acidosi

L'acidosi è una condizione caratterizzata da un aumento dell'acidità e una diminuzione dei livelli di pH nel sangue inferiori a 7,35 (un valore pH del sangue normale di 7,35-7,38).

In altre parole, è una violazione dell'equilibrio acido-base del corpo, in cui gli acidi organici contenuti nei tessuti e nel sangue non vengono rapidamente rimossi o sono prodotti in eccesso.

motivi

Dovrebbe essere chiaro che l'acidosi è sempre il risultato di un'altra malattia. Ciò significa che non dovrebbe essere considerato come una malattia indipendente, ma come un sintomo.

L'acidosi può comparire nelle seguenti situazioni:

Febbre.
Quando la temperatura corporea raggiunge 38,5, i processi metabolici nel corpo iniziano a seguire un corso diverso. Pertanto, a causa dell'alta temperatura, il metabolismo di proteine, grassi e carboidrati, nel processo di conversione degli acidi, viene accelerato. Dopo la formazione, gli acidi vengono rilasciati nel flusso sanguigno, causando il fenomeno dell'acidosi.

Gravidanza.
Durante lo sviluppo prenatale del feto nei suoi organi e tessuti gli stessi processi metabolici si verificano come nel corpo della madre. Ciò significa che durante la crescita del feto, ci sono più acidi organici nel sangue di una donna incinta, che provoca uno stato di acidosi.

Il digiuno.
Al fine di mantenere le normali funzioni di organi e sistemi, durante il digiuno, il corpo inizia a elaborare riserve nutritive precedentemente accumulate. Poiché gli acidi organici prodotti durante il loro metabolismo sono in grado di combinare ed espellere dal corpo sostanze provenienti dal cibo, durante il digiuno la loro concentrazione nel sangue aumenta drammaticamente.

Il diabete mellito.
Dal momento che il diabete mellito interrompe il metabolismo dei carboidrati, in alcuni casi gravi si verifica un accumulo di acidi nei tessuti e nel sangue, che può portare ad acetonuria (presenza di acetone nelle urine), coma cheto-acidotico. Inoltre, l'acidosi può verificarsi durante il coma ipoglicemico, a causa di un sovradosaggio di insulina.

Insufficienza respiratoria
L'insorgenza di acidosi in pazienti con insufficienza respiratoria è associata ad un aumento della pressione parziale di CO2 nel sangue, riducendo la ventilazione dei polmoni. Inoltre, l'esposizione a lungo termine ad alte concentrazioni di CO porta all'acidosi.2.

Insufficienza cardiaca con sintomi di insufficienza circolatoria nel circolo piccolo (insufficienza ventricolare sinistra cronica). L'insufficienza cardiaca di questo tipo porta ad un aumento della pressione sanguigna nei vasi dei polmoni, che causa il loro gonfiore, la riduzione dello scambio gassoso e lo sviluppo di acidosi.

Acidosi compensata (livello pH 7,35)

Acidosi subcompensata (pH 7,25-7,34)

Decompensato (pH inferiore a 7.25)

Sintomi di acidosi

I principali sintomi di acidosi:

  • Debolezza, sonnolenza. Questi sintomi sono spiegati dall'effetto inibitorio di un eccesso di acidi organici sulle strutture del sistema nervoso centrale.
  • Nausea. Così come la debolezza, causata dall'inibizione delle strutture del sistema nervoso centrale.
  • Sensazione di soffocamento, l'odore di acetone dalla bocca. Ciò è dovuto al fatto che un eccesso di acidi organici può essere escreto dal corpo attraverso i polmoni, nella forma associata alle molecole di gas.

diagnostica

L'unico modo per diagnosticare in laboratorio lo stato di acidosi è misurare il pH del sangue (pH del sangue).

Normalmente, il valore di questo indicatore è 7.35-7.38. È importante capire che a pH = 7,35 (anche se la cifra è al limite inferiore della norma), i processi di compensazione cosiddetti possono già verificarsi nel corpo, durante il quale i sistemi escretori operano sotto carico aumentato.

Ciò significa che se la causa dell'acidosi non viene eliminata, nel prossimo futuro i meccanismi di compensazione si indeboliranno e arriverà lo stadio di sottocompensazione (pH 7,25-7,35), in cui si verificherà il deterioramento generale.

Infine, valori di pH inferiori a 7,25 indicano l'inizio di uno stadio di scompenso in cui il corpo non può più far fronte alla rimozione di acidi organici in eccesso e può verificarsi coma.

Oltre alla misurazione del livello di pH, lo stato di acidosi è indirettamente indicato da:

  • Aumento della pressione parziale di CO2
  • Bicarbonato standard ridotto (SB)
  • Eccesso di base inferiore (BE)

Trattamento dell'acidosi

Poiché l'acidosi non è mai una malattia indipendente, il suo trattamento eziologico è quello di eliminare la malattia sottostante.

C'è anche una terapia sintomatica finalizzata ad alleviare le condizioni del paziente. Include la nomina di bere abbondante e l'ingestione di soda (da 5 a 40 g al giorno, a seconda del valore di pH attuale).

È importante comprendere che tale trattamento sintomatico in alcuni casi può causare una esacerbazione della malattia di base (ad esempio, insufficienza cardiaca), in modo che solo un medico che trattiene la malattia sottostante possa prescrivere un trattamento adeguato.

Complicazioni e prognosi

L'acidosi è una manifestazione dei disordini metabolici nel corpo, spesso associata a gravi malattie.

Pertanto, se non si elimina la causa del suo verificarsi, la quantità di acidi organici nel sangue aumenterà costantemente, riducendo i meccanismi compensatori, che alla fine possono portare a un coma.

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

Acidosi - che cosa è nei bambini e negli adulti, tipi, sintomi, metodi di trattamento e dieta

L'equilibrio acido-base è uno degli indicatori importanti della salute. Di norma, nel processo di attività vitale, molti diversi acidi si formano nel corpo, che vengono espulsi rapidamente attraverso i polmoni o con l'urina e poi. Quando si verificano squilibri, l'acidosi è una condizione in cui gli acidi si accumulano (accumulano) nei tessuti e li distruggono. Spesso questa patologia appare con una mancanza di minerali. La malattia è caratterizzata da uno spostamento dell'equilibrio acido-base verso una diminuzione del pH del pH e un aumento dell'acidità del suo ambiente.

motivi

L'acidosi non è una malattia, ma solo uno stato del corpo, causato da una violazione dell'equilibrio acido-base, che si è verificato a seguito di insufficiente escrezione e ossidazione degli acidi organici. Di norma, questi prodotti vengono espulsi rapidamente durante la normale funzione del corpo. Solo con determinate malattie e condizioni vengono fuori lentamente. Le cause più comuni di acidosi sono:

  • insufficienza respiratoria nell'infiammazione polmonare (polmonite), enfisema (espansione patologica degli spazi aerei dei bronchioli distali) dei polmoni, ipoventilazione (rara respirazione superficiale);
  • neoplasie maligne;
  • dieta a digiuno;
  • abuso di alcol;
  • ipoglicemia (diminuzione della glicemia);
  • insufficienza renale;
  • il fumo;
  • perdita di appetito, avvelenamento, altri disturbi del tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale);
  • la gravidanza;
  • la disidratazione;
  • avvelenamento da sostanze nocive;
  • carenza di ossigeno (per infarto miocardico, insufficienza cardiaca, anemia, stato di shock);
  • perdita di bicarbonato (sali acidi dell'acido carbonico) da parte dei reni;
  • l'uso di droghe (cloruro di calcio, salicilati e altri);
  • condizioni del corpo, provocando una violazione del metabolismo (insufficienza circolatoria, diabete, stato febbrile).

L'acidosi è divisa nella sua origine in: non respiratoria (questa condizione è causata da un eccesso di acidi non volatili), respiratoria (acidosi gassosa) si sviluppa a causa di inalazione di aria ad alta concentrazione di CO2 (anidride carbonica) e mista (causata da vari tipi di acidosi). Anche il tipo non respiratorio (non gas) ha una sua classificazione:

  1. Esogeno. Lo stato di aumento della concentrazione di acidi, che è causato dall'ingestione di un numero enorme di sostanze che vengono convertite in acido durante il metabolismo.
  2. Escretore. Si sviluppa in violazione della funzione di eliminazione degli acidi non volatili dal corpo. Spesso si verifica in caso di insufficienza renale.
  3. Acidosi metabolica acuta. Il tipo più complesso di patologia, che è caratterizzato dall'accumulo di acidi endogeni nel corpo a causa di insufficiente legame o distruzione. Suddiviso in:
  • acidosi lattica, si sviluppa a causa di un eccesso di acido lattico nel corpo;
  • ipercloremico, in cui vi è una violazione del bilancio acido a causa dell'alto contenuto di cloro nel plasma sanguigno;
  • diabetico, appare come una complicazione del diabete mellito e indica la presenza di chetonemia (alto contenuto di acetone nel sangue) e iperglicemia (aumento della quantità di glucosio nel siero del sangue).

L'indicatore dell'idrogeno influisce anche sull'equilibrio acido-base, quindi, se ad una velocità di 7,25 - 7,44, il livello di pH nel corpo raggiunge gli indicatori bassi (meno di 7,24) o alti (più di 7,45), si verifica la denaturazione delle proteine ​​(t. e. perdita delle loro proprietà naturali), ridotta funzione degli enzimi e distruzione cellulare - tale condizione può portare alla morte dell'organismo. L'acidosi per pH è classificata come:

  1. Acidosi compensata Lo spostamento del pH del sangue avviene nella direzione del limite inferiore della norma fisiologica - al livello di 7,35. La sintomatologia è spesso assente.
  2. Subcompensated. Spostamento nel lato "acido" - pH 7,35-7,29. Possono verificarsi aritmia, dispnea, vomito, diarrea.
  3. Acidosi scompensata. La diminuzione del pH ematico è inferiore a 7,29. In questa condizione, le violazioni del sistema digestivo, il cuore, il cervello sono chiaramente espresse.

sintomi

Manifestazioni di squilibrio nel corpo umano sono difficili da distinguere dai sintomi di altre malattie. Di regola, con una forma lieve di acidosi, una persona non può nemmeno sospettare un cambiamento nell'equilibrio acido-base. Pertanto, solo uno specialista esperto può stabilire una diagnosi accurata. Anche se ci sono segni comuni di acidosi negli esseri umani:

  • vomito a breve termine, nausea;
  • perdita di coscienza;
  • malessere generale;
  • vertigini;
  • aritmia cardiaca (violazione del ritmo, frequenza cardiaca);
  • mancanza di respiro;
  • aumento della pressione sanguigna (pressione arteriosa);
  • sonnolenza;
  • aumentando lo stupore
  • aumento cuore;
  • letargia;
  • confusione;
  • condizioni di shock;
  • Iperpnea (aumento della frequenza e profondità della respirazione).

Nei bambini

Di norma, l'acidosi nei bambini appare quando c'è un forte consumo di grassi a causa dell'assenza di carboidrati. Ciò accade spesso quando un bambino ha il diabete o una dieta malsana. Altre cause di disturbi acido-base nei bambini sono diarrea, insufficienza renale, scarso assorbimento intestinale, morbo di Addison. I principali sintomi di acidosi in un bambino sono:

  • perdita di appetito;
  • letargia;
  • stato depresso del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale);
  • respirazione rapida;
  • torpore;
  • violazione della microcircolazione periferica (pallore, marmorizzazione della pelle);
  • problemi di stomaco;
  • diarrea, vomito, che porta alla disidratazione;
  • i diabetici - un odore marcio caratteristico dalla bocca;
  • mal di testa;
  • febbre alta

Grande respirazione tossica - il sintomo principale di acidosi, di regola, si verifica raramente nei neonati. Solo quando la forma metabolica della violazione dell'equilibrio acido-base è la respirazione dei bambini diventa irregolare, scorretta. Con la sindrome da distress respiratorio (insufficienza respiratoria), accompagnata da un acidosi misto di tipo severo, la respirazione del bambino diventa paradossale - movimenti di aria simili a pendoli dal polmone sul lato sano all'opposto e all'indietro appaiono.

diagnostica

Se si verifica uno qualsiasi dei sintomi dei disturbi dell'equilibrio acido-base, una persona deve assolutamente consultare un medico. Solo uno specialista può fare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento efficace. Per fare questo, il medico può prescrivere i seguenti metodi diagnostici:

  • analisi del sangue per elettroliti sierici (il sangue viene prelevato dall'arteria);
  • analisi del pH delle urine;
  • analisi della composizione del sangue nel sangue (il sangue arterioso viene raccolto dall'arteria radiale sul polso, mentre il sangue venoso non determina con precisione il livello dei valori di pH).

Di norma, tutti gli esami del sangue (per il livello di elettroliti sierici e la composizione del gas) mostrano sia la presenza del disturbo nel corpo che il suo tipo (metabolico, respiratorio e altri). Spesso, per determinare le cause dell'acidosi, il medico può prescrivere ulteriori metodi diagnostici (analisi delle urine, ultrasuoni).

Trattamento dell'acidosi

A causa del fatto che l'insorgenza di acidosi è causata dall'interruzione dei sistemi del corpo, il trattamento di tale condizione si riduce al trattamento della malattia o disfunzione di base, che provoca uno spostamento dell'equilibrio acido-base. Acidosi di qualsiasi tipo può portare a condizioni critiche del corpo, quindi è necessario chiedere aiuto ad uno specialista quando compaiono i sintomi. Di norma, la correzione di forme gravi di patologia comporta:

  • rafforzare il sistema di bicarbonato tampone;
  • miglioramento della ventilazione polmonare;
  • eliminazione dell'ipoproteinemia (riduzione della concentrazione di proteine ​​nel plasma sanguigno);
  • normalizzazione emodinamica: eliminazione dell'ipovolemia (riduzione del volume del sangue), ripristino della microcircolazione;
  • miglioramento dei processi ossidativi mediante somministrazione di glucosio, piridossina, acido ascorbico, tiamina, riboxina, insulina;
  • correzione del metabolismo degli elettroliti;
  • eliminazione del fattore provocante;
  • miglioramento del flusso sanguigno renale.

Il trattamento sintomatico della malattia comporta l'ingestione di bicarbonato di sodio (soda), l'eccessivo consumo di alcol, l'eliminazione dei sintomi associati (nausea, malessere, aritmie). In caso di avvelenamento, vengono prescritti farmaci che rimuovono le tossine dal corpo, nei casi più gravi viene eseguita la dialisi (pulizia). In caso di violazione moderata, è necessario limitare il consumo di alimenti proteici. Il trattamento farmacologico include l'uso di carbonato di calcio.

Per il trattamento del tipo metabolico di violazione prescrivere l'acido nicotinico e glutammico, la cocarbossilasi. Nelle forme acute di acidosi viene usato un sale di reidratazione. Anche per la correzione della condizione patologica spesso usato dimefosfon. Nel trattamento dell'acidosi lattica viene usato il dicloroacetato, che attiva un complesso di enzimi. Inoltre, il paziente deve rispettare una dieta corretta ed equilibrata, rinunciare al caffè e all'alcol.

cibo

Il modo migliore per prevenire la comparsa di un disturbo dell'equilibrio acido-base è quello di mangiare cibi sani. La nutrizione unilaterale è la causa principale di questa condizione patologica. Questo di solito è il predominio nella dieta di dolciumi, prodotti da forno, prodotti a base di carne. Anche se una corretta alimentazione da sola non è sufficiente, i medici consigliano di includere anche un'attività fisica moderata. Dopo tutto, i carichi sportivi migliorano significativamente la ventilazione dei polmoni, quindi una grande quantità di ossigeno entra nel corpo, contribuendo al metabolismo degli acidi.

Per ristabilire l'equilibrio e liberarti dell'acidosi, dovresti usare più acqua minerale non gassata e includere i seguenti prodotti nella dieta:

  • carne magra;
  • grano saraceno, farina d'avena;
  • tè verde alle erbe;
  • bacche fresche, frutta, verdura;
  • cereali integrali;
  • acqua di riso

Nel trattamento dell'acidosi dovrebbe dimenticare il brodo ricco, zuppa acida, marinate, snack caldi vegetali. Dobbiamo anche limitare il consumo di carboidrati veloci, perché nel processo della loro assimilazione si forma un'enorme quantità di acido. Prodotti proibiti:

acidosi

Sotto il termine medico "acidosi" si riferisce allo stato del corpo umano, in cui l'equilibrio acido-base è disturbato.

Cause di acidosi

La violazione dell'equilibrio acido-base si verifica a causa di insufficiente ossidazione ed escrezione di acidi organici. In generale, una persona sana, questi prodotti vengono rimossi dal corpo abbastanza velocemente. In alcune malattie e condizioni (ad esempio durante la gravidanza, nei disturbi intestinali, nel digiuno, nelle malattie febbrili, ecc.) Vengono eliminate molto lentamente. Nei casi lievi, questo si manifesta con l'aspetto nelle urine dell'acetone e dell'acido acetoacetico (questa condizione è chiamata acetonuria) e nei casi più gravi (ad esempio nel diabete mellito) porta al coma, allo shock e persino alla morte di una persona.

Pertanto, le cause dell'acidosi, o meglio, i fattori che accompagnano lo sviluppo di questa condizione, possono essere:

  • la gravidanza;
  • Diete rigide, digiuno;
  • Fumo, abuso di alcool;
  • Avvelenamento e altri disturbi del tratto gastrointestinale;
  • Malattie caratterizzate da alterazioni del metabolismo (diabete, stati febbrili, ecc.);
  • Disidratazione del corpo (indipendentemente dalla causa della causa);
  • Tumori maligni;
  • Fame di ossigeno (insufficienza cardiaca, stati di shock, anemia);
  • Insufficienza renale;
  • Avvelenamento da sostanze chimiche il cui metabolismo può portare alla formazione di acidi in eccesso;
  • Insufficienza respiratoria in forma grave (con enfisema, polmonite, ipoventilazione, ecc.);
  • Perdita renale di bicarbonato;
  • Ipoglicemia (una condizione caratterizzata da una diminuzione del livello di glucosio nel sangue);
  • Insufficienza circolatoria (ad esempio, nell'edema polmonare);
  • Assunzione di singoli farmaci (ad esempio cloruro di calcio, salicilati, ecc.).

Va notato che non è sempre possibile stabilire la causa dell'acidosi.

Classificazione di acidosi

Per origine, l'acidosi è suddivisa in:

  • Respiratorio (sviluppato a causa di inalazione di aria ad alta concentrazione di anidride carbonica);
  • Non respiratorio (a causa di acidi non volatili in eccesso);
  • Misto.

A sua volta, l'acidosi non respiratoria è classificata in:

  • Excretory: si sviluppa a causa di disfunzione dell'eliminazione di acidi non volatili dal corpo, più spesso con malattia renale;
  • Esogeno: è già caratterizzato dall'ingestione di una maggiore quantità di sostanze che vengono convertite durante l'ossidazione dell'acido;
  • Metabolico: a causa dell'accumulo di acidi endogeni nei tessuti a causa di insufficiente legame e / o distruzione. La condizione più difficile.

Il livello di acidosi pH (ad un tasso di 7.25-7.44) è diviso in:

  • Compensato - lo spostamento del pH del sangue verso il limite inferiore della norma fisiologica al livello di 7,35;
  • Subcompensato - uno spostamento più pronunciato nel lato "acido" - pH 7,35-7,29;
  • Decompensato - pH inferiore a 7.29.

Nel caso in cui il livello di pH nel corpo raggiunga indicatori estremamente bassi (meno di 7,24) (in realtà, come estremamente elevati), si verifica la denaturazione delle proteine ​​(cioè la perdita delle loro proprietà naturali), e la funzione degli enzimi diminuisce, la distruzione cellulare avviene. - Questo può portare alla morte.

L'acidosi può causare condizioni così critiche come:

  • Aumento della coagulazione del sangue;
  • Funzione cerebrale compromessa;
  • Diminuzione del volume di sangue circolante;
  • Fluttuazioni critiche della pressione sanguigna;
  • la disidratazione;
  • Trombosi periferica;
  • Infarto miocardico;
  • Attacco cardiaco di organi parenchimali;
  • coma;
  • Morte.

Sintomi di acidosi

I sintomi dell'acidosi sono difficili da differenziare dai sintomi di varie malattie, e in forme più lievi non sono affatto associati a uno squilibrio dell'equilibrio acido-base.

I sintomi di acidosi lieve possono essere:

  • Breve nausea e vomito;
  • Malessere generale;
  • stanchezza;

Condizioni più severe di acidosi possono essere accompagnate da:

  • Aritmia cardiaca;
  • Disturbi del sistema nervoso centrale: letargia, vertigini, confusione, sonnolenza, perdita di coscienza;
  • Mancanza di respiro;
  • Iperpnea (aumentando la profondità della respirazione e quindi la sua frequenza);
  • palpitazioni cardiache;
  • Segni di una diminuzione del volume del fluido extracellulare (ECG), in particolare nell'acidosi diabetica;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Aumentando stordito.

Un'acidosi grave può causare uno shock circolare derivante da una ridotta contrattilità miocardica e dalla reazione dei vasi periferici alle catecolamine.

Diagnosi di acidosi

Come accennato in precedenza, i sintomi di acidosi non sono specifici. Inoltre, sono molto spesso mascherati da segni della malattia sottostante, quindi non è sempre possibile stabilire immediatamente la diagnosi.

Per una diagnosi accurata, i pazienti conducono i seguenti studi:

  • Un esame del sangue per determinare il pH nelle urine;
  • Analisi del sangue arterioso per la presenza di elettroliti sierici;
  • Analisi del sangue arterioso per determinare la sua composizione gassosa.

Gli ultimi due studi ci permettono di determinare non solo la presenza di acidosi in una persona, ma anche il suo tipo (respiratorio o metabolico).

Un numero di studi supplementari può essere necessario per determinare la causa dell'acidosi.

Trattamento dell'acidosi

A causa del fatto che lo stato descritto è il risultato di un funzionamento anomalo dei sistemi corporei, l'obiettivo del trattamento dell'acidosi è eliminare i fattori che sono diventati un fattore scatenante. In particolare, stiamo parlando del trattamento delle principali malattie, condizioni patologiche o disfunzioni che hanno provocato uno spostamento dell'equilibrio acido-base del corpo.

La correzione delle forme gravi di acidosi suggerisce:

  • Eliminazione del fattore provocante;
  • Normalizzazione dell'emodinamica: miglioramento delle proprietà reologiche del sangue, ripristino della microcircolazione, eliminazione dell'ipovolemia;
  • Correzione del metabolismo degli elettroliti;
  • Eliminazione di ipoproteinemia;
  • Miglioramento del flusso ematico renale;
  • Rafforzamento del sistema tampone bicarbonato;
  • Migliorare i processi ossidativi nei tessuti mediante la somministrazione di acido ascorbico, glucosio, riboxina, tiamina, insulina, piridossina;
  • Miglioramento della ventilazione polmonare (passaggio alla ventilazione artificiale - in casi estremi).

La correzione mirata dello stato acido-base attraverso l'introduzione di soluzioni tampone viene effettuata solo a un pH inferiore a 7,25 (con acidosi scompensata).

Il trattamento sintomatico dell'acidosi comporta il consumo di molta acqua, l'ingestione di soda e l'eliminazione dei sintomi associati (malessere, nausea, aritmia, pressione alta, ecc.). Quando avvelenamento prescritto farmaci che rimuovono sostanze tossiche dal corpo, nei casi più gravi effettuare dialisi.

Il trattamento dell'acidosi nei bambini è simile al trattamento di questa condizione in un adulto.

acidosi

L'equilibrio acido-alcalino è regolato dai sistemi corporei, che consente a quest'ultimo di funzionare correttamente. In caso di acidosi, questo è lo sviluppo verso l'alto del disturbo acido, che è il sintomo principale. Le ragioni permettono di determinare il trattamento. L'acidosi metabolica è considerata separatamente.

Se la quantità di acido nel corpo aumenta, si sviluppa l'acidosi. Il motivo è la mancanza della sua eliminazione dal corpo e dall'ossidazione. Contribuiscono anche a disturbi intestinali, a digiuno e febbre, che portano alla formazione nelle urine di acido acetoacetico, acetone, coma nei casi più gravi.

Il sito slovmed.com identifica diversi tipi di acidosi:

  • Tipo compensato.
  • Tipo subcompensato.
  • Tipo non compensato.
  • Gas in violazione della ventilazione e inalazione di una grande quantità di CO2.
  • Non gas: è diviso in:
  1. Metabolico - accumulo nei tessuti degli alimenti acidi che vengono distrutti nel corpo.
  2. Excretory - nessuna escrezione renale di acidi non volatili e un aumento del tratto gastrointestinale di perdita di base.
  3. Esogeno - assunzione di un gran numero di elementi coinvolti nella formazione di acidi.
  4. Misto.

Acidosi metabolica

Il tipo più comune di acidosi è metabolico. Con questa forma si produce molto acido, che viene escreto in piccolissime quantità.

L'acidosi metabolica è divisa in tipi:

  • Chetoacidosi diabetica, in cui vi è un eccesso di corpi chetonici nel corpo.
  • L'acidosi ipercloremica si forma quando si perde il bicarbonato, ad esempio dopo la diarrea.
  • Acidosi lattica - l'accumulo di acido lattico a causa di abuso di alcool, forte sforzo fisico, tumori maligni, ipoglicemia, l'uso di alcuni farmaci, anemia, sindrome da convulsioni, ecc.

L'acidosi metabolica si manifesta nei seguenti sintomi:

  1. Condizione stordita, soporosa o inibita.
  2. Respirazione rapida
  3. Shock e, di conseguenza, morte.

Questo tipo di malattia viene diagnosticato mediante analisi del sangue per l'equilibrio acido-base. Il trattamento mira ad eliminare le cause alla radice. La soluzione di bicarbonato di sodio o bicarbonato di sodio viene somministrata per via endovenosa. Per non essere fatale, che porta all'acidosi metabolica, dovrebbe essere trattato.

Acidosi lattica

L'acidosi lattica è un'altra malattia comune in cui si verifica un accumulo significativo di acido lattico. Il tipo A è contrassegnato da anossia tissutale apparente. Il tipo B praticamente non si manifesta.

Il tipo A appare più spesso. Il tipo B si manifesta molto rapidamente, i motivi per cui gli scienziati non hanno ancora identificato in modo affidabile.

L'acidosi lattica di tipo A si sviluppa a causa di:

  1. Diabete.
  2. Epilessia.
  3. Stati convulsi.
  4. La malattia di Hodgkin.
  5. Malattie del fegato e dei reni.
  6. Neoplasia.
  7. Mieloma.
  8. Infezioni.
  9. Leucemia.
  10. Batteriemia.
  11. Linfoma generalizzato

L'acidosi lattica di tipo B si sviluppa a causa dell'esposizione a pesticidi, tossine e farmaci.

Cause di acidosi

Mantenere un normale equilibrio acido-base è un fattore altrettanto importante quanto l'assenza di malattie infettive. Le principali cause di acidosi sono lo stile di vita, la modalità inattiva del giorno e una dieta malsana. Colpisce anche l'ecologia in cui una persona risiede.

La nutrizione svolge un ruolo molto importante. Sembra che solo gli alimenti acidi contribuiscano allo sviluppo dell'acidosi. Infatti, l'acido nel corpo è il risultato della rottura e dell'ossidazione degli elementi del cibo. È importante che i reni e i polmoni funzionino bene. I reni aiutano nella rimozione di elementi non volatili e leggeri - volatili.

Inoltre, il corpo non dovrebbe essere disturbato dal metabolismo e non dovrebbero esserci malattie croniche che provocano un decorso latente di acidosi. Questi includono tumori, allergie, nevrosi, reumatismi, infiammazione dei tessuti, ecc.

Sintomi di acidosi

L'acidosi è spesso manifestata dai sintomi con cui viene espressa la principale malattia. In forma lieve, potrebbe non apparire affatto. A volte provoca nausea, vomito e stanchezza. La forma grave si manifesta in violazioni della frequenza e profondità della respirazione, della frequenza cardiaca e dello stupore. Inoltre, la forma grave è caratterizzata da un metabolismo compromesso nel cervello. Questo porta a costante sonnolenza e coma.

Una forma acuta di acidosi è riconosciuta dalla comparsa di diarrea e insufficiente apporto di sangue ai tessuti. Il flusso sanguigno ridotto provoca disidratazione, shock, perdita di sangue acuta e malattie cardiache.

Nei bambini, l'acidosi può verificarsi a causa della nascita della malattia. Ciò influenza il suo sviluppo, portando a convulsioni e ritardo del carattere.

La fase iniziale può essere riconosciuta da:

  • Debolezza.
  • Mal di testa.
  • Sonnolenza.
  • Letargia.
  • Depressione del sistema nervoso.

L'aggravamento dell'acidosi è accompagnato dalla comparsa di:

  • Dispnea durante lo sforzo fisico.
  • Respirazione rapida e palpitazioni
  • Problemi digestivi: diarrea, vomito, nausea, che porta alla disidratazione.

Quando si nota il diabete, l'odore di frutta in bocca, tra gli altri segni.

Acidosi e alcalosi

Acidosi e alcalosi sono anomalie in violazione dei processi metabolici nel corpo. L'acidosi è un aumento dei livelli di acido. L'alcalosi è la deviazione verso gli alcali.

Nella forma compensata della malattia, c'è un cambiamento nel bicarbonato di sodio e nell'acido carbonico. In forma scompensata, vi è una violazione della quantità di acidi e alcali nella direzione di eccesso di una delle sostanze.

Abbastanza spesso, l'acidosi si verifica sullo sfondo di cause non respiratorie. Questo è un accumulo di acido lattico, acido acetoacetico o acido idrossibutirrico. L'accumulo di acido lattico è spesso notato a causa di violazioni del cuore o dei polmoni (privazione di ossigeno). Inoltre, la malattia si sviluppa sullo sfondo della diarrea. In questo caso, il corpo include funzioni compensative, quando c'è un equilibrio tra acidi e alcali.

Alcalosi e acidosi influenzano il corpo. La respirazione cambia, il tono dei vasi sanguigni diminuisce, il volume minuto del cuore e la pressione sanguigna diminuiscono. Equilibrio dell'acqua e dell'elettrolita. Le ossa perdono la loro durezza, i cambiamenti nel lavoro del cuore si verificano gradualmente.

Trattamento dell'acidosi

Poiché l'acidosi praticamente non si manifesta, il trattamento è diretto all'eliminazione delle sue cause. Tuttavia, il fenomeno stesso non viene ignorato. L'acidosi viene trattata con cibo proteico nella forma lieve della sua manifestazione. Dei farmaci prescritti bicarbonato di sodio all'interno con una forma lieve o endovenosa con grave. Il carbonato di calcio è prescritto, se è necessario limitare la quantità di sodio e ipocalcemia.

L'acidosi metabolica è trattata:

  1. Bicarbonato di sodio
  2. Acido nicotinico
  3. Kokarboksilazu.
  4. Riboflavina mononucleotide.
  5. Acido glutammico
  6. Dicloroacetato.

Per patologie nel tratto gastrointestinale, assumere oralmente il Rehydration Salt, Dimephosphone.

L'obiettivo principale è sulla corretta alimentazione. Durante il trattamento, dovresti abbandonare il caffè e l'alcol. Frutta, grassi di origine vegetale, frutti di bosco, verdure fresche sono presi insieme a pane bianco, pasta, grassi animali. Si consiglia vivamente di prendere un decotto di riso per rimuovere tossine, scorie e altri elementi nocivi.

prospettiva

L'acidosi influisce sulla funzionalità dell'intero organismo. Se l'equilibrio acido-base viene disturbato, anche altri sistemi vengono violati. Colpisce principalmente il cuore, i polmoni e i reni. Tuttavia, l'acidosi spesso indica lo sviluppo di altre malattie che influenzano la violazione dei processi metabolici. La prognosi dipende completamente da misure mediche per eliminare la causa e l'acidosi stessa.

L'aspettativa di vita dipende da quanto velocemente una persona tratta l'acidosi. In alcuni casi parliamo di morte, se il paziente non prende alcuna misura.

acidosi

L'acidosi è una condizione specifica del corpo, che è caratterizzata da una violazione dell'equilibrio acido-base. Nell'acidosi, una quantità in eccesso assoluta o relativa di acidi, che donano i protoni, si forma rispetto alle basi attaccanti. Lo sviluppo di questo disturbo nell'organismo contribuisce all'eliminazione insufficiente degli acidi organici da esso, nonché alla loro ossidazione. Pertanto, le malattie febbrili, i disturbi intestinali, l'inedia provocano un ritardo nel corpo di questi acidi. Di conseguenza, l'acetone e l'acido acetoacetico, cioè l'acetonuria, si formano nell'urina e in casi molto gravi si sviluppa un coma.

Di norma, l'acidosi è caratterizzata da diversi tipi. Tra questi, questa condizione è classificata in base agli indicatori dell'idrogeno: acidosi di tipo compensato (a pH 7,35 con aumento della frequenza cardiaca, respirazione e pressione arteriosa), tipo subcompensato (pH 7,34-7,25; aritmie cardiache, difficoltà respiratorie, vomito con diarrea ), il tipo non compensato (a pH inferiore a 7,24, il lavoro del SNC, SSS, tratto gastrointestinale, ecc.) è disturbato. Inoltre, l'acidosi si distingue per origine eziologica. Può essere gas (respiratorio o respiratorio) a causa di scarsa ventilazione dei polmoni o inalazione di livelli elevati di anidride carbonica e non gassoso, che è diviso in metabolico, escretore, esogeno, misto.

Nell'acidosi metabolica, i prodotti acidi si accumulano nei tessuti che non sono sufficientemente legati o distrutti nel corpo. L'acidosi escretoria è caratterizzata dalla difficoltà della rimozione dei reni di acidi dalle proprietà non volatili o dall'aumento della perdita di basi GIT. In quei casi in cui una grande quantità di sostanze o acidi che formano acidi durante alcuni processi metabolici entrano nel corpo, si sviluppa una forma esogena di acidosi. Ma come risultato della connessione di diverse acidosi, viene contemporaneamente rilevata la formazione di un tipo misto.

Il principale metodo di trattamento di questa condizione patologica è l'eliminazione del fattore eziologico che ha causato lo sviluppo di acidosi e la nomina della terapia sintomatica sotto forma di ingestione di bicarbonato di sodio e di bere abbondantemente.

Acidosi metabolica

La violazione dell'acidità e dell'equilibrio alcalino nel corpo sotto forma di basso pH e la quantità di bicarbonato nel sangue è chiamata acidosi metabolica. È considerato il più comune tra tutti i tipi di questo disturbo patologico.

L'acidosi di origine metabolica si sviluppa nei casi in cui un sacco di prodotti di un metabolismo acido sono prodotti nel corpo, o quando è impossibile per i reni rimuoverli dal corpo.

L'acidosi metabolica è di diversi tipi. In primo luogo, è una forma diabetica di un disturbo del CSF, cioè una chetoacidosi diabetica, che si sviluppa sullo sfondo di un decorso incontrollato del diabete con un eccesso di corpi chetonici nel corpo, che sono acidi di natura debolmente organica. In secondo luogo, è un'acidosi di origine ipercloremica, a causa di significative perdite di bicarbonato di sodio, ad esempio, a causa della diarrea. Terzo, è l'acidosi lattica, in cui il corpo accumula acido lattico, che può essere associato ad abuso di alcol; neoplasie maligne; intenso sforzo fisico a lungo termine. E anche sullo sfondo di insufficiente funzionalità epatica; ipoglicemia; durante l'assunzione di alcuni farmaci, come i salicilati; sindrome convulsa; mancanza di ossigeno nell'anemia in forma grave, scompenso cardiaco e shock.

A volte l'acidosi metabolica può essere causata da acidosi renale a causa di malattia renale; avvelenamento con metanolo, glicole etilenico e aspirina; grave disidratazione.

Sintomi dell'acidosi metabolica a causa della patologia o condizione sottostante che contribuisce alla sua insorgenza. Di norma, nell'acidosi metabolica, il paziente inizia a respirare rapidamente, si trova in uno stato stordito, soporifero o inibito. Una forma grave di questa condizione patologica può causare shock e morte. Ma a volte l'acidosi metabolica si manifesta in una forma relativamente leggera e cronicamente fluente.

Per diagnosticare questa malattia, vengono eseguiti alcuni test, cioè il sangue viene prelevato dall'arteria per la presenza di composizione del gas, gli elettroliti nel siero del sangue e l'urina per l'analisi del pH. Gli esami del sangue offrono l'opportunità di determinare l'acidosi nel corpo, che si è formata a causa di una insufficiente funzione respiratoria, o è davvero pura acidosi della genesi metabolica. E per determinare la causa del suo verificarsi potrebbero essere necessari altri metodi di ricerca.

Tutta la terapia di acidosi metabolica consiste nel trattamento della malattia di base. Per migliorare la violazione del metabolismo acido e alcalino, viene prescritta la somministrazione endovenosa di bicarbonato di sodio o sotto forma di ingestione di una soluzione di bicarbonato di sodio.

Una possibile complicazione dell'acidosi metabolica può essere lo shock e la morte, quindi tutte le malattie che possono portare a questa condizione patologica dovrebbero essere controllate da professionisti medici. Pertanto, un attento monitoraggio e un trattamento tempestivo del diabete di tipo 1 può prevenire la chetoacidosi diabetica, uno dei tipi di acidosi metabolica.

Causa l'acidosi

L'acidosi è considerata oggi un fenomeno diffuso nel mondo moderno. Ma per il normale funzionamento del nostro corpo, è necessario mantenere il suo ambiente interno e l'acidità in assoluta costanza. Poiché l'acidità normale è un valore pH con indicatori di 7,35-7,45, l'acidosi è una condizione patologica in cui l'acidità diminuisce al di sotto del pH 7,35.

Le cause dell'acidificazione del corpo sono alcuni fattori, come un ambiente inquinato; uno stile di vita in cui ci sono pochi movimenti e, naturalmente, una dieta sbagliata. Tutto questo causa una scarsa qualità della vita sotto forma di mal di testa e stanchezza.

Sfortunatamente, l'uomo moderno mangia oggi tali prodotti che portano alla formazione di acidosi in lui. Inoltre, è un errore pensare che i prodotti di natura acida causino acidificazione o acidosi nel corpo. In generale, gli acidi sono il risultato del processo metabolico nel corpo durante la demolizione e la lavorazione di prodotti alimentari che contengono grassi, idrocarburi, fosfati, amminoacidi contenenti zolfo. Come risultato del processo di scissione di tutte queste sostanze, si formano acidi di origine organica che possono essere neutralizzati da anioni di verdure fresche e frutta che entrano nell'organismo, nonché a causa di sostanze alcaline, che si formano come risultato del metabolismo.

Per mantenere l'equilibrio acido e alcalino, sono necessari sistemi di tampone ematico, oltre a polmoni e reni. Con l'aiuto dei polmoni, gli acidi volatili vengono eliminati dal corpo e gli acidi non volatili vengono escreti dai reni. Inoltre, l'alimentazione, lo stato mentale e persino l'ora del giorno di una persona possono influire sull'acidità del corpo. Di norma, la seconda metà della notte è caratterizzata da una grande fuoriuscita nelle urine di prodotti acidi del metabolismo, che può essere determinata nella misura dell'uno per cento con l'aiuto della cartina di tornasole. E il 99% degli acidi viene escreto nelle urine in uno stato legato. I valori normali di pH delle urine variano da 6,2 a 6,9. E se questi valori sono ridotti da 4,5 a 6,0, allora questo indica che una quantità significativa di prodotti entra nel corpo, che causa la formazione di acidi nel corpo.

Inoltre, patologie gravi di polmoni, reni o disturbi metabolici generali possono causare lo sviluppo di acidosi. Ma molte forme di malattie croniche possono portare a acidosi latente, che avrà un impatto negativo a lungo termine sul corpo. Ci sono anche diverse malattie che causano condizioni patologiche di natura reumatica, neoplasie maligne, carie, reazioni allergiche, infiammazioni di tessuti di natura cronica e nevrosi.

Sintomi di acidosi

Quasi tutti i segni e i sintomi di acidosi in grado lieve o moderatamente fluente sono associati alla malattia di base. Ma il quadro sintomatico di questa condizione patologica dipende dal grado di presenza di acidi nel sangue.

Di norma, i sintomi principali dell'acidosi sono nascosti sotto i sintomi della malattia principale ed è piuttosto difficile distinguerli. Ad esempio, una forma lieve di acidosi è quasi asintomatica o talvolta si nota affaticamento, nausea e vomito. Ma nella grave acidosi metabolica si manifesta l'iperpnea, che inizialmente è caratterizzata dalla profondità della respirazione e quindi dalla frequenza (sindrome di Kussmaul). In alcuni casi, ci sono segni di un ridotto volume di ECG, perdita di alcali attraverso il tratto gastrointestinale. Inoltre, l'acidosi gravemente scorrevole provoca lo sviluppo di shock circolatorio a causa del disturbo delle contrazioni cardiache e della reazione dei vasi alla periferia, alle catecolamine e provoca anche stordimento.

I sintomi di acidosi sullo sfondo di una forma adeguata di compensazione respiratoria e la debole presenza di acidi nel sangue (acidemia) sono piuttosto debolmente espressi rispetto all'acidosi metabolica e respiratoria in associazione. Allo stesso tempo, il lavoro del sistema cardiaco conduttore viene disturbato quando il pH del sangue è inferiore a 7,2. Il rischio di aritmie aumenta notevolmente in presenza di anomalie cardiache o altri disturbi del metabolismo degli elettroliti. Come conseguenza dell'acidemia, la reazione dei vasi sanguigni e del cuore alle catecolamine diminuisce e questo provoca un calo della pressione arteriosa in futuro in presenza di ipovolemia o shock.

Nell'acidosi, l'aumento della respirazione, l'insulino-resistenza si sviluppa, la proteina si disintegra rapidamente e la sintesi di ATP è inibita. Nella forma grave di questo stato patologico, i processi metabolici nel cervello sono disturbati, il che causa costante sonnolenza e coma.

Una forma acuta di acidosi metabolica si manifesta con diarrea o insufficiente apporto di sangue ai tessuti. Di regola, è caratterizzato da acidosi lattica, che è facilmente rilevabile attraverso l'esame obiettivo. Il flusso sanguigno ridotto comporta disidratazione, perdita di sangue acuta, shock o malattie cardiache. Un sintomo caratteristico dell'acidosi metabolica cronica in un bambino, in combinazione con insufficiente funzionalità renale, potrebbe essere il suo lento sviluppo. Una poliuria spontaneamente avviata indica la presenza di chetoacidosi diabetica e diabete mellito non diagnosticati in precedenza. La patologia congenita dei processi metabolici si manifesta con convulsioni o inibizione generale.

L'epatomegalia nell'acidosi metabolica si verifica sullo sfondo di insufficienza epatica, difetti cardiaci acquisiti, sepsi.

I sintomi di laboratorio consistono in variazioni di elettroliti, glucosio, azoto ureico nel sangue e urina.

Con il digiuno o scarsa nutrizione, si sviluppano chetosi e gastroenterite. Inoltre, in caso di insufficienza renale, viene combinato un intervallo anionico alto e normale.

Acidosi e alcalosi

La maggior parte dei processi patologici che avvengono nel corpo possono influenzare l'equilibrio di acidi e basi nel suo ambiente interno, causando acidosi (acidificazione) e alcalosi (alcalinizzazione).

In caso di acidosi e alcalosi compensate, la quantità assoluta di acido carbonico e bicarbonato di sodio cambia, ma il loro rapporto rimane nella norma di 1:20.

Acidosi e alcalosi di proprietà scompensate sono stati in cui i cambiamenti si verificano non solo nella quantità totale di acidi e alcali, ma anche uno spostamento di questi rapporti sia verso gli acidi che verso le basi.

Segni di insufficienza respiratoria, in contrasto con non respiratoria, sono la tensione nel sangue di anidride carbonica e un eccesso di basi.

La forma non respiratoria di acidosi si sviluppa abbastanza spesso nel corpo a causa dell'accumulo di vari prodotti metabolici che non hanno subito ossidazione. Questi includono acido lattico, acido acetoacetico e acido idrossibutirrico. Una quantità significativa di corpi chetonici si verifica con un ridotto contenuto di glicogeno nel fegato a causa dell'intensa ripartizione dei grassi, tra la fame di ossigeno e il lavoro alterato del ciclo dell'acido tricarbossilico. Inoltre, varie condizioni patologiche contribuiscono all'aumento della concentrazione di corpi chetonici diverse volte, sebbene un numero significativo di esse sia escreto dai reni sotto forma di sali di sodio e di potassio. E questo diventa il risultato della perdita di una grande quantità di alcali e lo sviluppo di acidosi di natura scompensata.

La forma a breve termine di acidosi si verifica a seguito di un intenso sforzo fisico a causa della formazione di acido lattico. Questo può manifestarsi in malattie del cuore e dei polmoni a causa della carenza di ossigeno. Ma in caso di compromissione dell'escrezione renale di ammine di origine organica, possono formarsi solfati, fosfati, acidosi metabolica o escretore. Di norma, la maggior parte delle patologie renali sono accompagnate da sindromi simili.

Con la diarrea, c'è una perdita di una quantità significativa di alcali con il successivo sviluppo di acidosi metabolica, o il succo intestinale alcalino viene secreto attraverso l'enterostomia. Come risultato di questa acidosi, i meccanismi adattativi compensatori che cercano di mantenere l'omeostasi acida e alcalina vengono messi in funzione.

Per compensare i cambiamenti nel pH del sangue, che si verificano nel corpo, è caratterizzato dal rapido ingresso nel lavoro dei meccanismi che sono coinvolti nella diluizione dei liquidi acidi in eccesso al di fuori delle cellule. Allo stesso tempo, interagiscono con gli alcali dei sistemi tampone di cellule e liquidi al di fuori di essi. Di conseguenza, l'alcalosi si riduce e l'acidosi aumenta.

Un importante segno di acidosi è l'iperkalemia. La quantità in eccesso di ioni idrogeno è parzialmente distribuita nelle ossa, dove vengono scambiati per i cationi della parte mineralizzata dello scheletro. Successivamente, sodio e calcio entrano nel sangue dalle ossa e, quindi, sullo sfondo di una acidosi di scambio lunga e grave, si osserva un ammorbidimento, cioè una decalcificazione del tessuto osseo. Ciò aumenta la concentrazione di cationi di calcio, sodio e potassio nel plasma sanguigno.

Inoltre, l'acidosi metabolica è caratterizzata dall'ingresso nei capillari e nelle vene di una quantità significativa di acidi e una diminuzione del biossido di carbonio. Tuttavia, un potente sistema tampone carbonatico aiuta a ridurre la formazione di acido carbonico dagli acidi. È molto instabile e da esso si formano rapidamente acqua e anidride carbonica. Quindi, il sistema "sangue - polmoni" inizia a funzionare. Di conseguenza, la respirazione è eccitata, l'iperventilazione si sviluppa nei polmoni e una significativa quantità di anidride carbonica viene rilasciata dal sangue fino a ripristinare l'equilibrio tra l'acido carbonico e il bicarbonato di sodio. Allo stesso tempo persistono ipercloremia e ipernatriemia.

In caso di cessazione della ventilazione dei polmoni si verifica un accumulo di anidride carbonica nel corpo e quindi l'acidosi è una forma non compensata.

Nel processo di compensazione dell'acidosi, i reni svolgono un ruolo insignificante, dal momento che una piccola quantità di bicarbonati viene formata e filtrata in essi, e quelli che sono stati filtrati vengono riassorbiti. Ma allo stesso tempo, l'acidità nelle urine aumenta a causa del contenuto significativo di acidi titolati in esso. La maggior parte di loro sono acidi organici liberi.

Acidosi e alcalosi possono causare vari disturbi del corpo. Questo si manifesta con un tipo di respiro periodico, una profonda caduta del tono vascolare, una violazione della capacità del letto vascolare in relazione alla pressione sanguigna, una diminuzione del volume minuto del cuore e della pressione arteriosa. Di conseguenza, la circolazione sanguigna nei reni viene ridotta e i processi di filtrazione e riassorbimento vengono disturbati. Di norma, queste condizioni patologiche causano cambiamenti nel lavoro di equilibrio idrico ed elettrolitico.

Come risultato di processi a lungo termine di acidosi e alcalosi, le ossa diventano molli e si forma una decalcificazione. Allo stesso tempo, la quantità di potassio nel tessuto muscolare del miocardio diminuisce, mentre aumenta il contenuto di cationi nel plasma. Tutti questi processi sono le cause dello sviluppo delle patologie cardiache. Di conseguenza, il miocardio sembra avere una sensibilità distorta all'adrenalina, che può portare alla fibrillazione. Si formano anche in varie forme di aritmia, gli indici di ECG cambiano e si nota una ridotta funzione contrattile del muscolo cardiaco. Ma lo squilibrio degli elettroliti porta all'inibizione dell'eccitabilità di nervi e muscoli. Inoltre, una maggiore concentrazione osmotica di fluido all'esterno delle cellule porta a gonfiore dei tessuti e disidratazione cellulare.

Quando l'acidosi gassosa accumula anidride carbonica nel sangue a seguito di alterazioni delle vie respiratorie, edema polmonare, polmonite, ipoventilazione, lesione cerebrale traumatica, ipertensione endocranica, emorragia, anidride carbonica elevata nell'ambiente in cui è presente una persona.

Acidosi lattica

Questa è una condizione patologica in cui una quantità significativa di acido lattico si accumula nel sangue. L'acidosi lattica è caratterizzata da due forme principali: tipo (A) e tipo (B). Nel primo tipo si manifesta una evidente anossia tissutale, mentre nel tipo (B) queste manifestazioni non sono osservate.

Una forma caratteristica di acidosi D-lattica si nota in coloro che hanno un accorciamento anatomico o funzionale dell'intestino tenue. Sullo sfondo della produzione batterica di enzimi, si forma l'acido lattico, che provoca un aumento dello sviluppo di acidosi associata al divario di anioni, così come il coma o lo stupore. Allo stesso tempo il lattato rimane normale.

Il tipo di acidosi lattica (A) è più comune di altri, a causa di diversi tipi di shock. La base della patogenesi dell'acidosi lattica è la perfusione tessutale, la successiva anossia e l'accumulo di ioni idrogeno e lattato. L'indice di pulizia del fegato da lattato diminuisce a causa della ridotta perfusione nell'arteria celiaca e nell'arteria epatica, così come l'ischemia della genesi epatocellulare. Con un pH basso o 7,0, i reni e il fegato possono produrre lattato. Il trattamento di un paziente con acidosi lattica consiste nel correggere i fattori causali dello shock, poiché esiste una stretta relazione tra un alto contenuto di lattato nel sangue e la mortalità.

Inoltre, l'ipossia acuta e grave può causare la formazione di acidosi lattica di questo tipo, che si verifica durante l'asfissia, edema polmonare, condizione asmatica, marcata esacerbazione della patologia polmonare cronica e sostituzione con carbossiemoglobina, metaemoglobina, ossigeno sulfemoglobina.

L'acidosi lattica di tipo (B) si sviluppa all'improvviso, nel giro di poche ore. I fattori che possono causare lo sviluppo di questa condizione patologica non sono completamente compresi. Si presume che la formazione di acidosi lattica di questo tipo sia influenzata dai processi di disordini regionali subclinici di perfusione tessutale. Molto spesso, la forma grave di questa condizione porta all'insufficienza circolatoria, che rende difficile la diagnosi e la distinzione dal tipo (A). Inoltre, il tipo di acidosi lattica (B) è caratterizzato da tre sottotipi.

Nel primo caso, questa forma di acidosi deriva da diabete, malattie renali ed epatiche, infezioni, stati convulsivi e neoplasie. Disturbi del fegato in combinazione con acidosi lattica portano a necrosi massiva e cirrosi. Anche molto spesso, l'insufficienza renale nella forma acuta e cronica è accompagnata da questa acidosi, anche se non vi è alcuna particolare connessione causale tra di loro. Inoltre, batteriemia, leucemia, morbo di Hodgkin, linfoma generalizzato, mieloma, epilessia possono scatenare l'insorgenza di acidosi lattica.

Per il secondo sottotipo è caratterizzato dal verificarsi di tossine, sostanze chimiche tossiche e droghe. Il livello di lattato nel sangue aumenta bruscamente.

La terza forma di acidosi lattica è abbastanza rara ed è causata dalla glicogenosi del primo tipo e da una deficienza di fruttosio-bifosfatasi epatica.

Trattamento dell'acidosi

Quando l'acidosi non viene osservata immagine sintomatica particolarmente pronunciata. La necessità della sua correzione è la possibilità di formazione di patologie ossee, come conseguenza del costante ritardo degli ioni idrogeno e dello sviluppo dell'iperkaliemia.

Quando l'acidosi moderatamente fluente limita il consumo di alimenti proteici, che aiuta a ridurre l'acidosi. La terapia farmacologica include l'uso di bicarbonato di sodio all'interno e nelle forme acute dello stato - somministrazione endovenosa. Nel caso in cui sia necessario limitare la concentrazione di sodio e di ipocalcemia, viene prescritto il carbonato di calcio.

Ma principalmente la terapia dell'acidosi consiste in un trattamento complesso, che include l'eliminazione di fattori eziologici, anemia, ipoproteinemia, correzione dei processi respiratori, disordini elettrolitici, ipovolemia, processi di ossidazione dei tessuti, ecc. Successivamente, nella prescrizione vengono utilizzate soluzioni alcaline.

Per il trattamento dell'acidosi metabolica di origine subcompensata, sono prescritti cocarbossilasi, bicarbonato di sodio, acido glutammico, acido nicotinico e mononucleotide riboflavina. Nelle forme acute di patologie gastrointestinali viene utilizzato il sale di reidratazione orale, che include il bicarbonato di sodio. Anche per la correzione di questa condizione patologica Dimefest usato, che viene utilizzato in presenza di patologie acute e croniche di bronchi e polmoni, rachitismo e diabete. Tuttavia, questo farmaco può causare disturbi dispeptici.

Nel trattamento dell'acidosi metabolica gravemente in corso di origine non compensata, viene utilizzata una terapia di infusione alcalina sotto forma di una soluzione di bicarbonato di sodio, determinata dalla formula di Astrup. E per un apporto limitato di sodio, viene prescritta la Trisamina, che è considerata un buon diuretico con forti effetti alcalinizzanti, riducendo l'indice pCO2. Di solito viene applicato a un pH del sangue di 7,0. Ma per il trattamento di neonati e bambini prematuri, si consiglia di non usarlo, poiché provoca depressione respiratoria, l'accumulo di alcali nelle cellule e provoca ipoglicemia e ipokaliemia.

Per il trattamento dell'acidosi lattica, il farmaco dicloroacetato, che attiva un complesso di enzimi, così come la carnitina e l'acido lipoico, è ampiamente usato.

Con l'introduzione di farmaci anti-acidosi, l'equilibrio tra acidi e alcali viene monitorato e lo ionogramma viene determinato simultaneamente.
Anche per il trattamento dell'acidosi, il paziente deve osservare una dieta equilibrata e corretta. Inoltre, è auspicabile abbandonare l'uso di bevande alcoliche e caffè, che può essere sostituito con succhi naturali, composte, frutta e decotti di bacche. E pasta, pane bianco, grassi animali si bilanciano con frutti di bosco, frutta, verdure fresche, grassi di origine vegetale. A volte, al fine di prevenire lo sviluppo di acidosi, prendono un decotto di riso, che rimuove le tossine, le scorie e altre sostanze nocive dal corpo.