L'uso di antibiotici nel trattamento delle ferite purulente

La suppurazione della ferita si verifica sotto l'influenza di vari batteri. Nel processo della loro attività vitale, rilasciano tossine pericolose, che vengono trasportate con il flusso sanguigno e portano allo sviluppo di gravi complicanze.

Ecco perché in questa situazione è necessario effettuare la terapia antibatterica. Può essere sia locale che generale. Un appuntamento è fatto dal chirurgo che ha partecipato dopo aver esaminato e trattato la ferita.

Regole per il trattamento e il trattamento delle ferite purulente

In presenza di una ferita purulenta, viene eseguito un trattamento completo che include:

  • Trattamento chirurgico delle ferite, medicazioni quotidiane;
  • Terapia antibatterica;
  • Trattamento anti-infiammatorio;
  • Terapia vitaminica;
  • Trattamento sintomatico

Ci sono il trattamento delle ferite primarie e secondarie. PHO (trattamento chirurgico primario), cioè, il trattamento viene eseguito per la prima volta dopo lo sviluppo di un processo purulento, possibilmente nella fase preospedaliera. Il WCS (trattamento secondario) viene eseguito da un chirurgo in condizioni sterili.

Per gestire la ferita, è necessario preparare strumenti sterili e medicazioni: guanti sterili, forbici, bisturi, pinzette, materiale di drenaggio, bende e salviette di garza.

La procedura per il trattamento delle lesioni ricorrenti:

  • Se c'è una benda, allora deve essere rimossa. Dopo di che i guanti devono essere cambiati per evitare l'infezione nella ferita. Se la benda è assente, prima ispeziona l'area lesa;
  • Lavare la cavità della ferita con un panno sterile asciutto, quindi risciacquare con soluzioni antisettiche, rimuovere secrezioni purulente e coaguli di sangue, se presenti;
  • I bordi della ferita sono trattati con antisettici;
  • Il medico effettua una revisione della cavità della lesione. Se ci sono aree di necrosi o perdite / sacche purulente, allora è necessario asportare il tessuto necrotico e sezionare le formazioni purulente, seguite dal loro drenaggio;
  • La ferita viene asciugata con un tovagliolo, dopo di che, se necessario, installare il drenaggio;
  • Un tovagliolo inumidito con una soluzione salina e diversi strati di tovaglioli asciutti sono applicati;
  • Fissare la medicazione con una benda sterile o un nastro adesivo.

Il drenaggio è un metodo per rimuovere il contenuto purulento delle ferite. C'è un drenaggio attivo e passivo.

Il drenaggio passivo è fatto di tubi, guanti e garza turunda. Migliorare l'uscita del fluido su questi dispositivi aiuterà, ad esempio, una benda con una soluzione ipertonica di cloruro di sodio. Il drenaggio attivo è un lavaggio a flusso, aspirazione, metodo combinato.

Il trattamento delle ferite purulente viene effettuato 1 o 2 volte al giorno in anestesia locale. Una legatura straordinaria viene eseguita nel caso in cui la medicazione sia impregnata o se il dolore sia sorto / intensificato nel sito di lesione.

Antibiotici sotto forma di unguenti e soluzioni

Il trattamento antibatterico locale di una ferita in via di estinzione viene effettuato da tali gruppi di farmaci come penicilline semisintetiche, tetracicline, cefalosporine.

Nella prima fase (infiammazione), il trattamento viene effettuato utilizzando soluzioni con un antibiotico, nella seconda fase (rigenerazione) è consigliabile utilizzare unguenti.

Per fare questo, l'analisi della sensibilità di scarica agli antibiotici. Se il processo patologico richiede un trattamento immediato, vengono prescritti farmaci ad ampio spettro. Colpiscono un grande gruppo di batteri.

Unguenti e soluzioni utilizzate nel trattamento delle ferite purulente:

  • Unguento Baneotsin. È un farmaco combinato (Bacitracina + Neomicina), che ha un effetto battericida (porta alla morte dei batteri). È necessario applicarlo sulla superficie sgomberata da contenuti purulenti. Controindicazioni all'uso di questo unguento sono:
    • Ipersensibilità al farmaco;
    • Ferite estese, poiché in grandi quantità i principi attivi aiutano a ridurre l'udito;
    • L'uso simultaneo di antibiotici aminoglicosidici;
    • In gravidanza e in allattamento è necessario un parere esperto prima dell'uso;
  • Unguento Levomekol. La composizione è un antibiotico cloramfenicolo. Questo farmaco può essere utilizzato nella prima fase del processo patologico, in quanto non perde la sua attività in presenza di tessuto necrotico e secrezione purulenta. Aiuta a pulire la ferita, distruggere i batteri e rigenerare i tessuti. Controindicazione è la presenza di un'allergia ai suoi elettori;
  • Unguento di Vishnevsky (linimento balsamico secondo Vishnevsky). Questo unguento è ampiamente utilizzato in chirurgia, in quanto ha un forte effetto anti-batterico e anti-infiammatorio. Questo farmaco contribuisce alla rapida guarigione dell'area danneggiata;
  • L'unguento streptocidal è prescritto se l'agente eziologico viene seminato - streptococco. Si consiglia di utilizzare questo farmaco solo per ferite piccole e superficiali. Ha un effetto batteriostatico, cioè impedisce la moltiplicazione e la crescita degli streptococchi;
  • Soluzione di diossina 1% - un antibiotico ad ampio spettro, è disponibile in fiale da 10 ml. È usato per il trattamento esterno e l'iniezione intracavitaria. Per il trattamento esterno, la soluzione deve essere diluita con soluzione salina e imbevuta di salviettine sterili. In presenza di strisce purulente, la soluzione viene introdotta nella cavità attraverso il tubo di drenaggio;
  • La soluzione di dimexide è un farmaco sintetico che ha un effetto complesso sulla ferita: antinfiammatorio; antisettico, anestetico. Questa soluzione deve essere diluita con acqua distillata prima dell'uso. Lo strumento risultante viene effettuato l'irrigazione, il lavaggio e il trattamento delle lesioni. Dimexide è un buon conduttore per altri medicinali, cioè contribuisce al loro migliore assorbimento.

Gli unguenti con antibiotici per le ferite purulente hanno non solo un forte effetto anti-batterico e anti-infiammatorio, ma anche una proprietà di guarigione rapida delle ferite.

Antibiotico per le ferite purulente in pillole

Le preparazioni antibatteriche di azione sistemica, di regola, sono usate nella forma di targhe, capsule e iniezioni. Tali farmaci sono molto più efficaci delle forme locali, ma il loro uso deve essere giustificato. Altrimenti, c'è una dipendenza da microrganismi alle droghe.

Indicazioni per l'uso di antibiotici sistemici:

  • Trauma ampio e profondo;
  • La diffusione dell'infezione con il flusso di sangue attraverso il corpo (sepsi);
  • Sviluppo della febbre comune;
  • La presenza di complicanze processo purulento.

Gli antibiotici per le ferite purulente sono divisi in diversi gruppi:

  • Le penicilline hanno un effetto devastante su streptococchi e stafilococchi. Nella medicina moderna, i farmaci semi-sintetici e quelli combinati sono più comunemente usati, poiché i rappresentanti della prima generazione non hanno più effetti adeguati sui batteri adattati. Rappresentanti brillanti di questo gruppo di farmaci sono:
    • L'ampicillina è una penicillina semi-sintetica, disponibile sotto forma di compresse e capsule. Il corso del trattamento da 5 a 21 giorni;
    • L'amoxicillina - un farmaco ad ampio spettro, è ben assorbita nel sangue. Disponibile sotto forma di compresse, capsule e sospensioni;
    • Ampioks - un antibiotico combinato, è disponibile sotto forma di capsule.
  • Le cefalosporine hanno un effetto battericida.
    • Cefuroxime 0,5 grammi, si riferisce alle cefalosporine di seconda generazione. Ha un effetto dannoso su molti tipi di batteri. La durata del trattamento è in media 1 settimana, la durata della terapia è decisa dal medico curante;
  • I macrolidi sono i meno tossici di tutti gli antibiotici. Hanno un effetto batteriostatico su streptococco, stafilococco, clamidia, micoplasma, legionella.
    • Azitromicina. Il corso del trattamento è di 5 giorni, il farmaco viene somministrato 1 volta al giorno. Il primo giorno vengono prelevati 0,5 grammi, i restanti 0,25;
  • La tetraciclina è una droga ad ampio spettro. Porta alla cessazione della riproduzione e alla crescita di tali microrganismi come i batteri gram-positivi e gram-negativi. Prendi il farmaco è necessario durante il pasto. È ben assorbito nel sangue.

Va ricordato che tutti gli antibiotici sistemici possono avere un effetto negativo sugli organi digestivi e urinari.

Farmaci ausiliari per il trattamento

Nel processo di trattamento utilizzando diversi gruppi di farmaci che forniscono un approccio integrato.

Una ferita purulenta si manifesta con numerosi complessi patologici sintomatici, per la cui eliminazione è necessario usare tali farmaci:

  • Antisettici. Sono necessari per il trattamento della ferita e dei suoi bordi. In chirurgia sono ampiamente utilizzati:
    • Alcol etilico;
    • Coloranti: Fukortsin, verde brillante;
    • Agenti ossidanti: clorexidina, perossido di idrogeno;
  • I farmaci antidolorifici sono particolarmente necessari nei primi giorni di formazione della suppurazione: Analgin, Baralgin;
  • I farmaci anti-infiammatori aiutano a ridurre l'area di infiammazione e gonfiore. I farmaci anti-infiammatori non steroidei più comunemente utilizzati, in quanto hanno anche un effetto analgesico: Ketoprofene, Artrotek, Ibuprofen, Diclofenac e altri;
  • Le vitamine sono prescritte per rafforzare il sistema immunitario e migliorare la guarigione delle lesioni.

Complicazioni di ferite purulente

Se il trattamento di una ferita in via di estinzione non è completamente o è completamente assente, allora la probabilità di complicanze è grande.

Complicazioni tipiche dell'assenza di trattamento di suppurazione:

  • La forma cronica del processo purulento viene osservata se la guarigione non si verifica per un lungo periodo (3-4 settimane);
  • La linfoadenite è un'infiammazione dei linfonodi regionali (più vicini alla zona lesa). Diventano dolorosi e aumentano di dimensioni, il che si manifesta con la palpazione e nei casi gravi viene determinato visivamente;
  • La linfangite è un'infiammazione dei vasi linfatici situati sopra la ferita. I cavi rossi (bande) che vanno dal sito della lesione ai linfonodi vicini sono identificati visivamente;
  • Sepsi - avvelenamento del sangue. Questa complicazione è molto pericolosa, in quanto può essere fatale. Si manifesta sintomi di intossicazione. Vi è ipertermia, disidratazione, vertigini, debolezza, nausea, vomito, nei casi gravi, perdita di coscienza;
  • Thrombophlebitis è un'infiammazione delle vene con la formazione di coaguli di sangue in loro (coaguli di sangue). La pelle nella posizione delle vene diventa rossa e calda al tatto, c'è dolore;
  • L'osteomielite è un'infiammazione del tessuto osseo;
  • Ascessi e flemmoni sono processi purulenti pesanti di tessuti molli.

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi amici sui social network:

Antibiotici per le ferite purulente

Farmaci nel trattamento delle ferite purulente sulle gambe

Le ferite purulente non sono una vista piacevole, ma più medici sono preoccupati per la condizione dei tessuti, cioè la profondità della carie. Il trattamento delle ferite purulente dipende dallo stadio di sviluppo della malattia. Ritardare il processo può portare ad un ascesso, questo sintomo sulle gambe è particolarmente pericoloso, la cancrena può eventualmente svilupparsi e solo l'amputazione dell'arto salverà una persona.

Pertanto, prima di selezionare i farmaci necessari, è necessario determinare la fase di guarigione dei siti purulenti.

Chirurghi e specialisti coinvolti nel trattamento di malattie associate alla violazione dell'integrità della pelle delle gambe, segnano diverse fasi di cicatrizzazione delle ferite purulente:

  1. Bagnato - colpisce il primo stadio di sviluppo, si forma immediatamente dopo il danno tissutale. Dalla ferita che trasuda sangue e sukrovitsa l'ombra leggera. È importante prevenire la penetrazione dell'infezione sulla superficie bagnata, altrimenti il ​​pus inizierà a distinguersi dalla depressione, e questo è molto più grave del tessuto aperto. In questa fase è importante come pulire la ferita. I chirurghi raccomandano costantemente di fare medicazioni e pulire la superficie dei tessuti morti, per separarli da quelli sani. Se la suppurazione è già presente, assicurati di liberare la sostanza, nell'interesse del paziente, per prevenire l'accumulo di pus all'interno della ferita alle gambe.
  2. Una ferita secca diventa quando la fase acuta viene lasciata indietro, nient'altro esce dall'area colpita e le pellicole rosso-rosate si formano dall'alto. Sono spesso feriti e qualsiasi movimento impreciso sotto forma di attrito può compromettere l'integrità del tessuto formato. La difficoltà di coltivare nuovi tessuti è che è in grado di asciugarsi e rompersi, il che significa che il processo di recupero dovrà essere riavviato. Per evitare questo, è necessario mantenere una corretta condizione della pelle sui piedi applicando unguenti e creme su base grassa.
  3. Se nella fase precedente tutto è stato completato in modo sicuro, le cicatrici appaiono sulle gambe invece delle ferite purulente. L'esaurimento di ferite estese richiede in media da 6 mesi a 2 anni.

Vedi anche: trattamento moderno del diabete di tipo 2

Trattamento di ferite purulente con antibiotici

Non appena il paziente si rivolge all'assistenza medica per liberarsi della ferita purulenta, può essere offerto un intervento chirurgico, ma questo trattamento è usato in casi estremi - se il chirurgo vede che non si può fare a meno degli strumenti con la pulizia dei tessuti. Pertanto, non devi tollerare e auto-medicare. Il trattamento conservativo è molto più piacevole della chirurgia, mentre l'efficienza non ne risente e il periodo di recupero nel primo caso richiede meno tempo.

In primo luogo, il medico prescrive la terapia antibiotica. Se c'è l'opportunità di attendere un po ', è consigliabile attendere i risultati dell'analisi per scoprire quale agente patogeno ha provocato lo sviluppo di ferite purulente e quale sostanza attiva è in grado di affrontare l'infezione.

Se non puoi esitare, allora il tuo medico prescrive un antibiotico ad ampio spettro. Tali antibiotici possono "sollevare" un paziente praticamente mezzo morto dal letto. Dai un'occhiata alle istruzioni per l'uso - e vedrai un'enorme lista di disturbi con cui i farmaci stanno combattendo.

Anche se è molto difficile per alcuni pazienti sostenere e bere via l'intero corso del farmaco prescritto, perché colpisce il fegato, gli organi del tubo digerente, i tendini e ha anche molte controindicazioni. Ma quando si tratta di salvare la vita di una persona o le sue membra, non c'è bisogno di scegliere - su 2 mali, è necessario definire il minimo. Inoltre, per una migliore capacità di assorbimento del principio attivo, i medici prescrivono antibiotici sotto forma di contagocce.

Secondo le statistiche, i principali patogeni delle ferite purulente sulle gambe sono le seguenti infezioni:

  • Klebsiella;
  • Tipo di Staphylococcus aureus;
  • E. coli;
  • Pseudomonas aeruginosa.

I batteri elencati mostrano una buona sensibilità ai seguenti gruppi di antibiotici:

  • il trattamento viene effettuato utilizzando penicillina e suoi derivati;
  • buoni risultati danno cefalosporine;
  • ferite purulente sulle gambe possono essere guarite con aminoglicosidi;
  • le tetracicline sono un altro gruppo di farmaci che uccide i patogeni delle ferite purulenti.

Si può decidere che la terapia antibiotica venga utilizzata solo per la decomposizione tissutale, ma in realtà gli antibiotici sono inclusi in altri farmaci ausiliari prescritti a seconda dello stadio della malattia:

  1. In precedenza, i chirurghi cercavano di trarre beneficio dalla polvere delle ferite in lacrime con polveri secche contenenti antibiotici. Ma l'efficacia di questo metodo di trattamento è ancora dubbia, quindi la pratica è stata rapidamente abbandonata. Molto più efficace oggi è l'irrigazione di ferite piangenti sulle gambe con composti antisettici che disinfettano i tessuti danneggiati. L'effetto migliore può essere ottenuto applicando un gel antibiotico dopo la procedura. È anche dimostrato di fare intorno alla zona dolorosa dell'iniezione.
  2. Quando la ferita si asciuga, continuano a essere applicati pomate e creme antibiotiche. A questo punto, è importante prevenire la re-suppurazione, che spesso accade a causa di una falsa impressione di recupero. I chirurghi esperti non raccomandano di sperimentare il trattamento delle ferite purulente da soli a casa. La selezione accidentale di farmaci può portare alla resistenza ai farmaci delle infezioni, e quindi all'interno delle mura dell'ospedale, il trattamento si trasformerà in un processo lungo ed estenuante.

Come rimuovere l'infiammazione

A volte la rimozione di una grande quantità di pus è possibile solo con il drenaggio delle ferite. Il trattamento in questo caso è un'introduzione ai tessuti interessati sulle gambe dei tubi di drenaggio e tamponi di garza imbevuti di formulazioni speciali.

Il trattamento aggiuntivo può essere rappresentato da diversi metodi:

  1. Il trattamento con clorexidina o perossido di idrogeno con una gradazione alcolica del 3% implica la rimozione di contaminanti.
  2. Quando il lavaggio è completato, si deve applicare un tampone con una composizione ipertonica del tipo di soluzione di cloruro di sodio al 10%, una soluzione di acido borico del 5%. I farmaci agiscono per 5 ore, dopo di che è necessario eseguire nuovamente la medicazione.
  3. Per la notte nella ferita, Levomekol o Levosin unguento è distribuito, assicureranno un buon deflusso di contenuti purulenti dall'interno.
  4. Nella fase acuta vengono utilizzati l'UHF e l'elaborazione laser.

Vedi anche: Trattamento del colesterolo totale alto nel sangue

Come applicare correttamente una medicazione sul tessuto interessato è chiaramente mostrato nel video qui sotto.

Come scegliere l'unguento per il trattamento delle ferite purulente

Le ferite purulente sono state viste da molti, molti le hanno trattate. D'accordo, lo spettacolo non è piacevole. Ti ricordi come sono state trattate queste ferite purulente? Esatto, unguenti e tutti i tipi di liquidi, polveri, ecc. E come hai scelto l'unguento per il trattamento? Beh, probabilmente sono andati in farmacia e hanno chiesto al farmacista di consigliarti un unguento. Sei sicuro che questo unguento sia davvero necessario per il trattamento delle tue ferite purulente? Pensando? Fatto correttamente. Non tutti gli unguenti possono aiutare in un caso particolare. L'opzione migliore è vedere un chirurgo nell'ambulatorio del medico e chiedergli un consiglio.

Oggi parleremo di come scegliere l'unguento giusto per il trattamento delle ferite purulente.

Brucia la ferita con il tessuto necrotico

Secondo le statistiche nel nostro paese, circa 12 milioni di persone sono ferite con danni alla pelle, spesso le ferite degli arti superiori e inferiori. Molte ferite vengono pizzicate e devono essere trattate non solo con vari farmaci antibatterici per via endovenosa e intramuscolare, ma anche per condurre un trattamento locale con unguenti.

Come affermano alcuni autori, lo confermano con dati basati sul trattamento di decine di migliaia di pazienti che le preparazioni di penicillina utilizzate oggi, cefalosporine, aminoglicosidi di I e II generazioni, così come farmaci come unguento Vishnevsky, unguento di furatsillin, unguento tetraciclina e altri unguenti su grassi base, sono già obsolete e il loro uso è illegale, perché non hanno effetto antiedema, effetto analgesico, effetto osmotico, bassa attività antimicrobica.

Perché sta succedendo questo? Perché la flora microbica "tradizionale" è cambiata. Grammi e patogeni anaerobici si sono uniti ai microrganismi gram (+) e gram (-). C'è una miscela di aerobie e anaerobi in ferite così purulente come piaghe da decubito, ferite post-traumatiche e in pazienti con "piede diabetico". Tale associazione di microbi raggiunge il 98,8%. Molti microrganismi non sono stati a lungo sensibili a molti tipi di antibiotici, così come a pomate su una base di vaselina ricca di grassi.

Tali farmaci come soluzione di furatsillina, acido borico, rivanolo hanno quasi il 95-99% perso la loro efficacia contro i patogeni dell'infezione chirurgica.

L'efficacia dei "vecchi" unguenti su base grassa è dell'1-5%, il che determina la necessità di utilizzare nuovi farmaci con un ampio spettro di azione.

È necessario usare droghe solo tenendo conto della fase del processo della ferita! Parliamo un po 'di questo. Inoltre sarà chiaro perché abbiamo bisogno di sapere questo.

Ogni ferita passa attraverso tre fasi o processi principali:

  1. fase dell'infiammazione;
  2. fase di rigenerazione, formazione e maturazione delle granulometrie;
  3. fase di formazione e riorganizzazione della cicatrice.
Medicazione ferita

È importante ricordare che le ferite fresche sono in grado di assorbire i batteri, i loro prodotti di decadimento, le tossine. Le ferite coperte di granulazioni non possiedono questo. Pertanto, nella fase 1 del processo della ferita, i preparati dovrebbero avere un'alta attività osmotica (aspirazione) e assicurare il deflusso del versamento patologico dalla profondità della ferita nella fascia, avere un elevato effetto antibatterico sui microbi, fondere e rigettare il tessuto morto e rimuovere il contenuto della ferita. Nella fase 2 del processo della ferita, il farmaco deve "terminare" i microbi rimanenti o riapparire dopo le medicazioni, oltre a garantire la crescita delle granulazioni. Va detto che il trattamento chirurgico della ferita eseguito il prima possibile dovrebbe essere una componente indispensabile del trattamento.

Legatura delle ferite purulente: il fondo della ferita è ricoperto da una fioritura necrotica bianca

Tali farmaci come soluzioni di furacillina, ipertonica, diossidina si asciugano dopo 2-3 ore e non producono un effetto terapeutico. Per la medicazione non si asciugò immediatamente, applicare un unguento su base grassa, ma da allora la diffusione del farmaco è bassa, anche il livello della concentrazione minima del farmaco nel tessuto non viene raggiunto e, pertanto, la flora patogena non viene soppressa.

Un altro svantaggio dei farmaci tradizionali è l'azione unidirezionale, per esempio, o solo un effetto osmotico, o antimicrobico o necrolitico. Pertanto, ora abbiamo bisogno di farmaci multidirezionali.

In questo articolo parleremo di alcuni tipi di unguenti che hanno dimostrato un'elevata attività nel trattamento delle ferite purulente.

Torniamo alle fasi del processo della ferita (senza di loro).

1 fase. Gli unguenti con antibiotici su base grassa impediscono il deflusso del contenuto della ferita e non contribuiscono alla penetrazione profonda del farmaco nella ferita, quindi un processo acuto può trasformarsi in uno cronico.

Gli ultimi anni sono stati usati per trattare ferite purulente di unguento su base di polietilene ossido (con molecole di 400 e 1500). Qual è il significato di questi farmaci? E il fatto che abbiano le più alte proprietà osmotiche (di aspirazione). Attirano l'essudato dalla ferita nella medicazione, da cui il liquido evapora, e le molecole di polietilene ossido rilasciato (PEO) rilasciano nuovamente l'essudato dal fondo della ferita. E le molecole PEO - 400 sono generalmente in grado di penetrare in profondità nei tessuti, dove effettuano l 'antibiotico. Gli unguenti su base grassa non possono farlo e funzionano solo sulla superficie della ferita.

Come si può immaginare, un ossido di polietilene nella base aggiungere vari antimicrobici: cloramfenicolo (levomekol, Levosin) dioxidine nitazol (STREPTONITOL, NITATSID) (5% DIOKSIDINOVAYA unguento DIOKSIKOL), metronidazolo e cloramfenicolo (METROKAIN) e altri unguenti.

Per effetto anestetico, il trimecain è introdotto nell'unguento. Il metiluracile viene aggiunto per migliorare la rigenerazione dei tessuti.

Spero tu capisca che questi tipi di unguenti hanno un effetto multidirezionale, l'effetto osmotico dura fino a 18 ore, quindi il paziente può essere legato una volta al giorno. Tutti i farmaci nella composizione dell'unguento hanno una vasta attività antimicrobica.

Quindi, per esempio, l'efficacia di Staphylococcus aureus raggiunge l'86-97%, di E. coli fino al 71-97% e di Proteus - 76-100%. Per sopprimere Pseudomonas aeruginosa, si usa il 10% di MAFENIDE-ACETATE DEKER su base idrofila.

Tale farmaco come FURAGEL è molto attivo (94%) in relazione a Staphylococcus aureus. Per il trattamento delle ulcere trofiche, sia Foragel che hinifuril unguento sono efficaci. Inoltre, questi unguenti possono essere utilizzati per lungo tempo, perché molto ben tollerato.

1. Ulcera trofica della gamba sullo sfondo delle vene varicose. 2. Ulcera trofica del piede dopo sofferenza erisipela (forma necrotica). 3. Ulcera del piede nel diabete mellito

Talvolta viene aggiunto all'unguento un copolimero di acido acrilico, che porta ad un aumento o diminuzione dell'attività osmotica, che è molto importante quando il processo della ferita si sposta nella fase 2, dove è possibile trattare la ferita sotto una benda.

Molto efficace (92-94%) 1% di IODOPIRON OIL (multicomponente - IODMETRIXIENE) contro i microrganismi che causano processi purulenti dei tessuti molli e specialmente se si unisce un'infezione fungina, che si osserva in pazienti con piaghe da decubito, ulcere trofiche e bruciature.

Vengono usati anche pomate straniere come POVIDON-IODINE (Jugoslavia) e Betadin (Ungheria), sebbene i nostri preparati domestici siano stati sviluppati più di 10 anni fa.

Quando si applicano pomate a base di PEG, una riduzione significativa dei microrganismi nella ferita si riduce di 3-5 giorni, le granulazioni compaiono entro il 4 ° giorno, l'esordio dell'epitelizzazione per 5 giorni.

Il trattamento di ferite purulente non complicate nell'80% dei casi dà un effetto positivo per 4-5 giorni.

Il farmaco Nitazol è molto efficace per il trattamento dell'infezione anaerobica. Sulla base di questo, gli unguenti multicomponente - Streptonitol e NITACID sono stati fatti. Hanno una diversa attività osmotica. Pertanto, utilizzare prima il NITACID e quindi la streptonite.

Il fondo della ferita è coperto da brillanti granulazioni.

La fase 2 inizia dopo la pulizia della ferita dai tessuti purulento-necrotici, dopo la riabilitazione da microrganismi. Appare il tessuto di granulazione, che è di colore rosso vivo, sanguina il contatto. Se il tipo di granulazione cambia - diventano sbiaditi, coperti di fiori - ciò significa che un'infezione secondaria si è unita alla ferita.

Lo scopo dei farmaci, gli unguenti nella seconda fase del processo della ferita è proteggere la ferita dall'infezione, nonché proteggere le granulazioni da danni meccanici, promuovere la loro crescita, avere un piccolo effetto di assorbimento dell'umidità.

Hanno la capacità di unguento METYDDIOXYLINE, Streptonite. Il primo è diossidina, metiluracile e base idrofila con olio di ricino. Questa composizione non asciuga il tessuto di granulazione.

In conclusione, vorrei dire che al momento, per il trattamento delle ferite purulente, vengono usati nuovi farmaci per il trattamento locale, tenendo conto della fase del processo della ferita e della composizione della microflora delle ferite, che consente di eliminare rapidamente il processo purulento e ridurre la permanenza del paziente nella lista malata.

Mi hai chiesto dell'ateroma? Risposte alle domande

I principi di base del trattamento del criminale

Vota questo articolo: Voti: 1604

Autore: Andrey Podlipaev

Trattamento delle ferite aperte a casa: come trattare una ferita aperta, fasi di guarigione della ferita, unguento ferita

Il principio base del trattamento delle ferite aperte è quello di ripristinare la funzione rigenerativa della pelle - la natura è così organizzata che le cellule della pelle sono in grado di auto-ripararsi in determinate condizioni. Ma questo è possibile solo se non ci sono cellule morte nel sito danneggiato - questa è l'essenza del trattamento delle ferite aperte.

Indice: fasi del trattamento delle ferite aperte Trattamento primario nel trattamento delle ferite aperte Come trattare una ferita aperta umida Come trattare una ferita aperta purulenta Creme e unguenti per la guarigione delle ferite a casa Rimedi popolari per le ferite aperte

Le fasi di trattamento di ferite aperte

Il trattamento delle ferite aperte comporta in ogni caso il passaggio di tre stadi: l'auto-purificazione primaria, l'infiammazione e la riparazione dei tessuti di granulazione.

Autopulizia primaria

Non appena si è verificata la ferita e si è aperta l'emorragia, i vasi iniziano a restringersi bruscamente - ciò consente di formare un coagulo di piastrine, che fermerà il sanguinamento. Quindi i vasi ristretti si espandono bruscamente. Il risultato di questo "lavoro" dei vasi sanguigni sarà un flusso sanguigno più lento, un aumento della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e un progressivo gonfiore dei tessuti molli.

Si è constatato che una reazione simile dei vasi sanguigni porta alla purificazione dei tessuti molli danneggiati senza l'uso di agenti antisettici.

Processo infiammatorio

Questo è il secondo stadio del processo della ferita, che è caratterizzato da un aumento del gonfiore dei tessuti molli, la pelle diventa rossa. Insieme, il sanguinamento e l'infiammazione provocano un aumento significativo del numero di leucociti nel sangue.

Recupero dei tessuti mediante granulazione

Questo stadio del processo della ferita può anche iniziare sullo sfondo dell'infiammazione - non c'è nulla di patologico al riguardo. La formazione del tessuto di granulazione inizia nella ferita aperta, così come lungo i bordi della ferita aperta e lungo la superficie dell'epitelio strettamente localizzato.

Nel tempo, il tessuto di granulazione rinasce nel tessuto connettivo e questa fase sarà considerata completa solo dopo che una cicatrice stabile si è formata nel sito della ferita aperta.

Distinguere tra la guarigione delle ferite aperte dalla tensione primaria e secondaria. La prima variante dello sviluppo del processo è possibile solo se la ferita non è estesa, i suoi bordi sono ristretti uno vicino all'altro e non vi è alcuna infiammazione pronunciata nel sito di lesione. Una tensione secondaria si verifica in tutti gli altri casi, comprese le ferite purulente.

Le caratteristiche del trattamento delle ferite aperte dipendono solo da quanto intensamente si sviluppa il processo infiammatorio, quanto i tessuti sono danneggiati. Il compito dei medici è quello di stimolare e controllare tutte le fasi sopra descritte del processo della ferita.

Trattamento primario nel trattamento delle ferite aperte

Prima che la vittima richieda cure mediche professionali, è necessario che lavi accuratamente la ferita con agenti antisettici - questa sarà una disinfezione completa della ferita aperta. Per ridurre al minimo il rischio di infezione della ferita durante la lavorazione, devono essere utilizzati perossido di idrogeno, furatsilina, soluzione di permanganato di potassio o clorexidina. Intorno alla ferita la pelle viene trattata con Zelenka o iodio - questo impedirà la diffusione di infezioni e infiammazioni. Una medicazione sterile viene applicata alla ferita aperta dal trattamento di cui sopra.

È su come è stata eseguita correttamente la pulizia primaria di una ferita aperta che dipende dalla velocità della sua guarigione. Se un chirurgo riceve un paziente con ferite aperte, incise e laceranti, subirà un trattamento chirurgico specifico. Tale pulizia profonda della ferita da tessuto e cellule morte accelererà il processo di guarigione.

Nell'ambito del trattamento primario di una ferita aperta, il chirurgo rimuove corpi estranei, coaguli di sangue, escoriazioni di bordi irregolari e schiacciamento dei tessuti. Solo dopo questo il dottore metterà dei punti, che uniranno i bordi della ferita aperta, ma se la ferita aperta è troppo ampia, i punti saranno applicati un po 'più tardi, quando i bordi cominciano a riprendersi e la ferita guarisce. Dopo questo trattamento, viene applicata una benda sterile sul sito della lesione.

Nota: nella maggior parte dei casi, un siero contro il tetano viene iniettato in un paziente con una ferita aperta e, se si forma una ferita dopo un morso di animale, un vaccino contro la rabbia.

L'intero processo descritto di trattare una ferita aperta riduce il rischio di infezione e lo sviluppo di complicazioni (sepsi, cancrena, suppurazione), accelera il processo di guarigione. Se il trattamento è stato effettuato il primo giorno dopo aver ricevuto la lesione, non si prevedono complicanze e gravi conseguenze.

Come trattare una ferita aperta umida

Se una quantità eccessiva di essudato siero-fibroso è presente in una ferita aperta, i chirurghi prenderanno provvedimenti per trattare una ferita aperta che piange. In generale, tali abbondanti secrezioni hanno un effetto benefico sul tasso di guarigione - inoltre puliscono la ferita aperta, ma allo stesso tempo, il compito degli specialisti è di ridurre la quantità di secrezione dell'essudato - questo migliorerà la circolazione del sangue nei vasi più piccoli (capillari).

Quando si curano ferite aperte piangenti, è importante cambiare frequentemente medicazioni sterili. E in questa procedura, è importante utilizzare una soluzione di furatsilina o ipoclorito di sodio o trattare la ferita con antisettici liquidi (Miramistina, Okomistina e altri).

Per ridurre la quantità di essudato serofibroo secreto, i chirurghi usano medicazioni con una soluzione acquosa al 10% di cloruro di sodio. Con questo trattamento, la benda deve essere cambiata almeno 1 volta in 4-5 ore.

Una ferita aperta bagnata viene anche trattata con unguenti antimicrobici - il più efficace sarà un unguento streptocida, un mafenide, un streptonitolo, un gel di Fudeizin. Sono applicati sotto una medicazione sterile o su un tampone, che viene trattato con una ferita aperta piangente.

Xeroform o Baneocin in polvere viene utilizzato come agente essiccante - hanno proprietà antimicrobiche, proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Come trattare una ferita purulenta aperta

È una ferita purulenta aperta che è più difficile da trattare - non si può permettere la diffusione dell'essudato purulento nei tessuti sani. Per fare questo, il bendaggio usuale si trasforma in una mini-operazione - dalla ferita durante ogni trattamento, è necessario rimuovere il pus accumulato, il più delle volte installare sistemi di drenaggio in modo che il pus sia dotato di un deflusso costante. Ogni trattamento, in aggiunta a queste misure aggiuntive, è accompagnato dall'introduzione di soluzioni antibatteriche nella ferita, ad esempio Dimexide. Per fermare il processo necrotico in una ferita aperta e per rimuovere pus da esso in chirurgia, si usano mezzi specifici - tripsina o polvere di himopsina. Da queste polveri, vengono preparate mescolandole con novocaina e / o cloruro di sodio, e quindi i tovaglioli sterili vengono impregnati con l'agente ottenuto e riempiti direttamente nella cavità di una ferita purulenta aperta. In questo caso, la medicazione cambia una volta al giorno, in alcuni casi, le salviettine mediche possono essere lasciate nella ferita per due giorni. Se la ferita aperta purulenta si distingue per una cavità profonda e ampia, quindi queste polveri vengono versate direttamente nella ferita, senza usare salviettine sterili.

Oltre a tale trattamento chirurgico completo di una ferita purulenta aperta, al paziente devono essere prescritti farmaci antibatterici (antibiotici) per via orale o per iniezione.

Caratteristiche del trattamento delle ferite aperte purulente:

  1. Dopo aver pulito la ferita aperta del pus, l'unguento di Levosin viene iniettato direttamente nella cavità. Questo farmaco ha effetti antibatterici, antinfiammatori e analgesici.
  2. Per medicazioni medicamentose nel trattamento di ferite aperte con contenuto purulento, si possono usare Levomikol unguento e Sintesi di linimento.
  3. Unguento Baneotsyin sarà il più efficace nel trattamento di ferite aperte con Staphylococcus aureus identificato, unguento Nitatsid - nel trattamento di ferite diagnosticate con batteri anaerobici, unguento di diossiadina si riferisce generalmente a un rimedio universale - è efficace per la maggior parte dei tipi di infezioni, tra cui la penitenza coli e la cancrena.
  4. Molto spesso, nel trattamento delle ferite purulente aperte, i chirurghi usano pomate a base di ossido di polietilene: la medicina moderna in questo caso rifiuta la vasellina / lanolina.
  5. Aiuta perfettamente a liberarsi di pus in una ferita aperta con l'unguento di Vishnevsky: risolve gli infiltrati e aumenta il flusso sanguigno nella ferita. Applicare questo farmaco direttamente alla cavità della ferita 1-2 volte al giorno.
  6. Quando si tratta un paziente con una ferita purulenta aperta in un istituto medico, è necessaria l'immunoterapia e viene eseguita la terapia di disintossicazione.
  7. Ultrasuoni o azoto liquido possono essere utilizzati per accelerare il processo di guarigione delle ferite in ospedale.

Creme e unguenti per il trattamento delle ferite a casa

Se il danno è minore, non c'è una cavità estesa, quindi tali ferite aperte possono essere curate a casa con vari unguenti. Quali esperti consigliano di utilizzare:

  1. Unguento salicilico Questo rimedio è classificato come antibatterico. Per prima cosa è necessario trattare la ferita con perossido di idrogeno, quindi applicare l'unguento salicilico direttamente sulla ferita e chiudere tutto con una medicazione sterile. Allo stesso modo puoi usare l'unguento di ittiolo.
  2. Streptocid. Questo strumento è utilizzato solo per danni alla superficie. Se ci sono compresse di Streptocide nel kit di pronto soccorso, devono essere schiacciati e coperti con ferita. Molte persone con ferite superficiali usano la speciale colla medica BF, ma questo è sbagliato - il trattamento con il medicinale indicato è una procedura obbligatoria.
  3. Balm Rescuer. Quando viene applicato sulla ferita, si forma un film sottile, quindi i medici ricordano che prima di usare questo balsamo è necessario lavare la ferita aperta con perossido di idrogeno.
  4. Solkoseril. Si presenta sotto forma di un unguento - viene applicato su una ferita aperta e asciutta, e sotto forma di gelatina - usato nel trattamento delle ferite aperte piangenti.
  5. Unguento eparina, unguento Troxevasin, gel di Dolobene. Usato in presenza di un livido, un ampio ematoma nel sito di una ferita aperta. Applicato direttamente sulla pelle, allevia rapidamente aree gonfie e congestionate.
  6. Crema Eplan. È fatto sulla base di polietilenglicoli, ha proprietà antibatteriche e disinfettanti. L'uso di questo strumento riduce significativamente il rischio di infezione di ferite aperte.

Rimedi popolari per ferite aperte

Se la ferita non differisce nella sua ampia distribuzione e profondità, allora alcuni rimedi popolari possono essere usati per accelerare la sua guarigione. I più popolari, sicuri ed efficaci includono:

  • soluzione di acqua di propoli - perfettamente aiuta con stillicidio di ferite aperte;
  • decotto a base di fiori di camomilla, foglie di eucalipto, ramoscelli di lampone, fiori di calendula, erba di erba di San Giovanni, erica, elecampane, achillea, radice di calamo e consolida maggiore;
  • Il succo di aloe, l'olio di olivello spinoso e l'olio di rosa canina (miscelato in proporzioni uguali) è efficace nel trattamento di ferite superficiali aperte e secche.

Nota: prima di usare rimedi popolari per il trattamento di ferite aperte, devi assicurarti che la vittima non sia allergica a nessuna di queste piante medicinali.

È meglio affidare il trattamento di ferite aperte a professionisti - i chirurghi saranno in grado di determinare in tempo l'inizio dello sviluppo del processo infettivo, selezionare un trattamento efficace. Se si decide di gestire la terapia a casa, è necessario monitorare attentamente le condizioni della vittima. In caso di aumento della temperatura corporea, dolore al posto del danno di eziologia sconosciuta, è urgente cercare un aiuto medico professionale - è del tutto possibile che un processo infettivo pericoloso stia progredendo nella ferita.

Yana Alexandrovna Tsygankova, Revisore medico, medico generico della categoria di qualificazione più alta

24.150 visualizzazioni totali, 98 visualizzazioni oggi

(105 voti., Medio: 4,96 su 5) Download.

Trattamento delle ferite purulente

Ferita, danno meccanico o distruzione dei tessuti. Classificazione delle ferite:

A causa della natura del danno tissutale, le ferite vengono divise in coltellate, a colpi d'arma da fuoco, a pezzi, tritate, contuse, strappate, schiacciate, morsicate, scalpate.

Secondo la profondità della lesione, si distinguono ferite superficiali e ferite penetranti, che a loro volta possono essere senza danni e con danni agli organi interni.

Per motivi di lesioni può essere operativo, sterile e casuale.

È inequivocabile considerare che ogni ferita accidentale è contaminata o infetta da batteri.

Ma allo stesso tempo, la presenza di un'infezione in una ferita non garantisce il verificarsi di un processo purulento. Tre fattori sono importanti perché ciò avvenga. Questa è la natura e l'entità del danno tissutale, la presenza nella ferita del sangue, corpi estranei e tessuti morti. Inoltre, è necessario che l'agente patogeno nella ferita abbia una concentrazione sufficiente.

È noto che lo sviluppo dell'infezione richiede la concentrazione di microrganismi in una ferita a livello di centomila corpi per grammo di tessuto.

Questo indicatore è un livello "critico" di presenza batterica e lo sviluppo dell'infezione nei tessuti intatti è possibile solo quando viene superato questo numero di microbi.

Tuttavia, il livello "critico" potrebbe avere meno significato. Con la presenza di sangue e corpi estranei nella ferita, diecimila corpi sono sufficienti per l'infezione.

E quando legano le legature e sono provocate da questo disturbo alimentare (ischemia della legatura), sono sufficienti migliaia di corpi.

Nel trattamento delle ferite, vengono condivise le terapie chirurgiche delle ferite e le loro cure mediche.

Esistono diversi tipi di trattamento chirurgico, tra cui il trattamento primario di una ferita, che viene eseguito su qualsiasi ferita accidentale a scopo preventivo e il trattamento secondario di una ferita, che viene effettuato sullo sfondo di un'infezione sviluppata.

I tempi del trattamento chirurgico delle ferite distingue tra il trattamento precoce eseguito durante il primo giorno per prevenire l'infezione, il trattamento ritardato eseguito nei primi due giorni, ma gli antibiotici dovrebbero essere coinvolti prima e dopo il trattamento, che viene eseguito il primo giorno e quando si usano gli antibiotici - nei primi due giorni. Ha lo scopo di curare un'infezione esistente.

Il trattamento delle ferite purulente deve essere eseguito secondo le fasi del processo della ferita.

Nella prima fase dell'infiammazione, la ferita è caratterizzata dalla presenza di pus, necrosi tessutale, riproduzione intensiva di microbi, assorbimento di tossine ed edema tissutale.

Questo trattamento rimuove il pus e il tessuto morto e il compito della terapia è di ridurre il gonfiore e l'essudazione, nonché la lotta contro i microbi.

Utilizza il drenaggio passivo e / o attivo delle ferite.

Ciò vale, ad esempio, per la soluzione ipertonica (10% di NaCl). Tuttavia, ci sono altre soluzioni simili, queste sono il 20% di p-o-zucchero, il 5% di acido p-o-borico, il 30% di p-o-urea e alcune altre. Sono necessarie soluzioni ipertoniche per assicurare la scarica della ferita. Ma va tenuto presente che la loro attività osmotica può durare non più di quattro o otto, quindi vengono diluiti con la secrezione della ferita, a seguito della quale si interrompe il deflusso.

Applicare e unguento - emulsione di sintomicina, unguento Vishnevsky, vari unguenti con antibiotici, che comprendono neomicina, tetraciclina e molti altri. Questi unguenti non assorbono l'umidità, pertanto i tamponi con tali unguenti non possono fornire il deflusso del contenuto della ferita e semplicemente si trasformano in un tappo. Pertanto, si raccomanda l'uso di nuovi unguenti idrofilici idrosolubili, tra cui levomicol, levosina, mafenide acetato. La composizione di questi unguenti contiene antibiotici, che sono facilmente trasferiti dalla composizione dei fondi nella ferita. L'attività osmotica di questi unguenti è fino a quindici volte superiore all'azione di una soluzione ipertonica e la durata dell'azione è di ventiquattr'ore, quindi anche una medicazione al giorno è sufficiente per un effetto notevole sulla ferita.

Come mantenere la giovinezza e la bellezza per molti anni? Iscriviti!

Trattamento delle ferite purulente sulle gambe con medicine e rimedi popolari

Iniziamo con la definizione di cosa è la ferita purulenta. Questo danno al tegumento e ai tessuti sottostanti e alla penetrazione dell'infezione. Questi processi sono accompagnati da intenso dolore. Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe può essere lungo e molto difficile. Per ottenere un risultato positivo, è necessario applicare un'intera gamma di misure, che include il lavaggio e il drenaggio delle ferite, l'apertura degli ascessi. Si usano medicazioni mediche e terapia antibiotica. È estremamente importante ridurre l'intossicazione del corpo, mantenere l'immunità e stimolare i processi di recupero.

diagnostica

Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe sarà più efficace quanto prima sarà iniziato. Da soli, non sono la vista più piacevole, ma i medici non sono interessati al lato estetico, ma alla profondità della suppurazione. L'ulteriore trattamento dipende da quanto il processo è iniziato. Stringere con un medico può portare ad un ascesso. Di conseguenza, si sviluppa la cancrena. Pertanto, prima di iniziare il trattamento delle ferite purulente sulle gambe, è necessario mostrare il paziente al medico e determinare lo stadio di guarigione.

Principalmente impegnato nel trattamento dei chirurghi della pelle. È la loro parte della guarigione dei casi più gravi. Trattamento delle ferite purulente sulle gambe solo dalla stessa categoria. Ci sono diverse fasi di cicatrici:

  • Bagnato - questo di solito è il primo stadio, subito dopo il danneggiamento del tessuto. Il sangue e il fluido linfatico emanano dalla ferita e se l'infezione penetra in essa, quindi pus. È estremamente importante pulire la superficie regolarmente in questa fase.
  • Palcoscenico asciutto La fase acuta in questo caso è già alle spalle e le pellicole rosate si formano dall'alto.

Se il processo ha esito positivo, appaiono cicatrici invece di ferite. Il processo di serraggio di ferite ampie e profonde richiede da sei mesi a diversi anni.

Trattamento antibiotico

Se il paziente prende un appuntamento in una condizione grave, allora il medico ha due opzioni: o per pulire la superficie esterna della ferita con uno strumento e collegare i farmaci per fermare l'infezione, o per operare. La prima opzione è preferibile, quindi se esiste una tale opportunità, allora i medici lo scelgono.

Antibiotici per le ferite purulente

Se c'è poco tempo per aspettare, viene fatta una serie di test per determinare quale infezione ha avuto una ferita aperta. Sulla base di questo, si può concludere per quale farmaco sarà più efficace. Se non c'è tempo e urgente bisogno di iniziare il trattamento, allora è necessario prescrivere un farmaco ad ampio spettro. Gli antibiotici per le ferite purulente dovrebbero essere scelti solo dal medico curante. I farmaci moderni sono in grado di sollevarsi dal letto di qualsiasi paziente, perché sconfiggono quasi tutta la microflora patogena.

Principali difficoltà

Perché non prescriverli a tutti i pazienti, quindi ai fini del trattamento non sarà nemmeno necessario andare in ospedale? Il fatto è che oltre alle prove, ciascuno dei farmaci ha una serie di controindicazioni. Per alcuni pazienti sarà difficile sostenere e bere l'intero ciclo di farmaci prescritti. Ciò è dovuto principalmente al fatto che colpisce il fegato e i reni, gli organi del tubo digerente. Certo, quando si tratta di salvare vite umane, non è necessario scegliere. In questo caso, il medico di solito inietta il farmaco con un contagocce.

Diversi agenti patogeni e gruppi di farmaci

La guarigione delle ferite purulente richiede molta esperienza di personale medico, tempo e spesso investimenti finanziari. I principali patogeni sono le seguenti infezioni: tipo Staphylococcus aureus, E. coli e Pseudomonas aeruginosa. Sono diffusi, e quindi l'infezione delle ferite si verifica nella maggior parte dei casi. Soprattutto se l'immunità del corpo è indebolita.

Questi batteri hanno una buona sensibilità ai seguenti gruppi di antibiotici:

  • Il più delle volte, il trattamento si verifica con penicillina e suoi derivati.
  • Le cefalosporine danno buoni risultati, ma devono essere considerati gli effetti collaterali e le controindicazioni.
  • Aminoglicosidi.
  • Tetracicline.

Impatto diretto sulla ferita

Nel processo di guarigione delle ferite purulente, non solo la terapia sistemica, ma anche quella locale è di grande importanza. In precedenza, i chirurghi hanno cercato di inumidire le ferite con polvere antibiotica. Ma l'efficacia di questo metodo era bassa, quindi questa pratica fu presto abbandonata. Si ottiene un effetto molto migliore quando si irriga la ferita con soluzioni antisettiche e si applica un gel con un antibiotico.

Anche quando la ferita si secca, è necessario continuare il trattamento, cioè applicare pomate e creme antinfiammatorie. È estremamente importante prevenire la suppurazione secondaria. Ciò accade spesso quando, con una falsa impressione di recupero, una persona smette di eseguire procedure regolari. Naturalmente, i risultati delle sue opere vanno in cenere. Ora devi ricominciare tutto da capo.

Soluzioni antisettiche

Quando si sceglie quale tipo di pomata trattare una ferita purulenta sulla gamba, si deve ricordare che la composizione del trattamento può essere applicata solo su una superficie pulita. Per preparare la ferita, viene lavato con speciali soluzioni antisettiche. Questi sono furatsillin e perossido di idrogeno, acido borico e alcuni altri. Tuttavia, studi moderni mostrano la loro bassa attività antibatterica contro la maggior parte dei patogeni. A questo proposito, sono iniziati i lavori per lo sviluppo e l'implementazione di nuove soluzioni antisettiche. Divennero iodopirone e diossidina. Sono usati dai chirurghi per maneggiare le loro mani e sono perfetti per le ferite. Solo cambi di concentrazione. Nel primo caso, è più alto.

Alleviare l'infiammazione

Questo è uno dei compiti più importanti, perché in questa fase c'è arrossamento e gonfiore, il paziente è in forte dolore e la temperatura può aumentare. La rimozione di una grande quantità di pus è possibile solo con il drenaggio della ferita.

Affinché la procedura sia efficace, i tamponi vengono inumiditi in formulazioni speciali. Trattato con clorexidina e perossido di idrogeno, dopo di che il tampone viene applicato con una soluzione al 10% di cloruro di sodio. Cambia la fasciatura ogni cinque ore. Successivamente è necessario decidere cosa trattare una ferita purulenta. La notte della ferita è distribuito "Levomikol" o "Levocin". Forniranno un buon gonfiore di contenuti purulenti dall'interno. Questo è il farmaco più moderno, sicuro ed efficace che aiuta ad alleviare rapidamente l'infiammazione e il dolore.

Che pomata usare

L'abbondanza di medicine oggi è così grande che a volte è difficile per un medico decidere come trattare una ferita in via di estinzione. Ma ci sono principi di base seguiti dai chirurghi moderni. Grazie a numerosi studi, l'unguento Vishnevsky e l'emulsione di syntomycin, l'unguento tetraciclina e neomicina possono essere considerati i più efficaci oggi. Tuttavia, tali pomate non forniscono un deflusso di secrezione della ferita. Pertanto, sono state sviluppate nuove formule di unguenti idrofilici. Questo è acetato raffinato e molti altri. Contengono antibiotici, trasformandosi facilmente in una ferita. L'attività di questi supera l'effetto di una soluzione ipertonica per 15 volte e l'azione dura fino a 24 ore.

Terapia di processi necrotici

Le ferite purulente sulla gamba con diabete mellito - questa è una delle complicanze più comuni, ma il trattamento di questo non diventa più facile. Pertanto, per aumentare la sua efficacia, vengono utilizzati farmaci necrolitici. Questa è tripsina, himopsina, Territinina. Sono necessari per la rapida rimozione del tessuto morto. Ma queste soluzioni medicinali hanno degli svantaggi. Gli enzimi nella loro composizione rimangono attivi per non più di cinque ore, e così spesso è impossibile cambiare le medicazioni. Pertanto, hanno cominciato a includere nell'unguento. Quindi c'era un farmaco chiamato "Iruksol", che contiene l'enzima pentidasi e il cloramfenicolo antisettico.

Terapia combinata

Anche l'unguento più efficace delle ferite purulente non darà l'effetto desiderato se usato come monoterapia. Pertanto, il più delle volte i medici prescrivono un ciclo di vitamine C e B, così come gli antibiotici. I sistemi giornalieri ti consentono di ottenere i primi risultati in pochi giorni.

Per trattare il danno e migliorare la nutrizione della pelle, vengono utilizzati l'unguento metiluracilico e solcoserilico e il trifiderma. Durante il processo di guarigione, è necessario cambiare regolarmente medicazioni, pulire le ferite da microrganismi, tessuti morti e corpi estranei.

Stiamo cercando aiuto dalla natura

Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe nelle persone anziane richiede spesso molto tempo. Le medicazioni quotidiane richiedono ingenti investimenti finanziari. Tuttavia, ci sono strumenti semplici e poco costosi che possono aiutare. Ma ci sono diverse condizioni. È molto importante che il trattamento inizi nelle primissime fasi. Qualsiasi rimedio popolare per le ferite purulente ha un grado limitato di effetti antibatterici, quindi quando i processi di corsa possono solo svolgere un ruolo di supporto.

Le ricette più efficaci

  • Camomilla. Strumento semplice ed economico che può aiutare nella maggior parte dei casi. Foglie e semi hanno forti proprietà antisettiche. Ci sono due usi. Il primo è quello di inumidire un tovagliolo in un decotto di erbe e attaccarlo alla ferita. In questo caso, dovrai spesso cambiarlo. Il secondo metodo propone l'associazione di una sospensione di foglie di piante alla ferita.
  • Cipolle. Quasi tutti conoscono le sue proprietà antisettiche. Una soluzione di cipolle fresche viene utilizzata per il lavaggio e le scaglie cotte sotto forma di calore sono legate alle ferite. Tale impacco contribuisce alla sua rapida guarigione.
  • Propoli. Da esso è preparato unguento, che è stato a lungo famoso per le sue proprietà uniche. Ciò richiederà un cucchiaio di tintura di propoli, la stessa quantità di miele e burro.
  • Aloe. Una pianta ricca di composti bioattivi promuove la rigenerazione cellulare rapida. Ecco perché è il modo migliore per stringere le ferite purulente. Per fare questo, le foglie vengono schiacciate in poltiglia e applicate alle ferite.

Invece di conclusione

Le ferite purulente sono di solito il risultato di gravi disturbi nei processi metabolici del corpo. Molto spesso, questa complicanza accompagna malattie come il diabete. Pertanto, è molto importante essere esaminati da un medico e scoprire il motivo. La sconfitta dei tessuti molli è sempre secondaria, ma richiede anche l'atteggiamento più serio. La terapia combinata può risolvere efficacemente il problema, ma il processo di rigenerazione sarà ancora lungo. Pertanto, fare scorta di pazienza, farmaci e l'aiuto di un'infermiera esperta.