomi esterni: il bambino inizia a rimanere indietro

in fase di sviluppo, ha un pronunciato comportamento autistico

Questo è molto spaventoso, ma può essere fermato. Sicuro ed efficace. Con l'aiuto di prodotti naturali delle api

Ti invitiamo ad aderire ai nostri programmi di recupero per bambini autistici e bambini piccoli con problemi simili.
Scopri di più!