Adenomiosi: qual è il pericolo ed è necessario trattare?

L'incidenza di adenomiosi ha una vasta gamma - 5-70%. La ragione di questa "diffusione" dei dati statistici è la mancanza di standard uniformi per la diagnosi e la non specificità delle manifestazioni cliniche della patologia. Ci sono opinioni diverse sull'interpretazione dei concetti di adenomiosi e endometriosi: qual è la differenza? Alcuni specialisti usano il primo termine per indicare una delle forme di endometriosi, altri - il suo stadio iniziale, e altri ancora considerano queste due malattie diverse per origine, sviluppo, struttura istologica e decorso clinico.

La patologia tende a crescere continuamente, specialmente tra le giovani donne. Inoltre, nella struttura delle malattie degli organi genitali femminili, si trova al terzo posto (dopo i miomi e i processi infiammatori) e la degenerazione dell'endometriosi nei tumori maligni è registrata nello 0,1-24%.

Definizione e tipi di malattia

L'utero è costituito da tre strati: sieroso (dal lato della cavità addominale), muscolare (miometrio) e mucoso, o endometrio (dal lato dell'utero,). L'essenza della malattia sta nella crescita del tessuto, simile all'endometrio, oltre la mucosa. In apparenza, può assomigliare all'infiltrazione infiammatoria, alle formazioni cistiche e ai nodi, in struttura e funzione è identica all'endometrio, ma meno suscettibile a cambiamenti specifici a seconda del ciclo mestruale.

Le proprietà caratteristiche dell'endometriosi, che lo avvicinano al processo del tumore maligno, sono:

  • assenza di capsula del tessuto connettivo;
  • crescita infiltrante (penetrante) nei tessuti adiacenti in violazione della struttura di quest'ultimo;
  • capacità di metastatizzare (trasferire) ai tessuti vicini e agli organi distanti attraverso i vasi linfatici e sanguigni.

L'endometriosi è un processo oncologico dipendente da un tumore benigno che si manifesta sullo sfondo di uno squilibrio del sistema ormonale e immunitario del corpo. Si tratta di tessuto, in struttura e funzione, identico all'endometrio, ma a volte in via di sviluppo nel tipo di tumore maligno, cioè oltre i normali confini dell'endometrio e con tendenza alla crescita infiltrativa, a volte a metastasi.

Classificazione dell'endometriosi, in base alla sua posizione e gravità

Adenomiosi, come un tipo di endometriosi

Pertanto, in accordo con la classificazione, l'adenomiosi del corpo uterino con l'istmo è solo un tipo particolare, locale, più frequente di endometriosi con tutte le sue principali caratteristiche. Tuttavia, i sintomi e le complicanze sono caratteristici di questa localizzazione, che si basa sulla diagnosi e sul trattamento.

In molti lavori, viene usata la frase "adenomiosi cervicale". Tenendo conto della classificazione esistente, non è corretto, poiché la localizzazione del processo patologico nella parte vaginale della cervice e lungo la sua superficie posteriore non si riferisce all'endometriosi extraperitoneale esterna, ma interna. Si verifica spesso a causa di lesioni alla mucosa e dell'importazione di cellule di tessuto patologico in esso durante aborti strumentali e altre manipolazioni terapeutiche e diagnostiche. L'endometriosi della cervice viene determinata esaminandola negli specchi, nonché mediante colposcopia o cervicoscopia endoscopica (esame del canale cervicale) sotto forma di macchie rossastre o viola.

Forme e stadi di adenomiosi

Si distinguono le seguenti forme di malattia:

Adenomiosi focale dell'utero

Si tratta di singoli focolai separati di endometriosi nel miometrio, cioè non tutte le pareti dell'utero sono interessate, ma alcune delle sue parti. Questa forma è più comune nel periodo di premenopausa (45-50 anni).

Adenomiosi diffusa

È caratterizzato non da focolai isolati, in contrapposizione a focali, ma da una distribuzione uniforme del tessuto patologico in tutto il miometrio. Allo stesso tempo, nella mucosa si formano "tasche cieche" di varie profondità. Penetrano nei successivi strati uterini, fino alla formazione di fistole che si aprono nella cavità pelvica.

Forse una combinazione di forme focali e diffuse, quindi stiamo parlando di adenomiosi focale diffusa.

Forma nodale o nodale

Caratterizzato dalla germinazione di elementi patologici nello strato muscolare con la formazione di nodi densi senza capsula. A causa della presenza di funzionamento del tessuto ghiandolare in accordo con il ciclo mestruale, questi nodi di solito contengono liquido o sangue colorato trasparente o "shock".

I nodi si formano a causa del fatto che il tessuto muscolare che circonda i fuochi dell'endometriosi, penetra nella natura mestruale sanguinante. Contengono particelle di tessuti distrutti, così come enzimi proteolitici e lipolitici secreti dal tessuto endometriotico e abbattere proteine ​​e grassi. Questo spiega la mancanza di una capsula nei nodi dell'endometriosi. La forma nodale della malattia è molto simile al mioma uterino.

Abbastanza spesso mioma uterino si verifica in combinazione con adenomiosi sullo sfondo di processi iperplastici (proliferazione) nell'endometrio. Molti autori operativi annotano questa combinazione nel 49-85% della miomatosi e la considerano non casuale, a causa di cause identiche, fattori di rischio, manifestazioni cliniche e caratteristiche del meccanismo di sviluppo. Questa combinazione è più comune nelle donne nei periodi di pre e postmenopausa. Aumenta significativamente il rischio di rinascita delle formazioni di mioma con endometriosi in un tumore maligno.

A seconda della profondità dell'introduzione del tessuto patologico nello strato muscolare dell'utero, si distinguono le seguenti fasi dell'adenomiosi:

  1. Sono st. - crescita in profondità a livello superficiale dello strato sottomucoso
  2. II st. - Le lesioni raggiungono ½ lo spessore dello strato muscolare
  3. III art. - Il tessuto endometriotico penetra l'intero spessore del miometrio
  4. IV art. - il tessuto patologico si estende oltre il miometrio, interessando la membrana sierosa, cioè la parietale (parte interna) del peritoneo pelvico e gli organi adiacenti.

Fattori di rischio

I fattori di rischio più comunemente accettati per l'adenomiosi sono:

  • stati disfunzionali del sistema endocrino e immunitario;
  • età;
  • predisposizione genetica;
  • situazione sociale ed economica.

Fattori meno probabili:

  • insorgenza tardiva delle mestruazioni e della vita sessuale;
  • lavoro tardivo e / o complicato;
  • aborti frequenti e manipolazioni medico-diagnostiche sui genitali;
  • stress frequente o prolungato, obesità;
  • eccessiva radiazione solare e procedure termiche nella zona pelvica.

Segni clinici di adenomiosi e sua diagnosi

Le manifestazioni della malattia non sono specifiche per l'adenomiosi. Tuttavia, i sintomi più tipici sono:

  1. Dolori pelvici e dolore addominale inferiore associati alle mestruazioni (algomenorrea), il giorno prima, durante e per diversi giorni dopo la fine. La sindrome del dolore è più pronunciata nella forma nodosa della malattia e, a seconda dello stadio, nella fase I, III e IV, cioè nelle lesioni superficiali o molto profonde. Dolori particolarmente gravi accompagnano la sconfitta dell'istmo dell'utero. Quando localizzato nell'istmo posteriore, il dolore si irradia (dà) all'area rettale e al coccige, in uno degli angoli uterini, alla corrispondente zona inguinale.
  2. Emorragia mestruale abbondante e prolungata (iperpolimenorrea) o sanguinamento dal tratto genitale durante il periodo tra le mestruazioni (metroragia) in base al tipo di sanguinamento, che è meno comune. L'iperpolimenorrea accompagna il più delle volte una forma diffusa di adenomiosi. Sanguinamento particolarmente intenso e prolungato, dolore severo e anemia post-emorragica sono caratteristici della combinazione di fibromi con adenomiosi.
  3. L'aspetto della scarica marrone scuro prima delle mestruazioni e per diversi giorni dopo il suo completamento.
  4. Sindrome premestruale moderata o grave (40%) - disturbi vascolari e neuropsichiatrici.
  5. Sensazioni spiacevoli e / o dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia), in particolare con la sconfitta dell'istmo.
  6. Infertilità o aborto.

Diagnosi di adenomiosi

Basato sui sintomi e sull'esame completo delle donne. Include un esame ginecologico di routine con esame bimanuale e strisci vaginali e cervicali, colposcopia con biopsia mirata (se necessario), isterosalpingografia, curettage diagnostico separato dell'utero sotto controllo di isteroscopia, tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica.

In quest'ultimo caso, i criteri caratteristici della malattia sono un utero allargato, una forma alterata e un rilievo della sua mucosa (il fenomeno della "formazione delle onde"). Nell'endometrio sono definite le formazioni (nodi) con bordi indistinti, di colore giallo o giallo pallido e con gli "occhi" caratteristici.

Il metodo più prezioso e accessibile, ampiamente utilizzato nella diagnosi di varie forme di endometriosi e in gran parte guida come trattare l'adenomiosi, è l'ecografia transvaginale e addominale. Si svolge durante la seconda fase del ciclo mestruale - pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. Allo stesso tempo, viene prestata particolare attenzione alle condizioni dello strato basale dell'endometrio.

I principali segni di adenomiosi sugli ultrasuoni:

L'ecografia pelvica è un metodo valido, ma quando viene utilizzata, è possibile l'iper o l'ipodiagnosi, a seconda della gravità del processo, dell'esperienza del medico e della qualità dell'attrezzatura. Con un aumento della fase del processo patologico e la sua prevalenza, così come la gravità dei sintomi clinici, aumenta il grado di rilevabilità della malattia. La risonanza magnetica ha un'elevata capacità diagnostica di oltre il 90%.

Trattamento di adenomiosi

Se la malattia procede senza dolore e sanguinamento, cioè senza sintomi evidenti, e viene rivelata durante gli esami casuali, non è necessario un trattamento specifico, specialmente se la donna non sta pianificando una gravidanza.

Sfortunatamente, le terapie terapeutiche, conservative chirurgiche o di combinazione raramente portano al pieno recupero. Le fasi tardive di adenomiosi sono la causa più comune di infertilità. Allo stesso tempo, il trattamento tempestivo in alcuni casi può portare a una remissione più o meno prolungata della malattia, che rende possibile una gravidanza e dare alla luce un bambino, ma spesso c'è il rischio di aborto spontaneo o, al massimo, di parto prematuro.

Dopo la gravidanza e il parto, molte donne rischiano ancora il sanguinamento uterino e la diffusione dei focolai dell'endometriosi nel corpo. Ma a volte dopo il parto c'è l'inizio della remissione dovuto al fatto che la gravidanza è una sorta di menopausa e l'attività del tessuto patologico diminuisce.

In assenza di gravidanza, è possibile la fecondazione in vitro (FIV). Tuttavia, l'adenomiosi e l'eco possono essere compatibili con i concetti solo se in precedenza hai subito un trattamento chirurgico e terapeutico. L'efficacia della fecondazione in vitro in questa malattia varia dal 30 al 60%.

La tattica dei metodi terapeutici consiste nell'utilizzare farmaci principalmente di natura ormonale, volti a inibire l'eccessiva attività del sistema ormonale e l'impatto sul sistema immunitario del corpo. L'obiettivo del trattamento è sopprimere l'attività dei focolai endometriotici e atrofia del tessuto patologico.

Questi strumenti includono:

  1. Preparazioni del gruppo di contraccettivi orali dell'ultima generazione: Yarin, Marvelon, Regulon, Silest, Janine e altri.La durata del loro uso continuo dovrebbe essere da sei mesi a 1 anno. Con una malattia lieve, la necrosi si verifica spesso in focolai patologici con una diminuzione o scomparsa del dolore nel 60-95% dei pazienti e nel 50% di gravidanza è possibile.
  2. Preparazioni del gruppo progestinico - Gestrinone, Medroxyprogesterone e altri, causando anche atrofia dei focolai endometriosici.
  3. I farmaci androgeni (Danazol), che prevengono la crescita di vecchie lesioni già esistenti e, in caso di amenorrea, impediscono la comparsa di nuovi.
  4. Analoghi del GnRH (ormone rilasciante gonadotropina), la durata del trattamento che è (a seconda del farmaco e della gravità della malattia) da 3 mesi a 1 anno o più. Il meccanismo della loro azione - riducendo la secrezione di estrogeni. I farmaci più usati sono Triptorelin e Buserelin.
  5. Agenti immunomodulatori
  6. Antidolorifici e farmaci emostatici (terapia sintomatica).

La scelta dei farmaci deve essere effettuata solo da uno specialista e sotto il suo stretto controllo, dal momento che alcuni di essi, in particolare gli analoghi del GnRH, hanno effetti collaterali sotto forma di osteoporosi, alopecia diffusa, reazioni vegetative e psicogene in base al tipo di sindrome climaterica.

Il trattamento chirurgico è utilizzato nei casi di:

  • il desiderio di una donna di avere figli;
  • adenomiosi degli stadi III e IV;
  • la presenza di una forma nodulare;
  • combinazioni di adenomiosi con mioma;
  • l'inefficacia della terapia conservativa.

Può essere conservatore o radicale. Il primo consiste nell'eliminare i fuochi visibili usando le onde radio, il laser o l'elettrocoagulazione, nonché l'uso dell'ablazione laser, l'embolizzazione dell'arteria uterina (specialmente se combinata con il mioma). Tuttavia, metodi chirurgici spesso conservativi contribuiscono al trapianto di tessuti patologici in aree e organi adiacenti.

L'unico trattamento efficace per sanguinamento pesante, lo sviluppo di anemia e l'inefficacia della terapia conservativa è la rimozione chirurgica dell'utero. Nel periodo della menopausa, a causa di una diminuzione dell'attività degli ormoni sessuali femminili, nella maggior parte delle donne c'è una diminuzione dei focolai di endometriosi e della loro atrofia.

Adenomiosi dell'utero: trattamento, farmaci

Adenomiosi: l'aspetto dell'endometrio nell'utero, che è accompagnato da cambiamenti patologici nella sua struttura. I pazienti lamentano disagio all'addome, irregolarità mestruali, patologia della funzione riproduttiva. La malattia è caratterizzata da una progressione costante, provocando complicazioni. Nel caso di una diagnosi appropriata, vengono selezionate le misure terapeutiche, di cui i farmaci fanno parte. È necessario scegliere le medicine secondo l'età del paziente e le caratteristiche dello sviluppo della malattia.

Adenomiosi dell'utero: trattamento, farmaci

sintomi

Con l'adenomiosi dell'utero, le donne spesso sperimentano una serie di sintomi spiacevoli:

  1. Escrezione di sangue tra i periodi.
  2. Perdita di grandi quantità di sangue, dolore durante le mestruazioni.
  3. Mestruazioni irregolari.
  4. In caso di peggioramento della malattia compare gonfiore.
  5. Deterioramento della salute irragionevole.
  6. Aumento dell'affaticamento, debolezza.
  7. Pallore di mucose.
  8. Malattie infettive frequenti

motivi

È possibile assumere lo sviluppo della malattia in presenza dei seguenti fattori di rischio:

  1. Predisposizione ereditaria
  2. Aumento di peso
  3. Aborto, altre operazioni sull'utero.
  4. Uso di contraccettivi ormonali.
  5. Malattie infiammatorie degli organi genitali.
  6. Disturbi del sistema immunitario.
  7. Sovraccarico fisico

Da cosa dipende il regime di trattamento?

Prima di scegliere il metodo di trattamento ottimale, è necessario prestare attenzione ai fattori importanti:

  1. Età. È questo parametro che determina se una donna progetta di continuare ad avere una vita sessuale e dare alla luce un bambino. A volte i pazienti vengono offerti per rimuovere l'organo interessato, soprattutto se la menopausa è già passata. Il metodo chirurgico di correzione della malattia consente di eliminare la probabile ricorrenza della patologia, per garantire una guarigione completa del 100%.
  2. La presenza di varie patologie mentali che possono influenzare il corso del trattamento.
  3. Altre deviazioni nella struttura del corpo, oltre all'adenomiosi uterina. Possono esserci cicatrici, aumento delle dimensioni, aderenze e altri disturbi che richiedono una correzione immediata.

Cos'è l'adenomiosi

Metodi di trattamento

Le misure per sbarazzarsi della malattia possono essere utilizzate sia indipendentemente che in combinazione:

Contraccettivi orali

Questi farmaci sono utilizzati non solo per proteggersi da gravidanze indesiderate, ma anche come misure terapeutiche. Possono esser applicati con attenzione, solo secondo la raccomandazione del dottore. Gli anticoncezionali comprendono estradiolo, derivati ​​del progesterone, per i quali viene mantenuto l'equilibrio ormonale e vengono eliminati i disturbi comuni.

Fasi di diffusione di adenomiosi

Con l'assunzione regolare di contraccettivi orali, le condizioni del paziente migliorano grazie alla stabilizzazione delle funzioni ovariche e all'accelerazione della comparsa di nuove cellule germinali. Ormoni normali, il processo di sviluppo dell'endometrio.

Segni che indicano un miglioramento delle condizioni del paziente:

  1. Ridurre il dolore, specialmente durante le mestruazioni.
  2. L'eliminazione del sanguinamento dall'utero in quei giorni in cui sono patologici.
  3. Ridurre la probabilità di ritardi del ciclo mestruale, il trattamento del fallimento ormonale.

Per ottenere l'effetto positivo desiderato, è necessario continuare il trattamento per 3 mesi a sei mesi. I farmaci più comuni nella pratica medica sono Janine, Jess, Logest, Marvelon. Durante il corso del trattamento non dovrebbe preoccuparsi della mancanza di mestruazioni. Questo è un fenomeno normale, le pillole influenzano la produzione di estrogeni, con conseguente rallentamento della funzione ovarica.

Contraccettivi orali per il trattamento della adenomiosi uterina

antigonadotropiny

Le antigonadotropine sono prescritte se è richiesta una diminuzione della quantità di ormoni ipofisari. I farmaci ormonali influenzano l'attività delle ovaie, riducono la capacità di una persona di lavorare. Hanno anche un effetto schiacciante sull'endometrio.

I seguenti farmaci sono popolari:

  • danazolo;
  • Danazolo.

In accordo con le raccomandazioni del medico, i farmaci dovrebbero essere assunti nella quantità di 400-800 mg al giorno. Poiché l'intero periodo di sanguinamento mestruale non appare praticamente, può verificarsi amenorrea (assenza temporanea delle mestruazioni). Di solito le droghe devono usare corsi. Ricorda che durante questo periodo è necessario monitorare da vicino lo stato della loro salute.

Antigonadotropine per il trattamento della adenomiosi uterina

progestinici

Per ridurre la quantità di estrogeni, è sufficiente assumere regolarmente il progesterone. Di conseguenza, puoi affrontare in modo rapido ed efficace i sintomi della malattia, le cause della sua insorgenza. Questa sostanza riduce l'intensità della crescita dell'endometrio, riducendo il numero o eliminando completamente i fuochi della malattia. Tra i farmaci di questa serie sono le seguenti opzioni:

  • Duphaston;
  • Norkolut.

Se esposti al corpo, non influenzano negativamente il funzionamento delle ovaie. I componenti della composizione riducono il numero di mestruazioni, il che riduce la probabilità di un eccessivo aumento dell'endometrio. Il farmaco ha un effetto complesso, penetrando nella struttura dei tessuti.

Duphaston e Norkolut

Quando lo prendi, devi prestare attenzione ai seguenti fattori:

  1. Ridurre la quantità di scarico.
  2. Normalizzazione della periodicità delle mestruazioni, eliminazione di altre violazioni caratteristiche.
  3. Ridurre il dolore.

Se si utilizzano questi farmaci da soli o in combinazione, le mestruazioni scompariranno, il che è importante per molti pazienti. I preparati sono forniti in una configurazione di pillola. Prendi il farmaco deve essere da 5 o 16 a 25 giorni del ciclo. Per regolare la dose, specificare il tempo di ammissione, è consigliabile chiedere il parere di un medico.

antioestrogens

Questi elementi sono costituiti da componenti sintetici. Con l'assunzione regolare non è solo l'effetto medicinale standard, ma rallenta anche la produzione di alcune sostanze prodotte dalla ghiandola pituitaria. C'è una diminuzione del numero di un numero di ormoni, che ha un effetto positivo sulla prognosi della malattia.

Farmaci popolari spesso prescritti dai medici:

  1. Gestrinone. Nella composizione utilizzata la sostanza principale, classificata nel gruppo degli steroidi. Grazie a questo elemento, il numero di ormoni sessuali e gonadotropici è ridotto. Di conseguenza, le cellule uterine non ricevono una nutrizione adeguata, si verifica un'atrofia. Durante l'assunzione attiva di farmaci mensili non compaiono. Inoltre, non ci sono altri sintomi spiacevoli, come dolore, sanguinamento, che si verificano per ragioni sconosciute. Se si utilizza questo strumento dal primo giorno del ciclo, la ricezione successiva avviene il quarto giorno. Una capsula al giorno è sufficiente. Se si utilizza un regime di trattamento standard, il farmaco viene utilizzato 2 volte in 7 giorni e il corso generale di terapia è di sei mesi.
  2. Depot Check Colpisce il sistema riproduttivo, sopprimendo la possibilità di comparsa, sviluppo e disintegrazione dell'uovo. Gli ormoni sessuali sono prodotti in modo tale da non influenzare l'attività dell'utero. I tessuti troppo cresciuti non ricevono un'alimentazione adeguata, a causa della quale gradualmente si atrofizzano. Di conseguenza, il dolore non appare, le interruzioni delle mestruazioni, il sangue non viene rilasciato dalla vagina. Il farmaco viene venduto nella configurazione della soluzione iniettabile. L'iniezione intramuscolare viene praticata una volta ogni 7 giorni. Il corso di ammissione varia da 3 a 6 mesi.

Non dimenticare che questi farmaci hanno un sacco di importanti effetti collaterali. Provocano un inizio precoce della menopausa, che causa varie complicazioni: instabilità mentale, vampate di calore, mucose secche.

Analoghi di GnRH

Sostanze che provocano un aumento della quantità di FSH e LH. Inizialmente, questo effetto ha un effetto stimolante sul lavoro delle ghiandole sessuali, tuttavia, in futuro, il loro funzionamento diminuisce gradualmente, l'attività si riduce al minimo.

Per ottenere questo effetto, utilizzare i seguenti farmaci:

  1. Buserelin. La somministrazione intramuscolare viene praticata il 5 ° giorno del ciclo. Di conseguenza, il farmaco viene assunto quasi ogni mese a 4,2 mg.
  2. Goserelin. Viene somministrato non per via intramuscolare, ma per via sottocutanea ogni 28 giorni, a 3,6 mg.
  3. Dekapeptil Depot. È applicato su base mensile a 3,75 mg.

Quando si utilizzano questi farmaci può debolezza, deterioramento del benessere generale, altri disturbi che non consentono a una persona di praticare le normali attività. Ci possono anche essere vampate di calore, aumento del nervosismo, accelerazione della frequenza cardiaca, ipertricosi.

Sullo sfondo dell'uso di droghe mensili non compaiono.

antiandrogeni

Per eliminare completamente l'adenomiosi, spesso usi Byzanna. Il principio attivo è dienogest, che ha un impatto significativo sulle condizioni generali del corpo e sul sistema riproduttivo. Quando assumi questo farmaco, i livelli di progesterone aumentano costantemente, così che la quantità di estrogeni viene gradualmente ridotta. Le principali aree della malattia vengono gradualmente fermate, il loro numero diminuisce. Per condurre un ciclo completo di trattamento, è necessario assumere Bezanne per 6 mesi, 1 compressa al giorno. Le mestruazioni possono passare, ma questo fenomeno non si verifica sempre.

Quando la terapia ormonale non è necessaria?

Le misure terapeutiche sono selezionate specificamente per ciascun paziente. Inizialmente, una serie di test e misure diagnostiche vengono eseguite per prescrivere i farmaci ottimali, tenendo conto delle condizioni generali della persona. Anche se viene rilevata l'adenomiosi uterina, gli ormoni non vengono utilizzati nelle seguenti circostanze:

  1. Una donna non nota cambiamenti nella frequenza del ciclo, la quantità di scarica, non ci sono altri sintomi negativi che richiedono una correzione immediata.
  2. Le sensazioni spiacevoli nell'area genitale sono assenti.
  3. Il decorso della malattia è quasi impercettibile, mentre nell'età del paziente la menopausa dovrebbe iniziare presto.

In alcuni casi, dopo un esame dettagliato, l'assunzione di test appropriati ha prescritto contraccettivi ormonali. Con una corretta selezione, questi strumenti sono sicuri, mentre proteggono dalle infezioni, proteggono da gravidanze non pianificate.

Con l'adenomiosi dell'utero e degli aborti, e gli aborti medici per i pazienti sono controindicati, per cui è necessario monitorare attentamente attentamente le loro condizioni generali.

Controindicazioni per i farmaci ormonali:

  1. Diabete mellito, che una donna ha sofferto per diversi anni.
  2. Mancanza di organi vitali, a cui hanno condotto vari processi patologici nella loro struttura.
  3. La presenza di allergie, tolleranza congenita ad almeno uno dei componenti della composizione dei farmaci selezionati.
  4. Aumento della coagulazione del sangue, rischio di coaguli di sangue.
  5. Peso corporeo superiore alla norma.

Metodi conservativi

Per normalizzare lo stato della comunicazione nell'adenomiosi uterina, non è necessario usare farmaci contenenti ormoni. Puoi usare rimedi omeopatici, ricette popolari e medicine più benigne.

I farmaci conservativi possono essere usati sia indipendentemente che in combinazione con metodi più radicali:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei (Ibuprofene, Paracetamolo, Nurofen). Con il loro aiuto, è possibile rimuovere la sindrome del dolore che si sviluppa con PMS. Se si sceglie il farmaco giusto, è possibile interrompere regolarmente alcune sacche di dolore nell'area pelvica.

Modulo di rilascio di Epigena

Video - Adenomiosi

Intervento chirurgico: quando applicato?

L'operazione viene eseguita solo se l'uso di un complesso di vari farmaci, le procedure non possono avere l'effetto corretto. La decisione degli esperti sulla nomina dell'operazione è influenzata dai seguenti fattori:

  1. L'uso di droghe non ha un effetto potente, per lungo tempo non ci sono miglioramenti.
  2. Nel processo di trattamento si sviluppa l'anemia, caratterizzata da un graduale aumento dei sintomi negativi.
  3. Il paziente ha già superato il periodo della menopausa. In questo caso, viene prescritta un'operazione chirurgica per curare completamente l'adenomiosi uterina.
  4. La presenza di altre malattie che hanno un impatto significativo sull'attività dell'utero. Nodi eccessivamente pericolosi, tumori in stadio 3-4.

Descrizione delle fasi di adenomiosi

I medici raccomandano uno dei seguenti tipi di operazioni:

  1. Addominale. La pelle viene tagliata direttamente sopra l'area patologica e viene estratto l'endometrio dell'utero allargato. Come risultato dell'operazione, la funzionalità degli organi genitali viene ripristinata, i sintomi della malattia non ritornano. Dopo un po 'di tempo c'è il rischio di recidiva della malattia.
  2. Isteroscopia. I chirurghi usano un isteroscopio in combinazione con un set standard di strumenti. L'operazione viene eseguita sotto sorveglianza video. La correzione del tessuto uterino avviene attraverso la vagina, siti completamente rimossi di natura benigna.
  3. Laparoscopica. Diversi tagli sono fatti nella regione addominale. Un laparoscopio viene inserito nei fori formati. Questo intervento chirurgico non richiede sutura, caratterizzato dal numero minimo di possibili complicanze.

Nella maggior parte dei casi, l'anestesia generale viene utilizzata durante l'intervento chirurgico. Dopo l'operazione, viene prescritta la serie minima di farmaci che supportano la funzione dell'utero.

Per curare l'adenomiosi dell'utero, è necessario condurre un esame. Quindi puoi scegliere i migliori farmaci ormonali. Molti farmaci di questo gruppo includono una serie di controindicazioni. Non possono essere utilizzati durante la gravidanza e l'allattamento, pertanto in alcuni casi le misure di trattamento radicali devono essere posticipate. Se si utilizza correttamente la terapia prescritta, è possibile eliminare rapidamente le manifestazioni di adenomiosi, superando gradualmente la malattia.

Cos'è l'adenomiosi e come trattarla

Passando un normale esame di routine da un ginecologo a una donna, possono fare una diagnosi di adenomiosi, che porterà alla sorpresa, perché non sente alcuna ansia. Questa è una situazione abbastanza comune, perché è spesso asintomatica.

Anche considerato un caso speciale di endometriosi è endometriosi interna, dal momento che si sviluppano allo stesso modo: l'endometrio cresce dove non dovrebbe. Nel caso dell'endometriosi, i fuochi possono colpire le tube di Falloppio, la cervice, le ovaie, il sistema urinario, ecc. Spesso queste due malattie possono verificarsi simultaneamente.

Questa è una malattia ormono-dipendente, si verifica più spesso nei pazienti in età fertile dopo 26-36 anni e passa dopo l'inizio della menopausa. Accompagnato da lunghi periodi prolungati con forte dolore, scarico brunastro nel periodo intermestruale.

Cause di adenomiosi

Al giorno d'oggi, non ci sono prove definitive della formazione di questa patologia, ma ci sono delle ipotesi su cui si basa la medicina moderna:

  • ormoni (prolattina, progesterone, estrogeno, FSH) - il loro squilibrio;
  • disturbo del sistema immunitario;
  • disturbo del sistema endocrino;
  • aborto;
  • l'uso di spirali ginecologiche;
  • la genetica;
  • chirurgia sull'utero;
  • taglio cesareo;
  • l'obesità;
  • lo stress;
  • infezioni del sistema genito-urinario;
  • stile di vita a bassa attività;
  • alto sforzo fisico;
  • uso eccessivo di lettini prendisole e abbronzanti.

Quando ci si rivolge al medico, sarà possibile scoprire un'immagine più chiara delle cause di ciascun caso.

Sintomi di adenomiosi uterina

Spesso, esiste senza segni speciali, motivo per cui è necessario frequentare regolarmente i controlli con un medico. I sintomi principali sono i seguenti indicatori:

  • periodi abbondanti, accompagnati da forti dolori e coaguli;
  • ciclo mestruale irregolare;
  • scarico brunastro nel periodo intermestruale, o un paio di giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e alla fine;
  • aumento delle dimensioni, specialmente nei primi giorni delle mestruazioni;
  • crampi pelvici;
  • dolore causato dall'intimità;
  • infertilità;
  • l'anemia, che si verifica a causa di gravi emorragie, si manifesta come sonnolenza, stanchezza, pelle pallida, raffreddori frequenti;
  • manifestazione di aumentato nervosismo.

La scelta del trattamento per l'adenomiosi dipende in gran parte dai sintomi, quindi è importante considerare ciascuno di essi.

Ci sono diverse forme di malattia:

  • focale - quando appare aree separate (focolai), penetrando nel miometrio;
  • nodali - qui si formano noduli nello strato muscolare;
  • diffuso - la penetrazione viene eseguita in modo uniforme in tutto il miometrio;
  • misto - una combinazione di nodale e diffusa.

A seconda della profondità di penetrazione dell'endometrio, ci sono 4 fasi:

1 grado - lo strato sottomucoso dell'organo è interessato.

2 gradi: non viene catturato più della metà del miometrio.

Grado 3: più della metà del miometrio soffre.

4 gradi - l'intero strato muscolare è interessato.

Fibroidi uterini in combinazione con adenomiosi

Il mioma è un tumore benigno. Si forma a causa della divisione delle cellule muscolari sotto l'influenza di un numero di fattori, che porta alla comparsa di nuove cellule che formano un nodo (mioma).

Questi sono due disturbi femminili ginecologici, in cui hanno molto in comune, hanno la stessa natura di origine, sono spesso combinati insieme.

Le ragioni:

  • squilibrio ormonale;
  • malattie infettive croniche;
  • disordini immunitari;
  • aborto;
  • ereditarietà;
  • condizioni dolorose ginecologiche in forma trascurata.

Perché questa combinazione è pericolosa?

Di norma, questo si verifica in pazienti in età riproduttiva, che comporta violazioni:

  • infertilità;
  • aborti spontanei;
  • interruzione di gravidanza.

Se vai dal dottore in quel momento, puoi fermare la crescita delle cellule senza complicazioni serie. In una forma trascurata, una tale patologia comporta la rimozione di un organo.

Adenomiosi e gravidanza

Spesso questa condizione dolorosa è la causa dell'infertilità, nonostante ciò, la terapia complessa spesso dà esito positivo. Le pazienti gravide sono a rischio, poiché permane la minaccia di interruzione con una tale diagnosi. È importante osservare attentamente e correggere tempestivamente le violazioni, il che eviterà conseguenze negative.

Spesso la gravidanza dà la possibilità di curare questa patologia. Il fatto è che il corpo assume questo stato come menopausa, le cellule endometriali smettono di crescere. Allo stesso tempo, la malattia non scompare completamente.

Ogni caso di gravidanza è unico, dipende da molti fattori: la forma, il grado, la presenza di fibromi e altre complicazioni, quindi il trattamento per tutti è individuale.

Questa malattia non influisce sullo sviluppo fetale, la correzione del benessere ha lo scopo di eliminare la minaccia di aborto spontaneo, l'aborto.

diagnostica

Uno dei principali fattori nella scelta del trattamento per l'adenomiosi è la sua diagnosi. A causa del fatto che questa malattia ha la stessa natura con gli altri, è necessario un esame approfondito.

La prima cosa da fare è visitare il medico, sulla base delle lamentele e dell'esame del paziente con l'aiuto degli specchi, che può fare una diagnosi preliminare. Questa procedura dovrebbe essere fatta alla vigilia delle mestruazioni. Quando il medico vede che il corpo è aumentata di 2-3 volte, presenta una superficie o nodi irregolare, la presenza delle mestruazioni pesante e dolorosa, poi a rilevare modello più accurata (determinazione del tipo e fase) assegna un numero di altre indagini. Questi includono: prendere uno striscio, esame del sangue per gli ormoni (prolattina, testosterone, progesterone, estradiolo), ecografia (ultrasuoni), studio transvaginale, isteroscopia (vista studi di diffusa adenomiosi uterina), colposcopia (esame della cervice), risonanza magnetica (Magnetic tomografia a risonanza).

L'ecografia consente di esaminare gli organi genitali interni, vedere i loro cambiamenti e patologie. Il più efficace è l'esame transvaginale per questa malattia.

Quali segni ecografici di adenomiosi possono essere visti sugli ultrasuoni?

  • un aumento delle dimensioni dell'utero (corrispondente a sei settimane di gravidanza);
  • spessore della parete irregolare;
  • forma sotto forma di palla, a seguito di un aumento delle sue mura;
  • formazioni cistiche.

I segni di eco dell'adenomiosi consentono a uno specialista di diagnosticare con precisione questa malattia.

Isteroscopia - un esame più approfondito per diffondere adenomiosi, serve per escludere altre patologie (fibromi, tumori maligni, etc.).

La risonanza magnetica è il modo più approfondito per studiare, perché può determinare la struttura del miometrio. Con esso, è possibile determinare la presenza di lesioni, nodi, lo spessore del miometrio.

È possibile curare l'adenomiosi?

La diagnosi di adenomiosi non è fatale, nella maggior parte dei casi non provoca gravi complicazioni. A questo proposito, non a tutti i pazienti viene prescritta una terapia. Non è necessario se:

  • consegnato accidentalmente durante l'ispezione programmata;
  • i segni sono lievi, non influenzano la qualità della vita;
  • Pazienti nel periodo di premenopausa, se i sintomi non disturbano.

Completamente sbarazzarsi di questa malattia non è possibile con l'aiuto della terapia farmacologica, combatte solo con i segni. Solo con l'aiuto di un intervento chirurgico - rimozione di un organo, la malattia può essere eliminata.

Come trattare l'adenomiosi uterina

Esistono diversi tipi: conservativo, operativo e combinato. La scelta del metodo dipende dal grado, dalla forma, dalla negligenza della condizione, dalla complicazione di altre malattie, dal fatto che la donna desideri avere figli in futuro. Mettendo tutte queste circostanze, solo un medico può offrire la terapia più efficace, non è necessario auto-medicare.

La forma conservativa include la terapia ormonale, l'immunoterapia, l'uso di farmaci anti-infiammatori, vitamine.

L'uso di farmaci anti-infiammatori è volto a ridurre il dolore nel basso ventre (prescrizione di ibuprofene, ketoprofene).

Terapia ormonale - basata sull'uso di agenti ormonali.

Goserelina, effetto Buserelin, Sinarel di questi ormoni si riferisce ad un arresto temporaneo delle mestruazioni (menopausa artificiale), che porta ad una diminuzione nelle lesioni endometriali diminuiscono i sintomi. La durata del corso non è superiore a 6 mesi.

Il trattamento con Djufaston ha un effetto positivo, perché risulta essere un analogo sintetico dell'ormone femminile progesterone, che mira a migliorare la regolarità del ciclo mestruale ed è in grado di eliminare completamente i segni della malattia. I termini di applicazione sono 6-9 mesi.

Preparazioni (Yasmin, Janine, ecc) - garantire la costanza del ciclo, riduce il sanguinamento uterino, diminuire dolore durante le mestruazioni, scomparire spotting tra cicli.

A tempo debito, la diagnosi stabilita con 1 e 2 gradi nella maggior parte dei casi cede alla terapia conservativa. Tutti i farmaci per il trattamento dell'adenomiosi e il loro dosaggio sono prescritti rigorosamente da un medico.

Il trattamento chirurgico dell'adenomiosi uterina comprende l'isterectomia (rimozione completa dell'organo) e laparoscopia (rimozione delle lesioni, conservazione dell'utero). Il tipo di intervento chirurgico è determinato da uno specialista.

Quando viene eseguita la chirurgia?

  • se la vista conservativa fallisce;
  • controindicazioni per la terapia ormonale;
  • adenomiosi di grado 3-4;
  • adenomiosi in combinazione con altre patologie (fibromi, malattie cervicali);
  • tumore ovarico;
  • forma nodulare della malattia;
  • anemia grave.

Trattamento di rimedi popolari

Anche i metodi di medicina alternativa (decotti alle erbe, douching, impacchi di argilla blu, sanguisughe) hanno un effetto curativo. Sull'efficacia di questo metodo parliamo di recensioni positive sui forum.

Le erbe possono realmente normalizzare l'equilibrio ormonale, avere un effetto antinfiammatorio, possono ridurre il sanguinamento uterino, regolare il metabolismo e avere un effetto calmante. Dovresti sapere che non puoi combinare la terapia ormonale con i metodi tradizionali.

Le principali erbe sono: altopiano utero, cinquefoil, borsa del pastore, la radice di cinquefoil, radice di calamo e la bobina, erba poligono, foglie di ortica, corteccia di salice bianco, albero casto, angelica, cohosh nero, l'igname selvaggio, tanaceto, foglie di banano, corteccia di viburno e la quercia, Iperico, radice di liquirizia. I brodi sono preparati secondo le istruzioni sulla confezione. È importante considerare la fase del ciclo mestruale, perché alcune erbe sono prese all'inizio, mentre altre sono prese alcuni giorni dopo la fine delle mestruazioni.

L'argilla blu è un mezzo efficace per combattere questa malattia. Da lei fa impacchi caldi e impone il basso ventre. Questa procedura viene eseguita per tre settimane, è necessario scegliere il tempo tra i mesi. L'argilla aiuta a ridurre i segni della malattia.

Trattamento di adenomiosi con le sanguisughe

L'irudoterapia è un modo per curare con le sanguisughe. Ogni anno questo metodo diventa più popolare, perché dà un effetto positivo. Quando si utilizza questa tecnica, inizia il processo di recupero del corpo, viene fornito un buon assorbimento dei farmaci, ha un effetto rinforzante sul sistema immunitario. Usare le sanguisughe può essere solo medico, altre non danno un risultato positivo. Leech usa una volta, poi elimina. L'Hirudotherapy è prescritto dal medico curante, da allora Questo metodo ha una serie di controindicazioni, lo specialista sarà in grado di valutare i pro ei contro e decidere quando si nomina il metodo.

Cos'è l'adenomiosi: il video

prevenzione

Nella maggior parte dei casi, le donne visitano un ginecologo, se sono preoccupate per qualcosa o durante la gravidanza. Questa installazione porta a conseguenze irreversibili, perché spesso la malattia procede senza segni. Rilevamento della patologia nelle prime fasi è suscettibile di trattamento conservativo senza ulteriori conseguenze. A questo proposito, le donne hanno bisogno di visitare un ginecologo 2 volte l'anno.

Se hai un duro lavoro fisico o emotivo, provi uno stress costante e, di conseguenza, dolore nel basso addome, quindi gli esperti raccomandano di rilassarsi più spesso, di uscire da condizioni stressanti con l'aiuto di procedure rilassanti. Ciò ridurrà il rischio di sviluppare questa malattia.

È necessario limitare l'uso di prendere il sole o abbronzarsi.

Se sei attento e ascolta bene il tuo corpo, fai attenzione e rispondi ai cambiamenti che si sono verificati, puoi ridurre significativamente la probabilità di sviluppare anomalie ginecologiche.

adenomiosi

L'adenomiosi è un processo patologico molto complesso, durante il quale nello strato muscolare dell'utero (miometrio) sono presenti inclusioni (fuochi) con la presenza di elementi inerenti al suo strato mucoso interno (endometrio). In questi punti si verificano cambiamenti ciclici. L'adenomiosi si riferisce alle malattie ormono-dipendenti e pertanto viene diagnosticata principalmente nelle donne in età riproduttiva. Vi sono casi di adenomiosi delle donne nel periodo della menopausa e nelle giovani ragazze.

Lo strato mucoso dell'utero ha la capacità unica di rifiutare e riprendersi completamente. Tutti i processi nell'endometrio scorrono ciclicamente con la partecipazione di ormoni sotto il controllo del sistema nervoso centrale e sono chiamati ciclo mestruale. Quando adenomiosi nel miometrio appaiono aree, e la struttura e la funzione sono simili all'endometrio. Possiamo dire che imitano il ciclo mestruale. Di conseguenza, i processi infiammatori e degenerativi si sviluppano nell'utero.

Il tessuto endometrioide ha proprietà speciali che gli permettono di "viaggiare" fuori dalla posizione normale:

- i fuochi formati da esso non hanno una capsula del tessuto connettivo;

- è capace di crescita infiltrativa e penetra nel tessuto sottostante, causando distruzione;

- è soggetto a metastasi da sangue, linfa e contatto.

Il miometrio non è l'unico luogo di comparsa di questa patologia, sebbene sia la localizzazione più frequente. Un processo simile può verificarsi anche sulla cervice e sulla vagina, nelle ovaie e nelle tube di Falloppio, sul peritoneo, nella vescica e nell'uretere. Ci sono casi di rilevamento di focolai endometriali nell'intestino. Nella letteratura medica descrive l'insorgenza di tale patologia nell'ombelico e nella cicatrice dopo l'intervento chirurgico nel perineo. L'occorrenza di un processo patologico in un solo organo è facoltativa.

Il termine "adenomiosi" indica alterazioni patologiche nell'utero e non è utilizzato in altre forme verbali. Quando la localizzazione ectopica di un processo simile parla di endometriosi. Nomi come adenomiosi cervicale o adenomiosi ovarica non sono corretti. L'adenomiosi dell'endometrio è una frase errata. Tuttavia, l'adenomiosi e l'endometriosi del corpo uterino sono termini equivalenti per un processo.

L'adenomiosi è una delle patologie più gravi del sistema riproduttivo. È la seconda malattia più comune che causa l'infertilità. Nel periodo postmenopausale, la malattia di solito regredisce.

Cause di adenomiosi

Tutte le teorie esistenti che spiegano le cause dell'adenomiosi non sono inconfutabili.

La teoria dell'origine embrionale si basa sull'osservazione dello sviluppo dell'adenomiosi nei bambini e suggerisce che uno sviluppo anormale del feto in utero può essere la causa di adenomiosi congenita.

La teoria degli impianti ha attirato l'attenzione di più sostenitori e sostiene che alcuni elementi vitali dell'endometrio cadono e si radicano nello strato muscolare, formando foci (eterotopie).

Qualsiasi manipolazione nell'utero, accompagnata da una violazione dell'integrità del suo strato interno (ad esempio, il curettage), provoca un ampio processo infiammatorio. L'integrità della cosiddetta "zona protettiva" tra l'endometrio e lo strato muscolare dell'utero viene interrotta, e quindi le cellule endometriali penetrano liberamente più in profondità, continuando a svolgere la loro funzione ciclica.

L'adenomiosi è un processo ormono-dipendente. Condizioni ambientali avverse, infiammazione cronica ricorrente dell'endometrio, aumento del carico di stress aumentano il rischio di malattia.

L'adenomiosi non è una patologia rara, ma dati accurati sul tasso di incidenza non esistono a causa del numero significativo di forme asintomatiche.

Sintomi e segni di adenomiosi

La caratteristica dell'adenomiosi è la stretta relazione tra le manifestazioni cliniche e le mestruazioni. Un sintomo significativo è il dolore pelvico di intensità variabile e le mestruazioni dolorose. Una caratteristica distintiva del dolore extramenstruale nell'adenomiosi è la loro natura ciclica - si intensificano poco prima dell'inizio delle mestruazioni. La loro intensità e durata aumentano con la crescita di focolai di patologia attraverso l'intero spessore della parete uterina, fino alla sua copertura sierosa.

La disfunzione mestruale è un altro sintomo di adenomiosi. Il più delle volte si tratta di iperpolimenorrea, metrorragia e spotting di sanguinamento intermestruale. Spesso, in mezzo a tali violazioni si sviluppa anemia. Molti pazienti lamentano fenomeni disurici e dolore durante l'intimità alla vigilia della prossima mestruazione.

L'adenomiosi asintomatica non è rara, ma in assenza di una diagnosi e di un trattamento tempestivi, la malattia può progredire e manifestarsi clinicamente.

Le ragazze con adenomiosi congenita lamentano periodi dolorosi (di solito a partire dal primissimo) e disfunzione mestruale.

Spesso l'adenomiosi è la causa di infertilità e aborto. I cambiamenti patologici nel sistema di regolazione ormonale impediscono il processo di ovulazione, i processi degenerativi nell'utero impediscono l'impianto ("ingrowth") dell'ovulo, i processi infiammatori nel miometrio portano a una violazione della sua contrattilità e potenziano l'aborto nei primi periodi.

La pratica dimostra che la gravità dei sintomi nell'adenomiosi può dipendere anche dalla portata del processo. Ad esempio, un processo diffuso di grado 1 è quasi sempre un riscontro casuale durante l'esame di un paziente ed è asintomatico.

Durante un esame ginecologico, un aumento delle dimensioni e della tenerezza dell'utero alla vigilia della prossima mestruazione, così come un cambiamento nella sua forma e consistenza può essere rilevato nei pazienti - diventa sferico e più denso. Se vuoi chiarire la diagnosi, vengono nominati ulteriori metodi di esame.

Il metodo diagnostico più popolare rimane l'ecografia (ultrasuoni). L'accuratezza della scansione ecografica transvaginale supera il 90%. È tenuto prima delle mestruazioni (23-25 ​​giorni del ciclo).

L'adenomiosi agli ultrasuoni ha una serie di caratteristiche:

- modificare la dimensione e la forma dell'utero;

- Spessore della parete diverso dell'utero;

- struttura non uniforme dello strato muscolare, ovvero la comparsa di cavità del tipo cistico con una dimensione superiore a 3 mm.

L'adenomiosi diffusa sugli ultrasuoni può non essere ovvia e la forma nodale richiede una diagnosi differenziale tra adenomiosi e fibroadenoma. In presenza di un processo iperaplastico nell'utero, i siti endometriotici saranno scarsamente visualizzati. In questi casi, l'isteroscopia è un metodo abbastanza informativo. La procedura correttamente eseguita consente di vedere l'intera superficie della cavità uterina e di rilevare i fuochi di adenomiosi, che assomigliano a fori di spillo rosso scuro su uno sfondo rosa pallido.

I moderni metodi diagnostici sono in grado di rilevare forme piccole e asintomatiche della malattia. La diagnosi di laboratorio aiuta a identificare la violazione dello stato ormonale, dell'anemia e dei processi infiammatori associati nell'utero. Quando si effettua un sondaggio si tiene conto del fatto che l'adenomiosi può essere combinata con iperplasia endometriale e mioma.

I giovani pazienti con lamentele di mestruazioni costantemente dolorose dovrebbero meritare un'attenzione particolare. Al primo appello, conducono un'ecografia degli organi pelvici.

Gradi e forme di adenomiosi

Il processo patologico in forme diffuse di adenomiosi può essere diffuso in diversi modi.

Quando si assegna il grado di adenomiosi, viene presa in considerazione la profondità (grado) dell'inglobamento degli elementi dell'endometrio nello strato sottostante dell'utero. Ci sono 4 gradi:

I - focolai di adenomiosi si approfondiscono leggermente;

II - lo strato muscolare cresce a metà;

III - coinvolgimento nel processo di più della metà o tutta la parete muscolare dell'utero;

IV - germinando attraverso lo strato sieroso, i tessuti endometriali migrano oltre l'utero.

A II - IV grado di adenomiosi, iperplasia (proliferazione) del miometrio e aumento delle dimensioni dell'utero si osservano. Questa classificazione di adenomiosi non è internazionale, tuttavia è abbastanza comoda e ampiamente utilizzata.

Gli elementi dell'endometrio che sono penetrati nello strato muscolare dell'utero non sempre crescono allo stesso modo. Secondo il tipo della loro crescita, si distinguono 3 forme di adenomiosi: diffusa, focale e nodulare.

Adenomiosi diffusa - una forma in cui gli elementi dell'endometrio sono distribuiti uniformemente nel miometrio, senza formare cluster. Morfologicamente, sembra la presenza di tasche cieche che penetrano dall'utero a tutta la profondità dei suoi strati (le fistole possono formarsi). Le ragioni più probabili per lo sviluppo dell'adenomiosi diffusa possono essere l'aborto, il curettage diagnostico dell'utero e altre manipolazioni, così come il lavoro anormale e i processi infiammatori cronici nell'utero.

A proposito di adenomiosi focale si dice, se le escrescenze dell'endometrio sono di natura focale e rappresentano le "isole" dell'endometrio nello spessore della muscolatura dell'utero. L'adenomiosi focale è ben visualizzata durante l'isteroscopia.

Se la germinazione nella parete del muscolo endometriale è accompagnata dalla formazione di nodi, essi parlano di una forma nodulare di adenomiosi.

Nodi multipli e densi nell'adenomiosi riempiono il liquido, il colore che assomiglia al cioccolato o al sangue. La presenza di contenuto liquido nei nodi è spiegata dalla crescita del tessuto ghiandolare, che funziona secondo il ciclo mestruale, e la loro consistenza densa è associata alla proliferazione di elementi del tessuto connettivo come capsule intorno a loro. Tali nodi sono simili a formazioni incapsulate benigne, ma differiscono da essi in quanto oltre i limiti del loro "guscio" potrebbe esserci tessuto endometriale.

L'adenomiosi nodulare è simile al mioma ed è strutturalmente diversa in quanto è costituita da tessuto muscolare e non da fibroide ghiandolare. La presenza di due malattie allo stesso tempo è spiegata dal fatto che i meccanismi del loro sviluppo hanno molto in comune. Il medico può sospettare la presenza di adenomiosi insieme al mioma uterino durante un esame ginecologico. Se l'utero non prende la dimensione originale dopo le mestruazioni, ma rimane ingrandito, puoi pensare alla presenza di fibromi in esso. In caso di adenomiosi nodulare, la dimensione dell'utero varia in base alle fasi del ciclo mestruale.

La presenza combinata di forme diffuse e nodulari è chiamata adenomiosi nodulare diffusa (mista) e presenta segni di entrambe le forme.

Adenomiosi durante la gravidanza

Nonostante l'adenomiosi sia una delle cause più comuni di infertilità, dopo un trattamento completo tempestivo, la gravidanza è possibile nelle donne con questa malattia. Una frequente complicazione della gravidanza nell'adenomiosi è la minaccia di interruzione, quindi queste donne incinte sono osservate nel gruppo ad alto rischio. L'osservazione attenta e la correzione tempestiva delle violazioni nella maggior parte dei casi aiutano ad evitare complicazioni formidabili.

Paradossalmente, in alcuni casi, la gravidanza può diventare una sorta di "trattamento" per l'adenomiosi, perché è una "menopausa fisiologica" (un fatto ben noto è che l'adenomiosi è uno stato ormono-dipendente e regredisce con l'inizio della menopausa). In tale situazione, i focolai di adenomiosi diventano inattivi e cessano di crescere. È un errore credere che la malattia scomparirà.

Qualsiasi caso di gravidanza complicata da adenomiosi richiede un approccio individuale. Per ciascuno di questi pazienti viene elaborato un piano di osservazione e trattamento che tiene conto di un gran numero di fattori, e la forma e il grado di adenomiosi, la presenza di complicanze e la combinazione di adenomiosi con altri processi patologici nell'utero, come il mioma, sono importanti. Se prima dell'inizio della gravidanza l'adenomiosi non induceva una donna a lamentarsi ed era asintomatica, la sua gravidanza poteva procedere tranquillamente.

A volte le donne incinte con adenomiosi si preoccupano dell'effetto della loro malattia sulla condizione del feto. Tali paure sono infondate - l'adenomiosi non minaccia il normale sviluppo intrauterino del feto. Il trattamento delle donne incinte con adenomiosi ha lo scopo di eliminare la minaccia di aborto spontaneo e la cessazione anticipata della gravidanza. A tal fine vengono utilizzati farmaci ormonali e terapia non ormonale, simili a donne con aborto e mioma uterino.

Sfortunatamente, le possibilità di un medico per il trattamento dell'adenomiosi in una paziente incinta sono limitate. Le probabilità di successo aumentano se questa patologia viene rilevata prima dell'inizio della gravidanza, poiché l'arsenale delle misure correttive per l'adenomiosi nella non incinta è molto maggiore. Se una donna, sapendo che lei ha l'adenomiosi, progetta di diventare madre, ha bisogno di consultare un medico in anticipo per un trattamento appropriato.

Trattamento di adenomiosi

Negli ultimi anni, la diagnosi di adenomiosi viene sempre più formulata. Tuttavia, è prematuro parlare dell'aumento del numero di casi. Tali dinamiche sono principalmente dovute all'emergenza in medicina di metodi più moderni e accurati di diagnostica di laboratorio e funzionale, che consentono di identificare le forme asintomatiche della malattia. Pertanto, il numero totale di casi aumenta a causa di forme più lievi della malattia.

Va subito detto che l'adenomiosi è una malattia ricorrente cronica ormono-dipendente che non è suscettibile di completare la correzione medica. Eliminare il processo completamente solo chirurgicamente rimuovendo l'utero. Tutte le misure terapeutiche sono volte ad eliminare le cause della sua progressione, la prevenzione delle complicanze. L'obiettivo della terapia farmacologica per l'adenomiosi è la remissione a lungo termine.

Le tattiche di trattamento e trattamento delle donne con adenomiosi sono diverse e individuali. Per prima cosa devi dire che non tutti i pazienti hanno bisogno di cure.

Se una donna non presenta alcun reclamo e la diagnosi di adenomiosi viene fatta durante l'esame ("scoperto per caso"), non le viene dato alcun trattamento specifico. Tuttavia, dato che in determinate condizioni avverse, l'adenomiosi può iniziare a progredire, non è consigliabile ignorare questa categoria di pazienti, specialmente se queste donne stanno pianificando una gravidanza.

Per cominciare, è necessario studiare lo stato del sistema immunitario del paziente, determinare lo stato ormonale, la presenza di altre malattie ginecologiche. È importante scegliere il metodo corretto di contraccezione, poiché l'interruzione di una gravidanza indesiderata porta a un trauma ancora maggiore all'endometrio e alla successiva infiammazione. Di solito, l'osservazione dinamica e le misure preventive nelle donne con forme asintomatiche e lievi di adenomiosi sono sufficienti. Le misure terapeutiche che il ginecologo può prescrivere potrebbero non essere dirette al trattamento della stessa adnomiosi, ma all'eliminazione di fattori provocatori.

Pertanto, l'adenomiosi non viene trattata se:

- è scoperto per caso;

- Una donna non si lamenta di nulla, o le sue lamentele sono minime e non causano il suo disagio;

- i sintomi di adenomiosi sono lievi e la donna è in fase premenopausale (di solito ha 45-50 anni).

L'eccezione sono le donne con infertilità, che l'adenomiosi asintomatica è stata rilevata durante l'esame. In questo caso, la domanda sulla necessità di trattamento viene decisa individualmente.

Il trattamento dell'adenomiosi è sempre complesso e multi-stadio.

Quando si sceglie un metodo e uno scopo della terapia, essi terranno sicuramente conto:

- età del paziente, desiderio di avere figli, stato neuropsichiatrico;

-tutte le caratteristiche del processo patologico;

- una combinazione di adenomiosi con il processo di infiammazione, se ci sono cambiamenti cicatriziali e commissurali, così come la presenza di iperplasia e distruzione nell'utero.

Il complesso di misure terapeutiche può essere diviso in 2 grandi gruppi - trattamento conservativo (medico) e chirurgico. Nei casi più gravi, entrambi i tipi di terapia sono combinati.

Le fasi principali del trattamento medico e chirurgico sono completate da un periodo di riabilitazione, il cui scopo è la prevenzione e l'eliminazione dei disturbi postoperatori con l'obiettivo di ottenere il più rapido ritorno dei pazienti al loro solito stile di vita.

Il trattamento conservativo dell'adenomiosi comprende:

♦ Terapia ormonale Usi drogati steroidi sessuali e loro derivati. La terapia ormonale dell'adenomiosi viene utilizzata dal momento in cui i contraccettivi ormonali orali sono molto diffusi. I farmaci estrogeno-progestinici bloccano i cambiamenti ciclici in focolai endometriotici, inibiscono i processi proliferativi, promuovono la regressione, portando a indurimento e obliterazione (blocco) dei focolai endometrioidi. L'effetto anti-infiammatorio di questi farmaci è di particolare importanza. La ricezione viene eseguita in modalità ciclica. Anche nel trattamento dell'adenomiosi si usano gestageni puri e androgeni. Tutte le domande sulla nomina della terapia ormonale, come ad esempio: la scelta del farmaco, la dose, la durata e il ritmo del ricevimento, sono decise congiuntamente al medico curante individualmente.

La terapia ormonale non è indicata per le donne con malattie tromboemboliche, con gravi patologie del fegato e dei reni, danni ai vasi cerebrali, diabete mellito e la presenza di reazioni allergiche a questi farmaci. Le controindicazioni relative alla terapia ormonale a lungo termine sono la depressione grave, l'asma bronchiale, l'epilessia, le vene varicose, la colecistite calcicola, l'obesità di grado 3-4 e i difetti cardiaci reumatici. In questi pazienti, la questione del trattamento chirurgico di adenomiosi viene affrontata individualmente.

Regolazione del sistema ipotalamo-ipofisario, in quanto è responsabile della corretta produzione di ormoni nel corpo femminile. Usa sedativi, vitamine, protettori del fegato. Si raccomanda una dieta ricca di proteine.

♦ Immunoterapia Terapia antinfiammatoria e assorbibile. La fisioterapia può essere utilizzata.

♦ Terapia sintomatica finalizzata ad alleviare il dolore, fermare il sanguinamento ed eliminare l'anemia.

Una percentuale significativa di pazienti con adenomiosi presenta disturbi nevrotici. Atteggiamenti inadeguati al trattamento, sfiducia nei medici, esagerazione del rischio della loro malattia influenzano negativamente l'intero processo di terapia. In una situazione del genere, l'aiuto di uno psicoterapeuta è semplicemente necessario.

Trattamento chirurgico indicato:

- in caso di adenomiosi di III - IV grado;

- con la combinazione di adenomazoa con mioma e iperplasia endometriale atipica;

- con una forma nodulare (per le donne con infertilità, vengono eseguite operazioni conservative di conservazione degli organi);

- con anemia persistente;

- con l'inefficacia del trattamento conservativo.

Se il paziente non è raccomandato di utilizzare la terapia ormonale convenzionale, la questione del trattamento farmacologico dell'adenomiosi non viene discussa, il trattamento chirurgico diventa il metodo di scelta.

La scelta del metodo e la portata del trattamento chirurgico rimane con il chirurgo. Eliminare l'adenomiosi è completamente possibile solo rimuovendo l'utero. Tutti gli altri metodi chirurgici non radicali non danno la piena garanzia di liberarsi da questo disturbo, il loro obiettivo è eliminare i focolai di adenomiosi esistenti (più precisamente il loro numero massimo) e ripristinare la struttura anatomica originale dell'utero, che permetterà alle giovani donne di sopportare una gravidanza. Il livello di complessità dell'operazione dipende sia dal numero di focolai edomenterioidi sia dalla loro localizzazione. I processi patologici estesi nell'utero con adenomiosi riducono drasticamente le possibilità di gravidanza. Si considera che la probabilità di gravidanza dopo l'intervento chirurgico, quasi ridotta a 2 anni dopo l'intervento chirurgico.

Esistono due modi principali per eseguire operazioni chirurgiche per l'adenomiosi: aperta e laparoscopica (o endoscopica). Un modo aperto è la chirurgia addominale per rimuovere l'utero. La chirurgia laparoscopica può rimuovere i fuochi di adenomiosi e salvare l'utero.

Nelle cliniche moderne per il trattamento della adenomiosi, vengono anche utilizzati altri metodi che sono relativamente nuovi alla medicina russa, come l'elettrocoagulazione, l'embolizzazione e l'ablazione. Durante l'elettrocoagulazione, le lesioni patologiche sono colpite (distrutte) dalla corrente elettrica. Durante la procedura di embolizzazione, i vasi sanguigni che forniscono sangue ai tumori nell'utero vengono bloccati. Il risultato dell'ablazione è la distruzione del rivestimento interno dell'utero con la localizzazione superficiale del processo patologico. Queste tecniche sono nuove e sono in fase di sviluppo. A causa del numero limitato di casi di applicazione, rispetto al trattamento classico, è troppo presto per parlare della loro efficacia.

Di particolare rilievo è l'adenomiosi riscontrata nelle donne nel periodo pre-menopausale. In assenza di disturbi, infiammazione grossolana della parete uterina e comorbidità (ad esempio, fibromi o iperplasia endometriale), può essere limitata alla semplice osservazione. Si ritiene che l'inibizione della funzione ormonale in connessione con la menopausa in arrivo porterà ad una regressione indipendente del processo patologico. Se l'adenomiosi in questi pazienti è accompagnata da sanguinamento, dolore severo, combinato con mioma, la rimozione dell'utero è considerata l'unico metodo di trattamento.

Dopo l'intervento chirurgico, si raccomanda un trattamento riabilitativo, che include la terapia fisica.

Nell'ufficio del ginecologo, c'è spesso una domanda sul trattamento dell'adenomiosi con erbe, sanguisughe e medicinali omeopatici. Questi metodi hanno un valore indipendente in rari casi e sono prescritti come parte di un trattamento complesso. È noto che alcune erbe hanno proprietà antinfiammatorie ed emostatiche, hanno un effetto normalizzante sulla funzione ormonale. Le erbe in combinazione possono potenziare e completarsi a vicenda, possono essere utilizzate come trattamento locale. Sarà utile assegnare le erbe nel complesso di misure postin vigore. Quando si trattano con le erbe, si deve ricordare che, come qualsiasi altro farmaco, possono avere un effetto negativo, quindi è meglio consultare uno specialista prima di usarlo.

L'omeopatia può essere un fedele alleato di un medico nel trattamento dell'adenomiosi. Un rimedio omeopatico opportunamente selezionato contribuirà a migliorare l'effetto della terapia farmacologica.

Dovrebbe essere detto su un metodo così insolito di trattamento di adenomiosi come l'irudoterapia - il trattamento con le sanguisughe. Si ritiene che le sanguisughe riducano il sangue e neutralizzino l'infiammazione.

Non è consigliabile trascurare la prescrizione di un medico in favore di altri metodi, molti anni di esperienza nel trattamento di adenomiosi hanno dimostrato la validità dei principi e delle regole di trattamento esistenti di questa condizione.

Poiché le cause di adenomiosi si riducono solo alle ipotesi, non esistono misure preventive specifiche. Se prendiamo in considerazione le condizioni in cui si verifica questa patologia, possiamo parlare di metodi non specifici e mediati per prevenire l'adenomiosi. Questi includono la contraccezione competente, l'eliminazione delle violazioni del ciclo mestruale, un trattamento adeguato delle malattie infiammatorie dell'utero, la correzione dei disturbi immunitari. Una dieta completa, l'attività fisica necessaria e la capacità di resistere allo stress possono aiutare qualsiasi donna a evitare la comparsa di molti disturbi. E una visita annuale alla clinica prenatale aiuterà a identificare le manifestazioni iniziali della malattia e prevenire conseguenze indesiderabili.

Ci sono situazioni indesiderabili quando, ai primi lievi sintomi di adenomiosi, la donna non attribuisce molta importanza a loro o si cura.